Visualizza articoli per tag: eventi

L'ORIZZONTE degli EVENTI presenta TIMELESS

20 novembre ore 18

Galleria San Ludovico, Parma, b.go Parmigianino 2,

Ingresso libero, aperitivo

  

Programma:

LA POESIA DELLA NATURA

Lettura di liriche di Pierluigi Bacchini 

Leggono: Alessandro Bianchi, Elke Fernández (attori della compagnia degli Speziali che esordirà il 30 novembre 2019 alla Corte di Giarola con Lecturae Dantis)

 

CONCRETE RELATED INSTANCES 1

installazione sonora e composizione elettroacustica di Gian Marco Mora (consulenza acustica e supporto tecnico di Paolo Martignon)

 

Antonio Tacete scrittore legge brani dal suo ultimo libro LA PONGA MUSICA (ed. Battei)

 

Anna Bartoli introduce il suo nuovo libro PARMA LA PETITE CAPITALE (ed. Diabasis) con l’intervento Di Mauro Massa, presidente di Diabasis

 

Andrea Cantagallo (artista) e Alice Squarcia (curatrice) illustrano le opere della mostra L'orizzonte degli eventi 

 

L’orizzonte degli eventi, mostra d’arte contemporanea degli artisti Umberto Squarcia Jr (New York) e Andrea Cantagallo (Parma), galleria San Ludovico a Parma,  aperta fino al 1 dicembre, merc e giov ore 15-18 / ven sab dom ore 10-18

A cura di Alice Squarcia e Tanya Wells

Graphic designer: Edoardo Balordi  Fotografo: Claudio Dattaro

Coordinatore: Arch. Carlos Mengue’

Ringraziamenti: Stefania Provinciali, Francesca Bocchia, Francesco Nani, Oscar Cuper

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Chi indovinerà il brano trasmesso vincerà il disco di cui fa parte e un biglietto gratis d’ingresso all’evento dedicato ai regali, alle curiosità e alla creatività alle Fiere di Modena.

Modena -

Curiosa In Fiera scalda i motori e lo fa affidandosi alle onde sonore di Radio Stella che da ieri propone un simpatico quiz radiofonico dal titolo “Indovina il titolo, vinci il vinile”.

Partecipare è semplicissimo, bastano quattro semplici mosse: sintonizzarsi sulle frequenze di Radio Stella, attendere che parta la sigla del quiz, ascoltare il brano messo in onda e, se lo si riconosce, telefonare il più velocemente possibile al conduttore per dire il titolo del brano. Il primo che darà la risposta esatta riceverà un doppio regalo, il vinile originale di cui fa parte la canzone riconosciuta e un biglietto d’ingresso gratuito a Curiosa in Fiera che quest’anno si terrà dal 29 novembre al 1° dicembre, nel quartiere fieristico di viale Virgilio.

Un quiz reso possibile grazie alla collaborazione con ‘Afffare Fatto il Mercatino dell’usato’ che sarà presente in Fiera con un suo originale e inconsueto spazio espositivo che ospiterà, oltre a tantissimi LP, parte della sua ricchissima collezione di oggettistica, modernariato e impianti audio / video vintage, compreso un bellissimo Juke Box perfettamente conservato, vinili compresi. Il quiz andrà in onda sulle frequenze di Radio Stella sia alla mattina, sia al pomeriggio in orari che di volta in volta cambieranno.

Durante i tre giorni di Curiosa, dal venerdì alla domenica, verranno donati ai bambini anche molti 33 giri con sigle di cartoni animati, canzoni dello Zecchino D’Oro, e compilation con i maggiori successi degli Anni Settanta, Ottanta e Novanta.  Da Capitan Harlock ad Heidi, da Lady Oscar ad Atlas Ufo Robot, dal Caffè della Peppina ai Quarantaquattro Gatti un tuffo nel passato per i genitori e una scoperta per i più piccoli.Inoltre i dj di Radio Stella sono pronti a guidare gli appassionati nell’acquisto di ottimi apparecchi usati senza spendere delle follie visto che “con 50, 70 euro si trovano ottimi giradischi che funzionano benissimo  – spiega Filippo Verni di Radio Stella – e possiamo anche fornire tutte le informazioni per restaurare quelli lasciati a prendere la polvere in soffitta o non utilizzati da molto tempo”. 

L’iniziativa arricchisce l’offerta di Curiosa In Fiera che quest’anno si propone ai visitatori con due importanti novità: oltre Idee Regalo, Creatività e Food torna infatti Children’s Tour, il salone che mette in contatto operatori del settore turistico e famiglie con laboratori, momenti di didattica a 360° e opportunità per raccogliere informazioni e programmare il tempo libero, tra cui sicuramente le vacanze di Natale e le settimane bianche al padiglione B. Per coloro poi che amano regalare o regalarsi libri e sono interessati alla letteratura, c’è Buk, il Festival della Piccola e Media Editoria ideato da Francesco Zarzana, che ospita anche il primo Festival dello Scrittore emergente ideato e organizzato da Eleonora Marsella.

Pubblicato in Dove andiamo? Modena

L'inferno e la fanciulla con Serena Balivo, ideazione e drammaturgia Mariano Dammacco, Serena Balivo, regia Mariano Dammacco. Serena Balivo Premio UBU 2017 Miglior attrice under 35. Primo studio vincitore del Premio Nazionale Giovani Realtà del Teatro. Spettacolo Selezione In Box 2016. Piccola Compagnia Dammacco finalista al Premio Rete Critica 2016. 

Parte con uno speciale viaggio all’Inferno sabato 16 novembre alle 21.15 al Teatro Europa, la stagione 2019/2020 di Europa Teatri: protagonista una bambina, l’attrice Serena Balivo, Premio UBU 2017 Miglior attrice under 35, interprete del testo scritto a quattro mani con Mariano Dammacco che ha curato anche la regìa. Lo spettacolo è un monologo su drammaturgia originale, che sceglie i linguaggi dell’allegoria e dell’umorismo surreale per raccontare la discesa nel regno degli inferi e nella realtà della dimensione di adulti. Nel tragitto, fatto di speranza e aspettative, la protagonista incontra le difficoltà e le delusioni legate alla ricerca di qualcuno che le sia affine, la paura e l’insofferenza per l’autorità e scopre di essere capace, lei stessa, di essere rabbiosa e cattiva, riportando una visione del mondo a tratti angosciante, ma sussurrata con sottile, straniante ironia. Nessun tratto moraleggiante affiora nel succedersi dei quadri, ma il disegno dell’eroico combattimento di ciascuno contro sé stesso, in uno scendere a patti con la realtà dei fatti: l’inferno è intorno a noi e dentro di noi e nel corpo a corpo non ci sono alleanze possibili, né tregue da rispettare.

Al termine dello spettacolo la direzione e gli artisti di Europa Teatri invitano il pubblico a un brindisi benaugurale al Ratafià. 

Sabato 16 novembre 2019 ore 21.15

Teatro Europa

[Via Oradour 14 - Parma]

 

Per informazioni e prenotazioni 

Europa Teatri, Via Oradour 14, Parma, Tel. 0521.243377

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.europateatri.it - www.facebook.com/europateatri  

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

"Ho cominciato a fotografare agli inizi degli anni '80 dopo precedenti esperienze in altre arti grafiche, dedicandomi inizialmente alla fotografia naturalistica, paesaggistica e di viaggio. Nel tempo sono stato conquistato da un genere più creativo e soprattutto dalla fotografia in bianco e nero che ormai prediligo perché trovo che abbia maggiori potenzialità espressive ed artistiche.
Vorrei presentare due brevi video-proiezioni della durata di cinque minuti l’una (eventualmente una terza) e, se ci sarà possibilità, anche una selezione di fotografie stampate e incorniciate. Queste video-proiezioni sono una raccolta di miei lavori realizzati nell’arco degli ultimi anni e rappresentano bene un periodo di stimolante evoluzione artistica che mi ha portato a ripensare la maniera del come rappresentare la realtà con il mezzo fotografico, dalla iniziale ricerca della perfetta riproduzione fino ad una personale riflessione narrativa sulla realtà. Le fotografie, tutte in bianco nero, sono suddivise in due parti: una serie di immagini realizzate per lo più nelle campagne della bassa Parmense, ed una seconda serie di lavori di genere molto più creativo e concettuale" racconta Stefano Cavazzini.

L'appuntamento è per Venerdì 22 novembre 2019 dalle ore 18:30 alle 20:00

Presso Chourmo EnoLibreria
via Imbriani 56, 43125 Parma

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Mercoledì 13 Novembre Modenamoremio vi aspetta in Piazza Matteotti per il quarto e ultimo pomeriggio di divertimento della rassegna “L’autunno in Centro Storico”. 

Dalle ore 17.00 vi accoglieremo, insieme all’Officina del Riuso a.p.s. a.t.s., per il laboratorio esperienziale “Carta e Ri-Carta”.

All’ombra degli alberi della Piazza, conosceremo meglio l’importanza del riciclo della carta e il suo processo, grazie ad una favola e alla creazione del tuo personalissimo foglio! 

Oltre ai momenti di divertimento, non mancheranno anche quelli dedicati al gusto.

Fino al 17 Novembre Piazza Matteotti, Largo Porta Bologna e Largo San Francesco ospiteranno gli stand dove gustare le caldarroste dal tipico sapore autunnale.

Si ringrazia il Comune di Modena per il patrocinio e BPER Banca per il prezioso sostegno.

Pubblicato in Dove andiamo? Modena

Inaugura giovedì 14 novembre, alle 11.00, nell’Oratorio di San Quirino, la mostra fotografica “Il ruolo delle donne durante la Grande Guerra”, da un’idea di Maria Canale, realizzata con il contributo del Comune di Parma in collaborazione con CNDI (Consiglio Nazionale Donne Italiane).  L’evento è inserito nel Programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della prima Guerra mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale. 

L’esposizione racconta, attraverso foto sbiadite in bianco e nero, tutte le donne senza differenze culturali, nazionali, o di classe sociale, che hanno vissuto durante l’epoca della Grande Guerra: un periodo storico drammatico che, però, ha indubbiamente costituito per le donne un’esperienza di libertà e responsabilità senza precedenti. 

Le fotografie mostrano queste donne in ruoli professionali e familiari che rompono con la tradizionale distinzione maschile e femminile, in un periodo di intenso attivismo che altera la rigidità sociale e apre nuovi spazi di emancipazione. In Italia, l’esperienza femminile assume forme rivoluzionarie in quanto la guerra – l’Italia entra in guerra nel 1915 – stravolge gli elementi tradizionali dell’identità della donna, il privato, la vita domestica, la riproduzione. E questo in un paese profondamente segnato dal codice mediterraneo dell’onore, dalla morale e dall’educazione cattolica. Queste trasformazioni sono colte nelle immagini fotografiche, dove, per la prima volta, si vedono donne inserite nel settore pubblico, impegnate prima in opere assistenziali, poi sempre più coinvolte nella sfera produttiva; donne dallo sguardo franco, le mani operose, il portamento fiero e virile.                           

La mostra è costituita da quattro tematiche: Le donne fra pacifismo e interventismo; Associazionismo e volontariato; Le donne e il lavoro; Moda e propaganda.   

Negli 11 giorni della mostra, le Associazioni Federate al CNDI proporranno degli Open- Day dedicati alle proprie attività e, in particolare, AMI Associazione Mazziniana Italiana il 16 novembre, Zonta International  clubs italiani il 23 novembre, Soroptimist International d’Italia il 24 novembre.  

La mostra è realizzata in collaborazione con: Soroptmist Parma, FIDAPA Parma, ADM Associazione Donne Medico Parma, Zonta club Parma, ADEI  WIZO Associazione Donne Ebree d’Italia, Associazione Festa Internazionale della Storia, Università Popolare di Parma, Associazione Mazziniana Italiana, Associazione Nazionale Alpini, Assoarma Parma, Croce Rossa Comitato di Parma.

 Locandina.jpg

“Corriamo con l’Etiopia” la corsa non competitiva della ONG Parma Per gli Altri nelle vie del centro storico di Parma.

Parma - 

C’è chi corre per passione, chi per dimagrire e qualcuno per amore. Parma corre Per gli Altri!

Domenica 17 novembre torna l’annuale appuntamento con “Corriamo con l’Etiopia”, la maratona solidale di 5 km organizzata da Parma Per gli Altri ONG con il patrocinio del Comune di Parma.

Famiglie, ragazzi, adulti, bambini e anziani: tutti possono partecipare e darsi appuntamento in Piazza Duomo a Parma per vivere insieme una mattinata all’insegna dello sport, della solidarietà e dell’incontro tra culture. Sarà possibile iscriversi a partire dalle ore 9:30, un’ora prima della corsa che avrà inizio alle ore 10:30 e che attreverserà le vie del centro storico di Parma.

L’iscrizione avrà un costo simbolico di 10€ per gli adulti e 5€ per tutti i ragazzi minori di 16 annigratuito per i bambini sotto i 5 anni e il ricavato della giornata sarà interamente devoluto al finanziamento dei progetti di Parma Per gli Altri in Etiopia

Al termine della corsa, tutti i partecipanti potranno assistere alla cerimonia del caffè etiope, realizzata per l’occasione dalle sapienti mani delle donne dalla comunità etiope di Parma.

Anche quest’anno “Corriamo con L’Etiopia” si terrà in concomitanza con la più importante manifestazione sportiva etiope: la Great Ethiopian Run 2019 di Addis Abeba, per ricordare ancora una volta l’unione che lega lo stato africano con la città di Parma.

La manifestazione è realizzata con il contributo speciale di Isomec S.r.l. e il supporto di Barilla, Iren, Parmalat e Fabbriceria della Cattedrale di Parma

Vi aspettiamo numerosi ai blocchi di partenza!

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. --- 0521 236758

locandina_Corriamo_Con_LEtiopia_2019.jpg

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma


Un abbraccio a familiari, amici e colleghi con una cerimonia pubblica al Bosco del ricordo.

Mercoledì 13 novembre alle ore 14,30 si terrà una cerimonia pubblica davanti alla lapide che ricorda le vittime dello scoppio, presso l’ingresso all’Ospedale di via Volturno.
Erano le 14,30 del 13 novembre 1979 quando in città echeggiò un duplice boato; tre piani del padiglione Cattani che ospitava la Cardiochirurgia e la Gastroenterologia collassarono. Ventuno persone persero la vita e l’intera città partecipò ai soccorsi, in un avvicendarsi di ricerche affannose, scavi e speranza. Fu proclamato il lutto cittadino dall’allora sindaco Aldo Cremonini.
La tragedia è stata raccontata da un’inchiesta giornalistica svolta dagli studenti del corso di Giornalismo dell’Università di Parma, che sarà donata ai famigliari delle vittime. Per ricordare le persone e rievocare il ricordo della tragedia che coinvolse la città, è fissata la commemorazione

Mercoledì 13 novembre 2019, ore 14.30
Bosco del ricordo, ingresso di via Volturno
Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma

Interverranno:
Massimo Fabi, direttore generale Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma
Don Luigi Valentini, Comunità Betania
Gabriele Balestrazzi, giornalista
Fabrizio Savani, presidente Associazione Sodales

Seguirà la piantumazione di quattro alberi di frutti antichi donati dall’Azienda sperimentale Stuard e la messa a dimora di un’aiuola di fiori donata dall’Associazione Sodales che, dal 2014, coltiva e cura il Bosco del ricordo.

Quarantanni_scoppio_cattani_parma.jpg

Pubblicato in Cronaca Parma

Le parole del Presidente Angelo Merlin: “Formazione in evoluzione fondamentale per operatori ambientali”

Ambiente, sicurezza e lavoro: questi i temi al centro del convegno nazionale, dal titolo “La formazione in ambito HSE: effettività, continuità, organizzazione”, tenuto a Ecomondo da ‘Assoreca’, dal 1994 la prima, più antica e autorevole associazione tra le società di consulenza e servizi per l’ambiente, l’energia, la sicurezza e la responsabilità sociale, che riunisce attorno a sé tutte le principali realtà professionali e industriali che operano a 360° nel delicato settore dell’attenzione, cura e rispetto per l’ecologia.

Al centro del dibattito, aperto dall’Avvocato Angelo Merlin, Presidente di ‘Assoreca’ e stimato legale penalista in materia di ambiente e sicurezza sul lavoro, “Il ragionamento collegiale, condiviso a più voci, con i relatori intervenuti, su come dare effettività e continuità all’obiettivo di fornire centralità al ruolo della formazione stessa, organizzandola scientificamente al meglio per prevenire ed evitare i rischi in cui possono incorrere, in tale ambito, le organizzazioni imprenditoriali”.


Al suo intervento hanno preso avvio i lavori, con l’ampia sessione tenuta da Davide Marazzato, Vice Presidente Vicario di ‘Assoreca’ e vertice del ‘Gruppo Marazzato, che dal 1952 si occupa di logistica, bonifiche ed emergenze ambientali, con Paolo Bocini, Vice Presidente della sezione ‘Laboratori’ di Assoreca, seguito, fra gli altri, anche dall’intervento di Ivano Bosi, Amministratore Delegato di Azzurra Srl e Consigliere Delegato di ‘Marazzato Soluzioni Ambientali Srl’, che ha raccontato “l’importanza della formazione nella gestione delle crisi e delle emergenze in azienda”, condividendo tale tema alla tavola rotonda con Andrea Prati, Membro Effettivo Sezione Imprese ‘Assoreca’.


“Obiettivo del convegno – spiega Davide Marazzato, – è stato individuare un punto di emersione e convergenza circa le migliori best practices in materia, promuovendo l’integrazione, nella figura del formatore, di cultura tecnica e forma mentis che lo qualifichino sempre più quale garante di beni fondamentali e costituzionalmente tutelati per tracciare così le linee guida di un ‘processo educativo’, evocando una molteplicità di prospettive pedagogiche differenti riconducibili a una sintesi condivisa e fruibile in materia di corretto approccio alla tutela dell’ambiente”.


Per Maurizio Scandurra, giornalista economico esperto in tematiche consumeristiche, “l’incontro virtuoso tra le maggior realtà italiane del comparto dimostra come la sinergia integrata tra attori con forme e forze diverse di un medesimo spazio di mercato estenda, massimizzandola, la capacità di problem-solving in un settore, come quello dell’ambiente, ove il mutamento e l’evoluzione sono all’ordine del giorno, stanti anche i repentini e sempre più frequenti cambiamenti climatici in corso di cui occorre prontamente tener conto”.

 

Pubblicato in Ambiente Emilia

Per il quarto anno consecutivo le Biblioteche del Comune di Parma rinnovano la propria adesione all’IGD - International Games Day, un’iniziativa lanciata dall’American Library Association nel 2007.

Parma

Nella giornata di sabato 9 novembre le Biblioteche Guanda, Internazionale Ilaria Alpi, Alice, Pavese e lo Spazio Giovani della Biblioteca Civica propongono un ricco programma di attività e iniziativeaperte a tutti gratuitamente, volte a promuovere la conoscenza e il valore educativo del gioco in un contesto, quello della biblioteca, dalle grandi capacità aggregative nei confronti di tutte le fasce di utenza.

Sabato dalle ore 10 la Biblioteca Alice ospiterà l'Associazione Circolarmente e le attività ludiche, pensate anche per i più piccoli, di Spiazza la Piazza!  Giochi, attività ma soprattutto condivisione tra l'adulto e il bambino.

Dalle ore 15.00 alle 19:30 presso le Biblioteche del San Paolo – Internazionale Ilaria Alpi e Guanda i partecipanti potranno scoprire i nuovi titoli della "sezione gioco" della biblioteca, una ricca collezione che supera ormai i Cento giochi da tavolo

Il tema di quest'anno sarà il Gioco Investigativo: creare la squadra perfetta di investigatori e mettere alla prova le capacità deduttive risolvendo i casi più misteriosi e intricati, come dei veri Sherlock Holmes moderni.

Il pubblico sarà guidato nella scelta dei giochi e supportato nel loro svolgimento dal personale della Biblioteca Internazionale Alpi e dagli operatori specializzati dell'associazione Comelasfoglia.

L'ingresso è rivolto a un pubblico di adultiragazzi e bambini (dai 4 anni in su).

Dalle ore 15.30 la Biblioteca Cesare Pavese promuoverà un intero pomeriggio dedicato al gioco.

Nell'era del giocattolo da comprare già costruito, del giocattolo super-animato, i vecchi giochi che un tempo servivano da passatempo per i nostri nonni, o per i nostri genitori, sono validi ancora oggi per favorire momenti di aggregazione e cordialità, per questo vale la pena riprenderli in mano e far volare la fantasia dei bambini.

Un gioco semplice permette infatti lo sviluppo della meraviglia, ovvero quella sensazione e stato d'animo che è alla base della scoperta, del divertimento, dello stare bene con se stessi e con gli altri.

L’incontro è pensato per mostrare ai bambini come è possibile divertirsi con oggetti semplici e incentivare l’ingegnosità e la spensieratezza. 

Verranno quindi presentati ai bimbi giochi realizzati con il legno e altri materiali di scarto, capaci di mettere in moto logiche e abilità differenti.

Tra questi il Pinocchio salterello, il tangram e la valigia/teatrino delle ombre.

 

I giochi saranno a disposizione del pubblico per essere personalizzati, giocati e rigiocati (sino a esaurimento scorte).

Un incontro a cura dell'attore e scenografo Franco Tanzi, adatto a bambini dai 6 anni.

Dalle ore 16.00 invece lo Spazio Giovani della Biblioteca Civica proporrà un pomeriggio di giochi da tavolo e videogames presso la Videoteca Comunale "Centro Cinema Lino Ventura", in Strada D'Azeglio 45D.

I volontari Giulia e Andrea ci accompagneranno alla scoperta di novità e proposte di retrogaming, titoli celebri e giochi print and play, giochi di ruolo e party games. 

L'evento è aperto a bambini e ragazzi di tutte le età, adulti e famiglie. 

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.

 

Perché il gioco in Biblioteca?

Da sempre le biblioteche si sono presentate come luoghi di trasmissione culturale, luoghi nei quali trascorrere piacevolmente il proprio tempo libero, da soli o in compagnia di altre persone. Luoghi nei quali confrontarsi anche con i nuovi media. Sono per eccellenza i luoghi di alfabetizzazione.

Il gioco rappresenta la chiave dell'alfabetizzazione, in ogni momento della vita delle persone.

I giochi non sono solo ricreazione o fuga dal quotidiano. Giocare è un esercizio di libero arbitrio in cui vengono messi in pratica valori fondativi della convivenza sociale. Bisogna compiere scelte strategiche e tattiche, stabilire priorità, affrontare sconfitte, confrontarsi o cooperare con altri giocatori. Giocare favorisce il coordinamento motorio, la capacità di concentrazione e decisione e il pensiero logico e la creatività. Il gioco è occasione di condivisione e scambio. I giochi possono dunque contribuire a completare la mission della biblioteca, volta a fornire un servizio culturale e di intrattenimento.

 
Pagina 4 di 122