Visualizza articoli per tag: astrologia

Giovedì, 27 Agosto 2020 07:52

Torna "Auspicia Festival" a Salsomaggiore Terme

Auspicia Festival: ritorna a Salsomaggiore Terme il più grande festival italiano dedicato all’astrologia

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

I misteri dell'accelerazione degli elettroni radioemittenti sulla cresta di una colossale onda d'urto cosmica scoperta dalla rete di telescopi LOFAR.

C’è un giovane studente di dottorato dell'Università di Bologna (che collabora anche con l'Istituto Nazionale di Astrofisica, INAF) alla testa di un gruppo internazionale di astronomi che ha scoperto, nell’ammasso di galassie Abell 2249, uno degli shock intergalattici più estesi ed elusivi mai osservati nel cielo fino ad oggi. Gli esperti guidati da Nicola Locatelli lo hanno chiamato “Cornetto Relic”, il che rievoca la sua forma a mezzaluna.

Locatelli sta prendendo parte al progetto MAGCOW finanziato con i fondi europei Horizon 2020 per lo studio dei campi magnetici nelle regioni più vaste e rarefatte dell’Universo. I dati che hanno portato a questo risultato sono stati ottenuti durante una survey realizzata con il potente telescopio europeo Low Frequency Array (LOFAR), la più estesa rete per osservazioni radioastronomiche in bassa frequenza al mondo attualmente operativa. Lo studio è stato accettato sulla rivista MNRAS Letters.

Abell 2249 è un agglomerato di centinaia di galassie immerse in una “bolla” di decine di milioni di anni luce di gas rarefatto e caldissimo, costituito da protoni ed elettroni non legati tra di loro (cioè dal cosiddetto plasma). Come in altri grossi ammassi dell'Universo, il gas può essere talvolta solcato da gigantesche onde, sollevate ogni qual volta ammassi più piccoli si imbattono nel maggiore venendone attratti dalla forza di gravità.

Quando le onde generate dallo scontro viaggiano più veloci della velocità del suono del plasma (cioè a diverse migliaia di chilometri al secondo) formano degli shock, ovvero delle onde d'urto. Ciò che le rende particolari è il fatto che molti elettroni liberi del gas vengono accelerati fin quasi alla velocità della luce e che, grazie alla presenza di campi magnetici, emettono onde radio che possono essere catturate dai radiotelescopi sulla Terra.

In queste circostanze, uno shock intergalattico diventa un “relitto radio”, uno dei fenomeni complessivamente più potenti dell'Universo. In Abell 2249 non era però ancora nota l'esistenza di alcun relitto radio, nonostante questo ammasso fosse un candidato ideale per ospitarne uno. E proprio grazie a LOFAR è stato possibile scoprirlo e studiarlo.

L'accelerazione di elettroni da parte di onde d'urto astrofisiche è nota da decenni, a partire dallo studio dei resti di supernova, ed è spiegata da un meccanismo proposto per la prima volta da Enrico Fermi nel 1949”, ricorda Franco Vazza, Principal Investigator del progetto MAGCOW finanziato da Horizon 2020, nonché ricercatore presso l’Università di Bologna e associato INAF, “tuttavia, nel caso degli shock negli ammassi di galassie, un grosso problema energetico dà sempre filo da torcere agli astronomi: la potenza osservata in praticamente tutti i relitti radio è così elevata da richiedere che qualche ulteriore meccanismo, tuttora ignoto, abbia operato prima del passaggio dello shock, per pre-riscaldare gli elettroni, come nei warm-up sportivi”.

L’evocativo nome “Cornetto” è stato scelto perché è uno delle forme mancanti nel censimento di questi grandiosi oggetti astrofisici: il Cornetto Relic promette di essere il prototipo di una classe di giganteschi relitti radio fin qui passati inosservati da parte di tutti i telescopi radio, per motivi di sensibilità, che invece il LOFAR potrebbe aver iniziato a scoprire con regolarità.

Il primo autore dello studio, Locatelli, spiega: “La novità introdotta da questo lavoro è che il Cornetto Relic emette tutta la sua enorme potenza a partire da un’area abbastanza estesa nel cielo (circa mezza Luna), da apparire debole alle nostre antenne, ed essere in compenso facilmente spiegabile dal classico meccanismo à-la Fermi, senza richiedere nessun ingrediente aggiuntivo. La 'forza' del Cornetto starebbe quindi ironicamente nella sua ‘debolezza’”.

Proprio legandosi a questo concetto, Gianfranco Brunetti dell'INAF di Bologna, coordinatore del consorzio italiano LOFAR, precisa: “Il punto è capire quanto comuni siano questi relitti di bassa brillanza, in tal senso LOFAR apre una finestra di osservazione nuova che ci permette di testare i meccanismi di accelerazione di particelle negli ammassi. Il nostro studio ha permesso di porre vincoli molto più stringenti che in passato sui parametri fisici del relitto e sull'efficienza di accelerazione delle particelle".

LOFAR è un potente strumento di ultima generazione costituito dall’insieme di 25 mila antenne raggruppate in 51 stazioni radio sparse per mezza Europa, frutto di una grande collaborazione. Ricordiamo che l’INAF guida un consorzio nazionale e dal 2018 al 2022 ha pianificato di investire in LOFAR circa 2,5 milioni di euro partecipando con il suo personale anche allo sviluppo della nuova generazione di dispositivi elettronici allo stato dell’arte che equipaggeranno il radiotelescopio e al software che regola il funzionamento del telescopio. LOFAR è concepito per catturare le onde radio alle frequenze più basse captabili da Terra, 10-240 MHz (mega-Hertz). L'emissione radio prodotta dai relitti, non a caso, è tipicamente molto più intensa alle basse frequenze (poche centinaia di MHz), ovvero quelle per le quali LOFAR è stato progettato.

Lo studio di oggetti come il Cornetto richiede un notevole tempo di utilizzo dei telescopi e di calcolo, ed è necessario l'impiego di grandi team per l'analisi dei dati. Le antenne di LOFAR producono un’immensa quantità di dati e in questo caso l’elaborazione e l’analisi è stata eseguita utilizzando i nodi di calcolo italiani.

Con questo studio, gli autori sono convinti di aver dimostrato che l'accelerazione da shock “classica” possa operare efficacemente anche sull’enorme scala dei milioni di anni luce tra le galassie, e che sia questa in effetti la prima volta che possiamo osservare direttamente questo fenomeno, mentre accade.

L’articolo “Discovering the most elusive radio relic in the sky: Diffuse Shock Acceleration caught in the act?” di Nicola T. Locatelli (Università di Bologna, INAF – Istituto di Radioastronomia) et al. è stato accettato per la pubblicazione sulla rivista Monthly Notices of the Royal Astronomical Society Letters. Allo studio hanno contribuito anche K. Rajpurohit, D. Dallacasa, A. Bonafede, C. Stuardi ed E. Bonassieux (per l’Università di Bologna, tutti finanziati dal progetto Horizon 2020 DRANOEL), F. Gastaldello e M. Rossetti dello IASF di Milano.

Pubblicato in Ambiente Emilia

Roberto Giacobbo chiudera' l'evento il Giorno 6 Al Palazzo Congressi di Salsomaggiore Terme. Ospiti famosi e volti hanno ruotatto tra il 4 5 e 6 gennaio  a Salsomaggiore Terme in occasione di Auspicia, il primo Festival italiano dedicato all'Astrologia e alla conoscenza di sé.

(Servizio fotografico a cura di Francesca Bocchia)

Parma 5 gennaio 2018 - Sarà un volto noto della TV, Roberto Giacobbo, conduttore televisivo, autore e giornalista noto al grande pubblico per le sue trasmissioni di successo come Voyager e Freedom, a chiudere la manifestazione dedicata all'Astrologia e alla Conoscenza di Sé, domenica 6 gennaio alle ore 16 con un incontro dal titolo L'Uomo, la Terra e i Pianeti: energie dall'Universo.

L'Auspicia Festival, in svolgimento  dal 4 genaio all'interno del Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore Terme, e si concluderà il 6 gennaio 2019, ha potuto contare contare anche sulla presenza di tanti altri ospiti famosi come, le astrologhe Grazia Bordoni, Lidia Fassio e Anna Maria Morsucci, il sensitivo Craig Warwick, ospite fisso delle trasmissioni sui canali Mediaset, Simon&theStars, astrologo il cui oroscopo è ospitato da «Glamour», «Vanity Fair», «Corriere della Sera» e che partecipa periodicamente a «Pinocchio» (Radio Deejay), «Vieni da me» (RaiUno) e a «Movie Mag» (Rai Movie) e le scrittrici Chiara Parenti, Cristina Chiperi e Silvia Zucca.

Conoscere e Conoscersi, queste saranno le parole chiave di questo evento che gode del patrocinio del Comune di Salsomaggiore Terme: una tre giorni di seminari, incontri, presentazione di libri, workshop in piccoli gruppi, talk show e degustazioni dove l'Astrologia verrà trattata con un taglio storico, psicologico e giornalistico e sarà affiancata da altre discipline che aiutano l'individuo a raggiungere una maggiore consapevolezza e a sviluppare il proprio potenziale, quali i Tarocchi, gli Angeli e la lettura grafologica.

Il programma del festival, realizzato grazie al coordinamento scientifico dell'astrologo parmigiano Luigi Stocchi, è stato molto ricco: 34 INCONTRI , DIBATTITI ED EVENTI, 5 WORKSHOP, 6 PRESENTAZIONI DI LIBRI, 5 DEGUSTAZIONI, VISITE GUIDATE AL PALAZZO DEI CONGRESSI, UNA MOSTRA DI TAROCCHI ILLUSTRATI, 31 RELATORI DI FAMA NAZIONALE, OLTRE 20 PROFESSIONISTI A DISPOSIZIONE PER CONSULTI PERSONALIZZATI IN COLLABORAZIONE CON GLI ESPERTI DI ASTROCENTER.IT, piattaforma WENGO.

Il biglietto di accesso è di 12€ per l'entrata giornaliera e €18 per 3 giorni, per coloro che vorranno acquistare il biglietto on line il costo sarà di €10 per l'entrata giornaliera e €15 per 3 giorni.

Per i titolari di carta fedeltà CONAD è previsto uno sconto di €2 sul biglietto di acquisto giornaliero.

 

AUSPICIA_FESTIVAL_SALSOMAGGIORE_2019_060_1.jpg

 

Per visionare il programma completo si prega di visitare il sito www.auspiciafestival.it 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Conoscere, conoscersi: astrologi, tarologi, personal counselor si incontrano all'Auspicia Festival per parlare di consapevolezza e conoscenza di sé.
Parte a Salsomaggiore Terme il prossimo 4, 5 e 6 gennaio il primo Festival italiano dedicato all'Astrologia e ad altre discipline e tecniche di consapevolezza personale
La cornice: lo splendido Palazzo dei Congressi, gioiello di architettura liberty che si apre eccezionalmente al pubblico in tutto il suo splendore.

Parma 4 dicembre 2018 - 34 incontri ed eventi, 5 workshop, 6 presentazioni di libri, 31 relatori di fama nazionale, 20 professionisti a disposizione per consulti personalizzati, questi sono i numeri dell'Auspicia Festival il primo festival nazionale di astrologia, che inaugurerà a Salsomaggiore Terme, Palazzo dei Congressi, il prossimo 4,5 e 6 gennaio 2019, realizzato anche grazie al patrocinio e al contributo del comune della località termale.

Sarà un'occasione unica per incontrarsi e confrontarsi su tematiche come l'Astrologia, la Tarologia e gli Angeli con i massimi esperti a livello nazionale e per comprendere quanto questi strumenti possano essere utili per approfondire la conoscenza di sé e accrescere il proprio potenziale.

Conoscere e Conoscersi, queste saranno le parole chiave di una tre giorni di seminari, incontri, presentazione di libri, workshop in piccoli gruppi, talk show dove l'Astrologia verrà trattata con taglio storico, psicologico e giornalistico.

Venerdì 4 gennaio si inizierà con un incontro con Consolata Anguissola d'Altoé, counselor sistemico relazionale che con il suo seminario "Chiedi e ti sarà dato" introdurrà il pubblico alla conoscenza di strumenti per accedere alla propria consapevolezza e prendere in mano il controllo della propria vita.

Il programma di sabato 5 è ricco di incontri dedicati all'analisi dello stretto intreccio tra astrologia e psicologia.
Si comincerà con l'Astrofisiognomica in compagnia dell'astrologa Eleonora Boscarato e di Marino Cortese, che mostreranno come il volto e il corpo, in abbinamento con i significati dei pianeti che vibrano di più in una carta astrale, svelino la nostra vera identità e ci aiutino a comprenderci meglio. Psicanalisi e Astrologia sarà il tema dell'incontro con l'astrologo Paolo Quagliarella e la psicologa Guia Buzzetti che condurranno interviste impossibili a Jung, Hillman e Bernhard. Al mattino due workshop a piccoli gruppi, il primo guidato dall'astrologo Luigi Stocchi sulle affinità intellettuali, affettive ed erotiche tra un uomo e una donna a partire dai loro dati di nascita e il secondo a cura dell'astrologa Lidia Fassio sarà dedicato a come identificare le risorse, le vocazioni e i talenti negli adolescenti, utilizzando la carta astrale per accompagnarli nelle scelte e consentire loro di coltivare al meglio le loro potenzialità. Nel pomeriggio la stessa Lidia Fassio converserà insieme a Cristina De Vincenzi sul counseling ad indirizzo astrologico.

Nell'incontro Uomini e Donne si parlerà anche di un tema delicato e molto attuale come quello della violenza alle donne con l'astrologa Grazia Bordoni e la psicanalista Guia Buzzetti, di amori malati che sfociano nella violenza cercando di individuarne le motivazioni sia da un punto di vista di transiti e aspetti astrali che da un punto di vista psicologico.

La grafologa Patrizia Lanzi spiegherà come dalla scrittura si possano scoprire i limiti e le potenzialità caratteriali di una persona e come questo strumento sia molto utilizzato anche dalle aziende per la selezione dei propri collaboratori.

Per finire la domenica una serie di incontri sarà dedicata al Karma. È possibile cambiare il proprio destino? Si domanderà l'astrologo e tarologo Giovanni Pelosini, mentre l'astrologo karmico Paolo Crimaldi spiegherà come la lettura del tema natale permetta di comprendere meglio il destino di evoluzione personale e quello delle persone che ci circondano.

L'evento si terrà presso il Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore Terme, gioiello di architettura liberty che da solo vale una visita. Il biglietto di accesso avrà un costo di 12€ per l'entrata giornaliera e €18 per il pass valido 3 giorni. Per coloro che vorranno acquistare il biglietto on line il costo sarà di €10 per l'entrata giornaliera e €15 per 3 giorni. I detentori di carta fidelity CONAD godranno dello sconto di €2 anche per l'acquisto in loco del biglietto giornaliero.

Un'idea regalo per il prossimo Natale per un'amica o un amico appassionato o semplicemente curioso.

 

salsomaggiore-2_1.jpg

uomo_universo_1.jpg

 

carte_tarocchi_1.jpg

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia