Visualizza articoli per tag: spettacoli

Giovedì 2 luglio primo appuntamento a Sant'Ilario per la 15° edizione del festival "Baracca e Burattini". In arrivo nel cortile del Centro Culturale Mavarta (via Piave 2) l'ultima produzione della Compagnia Vladimiro Strinati. 

Lei è l'icona delle donne, Elisabetta II, Regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e degli altri reami del Commonwealth, 94 anni compiuti lo scorso 21 aprile (1926), simbolo nell'immaginario collettivo mondiale di salute e longevità; Elisabetta che tra aprile e maggio (appena per la 4° volta in 68 anni di Regno) ha rilasciato dichiarazioni, parlando del coronavirus, lanciando messaggi di speranza come: "Vinceremo e torneremo insieme" e "Mai mollare".

Pubblicato in Cultura Emilia

Venerdì 19 giugno all'Agriturismo Il Cielo di Strela (Compiano) imperdibile serata con uno dei grandi del cabaret italiano

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

L'emergenza Covid-19 non ferma il cantiere in attesa delle disposizioni sui grandi eventi.

REGGIO EMILIA 19 maggio 2020 - Stiamo vivendo un momento difficile e complicato per tutti. L'emergenza Covid-19 ha imposto nuove regole di vita: in attesa delle nuove disposizioni in materia di grandi eventi nell'ambito della musica e dello spettacolo, il cantiere di RCF Arena al momento prosegue regolarmente e in linea con le tempistiche previste dal piano operativo.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

La conferma arriva da un post su Instagram del rocker di Zocca. In Emilia Romagna era atteso per la tappa di Imola il prossimo 26 giugno. Le prenotazioni erano già 360 mila. Rimandati anche i concerti di Cesare Cremonini e dei Pearl Jam.

Pubblicato in Arte Emilia

Performance di teatro danza domenica 23 febbraio alle ore 18 al Teatro Europa di Parma, prima tappa del progetto “Home” realizzato dalla compagnia di danza parmigiana Compagnia Stalker_Daniele Albanese in collaborazione con Europa Teatri.

Parma - Teatro Europa
domenica 23 febbraio 2020 ore 18
PROGETTO HOME
Prima tappa
coreografia Daniele Albanese

Il momento spettacolare di apertura al pubblico rappresenta l’esito del primo workshop per danzatori professionisti che si svolgerà nei giorni 22 e 23 febbraio impegnando i protagonisti in un lavoro di improvvisazione e originale scrittura coreografica, un’occasione in cui gli spettatori potranno confrontarsi direttamente con le tematiche del progetto. Il percorso creativo di “Home” intende indagare il concetto di “casa”, luogo funzionale, emotivo e dell’identità: sicuro, accogliente, ma anche da reinventare e ricostruire nel tempo delle migrazioni in cui, sempre più di frequente i territori di origine vengono abbandonati alla ricerca di altri, nuovi “tetti”. Un cammino che si svolgerà tra febbraio e luglio 2020 attraverso un ciclo di incontri e residenze, laboratori, spettacoli, incontri con il pubblico, approfondimenti con intellettuali e studiosi, performance dentro e fuori il teatro.

Il piano di lavoro vede di nuovo insieme il coreografo Daniele Albanese ed Europa Teatri, che rinnovano una collaborazione che negli anni ha contribuito alla creazione di spettacoli, workshop e festival di danza. L’evento di domenica 23 ha un biglietto di ingresso di 3 Euro.

Foto in allegato: Daniele Albanese

Per informazioni e prenotazioni
Europa Teatri, Via Oradour 14, Parma, Tel. 0521.243377
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.europateatri.it  - www.facebook.com/europateatri

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

L’opera del fumettista Alberto Breccia sarà al centro della nuova puntata del magazine settimanale Wonderland, in onda su Rai4 martedì 10 dicembre, come sempre in seconda serata.

Scomparso 26 anni fa, Breccia è stato tra i maggiori rappresentati del fumetto argentino, spesso legato alla sfera fantastica e nera, ma sempre caratterizzato da un piglio politico e satirico. Per raccontare l’artista argentino, protagonista di una mostra ospitata da BilBOlBul, il festival internazionale del fumetto di Bologna, Wonderland ha incontrato il suo allievo José Munoz, autore del fumetto Alack Sinner.

La copertina CULT di questa settimana è incentrata su un singolare film documentario dedicato all’artista olandese Maurits Cornelis Escher, Escher - Viaggio nell’infinito di Robin Lutz, che attraverso documenti personali e testimonianze di chi l’ha conosciuto, ricostruisce la vita del visionario artista. Il contributo POP è invece rappresentato dal Noir in Festival, la manifestazione dedicata al noir in ogni sua forma, che quest’anno si svolge tra Como e Milano dal 6 al 12 dicembre.

Le due categorie “pop” e “cult” caratterizzano anche la Wonder Parade, la classifica che chiude ogni puntata segnalando i dieci titoli top della settimana.

Torna la rubrica Stranger Than Fiction dedicata ai più folli e improbabili, ma mai impossibili, progetti cinematografici e televisivi. Questa settimana Wonderland vi racconta il fantasioso Maigret contro Maigret, velleitario tentativo di un produttore italiano degli anni sessanta di far incontrare, in un unico film, il Maigret interpretato da Jean Gabin e quello impersonato in tv da Gino Cervi.

Il particolarissimo sound della band danese Forever Still, immersa in sperimentazioni musicali che spaziano tra il gothic-rock e il metal, è al centro della nuova puntata di Sound Invaders, rubrica presentata da Mario Gazzola dedicata alle più originali connessioni tra musica e arti visive.

 Logo.jpg

 

Wonderland è un programma di Leopoldo Santovincenzo, Carlo Modesti Pauer, Andrea Fornasiero ed Enrico Platania, con la collaborazione di Alessandro Rotili. Produttore esecutivo Sabrina La Croix, regia di Giuseppe Bucchi e Gabriella Squillace.

rai.it/rai4 - raiplay.it/programmi/wonderland

facebook.com/RaiQuattro - @RaiQuattro twitter.com/RaiQuattro - instagram.com/raiquattro

 

Pubblicato in Cultura Emilia
Sabato, 23 Novembre 2019 18:29

Progetto speciale di formazione al teatro

TELEPATIA e MATEMATICA  da sabato 23 novembre - Diretto da Mariano Dammacco

EUROPA TEATRI. Prende il via sabato 23 novembre al Teatro Europa la prima parte del progetto speciale di formazione al teatro “Opera; dalla drammaturgia alla messa in scena” condotto da Mariano Dammacco, drammaturgo e regista della Piccola Compagnia Dammacco.


Il percorso prevede l'incontro con le tecniche base della scrittura drammaturgica e l'esercizio di composizione di una drammaturgia originale. «Ci occuperemo dell’arte del comporre affrontando qualsiasi genere, da quello tragico al comico - spiega Dammacco autore di spettacoli premiati a livello nazionale come “Sonia la rossa” Premio ETI/Scenario, “Amleto e la statale 16” Premio ETI/Vetrine, “Alma Rosè”, studio Premio ETI/Scenario, “Dialoghi con le piante” segnalato al Premio Ubu, “L’ultima notte di Antonio” Premio nazionale di drammaturgia - ho scelto di titolare il laboratorio “Telepatia e matematica” per alludere a due aspetti fondamentali del lavoro di chi scrive per la scena: la ricerca di contattare emotivamente lo spettatore, di fargli provare sentimenti, emozioni e pensieri di qualcun altro, dell’altro da sé, qualcosa di simile alla telepatia. Accanto a questo è necessaria la conoscenza e la frequentazione di regole quasi matematiche, delle tecniche proprie dell’arte della drammaturgia». All’appuntamento di sabato 23 novembre dalle 14 alle 20 seguiranno incontri il 14 dicembre; 11 gennaio 2020; 8 febbraio e 14 marzo. La seconda parte del progetto partirà ad aprile e prevede la messa in scena dei testi prodotti, sotto la guida condotto dell'attrice, regista e autrice Chiara Rubes.

In allegato: Foto ritratto di Mariano Dammacco

Pubblicato in Arte Parma

Si è rinnovato il successo del musical firmato Riccardo Cocciante. Dopo Pesaro è toccato a Parma ospitare il Musical dei record prima di proseguire verso Verona, Milano, Bologna, Firenze, Napoli, Bari, Torino e Roma.

Parma 22 settembre 2019 - Uno spettacolo che, tra le conferme del cast, annovera l'emiliano Lorenzo Campani, nato a Reggio Emilia nel 1973, che si alterna con Giò di Tonno nella parte di Quasimodo e con Leonardo di Minno in quella di Clopin.

Ieri sera, al Parco della Cittadella, è andato in scena l'ultima serata della tappa parmense per la soddisfazione dei tanti spettatori presenti. 

(Le foto di Francesca Bocchia)

Per approfondimenti: https://music.fanpage.it/notre-dame-de-paris-torna-il-musical-dei-record-di-cocciante-nel-cast-elhaida-dani-e-gio-di-tonno/
http://music.fanpage.it/

 

Cast Tour 2019
Quasimodo: Giò Di Tonno, Lorenzo Campani.
Esmeralda: Elhaida Dani, Federica Callori, Tania Tuccinardi.
Frollo: Vittorio Matteucci, Cristian Mini.
Gringoire: Matteo Setti, Riccardo Maccaferri.
Clopin: Leonardo Di Minno, Lorenzo Campani.
Febo: Graziano Galatone, Giacomo Salvietti.

Pubblicato in Arte Emilia
Sabato, 27 Aprile 2019 09:27

Quattro allievi del Boito ad Amici

Quattro allievi del Conservatorio di Musica "Arrigo Boito" di Parma sono stati scelti da Celso Valli, uno dei più grandi produttori italiani, per la band e il coro di Amici, talent che va in onda su Canale 5. Si tratta di una nuova conferma del livello professionale raggiunto dagli studenti dell'Istituto Musicale parmigiano, dopo la recente selezione di tre allievi per l'orchestra di Sanremo Young. A lavorare ad Amici sono Nicole Brandini, Eugenio Cattini, Sabina Ganora e Pietro Posani.

Nicole Brandini, parmigiana, classe 1997, suona il basso elettrico e frequenta il secondo anno di Triennio Accademico di primo livello nel Conservatorio "Arrigo Boito" con il prof. Fabio Crespiatico.

Eugenio Cattini, nato nel 1993 a Guastalla, in provincia di Reggio Emilia, è laureando in chitarra pop e ha studiato con i docenti Luca Colombo e Stefano Scatozza.

Pietro Posani, nato nel 1995 a Bologna, si è laureato a Parma in chitarra a indirizzo pop con il massimo dei voti e menzione d'onore nel 2017, e ha studiato con i docenti Luca Colombo e Diego Donati.

Sabina Ganora, classe 1995, nata a Voghera, è stata invece scelta per il coro di Amici: si è laureata lo scorso marzo in canto pop dopo aver studiato con Rossana Casale, Susanna Parigi e Gaia Mattiuzzi. Tutti e quattro i ragazzi sono inoltre stati allievi del maestro Maurizio Campo, docente di musica di insieme pop del Conservatorio "Arrigo Boito".

Nicole Brandini e Sabina Ganora sono reduci dalla recente avventura televisiva a Sanremo Young, dove erano parte, rispettivamente, dell'orchestra e dei vocalist del talent di Rai Uno.

 

PR_Amici-allievi_Boito-IMG-20190420-WA0006_1.jpg

Pubblicato in Arte Parma
Pagina 1 di 3