Visualizza articoli per tag: spettacoli

Giovedì, 16 Giugno 2022 20:09

Parma Estate 2022

Da giugno a settembre il cartellone di iniziative culturali, sostenuto dal Comune, che animerà Parma e i suoi quartieri con teatro, musica, letteratura, spettacoli, cinema, danza e appuntamenti per bambini e famiglie. Dal 19 al 21 giugno speciale “Festa della Musica”.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Giovedì, 16 Giugno 2022 19:39

Polivalente sotto le stelle

Tre serate di cinema e teatro all’aperto nell'estate di Praticello

Tutto esaurito, nonostante il caldo, alla sala concerti della Casa della Musica sabato scorso (4 giugno) per la serata di apertura di CONTROTEMPI - Itinerari Sonori - storica rassegna parmigiana che da oltre vent'anni offre al pubblico nuovi sguardi sulla controcultura in campo musicale dalla seconda metà del secolo scorso a oggi. 

Pubblicato in Cultura Parma

Sabato 4 giugno alla Casa della Musica

XXI^ edizione di CONTROTEMPI – Itinerari Sonori 2022 inizia con Cantares

 

Sabato 4 giugno alle ore 21.00 alla Casa della Musica - in p.le San Francesco,1 a Parma – prende il via la XXI^ edizione di CONTROTEMPI – Itinerari Sonori - con un primo appuntamento dedicato alla musica e alla poesia, ispirato alla tradizione classica dell’antica Grecia, in cui i suonatori di lira cantavano frammenti dell’Iliade.

Questo genere pareva destinato a morire insieme a moltissime espressioni artistiche del mondo classico, ma verso gli anni ’60-‘70 del secolo scorso, soprattutto in Grecia e in Spagna, le parole dei poeti ricominciano a diventare motivo d’ispirazione per musicisti della portata di Miki Theodorakis, Manos Hatzidakis, Manuel Serrat, Paco Ibañez e Luis LLach. Ed è grazie a loro che Federico García Lorca, Kostantinos Kavafis, Antonio Machado, Ghiannis Ritsos e altri divengono popolari.

Cantares – la musica incontra i poeti - vuole rievocare questo clima, aggiornandolo con il lavoro del noto compositore parmense Adolfo Tanzi - a cui è dedicato il concerto - autore di una musica per coro a quattro voci su due liriche di García Lorca: Memento e Cada Canción.

Si susseguiranno sul palco il trio formato da Livia Farnese – canto - Rocco Rosignoli – canto, chitarra, violino, bouzouki, mandolino e fisarmonica - Alessandro Roveri – pianoforte – per dare poi spazio alle letture con musica della pianista Fiorella Petronici (che ha collaborato con Dacia Maraini e Ursula Wagner e lavorato sia sul testo di Ghiannis Ritsos -  Lettera a Joliot Curie - sia sulla lirica Circe del poeta parmigiano Paolo Consigli) e le voci recitanti di Resi Alberici e Luigi Monfredini, a cui seguirà il Coro Polifonico Dellapina diretto dal Maestro Leonardo Morini.

La qualità dei protagonisti insieme all’orecchiabilità di queste creazioni ha spinto l’ideatrice Alda Tacca, a costruire un evento che probabilmente ai più giovani sembrerà molto vintage, ma che, almeno per una sera, riconcilierà l’armonia astrale con gli andamenti melodici dei brani eseguiti.

La rassegna CONTROTEMPI – Itinerari Sonori è organizzata da Esplora Aps con il contributo di Comune di Parma, Fondazione Cariparma, Chiesi, Cold Point, Koppel e Coop Alleanza 3.0

Ingresso libero fino ad esaurimento posti, è gradita la prenotazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Conto alla rovescia per il Festival più pop d'Italia, in programma dal 9 al 19 giugno a San Secondo Parmense

 

A Mangiacinema si servono anche assaggi di Mangiamusica: in anteprima nazionale lo spettacolo "She's a WOMAN"

Domenica 19 giugno gran chiusura del Festival con il nuovo show di Ezio Guaitamacchi, Andrea Mirò e Brunella Boschetti 

SAN SECONDO PARMENSE (Parma) – Anche quest’anno le emozioni di Mangiamusica approdano dentro Mangiacinema, per quella che sarà una Mangiamusica - Mangiacinema Edition, come già avvenuto nel 2020. Nella splendida Agorà del Museo Coppini di San Secondo Parmense, domenica 19 giugno (con inizio alle 21) andrà in scena in anteprima nazionale "She’s a WOMAN – Un secolo di musica al femminile", nuovo spettacolo di e con Ezio Guaitamacchi, con Andrea Mirò e Brunella Boschetti. Si chiuderà in musica, dunque, questa nona edizione del Festival ideato e diretto dal giornalista Gianluigi Negri, in programma a San Secondo Parmense dal 9 al 19 giugno e dedicato quest'anno a Giovannino Guareschi.

UNA NOTTE DA RE? NO, DA REGINE
"She’s a WOMAN – Un secolo di musica al femminile" vedrà in scena Guaitamacchi (in veste di musicista e narratore), la strepitosa Andrea Mirò (polistrumentista, cantante e direttore musicale) e la formidabile vocalist Brunella Boschetti. Lo spettacolo musical-teatrale è dedicato alle regine del blues, del jazz, del rock: da Aretha Franklin a Janis Joplin, da Amy Winehouse a Joni Mitchell, da Joan Baez a Patti Smith, senza dimenticare Bessie Smith e Billie Holiday. Racconti, suoni e visioni: e, soprattutto, dodici grandi classici della musica al femminile, arrangiati in modo originalissimo.
"Siamo strafelici di debuttare con questa nostra nuova produzione nel bellissimo Festival dell'amico Gianluigi Negri", afferma Guaitamacchi. "Da lui siamo di casa, e ogni anno chiudiamo Mangiacinema con un nostro spettacolo, diverso in ogni occasione. Continua così una bella tradizione che si è sempre trasformata in festa, con tantissima partecipazione, affetto e calore del pubblico". 

ALTRI ASSAGGI DI MANGIAMUSICA
Mangiamusica - Mangiacinema Edition proporrà inoltre, nel primo giorno di Festival, il concerto "Favola umida" dei Mé, Pék e Barba, in programma giovedì 9 giugno nella serata dedicata al compianto imprenditore Paolo Coppini. Poi l'arpista Carla They, con un repertorio di arie verdiane, nella serata d'onore con Ivano Marescotti sabato 11 giugno. Senza dimenticare "Mostri e prodigi", nuovo spettacolo di Vincenzo Zitello, primo divulgatore dell’arpa celtica in Italia e artista di fama internazionale, che andrà in scena domenica 12 giugno (alle 17.30) nella speciale giornata dedicata a Franco Battiato. Con Zitello ci saranno Elisabetta Motta (voce narrante e autrice del libro da cui è tratto lo spettacolo), la performer e poetessa Paola Turroni, l’attore e poeta Davide Ferrari.

LE LOCATION, LE MANGIASTORIE E LE DEGUSTAZIONI GRATUITE
Il Festival si svolgerà nello splendido Museo Agorà Orsi Coppini e negli spazi comunali della straordinaria e quattrocentesca Rocca dei Rossi. Tutti gli eventi saranno a ingresso libero e si terranno anche in caso di maltempo (in questo caso in spazi protetti).
Da quest'anno Mangiacinema inaugura la sezione Le Mangiastorie, curata da Sandro Piovani, giornalista della Gazzetta di Parma e responsabile dell'inserto "Gusto". Ogni Mangiastoria si chiuderà con una degustazione gratuita.

SFOGLIA il programma completo
SCARICA il programma completo in pdf o word
Andrea Mirò, Cristiano Godano, Brunella Boschetti ed Ezio Guaitamacchi al termine di "Amore, morte e rock'n'roll", spettacolo sold out lo scorso anno a Mangiamusica al Teatro Magnani di Fidenza - Foto di Fabrizio Bertolini 
Brunella Boschetti, Ezio Guaitamacchi e Andrea Mirò con il direttore artistico Gianluigi Negri a Mangiacinema lo scorso anno - Foto di Fabrizio Bertolini 
PARTNER 2022
Oltre al sostegno del Comune di San Secondo Parmense e di Coppini Arte Olearia, per il nono anno della kermesse che porta nella provincia di Parma turisti, visitatori e nomi dello spettacolo e del mondo del gusto, il main partner storico rimane Gas Sales Energia.
Special partner è Infinite Statue del gruppo Cosmic Group di Salsomaggiore.
media partner sono Radio 24 (con il programma "La rosa purpurea" di Franco Dassisti, da sempre al fianco di Mangiacinema fin dalla prima edizione del 2014), il settimanale Film Tv, l'agenzia di stampa Italpress, l'emittente Teleambiente, le testate GustoH24Italia a TavolaGazzetta dell'Emilia & dintorni e Stadiotardini.it.

I PREMI MANGIACINEMA 2022
Sette i premi che verranno assegnati in questa edizione: Premio Mangiacinema - Creatore di Sogni a Ivano Marescotti e a Luc Merenda, Premio Mangiacinema - Creatrice di Sogni a Giada Colagrande, Premio Mangiacinema Pop a Enrico Beruschi, Tullio SolenghiPatrizio RoversiValerio Varesi
Premi Mangiacinema 2022 sono firmati e realizzati dall'artista Lucio Nocentini.

I PREMI MANGIACINEMA DELLE PRECEDENTI EDIZIONI
Il Premio Mangiacinema – Creatore di Sogni è stato consegnato a Enrico Vanzina, Elio Pandolfi, Milena Vukotic, Maurizio Nichetti, Paola Pitagora, Pupi e Antonio Avati, Maria Grazia Cucinotta, Francesco Barilli, Carlo Delle Piane, allo scenografo Lorenzo Baraldi e alla costumista Gianna Gissi, Laura Morante, Renato Pozzetto, Sergio Martino, Lucrezia Lante della Rovere, Federico Zampaglione, alla famiglia Pedersoli (i tre figli di Bud Spencer: Cristiana, Diamante e Giuseppe).
Il Premio Mangiacinema alla carriera è stato assegnato a Wilma De Angelis, mentre uno speciale Premio Mangiacinema – Creatore di Sogni è andato allo chef stellato Massimo Spigaroli.
Il Premio Mangiacinema Pop è stato consegnato ai registi Marco Melluso e Diego Schiavo, Gabriel Garko, Gemelli Ruggeri (Luciano Manzalini e Eraldo Turra), Stefano Disegni, Syusy Blady, Vito, Lodo Guenzi, Alberto Patrucco, Flavio Oreglio, Mauro Coruzzi (Platinette), Daniele Persegani, Sandro Piovani, Andrea Grignaffini.
Il Premio Mangiacinema – Creatore di Incubi è stato ritirato da Pupi Avati, Lamberto Bava, Claudio Simonetti.
 
 
 
Pubblicato in Cultura Emilia

Domani mercoledì 1 giugno alle 21, il Fuori Orario di Taneto (RE) chiude la rassegna “Fuori Stand Up” per questa stagione con Francesco De Carlo con la tournée “Pensieri stupendi”, il suo ultimo spettacolo comico composto negli anni dell’isolamento, solo in parte dovuti alla pandemia.

De Carlo, oltre a essere tra i primi comici sbarcati su Netflix con lo spettacolo “Cose di questo mondo”, è anche il comico italiano più internazionale, essendosi esibito in sedici paesi diversi in lingua inglese.

Con questo spettacolo racconta gli effetti degli ultimi due anni di reclusione, riflettendo sulla condizione dell’essere umano e sulla sua inevitabile, ma talvolta ironica, solitudine. Il ruolo del comico è anche quello di trovare i tratti paradossali e divertenti in una situazione difficile come quella che abbiamo vissuto e stiamo vivendo, con un testo sulla solitudine, scritto in solitudine, che ogni tanto fa pure ridere. Spaziando tra messaggi vocali troppo lunghi, temi di statura filosofica, coppie tradizionali e politicamente corretto, coscienza critica e pilates e mascherine e squat, De Carlo condividerà i suoi "pensieri stupendi su cose terribili", descrivendo scene, personaggi e situazioni con il suo tipico approccio spiazzante, spontaneo e surreale.

Ingresso a pagamento con tessera Arci. Per prenotazioni 375/5606552 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Prevendite online su www.eventbride.it.

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia
Mercoledì, 25 Maggio 2022 15:19

Wild Brothers Band venerdì al Fuori Orario

La stagione invernale del Fuori Orario si avvia alla chiusura e nel penultimo fine settimana offre due serate molto diverse fra loro.

Venerdì 27 maggio alle 22.30 arriva la Wild Brothers Band, pietra miliare del rock’n’roll nazionale. Con loro si parte per un viaggio nel mondo di Wilson Pickett, Otis Redding, Rufus Thomas, Solomon Bourke, Ray Charles, The Blues Brothers, James Brown, Sam Cooke, ecc...

La band mette insieme un gruppo di validi strumentisti (batteria, basso, chitarra, tastiere, sax tenore, sax contralto, trombone e tromba) dal notevole impatto scenico e coreografico, che il  cantante Luca Ronzoni, da vero soulman, riesce a far rendere al meglio nelle esibizioni live.

Domani, venerdì 13 maggio alle 22.00, gli Après La Classe tornano al Fuori Orario di Taneto di Gattatico, su quel palco che per tanto tempo a partire dal 2003 è stata quasi una seconda casa per il gruppo salentino.

Energici e coinvolgenti, gli Après La Class sono un vortice di emozioni, soprattutto grazie alla sua inconfondibile patchanka, un mix di suoni e ritmi latin, rock, reggae da sempre filo conduttore del proprio stile.

La band di Aradeo (LE), arriva poco dopo aver pubblicato “Sogno Otro Mundo”, singolo realizzato con la collaborazione di Manu Chao. L’ex Mano Negra, partecipando alle session di registrazione del brano – che nel testo mischia spagnolo, francese e italiano – ha inciso parti di voce e chitarra. È un inno folk-reggae contro il sopruso dell’essere umano nei confronti della natura che lo circonda. Manu Chao e gli Après La Classe hanno lanciato una universale richiesta d’aiuto per il rispetto dell’ambiente.

Gli Après La Classe sono formati da Cesko (voce, synth, chitarre), Puccia (voce, fisarmonica, tastiere), Combass (basso, cori), affiancati da Gianmarco Serra, Alex Ricci e Paco Carrieri. Formatosi nel 1996, il gruppo assume una fisionomia definitiva nel 1999 e nel 2002 esordisce ufficialmente con l'etichetta Edel Italia. L'album di debutto è “Après la Classe” (2002), il cui brano “Paris” diventa subito una hit nelle discoteche e nelle radio italiane venendo anche scelta, nel 2006, come sigla di uno spot televisivo nazionale e come sigla di apertura del programma “Le Iene”.

La serata al Fuori Orario proseguirà con Puccione, Tano dj e Mark Bee.

Informazioni su Facebook.com/FuoriOrariofficial.

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia
Martedì, 03 Maggio 2022 15:47

Giancane questo venerdì al Fuori Orario

Venerdì 6 maggio alle 22.30, il palco del Fuori Orario torna ad animarsi con la musica dal vivo del cantautore romano Giancane, recentemente balzato agli onori della cronaca per la colonna sonora di “Strappare lungo i bordi” di Zerocalcare.

Giancarlo Barbati, classe 1980, in arte Giancane, è stato chitarrista del gruppo romano Muro del Canto fino al 2018, ma ha contemporaneamente avviato una carriera solista già nel 2010.

Dopo l’Ep di debutto “Carne”, del 2013, ha inciso due album: “Una vita al top” nel 2015, e “Ansia e disagio” nel 2017, che contiene il singolo “Ipocondria”, in duetto con il rapper Rancore.

È stato questo brano a far conoscere Giancane in tutta Italia, ma è stata, come dicevamo, la sua colonna sonora del pluripremiato film d’animazione “Strappare lungo i bordi” del fumettista Zerocalcare a fargli fare un salto di qualità artistica e di popolarità. Musicalmente Giancane è riconducibile alla scuola cantautorale romana, che negli ultimi due decenni ha prodotto parecchi nomi interessanti, ma a tratti ricorda il combat folk di gruppi come Bandabardò e Modena City Ramblers.

I suoi testi sono basati su esperienze personali e di strada, tramite una scrittura moderna, che l’ha fatto inserire nella cosiddetta “nuova grammatica cantautorale” italiana. Il suo singolo più recente “Non dormo più” contiene un featuring di Max Pezzali che canta un breve brano citando la sua canzone “Il grande incubo”. Il video di “Non dormo più” ha diversi ospiti, tra cui il noto Chef Rubio.

Pagina 1 di 9