Visualizza articoli per tag: rugby colorno

Il Rugby Colorno riparte da Sostegno Ovale e lo fa con una CENA BENEFICA organizzata in collaborazione con la Club House Biancorossa “Al Travacon”. Il prossimo VENERDI’ 19 GIUGNO,

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Il portale creato dal club gialloblù resterà attivo ed aggiornato fino a quando sarà possibile riprendere gli allenamenti di gruppo all'aperto.

 La gravissima crisi sanitaria che tutta Italia si è trovata a fronteggiare a partire da fine febbraio non ha risparmiato nemmeno le attività sportive e con esse tutte le società che se ne occupano. Questo stop forzato non ha però impedito alla Rugby Parma di attivarsi immediatamente per fornire ai propri atleti, ma anche ai numerosi sostenitori del club, una proposta completa e alternativa al lavoro sul campo, con numerose e interessanti attività da svolgere a casa individualmente.

Pubblicato in Sport Parma

La coordinatrice infermieristica: “A giudicare dall'apprezzamento dei colleghi, si meriterebbero una stella Michelin conquistata sul campo”.

Ogni giorno, per oltre un mese hanno consegnato pasti a tutti i reparti Covid dell’Ospedale Maggiore secondo una turnazione coordinata dal settore Alberghiero dell’Azienda.

Elisa Sgarbanti: "Cerchiamo di restituire qualcosa alle persone che mettono a rischio le proprie vite per salvare le nostre. Con noi Dolcelinea, Pescheria Ranieri e Vecchio Forno di Coltaro

Ci sono situazioni in cui a fare la differenza sono piccoli gesti di puro coraggio, momenti di incondizionato altruismo che contribuiscono a portare un sorriso dove ce n’è bisogno. In questo difficile periodo, tanti si stanno adoperando per dare una mano e tra queste meravigliose gocce d’acqua splende anche quella della Club House “Al Travacon”, ristorante e punto nevralgico del centro sportivo Rugby Colorno, impegnato quotidianamente nella consegna di 80 pasti all’Ospedale Maggiore di Parma.

Facciamo quel che possiamo”, ha commentato la gestrice del locale Elisa Sgarbanti, “cerchiamo di restituire qualcosa a quelle persone che mettono a rischio le proprie vite per salvare le nostre. Non siamo soli Dolcelinea, Pescheria Ranieri e Vecchio Forno di Coltaro ci supportano in questa umile missione”.

Un piccolo passo che rappresenta un grande messaggio di solidarietà e che coinvolge gran parte dei Padiglioni dell’Ospedale, tra cui il Barbieri, l’Ortopedia, la Clinica Medica Generale, la Piastra Tecnica, il Centrale, l’Ala Sud, l’Ala Est e la Torre delle Medicine.

Siamo enormemente riconoscenti a tutti i protagonisti di questa bella iniziativa”, ringrazia il personale dell’Ospedale Maggiore, “la generosa solidarietà e il sostegno che continuano concretamente a dimostrare verso chi si spende per curare i pazienti affetti da Coronavirus, sono encomiabili”.

Sconfitta a testa alta per l’Amatori Valorugby contro il Livorno 1931, tra le favorite del girone e con dichiarate ambizioni di promozione in serie A, che espugna la Cittadella del Rugby di Parma grazie al piede della propria apertura Canepa, autore di tutti e 12 i punti dei labronici.

12 a 7 il risultato finale per gli ospiti con i ragazzi di Zanichelli e Manici che comunque escono dal campo dopo aver lottato per tutti gli ottanta minuti, con un’ottima ed ordinata difesa sempre regolare che ha impedito al Livorno di varcare la linea di meta.

Chiave di volta della partita alla fine qualche piccole ingenuità da parte della giovane truppa dell’Amatori Valorugby, da cui hanno prontamente approfittato i più esperti avversari, abili a cercare la via dei pali che poi ha portato alle 4 segnature finali.

Amatori Valorugby Emilia vs Rugby Livorno 1931 7 - 12 (Pt 7 - 6)

Marcatori: Pt 16’cp Canepa (0-3), 25’m Braglia tr F. Dodi (7-3), 37’cp Canepa (7-6); St 55’ cp Canepa (7-9), 77’cp Canepa (7-12)
Amatori Valorugby Emilia: Melegari; Ciju (51’ Pozzi), Colli, Spagnoli, Tonelli; Ferrari, F. Dodi; Colombo, Cantoni (53’ Scarica), Ciusa; Rossi, Granieri (63’- 70’ Corradi); Calì (79’ Visentin), Tolaini (Cap.) (19’ Braglia), Amin Fawzi (70’ Bertozzi). Non entrato: P. Dodi. All.: Zanichelli - Manici
Rugby Livorno 1931: Righetti; Pellegrini (70’ Menicucci), Del Fiorentino, Ianda, Zannoni; Canepa, Mastrorosa; Piras (60’ Leo), Gior. Gragnani (50’ Castellani), Merani (cap.) (15’ Berthomier); Bottari, Gragnani Giac.; Busquets, Bufalini (65’ Ciapparelli), Ravalle. Non entrati: Sforzi, Zannoni). All.: Ceccherini.
Arbitro: Alex Frasson (TV)
Punti conquistati in classifica: Amatori Valorugby 1; Rugby Livorno 4

Pubblicato in Sport Parma
Giovedì, 14 Giugno 2018 17:10

Cena solidale al Castello di Roccabianca

Serata benefica per raccolta fondi a sostegno di progetti di solidarietà. 28 giugno 2018 ore 19,30 al Castello di Roccabianca (PR). 

 

locandina_roccabianca_2018_3.jpg

 

SOSTEGNO OVALE ONLUS
L'Associazione Onlus Sostegno Ovale nasce dalla volontà della Società Rugby Colorno e da un gruppo di persone convinte che il rugby non sia solo uno sport, ma una metafora del gioco della vita e che il sostegno tra i giocatori aiuti ad affrontare ed a superare gli ostacoli che nella vita si presentano imprevedibilmente, come i rimbalzi della palla ovale.

Nel concreto l'Associazione si pone l'obiettivo di svolgere attività d'intervento sul sociale volte a prevenire il disagio giovanile attraverso reperimento di risorse economiche, culturali ed umane.

I PROGETTI
- "Il Sorriso che non si dimentica", che si propone attraverso tre diverse borse di studio, dedicate alla memoria Filippo Cantoni, di premiare studenti e atleti meritevoli in ambito sportivo, scolastico e sociale;
- "Bufali Rossi", una squadra di ragazzi che, dopo un break down psicologico, attraverso il rugby tornano a frequentare i circuiti ordinari della società;
- "Giovani 4.0 - creatività in movimento", progetto che promuove e facilita incontri a carattere didattico, tra giovani generazioni e adulti, specialmente all'interno dell'ambiente scolastico;
- "Adotta uno sportivo", che cerca di aiutare concretamente famiglie in difficoltà, affinché i figli possano praticare attività sportiva e ludica.

Maggiori info riguardo ai progetti su: www.sostegnoovale.it 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia