Visualizza articoli per tag: USL PR

Mercoledì, 07 Ottobre 2015 12:53

Al via la campagna "Nastro rosa" 2015

Visite ed esami gratuiti nelle Aziende sanitarie di Parma. Le iniziative di LILT. Illuminati in rosa i principali monumenti ed edifici di Parma e provincia. -

Parma, 7 ottobre 2015 -

Torna la campagna "Nastro rosa", organizzata da LILT sezione provinciale di Parma con la collaborazione delle due Aziende sanitarie – AUSL e Azienda Ospedaliero-Universitaria. Un mese, ottobre, dedicato alla prevenzione e diagnosi precoce dei tumori alla mammella, con iniziative di sensibilizzazione e informazione, visite ed esami gratuiti.

GLI APPUNTAMENTI DI SENSIBILIZZAZIONE 

A partire da giovedì 8 ottobre al Teatro Verdi di Busseto, nell'ambito del Festival Verdi, è dedicata alla campagna "Nastro rosa" l'anteprima dell'opera "Rigoletto"; sabato 10 "Nastro Rosa al bar": dalle 17 alle 19 a Varano de Melegari, un aperitivo in rosa in alcuni bar del paese; sabato 17 nella sala parrocchiale Virtus di Sorbolo lo spettacolo "Trio Lescano"; venerdì 23 la cena "in rosa" organizzata dalle volontarie LILT a Salsomaggiore Terme all'Hotel Valentini, per prenotazione 388.7713426 oppure 349.1370558.

MAMMOGRAFIE

Le donne tra i 45 e i 74 anni che non hanno fatto la mammografia negli ultimi due anni, possono effettuarla gratuitamente, in Azienda Ospedaliero-Universitaria il 10 e 17 ottobre, chiamando il numero 0521/704308 dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 14, negli ambulatori di Parma dell'AUSL il 24 ottobre, telefonando al numero 0521/988886 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18, all'Ospedale Santa Maria di Borgo Val di Taro dell'AUSL il 30 ottobre chiamando il numero 0525/970202 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15.

VISITE SENOLOGICHE

Gratuite per le donne di ogni età, negli ambulatori LILT di Parma e provincia, chiamando la segreteria al numero 0521/988886 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. Ancora, organizzate dall'Azienda USL: chiamando il numero 0524/515407 dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 17, visite gratuite alla Casa della Salute di San Secondo, Piazza Martiri della Libertà 24 (2° piano) il 14 ottobre e a Vaio, in Via Don Tincati 5 (ingresso distretto - corpo "O" 1° piano) martedì 20. Inoltre, domenica 25, in occasione di Cioccolandia, a Medesano visite senologiche gratuite nelle sede della LILT in Piazza Rastelli.

ILLUMINAZIONE IN ROSA

Come d'abitudine, monumenti e edifici pubblici si tingono di rosa per tutto il mese. A Parma: il casino Petitot, il padiglione della Direzione dell'Ospedale Maggiore ed il polo di viale Basetti, struttura sanitaria del Distretto di Parma dell'Ausl; in provincia: il monumento dedicato alla stilista Clara Centinaro a Bedonia, il monumento a Elisabetta Farnese a Borgo Val di Taro, il monumento a Giuseppe Verdi ed il Municipio a Busseto, la Casa del Popolo a Calestano, il municipio di Fidenza, la Rocca di Fontanellato, il Municipio di Mezzani, il monumento di Papa Giovanni Paolo II e la colomba della Pace a Noceto, il monumento collocato sulla rotatoria di Pontetaro ed il Municipio di Varano Melegari.

I DATI DELL'ATTIVITA' DI SCREENING

Per la diagnosi precoce dei tumori della mammella. Nel 2014, sono state invitate 52.358 donne (di età compresa tra i 45 e i 74 anni) a sottoporsi a mammografia: 29.596 hanno accettato. Grazie allo screening, sono stati individuati 224 tumori, 144 di questi avevano dimensioni inferiori ai 2 cm e in oltre il 90% dei casi è stato possibile intervenire con la chirurgia conservativa.

NASTRO ROSA

E' un'iniziativa di LILT realizzata in collaborazione con Azienda USL e Azienda Ospedaliero-Universitaria, con il patrocinio e co-organizzazione del Comune di Parma, con il patrocinio di Provincia di Parma, Università degli Studi, Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Parma.

(fonte: Uffici stampa Usl Parma)

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

Stanziati 9 milioni di euro di ecoincentivi: dal 23 settembre le domande di contributo con procedura online. -

Parma, 21 settembre 2015 -

In arrivo 9 milioni di euro di eco-incentivi per le imprese che rimuovono e smaltiscono l'amianto presente nei luoghi lavoro.
Le risorse – messe a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna, nel Piano di azione ambientale, attraverso un bando – puntano alla qualificazione ambientale e alla tutela dei lavoratori. A partire dal 23 settembre, collegandosi al sito ambiente.regione.emilia-romagna.it, le imprese possono fare la prenotazione online della domanda di contributo.
L'iniziativa, già sperimentata negli anni scorsi, ha l'obiettivo di sostenere l'impegno di quelle aziende che mostrano di voler qualificare il proprio ambiente di lavoro attraverso la rimozione di coperture o coibentazioni contenenti cemento-amianto.
Il bando è stato costruito sfruttando anche le recenti semplificazioni in materia di aiuti di Stato emanate dall'Unione Europea, con particolare riferimento al nuovo regolamento di esenzione in materia di tutela ambientale.
Il contributo massimo erogabile è di 200mila euro per ciascuna impresa del territorio regionale. Si tratta di contributi che verranno concessi secondo l'ordine cronologico di arrivo, verificando prima la documentazione progettuale completa che sarà richiesta unicamente a quelle imprese che si collocheranno in posizione utile in graduatoria.

(Ufficio stampa Usl Parma)

Il 16 e il 17 luglio, emessi MAV non corretti. Come fare per pagare il ticket di visite o esami specialistici. -

Parma, 21 luglio 2015 -

C'è un errore nel codice identificativo bancario dei circa 2.200 MAV emessi dall'AUSL il 16 e il 17 luglio scorso, che rende i bollettini inutilizzabili per il pagamento del ticket dovuto per usufruire di visite o esami specialistici.

Quindi, chi ha fatto una prenotazione per accedere ai servizi dell'AUSL in questi due giorni per pagare il ticket può utilizzare le macchinette riscuotitrici (presso numerose sedi dell'Azienda sanitaria) utilizzando la modalità "pagamento libero", oppure può effettuare il pagamento con bollettino postale presso tutti gli uffici postali o rivolgersi ad uno sportello di Intesa Sanpaolo (nuovo tesoriere, già Banca Monte Parma), senza costi aggiuntivi.

L' AUSL si scusa con i cittadini per l'eventuale disagio arrecato.

(Fonte: Ufficio stampa AUSL di Parma)

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

In cinque giorni, attivati quasi 200 fascicoli. Un'occasione per i dipendenti comunali, un'opportunità per tutti i cittadini -

Parma, 17 luglio 2015 -

E' un'opportunità, ma ancora non tutti la conoscono: è il fascicolo sanitario elettronico (FSE), un modo innovativo e semplice per gestire i dati relativi alla propria salute, direttamente da pc, tablet e smartphone, in massima sicurezza e a costo zero. A portata di click sono disponibili prescrizioni mediche (richieste di esami e ricette per farmaci), referti e lettere di dimissione ospedaliera, ..., il tutto a partire dal 2008.

Con l'obiettivo di favorire l'accesso dei cittadini a questo innovativo strumento di interazione con le Aziende sanitarie, l'AUSL e il Comune di Parma hanno raggiunto un'intesa per offrire ai dipendenti comunali, direttamente sul posto di lavoro, la possibilità di attivare il fascicolo.

"Con i suoi 1200 dipendenti, il Comune è una piccola città nella città. Ogni dipendente, inoltre, può fare da eco alle opportunità date dal fascicolo e diffondere l'informazione tra parenti e amici – commenta Giovanni Marani, assessore del Comune di Parma con delega al Servizio Informatica e Innovazione Tecnologica - Anche per questo e per offrire un servizio a tutti loro, abbiamo realizzato una collaborazione con l'AUSL, prima di informazione, poi di agevolazione all'attivazione del fascicolo sanitario elettronico. Nelle scorso settimane, in soli 5 giorni, al DUC e al Palazzo Municipale sono stati attivati quasi 200 fascicoli, grazie all'intesa AUSL-Comune. L'intesa ha indubbiamente funzionato - conclude Marani - Un'esperienza che andremo sicuramente a ripetere nei prossimi mesi."

"L'intesa con il Comune – spiega Giuseppina Ciotti, direttore del Distretto di Parma dell'AUSL - è una tra le tante iniziative messe in campo dall'Azienda sanitaria, in particolare in questi ultimi mesi, per informare i cittadini circa le opportunità offerte dal fascicolo e per mettere tutti nelle condizioni di attivarlo. Oltre ad analoghe proposte fatte ad altre grandi Aziende locali, con le quali sono in corso i necessari contatti per organizzare le collaborazioni, sul territorio provinciale sono aumentate le sedi dove i cittadini possono rivolgersi per attivare il fascicolo sanitario elettronico. A Parma e provincia, in tutto, sono oltre 30 le sedi di attivazione con più di 120 operatori formati. Inoltre, è in corso una campagna informativa ad hoc. Tutte queste azioni ci hanno permesso di registrare, nel periodo febbraio-maggio, un incremento di quasi il 50% dei FSE attivati, un tasso di crescita più che doppio rispetto a quello regionale".

Semplicità e velocità sono le caratteristiche del FSE. Il fascicolo permette infatti di prenotare on line visite ed esami specialistici (al momento solo alcuni, ma saranno sempre di più), pagare il ticket, ricevere direttamente il relativo referto. Per le visite ed esami non prenotabili on line è sufficiente stampare la prescrizione/promemoria fatta dal medico e recarsi direttamente al Cup o in farmacia a prenotare la visita. Anche per i farmaci, soprattutto quelli che si assumono abitualmente, si può evitare di recarsi dal medico a ritirare le ricette. Una volta prescritti, è possibile stampare la ricetta/promemoria dal proprio fascicolo e recarsi direttamente in farmacia a ritirare il farmaco.

Attivare il FSE è semplice: la modalità più veloce è la registrazione on line. Occorre registrarsi al sito www.servizisanitarionline-rer.it.  Con il codice ricevuto via e-mail, ci si può rivolgere allo Sportello unico/CUP o alle altre sedi dell'AUSL (indirizzi e orari sempre aggiornati nel sito www.ausl.pr.it ) con un documento d'identità e relativa fotocopia: in pochi minuti si avrà l'attivazione. Con le credenziali (username e password), collegandosi al sito www.fascicolo-sanitario.it  si può iniziare a consultare il fascicolo.
Per ogni ulteriore informazione, consultare il sito www.fascicolo-sanitario.it oppure chiamare il numero verde 800.448.822, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18, il sabato dalle 8.30 alle 12.30.

(Fonte: Ufficio stampa Ausl Parma)

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

Il 10 giugno alle 16 l'incontro "Il diabete, una malattia sempre più diffusa: conoscerlo per prevenirlo". Un'iniziativa dell'Azienda USL di Parma. -

Parma, 8 giugno 2015 -

"Il diabete, una malattia sempre più diffusa: conoscerlo per prevenirlo" è il titolo dell'incontro pubblico organizzato alla Casa della Salute Montanara di via Carmignani n. 13/A, in programma il 10 giugno alle ore 16. E' il quarto appuntamento di educazione sanitaria aperto a tutta la cittadinanza, organizzato dall'Azienda USL.

Intervengono Roberto Gallani, medico di famiglia e Cristina Cimicchi, medico referente del Servizio di Diabetologia dell' AUSL di Parma.

Prevenzione, sintomi, cura, alimentazione e controlli sono alcuni degli argomenti che verranno affrontati nell'incontro.

L'ingresso è gratuito, la cittadinanza è invitata a partecipare.

(Fonte: Ufficio stampa AUSL Parma)

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

Elezioni del 31 maggio a Fontevivo, Soragna e Varano. Gli orari di apertura del Servizio Igiene Pubblica dell'AUSL per il rilascio di certificazioni agli elettori fisicamente impediti al voto. -

Parma, 27 maggio 2015 -

Gli ambulatori del Servizio di Igiene Pubblica dell'Azienda USL dei distretti di Fidenza e Valli Taro Ceno sono a disposizione degli elettori fisicamente impediti al voto, per il rilascio della relativa certificazione, nei giorni ed orari di abituale apertura consultabili nel sito www.ausl.pr.it

Inoltre, è prevista la presenza straordinaria del medico igienista il giorno 29/5 negli uffici comunali di Soragna dalle 9 alle 9.30, di Fontevivo dalle 10 alle 10.30 e al servizio di igiene e sanità pubblica di Fornovo dalle 12 alle 13; il 30 maggio, presso il Comune di Varano dalle 9 alle 12.

(Fonte: Ufficio stampa Ausl Parma)

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

Tra Azienda USL e Associazioni di categoria e professionali. Sicurezza alimentare ed export i temi di confronto. -

Parma, 27 maggio 2015 -

E' un'intesa a sei quella firmata nei giorni scorsi nella sede dell'AUSL e che ha portato alla costituzione di un tavolo permanente di confronto settore allevamenti.
Elena Saccenti, direttore generale dell'Azienda Sanitaria, Ilenia Rosi per la Confederazione italiana dell'Agricoltura, Alessandro Corsini per la Federazione provinciale Coldiretti Parma, Monica Venturini di Confagricoltura-Unione provinciale Agricoltori, Claudio Barilli per Confcooperative e Claudio Bovo per l'Associazione regionale Allevatori hanno condiviso il documento che definisce obiettivi, compiti, organismi e funzionamento del tavolo di confronto. Al centro dell'intesa: la qualità e la sicurezza delle produzioni zootecniche, con un'attenzione alla semplificazione delle procedure, in particolare per quanto riguarda l'export.

IL PERCHE' DELL'INTESA

La politica dell'Unione Europea di Sicurezza Alimentare è da considerarsi centrale per il rafforzamento del sistema agroindustriale di Parma, in particolare per quei prodotti tutelati dall'Unione Europea (DOP) e per quelli destinati all'export. Per gestire un sistema agroindustriale complesso e articolato come quello provinciale, è necessario però che i suoi attori trovino una sede e un metodo di lavoro attraverso cui scambiare punti di vista, illustrare e discutere i risultati delle performance sia del sistema economico, sia dell'Autorità competente peri controlli ufficiali, al fine di assicurare un'effettiva comprensione dei problemi e,nel contempo, rafforzare la capacità competitiva degli operatori del settore.

OBIETTIVI DEL TAVOLO

La costituzione del Tavolo permanente di confronto "Settore allevamenti" si propone di cogliere tre obiettivi congiunti: assicurare che il "sistema Parma" risponda agli standard di sicurezza alimentare dell'Unione Europea e sia conforme ai requisiti degli standard sanitari dei paesi terzi verso cui esporta; assicurare agli operatori del settore alimentare a livello di allevamenti abbiano fiducia che l'Ausl di Parma attui i propri processi decisionali e gli interventi collegati, in maniera indipendente equa e trasparente; assicurare che il sistema di controlli ufficiali non determini carichi amministrativi e gestionali ridondanti e non necessari per i produttori alimentari.

CARATTERISTICHE ORGANIZZATIVE DEL TAVOLO

E' composto dalle rappresentanze dei produttori e dall'AUSL di Parma in qualità di autorità competente sulla sicurezza alimentare. Ha sede presso l'Azienda sanitaria e si articola in un Comitato Consultivo, con funzioni di indirizzo, validazione di accordi e linee guida ed emanazione di documentazione collegata ed un Comitato Tecnico con compiti di elaborazione di documenti tecnici ed informativi necessari al buon funzionamento del "Sistema Parma" nel settore degli allevamenti.

COMPITI DEL TAVOLO

Il confronto all'interno del Tavolo può riguardare, tra gli altri: la raccolta delle problematiche gestionali degli operatori del settore alimentare, in relazione alle attività di controllo ufficiale, ai fini di promuoverne la risoluzione e assicurare uniformità nei controlli; il superamento delle pratiche ridondanti ed obsolete;l'interlocuzione su problematiche operative collegate ai controlli ufficiali; la promozione di gruppi di lavoro e/o studio per la realizzazione di iniziative di formazione; l'interpretazione della legislazione nazionale comunitaria e dei paesi terzi verso cui esportano gli operatori del "sistema Parma"; l'elaborazione di Linee guida e documenti tecnici necessari a facilitare la gestione dei processi produttivi degli allevamenti, collegati con la sicurezza alimentare.

FUNZIONAMENTO

Il Comitato Consultivo si riunisce periodicamente e ogni volta che si ritiene necessario e le proprie determinazioni hanno valore di espressione "unitaria" del sistema Parma. Il Comitato Tecnico è come sopra espressione unitaria ed ha sede presso il Dipartimento di Sanità Pubblica dell'AUSL.

(Fonte: Ufficio stampa AUSL di Parma)

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

Il 19 maggio in occasione dello sciopero dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera sceltasi potrebbero verificare disagi nella consueta attività. -

Parma, 14 maggio 2015 -

La Direzione Generale dell'AUSL di Parma informa i cittadini che in occasione dello sciopero dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta indetto dalle Organizzazioni Sindacali FIMMG, FIMP e CIPe nella giornata del 19 maggio si potrebbero verificare disagi nella consueta attività.
Sono comunque garantite le prestazioni indispensabili, secondo le modalità organizzative previste dalla vigente normativa.

(Fonte: Ufficio stampa Usl Parma)

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

Il 7 e l'8 maggio l'iniziativa dell'AUSL che aderisce alle Giornate Europee dello Scompenso Cardiaco. Alla Casa della salute Pintor-Molinetto volontari dell'AISC – Associazione Italiana Scompensati Cardiaci - di Parma sono a disposizione dei cittadini per dare utili informazioni. -

Parma, 6 maggio 2015 -

L'Azienda Usl di Parma precisa che non verranno effettuate visite gratuite come precedentemente comunicato, ma verranno fornite utili informazioni sulla patologia.

Il 7 e l'8 maggio, alla Casa della salute Pintor-Molinetto volontari dell'AISC – Associazione Italiana Scompensati Cardiaci - di Parma sono a disposizione dei cittadini per dare utili informazioni sullo scompenso cardiaco, in collaborazione, dalle 10 alle 12 degli stessi giorni, con i due cardiologi della struttura Mario De Blasi e Anna Rita Maurizio.

L'Azienda USL aderisce così all'iniziativa Giornate europee dello scompenso cardiaco, promossa dall'AISC su tutto il territorio nazionale. L'obiettivo è di diffondere la conoscenza di questa patologia, evidenziare l'importanza di seguire corretti e sani stili di vita, sia per prevenirla che per gestirla al meglio.

Sono oltre 1 milione le persone che, in Italia, convivono con lo scompenso cardiaco. Ogni anno c'è un progressivo aumento di nuovi casi, stimati in circa 20 per ogni 1000 individui tra i 65 e i 69 anni, e in più di 80 per 1000 individui fra coloro che hanno dagli 85 anni in su. Lo scompenso cardiaco è la più comune causa di ricoveri tra gli ultra-sessantacinquenni. Si calcola che entro il 2020 diverrà la terza causa di decessi al mondo.

(Fonte: Ufficio stampa Ausl Parma)

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

Il 7 e l'8 maggio dalle 10 alle 12 due cardiologi della struttura garantiscono visite gratuite. Un'iniziativa dell'AUSL che aderisce alle Giornate Europee dello Scompenso Cardiaco -

Parma, 5 maggio 2015 -

Il 7 e l'8 maggio, alla Casa della salute Pintor-Molinetto volontari dell'AISC – Associazione Italiana Scompensati Cardiaci - di Parma sono a disposizione dei cittadini per dare utili informazioni sullo scompenso cardiaco. Negli stessi giorni, dalle 10 alle 12, due cardiologi della struttura Mario De Blasi e Anna Rita Maurizio garantiscono visite gratuite.

L'Azienda USL aderisce così all'iniziativa Giornate europee dello scompenso cardiaco, promossa dall'AISC su tutto il territorio nazionale. L'obiettivo è di diffondere la conoscenza di questa patologia, evidenziare l'importanza di seguire corretti e sani stili di vita, sia per prevenirla che per gestirla al meglio.

Sono oltre 1 milione le persone che, in Italia, convivono con lo scompenso cardiaco. Ogni anno c'è un progressivo aumento di nuovi casi, stimati in circa 20 per ogni 1000 individui tra i 65 e i 69 anni, e in più di 80 per 1000 individui fra coloro che hanno dagli 85 anni in su. Lo scompenso cardiaco è la più comune causa di ricoveri tra gli ultra-sessantacinquenni. Si calcola che entro il 2020 diverrà la terza causa di decessi al mondo.

(Fonte: Ufficio stampa Azienda Usl Parma)

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma
Pagina 4 di 13