Mercoledì 18 luglio, presso il Teatro "La Rotonda" si esibiscono il Maestro Alexy Sosoyef alla fisarmonica e Pavel Romadin alla Balalaika. In scena anche talenti italiani emersi grazie all'iniziativa di interscambio culturale Festival & Contest.

LAMA MOCOGNO (MO) - Entra nel vivo il festival musicale "Bruno Serri", che mercoledì 18 luglio fa tappa a Lama Mocogno, una delle perle dell'Appennino modenese. Sul palco del teatro all'aperto "La Rotonda" si esibiranno il Maestro Aley Sosoyef alla fisarmonica e il Maestro Pavel Romadin alla balalaika, uno strumento popolare, ma di difficile ascolto.

Dopo le ovazioni raccolte a Montecreto e a Fanano, i due musicisti di Mosca portano a Lama un repertorio accattivante, che mescola stili e generi.

La presenta in Appennino dei due talenti russi è stato possibile grazie a Festival&Contest, l'iniziativa per favorire l'interscambio di talenti musicali tra Italia e Russia.

È il caso di Irene Squizzato, vincitrice in una delle categorie dell'edizione 2017 del Concorso Bruno Serri, che ha partecipato a Serate Italiane, svoltesi a Tula e a Mosca in novembre e in dicembre dello scorso anno, portando la sua musica nei teatri russi. Al Teatro "La Rotonda"; Irene Squizzato si esibirà in duo con Marco Emanuele.

È prevista poi la partecipazione di altri giovani talenti vincitori nelle proprie categorie del Concorso Bruno Serri, edizione 2017. Tra questi Antonella Grassetti e Riccardo Provvedi, che saranno accompagnati dal M° Tiziano Chiappelli, già Presidente del Concorso e della Giuria. La direzione artistica è affidata a Sabrina Gasparini.

L'iniziativa è sostenuta dalla fondazione Cassa di Risparmio di Modena dalla regione Emilia-Romagna e dal Comune Di Serramazzoni con il contributo del Comune di Lama Mocogno, Montecreto, Fanano.

La partecipazione a questo e agli altri concerti del Festival Bruno Serri è gratuita.

 

 

37237329_10216249667304928_5226649881229131776_n_2.jpg

 

37359638_10216249671945044_8404091262612799488_n_1.jpg

Pubblicato in Dove andiamo? Modena
Mercoledì, 23 Agosto 2017 06:29

Alla scoperta de " Il Crinale delle Acque "

Domenica 27 Agosto una giornata a Serramazzoni in compagnia dei Consorzi di Bonifica Burana ed Emilia Centrale alla scoperta delle ricchezze del nostro Appennino: tra le Cascate del Bucamante, le opere idrauliche dei Consorzi, la rupe ofiolitica, musica , cibo e il Castello di Pompeano.

Il paesaggio, anche quello più vicino a noi, poco distante dalle città e non sempre conosciuto, non è solo una semplice opportunità di svago domenicale, ma può rappresentare una vera e propria cura "culturale", vissuto come un efficace antidoto allo stress quotidiano. E' in quest'ottica che nasce l'iniziativa "Lungo il Crinale delle Acque", una geo-esplorazione su un alto crinale, ricco di prati e colture tipiche, tra il versante orientale dell'Appennino che guarda al Panaro e quello più ad ovest del bacino del Secchia.

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Serramazzoni e dai Parchi Emilia Centrale , è organizzata proprio per questa rilevante condivisione di territorio e bacino idrografico da due Consorzi di bonifica operanti nella vasta area come l'Emilia Centrale e il Burana, vedrà la partecipazione di numerosi esperti accompagnatori che nel corso della ricca giornata di eventi saranno a disposizione di tutti coloro che vorranno prendere parte al tour montano.

Tra le varie tappe: le Cascate del Bucamante, la visita naturalistica e geo-storica alla grande rupe ofiolitica e al Castello di Pompeano, il riconoscimento di erbe spontanee e pranzo a base di erbaggi oltre a tipicità locali a cura di Erbalonga. Inoltre sarà possibile scoprire le importanti opere di bonifica idraulica realizzate dai due Consorzi emiliano romagnoli e ascoltare una interpretazione musicale del cantore dell'Appennino Lele Chiodi.

Per contatti diretti e prenotazioni: Consorzio di Bonifica Emilia Centrale 0522-443273 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , Antonio Canovi 339 3399916 – Consorzio di Bonifica Burana 059-416511 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .Prenotazione pranzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - n° 3495288047.

20170822-volantino 27 agosto-Burana-1

Consorzio Bonifica della Burana

Pubblicato in Dove andiamo? Modena

Il Comune di Serramazzoni, con ordinanza n° 48 del 4 agosto 2017, dispone le limitazioni all'uso dell'acqua potabile proveniente dalla rete idrica per il periodo 5 agosto - 31 agosto 2017.

Il divieto di utilizzo di acqua potabili per uso extradomestico riguarda:

1. irrigazione di orti e giardini;

2. lavaggio aree cortilizie;

3. lavaggio di piazzali;

4. lavaggio di autoveicoli e motoveicoli.

Sono da intendersi escluse le attività che utilizzano l'acqua a fini produttivi.

In allegato l'ordinanza del Comune di Serramazzoni. / Scaricabile in formato pdf

 

 

Pubblicato in Cronaca Modena

Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, Lambrusco e Parmigiano Reggiano sono stati protagonisti di un evento organizzato nell'ambito della 49 esima Fiera del Riso a Isola della Scala (Verona). -

Modena, 15 ottobre 2015 -

Grazie a tre cooperative modenesi, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, Lambrusco e Parmigiano Reggiano sono stati protagonisti di un evento organizzato nell'ambito della 49 esima Fiera del Riso che si è conclusa nei giorni scorsi a Isola della Scala (Verona). La cooperativa La Tradizione di Modena, la Cantina Settecani di Castelvetro e il caseificio S. Lucio di Montardone di Serramazzoni hanno infatti partecipato con i loro prodotti a "Sua Maestà l'Aceto Balsamico", una cena, con cucina a vista, nella quale sono stati serviti piatti di riso vialone nano conditi con "l'oro nero" modenese. Alla Fiera del Riso erano presenti sessanta ristoratori, cuochi e maestri risottari da otto regioni italiane, 800 persone al lavoro tra stand, espositori e organizzazione, dieci riserie; durante i 26 giorni della manifestazione sono stati serviti oltre 380 mila piatti di riso.

(Fonte: ufficio stampa Confcooperative MO)

La vittima, una signora nigeriana, ha raccontato di essere stata offesa e colpita sulla corriera diretta a Castelfranco. Un giovane rumeno è stato portato dagli agenti al Comando di via Galilei. -

Modena, 5 ottobre 2015 -

Prima insulti, poi sputi e infine un colpo sferrato alla nuca: queste le accuse mosse da una 45enne di nazionalità nigeriana residente a Castelfranco Emilia. Un giovane rumeno, B.I. le iniziali, del 1995, residente a Serramazzoni avrebbe aggredito la signora seduta sulla corriera diretta a Castelfranco nel sedile anteriore a quello occupato da lui.

Il fatto è accaduto poco prima delle 20 di ieri, domenica 4 ottobre, presso la Stazione delle autocorriere di Modena. Secondo la ricostruzione della donna, il giovane uomo, oltre a rivolgerle sputi e offese è arrivato a sferrarle un colpo alla nuca, inducendola a cambiare posto per poi continuare a molestarla fino a farle cadere la borsa della spesa.

L'autista del bus ha subito dato l'allarme fermando una pattuglia della Polizia municipale in servizio nelle vicinanze. Rintracciato dagli operatori della Municipale ancora all'interno della corriera, il giovane, in stato di alterazione psicofisica, ha rifiutato di esibire documenti e dare le proprie generalità passando rapidamente alle minacce anche nei loro confronti. È stato quindi accompagnato al Comando di via Galilei per le procedure di identificazione e qui ha detto di aver bisogno di cure mediche senza precisare i sintomi del malessere, i sanitari del 118 chiamati sul posto non hanno però rilevato alcuna anomalia nei parametri.

Gli accertamenti della Municipale hanno infine consentito di verificare le generalità del giovane che è risultato avere precedenti per reati simili. Per ora è stato denunciato all'Autorità giudiziaria per minacce a pubblico ufficiale e rifiuto delle generalità, ma le cose si potrebbero aggravare ulteriormente con le accuse della donna.

Pubblicato in Cronaca Modena

Le congratulazioni del Sindaco di Serramazzoni Roberto Rubbiani e dell'Amministrazione comunale a Rachele Barbieri medaglia d'oro ai Campionati Europei Junior di ciclismo su pista. -

Modena, 16 luglio 2015 -

L'Amministrazione comunale di Serramazzoni, si congratula con Rachele Barbieri, la giovane ciclista di Stella che ieri, mercoledì 15 luglio, ha conquistato sul velodromo di Atene, la medaglia d'oro ai Campionati Europei Junior di ciclismo su pista nella specialità dell'inseguimento a squadre. "E' un risultato straordinario – commenta a nome della Giunta il Sindaco Roberto Rubbiani – che premia anni di lavoro e sacrificio e ottenuto grazie all'impegno personale e al lavoro di gruppo. Lo sport è una palestra di vita e la nostra Rachele rappresenta un sano modello di determinazione, passione, impegno, gioco di squadra per tutti i giovanissimi, atleti e non, ingredienti fondamentali per raggiungere obiettivi nel lavoro, a scuola, nelle attività sportive. La presenza di Rachele sul palco, qualche sera fa, allo spettacolo che il grande campione di pallavolo Andrea Zorzi ha presentato a Serra, mi piace pensare che sia stato un viatico importante in vista degli impegni europei. L'Amministrazione comunale è orgogliosa di quanto la nostra atleta, nativa della frazione di Stella, che ha già dato i natali a un campione come Luca Toni, ha saputo realizzare nel corso della sua carriera, ancora agli inizi, ma ricca di successi e le manda un grosso in bocca al lupo in vista dei prossimi impegni".

(Fonte: ufficio stampa Comune di Serramazoni)

Mercoledì, 17 Giugno 2015 13:39

Il Frignano alla conquista di Modena

Per quattro settimane in vetrina al Teatro Tempio le eccellenze della storica regione appenninica con la gastronomia in primo piano nell'anno dell'Expo. -

Modena, 17 giugno 2015 -

Prova a parlare con una sola voce, il Frignano che per quattro domeniche, due alla fine di giugno e due durante il prossimo mese di settembre, sarà protagonista presso il Teatro Tempio di Modena per promuovere, durante l'anno dell'Expo, le proprie eccellenze gastronomiche, storiche e ambientali. Saranno cinque i comuni dell'Unione che saranno effettivamente presenti, Serramazzoni, Pavullo, Fanano, Sestola e Montecreto, ma l'intento è quello di far conoscere tutto il Frignano al di là delle singole realta e, in particolare, di rinsaldare il legame con Modena, da sempre bacino privilegato del turismo montano. Le iniziative previste somo state presentate durante una conferenza stampa tenutasi ieri mattina, martedì 16 settembre, a Pavullo, presso la sede dell'unione dei Comuni del Frignano.

"Avemmo potuto presentarci direttamente all'Expo di Milano – sottolinea l'Assessore al turismo dell'Unione e Sindaco di Montecreto Leandro Bonucchi – ma lì saremmo stati una goccia nel mare. Abbiamo preferito cogliere l'opportunità che ci è stata concessa a Modena per far ulteriormente apprezzare a chi è vicino a noi un territorio che è fatto innanzitutto di persone fortemente legate alla propria terra e ricco, oltre che di specialità gastronomiche di grande qualità, anche di bellezze naturali e artistiche. Poi è chiaro che, vista la grande opportunità offertaci dall'Expo di Milano, se riusciremo ad intercettare il gradimento dei tanti stranieri che stanno visitando e visiteranno l'Italia, sarà tutto di guadagnato. Quello che voglio sottolineare è che forse per la prima volta vogliamo promuovere un intero territorio, superando le logiche locali. Noi ci crediamo e siamo convinti che solo insieme potremo aspirare a ottenere risultati positivi".

Ad aprire le giornate dedicate al Frignano sarà, domenica prossima 21 giugno, il Comune di Serramazzoni, che, come spiega l'Assessore al turismo Maria Chiara Venturelli, proporra un spazio: "Nel quale esporremo le nostre peculiarità principali: gastronomia, sport e natura. Presenteremo una vera e propria vetrina con tutte le specialità più conosciute e i produttori ne offriranno degli assaggi per testimoniarne la qualità. Ci saranno anche momenti musicali e laboratori per bambini, mentre sarà anche presentato il libro di Luca Bonacini "La disfida del borlengo", dedicato a una delle nostre specialità più tipiche, che, insieme alle crescentine e al gnocco fritto, sarà proposta come vero e proprio street food del Frignano. Chiuderemo con un'esibizione di musica jazz proposta da un quartetto di musicisti di assoluto valore. ".

Pavullo, invece, sarà protagonista domenica 28 giugno. "Andiamo a Modena con grande entusiasmo - commenta l'Assessore al turismo del capoluogo del Frignano Katia Salsi – sulla scia dell'ottima riuscita della Fiera dell'Economia Montana. Presenteremo i nostri punti di forza, dal Castello di Montecuccolo, con la proiezione del documentario dallo scrittore Valerio Massimo Manfredi su Raimondo Montecuccoli, alla Riserva naturale di Sassoguidano, così ricca di biodiversità. Ci sarà uno spazio dedicato all'aeroporto, famoso per il volo a vela, saranno proposti laboratori per i ragazzi e, nel campo della gastronomia, oltre alla valorizzazzione di tutte le nostre produzioni tipiche, ci soffermeremo in particolare sulla crescentina, il vero pane del Frignano".

Di "Frignano scrigno di tesori" ha invece parlato Alessandro Tebaldi, Presidente del Consorzio di promozione turistica "Valli del Cimone": "Il Frignano è davvero la montagna per tutti – ha detto – ricca di opportunità e di bellezze ambientali e architettoniche e di specialità gastronomiche. In particolare cercheremo di valorizzare al massimo il Parmigiano Reggiano di montagna, una vera e propria eccellenza, e i frutti del sottobosco, con in testa il mirtillo".
E se le due domeniche di fine giugno saranno dedicate alla promozione in vista dell'estate, a settembre, con la presenza di Fanano, Sestola e Montecreto, tre dei comuni del Cimone, lo sguardo sarà puntato, oltre che alle tante sagre che caratterizzeranno il mese di ottobre, all'imminente stagione invernale.

(fonte: ufficio stampa Unione dei Comuni del Frignano)

Parte a Serramazzoni "Alla Tua salute" un percorso formativo di contrasto al doping e di promozione di sani stili alimentari. Il progetto, unico a livello nazionale analizzerà i comportamenti a rischio e promuoverà interventi di contrasto e prevenzione -

Modena, 25 marzo 2015 -

Parte a Serramazzoni il percorso formativo rivolto agli allievi dello Ial Scuola alberghiera, sul tema "Contrasto al doping" curato dal Servizio Medicina dello Sport di Modena e promosso dall'Amministrazione Comunale di Serramazzoni. Un gruppo di studenti del II e III anno dell'istituito potrà seguire un percorso con il quale conoscere tempi e modi di un' adeguata alimentazione per qualità, quantità e tempi di assunzione in relazione agli impegni sportivi, senza trascurare il gusto ed il piacere del cibo nelle diverse occasioni della giornata.

Il progetto, denominato "Alla tua Salute", avrà una durata pluriennale con l'obiettivo di definire programmi alimentari alternativi, di promuovere fra i giovani campagne di prevenzione e di incitare a comportamenti virtuosi contro l'uso di sostanze dopanti e l'abuso di integratori proteici a effetto stimolante. "Si tratta di un progetto dalle elevate potenzialità educative e formative, accolto dallo Ial - spiega il consigliere delegato alla formazione professionale e politiche giovanili Marzia Cipriano - che grazie alla proposta dell'Ausl potrà essere sviluppare a Serramazzoni. L'Ausl di Modena ha infatti scelto il nostro territorio come capofila del progetto, che è sperimentale e unico a livello regionale e nazionale".

Qualche giorno fa, dopo un primo incontro tenutosi a novembre, si è svolto a Serra un tavolo di lavoro tra gli esperti e dirigenti del Servizio Medicina dello Sport di Modena e del Centro Regionale Antidoping, referenti del Distretto Ausl di Pavullo e dei Luoghi di Prevenzione di Modena, insieme all'Amministrazione Comunale, nel quale è stato impostato il calendario degli incontri didattici e delle attività che solleciteranno i ragazzi a riflettere sulle proprie possibilità, sulla sana alimentazione e sull'inutilità del ricorrere a metodi illeciti per migliorare le proprie prestazioni sportive.

"E' un'occasione per riflettere sul fenomeno del doping, associato comunemente ai soli atleti professionisti - commenta il dott. Ferdinando Tripi, Direttore del Servizio di Medicina dello Sport di Modena - trascurandone la diffusione estesa in contesti spesso poco considerati". Il progetto si svilupperà sull'analisi dei comportamenti a rischio e la promozione di interventi di contrasto e prevenzione, che avverrà attraverso l'apprendimento di sane abitudini alimentari e con la verifica dello stato di salute degli atleti con analisi volontarie.  

Alla fine di maggio sarà realizzato a Serramazzoni un convegno, rivolto agli istruttori di palestre della Provincia e alla associazioni sportive del territorio. Al termine del convegno gli studenti dello Ial proporranno una degustazione, anche attraverso una dimostrazione pratica, di ricette create da loro; pasti rapidi da preparare, nutrienti e alternativi agli integratori, per una corretta alimentazione durante la pratica sportiva. "Il percorso didattico e il progetto nel suo complesso, che partirà dagli studenti dell'alberghiero – conclude Marzia Cipriano - potrà avere un' ampia risonanza anche sul territorio, coinvolgendo atleti, studenti e giovani cittadini".

Il progetto complessivo prevede un programma alimentare alternativo e più salutare, la predisposizione di materiale divulgativo e promozionale con il sostegno dei social network e di siti internet dedicati, fino alla produzione di un "Ricettario dello sportivo" a cura degli studenti. Gli stessi allievi, infine, durante il prossimo anno scolastico, proseguiranno la formazione e si cimenteranno come peer educator, ovvero come educatori alla pari, nelle società sportive e, soprattutto, nelle scuole.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Serramazzoni)

Sabato, 07 Febbraio 2015 18:14

Serramazzoni. Rinviata la festa di Carnevale

A Serramazzoni rinviata causa neve a domenica 15 febbraio la "Festa di Carnevale". Era in programma domani domenica 8 febbraio

Serramazzoni (MO) 7 febbraio 2015 - L'eccezionale nevicata che ha colpito l'Appennino modenese ha costretto gli organizzatori della "Festa di Carnevale" in programma a Serramazzoni domani, domenica 8 febbraio, a rinviare la manifestazione a domenica prossima 15 febbraio.

A Londra lo stage per sedici allievi del quarto anno di specializzazione della Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni -

Modena, 13 gennaio 2014

È cominciato oggi – lunedì 13 gennaio – a Londra lo stage per sedici allievi del quarto anno di specializzazione della Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni. Nella capitale inglese sono andati otto ragazzi del corso di cucina, quattro di pasticceria e quattro di sala-bar, selezionati tra i 71 allievi che frequentano i corsi di specializzazione. Gli allievi dell'istituto di Serramazzoni resteranno a Londra fino all'8 marzo per lavorare in aziende stellate della City, come Locanda Locatelli e Four Seasons.

«Sono sedici anni che mandiamo i nostri allievi del quarto anno di specializzazione a frequentare uno stage di otto settimane nei migliori alberghi e ristoranti londinesi – ricorda il direttore della Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni, Giuseppe Schipano, che accompagna i ragazzi insieme alla tutor Alessandra Ferrari – A Londra i nostri ragazzi hanno la possibilità di imparare l'arte di internazionalizzare i piatti, ma anche di contaminare la cucina europea con i prodotti tipici italiani, soprattutto quelli dell'Emilia-Romagna. Inoltre possono perfezionare l'uso delle lingue straniere e – conclude Schipano - vedere da vicino come si lavora in locali e hotel frequentati da clienti molto esigenti».

(Fonte: Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni)

Pubblicato in Cronaca Modena
Pagina 1 di 3