Visualizza articoli per tag: Territorio Poviglio RE

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Guastalla hanno arrestato un pensionato che deteneva illegalmente armi artigianali nella cantina della sua abitazione – Il 70enne il mese scorso si era reso protagonista di una lite con la vicina di casa, che poi aveva minacciato con una scacciacani.

Reggio Emilia, 25 luglio 2014 – di Ivan Rocchi

Teneva nascoste in cantina una pistola a tamburo e tre armi monocolpo, tutto di fattura artigianale e detenuto illegalmente. Ma il 70enne di Poviglio, arrestato ieri e ora ai domiciliari, non era nuovo né alle armi né alle forze dell'ordine.

Infatti i Carabinieri di Guastalla avevano già visitato la sua abitazione poco più di un mese fa, in seguito a un litigio scoppiato tra l'uomo e una vicina di casa. Nella concitazione del momento, l'uomo l'aveva minacciata con una pistola scacciacani. Così era scattata la denuncia per il reato di minaccia aggravata, ma la situazione era rientrata.

I carabinieri di Guastalla però hanno continuato con le indagini e, una volta ottenuto il decreto di perquisizione, hanno bussato alla porta del 70enne. Nella cantina dell'abitazione, nascoste tra fiaschi e cassette, gli uomini dell'Arma hanno trovato una pistola e tre bastoni monocolpo (simili a fucili) perfettamente conservati e funzionanti, oltre a numerose cartucce.

Ai carabinieri non è rimasto altro da fare che arrestare l'uomo per i reati di detenzione di armi clandestine, possesso e fabbricazione di armi e detenzione abusiva di armi. Al termine delle formalità di rito, il povigliese è stato riaccompagnato a casa in regime di arresti domiciliari in attesa delle determinazione dell'autorità giudiziaria. Ora sono in corso ulteriori verifiche da parte dei Carabinieri, per capire se le armi siano state costruite personalmente dal pensionato oppure acquistate sul mercato nero.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia
Giovedì, 12 Giugno 2014 11:43

Poviglio - Presentata la nuova Giunta Comunale

Durante la seduta dell'11 giugno si sono delineati i nuovi assetti dell'Amministrazione Comunale e del Consiglio Comunale -

Reggio Emilia, 12 giugno 2014 -

A Poviglio si sono delineati i nuovi assetti dell'Amministrazione Comunale e del Consiglio Comunale. Durante la seduta di insediamento di mercoledì 11 giugno, infatti, il Sindaco neo rieletto Giammaria Manghi ha comunicato la composizione della nuova Giunta e si sono costituiti i Gruppi Consiliari con la designazione dei rispettivi Capigruppo. Al Sindaco sono attribuite le deleghe agli Affari Generali, Bilancio e Programmazione Economica, Personale e Urbanistica. Della nuova Giunta Comunale fanno poi parte il Vice Sindaco Sergio Cecchella con deleghe alle Politiche Giovanili, Poltiche Sociali e Sport; l'Assessore Cristina Ferraroni con deleghe alle Attività Produttive, Promozione del territorio e Protezione Civile; l'Assessore Domenico Donelli con deleghe ad Ambiente, Edilizia Privata e Lavori Pubblici; l'Assessore Isa Malpeli con deleghe alla Cultura, Scuola e Volontariato. Durante il Consiglio Comunale sono stati formalizzati anche due Gruppi Consiliari: il gruppo di maggioranza Ascoltare Poviglio, guidato dal capogruppo Jimmy Bigliardi, e quello di minoranza Progetto Comune Poviglio, guidato da Nadia Lanfredi.

"Lo storico esito elettorale del 25 maggio - ha affermato Giammaria Manghi, Sindaco di Poviglio - ci consegna un fortissimo mandato in termini di rappresentanza reale della comunità. Un mandato che dovremo espletare all'insegna di una responsabilità doppiamente sentita nell'esercizio delle nostre funzioni. Il punto di partenza è rappresentato dalla continuità con il passato nell'ottica di ascolto e massima partecipazione dei cittadini".

(Fonte: Comune di Poviglio)

Grande successo per la manifestazione povigliese, che ha visto la prima edizione del premio Cavallino d'Oro, consegnato ai volontari del Servizio Aiuto alla Persona -

Reggio Emilia, 3 giugno 2014 -

Grande successo per la quinta edizione della Notte della Repubblica che domenica 1 giugno ha animato Poviglio, richiamando migliaia di persone per le strade del centro storico.
La festa per celebrare la nascita della Repubblica Italiana ha preso il via in serata con due importanti momenti di comunità: oltre alla consegna della Costituzione ai neo maggiorenni povigliesi, si è svolta la prima edizione del premio "Cavallino d'oro", consegnato ai ragazzi volontari del servizio S.A.P. (Servizio Aiuto alla Persona) da parte di Hope, un'Associazione benefica formata da 7 imprenditori povigliesi avente l'obiettivo di aiutare bambini e ragazzi in campo scolastico e personale. Il riconoscimento ha voluto sottolineare l'operato di un gruppo di povigliesi che ogni giorno mettono a disposizione tempo, impegno ed entusiasmo per accompagnare ragazzi diversamente abili in esperienze di tempo libero serale.

"Ritengo che il Cavallino d'Oro rappresenti un momento significativo per la comunità - ha affermato Giammaria Manghi, Sindaco di Poviglio - è assai significativo riconoscere e premiare i povigliesi che si distinguono per umanità e solidarietà verso il prossimo. Il primo Cavallino d'Oro è giustamente andato ai volontari del S.A.P. che permettono di garantire lo svolgimento di un'esperienza silenziosa ma di grande valore, fatta da ragazzi verso altri ragazzi".

La Notte della Repubblica è proseguita con una grande festa per le strade del paese, dove protagoniste sono state musica e comicità. Gremita Piazza Umberto I quando sul palco sono saliti gli esilaranti comici di Colorado Cafè e Zelig, Leonardo Manera, Fabrizio Casalino, Marco Bazzoni (Baz) e Margherita Zanatta.
Grande apprezzamento poi è stato espresso per le numerose performance musicali proposte, tra cui l'entusiasmante concerto dei Muppets, che hanno occupato le vie del centro storico per il piacere di grandi e piccini.
La musica è stata il leit motiv della festa, alla quale però non è mancato lo spirito di aggregazione tra chi ha concorso a organizzare la serata, in primis il Comune di Poviglio, con il quale hanno collaborato Parrocchia, Associazioni di Volontariato, Croce Azzurra, Avis, commercianti e produttori locali, senza dimenticare il determinante supporto di 30 aziende del territorio, che hanno contribuito a coprire interamente le spese di organizzazione.

(Fonte: ufficio stampa Kaiti)

Il Prefetto De Miro ha consegnato la Costituzione Italiana a 40 neo maggiorenni povigliesi, nell'ambito della Notte della Repubblica. Il Sindaco Manghi: "La Carta Costituzionale è una guida sicura per la vita" -

Poviglio, 3 giugno 2014 -

Poviglio - Nell'ambito della Notte della Repubblica, domenica 1 giugno si è svolto a Poviglio un importante momento istituzionale e di comunità.
I festeggiamenti per la nascita della Repubblica Italiana, infatti, hanno preso il via nel tardo pomeriggio quando il Prefetto di Reggio Emilia, Antonella De Miro, insieme al Sindaco di Poviglio Giammaria Manghi, ha consegnato nelle mani di 40 neo diciottenni povigliesi la Costituzione, testo fondativo della Repubblica Italiana, e guida civica anche per i ragazzi che si affacciano all'età adulta.

"La Carta Costituzionale del 1948 rappresenta il testo fondamentale della nostra storia repubblicana – ha dichiarato il Sindaco Manghi nella Sala Consigliare nel suo discorso ai ragazzi. - Conservatela e leggetela facendone un punto di riferimento fondamentale nel vostro cammino di vita".

Come ogni anno, la consegna della Costituzione ai neo maggiorenni del paese è stata seguita da un tutta la comunità: la Sala Consigliare infatti era gremita di persone, tra cui ragazzi, famiglie e rappresentanti delle istituzioni, desiderose di partecipare a un momento di grande contenuto civico.

L'evento è stato poi seguito da un'interessante iniziativa realizzata dai ragazzi di terza media e dal Teatro dell'Orsa di Reggio Emilia, in collaborazione con Fondazione Coopsette: all'uscita del Municipio, infatti, è stato creato uno stand dove i ragazzi "spacciavano" articoli della Carta Costituzionale agli adulti di passaggio, leggendone e spiegandone i contenuti a quanti avevano voglia di ascoltarli.
A seguire, gli stessi ragazzi si sono esibiti in Piazza Umberto I in un rap appositamente composto, incentrato sull'art. 3 della Costituzione, per recitare l'uguaglianza e la dignità sociale di tutti i cittadini davanti alla legge.

(Fonte: ufficio stampa Kaiti)

Importante riconoscimento del sistema CNA nazionale all'Associazione reggiana. L'imprenditore di Poviglio nominato al vertice della rappresentanza delle PMI industriali -

Reggio Emilia, 30 maggio 2014 -

Alfeo Carretti, imprenditore di Poviglio titolare dell'azienda Atlantic Man Srl di Castelnovo Sotto e Presidente provinciale di CNA Servizio Estero, è stato nominato Presidente Nazionale di CNA Industria, il raggruppamento d'interesse che rappresenta solo a Reggio oltre un migliaio di imprese industriali.

"L'elezione di Carretti è il riconoscimento al lavoro svolto in questi anni da CNA Reggio Emilia per la rappresentanza delle piccole e medie imprese industriali – sottolinea il presidente provinciale di CNA, Nunzio Dallari - una realtà importante sul territorio reggiano, la prima ad essere attivata nel sistema CNA dieci anni fa, che l'Associazione sostiene sviluppando azioni volte ad aumentare la cultura e la competitività d'impresa in ambito nazionale e internazionale".

Da neo presidente nazionale del Raggruppamento, Carretti si è detto: "Onorato della fiducia dimostrata e soddisfatto per la concretizzazione di un impegno teso a valorizzare le pmi industriali attraverso servizi e consulenze ad hoc. A questo proposito ritengo sia fondamentale l'implementazione di progetti di internazionalizzazione, formazione manageriale, innovazione di processi e prodotti e il maggior ricorso a bandi nazionali e europei per finanziare lo sviluppo. Mi metterò subito al lavoro: l'impegno mio personale e del sistema di CNA è di divenire sempre più punto di riferimento anche per questo segmento di imprese che rappresentano la vera forza del paese ma che va stimolato e sostenuto a costruire una nuova stagione di crescita".

Chi è Alfeo Carretti. Nato a Poviglio (RE) nel 1956, è Vicepresidente e Amministratore Delegato della Atlantic Man S.r.l. di Castelnovo Sotto, azienda che produce macchinari ed attrezzature per il settore Orto Floro Vivaismo, leader nei sistemi industriali di serraggio. In passato ha ricoperto diversi incarichi per la Confederazione Nazionale delle Piccole e Medie Imprese, CONFAPI. Dal 2008 al 2011 è stato Presidente Unionapi Emilia-Romagna. Attualmente è Vicepresidente di CNA Emilia Romagna e Presidente provinciale di CNA Servizio Estero.

(Fonte: ufficio stampa CNA Reggio Emilia)

Momenti istituzionali, musica e ironia: domenica 1 giugno Poviglio diventa teatro di un grande momento di condivisione. Sul palco dalle ore 22, in piazza Umberto I si alterneranno i comici di Colorado Cafè e Zelig -

Reggio Emilia, 31 maggio 2014 -

Poviglio si prepara a vivere una notte di festa tra momenti istituzionali, musica e ironia.
Domenica 1 giugno si svolgerà infatti la Notte della Repubblica, giunta alla quinta edizione e organizzata da Comune di Poviglio, in collaborazione con Parrocchia, Associazioni di Volontariato, Croce Azzurra, Avis, commercianti e produttori locali.

"La Notte della Repubblica è un grande momento per festeggiare dal pomeriggio fino a tarda notte valori condivisi e senso civico. - spiega Giammaria Manghi, Sindaco di Poviglio - Un sincero ringraziamento va alle 30 aziende del territorio, che hanno consentito per il quinto anno consecutivo di mettere in piedi una manifestazione molto sentita a costo zero per il Comune. Il loro contribuito serve infatti a coprire interamente le spese di organizzazione".

L'appuntamento è fissato dunque per domani, domenica 1 giugno alle ore 18 con un importante appuntamento istituzionale: presso la Sala del Consiglio del Municipio a Poviglio, il Prefetto di Reggio Emilia, Antonella De Miro, consegnerà la Costituzione Italiana a tutti i diciottenni povigliesi, ufficializzando così - livello simbolico - il loro passaggio all'età adulta.
La Notte della Repubblica proseguirà alle ore 20 con una serie di spettacoli musicali, presentati da Gianluca Federici di Radio Circuito 29, e dislocati in Piazza Umberto I, Via Vittorio Emanuele, Via Indipendenza, Via F. Nevicati, Via Mattei, Via Roma, Piazza Don Guglielmo Cuoghi, Via Don Pasquino Borghi.
Da non perdere poi alle 21.45 la consegna del "Cavallino d'oro", il riconoscimento attribuito a un povigliese che si è particolarmente distinto da parte di Hope, un'associazione benefica formata da 7 imprenditori povigliesi con l'obiettivo di aiutare bambini e ragazzi in campo scolastico e personale. A seguire, alle ore 22, in piazza Umberto I si alterneranno sul palco i comici di Colorado Cafè e Zelig - Leonardo Manera, Fabrizio Casalino, Marco Bazzoni (Baz) e Margherita Zanatta - per due ore ad alto tasso di divertimento e risate.
La Notte della Repubblica proseguirà sempre in piazza Umberto I, alle ore 24, con il concerto dei Muppets, la cover band di successi disco anni '70 e '80, fino alle più importanti hit italiane e straniere degli ultimi anni.
Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito. Durante la serata di festa saranno presenti anche uno spazio bambini e punti ristoro, contemporaneamente all'apertura straordinaria dei negozi. In caso di maltempo le iniziative serali saranno rimandate a venerdì 11 luglio.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Poviglio)

Nell'Area Centro Nord ai primi posti nelle rispettive categorie per qualità del servizio e attenzione alla clientela -

Reggio Emilia, 27 maggio 2014 -

La Filiale di Reggio Emilia ha ottenuto importanti riconoscimenti in occasione del meeting degli Specialisti Commerciali dell'Area Centro Nord di Poste Italiane.
Grazie alla capacità di ascoltare i bisogni dei clienti e di proporre soluzioni personalizzate per ogni tipologia di esigenza, gli uffici postali di Reggio Emilia 1 e Poviglio si sono classificati al primo posto nelle rispettive categorie. Tale successo (arricchito dal secondo posto di Correggio e dai terzi posti di Reggio Emilia Centro e Sant'Ilario d'Enza), è stato determinato da consulenze ispirate all'etica e alla competenza professionale, che pongono il cliente al centro di ogni proposta commerciale.
I lavori della convention sono stati aperti dal responsabile territoriale Doriano Bolletta, che coordina una rete di 15 Filiali e oltre 1.350 uffici postali, davanti ad una platea formata dai vertici aziendali nazionali, dai direttori di Filiale e da circa 400 operatori specializzati del settore provenienti da Emilia Romagna e Marche, selezionati tra i più rappresentativi dell'intera Area.
Per la provincia di Reggio Emilia erano presenti, oltre al responsabile Biagio Ximenes, 24 Specialisti Commerciali che negli uffici postali lavorano nelle salette riservate alle informazioni finanziarie e che si sono particolarmente distinti per la qualità del lavoro svolto, gli obiettivi raggiunti e la soddisfazione dimostrata dalla clientela.
La Filiale di Reggio Emilia abbraccia un bacino territoriale in cui sono presenti complessivamente 93 uffici postali (di cui uno interamente dedicato a professionisti e imprese), distribuiti nelle varie località della provincia, e 45 sportelli automatici Postamat, in funzione 24 ore su 24.

(Fonte: ufficio stampa Poste Italiane)

Un importante momento di comunità per celebrare il merito scolastico e la crescita personale di 3 giovani povigliesi -

Reggio Emilia, 19 maggio 2014 -

Sabato 17 maggio, presso l'Aula Magna delle Scuole Medie di Poviglio, si è svolta la cerimonia di consegna delle borse di studio in memoria di Savio Magnani.

Per il quinto anno consecutivo Marco Magnani, imprenditore povigliese, titolare dell'azienda Faber Com e membro dell'Associazione Hope, ha messo a disposizione 3 borse di studio da 516 euro l'una da destinare agli alunni delle classi terze della Scuola Secondaria di Primo Grado, che si sono distinti in particolare per la disponibilità ad aiutare il prossimo.

Sabato scorso il riconoscimento è stato consegnato a Gaia Ferretti della classe 3 A, a Mariarosa Sarnacchiaro della classe 3 B e a Monica Villani della classe 3C, in presenza dell'imprenditore Marco Magnani, del Sindaco Giammaria Manghi, della Dirigente Scolastica Elisabetta Mangi, di alunni e genitori.

Un importante momento per la comunità povigliese, che si è così riunita per valorizzare i giovani più meritevoli con il preciso obiettivo di premiare non solo i risultati scolastici ma anche e soprattutto la crescita personale.

(Fonte: ufficio stampa Kaiti expansion)

Presentato il Quaderno operativo sui disturbi specifici dell’apprendimento, per una didattica innovativa a supporto di bambini, insegnanti e famiglie -

 

Reggio Emilia, 13 maggio 2014 -

Grande successo per il convegno di presentazione di “Parole Amiche”, il Quaderno operativo sui disturbi specifici dell’apprendimento (DSA), che si è svolto giovedì 8 maggio all’Aula Magna dell’Università degli Studi di Modena e Reggio.

In una sala gremita di pubblico, sono intervenuti diversi ospiti, coordinati da Giammaria Manghi, tutti concordi nel riconoscere il significativo livello della proposta didattica presentata, inerente l’apprendimento della letto-scrittura, che consente un adeguato sviluppo delle competenze matafonologiche dei bambini, individuando in modo precoce i soggetti con problemi di dislessia. 

Tra i presenti al tavolo dei relatori, Elisabetta Mangi (Dirigente Scolastico dell’IC Poviglio-Brescello), Fausto Nicolini (Direttore generale Ausl Reggio Emilia), Giorgio Zanetti (Direttore della Facoltà di Scienze Umane e Sociali dell’Università di Modena e Reggio), Luciano Rondanini (Ispettore CSA Reggio Emilia) e le autrici Paola Artoni (insegnante Scuola Primaria, referente del progetto DSA IC Poviglio e Brescello), Elena Bacchiavini e Sandra Chinaglia (logopediste ASL del Distretto di Guastalla).

Il Quaderno “Parole Amiche”, edito da Edizioni Bertani&C, è scritto da Paola Artoni, Elena Bacchiavini, Sandra Chinaglia, Lorena Cottafavi, Cinzia Prati, ed è promosso dall’Istituto Comprensivo di Poviglio e Brescello, in collaborazione con Comune di Poviglio, Comune di Brescello, Azienda Unità Sanitaria Locale di Reggio Emilia, Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna.

Rappresenta un valido supporto per bambini, insegnanti e famiglie: propone, infatti, oltre 100 schede didattiche che rappresentano un importante passo avanti nello studio e nella didattica in presenza di disturbi specifici di apprendimento.

Durante il convegno sono state registrate circa un centinaio di prenotazioni del testo, a conferma del valore della proposta metodologico didattica realizzata.

 

(fonte: ufficio stampa Kaiti expansion)

 

Il percorso formativo integrato promosso da Amministrazione Comunale, Polizia Municipale e docenti si è concluso con la consegna ai bambini del "patentino del ciclista" e la premiazione di due alunni -

 

Reggio Emilia, 12 maggio 2014 -

 

Sabato 10 maggio presso l’Istituto Comprensivo di Poviglio si è svolta la fase conclusiva del progetto di educazione stradale rivolto alle classi quinte della Scuola Primaria che, come ogni anno, è stato condotto dagli agenti diPolizia Municipale e in collaborazione con i docenti.

 

Il Sindaco Giammaria Manghi, la Dirigente Scolastica Elisabetta Mangi e l’Ispettore di Polizia Municipale Luca Falcitano hanno consegnato ai bambini il “patentino del ciclista” e hanno premiato i due alunni che, durante il percorso formativo integrato, si sono distinti per meriti sia nelle prove teoriche sia in quelle pratiche: a Stella Zanichelli della classe 5 A e a Lorenzo Vezzani della classe 5 C sono infatti state consegnate due biciclette offerte dall’Amministrazione Comunale.

 

La consegna dei patentini e delle bici s’inserisce in un progetto ampio di educazione stradale, promosso da Comune di Poviglio, Polizia Municipale e Istituto Comprensivo, che si è concluso con proveteoriche e praticheper valutare il grado di conoscenza acquisita sulle regole stradali e la capacità della loro applicazione concreta.

Dopo lo svolgimento di quiz teorici, infatti, gli alunnidelle classi quinte hanno affrontato l’ultima prova pratica in materia stradale di guida della bicicletta.

 

Il progetto ha avuto esito positivo, raccogliendo l’entusiasmo dei bambini e la piena soddisfazione di tutte le parti coinvolte, riconoscendo l'intenso lavoro svolto sul tema della formazione inerente i comportamenti stradali e l'opera di prevenzione come elemento assai importante per le nuove generazioni.

 

(Fonte: ufficio stampa Kaiti)

 

Pagina 3 di 9