Visualizza articoli per tag: Territorio Guastalla

Mercoledì, 11 Febbraio 2015 11:49

Donati 100.000 euro all'Ospedale di Guastalla

Generosa donazione di 100.000 euro da parte dell'Associazione Prevenzione Tumori di Guastalla destinata all'aggiornamento della Risonanza Magnetica Nucleare (RMN) in dotazione al Servizio di Diagnostica per Immagini dell'Ospedale -

Reggio Emilia, 11 febbraio 2015 - 

Lunedì 9 Febbraio 2015 l'Ospedale Civile di Guastalla ha ricevuto una generosa donazione di 100.000 euro da parte dell'Associazione Prevenzione Tumori di Guastalla destinata all'aggiornamento della Risonanza Magnetica Nucleare (RMN) in dotazione al Servizio di Diagnostica per Immagini dell'Ospedale. La donazione è frutto del contributo della ditta Padana Tubi di Guastalla, dimostratasi ancora una volta particolarmente sensibile alla qualificazione dei servizi dell'ospedale.

Alla consegna della donazione erano presenti il Presidente e alcuni rappresentanti dell'Associazione Prevenzione Tumori di Guastalla, l'ing. Frigeri per la ditta Padana Tubi, il Direttore dell'Area Nord dell'Azienda Usl di Reggio Emilia, dr. Antonio Di Mare, il Direttore Sanitario dell'Ospedale di Guastalla, dr. Andrea Gigliobianco, il Direttore del Distretto di Guastalla, dr.ssa Giuliana Boschini, il Direttore della Radiologia, dr. Vladimiro Ginocchi, il Coordinatore Tecnico del Servizio, Mirko Boschini, e il Direttore della Ginecologia-Ostetricia, dr. Alessandro Ventura.

L'apparecchiatura di Risonanza Magnetica Nucleare (RMN) in dotazione, donata all'Ospedale nel 2004, ha consentito in questi anni l'esecuzione di indagini specialistiche sia per pazienti esterni che pazienti ricoverati, non solo negli Ospedali di Guastalla e Correggio, ma di tutta la provincia. Nell'ultimo anno sono stati effettuati complessivamente oltre 4.300 esami con un apparecchiatura in funzione dal lunedì mattina al sabato sera.

Una quota importante degli esami eseguiti riguarda pazienti oncologici in fase diagnostica pre e post operatoria, per controlli e follow-up e per la ricerca di recidive.
Importante l'attività svolta anche in ambito cardiologico, che ha reso l'Ospedale di Guastalla il centro di riferimento provinciale per gli esami di RMN cardiaca grazie al lavoro congiunto delle équipe radiologiche e cardiologiche dell'Ospedale.
Un'ulteriore ambito di utilizzo della RMN a Guastalla sono gli studi di "spettroscopia del protone" in ambito oncologico cerebrale svolti anche per pazienti provenienti da fuori Regione.

L'aggiornamento della Risonanza Magnetica Nucleare si è reso necessario per prevenire l'obsolescenza tecnologica del sistema e poter allineare il funzionamento dell'importante apparecchiatura ai migliori standard operativi attualmente disponibili in grado di migliorare sempre di più la qualità delle prestazioni offerte e poter garantire la possibilità di sviluppo di nuove applicazioni.

Questa generosa donazione va a contribuire all'importante operazione di aggiornamento della piattaforma tecnologica della RMN dell'Ospedale di Guastalla, realizzata nel settembre 2014, che ha avuto per l'Azienda Usl un costo complessivo di oltre 325.000 euro.

La Direzione dell'Azienda Usl di Reggio Emilia coglie l'occasione per ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo importante obiettivo.

(Fonte: Ufficio Comunicazione Azienda Usl di Reggio Emilia)

Venerdì, 12 Dicembre 2014 12:14

Generosa donazione all'Ospedale di Guastalla

Due generose donazioni, consistenti in un assegno di 30.000 euro da parte dell'Associazione Amici del Cuore di Guastalla e un assegno di 20.000 euro da parte dell'Associazione Amici del Day Hospital Oncologico di Guastalla -

Reggio Emilia, 12 dicembre 2014 -

Nella giornata di ieri l'Ospedale di Guastalla ha ricevuto due generose donazioni, consistenti in un assegno di 30.000 euro da parte dell'Associazione Amici del Cuore di Guastalla e un assegno di 20.000 euro da parte dell'Associazione Amici del Day Hospital Oncologico di Guastalla, destinate entrambe all'aggiornamento della Risonanza Magnetica Nucleare in dotazione al Servizio di diagnostica per immagini dell'Ospedale Civile.

Il costo complessivo sostenuto dall'Azienda USL per l'aggiornamento della piattaforma tecnologica, già realizzato a settembre, è pari a oltre 325.000 euro.
L'aggiornamento della Risonanza Magnetica Nucleare si è reso necessario per prevenire l'obsolescenza tecnologica del sistema e per allineare il funzionamento dell'importante apparecchiatura ai migliori standard operativi attualmente disponibili, in grado di migliorare sempre di piu' la qualità delle prestazioni offerte e di garantire la possibilità di sviluppo di nuove applicazioni.

Alla consegna delle donazioni erano presenti Gabriele Mossini, Presidente dell'Associazione Amici del cuore, Corrado Taboni, Presidente dell'Associazione Amici del Day Hospital oncologico e per la Direzione dell'Azienda Eva Chiericati, Direttore Amministrativo, Antonio Di Mare, Direttore Sanitario degli Ospedali di Guastalla e Correggio, Andrea Gigliobianco, per la Direzione Sanitaria dell' Ospedale, Vladimiro Ginocchi, Direttore della Radiologia dell'Ospedale e Mirko Boschini, Coordinatore Tecnico del Servizio.

La Risonanza Magnetica Nucleare, donata all'Ospedale nel 2004 da cittadini, imprese e Comuni della Bassa, ha consentito in questi anni l'esecuzione di indagini specialistiche in ambito neuro-radiologico, addomino-pelvico, vascolare, osteoarticolare e in ambito mammario e cardiologico per utenti esterni e per pazienti ricoverati negli Ospedali di Guastalla e Correggio.
Nell'ultimo anno sono stati effettuati complessivamente oltre 4300 esami di Risonanza Magnetica Nucleare, con l' apparecchiatura in funzione dal lunedi' mattina al sabato sera.

Una quota importante degli esami eseguiti riguarda pazienti oncologici in fase di stadiazione pre e post operatoria, per i controlli e follow-up e la ricerca di recidive.
Anche in ambito cardiologico l'attività svolta e' importante: basti considerare che l'Ospedale di Guastalla è diventato il centro di riferimento provinciale per gli esami di RMN cardiaca grazie al lavoro congiunto svolto delle equipe radiologiche e cardiologiche dell'Ospedale.
Un'ulteriore ambito di utilizzo della RMN a Guastalla sono gli studi di spettroscopia del protrone di prevalente ambito oncologico cerebrale, svolti anche per pazienti provenienti da fuori regione.

(Fonte: Ufficio Comunicazione Ausl RE)

Domani l' esordio di Francesco Messori, capitano della Nazionale italiana amputati, in una gara ufficiale tra normodotati. Una data importante per tutto lo sport italiano -

Reggio Emilia, 20 ottobre 2014 -

Martedì 22 ottobre sarà un giorno speciale per Francesco Messori, per la Polisportiva Virtus Correggio e, più in generale, per lo sport italiano: il capitano della Nazionale italiana amputati, farà infatti il suo esordio a Guastalla (RE), nella partita che la sua squadra giocherà, con inizio alle ore 17,30 al campo parrocchiale di Pieve di Guastalla, contro i pari età del Saturno Guastalla, gara valevole per il campionato provinciale under 14 CSI. Sarà la prima volta, dunque, che Messori, agli ordini di mister Nicola Simonelli, potrà agire nel suo ruolo di centravanti in una partita ufficiale tra normodotati. Il che rappresenta una "prima volta" assoluta anche nell'ambito dello sport nazionale, motivo di grande gioia ed emozione non solo per Francesco, ma anche per la Virtus Correggio, società per la quale Messori è tesserato da quest'anno.

Un altro capitolo di una storia che sta emozionando un po' tutta Italia e che trasmette alcuni tra i valori più importanti nello sport e nella vita. "Siamo molto felici di poter condividere con Francesco questa tappa importante della sua vita – commenta il Presidente della Virtus Correggio, Roberto Magnani – per noi rappresenta una nuova sfida in coerenza al progetto educativo e formativo che, nato come espressione del coordinamento e della collaborazione di alcuni Oratori di Correggio (RE), ha l'obiettivo di promuovere attraverso lo sport iniziative e attività a forte vocazione inclusiva. Nella nostra società sportiva – continua Magnani - non esiste la classica selezione sportiva ma cerchiamo di tradurre sul campo e in palestra la nota parabola evangelica dei talenti e quindi aiutare ciascun ragazzo e ragazza ad esprimere al meglio le qualità uniche e preziose di cui sono portatori. In Virtus tutti gli atleti sono dei talenti! Francesco sotto questo profilo – conclude il Presidente - con la sua tenacia e il suo spirito di sacrificio, ci sta certamente facilitando in questo nostro meraviglioso e impegnativo compito".

La storia di Francesco Messori, ragazzo nato a Correggio (RE), privo di una gamba, prende il volo nel 2011 quando il CSI, tramite il presidente nazionale Massimo Achini, si attiva per realizzare i suoi due desideri: giocare a calcio disputando partite vere e non solo amichevoli e formare una squadra Nazionale amputati.
Grazie a una speciale deroga concessa dalla Federazione, Francesco ha fatto dunque il suo esordio in un torneo ufficiale il 5 febbraio 2012, a Cremona, e l'8 dicembre dello stesso anno ad Assisi è nata la squadra Nazionale amputati, grazie alla rete di contatti messa in piedi tramite i social network. Gli Azzurri hanno disputato il primo match ufficiale l'anno seguente, il 27 aprile 2013, ad Annecy, in Francia. La Nazionale italiana amputati aderisce alla WAFF (World Amputee Football Federation) e si sta preparando per i Mondiali di categoria, in programma in Messico nel prossimo dicembre.

(Fonte: ufficio stampa Polisportiva Virtus Correggio)

Lunedì, 29 Settembre 2014 09:46

Inaugurata la Variante Bagnolo-Novellara

Aperto il tratto che completa i 13 chilometri di tangenziale tra i due paesi. La presidente Masini: "La complessa vicenda di questo appalto si è conclusa consegnando ai cittadini un'opera importante e attesa, ma anche lanciando un segnale forte e chiaro alla mafia" -

Reggio Emilia, 29 settembre 2014 -

E' stato inaugurato sabato mattina il terzo stralcio della Tangenziale di Novellara, 4,5 chilometri (compreso un tratto di circa 1,3 km già realizzato nel 2013) che costituiscono la prosecuzione della Variante Bagnolo-Novellara aperta al traffico nel luglio 2013, completando l'intero asse viario che da Bagnolo arriva alla Sp 42 per Guastalla: in tutto 13 chilometri di nuova e sicura strada per un costo complessivo di 29,5 milioni di euro.
Dopo gli interventi del sindaco di Novellara Elena Carletti, della presidente e dell'assessore alle Infrastrutture della Provincia di Reggio Emilia Sonia Masini e Alfredo Gennari e dell'assessore al'Urbanistica e opere pubbliche del Comune di Novellara Carlo Veneroni, il tradizionale taglio del nastro è stato salutato da uno "Sciame di biciclette" promosso dalle associazioni 9PedAli e Novellara Ciclabile.

Realizzati dalla Cmb di Carpi, i 3,2 km di Tangenziale inaugurati questa mattina prevedono 2 rotatorie (una per l'innesto sulla Sp 42 per Guastalla, l'altra per il futuro tratto di completamento a nord di Novellara), 192 metri di barriere fonoassorbenti, 1 viadotto a 6 campate sulla Sp 42 con una lunghezza di 183 metri, 1 ponte sul canale Cartoccio e strada Boschi, 3 manufatti per il passaggio sui canali di bonifica Dugale dell'Olmo, Minara e Dugale Vittoria, 1 sottopasso ciclopedonale di Strada Sbarra che consente il collegamento da numerose case sparse verso l'area industriale e il paese di Novellara. Il costo dell'infrastruttura, pari a 10,6 milioni di euro, è stato sostenuto da Regione Emilia-Romagna (3,6 mln) e Iniziative ambientali Srl (7 mln).

Particolarmente sentita l'inaugurazione, da parte della presidente della Provincia di Reggio Emilia, per Sonia Masini, "Non solo perché questa è una delle ultime opere che consegniamo ai reggiani, a conclusione di due mandati amministrativi che hanno visto la Provincia di Reggio Emilia investire, in modo diretto o in collaborazione con altri, 420 milioni di euro per costruire 136 chilometri di varianti stradali, rendendo più rapidi e sicuri gli spostamenti e liberando dal traffico una cinquantina di centri abitati, ma anche perché la storia quest'opera pubblica ha rappresentato un risultato importante e concreto nella lotta alle infiltrazioni mafiose nel nostro territorio. Sono convinta che ce la faremo, abbiamo combattuto e vinto il fascismo, sconfiggeremo anche i mafiosi".

La Variante, come noto, è stata infatti realizzata in due fasi in seguito all'interdittiva antimafia emessa nel 2011 dal prefetto Antonella De Miro nei confronti della Bacchi Spa: dopo lo stop ai lavori sollecitati dalla Provincia, l'appalto (inizialmente in carico al Comune attraverso Iniziative ambientali Srl) è stato infatti riassegnato da Palazzo Allende. "La complessa e intricata vicenda di questo appalto si è conclusa consegnando ai cittadini un'opera importante e da tempo attesa, ma anche lanciando un segnale forte e chiaro alla 'ndrangheta: perché per contrastare la mafia contano i gesti, più delle parole, conta sottrarre appalti e quindi ricchezza", ha aggiunto la presidente Masini.

Non a caso, prima dell'inaugurazione, Sara Lasagni ha letto un messaggio a nome di Noi (Nuovi Orizzonti Insieme), un gruppo di giovani novellaresi dai 17 ai 35 anni impegnato sui temi della legalità anche con una serie di iniziative pubbliche (il 24 ottobre il prossimo incontro, con il magistrato palermitano Mario Conte e il giornalista sportivo Flavio Tranquillo, autori di "I dieci passi").

"Il tratto di strada che oggi consegniamo ai cittadini è la dimostrazione concreta di quanto sia importante la collaborazione e condivisione tra istituzioni per affrontare in modo deciso situazioni di criticità come quelle sostenute per la realizzazione di quest'opera – ha detto il sindaco Elena Carletti - Per Novellara è una giornata davvero storica, se pensiamo che di questa tangenziale si parlava già nel 1963 come mi ricordava l'altro giorno un cittadino. Il tema della grande viabilità resta comunque un punto strategico e cruciale per sviluppare l'economia, i servizi locali e per alleggerire la città di un notevole traffico pesante; è ferma e decisa volontà di questa amministrazione affrontare con massima trasparenza e concretezza tutte le pratiche necessarie per il compimento dell'asse viario.
Questo tema va di pari passo con la volontà di dare dignità e attuazione alla realizzazione di piste ciclabili che consentano un nuovo modo di fruire la città. Per questo motivo 9PedAli e Novellara ciclabile sono qui con noi con uno "sciame di biciclette", per trasmettere attivamente un segnale di cambiamento e di impegno nella realizzazione di una nuova viabilità ad uso della comunità".

Soddisfatto anche l'assessore provinciale alle Infrastrutture Alfredo Gennari per una "una bella e sicura strada che collega la stazione Mediopadana a Guastalla e alla Bassa", ha detto ringraziando "tecnici della Provincia e imprese che hanno lavorato assiduamente, utilizzando anche nuove tecnologie per l'asfalto e le opere di mitigazione ambientale che saranno utili anche per futuri lavori"- "La nuova Provincia che arriverà – ha concluso - dovrà completare gli assi stradali che abbiamo avviato, ma soprattutto dovrà lavorare e investire molto sulla mobilità sostenibile, a partire dal sistema di trasporto pubblico".

La scheda

Il tratto stradale inaugurato inizia in corrispondenza della rotatoria all'intersezione fra la Variante Bagnolo-Novellara (via Impastato) e via dei Cento Passi e finisce all'incrocio con la Sp 42 per Guastalla ed è formato da 1,3 km della Variante Bagnolo-Novellara (dalla rotatoria di intersezione con via Cento Passi al ponte sul Canale Cartoccio) e da 3,2 km della Tangenziale di Novellara (dal ponte sul Canale Cartoccio fino all'incrocio con la Sp 42 per Guastalla).

E' stato realizzato in due fasi in seguito all'interdittiva antimafia emessa nel 2011 dal prefetto Antonella De Miro nei confronti della Bacchi Spa :
- per la prima fase il progetto generale e la direzione lavori è stata a cura di Iniziative ambientali Srl ed i lavori sono stati eseguiti dalla ditta Bacchi spa. Questi lavori sono iniziati 08/03/2010 e si sono interrotti il 05/04/2011.
- per la seconda fase (lavori di completamento di quelli già realizzati da ditta Bacchi, iniziati a dicembre 2013 e sono finiti nelle scorse settimane) il progetto e la direzione lavori sono stati effettuati internamente dalla Provincia con i tecnici del Servizio Infrastrutture:
Progettazione: ingegneri Valerio Bussei e Francesco Vasirani, geometri Stefano Bettelli, Claudio Incerti Massimini e Manuela Guidetti ;
Direzione Lavori: geometra Stefano Bettelli; ingegner Lino Lusuardi (opere in c.a.) direttori operativi geometri Marco Ferrati e Claudio Incerti Massimini
Collaudatore in corso d'opera : ingegner Marino Gallo.
- La ditta che eseguito i lavori è stata la Cmb Societa' Cooperativa Muratori e Braccianti di Carpi ( MO), con il direttore di cantiere geom. Massimiliano Franzini , capocantiere ing. Alfeo Cigarini; capocommessa geom. Gabriele Malavasi.

L'ultimo tratto della Variante in programmazione è in capo al Comune di Novellara attraverso un accordo con Iniziative ambientali, la società costituita da Sabar e Unieco per gestire la discarica di via Levata e la realizzazione della Variante di Novellara come compensazione ambientale. La progettazione definitiva è già stata eseguita, le risorse ci sono, ma i lavori non potranno essere appaltati fino a quando il Comune non avrà completato le procedure urbanistiche, dopo il contenzioso avviato da uno degli espropriati.

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Reggio Emilia)

Il trasferimento del Pronto Soccorso nella nuova sede temporanea durerà circa due anni -

Reggio Emilia, 26 agosto 2014 -

La Direzione Sanitaria dell'Ospedale Civile di Guastalla informa che giovedì 28 Agosto, con il completamento dei lavori per la realizzazione della nuova viabilità di accesso al servizio, sarà effettuato il trasferimento del Pronto Soccorso nei nuovi locali presso l'area critica, posta accanto alla sede attuale del servizio.
Il trasferimento del Pronto Soccorso nella nuova sede temporanea durerà circa due anni, per consentire il completamento dei lavori di ristrutturazione della sede storicamente occupata dal servizio e dei quattro piani dell'ala sud del corpo centrale destinati ad ospitare le nuove aree di degenza.

Per consentire il trasferimento del Pronto Soccorso nella nuova sede temporanea è stata allestita una struttura prefabbricata accanto al nuovo edificio, la nuova Camera Calda, ovvero il locale esterno, collegato con l'ingresso del Pronto Soccorso, dove arrivano i mezzi di soccorso e viene gestito in sicurezza l'accesso in urgenza-emergenza, e sono state realizzate alcune modifiche alla viabilità di accesso al Pronto Soccorso, che rimarrà collocato su via Donatori di sangue 1, sia per i mezzi di soccorso, sia per i pedoni.

La nuova sede provvisoria del Pronto Soccorso occupa una superficie più ampia di quella attuale e dispone di una sala di attesa, un'area adibita a triage, due ambulatori, una sala destinata alla gestione dei pazienti in emergenza, un'ampia sala per l'osservazione pazienti oltre ad altri locali si servizio e supporto.

Il Pronto Soccorso dell'Ospedale di Guastalla fa parte del Dipartimento Interaziendale di Emergenza-Urgenza e opera, in Area Nord, in stretta connessione con l'Ospedale di Correggio. L'attività del servizio si caratterizza per oltre 23.000 accessi annui e oltre 1.000 interventi all'anno sul territorio con automedica. La dotazione organica è costituita da 10 medici e 14 infermieri.
Dall'inizio degli anni 2000 l'Ospedale di Guastalla è stato oggetto di importanti ristrutturazioni finalizzate all'adeguamento complessivo della struttura, al fine di riqualificarla e renderla totalmente rispondente ai requisiti di accreditamento regionale, anche sotto l'aspetto dell'accoglienza e del comfort alberghiero.
Il trasferimento del Pronto Soccorso è un nuovo tassello che viene ad aggiungersi ai complessi interventi di riassetto e riorganizzazione dei servizi dell'Ospedale, destinati a proseguire a breve con ulteriori ricollocazioni di alcune aree di degenza, necessarie per consentire il proseguimento e il completamento degli interventi di ristrutturazione complessiva del nosocomio guastallese.

(Fonte: Ufficio Comunicazione Azienda Usl di Reggio Emilia)

La donazione di questa strumentazione, da parte degli "Amici del Cuore Onlus" di Guastalla, permette di alzare ulteriormente lo standard qualitativo per quanto riguarda la prevenzione cardio-vascolare, tema da sempre molto caro all'associazione.

Reggio Emilia 19 agosto 2014 -- --
L'associazione "Amici del Cuore onlus" di Guastalla ha recentemente donato all'Ambulatorio di Medicina dello Sport uno spirometro integrato con sistema elettrocardiografico digitale di ultima generazione, un'attrezzatura dedicata allo svolgimento degli accertamenti per il rilascio dell'idoneità sportiva agonistica e non agonistica.
Tale attrezzatura consentirà la gestione in modo completamente informatizzato di tre momenti fondamentali per la visita d'idoneità sportiva: spirometria, ECG a riposo e durante/dopo esercizio. La parte per la valutazione elettrocardiografica si compone, infatti, di un acquisitore senza fili e permette l'esecuzione sia a riposo che durante/dopo esercizio di un tracciato ECG. Le prove così eseguite verranno archiviate dal sistema in formato elettronico e potranno essere successivamente riviste e/o condivise dagli operatori.
Questa nuova modalità di valutazione medico-sportiva segna un miglioramento rispetto all'attrezzatura precedente, che consentiva la sola archiviazione del dato stampato su supporto cartaceo.
La donazione di questa strumentazione permette di alzare ulteriormente lo standard qualitativo per quanto riguarda la prevenzione cardio-vascolare, tema da sempre molto caro all'Associazione "Amici del Cuore onlus" di Guastalla, in particolare a favore dei cittadini che praticano attività sportiva.
Nel Distretto di Guastalla sono 1.600 gli sportivi, per la maggior parte minorenni, che ogni anno si sottopongono ad una valutazione di idoneità fisica nell'Ambulatorio di Medicina dello Sport, che diventa così un importante filtro per l'individuazione di eventuali patologie cardiovascolari ancora non diagnosticate.
La Direzione del Dipartimento di Sanità Pubblica, la Direzione del Distretto di Guastalla e tutti gli operatori dell'ambulatorio di Medicina dello Sport ringraziano sentitamente per questa donazione l'Associazione "Amici del Cuore onlus" di Guastalla che, ancora una volta, ha dimostrato grande interesse ed attenzione nei confronti del benessere della cittadinanza, per far sì che le prestazioni sanitarie erogate nel Distretto di Guastalla siano sempre ai massimi livelli di qualità tecnica e procedurale.
(AUSL reggio Emilia)

Nella foto da sinistra: Giancarlo Moreni, consigliere dell'associazione Amici del Cuore, Gabriele Mossini, Vicepresidente Amici del Cuore, Guido Tirelli, direttore Servizio di Igiene e Sanità Pubblica Azienda USL di Reggio Emilia di cui fa parte la Medicina dello sport, due infermieri del servizio e Marco Poli, specialista in Medicina dello Sport.

Il servizio è garantito dai 28 portalettere del Centro di Recapito presso abitazioni, uffici, ditte o esercizi commerciali ubicati nel bacino territoriale comprendente i comuni di Guastalla, Gualtieri, Luzzara, Boretto, Brescello e Poviglio -

Reggio Emilia, 7 agosto 2014 -

Il piccolo ufficio postale itinerante è ormai una realtà a Guastalla e in altri cinque comuni della bassa reggiana. I 28 portalettere del Centro di Distribuzione di via Passerini effettuaranno i nuovi servizi presso abitazioni, uffici, ditte o esercizi commerciali ubicati nel bacino territoriale comprendente i comuni di Guastalla, Gualtieri, Luzzara, Boretto, Brescello e Poviglio.
Contestualmente alla consegna della corrispondenza, gli addetti al recapito, grazie al loro palmare e al Pos, sono in grado di accettare bollettini di pagamento, fare ricariche Postemobile e Postepay, accettare Raccomandate (anche con avviso di ricevimento) destinate a tutto il territorio nazionale.

Dopo l'acquisizione dei dati per la validazione con il palmare, si procede al pagamento inserendo la carta Postamat o Postepay, oppure le carte del circuito Cirrus/Maestro, nel lettore Pos che rilascia la ricevuta in duplice copia.
Il Centro di Distribuzione di Guastalla provvede alla consegna della corrispondenza, nei sei comuni di competenza, presso un totale di circa 15.000 numeri civici, cui corrispondono oltre 18.000 famiglie e circa 3.000 fra ditte, uffici e attività commerciali.

La nuova figura del "postino telematico" riveste anche un ruolo altamente sociale poiché il servizio offerto mira ad andare incontro in particolar modo alle fasce di cittadini più "deboli" (ultrasettantenni, portatori di disabilità o con difficoltà deambulatorie, donne in stato di gravidanza o con bambini di età inferiore ai due anni), i quali senza uscire di casa possono avere a disposizione un piccolo ufficio postale a domicilio.

(Fonte: ufficio stampa Poste Italiane)

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

A Guastalla, per il sesto anno consecutivo, giornata divulgativa delle prove sperimentali in campo sulla fertilizzazione ed i portainnesti dell'anguria in coltura protetta -

Reggio Emilia, 16 luglio 2014 -

Anguria Reggiana ancora una volta protagonista: sabato all'azienda agricola vivaistica Pietro Codeluppi di Guastalla, per il sesto anno consecutivo si è tenuta la giornata divulgativa delle prove sperimentali in campo sulla fertilizzazione ed i portainnesti dell'anguria in coltura protetta.
La sperimentazione - condotta dal Centro Ricerca Produzioni Vegetali regionale con il supporto del Servizio Agricoltura della Provincia di Reggio Emilia, dell'Associazione Produttori Anguria Reggiana e dell'Azienda sperimentale Stuard di Parma – è consistita nel verificare, mediante analisi e valutazione sensoriale, le caratteristiche del frutto coltivato con l'apporto di fertilizzanti naturali o di sintesi ed innestate su diversi portainnesti (di zucca, anguria da mostarda ecc.), resistenti alle avversità che colpirebbero la pianta, evitandone la successiva cura con prodotti chimici.

L'iniziativa ha registrato una straordinaria partecipazione di agricoltori, esperti del settore, esponenti di associazioni agricole ed autorità pubbliche che hanno seguito con interesse l'illustrazione delle prove accompagnati nella visita in campo da Cristina Piazza della Azienda sperimentale Stuard. Lo scopo ultimo della ricerca è di fornire dati oggettivi sulla qualità del prodotto in relazione alle diverse tecniche di coltivazione. Tutto ciò si rende utile ad accompagnare il percorso in atto per la richiesta di riconoscimento di Igp all'Anguria Reggiana, presentata nel gennaio scorso alla Regione e al Ministero.

Alla giornata hanno preso parte il sindaco di Guastalla, Camilla Verona, e i rappresentanti delle associazioni di categoria, mentre Vanni Tisselli del CRPV ha spiegato le caratteristiche del progetto biennale di prove su anguria e melone per le zone terremotate sostenuto dalla regione. Ivan Bartoli, presidente di APAR, ha illustrato quanto l'associazione sta facendo per la valorizzazione del prodotto locale nella prospettiva dell'ottenimento del marchio europeo. Roberta Rivi, assessore uscente della Provincia di Reggio Emilia, nel complimentarsi con tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita dell'evento, ha formulato l'auspicio che la strada intrapresa insieme ai produttori ed alle rispettive rappresentanze, con il supporto dei tecnici, pur nell'attuale momento di cambiamento degli organi elettivi della Provincia, veda il raggiungimento del riconoscimento di Igp dell'Anguria Reggiana per la quale la qualificata attività di sperimentazione in atto è un utilissimo supporto.
A conclusione, gli ospiti hanno potuto assaggiare una squisita versione di gelato all'anguria reggiana confezionato nella stessa mattinata, oltre all'anguria a tocchetti nei bicchiere personalizzati con il marchio dell'Anguria Reggiana.

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Reggio Emilia)

Caso di tubercolosi polmonare riscontrato in un alunno frequentante il Centro Formazione Professionale Bassa Reggiana di Guastalla, la Direzione dell'Azienda USL fa sapere che le condizoni del paziente non destano preoccupazioni -

Reggio Emilia, 23 giugno 2014 -

La Direzione dell'Azienda USL informa che è stato diagnosticato un caso di tubercolosi polmonare in un alunno frequentante una classe del Centro Formazione Professionale Bassa Reggiana di Guastalla. Il ragazzo è attualmente ricoverato all'Azienda Ospedaliera Santa Maria Nuova di Reggio Emilia; ha iniziato la terapia specifica e le sue condizioni di salute non destano preoccupazione.
La tubercolosi è una malattia a prevalente localizzazione polmonare e si può trasmettere, da persona a persona, per via respiratoria.
La trasmissione della malattia avviene attraverso un contatto stretto e molto prolungato con il malato in uno spazio confinato nei 3 mesi precedenti l'esordio della malattia.
La trasmissione del microrganismo non avviene pertanto con facilità: sono necessarie particolari condizioni ambientali, condizioni legate alla tipologia della malattia ed allo stato immunitario del soggetto esposto. La tubercolosi non si contrae da una persona che tossisce all'aria aperta e in luoghi ben aerati; la trasmissione non avviene attraverso indumenti, oggetti personali, né con strette di mano o facendo uso di piatti o posate in comune con un soggetto malato. Le manifestazioni cliniche caratteristiche sono rappresentate da: tosse resistente alle comuni terapie (antibiotici, aerosol, ecc.), febbricola persistente, malessere generale, stanchezza, dimagrimento, brividi e sudorazione notturna.
La malattia è curabile con terapia antibiotica specifica per un periodo congruo come previsto dai protocolli terapeutici.
Il Servizio Igiene e Sanità Pubblica ha già avviato tutte le procedure previste per l'individuazione dei contatti a rischio, lo svolgimento degli accertamenti sanitari necessari, la sorveglianza sanitaria dei contatti e la comunicazione alle famiglie coinvolte.

(Fonte: Ufficio Comunicazione Azienda USL)

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

In 21 uffici postali è attivo uno sportello dedicato al solo pagamento dei bollettini di conto corrente. Per gli ultra settantenni uno sconto sulla commissione dei bollettini -

Reggio Emilia, 11 giugno 2014 -

In 21 uffici postali del Reggiano (Reggio Emilia Centro, Reggio Emilia 1 in viale Timavo, Reggio Emilia 2 piazzale Marconi, Reggio Emilia 3 via Borsellino, Reggio Emilia 4 viale Umberto I, Reggio Emilia 5 via Fratelli Cervi, Reggio Emilia 7 via Martiri di Cervarolo, Reggio Emilia 8 via Kennedy, Bagnolo in Piano, Castellarano, Castelnuovo di Sotto, Castelnuovo ne' Monti, Cavriago, Correggio, Guastalla, Montecchio, Novellara, Rubiera, San Maurizio, Sant'Ilario d'Enza e Scandiano) è operativo uno sportello dedicato al solo pagamento dei bollettini di conto corrente.
L'innovazione permette di rendere ancora più veloci le operazioni di pagamento, soprattutto quando c'è grande concentrazione di clientela per il pagamento delle imposte locali o la riscossione delle pensioni.
Il bollettino di conto corrente postale può essere pagato presso gli uffici postali con il contante, con le carte Postamat dei titolari di conto BancoPosta e con i bancomat di tutti gli Istituti bancari.
Inoltre, in tutti gli uffici postali per gli "over 70" c'è lo sconto della commissione sui bollettini.
Poste Italiane ha avviato una campagna di comunicazione rivolta a coloro che hanno già compiuto 70 anni per ricordare che possono pagare le bollette (ovviamente a loro intestate) ed in genere i bollettini postali (fatture per le utenze luce, gas, acqua, telefono, le rate dei finanziamenti, bollo auto, canone Rai, multe e tutti i soggetti muniti di conto corrente postale) versando una commissione di € 0,70 anziché € 1,30.

(Fonte: ufficio stampa Poste italiane)