Visualizza articoli per tag: comune di Novellara

Nella notte sono stati rovesciati e danneggiati tre dei quattro rilevatori di velocità installati dal Comune di Novellara nei giorni scorsi sulla Strada Provinciale (SP 42) che collega Guastalla a Novellara.

Novellara, 10 giugno 2014 –

L'amministrazione comunale evidenzia, con rammarico, che quest'intervento, fortemente voluto e richiesto dai residenti della frazione S. Bernardino, è stato preso di mira da vandali senza scrupoli. L'amministrazione ricorda inoltre, che la Sp 42, all'altezza dell'incrocio con la SP 81 (S. Bernardino) attraversa un centro abitato, dove le auto devono rispettare i 50 km orari. Dopo i tristi episodi e gravi incidenti degli ultimi anni è stato deciso di dare una risposta decisa a quanti non rispettano i limiti orari, intervenendo, con la supervisione della Provincia di Reggio Emilia, non solo sull'asse viario SP42, ma anche sulla strada di San Bernardino dove sono stati posizionati dissuasori di velocità, dossi, attraversamenti pedonali e l'opportuna segnaletica verticale per un costo complessivo di 50.000 euro.

L'assessore alle opere pubbliche Carlo Veneroni si dice rammaricato: "L'intenzione è quella di aumentare la sicurezza delle nostre strade in quei tratti rettilinei in cui gli incidenti sono sempre causati dalla elevata velocità. Ritengo che sia un successo di tutti e non degli amministratori riuscire nello scopo di abbassare il numero di feriti e morti che ogni giorno purtroppo insanguinano le strade italiane".

(Fonte: ufficio stampa Comune di Novellara)

Riconoscimento a cinque personaggi del mondo dell'economia, dello sport e della cultura che hanno fatto tanto per il paese -

Reggio Emilia, 22 maggio 2014 -

La seduta del Consiglio Comunale svoltasi ieri, mercoledì 21 maggio, è stata anticipata dalla consegna ufficiale delle prime cinque cittadinanze onorarie approvate durante l'ultima seduta consiliare.
Ad essere stati onorati di questo riconoscimento cinque personaggi del mondo dell'economia, dello sport e della cultura che hanno fatto tanto per il paese ed in cui Novellara si riconosce: la pluripremiata nuotatrice Cecilia Camellini che recentemente ha partecipato ad un convegno sullo sport portando la sua immagine positiva tra i giovani, il campione olimpico Gregorio Paltrinieri che ha iniziato la sua carriera sportiva proprio nella piscina comunale di Novellara (per lui presente il padre Luca visto i suoi impegni sportivi all'estero), l'amministratore delegato di Vimi Fasteners Spa Aimone Storchi che con la sua visione e grande esperienza imprenditoriale ora guida Reggio Emilia Innovazione, lo storico e ricercatore sulla famiglia Gonzaga Giancarlo Malacarne e Luigi Accorsi da sempre impegnato nel mondo del volontariato novellarese e tra i fondatori della Compagnia dialettale "I Fiaschi".
Il Sindaco Raul Daoli, davanti ad un pubblico formato da tanti famigliari emozionati, ha consegnato ai nuovi cittadini onorari una pergamena di ringraziamento per il contributo che hanno dato al paese e una statuetta rappresentante una rana, tra i simboli che ricorrono più spesso nell'immaginario novellarese.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Novellara (RE))

Martedì, 13 Maggio 2014 13:24

Novellara alla “Vetrina delle Città Slow”

 

Il Comune di Novellara a "Vetrina delle Città Slow", a Greve in Chianti (FI), in occasione della XV edizione della Mostra Nazionale delle Affettatrici e Bilance Storiche.

 

Reggio Emilia, 13 maggio 2014 -

Il Comune di Novellara, aderente alla rete internazionale delle CittàSlow dal 2010, è stato invitato domenica 11 maggio alla “Vetrina delle Città Slow” a Greve in Chianti (FI), in occasione della XV edizione della Mostra Nazionale delle Affettatrici e Bilance Storiche. Grazie alla disponibilità di Pro Loco e Gruppo volontari Acetaia Comunale è stato possibile mettere in mostra i migliori prodotti enogastronomici e artigianali di Novellara, insieme agli altri comuni inclusi nella Rete Internazionale delle città del buon vivere.

Molti i visitatori provenienti da tutti il mondo che hanno potuto degustare e apprezzare le eccellenze reggiane: l’aceto balsamico tradizionale della Confraternita di Reggio Emilia, il Parmigiano Reggiano delle vacche rosse e l’antico Chiocolato dei Gonzaga. Ma il gruppo non si ferma qui perché ha diffuso e messo in mostra  le ricchezze del patrimonio storico e culturale della città. Sempre a disposizione e largamente diffuso il materiale informativo relativo al Museo Gonzaga, il teatro della Rocca “Franco Tagliavini” ed i principali prossimi eventi: dalla MotoSvalvolata a Miss Anguria e Sport & Benessere.

 

(Fonte: Ufficio comunicazione Comune di Novellara (RE))

 

Fino al 4 maggio divertimento assicurato: Sabato e domenica sono aperte tutte le mostre organizzate in Rocca e non solo -

 

Reggio Emilia, 2 maggio 2014 –

Primo maggio in festa a Novellara grazie alla Fiera di San Cassiano. La Fiera del paese, aiutata dal tempo mite, è stata invasa di pubblico dalla mattinata, quand’è stata inaugurata la festa in compagnia di tante autorità e del mondo del volontariato fino al pomeriggio dominato dal luna park, gli spazi espositivi commerciali e dell’artigianato dell’ingegno e molte mostre che arricchiranno il programma fino al 4 maggio.

Sabato e domenica sono aperte tutte le mostre organizzate in Rocca e non solo: i quadri dell’artista novellarese Daniele Vezzani “Rinascite”, che riprendono disegni e dipinti di pittori famosi del passato e li ricollocano, giocando con ironia, nel presente, sono esposti fino all’11 maggio nelle sale del Museo Gonzaga (10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30. Sabato 3 maggio solo al pomeriggio).  

Le più ricercate e complesse lavorazioni di ricamo sono illustrate direttamente dalle allieve del corso “Reggio Ricama” nella loro esposizione visitabile presso la sala del Fico (ore 10.00 – 12.30 e 15.00 – 21.00) e sotto al porticato della Rocca. Davvero imperdibile la prima esposizione dopo anni di chiusura dei pezzi del Museo della Civiltà contadina recuperata nei mesi scorsi da un affiatato gruppo di volontari  AUSER. I pezzi più curiosi, strani e inusuali sono visibili sotto al porticato della Rocca e all’interno della ghiacciaia (ore 10.00 – 12.30 e 15.00 - 18.30). Nella Spezieria dell’ex Convento dei Gesuiti in Viale Roma, l’artista Giuseppe Martucci espone le sua opere pittoriche fino al 25 maggio (ore 10.00 – 13.00 e 15.00 – 19.30).

Il Circolo ricreativo di Via Veneto 30 partecipa per la prima volta al Circuito OFF di Fotografia Europea di Reggio Emilia con una mostra dal titolo “Vedere. Uno sguardo infinito” con scorci e paesaggi di Novellara davvero da non trascurare (aperta tutti i giorni dalle ore 15.00 alle 18.30 fino al 31 maggio).

In Sala Polivalente prosegue la mostra “La Guerra d’Etiopia” – con gli occhi e con la voce di due novellaresi. La mostra, documentale e fotografica, era inserita nelle iniziative della Festa della Liberazione, ma prosegue per tutta la durata della Fiera per regalare un viaggio di consapevolezza nella realtà della Guerra vista attraverso i racconti di due giovani novellaresi. La mostra a cura di Adorina Catalano e Giuliano Ariosi è promossa da Auser Novellare e vede il contributo di Elsa Santini e Wilma Lanza. Orari apertura: 10.00 – 12.30 e 15.00 – 18.30.  

Ultima occasione, domenica 4 maggio, per assistere alla visita guidata a cura dei bambini delle classi quinte delle Scuole elementari di Novellara al Museo Gonzaga. I “Piccoli Ciceroni” illustrano el sale, i quadri e la ricca collezione di Vasi dell’antica Spezieria dei Gesuiti solo al mattino dalle ore 10.00 alle ore12.30). E’ boom di presenze anche alla mostra collocata in Archivio Storico con  le “Immagini sacre di Novellara” a cura della collazionatrice Antonella Rapacchi (ore 10.00 – 12.30 e 15.00 – 18.30). La mostra sarà aperta anche sabato 10 maggio.

L’Acetaia comunale dalle ore 10.00 – 12.30 e 15.00 – 18.30 espone la mostra di piante carnivore del giovane Marco, cittadino novellarese tragicamente scomparso qualche settimane fa. “Il giardino di Marco” espone tra le tante piante, anche un ibrido che è stato intitolato a Marco utilizzando il suo nickname conosciuto nel mondo degli appassionati e collezionisti “Iamsatirico”. Durante gli orari d’apertura della mostra sarà presente un suo amico per illustrare e spiegare questa collezione. 

 

Sabato 3 maggio - Generazioni CCR si danno appuntamento in via Garibaldi - La Fiera di San Cassiano diventa l’occasione per tanti nostalgici della Casa di Vacanze CCR di Igea Marina di ritrovarsi ad un aperitivo di presentazione del libro “Generazioni CCR” che verrà presentato, sabato 3 maggio alle ore 17.30 sotto ai portici di Corso Garibaldi dove sarà attivo per tutta la durata della Fiera uno spazio a cura di Progetto Giovani. In una cornice scenografica, arricchita da arredi originali provenienti direttamente dalla sede di Viale Pinzon 340, spiccano novellaresi d’eccezione che porteranno la loro personale testimonianza e ricordi: tra gli invitati il Dott. Marco Ruini che nella prima fase della sua carriera medica aveva prestato servizio presso la struttura, e il DJ Pietro Casarini che aveva partecipato ai turni della colonia estiva da bambino. La presentazione, a cura di Progetto Giovani, Biblioteca comunale e Centro Lucio Lombardo Radice, sarà arricchita con video inediti registrati all’interno della struttura con un cicerone di eccezione…l’inossidabile bagnino Eugenio.      

Sempre sotto ai portici di Corso Garibaldi, per tutto il periodo della Fiera sarà visitabile a tutti la Mostra fotografica “CCR: 40 anni di colonia vista dai novellaresi”  con foto e documenti che vanno dai primi anni ’60 fino alla chiusura avvenuta nel 2002 a cura del Centro Culturale Lucio Lombardo Radice

 

(Fonte: ufficio stampa Comune di Novellara)

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

L’Amministrazione comunale di Novellara ha conferito un riconoscimento ufficiale alle famiglie di spettacolisti che, da più di quarant’anni, partecipano in modo continuativo alla Fiera di San Cassiano, che si tiene a Novellara nel primo fine settimana di maggio.

 

Novellara, 2 maggio 2014 -

In un primo momento la Giunta aveva pensato di conferire la cittadinanza onoraria agli attuali gestori delle attrazioni, ma poi, ad una valutazione più attenta, si è optato per una soluzione diversa: in occasione dell’inaugurazione della Fiera, il Sindaco e l’intera Giunta comunale hanno conferito alle famiglie una targa, come attestato di merito, di fedeltà e di riconoscimento del lavoro svolto a Novellara.

La cittadinanza, infatti avrebbe riguardato le persone singole, mentre l’idea è sempre stata quella di ringraziare e rendere merito alle famiglie, dato che quello degli spettacolisti è un mestiere che si tramanda di padre in figlio, di generazione in generazione.

Dalle ricerche effettuate, non senza difficoltà, nei mesi scorsi è emerso che le famiglie che partecipano da più di quarant’anni alla Fiera sono cinque: la famiglia Bacchiega, Vanzo, Soffiatti, Formica e Bisi, ma ben più numerose sono quelle che allietano l’iniziativa con le loro attrazioni.

Il riconoscimento alle famiglie degli spettacolisti rappresenta un momento importante per una città che ha fatto della multiculturalità, della valorizzazione, oltre che del rispetto, di culture e tradizioni diverse, un elemento fondante del proprio concetto di comunità. I gestori di attrazioni sono visti a volte in modo negativo, mentre l’Amministrazione comunale ha voluto dare un segnale chiaro ed importante di stima e di ringraziamento per la fedeltà alla Fiera di Novellara e la dedizione ad un lavoro non sempre facile da portare avanti.

“ Vogliamo ringraziare il Comune di Novellara – hanno affermato i rappresentanti delle cinque famiglie – per l’attestazione di stima e di affetto: solo a Novellara veniamo considerati e trattati come lavoratori, come veri professionisti quali siamo.”

L’amministrazione comunale vuole, con questo gesto, far sapere e testimoniare ai bambini che dietro un momento di gioco e divertimento spensierato ci sono il lavoro di una famiglia ed una lunga tradizione, come è emerso dai tanti ricordi riportati durante l’incontro con gli spettacolisti.

 

(Fonte: ufficio stampa Comune di Novellara)

 

 

 

Dal 30 aprile al 4 maggio luna park, spazi commerciali, mostre ed intrattenimento: La tradizionale rassegna di artigianato, gastronomia, mostre d'arte, attrezzature, macchine agricole e luna park organizzata insieme alla Pro Loco locale -

 

Novellara (RE) 28 aprile 2014 –

A Novellara è in programma dal 30 aprile al 4 maggio la 411ª edizione della Fiera di San Cassiano. La tradizionale rassegna di artigianato, gastronomia, mostre d’arte, attrezzature, macchine agricole e luna park organizzata insieme alla Pro Loco locale si svolgerà nella suggestiva cornice del centro storico gonzaghesco di Novellara. In particolare Novellara vanta la possibilità di ospitare la mostra mercato e tutte le attrazioni del luna park in Piazza Unità d’Italia, mentre il mercatino dell’ingegno e gli spazi commerciali in via Cavour e Borgonuovo, tutti i giorni della fiera dal 30 aprile al 4 maggio.

 

Tutte le sale espositive della Rocca e del paese sono “teatro” delle esposizioni e mostre dedicate alla cultura e alla storia locale. 

 

Giovedì 1 maggio: al via la fiera e grande concerto – Giovedì 1 maggio l’amministrazione comunale inaugura nel cortile della Rocca alle ore 10.30, come da tradizione, la Fiera di San Cassiano. Quest’anno lo farà in compagnia dei volontari AUSER, impegnati da diversi mesi, nel restauro e recupero dei pezzi provenienti dal Museo della Civiltà Contadina, chiuso a seguito del terremoto del 1996. A loro, che quotidianamente offrono tempo e attenzioni al recupero del nostro recente passato, l’amministrazione vuole dedicare questa festa tradizionale. Inoltre, torna per la seconda edizione il Concerto del Primo Maggio, a cura di Live is Life, nel cortile della Rocca, in compagnia della tribute band Ma Noi No, Amara mente (Negramaro), Siamo Soli (Vasco Rossi) e molti altri, a partire dalle ore dalle ore 15.30, con possibilità di punto ristoro aperto dalle 14.00.

 

1 – 3 e 4 maggio spazio alle alla storia locale – La fiera diventa occasione di promozione e valorizzazione della cultura, dell’arte, della storia locale e di antichi saperi. Iniziamo con la mostra “Rinascite” dell’artista novellarese Daniele Vezzani, che sarà ospitata fino all’11 maggio nelle sale del Museo Gonzaga. 

Il titolo della mostra “Rinascite” è il filo conduttore della esposizione e si riferisce alla serie di quadri che riprendono disegni e dipinti di pittori famosi del passato e li ricollocano, giocando con ironia, nel presente. Il tratto che accomuna tutte le opere esposte è la grande maestria nel disegno, dell’artista che ha già avuto occasione di esporre le proprie opere in importanti e numerose mostre personali e collettive - a tal proposito si segnala , ad esempio, la Biennale di Venezia 2011. La mostra, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Novellara, rimarrà aperta in occasione della fiera dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30. Sabato 3 maggio solo al pomeriggio.  

Le allieve del corso “Reggio Ricama” al Circolo Ricreativo Aperto Novellarese promuovono la “Mostra di ricami” realizzati durante i loro corsi, presso la sala del Fico (ore 10.00 – 12.30 e 15.00 – 21.00) e sotto al porticato della Rocca. Si entrerà così nel dettaglio delle varie tecniche di ricamo come “punto madama”, “punto umbro, varie sfilature e si potrà godere di preziose e interessanti lavorazioni per le occasioni più importanti: dalla dote per le figlie, ai corredini per i neonati, dagli elementi di decoro per la casa, all’intimo di una volta. I volontari AUSER, che saranno ringraziati pubblicamente durante l’inaugurazione di domenica 1 maggio, esporranno per tutti i giorni della Fiera di San Cassiano, lungo il porticato della Rocca e nell’ex ghiacciaia collocata nei sotterranei della Rocca alcuni dei pezzi più curiosi, strani e inusuali recuperati dal Museo della Civiltà contadina (ore 10.00 – 12.30 e 15.00 - 18.30). Nella Spezieria dell’ex Convento dei Gesuiti in Viale Roma, l’artista Giuseppe Martucci espone le sua opere pittoriche fino al 25 maggio (ore 10.00 – 13.00 e 15.00 – 19.30).

Il Circolo ricreativo di Via veneto 30 partecipa per la prima volta al Circuito OFF di Fotografia Europea di Reggio Emilia con una mostra dal titolo “Vedere. Uno sguardo infinito”. Il Circolo impegnato da tempo nel qualificare la sua attività promuovendo altre iniziative oltre a quelle tradizionali, ha allacciato un rapporto organico con un gruppo di artisti reggiani col quale sono state realizzate una serie di mostre di pittura. La mostra del Circuito OFF nasce a seguito di due corsi base sulla fotografia digitale e alla disponibilità di otto fotografi volontari all'interno del Circolo. Saranno in mostra alcuni scatti particolari, insoliti, nelle atmosfere e negli ambienti, di Novellara. La mostra sarà aperta tutti i giorni dalle ore 15.00 alle 18.30 fino al 31 maggio.

In Sala Polivalente prosegue la mostra “La Guerra d’Etiopia” – con gli occhi e con la voce di due novellaresi. La mostra, documentale e fotografica, era inserita nelle iniziative della Festa della Liberazione, ma prosegue per tutta la durata della Fiera per regalare un viaggio di consapevolezza nella realtà della Guerra vista attraverso i racconti di due giovani novellaresi. La mostra a cura di Adorina Catalano e Giuliano Ariosi è promossa da Auser Novellare e vede il contributo di Elsa Santini e Wilma Lanza. Orari apertura: 10.00 – 12.30 e 15.00 – 18.30.  

 

1 e 4 maggio  - Scoprire la Rocca ed i suoi tesori – Giovedì 1 maggio e domenica 4 maggio i bambini delle classi quinte delle Scuole elementari di Novellara faranno da “Piccoli Ciceroni” al Museo Gonzaga. Ognuno “adotterà” una sala e ne esporrà i quadri e ricca collezione di Vasi dell’antica Spezieria dei Gesuiti. L’iniziativa, già molto apprezzata e partecipata negli anni scorsi, si svolgerà solo al mattino (ore 10.00 -12.30) e sarà un’occasione per vedere - con occhi diversi - il patrimonio storico-artistico conservato nel Museo. L’archivio storico sarà aperto ai visitatori perché ospiterà la raccolta di “Immagini sacre di Novellara” a cura della collazionatrice Antonella Rapacchi (ore 10.00 – 12.30 e 15.00 – 18.30). La mostra sarà aperta anche sabato 10 maggio.

L’Acetaia comunale, collocata nel sottotetto della Rocca, sarà aperta per assaggi e visite guidate a cura del gruppo di volontari promotori dell’Acetaia Comunale l’ 1 e 4 maggio dalle ore 10.00 – 12.30 e 15.00 – 18.30.

 

Sabato 3 maggio - Generazioni CCR si danno appuntamento in via Garibaldi - La Fiera di San Cassiano diventa l’occasione per tanti nostalgici della Casa di Vacanze CCR di Igea Marina di ritrovarsi ad un aperitivo di presentazione del libro “Generazioni CCR” che verrà presentato, sabato 3 maggio alle ore 17.30 sotto ai portici di Corso Garibaldi dove sarà attivo per tutta la durata della Fiera uno spazio a cura di Progetto Giovani. In una cornice scenografica, arricchita da arredi originali provenienti direttamente dalla sede di Viale Pinzon 340, spiccano novellaresi d’eccezione che porteranno la loro personale testimonianza e ricordi: tra gli invitati il Dott. Marco Ruini che nella prima fase della sua carriera medica aveva prestato servizio presso la struttura, e il DJ Pietro Casarini che aveva partecipato ai turni della colonia estiva da bambino. La presentazione, a cura di Progetto Giovani, Biblioteca comunale e Centro Lucio Lombardo Radice, sarà arricchita con video inediti registrati all’interno della struttura con un cicerone di eccezione…l’inossidabile bagnino Eugenio.      

Sempre sotto ai portici di Corso Garibaldi, per tutto il periodo della Fiera sarà visitabile a tutti la Mostra fotografica “CCR: 40 anni di colonia vista dai novellaresi”  con foto e documenti che vanno dai primi anni ’60 fino alla chiusura avvenuta nel 2002 a cura del Centro Culturale Lucio Lombardo Radice

 

 

(Fonte: ufficio stampa Comune di Novellara)

 

Giovedì, 24 Aprile 2014 12:10

Novellara - Festa della Liberazione

Venerdì 25 aprile si terrà a Novellara la Festa della Liberazione, in occasione del 69° anniversario del 25 aprile. L'appuntamento è alle ore 9,15 davanti alla Rocca da dove partirà il Corteo che proseguirà lungo i 12, tra cippi e monumenti, in omaggio e ricordo ai caduti della Resistenza.

 

Novellara, 24 aprile 2014 -

Il gruppo raggiungerà alle ore 11.00 Piazza della Resistenza, dove sarà inaugurato il cippo in memoria dei soldati Sikh caduti nella seconda Guerra mondiale.
L'Amministrazione comunale, su richiesta dell'Associazione World Sikh Shaheed Military, ha deciso di dedicare questo cippo in memoria dei 5727 soldati sikh caduti sul suolo italiano durante il conflitto.


Alle 11,15 il Corteo raggiungerà Piazza Unità d'Italia dove i ragazzi della scuola media Lelio Orsi presenteranno delle letture. Seguirà il discorso del Sindaco Raul Daoli ed un momento musicale con il gruppo Folkin' Po, a cura della Scuola di Musica "Lo Schiaccianoci".


Dalle 12.30 il Circolo ricreativo novellarese organizza il tradizionale pranzo del 25 aprile, in collaborazione con ANPI locale, mentre alle ore 15, presso la Sala Polivalente "I Nomadi", in via Falcone, verrà inaugurata la mostra fotografica "La Guerra d'Etiopia – con gli occhi e con la voce di due novellaresi: un viaggio di consapevolezza nella realtà della Guerra" a cura di Adorina Catalano e Giuliano Ariosi, promossa da AUSER Novellara, con il contributo di Elsa Santini e Wilma Lanza. Le immagini fotografiche e le lettere di due giovani novellaresi, Severino Corradini e Pietro Lanza, che hanno partecipato all'avventura fascista nell'Africa Orientale, raccontano un viaggio di guerra alla conquista di un Impero, la sua affermazione, la sua sorte tragica.
La mostra è il racconto della scoperta, del fascino dell'esotico e del nuovo, dell'entusiasmo per la conquista e per il fragore delle battaglie, del senso del dovere militare; ma è anche la narrazione di un'esperienza che ha portato questi giovani alla vana speranza di un futuro migliore, alla progressiva presa di coscienza del senso d'orrore, atrocità, dolore, ingiustizia, di una gioventù perduta in una orribile e insensata guerra.
Il grande patrimonio da cui è nata la mostra è stato donato ad Auser di Novellara da Wilma Lanza, figlia di Pietro e Elsa Santini, nuora di Severino Corradini.
La mostra è aperta tutti i giorni, orari 10-12,30/15-18,30.

 

 

(Fonte: Ufficio comunicazione Comune di Novellara (RE))

 

 

Domani, Giovedì 24 aprile alle ore 21.00 "Gracias a la vida" Concerto di musica latino-americana -

 

Novellara (RE) 23 aprile 2014 –

Giovedì 24 aprile alle ore 21.00 è in programma lo spettacolo musicale inserito nella rassegna teatrale del Comune di Novellara “Gracias a la vida”, il cui titolo prende ispirazione da una canzone di Violeta Parra, cantante, poetessa, pittrice cilena che nei suoi testi spesso denuncia e protesta contro le ingiustizie sociali. Programmato per il ciclo Musica a Corte, il coro del Teatro “Franco Tagliavini” diretto da Francesca Canova, vuole così rendere omaggio ai più famosi musicisti latino-americani. 

Il coro del Teatro sarà accompagnato al pianoforte da Francesca Galeotti, insieme ai solisti Laura Costi soprano, Maria Cecilia Faietti mezzo soprano, Marco Guidorizzi tenore, Fabio Miari baritono, Viviana Monti mezzosoprano che presenteranno composizioni di Astor Piazzolla e Ariel Ramirez.

Severina Foroni accompagnerà le musiche con la lettura di testi di alcune canzoni nella traduzione italiana. 

 

(Fonte: Comune di Novellara)

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

“Re Fantoccio”, in scena i più piccoli: sul palco presso il Teatro della Rocca "Franco Tagliavini" di Novellara gli allievi del laboratorio “La bottega dei ragazzi” -

 

Reggio Emilia, 22 aprile 2014 -


Il teatro non è solo un gioco per adulti: NoveTeatro porta in scena “Re Fantoccio”, uno spettacolo che coinvolge 14 bambini dai 5 ai 10 anni. “Re Fantoccio” andrà in scena mercoledì 23 aprile alle ore 20 presso il Teatro della Rocca “Franco Tagliavini” di Novellara ed apre la VII Edizione della Rassegna teatrale Intranos 2014 “A Novellar novelle – omaggio a Boccaccio”. Lo spettacolo è l'esito finale de “La bottega dei ragazzi”, il laboratorio teatrale tenuto da Carolina Migli Bateson per NoveTeatro nel corso dell'anno scolastico 2013/2014. Durante gli incontri settimanali del corso, i ragazzi hanno ideato un testo, la cui resa drammaturgica è stata compito dell’insegnante. Nel corso delle prove hanno scoperto quello che succede sul palcoscenico (interpretazione, espressività, gioco di squadra) e attorno ad esso (scene, costumi, luci, suoni). I ragazzi hanno lavorato in gruppo, esprimendo le loro idee con parole nuove. Attraverso il movimento, la musica, la costruzione degli oggetti scenici hanno imparato a far tesoro delle proprie capacità e a condividerle con gli altri.

La storia di “Re Fantoccio” narra della regina del regno di Qua, sposatasi per interesse. Stanca della sua situazione, decide di andare fino a Dintorni per disfarsi del marito nella foresta misteriosa. Tornata al castello, per non risposarsi, decide di costruire un fantoccio da mettere al posto del re, ma i sudditi la scoprono e per punizione le affibbiano un nuovo consorte. Da qui partono una serie di mirabolanti avventure, travestimenti, incantesimi, lotte in cui saranno coinvolti anche gli spettatori.

Per lo spettacolo del 23 aprile: € 5 (gratuito per under 12 e soci NoveTeatro)

Prenotazioni: 331 4426784 – iQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La biglietteria apre un’ora prima dell’inizio di ogni spettacolo

Carolina Migli Bateson è attrice, regista, drammaturga e traduttrice. Diplomata alla Gaiety School of Acting di Dublino nel 1995, recita negli spettacoli “The Beloved,Tinderbox”, “Two Way Mirror”, “Romeo VS. Juliet”. Tornata in Italia, consegue il Master di specializzazione “L’attore europeo tra teatro, danza e musica” presso il Teatro Due di Parma. Ha tradotto testi di Victor Lodato, Peter Gill, Clare McIntyre, John Harry Godber. Collaboratrice di NoveTeatro dal 2007, a partire dal 2009 insegna teatro e scrittura creativa in scuole di ogni ordine e grado. Nel 2012 dà inizio al progetto Flix nei Paesi Baschi.

 

VII Edizione della Rassegna teatrale IntraNos 2014, tutti a teatro per il Boccaccio. Gli spettacoli finali dei corsi ispirati al “Decameron”

NoveTeatro omaggia Giovanni Boccaccio con “A novellar novelle”, l’edizione 2014 della rassegna IntraNos, che si terrà al Teatro della Rocca “Franco Tagliavini” di Novellara dal 23 aprile al 25 maggio. A 701 anni dalla nascita del grande novelliere toscano, il suo “Decameron” resta una galleria di virtù e debolezze umane di impagabile ricchezza. La forza della sua narrazione è intatta: per questo ognuno dei corsi di NoveTeatro (che hanno il nome di botteghe) ha lavorato sulle sue opere. La rassegna si apre domenica 11 maggio alle 21 con “Il patto. Una storia tra uomini e dei”, spettacolo nato dalle improvvisazioni della Bottega delle parole, ispirate a situazioni chiaramente boccaccesche. La regia è di Carolina Migli Bateson. Sabato 17 e domenica 18 maggio alle 21 va in scena “Il Decamerone: l’opera”, una realizzazione fra teatro e musica di alcune novelle del “Decameron”, con la regia di Domenico Ammendola e la direzione musicale di Luigi Pagliarini. Chiude la rassegna domenica 25 maggio alle 21 lo spettacolo “Stasera si favella (chiamalo, se vuoi, Decamerone)”: altre novelle adattate per il teatro a cura della Bottega della scoperta, con la regia di Alessandro Calabrò. Non manca anche quest’anno una serata dedicata ai giovani attori: mercoledì 23 aprile alle 20 va in scena “Re Fantoccio”, a cura del gruppo della Bottega dei ragazzi, che coinvolge bambini dai 5 ai 10 anni. Un’altra narrazione, a testimonianza che la lezione di Boccaccio (raccontare la vita) non ha confini d’età e di tempo.

 

NoveTeatro. NoveTeatro è centro teatrale fondato nel 2007 da un gruppo di professionisti del settore. Fare teatro ed educare al teatro: questi i nuclei dell’attività di NoveTeatro. E’ ente di produzione di spettacoli di prosa con professionisti diplomati alle principali accademie nazionali, coinvolge personalità importanti del panorama teatrale italiano. All’attività di produzione si affianca la scuola teatrale e un’intensa attività di teatro civile. Collabora stabilmente con Comune di Novellara, Provincia di Reggio Emilia. Tra le produzioni annovera Processo a Giulio Cesare con Paolo Bonacelli per la regia di Domenico Ammendola e Angelo della gravità un’eresia, attualmente in tournèe nazionale. Dal 2014 inizia la collaborazione con la Fondazione ITeatri, all’interno del progetto Macramè.

 

In allegato la locandina scaricabile

(Fonte: Ufficio comunicazione Comune di Novellara (RE)) 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

La consegna dei premi a favore delle scuole del territorio novellarese, 10 in tutto a partire dai nidi fino alla scuola primaria di secondo grado, da parte del Comune di Novellara e dell'associazione di commercianti "Novellara Viva" a seguito dell'iniziativa "Uno scontrino per la scuola" -

Novellara (RE) 17 aprile 2014 –

Ieri sera in Sala del Consiglio si è svolta la consegna dei premi a favore delle scuole del territorio novellarese, 10 in tutto a partire dai nidi fino alla scuola primaria di secondo grado, da parte del Comune di Novellara e dell'associazione di commercianti "Novellara Viva" a seguito dell'iniziativa "Uno scontrino per la scuola". Da settembre a dicembre tutte le famiglie sono state coinvolte in una raccolta di scontrini utili a sostenere i bisogni e le necessità della propria scuola di riferimento. In poco meno di tre mesi sono stati coinvolti 1.560 bambini che hanno raccolto complessivamente 21.860 scontrini validi tra i 90 negozi aderenti all'iniziativa (era necessario consegnare scontrini dei negozi del centro storico associati a Novellara Viva) che hanno permesso di donare: cancelleria, libri, giochi, portatili, cordless, materiale d'arredamento ed informatico ed infine all'Istituto Comprensivo una LIM ed un contributo economico di 510 euro a sostengo di un corso. Un totale di oltre 4.000 euro di premi donati alle scuole, sulla base del contributo pubblico del Comune a sostegno del piano di valorizzazione del centro commerciale naturale.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Novellara)