Visualizza articoli per tag: violenza in famiglia

Al loro arrivo l’uomo minaccia di lanciarsi dalla finestra. la pattuglia entra in casa e lo immobilizza.

Pubblicato in Cronaca Parma

Arrestato dalla Polizia di Stato per maltrattamenti in famiglia e per resistenza a pubblico ufficiale.

Pubblicato in Cronaca Parma

L’episodio è accaduto nel quartiere Braida, a Sassuolo, dove l’uomo, un 26 enne di origine marocchina, prima ha aggredito i familiari a pugni, poi li ha minacciato con una spranga. L’uomo, che ha una lunga lista di precedenti penali, è stato portato nel carcere di Sant’’Anna

Pubblicato in Cronaca Modena
Martedì, 09 Marzo 2021 15:59

Picchia la compagna. Arrestato 30 enne

La coppia, di origine nigeriana, viveva una situazione conflittuale da tempo, fatta di violenze e minacce. Domenica l’ennesimo litigio, che ha causato un trauma cranico alla donna e portato all’arresto del compagno.

Pubblicato in Cronaca Modena

Parma 28 febbraio 2021 – Nella giornata di venerdì 26 febbraio 2021, a Parma, i Carabinieri della Stazione di Parma Oltretorrente, su disposizione dalla Procura della Repubblica di Parma, hanno rintracciato ed arrestato un 46enne di nazionalità polacca,

Pubblicato in Cronaca Parma

Donne vittime di violenza. In Emilia-Romagna oltre 800 le chiamate al numero verde 1522 durante i mesi del lockdown. L'assessore Lori: "Richieste più che raddoppiate rispetto allo stesso periodo del 2019. Subito destinato oltre 1 milione di euro a sostegno dell'attività dei Centri antiviolenza e quasi 2 milioni con un bando per favorire percorsi verso l'autonomia delle vittime"

Pubblicato in Cronaca Emilia

Jasmine (nome di fantasia) è una donna tunisina di 32 anni che qualche anno fa arriva in Italia fa per ricongiungersi al marito. Ha un bambino di due anni ed è incinta del secondo.

Il marito, però, non la vuole con sé e inizia a picchiarla. Intervengono i servizi sociali, Jasmine e il suo bambino vengono collocati in una struttura protetta, dove lei partorisce il secondo figlio (è una bambina).

Pubblicato in Cronaca Modena
Domenica, 19 Luglio 2020 08:14

Il tremendo omicidio/suicidio di Borgotaro

Un ragazzino di 13 anni sotto shock, una madre che non c’è più, un padre che si è tolto la vita con lo stesso fucile utilizzato per uccidere la moglie. Non si tratta delle trama di un film horror, ma del tremendo omicidio/suicidio avvenuto a Borgotaro in provincia di Parma nella notte tra mercoledì e giovedì. Le liti erano ormai all’ ordine del giorno tra Anastasia Rossi e Franco Dellapina, coppia in fase di separazione. La donna voleva interrompere la relazione.

Pubblicato in Cronaca Parma
Lunedì, 19 Agosto 2019 08:41

Fermato col cadavere della moglie in una valigia

Violenza sulle donne: fermato col cadavere della moglie in una valigia nel bagagliaio dell'auto su cui viaggiava con i suoi due figli di 6 e 7. L'uomo un cittadino francese era di ritorno dall'Italia in Francia

La polizia francese ha arrestato questa mattina un uomo dopo aver rinvenuto in cadavere di sua moglie chiuso in una valigia nel bagagliaio dell'auto su cui viaggiava, con i suoi due figli.

L'arresto è stato effettuato dai gendarmi intorno alle 05:00 del mattino a Doussard, una città al confine con il lago di Annecy. I due figli della coppia, di 6 e 7 anni, erano addormentati sul sedile posteriore del veicolo e sono "in buona salute".

Lo riferisce il quotidiano Le Parisien nel suo sito online, aggiungendo che l'uomo, un francese conosciuto alla giustizia, era di ritorno dall'Italia in Francia, dove risiede. Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, con l'arresto dell'omicida si è chiuso un altro capitolo di un triste libro, quello che ogni giorno vede aggiungersi una pagina nuova e che parla di violenze sulle donne, vittime inermi di una furia che esplode dovunque.

In Francia, nel 2018, 121 donne sono state uccise dal coniuge o dall'ex compagno, una ogni tre giorni, secondo il Ministero degli Interni.

(18 agosto 2019)

Pubblicato in Cronaca Emilia

La Squadra Volante è intervenuta nel pomeriggio di sabato 30 marzo scorso presso una abitazione in zona Morane dove si stava consumando una violenta lite domestica.

Un uomo di 41 anni, già conosciuto alle Forze dell'ordine, sotto gli influssi dell'acool, aveva aggredito per futili motivi, la madre colpendola con un pugno alla testa, insultandola e minacciandola, per poi accanirsi anche contro il compagno di lei.

L'abitazione era a soqquadro e vi erano sparsi a terra cocci di vetro appartenuti al lampadario e ad una porta finestra, suppellettili e liquidi vari.
Una volta tranquillizzati gli animi, le due vittime sono state accompagnate presso il Pronto Soccorso del Policlinico da personale del 118 e successivamente dimesse. con prognosi di 5 giorni.

Il 41enne, con numerosi precedenti penali e di Polizia, già sottoposto alla misura di prevenzione dell'avviso orale, è stato tratto in arresto per i reati di maltrattamenti contro famigliari e conviventi, lesioni personali e minaccia aggravata.

Pubblicato in Cronaca Modena
Pagina 1 di 2