Visualizza articoli per tag: viabilità

I controlli mediante autovelox sulla Sp 28 sono previsti dall’Accordo di programma per l'incremento della sicurezza sulle strade e l'adozione dei corretti comportamenti di guida che Provincia di Reggio Emilia e Unione dei Comuni della Val d’Enza hanno sottoscritto lo scorso anno. Tale Accordo, che la Provincia ha firmato anche con altre Unioni e con il Comune di Reggio Emilia, è unicamente finalizzato a ridurre ulteriormente il costo sociale ed umano – diminuito negli ultimi anni, ma purtroppo ancora troppo elevato - determinato dall'incidentalità stradale. Ridurre il numero di vittime sulla strada in Europa è, per altro, anche l’obiettivo fissato dalla Commissione europea nel Libro Bianco sui trasporti ed in questa direzione dovrebbe concentrarsi l’impegno di tutti.
Da qui, una serie di azioni finalizzate ad implementare la sicurezza stradale messe in campo dalla Provincia di Reggio Emilia in questi ultimi anni: dalle tante iniziative promosse nelle scuole per sensibilizzare i giovani ai diversi interventi di moderazione della velocità e di messa in sicurezza delle strade, in particolare per pedoni e ciclisti (attraversamenti pedonali protetti, spartitraffico, piste ciclopedonali, potenziamento dell’illuminazione, allargamento delle sedi stradali ed anche rotatorie).
L’Accordo di programma sottoscritto (anche) con l’Unione dei Comuni della Val d’Enza, completa questo sforzo finalizzato a ridurre il numero di incidenti e di vittime, sommando all’informazione e all’educazione alla sicurezza stradale, l’utilizzo di strumenti persuasivi e di controllo che inducano gli utilizzatori della strada a comportamenti più sicuri. A partire dalla diminuzione e dal controllo della velocità dei veicoli, che rimane – unitamente alla distrazione – la principale causa di incidenti con gravi conseguenze e, talora, con esiti mortali.
Prevenire e ridurre i sinistri su alcuni tratti di strade provinciali caratterizzati da elevati flussi di traffico e d’incidentalità è l’obbiettivo, condiviso con i Comuni, di questo Accordo che, tra l’altro, prevede che tutte le risorse della quota (pari al 40%) destinata alla Provincia sulle eventuali contravvenzioni elevate vengano interamente destinate ad interventi per la sicurezza stradale.

Per quanto riguarda invece il limite di velocità, recentemente abbassato da 90 a 70 km/h nel tratto di Sp 28 compreso tra i centri abitati di Barco e di Montecchio, il provvedimento è stato adottato dalla Provincia di Reggio Emilia, come avvenuto su altre strade, anche in questo caso con l’unico fine di garantire la sicurezza degli utenti della strada. Ciò, in considerazione dei numerosi accessi carrai ed intersezioni a raso presenti, degli alti volumi di traffico (anche pesante), nonché delle precarie condizioni del piano viabile, alle quali purtroppo non è sempre possibile porre rimedio a causa dei continui e pesanti tagli di risorse, comuni peraltro a tutte le Province, che il nostro ente ha dovuto subire in seguito ai provvedimenti relativi alla spending review ed in particolare alla Finanziaria 2015. E’ bene ricordare che la sola Provincia di Reggio Emilia, negli ultimi cinque anni, ha dovuto restituire allo Stato ben 113 milioni di euro: in pratica 22,6 milioni di risorse in meno, ogni anno, che hanno inevitabilmente complicato la gestione dei circa mille chilometri di strade che la Provincia di Reggio Emilia è chiamata a gestire. Lo stato delle nostre infrastrutture è comunque costantemente monitorato e interventi di miglioramento saranno messi in atto ove opportuno e necessario.
Infine, tanto la possibilità di controlli quanto il nuovo limite di velocità sono stati adeguatamente segnalati dalla necessaria cartellonistica che informa correttamente gli automobilisti.

Valerio Bussei
Dirigente del Servizio Infrastrutture della Provincia di Reggio Emilia

La Provincia di Reggio Emilia informa che da lunedì 9 settembre sono previsti lavori di sfalcio erba e di pulizia aree verdi nelle intersezioni e nelle banchine stradali su altre cinque Provinciali: Sp 3 Reggio-Bagnolo-Novellara, Sp 4 Campagnola-Fabbrico-Rolo-Confine Modena, Sp 63R del Valico del Cerreto, Sp 112 Variante Nord di Campegine e Sp 113 Tangenziale Reggio-Correggio.

Nei tratti interessati dai lavori, dalle ore 8.30 alle ore 18.30 sarà istituito il limite di velocità a 30 km/h e saranno possibili sensi unici alternati regolati da movieri, a seconda delle condizioni di traffico e delle caratteristiche della strada.


Sempre da lunedì 9 settembre, fino al 30 novembre, limite di velocità a 30 km/h e possibili sensi unici alternati anche sulla Sp 47 Bagnolo-Correggio, in un tratto di circa 600 metri di via Fosdondo in comune di Correggio, per lavori di costruzione di un ulteriore tratto della pista ciclabile.


Per info in tempo reale sulla viabilità e in caso di eventuali emergenze consultare il profilo Twitter della Provincia di Reggio Emilia @ProvinciadiRE.

Mercoledì, 04 Settembre 2019 10:38

Chiusa per lavori la Sp 87 Fogliano-Borzano

La Provincia di Reggio Emilia informa che da domani, martedì 4 settembre, inizieranno lavori di ripristino della pavimentazione stradale su vari tratti della Sp 87 Fogliano-Cittadella che collega la provinciale per Scandiano a Borzano di Albinea.

Reggio Emilia 3 settembre 2019 - Vista l’entità dei lavori, tutti i giorni dalle 8.30 alle 18 la Sp 87 sarà chiusa al transito – ad eccezione dei residenti – ed il traffico sarà deviato sui seguenti percorsi alternativi: i veicoli provenienti da Fogliano e diretti a Borzano saranno indirizzati su via Montanara e su via Campanini, mentre quelli diretti da Borzano verso Fogliano saranno deviati su via San Giacomo e su via Campanini.


Sempre da domani, martedì, sensi unici alternati regolati da movieri e limite di velocità a 30 km/h, per i tratti interessati dalle lavorazioni, sulla Sp 45 Fabbrico-Bettolino. Anche in questo caso i provvedimenti saranno in vigore tutti i giorni dalle 8,30 alle ore 18 fino al termine dei lavori.


Per info in tempo reale sulla viabilità e in caso di eventuali emergenze consultare il profilo Twitter della Provincia di Reggio Emilia @ProvinciadiRE.

In occasione della Cena dei Mille, in programma martedì 3 settembre 2019, sono previste le seguenti modifiche alla viabilità. 

Dalle ore 04:00 del 02/09/2019 alle 12:00 del 04/09/2019, istituzione del divieto di circolazione e del divieto di sosta, con rimozione forzata per tutti i veicoli compresi ciclomotori e motocicli, eccetto accreditati alla manifestazione, nel Parcheggio della Residenza Municipale e sotto i Portici del Grano. 

Destituzione delle rastrelliere porta biciclette e contestuale istituzione del divieto di sosta per velocipedi inPiazza Garibaldi. 

 

Dalle ore 10:00 del 03/09/2019 alle ore 05:00 del 04/09/2019 e, comunque, fino a cessate esigenze,  istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata per i tutti i veicoli in Strada Mazzini, dall'intersezione con Via Cavestro a Piazza Garibaldi. Destituzione degli stalli di sosta riservati ai taxi. L’area riservata alla sosta TAXI sarà spostata in Strada Mazzini, da Via Cavestro a Via Oberdan.

 

Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata per tutti i veicoli (compreso ciclomotori e motocicli), eccetto mezzi accreditati alla manifestazione, in Strada Dell’università, da Strada Cavestro a Piazza Garibaldi.

 

Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata ambo i lati per tutti i veicoli in Strada Mazzini, dall'intersezione con Via Cavestro a Piazza Garibaldi; in Piazza Garibaldi; in Strada Della Repubblica, da Piazza Garibaldi a Strada XXII Luglio; in Strada Dell’Università, da Strada Cavestro a Piazza Garibaldi.

 

Dalle ore 12:00 del 03/09/2019 alle ore 05:00 del 04/09/2019 e, comunque, fino a cessate esigenze, istituzione del divieto di circolazione in Strada Mazzini, dall'intersezione con Via Cavestro a Piazza Garibaldi; in Piazza Garibaldi; in Strada Della Repubblica, da Piazza Garibaldi a Strada XXII Luglio; in Strada Dell’Università, da Strada Cavestro a Piazza Garibaldi.

 

Istituzione del senso unico alternato, con precedenza secondo il senso di marcia già esistente, in: Borgo S.Vitale; Borgo Leon D’oro; Borgo XX Marzo, da Strada Della Repubblica a Borgo Leon d’Oro; Borgo Bruno Longhi, da Strada Della Repubblica a Borgo Leon d’Oro; Borgo Giacomo Tommasini, da Strada Della Repubblica a Borgo S. Chiara.

 

Dalle ore 00:00 del 02/09/2019 alle 20:00 del 04/09/2019, istituzione del divieto di sosta, con rimozione forzata ambo i lati, per tutti i veicoli, eccetto mezzi di soccorso ed emergenza e veicoli Esercito Italiano, in piazzale Cervi.

 

Dalle ore 06:00 del 02/09/2019 alle 12:00 del 03/09/2019, istituzione del divieto di circolazione, eccetto residenti e mezzi di soccorso ed emergenza e veicoli Esercito Italiano, in piazzale Cervi.

Istituzione del senso unico alternato in vicolo Cervi.

 

Dalle ore 12:00 del 03/09/2019 alle ore 05:00 del 04/09/2019, istituzione del divieto di circolazione, eccetto mezzi di soccorso ed emergenza e veicoli Esercito Italiano, in piazzale Cervi. Istituzione del senso unico alternato in vicolo Cervi.

Dalle ore 05:00 del 04/09/2019 alle ore 20:00 del 05/09/2019, restringimento di carreggiata in piazzale Cervi.

In caso di maltempo (svolgimento manifestazione all'interno del Ponte Nord): dalle ore 08:00 del 02/09/2019 alle ore 05:00 del 04/09/2019, istituzione del divieto di circolazione Ponte Europa.

 

Modifiche alla viabilità e ordinanza no alcol in occasione della partita Atalanta – Torino che si terrà domenica 1 settembre alle ore 20,45 presso lo stadio Tardini di Parma.

MODIFICHE ALLA VIABILITA'

In occasione della partita Atalanta – Torino in programma domenica 1 settembre, alle 20.45 , al Tardini, sono previste le seguenti modifiche alla viabilità.

Dalle ore 08:00 del 31/08/2019 alle ore 24:00 del 01/09/2019, istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata eccetto veicoli della tifoseria ospite nel Parcheggio scambiatore Nord Largo Maestà del Taglio.

Il giorno 01/09/2019, dalle ore 08:00 alle ore 24:00, istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata, eccetto veicoli della tifoseria ospite, in Via Traversetolo – area di sosta esercizio comm.le “Esselunga” adiacente Via Pertini 14/A.

Dalle ore 08:00 alle ore 24:00 istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata lungo le seguenti strade: Via Torelli; Viale Duca Alessandro (nel tratto compreso da P.le Risorgimento a Via Viotti); Via Puccini; Via Pezzani; Via Scarlatti; nel parcheggio (lato Sud) compreso tra Viale S. Michele, Piazzale Risorgimento e Viale P. M. Rossi, escluso venditore ambulante autorizzato; Viale San Michele; Viale Pier Maria Rossi (eccetto invalidi primi tre stalli di sosta righe blu da P.le Risorgimento in direzione P.le Vittorio Emanuele II); Viale Partigiani d’Italia; Via Paganini, da Via Furlotti a Viale Partigiani D’Italia; Piazzale Risorgimento; parcheggio di Via Toscana 5A (interno Auditorium Paganini); Via Lazio Parcheggio adiacente i civici A4,6A e 8A (centro raccolta rifiuti Iren); Via Lazio Parcheggio antistante il civ.5 “Palaciti”; Via Abruzzi lato Ovest (con destituzione fermata bus); Via Toscana – lato Sud, da Via Strobel al f.o. il civ.60; Via Toscana parcheggio civ.8/a (Circolo Arci “Indomita”).

Via Toscana – tratto ricompreso tra Viale Tanara e rotatoria ad intersezione con Via Lazio - destituzione della pista ciclabile e destituzione del divieto di fermata.

Via Lazio - destituzione del divieto di sosta 0/24.

Dalle ore 14:00, fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva), istituzione del divieto di circolazione veicolare in via Torelli, da Via Puccini a Piazzale Risorgimento.

Dalle ore 15:00, fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva), istituzione del divieto di circolazione veicolare nella bretella di collegamento di via Torelli con viale Partigiani d’Italia. Istituzione del divieto di circolazione veicolare in viale Partigiani d’Italia, da Piazzale Risorgimento a Via Puccini (corsia Sud) fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”. Istituzione del divieto di circolazione pedonale in viale Partigiani d’Italia marciapiede lato sud fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”. I pedoni dovranno servirsi del marciapiede lato opposto. Istituzione del divieto di circolazione in Via Viotti all’intersezione con Via Torelli.

Dalle ore 16:00, fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva), istituzione del divieto di circolazione veicolare in Via Puccini. Istituzione del divieto di circolazione veicolare in Via Massari all’intersezione con Via Torelli, con istituzione del senso unico alternato nel tratto ricompreso tra Via Montagnana e Via Torelli.

Dalle ore 17.30, fino a cessate esigenze, istituzione del divieto di circolazione veicolare, da attuarsi a richiesta del Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico, all’interno dell’area delimitata dalle seguenti strade e piazze, che manterranno la transitabilità: Viale Campanini; Str. Zarotto (nel tratto compreso tra Via Mantova e Via Montebello); Via Montebello(da Via Galimberti a Str. Zarotto); Via Galimberti (da Via Montebello a Via Anna Frank); Via A. Frank da Via Martiri di Cefalonia a Via Galimberti; Via Martiri di Cefalonia da Via Anna Frank a Sette F.lli Cervi; Via Sette Fratelli Cervi (nel tratto compreso tra Via Martiri di Cefalonia e Viale Duca Alessandro); Viale Duca Alessandro (nel tratto compreso tra Via Sette Fratelli Cervi e Via Pizzi); Via Pizzi; Viale Solferino (nel tratto compreso tra Via Pizzi e Viale Martiri della Libertà); Viale Martiri della Libertà (non transitabile); Viale San Michele (non transitabile); Viale Pier Maria Rossi da Viale Campanini a P.le Vittorio Emanuele II.

Dal provvedimento di divieto di circolazione sono esclusi i residenti che esibiscono “pass di cortesia” rilasciato dalla Società Parma Calcio in accordo con il Comune di Parma o un documento d’identità (fatto salvo quanto disposto dal Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico) fatta eccezione per Via Torelli il cui transito è consentito ai soli residenti titolari di posto auto interno - i veicoli delle Forze di Polizia e di pubblica assistenza e di soccorso, i mezzi Azienda TEP SpA destinati al trasporto dei tifosi locali, i taxi, i velocipedi, i ciclomotori, i pullman dei giocatori delle due Società calcistiche interessate alla manifestazione sportiva, i veicoli accreditati dalla Società Atalanta Calcio e i veicoli con autorizzazione cat. invalidi nazionale.

Istituzione del divieto di circolazione anche pedonale dalle ore 17:30, per i tifosi locali in:Via Torelli (nel tratto compreso tra da P.le Risorgimento all’intersezione con Via Anna Frank); • Via Viotti (tra Via Torelli e Via Duca Alessandro); • Via Massari (nel tratto compreso tra Via Montagnana e Via Torelli eccetto residenti).

Istituzione del divieto di circolazione anche pedonale, dalle ore 17:30 per i tifosi ospiti in: Via Duca Alessandro (nel tratto compreso tra P.le Risorgimento e Via Viotti).

Dalle ore 16:30 alle ore 24:00, istituzione di area di sosta riservata ai veicoli che espongono l’autorizzazione invalidi nazionale in Via Puccini (nel tratto compreso tra Viale Partigiani d’Italia e Via Bandini) e contestuale istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata eccetto invalidi.

Dalle ore 14:00 alle ore 24:00, destituzione della corsia preferenziale di strada Zarotto e contestuale disattivazione del sistema elettronico di rilevamento dei transiti.

Dalle ore 17:30 fino a cessate esigenze: Rotatoria ad intersezione Casello A1, Via S. Leonardo, Viale Europa, istituzione del divieto di circolazione tra le uscite di Via Colorno e ingresso Casello autostrada A1 e contestuale obbligo dei veicoli che percorrono, di uscita sul ramo di immissione in Via Colorno SP343 R.

I veicoli giunti in rotatoria A1/Viale Europa, diretti in autostrada, proseguiranno verso Via Colorno, rotatoria Via Versailles, invertiranno la marcia in direzione Sud, percorreranno carreggiata Ovest di Via Colorno per poi deviare su bretella di collegamento con casello autostradale.

Via Colorno – carreggiata Ovest – istituzione del divieto di circolazione sulla bretella di collegamento con rotatoria ad intersezione Casello A1, Via S. Leonardo, Viale Europa. 

Via Casello Poldi, istituzione del senso unico di marcia con direzione da Sud a Nord.

I provvedimenti di cui alla presente ordinanza possono essere suscettibili di variazioni temporali e di modifiche all’estensione/localizzazione sulla base delle disposizioni dei Responsabili i Servizi di Ordine Pubblico – unitamente ai soggetti individuati dall’art. 12 del Codice della Strada – in particolare relativamente alla progressiva riapertura delle strade a seguito del termine effettivo della manifestazione.

ORDINANZA NO ALCOL

Divieto di vendita, somministrazione e consumo di bevande alcoliche con gradazione superiore ai 5° gradi in contenitori di qualunque specie e materiale e divieto di vendita di bevande in contenitori di vetro o lattine di alluminio, nelle tre ore precedenti e nell’ora successiva la fine dell’incontro di calcio “ATALANTA vs TORINO”, presso l’impianto “Ennio Tardini” in data 01 settembre 2019 ore 20,45.

In occasione dell'incontro di calcio Atalanta – Torino, in programma al Tardini domenica 1 settembre alle 20.45, a salvaguardare le primarie esigenze di ordine e sicurezza pubblica, è previsto il preventivo divieto di vendita, somministrazione e consumo di bevande alcooliche con gradazione superiore a 5° in contenitori di qualunque specie e materiale, nonché il divieto di vendita di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro o in lattine di alluminio, nelle tre ore antecedenti l’inizio della gara sportiva e nell’ora successiva la fine della stessa, ossia dalle ore 17,45 fino alle ore 23,30 di domenica 01 settembre 2019, fatta eccezione per la sola somministrazione al tavolo effettuata congiuntamente al pasto. Di seguito i divieti previsti.

Divieto assoluto di vendita, somministrazione e consumo (fatta eccezione per la sola somministrazione al tavolo effettuata congiuntamente ai pasti) di bevande alcooliche con gradazione superiore a 5°, in contenitori di qualunque specie e materiale, all’interno del perimetro delimitato dalle seguenti strade, pure ricomprese: via Zarotto, via Montebello, via Bizzozero, via Solferino, via Farini, via Repubblica, via Emilia Est. 

Divieto assoluto, all’interno del perimetro sopra indicato, di vendita di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro o lattine in alluminio, prevedendosi in sostituzione la vendita in contenitori di carta o plastica.

L’inottemperanza alle misure previste dall'ordinanza costituisce illecito amministrativo ed è punibile ai sensi dell’art. 7-bis, c.1 e 1-bis del D.lgs. n. 267/2000 e s.m.i., con la sanzione pecuniaria da € 25,00 ad € 500,00 con pagamento in misura ridotta pari ad Euro 50,00. La vigilanza sull'ottemperanza sarà effettuata dalla Polizia Municipale e dalle Forze di Polizia.

Anche in vista della riapertura delle scuole, il consigliere leghista impegna la giunta "ad attivarsi con Seta"

Più corse degli autobus dirette da Montecchio fino a Reggio Emilia, anche in vista della riapertura delle scuole. A chiedere alla giunta di impegnarsi in questo senso è il consigliere regionale della Lega nord Gabriele Delmonte, anche per il fatto che "il comune di Montecchio Emilia presenta un elevato numero di studenti che quotidianamente devono recarsi a Reggio Emilia - sottolinea l'esponente del Carroccio - per frequentare istituti superiori ma anche corsi universitari. In parallelo, nel comune della Val d’Enza c'è un importante polo scolastico che attrae studenti sia dalla provincia che dal capoluogo reggiano".

Ad oggi però "Non esiste - spiega Delmonte - una linea diretta che parta da Montecchio e arrivi a Reggio Emilia città e i cittadini che partono dal paese della Val d’Enza devono transitare da Cavriago durante alcune tratte, mentre nelle restanti sono costretti a fermarsi a Barco per prendere il treno regionale". Anche la presenza dell’ospedale Franchini e l’interazione continua con i servizi ospedalieri del Santa Maria Nuova di Reggio Emilia "comportano un’ulteriore traffico pendolare tra le due tratte".

Dunque Delmonte chiede alla giunta di impegnarsi e "attivarsi con Seta per istituire una o più corse dirette da Montecchio Emilia fino a Reggio Emilia-Autostazione".

(Margherita Giacchi)

Fonte: Regione ER

La Provincia di Reggio Emilia informa che da lunedì prossimo, 26 agosto, diversi tratti di strade provinciali in Appennino saranno interessati da interventi di messa in sicurezza in base all’Accordo quadro 2019-2020 che comporteranno modifiche alla circolazione stradale.

In particolare, sulla Sp 18 a Ligonchio di Ventasso si effettueranno interventi di ripristino del muro di sostegno di valle in sasso e inserimento di barriera stradale su cordolo e trave per i circa tre chilometri che vanno dal ponte Rossendola, nei pressi di Caprile, all’incrocio con la Sp 59 che comporteranno l’istituzione di un senso unico alternato regolato da semaforo, con limitazione della velocità a 30 km/ora: i lavori saranno concentrati in particolare nell’ultimo tratto verso Ligonchio, tra via Predare e l’incrocio con la Sp 59, dove sarà anche vietato il transito ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, compresi i mezzi adibiti al trasporto persone.

Sempre nell’ambito degli interventi programmati dalla Provincia con l’Accordo quadro 2019-2020, saranno inoltre sostituti cordoli, travi e barriere stradali in quattro tratti della Sp 513R, nei comuni di Vetto Castelnovo Monti: da lunedì 26 agosto, per consentire lo svolgimento in sicurezza dei lavori, saranno possibili sensi unici alternati regolati da impianto semaforico con limitazione della velocità a 30 km/ora.

Per info in tempo reale sulla viabilità e in caso di eventuali emergenze consultare il profilo Twitter della Provincia di Reggio Emilia @ProvinciadiRE.

In occasione dell'incontro di calcio Parma Calcio 1913 – Juventus, in programma sabato 24 agosto, alle 18, sono previste le seguenti modifiche alla viabilità.

Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata, eccetto veicoli della tifoseria ospite, nel parcheggio scambiatore Nord Largo Maestà del Taglio, dalle ore 08:00 del 23/08/2019 alle ore 24:00 del 24/08/2019.

SABATO 24 AGOSTO 2019, dalle ore 08:00 alle ore 24:00, è in programma l'istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata lungo le seguenti strade: Via Torelli; Viale Duca Alessandro (nel tratto compreso da P.le Risorgimento a Via Viotti); Via Puccini; Via Pezzani; Via Scarlatti; nel parcheggio (lato Sud) compreso tra Viale S. Michele, Piazzale Risorgimento e Viale P. M. Rossi - escluso venditore ambulante autorizzato; Viale San Michele (eccetto veicoli accreditati con apposito permesso “Parma Calcio“); Viale Pier Maria Rossi (eccetto invalidi primi tre stalli di sosta righe blu da P.le Risorgimento in direzione P.le Vittorio. E. II e veicoli accreditati con apposito permesso “Parma Calcio“); Viale Partigiani d’Italia; Via Paganini, da Via Furlotti a Viale Partigiani D’Italia; Piazzale Risorgimento.

Sempre sabato 24 agosto, dalle ore 12:00, fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva), è prevista l'istituzione del divieto di circolazione veicolare nella bretella di collegamento di via Torelli con viale Partigiani d’Italia. L'istituzione del divieto di circolazione veicolare in viale Partigiani d’Italia, da Piazzale Risorgimento a Via Puccini (corsia Sud), fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”. L'istituzione del divieto di circolazione pedonale in viale Partigiani d’Italia, marciapiede lato sud, fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”. I pedoni dovranno servirsi del marciapiede lato opposto.

Dalle ore 13:00, fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva), istituzione del divieto di circolazione veicolare in via Torelli, da Via Puccini a Piazzale Risorgimento.

Dalle ore 14:00, fino a cessate esigenze, (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva), istituzione del divieto di circolazione veicolare in Via Puccini.

Dalle ore 16.00, fino a cessate esigenze, istituzione del divieto di circolazione veicolare, da attuarsi a richiesta del Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico, all’interno dell’area delimitata dalle seguenti strade e piazze, che manterranno la transitabilità: Viale Campanini; Str. Zarotto (nel tratto compreso tra Via Mantova e Via Montebello); Via Montebello (da Via Galimberti a Str. Zarotto); Via Galimberti (da Via Montebello a Via Anna Frank); Via A. Frank, da Via Martiri di Cefalonia a Via Galimberti; Via Martiri di Cefalonia, da Via Anna Frank a Sette F.lli Cervi; Via Sette Fratelli Cervi (nel tratto compreso tra Via Martiri di Cefalonia e Viale Duca Alessandro); Viale Duca Alessandro (nel tratto compreso tra Via Sette Fratelli Cervi e Via Pizzi); Via Pizzi; Viale Solferino (nel tratto compreso tra Via Pizzi e Viale Martiri della Libertà); Viale Martiri della Libertà (non transitabile); Viale San Michele (non transitabile); Viale Pier Maria Rossi, da Viale Campanini a P.le Vittorio Emanuele II; Via Paganini, da Via Furlotti a Viale Partigiani D’Italia.

Istituzione del divieto di circolazione, anche pedonale, dalle ore 16:00, per i tifosi locali in: Via Torelli (nel tratto compreso tra da P.le Risorgimento all’intersezione con Via Anna Frank); Via Viotti (tra Via Torelli e Via Duca Alessandro); Via Massari (nel tratto compreso tra Via Montagnana e Via Torelli eccetto residenti).

Istituzione del divieto di circolazione anche pedonale, dalle ore 16.00 per i tifosi ospiti in Via Duca Alessandro (nel tratto compreso tra P.le Risorgimento e Via Viotti).

Dalle ore 16:30 alle ore 21:00, istituzione di area di sosta riservata ai veicoli che espongono l’autorizzazione invalidi nazionale in Via Puccini (nel tratto compreso tra Viale Partigiani d’Italia e Via Bandini) e contestuale istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata eccetto invalidi.

Dalle ore 13:00 alle ore 24:00, destituzione della corsia preferenziale di strada Zarotto e contestuale disattivazione del sistema elettronico di rilevamento dei transiti.

Dalle ore 15:30, fino a cessate esigenze, sono previste inoltre le seguenti modifiche alla viabilità:

Rotatoria ad intersezione Casello A1, Via S. Leonardo, Viale Europa:istituzione del divieto di circolazione tra le uscite di Via Colorno e ingresso Casello autostrada A1 e contestuale obbligo dei veicoli che la percorrono, di uscita sul ramo di immissione in Via Colorno SP343 R.

I veicoli giunti in rotatoria A1/Viale Europa, diretti in autostrada, proseguiranno verso Via Colorno, rotatoria Via Versailles, invertiranno la marcia in direzione Sud, percorreranno carreggiata Ovest di Via Colorno, per poi deviare su bretella di collegamento con casello autostradale.

Via Colorno – carreggiata Ovest: istituzione del divieto di circolazione sulla bretella di collegamento con rotatoria ad intersezione Casello A1, Via S. Leonardo, Viale Europa.

Via Casello Poldi: istituzione del senso unico di marcia con direzione Sud Nord.

E’ stato posizionato questa mattina, in via Emilia Pavese a S. Antonio, il primo dei quattro box per autovelox che l’Amministrazione comunale ha deciso di collocare lungo altrettante arterie di grande scorrimento, dove i controlli effettuati dalla Polizia Locale e le numerose segnalazioni da parte dei cittadini hanno evidenziato il frequente superamento dei limiti di velocità.  

“Abbiamo voluto dare una risposta concreta – spiega il sindaco Patrizia Barbieri – a un problema serio, che si trascina da anni mettendo a rischio l’incolumità di pedoni e ciclisti, nonché di tutti gli automobilisti che osservano le regole. L’installazione dei dispositivi per il controllo elettronico della velocità, che diventeranno operativi solo dopo la posa della relativa segnaletica, vuol essere un deterrente al mancato rispetto del Codice della Strada e uno strumento per tutelare in primis i residenti. Non a caso abbiamo scelto di posizionare gli autovelox nelle frazioni dove gli abitanti hanno denunciato le maggiori situazioni di pericolo”.

Al primo box sistemato stamani in via Emilia Pavese, nei pressi del civico 256, per i veicoli diretti verso la città, si aggiungerà questo pomeriggio quello di Mucinasso, all’altezza del civico 210 della strada provinciale, sempre per i mezzi che procedono verso Piacenza. Un terzo dispositivo sarà installato prossimamente a Roncaglia, sulla carreggiata in direzione di Caorso, nelle adiacenze della ex scuola, mentre si è in attesa del responso di Anas per il progetto sottoposto dagli uffici tecnici del Comune, che prevede la sistemazione di un quarto autovelox a La Verza, sulla Statale 45.

“La collocazione – precisa il sindaco Barbieri – è stata stabilita a seguito dei sopralluoghi effettuati dai tecnici dell’assessorato ai Lavori Pubblici con il Comando della Polizia Locale, tenendo conto anche delle richieste dei cittadini, cui avevamo promesso un intervento efficace per tutelare la sicurezza stradale laddove la velocità elevata rappresenta un pericolo pressoché costante”.

La Sp 54 Ciano-Vercello-Stella - chiusa al transito dalla fine di maggio nei pressi di Ceredolo dei Coppi, a Canossa, in seguito a una frana che aveva inghiottito la strada – sarà di nuovo percorribile già domani.

“Nel tardo pomeriggio, alla fine della giornata di lavoro, la Sp 54 sarà riaperta, anche se con limite di velocità di 30 km/h visto che l’asfaltatura potrà essere effettuata solo tra qualche settimana, quando il fondo si sarà assestato – annuncia il presidente della Provincia di Reggio Emilia, Giorgio Zanni – E’ una buona notizia per i cittadini e le attività economiche della zona, ma è anche motivo di soddisfazione per la Provincia: siamo, infatti, riusciti a rispettare gli impegni assunti con la comunità insieme al sindaco Bolondi, con il quale ci eravamo da subito attivati per poter riaprire al traffico il prima possibile, nonostante i danni fossero stati particolarmente ingenti, una strada così importante. Di questo va dato atto al Servizio Infrastrutture e all’impresa che, nell’ambito dell’accordo-quadro biennale per la manutenzione delle strade del Reparto Sud, ha realizzato i lavori in tempi davvero rapidi”.

La frana che aveva interrotto la Sp 54, tra le frazioni di Ceredolo dei Coppi e Branzana, si era attivata nel corso dell’ultima delle tante ondate di maltempo che, a maggio, hanno interessato l’Emilia-Romagna. Un dissesto particolarmente importante che aveva in pratica inghiottito un tratto di carreggiata e che, il 29 maggio, aveva reso inevitabile la chiusura al transito della Sp 54. Trattandosi di una arteria di collegamento a forte valenza turistica, la Provincia – d’intesa con il Comune – aveva da subito deciso di intervenire anticipando direttamente tutte le risorse necessarie alla sistemazione e messa in sicurezza della strada: “Abbiamo anticipato le risorse, pari a 90.000 euro, in attesa di un contributo dell’Agenzia regionale di Protezione civile, al quale il dissesto era stato immediatamente segnalato ai fini della richiesta dello stato di emergenza nazionale – aggiunge il presidente Zanni – Richiesta che il Governo ha accolto nelle scorse settimane, assegnando 19 milioni per i danni provocati in tutta l’Emilia-Romagna durante i quattro periodi di maltempo straordinario verificatosi a maggio, compresa l’alluvione di Villafranca, nel Forlivese”.

In appena un mese, la Provincia di Reggio ha quindi realizzato ed approvato il progetto esecutivo, assegnando poi i lavori all’associazione temporanea di imprese – l’Ati formata dai consorzi Corma e CFC - aggiudicataria dell’accordo-quadro biennale per la manutenzione delle strade del Reparto Sud. Una procedura che ha permesso di accelerare ulteriormente i tempi di intervento, tanto che domani – grazie anche all’impegno della ditta Moretti di Cecciola di Ventasso, esecutrice dei lavori per conto dell’Ati – la Sp 54 sarà di nuovo percorribile.

Fonte: Provincia RE