Grazie al Progetto Carta Etica di UniCredit, ieri è stato donato alla Croce Gialla di Parma un pulmino dedicato al trasporto di pazienti disabili.
L'organizzazione di volontariato ONLUS, da tempo impegnata sul territorio, ha potuto acquistare il mezzo dotato di defibrillatore DAE, radio ricetrasmittenti, zaino di soccorso, navigatore satellitare, kit di primo soccorso e due carrozzine con accessori di sicurezza.

Il Progetto Carta Etica di UniCredit si realizza grazie a UniCreditCard Flexia Etica, la carta di credito che senza costi aggiuntivi per il titolare, destina il 2 per mille di ogni spesa effettuata ad un fondo destinato a iniziative e progetti di solidarietà sociale. Un segno concreto di come UniCredit sia una banca vicina anche alle istanze sociali del territorio.

Sfoglia qui sotto tutte le foto della presentazione, ph. Francesca Bocchia

 

Pubblicato in Cronaca Parma

Una lunga catena solidale di numerosi imprenditori agricoli parmigiani: 75 quintali di mais in granella non Ogm Emilcap donati agli allevatori di ovini delle montagne ascolane colpite duramente dal terremoto.

Parma, 3 aprile 2017

Quindici allevatori di ovini dell'Appennino della zona terremotata del comprensorio del Comune di Ascoli Piceno potranno alimentare i loro animali gratuitamente grazie alla Coldiretti – Sezione di Traversetolo – che, insieme al Consorzio Agrario di Parma e Emilcap, ha unito in una lunga catena solidale numerosi imprenditori agricoli parmigiani nel nome della solidarietà con le popolazioni colpite gravemente dal sisma dello scorso anno. Le aziende agricole ascolane riceveranno in dono una ingente quantità di mangimi Non Ogm, in particolare mais da granella, stoccato nell'Agenzia del Cap di Basilicagoiano e stivato su un camion della ditta di autotrasporti Agliari di Traversetolo che, anch'essa a titolo gratuito, porterà la merce a destinazione. L'iniziativa benefica, come detto, nasce dalla sinergia tra il Cap di Parma, che ha fornito il mais e la Coldiretti sezione di Traversetolo che comprende anche associati dei paesi limitrofi di Lesignano Bagni, Montechiarugolo, Neviano Arduini.

"In questi casi è bene non spendere troppe parole se non per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato a questa iniziativa solidale in modo concreto– ha commentato il presidente del CAP Giorgio Grenzi intervenuto alla partenza del carico di mais insieme ai responsabili della Coldiretti e all'azienda Agliari- tutto il prodotto arriverà a destinazione in breve tempo e i nostri amici allevatori dell'ascolano potranno alleviare di un poco le loro pene dopo i gravissimi effetti del sisma che li ha colpiti".

(Fonte: Ufficio Stampa Consorzio Agrario)

Pubblicato in Agroalimentare Parma

A Parma le uova saranno in vendita nei pressi della chiesa di Santa Maria degli Angeli, in via Farini dove i volontari, come in circa 2000 piazze in tutta Italia, i volontari offriranno un uovo di cioccolato in cambio di un'offerta.

Parma, 31 marzo 2017

L'Ail, Associazione italiana contro le leucemie, come ogni anno promuove la vendita di uova di Pasqua, sotto l'alto Patrocinio del Presidente della Repubblica, per la raccolta fondi a sostegno della cura dei tumori. Ne hanno parlato, questa mattina, durante la conferenza stampa di presentazione, l'assessore al welfare Laura Rossi ed il professor Vittorio Rizzoli, presidente di Ail Parma.

L'invito da parte di entrambi è stato quello di partecipare alla raccolta fondi acquistando le uova di Pasqua Ail che saranno messe in vendita nei due prossimi fine settimana. "Abbiamo accolto con slancio la proposta di Ail di patrocinare questa campagna – ha spiegato l'assessore Laura Rossi – nella consapevolezza che la ricerca è fondamentale per il nostro domani soprattutto in questo campo". Il professor Vittorio Rizzoli, presidente Ail Parma, ha ricordato le diverse iniziative di sostegno alla ricerca che Ail Parma sta sostenendo a livello territoriale ed ha rimarcato l'importanza di questa campagna per finanziare tali progetti, invitando tutta la cittadinanza ad aderire.

La campagna iniziata oggi, 31 marzo, e proseguirà l'1 e il 2 e l'8 e 9 aprile in città e in provincia. A Parma le uova saranno in vendita nei pressi della chiesa di Santa Maria degli Angeli, in via Farini dove i volontari, come in circa 2000 piazze in tutta Italia, i volontari offriranno un uovo di cioccolato in cambio di un'offerta. Con i fondi raccolti negli anni passati è stato possibile finanziare la ricerca, migliorare le cure, sostenere i pazienti, acquistare materiali, strumenti e farmaci, garantire l'assistenza a domicilio per i più bisognosi. Sul sito gli altri punti vendita in provincia.

I ricercatori del centro ricerche Ail Parma ed Ematologia dell'Azienda ospedaliero-universitaria dal 2005 hanno continuato a lavorare. Da queste ricerche è nata la «medicina di precisione» che modifica le cellule staminali ammalate. Sarà questo il passo futuro per la cura delle malattie del sangue. Gli Stati Uniti sono all'avanguardia ed appoggiano il progetto "Precision Medicine Initiative". I ricercatori di Ail Parma sono Valentina Marchica, Chiara Schifano, Annalisa Todaro e Paola Storti: si sono preparate per questa sfida ed hanno grandissima necessità di fondi per proseguire e sviluppare queste ricerche.

(Fonte: Comune di Parma)

Siete interessati a diventare un clown di corsia di "VIP-ViviamoInPositivo Parma Onlus"? 

Benissimo, è arrivato il vostro momento!

L'associazione "VIP-ViviamoInPositivo Parma Onlus" da dieci anni si impegna, con fatica e dedizione per portare il sorriso sul volto di chi soffre. Un "naso rosso" capace di trasmettere gioia e serenità.

Il prossimo 7-8-9 Aprile 2017 si terrà a Parma un corso base per diventare clown di corsia VipNel corso di formazione, oltre ad acquisire tecniche di clownerie, mimo, giocoleria comica, comportamento in ospedale, igiene, i futuri volontari potranno imparare a mettersi in gioco, a superare timidezze e ritrosie, a migliorare la propria autostima e acquisire tecniche per relazionarsi serenamente con persone sofferenti portando gioia e allegria con "tatto".

Si imparerá anche ad avere e dare fiducia agli altri, oltre che ridere con gli altri, ma soprattutto si riceveranno le prime nozioni di pensiero positivo che sta alla base dell'associazione.

clownvip

Il corso è rivolto a tutti: volontari, operatori nel sociale, insegnanti, infermieri, medici, casalinghe, professionisti, ecc.

Per poter arrivare a questo corso occorre prima aver partecipato ad uno degli incontri conoscitivi. Venerdì 31 Marzo 2017 alle 20.00 presso la sede di Via Testi si terrá l'ultimo di questi incontri per il corso 2017.

Cosa si fa in questi incontri?

Un'occasione per gli aspiranti volontari di avere maggiori informazioni sull'associazione e su come si svolge il volontariato e magari togliersi dei dubbi/curiosità.

Dall'altra parte è per l'associazione l'occasione per iniziare a conoscere questi aspiranti volontari. Solitamente Vi partecipano alcuni claun che Vi potranno raccontare aneddoti o le loro esperienze o a cui potrete fare domande.

Chiunque fosse interessato o anche semplicemente incuriosito contatti potete contattare il referente per il corso base che Vi darà tutte le indicazioni del caso:

Alessandro - Claun Spazzolino
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Tel. 347-0589248 (contattare dopo le 18.00)

locandina corso base VIP PARMA 2017

L'associazione VIP Parma si finanzia mediante:
Donazioni spontanee
Donazioni "5x1000"

Nel mese di Maggio si svolge, a livello nazionale, la "Giornata del Naso Rosso" www.giornatadelnasorosso.it, l'unica giornata in cui i clown VIP scendono in piazza per raccogliere fondi per la Federazione nazionale. Anche quest'anno in piazza Garibaldi indicativamente l'ultimo we di maggio.
I fondi raccolti dalle varie associazioni serviranno a sostenere i progetti della Federazione "VIP Italia Onlus":

viviamoinposotivoonlusparma 

Il motoclub parmigiano in visita ai pazienti ricoverati della struttura pediatrica per portare un gesto di solidarietà.

Parma, 27 marzo 2017

"Ricordate che la solidarietà non è una spesa, ma un guadagno per ogni cuore. E un sorriso per molti". Questa la frase che i Safety Bikers di Parma hanno postato sulla loro pagina facebook per presentarsi, sottolineando come la passione per le moto e la buona compagnia nel loro modo di essere motociclisti si sposi alla beneficenza, "l'anima del nostro motoclub" affermano. E quest'anno hanno rivolto la loro attenzione all'Ospedale dei Bambini "Pietro Barilla" e, in ​particolare, al reparto di Pediatria generale e d'urgenza diretto da Paolo Villani.

"Il nostro intento – spiegano i centauri arrivati nel vialetto centrale del Maggiore a bordo delle loro moto che hanno attirato la curiosità di grandi e piccini - è quello di organizzare un buon programma di giri turistici per passare piacevoli momenti in compagnia, ma ogni anno organizziamo anche il motoraduno Progetto Moto Sicura il cui ricavato viene devoluto in beneficienza". Come sabato mattina quando i Safety Bikers Parma hanno esibito con orgoglio i loro gioielli a due ruote ai bambini ricoverati ma hanno anche confermato la loro generosità portando una testimonianza concreta della loro vicinanza all'ospedale con una donazione al reparto pediatrico del dottor Villani che ha ringraziato il motoclub per l'iniziativa.

Pubblicato in Cronaca Parma

Continua senza sosta la solidarietà a favore delle popolazioni colpite dal terremoto in centro Italia. Davide e Alessandro, due volontari del servizio civile nazionale presso il Comune di Novellara, stanno coadiuvando l'associazione di Protezione Civile Nubilaria nella raccolta di materiale scolastico e libri in buono stato a favore del comune terremotato di Caldarola, in provincia di Macerata.
I due ragazzi si sono fatti carico di organizzare banchetti davanti ai principali supermercati ed in occasione dei mercati locali. La raccolta prosegue fino al 18 marzo presso la biblioteca comunale, negli orari d'apertura al pubblico, mentre l'ultima bancarella è prevista per l'11 marzo davanti al supermercato Coop in Galleria Cooperatori.
E' già prevista per metà del mese di marzo la consegna ufficiale del materiale raccolto insieme all'amministrazione comunale. 


Comune di Novellara (RE)
Piazzale Marconi, 1
tel. 0522-655459 - fax. 0522-652057
www.comunedinovellara.gov.it 
Facebook: Comune di Novellara
twitter: @ComuneNovellara

Sabato 18 Febbraio presso La Casa di Fausta, il gruppo di tifosi gialloblù Orgoglio Geminiano, l'Azionariato Popolare Modena Sportclub, il Bar della Stazione e il Montale Volley Femminile hanno consegnato a Nelusco Maini, vicepresidente di Aseop Onlus (Associazione Sostegno Ematologia Oncologia Pediatrica), l'assegno di 800€ ricavato dalla vendita solidale di gnocco, tigelle e lambrusco il 31 Gennaio, in occasione della festa del patrono San Geminiano, presso la sede dell'Azionariato Popolare alla stazione delle corriere.

«È grazie ad iniziative come questa – afferma il vicepresidente Maini - che possiamo portare avanti con passione e dedizione l'attività e i progetti di Aseop. L'associazione è nata circa trent'anni fa, dall'idea di alcuni genitori. I tumori non colpiscono solo i bambini ma anche le loro famiglie. Spesso uno dei due genitori è costretto a lasciare il lavoro per poter accompagnare il bambino nel lungo periodo di cura. A questo si aggiunge, in alcuni casi, la lontananza dai centri specializzati e l'inevitabile distacco da casa, da parenti ed amici. Da qui l'esigenza di edificare La Casa di Fausta, inaugurata a Marzo del 2016, una Casa d'accoglienza gratuita in cui soggiornare e in cui consentire la continuità terapeutica del bambino. L'abbiamo sognata, l'abbiamo voluta, l'abbiamo costruita».

consegna-assegno-modena 

                Nella foto, da sinistra, Luca, Andrea, Nelusco, Andrea, Claudio, Elena, Wu Haibiao e Margherita

Pubblicato in Cronaca Modena

Conclusa la quarta edizione di Parma Facciamo Squadra. L'obbiettivo: dare una casa alle famiglie che rischiano di perderla. La città ancora una volta ha risposto con la solidarietà. Consegnati 162.700 euro alle associazioni.

Parma, 22 febbraio 2017

Dare una casa a chi sta perdendo la propria, affiancandosi alle famiglie in difficoltà economica perché non si sentano sole e possano tornare a guardare il futuro con speranza, è l'obiettivo che ha guidato la quarta edizione di Parma Facciamo Squadra. "Per dare alle famiglie in emergenza abitativa una casa dove restare uniti" è il claim che ha accompagnato sei mesi di Campagna. Le tappe sono state ripercorse ieri al Ridotto del Regio, in una cerimonia dal tono festoso voluta anzitutto per dire grazie a chi ha fatto parte di questo grande lavoro di squadra, a partire dai principali compagni di strada, Fondazione Cariparma, Barilla, Chiesi Farmaceutici e Acer, grazie ai quali ogni donazione ha quintuplicato il suo valore.

Cinquanta le targhe consegnate sul palco, dove si sono alternati professionisti, associazioni, gruppi... Dallo scorso autunno, sono tante le iniziative che hanno contribuito alla raccolta fondi: cene, concerti, un torneo di burraco organizzato da tutti i Club femminili della città e una grande festa a base di anolini e amatriciana da passeggio, con 25mila "galleggianti" prodotti da una staffetta di volontari e che hanno profumato l'aria in una piovosa ma riuscitissima serata di novembre.

PARMA FACCIAMO SQUADRA 2017 072

Il frutto della raccolta fondi è stato consegnato alle associazioni vicine ogni giorno alle famiglie in difficoltà da presidente di Munus, la Fondazione di Comunità della nostra città: un assegno di 162.700 euro per ristrutturare e mettere a norma sette appartamenti del patrimonio pubblico, di Parma e provincia. Le case ospiteranno ogni nucleo familiare per un massimo di due anni, un tempo che i volontari utilizzeranno per tessere una rete di salvataggio intorno a chi non ce la fa, aiutandolo a ritrovare l'autonomia con percorsi di ravviamento al lavoro e di revisione dei bilanci familiari. Ripartire ancora una volta è la parola chiave. In queste quattro edizioni, Parma Facciamo Squadra si è occupata di dare una risposta concreta alle persone fragili, a partire dai bisogni primari: 15 tir di cibo nella prima edizione, quattro automezzi per contrastare l'isolamento di malati, anziani e disabili, nella seconda, il lavoro lo scorso anno e oggi una casa che preservi l'unità delle famiglie. Ma il patrimonio inestimabile generato da questo progetto sta soprattutto nella cultura della solidarietà che ha fatto crescere di edizione in edizione. Grazie a Parma Facciamo Squadra, oggi la città può contare su centinaia di persone pronte a scendere in campo per il benessere della nostra comunità.

PARMA FACCIAMO SQUADRA 2017 080

Ufficio Stampa Forum Solidarietà – Centro Servizi per il volontariato in Parma 
0521/228330 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  www.forumsolidarieta.it 

Pubblicato in Cronaca Parma

Gettoni d'oro dall'Isola dei Famosi all'Ospedale di Parma per il progetto In viaggio con fantasia per il sostegno psicologico durante le procedure e le terapie dolorose in Oncologia pediatrica, grazie al campione di boxe Giacobbe Fragomeni.

Parma, 20 febbraio 2017

Un campione di boxe e allo stesso tempo un campione di generosità. Si presenta così, davanti ai bambini e ragazzi dell'Ospedale dei bambini, Giacobbe Fragomeni, parmigiano di adozione, vincitore dell'undicesima edizione dell'Isola dei Famosi. Da "naufrago" e campione del mondo dei pesi massimileggeri nel 2008, ha scelto di devolvere una parte del montepremi vinto a favore dell'Ospedale dei bambini di Parma: 25 mila euro in gettoni d'oro che saranno utilizzati per realizzare il progetto "In viaggio con fantasia", promosso dall'Associazione Giocamico Onlus. L'obiettivo è l'assistenza psicologica e l'accompagnamento di bambini che devono essere sottoposti a procedure diagnostiche invasive dolorose come la rachicentesi o terapie complesse che comportano sedazione e alimentano ansia e paura.

GIACOBBE FRAGOMENI DONAZIONE OSPEDALE BAMBINI 2017 023

Un ruolo chiave avranno gli psicologi che supporteranno direttamente i piccoli ricoverati di Pediatria e oncoematologia e day hospital, attraverso tecniche di rilassamento, distrazione e strategie di controllo del dolore, il tutto senza l'impiego dei farmaci. "330 ore di attività sono state realizzare nel solo anno 2016 e altrettante sono attese anche per i prossimi due anni - spiega il presidente di Giocamico Corrado Vecchi - che saranno rese possibili grazie a questa donazione".
A ringraziare il boxeur, presente alla donazione Gian Luigi de'Angelis, direttore del Dipartimento Materno-Infantile dell'Ospedale di Parma: "Apprezzo la sensibilità verso il mondo dei bambini, per i quali sarà realizzata una attività concepita appositamente per loro".
Da parte sua Giacobbe Fragomeni sottolinea "il suo intento di pugile genitore di essere vicino ai bambini e ai loro genitori nei momenti di massima sofferenza".

GIACOBBE FRAGOMENI DONAZIONE OSPEDALE BAMBINI 2017 032

Pubblicato in Cronaca Parma

Il Comitato unitario pensionati lavoro autonomo (Cupla) ha donato un contributo di 1100 euro. all'Hospice "La casa di Iris". La consegna della donazione nelle mani del sindaco Paolo Dosi.

Piacenza, 13 febbraio 2017

E' un regalo speciale, quello ricevuto dagli ospiti, dal personale e dai volontari dell'Hospice territoriale "La casa di Iris", cui il Comitato unitario pensionati lavoro autonomo (Cupla) ha donato un contributo di 1100 euro. Questa mattina in Municipio, infatti, il presidente del Coordinamento provinciale di Piacenza del Cupla, Franco Bonini ha consegnato la donazione nelle mani del sindaco Paolo Dosi, che ha espresso il sincero ringraziamento anche a nome della Fondazione "Casa di Iris". Anche a seguito di questo importante gesto di solidarietà, il sindaco Paolo Dosi, presidente della Onlus "Insieme per l'Hospice", ha voluto sottolineare "l'affetto e la solidarietà che la città sta dimostrando nei confronti di una struttura sanitaria che interessa sempre più le famiglie piacentine. La generosa iniziativa di Cupla è un prezioso segnale di civiltà e di attaccamento al bene comune, che conferma la profonda sensibilità della nostra comunità nei confronti di chi vive una situazione difficile e di grave fragilità, ma ha tanto da condividere con gli altri".

All'incontro con il sindaco Dosi, oltre a Franco Bonini, hanno preso parte Walter Moschini, Franco Zoni e Claudio Baldocchi del gruppo pensionati della Cna, Pietro Rossi di Federpensionati Coldiretti, Giampiero Croci di Inapa, l'ente di patronato promosso da Confartigianato, nonché il direttore di Unione Commercianti Piacenza Giovanni Struzzola, in rappresentanza di 50&Più, l'associazione nata e cresciuta all'interno di Confcommercio. Cupla rappresenta oltre 5 milioni di pensionati del lavoro autonomo, artigiani, commercianti e agricoltori, con l'obiettivo di tutelare e garantire la realizzazione delle richieste degli associati in termini di welfare e di assistenza socio sanitaria. Ne fanno parte le sei associazioni nazionali dei pensionati di Coldiretti, Confartigianato, Confcommercio, Cna, Confesercenti e Confagricoltura.

(Fonte: Comune Piacenza)