Grazie ad un investimento complessivo di 1,1 milioni di euro (cofinanziato al 50% dalla Regione Emilia-Romagna) oltre 200 autobus in servizio sulle reti urbane di Reggio Emilia, Piacenza, Carpi e Sassuolo saranno dotati di un sistema di registrazione digitale audio/video, in grado di documentare quanto avviene sia a bordo sia all'esterno dei mezzi. Per Piacenza l'operazione riguarderà tutti i 60 autobus in servizio sulla rete cittadina.

Modena, 15 marzo 2018

Entro l'estate 2018 Seta completerà l'installazione di sistemi integrati di videosorveglianza su tutte le flotte urbane che attualmente ne sono ancora sprovviste. Grazie ad un investimento complessivo di 1,1 milioni di euro (cofinanziato al 50% dalla Regione Emilia-Romagna), Seta doterà gli oltre 200 mezzi in servizio sulle reti cittadine di Reggio Emilia, Piacenza, Carpi e Sassuolo di telecamere digitali in grado di documentare quanto avviene sia a bordo sia all'esterno dei mezzi. Per Piacenza l'operazione riguarderà tutti i 60 autobus in servizio sulla rete cittadina.

Ogni sistema di videosorveglianza sarà composto da più elementi: un dispositivo DVR (Digital Video Recorder), che costituisce il cuore tecnologico del sistema e nel quale verranno immagazzinate le immagini registrate; le telecamere vere e proprie, in numero variabile da un minimo di 2 ad un massimo di 5 (a seconda della tipologia e della grandezza dell'autobus); un pulsante di attivazione in caso d'emergenza, comandabile direttamente dall'autista; un modem 4G/Wi-Fi che consentirà al sistema di connettersi alla centrale operativa di Seta. Ciò consentirà, ad esempio, di collegarsi in tempo reale con ogni singolo autobus e visualizzare da remoto le immagini riprese dalle telecamere: tale funzionalità potrà essere utilizzata sia con mezzo in movimento sia quando il bus è fermo al capolinea o parcheggiato in deposito.

L'acquisto dei sistemi di videosorveglianza è stata effettuata in maniera unitaria da parte di tutte le aziende di trasporto pubblico regionale, tramite una gara congiunta che è ormai prossima alla fase di aggiudicazione. La fornitura ed il montaggio delle nuove apparecchiature digitali prenderanno il via nel mese di aprile; l'installazione su tutti gli oltre 200 mezzi urbani Seta di Reggio Emilia, Piacenza, Carpi e Sassuolo sarà ultimata in tempo utile per l'avvio del servizio invernale 2018/19.

"L'installazione di sistemi di registrazione audio/video sulle flotte urbane di Reggio Emilia, Piacenza, Carpi e Sassuolo rientra tra i punti qualificanti del nostro Piano Industriale, perché con questo intervento andiamo a migliorare sensibilmente la sicurezza degli utenti e del nostro personale" afferma Vanni Bulgarelli, Presidente di Seta. "Ad oggi – prosegue Bulgarelli - solo la flotta urbana di Modena è dotata di un sistema integrato di videosorveglianza, ma la sua tecnologia non consente di intervenire da remoto: questa nuova possibilità, dunque, costituisce un concreto passo in avanti ed un buon deterrente anche in funzione anti-vandalismo ed anti-effrazione. Ad esempio, l'operatore della sala operativa potrà collegarsi in diretta con il bus qualora l'autista segnali una situazione di pericolo, ed il collegamento diretto potrà essere condiviso anche con le centrali operative delle forze di polizia".

 

Fonte: Seta Spa

Pubblicato in Cronaca Emilia

Oggi sui mezzi urbani di Modena, Reggio Emilia e Piacenza il biglietto di corsa semplice sarà valido per l'intera giornata. L'iniziativa è promossa da Seta in occasione della domenica ecologica.

MODENA, 11 MARZO 2018 – In occasione della domenica ecologica Seta ripropone l'iniziativa finalizzata ad incentivare l'uso dei mezzi pubblici ed a promuovere forme di mobilità collettiva a beneficio dell'ambiente: il biglietto di corsa semplice – acquistato a terra o a bordo - sarà valido per l'intera giornata.

Sarà quindi possibile utilizzare i bus Seta in servizio sulle reti urbane di Modena, Reggio Emilia e Piacenza per tutta la giornata, senza alcuna limitazione di validità oraria al costo di 1,50 euro – per i biglietti acquistati a terra, o a bordo tramite emettitrice automatica - o di 2,00 euro per i biglietti venduti dall'autista.

I filobus modello Trollino 12, prodotti dall'azienda polacca Solaris, sono dotati di batterie che consentono la marcia a propulsione elettrica anche senza fili, con un'autonomia di 12 kilometri. Seta ha opzionato anche ulteriori 4 filobus per un investimento complessivo di 8 milioni di euro, di cui 5,7 interamente a carico dell'azienda e 2,4 milioni con contributo della Regione Emilia-Romagna.

Modena, 20 febbraio 2018

Si è conclusa con l'aggiudicazione all'azienda polacca di autobus Solaris la gara congiunta organizzata dalle 4 aziende di gestione del trasporto pubblico locale della Regione Emilia-Romagna. Con questa procedura congiunta Seta ha acquistato 8 filobus modello Trollino 12, dalle caratteristiche tecniche innovative che sostituiranno i vecchi Socimi (risalenti agli anni Ottanta) ed integreranno il servizio urbano di Modena, in particolare delle linee 6 e 11. Seta ha inoltre esercitato l'opzione – prevista dal capitolato di gara – per l'acquisto di ulteriori 4 filobus, riservandosi di perfezionare l'acquisto in base alle condizioni offerte dal produttore.

L'investimento per l'acquisto degli 8 filobus ammonta a 5,5 milioni di euro ed è cofinanziato per 2,4 milioni dalla Regione Emilia-Romagna, utilizzando fondi europei POR-FESR per il miglioramento della qualità dell'aria. Con l'acquisto anche degli ulteriori 4 mezzi (non cofinanziati), l'investimento a carico del bilancio di Seta sarà di 5,7 milioni di euro complessivi.

I nuovi filobus disporranno di 73 posti complessivi di cui 24 seduti, più una postazione riservata a disabili e passeggeri a ridotta mobilità. Tra le principali innovazioni dei nuovi mezzi ha un ruolo di particolare rilievo la propulsione autonoma solo elettrica, senza motore ausiliario diesel ma utilizzando un gruppo di batterie in grado di assicurare la marcia autonoma per oltre 12 kilometri, senza collegamento alla linea filoviaria. Questa caratteristica consentirà di variare i percorsi dei filobus senza realizzare nuove costose linee, ovvero eliminare parti di rete, consentendo una flessibilità sino ad ora impossibile. Le batterie si ricaricano sia durante la sosta in deposito sia durante la marcia, quando il mezzo è collegato alla linea filoviaria. Si tratta di un modello lungo 12 metri, ampiamente collaudato ed in servizio in alcune città italiane ed europee, proposto per Modena in un nuovo allestimento. Alle innovative prestazioni tecniche si aggiungono migliori elementi di confort per i passeggeri e l'accessibilità facilitata per i disabili.

"E' un investimento necessario e impegnativo - sottolinea Vanni Bulgarelli, Presidente di Seta - che si inserisce nel Piano Industriale che prevede la modernizzazione della flotta e del servizio e che vedrà anche l'arrivo entro la primavera di 20 nuovi autobus a metano. Questi interventi rappresentano un decisivo contributo per il miglioramento qualitativo del servizio urbano nella città di Modena e della sua sostenibilità ambientale. Ho avuto modo di apprezzare questo modello un paio di anni fa a Cagliari e credo sia una buona scelta anche per la nostra città."

La consegna messa in esercizio dei nuovi filobus Solaris Trollino è prevista nei primi mesi del 2019. In attesa della messa in esercizio dei nuovi mezzi, le linee filoviarie cittadine continueranno ad essere servite dai filobus ora in servizio, eventualmente integrati dai bus a metano per garantire la sostenibilità ambientale anche in caso di mancata disponibilità dei mezzi elettrici.

Per Gian Carlo Muzzarelli, Sindaco di Modena: "Il rinnovamento della flotta dei mezzi pubblici è un elemento strategico per rendere sempre più attrattivo il servizio. L'arrivo dei nuovi filobus si inserisce nel progetto complessivo di ammodernamento e potenziamento del sistema cittadino di mobilità collettiva, nel quale rientrano gli interventi già previsti o in fase di avvio alla stazione ferroviaria ed alla stazione delle autocorriere che, in prospettiva, vedrà lo spostamento dall'attuale sede e l'interconnessione con il trasporto su ferro".

Nella foto un esemplare del filobus modello Solaris Trollino 12 in servizio sulla rete urbana di Cagliari.

Pubblicato in Cronaca Modena

Si chiama "Mi muovo insieme" e prevede agevolazioni per gli abbonamenti Tep per anziani, famiglie numerose, persone disabili e per alcune categorie di soggetti vulnerabili.

Ne hanno parlato Laura Rossi , Assessora al Welfare del Comune di Parma; Tiziana Benassi, Assessora alle Politiche di Sostenibilità Ambientale del Comune di Parma; Antonio Rizzi, Presidente TEP Spa; Pier Domenico Belli, Amministratore Unico di SMTP Spa e Giovanni Rignanese, Assessore agli affari sociali del Comune di Sorbolo, in rappresentanza dei Comuni del Distretto di Parma - Torrile, Sorbolo, Mezzani e Colorno.

"Le agevolazioni previste da "Mi Muovo" - ha spiegato l'assessore Laura Rossi – costituiscono un esempio virtuoso di sinergia tra diversi soggetti del territorio: Comuni del Distretto, TEP Spa e SMTP Spa e rappresentano un servizio che la stessa Regione Emilia Romagna ha riconosciuto come esempio a livello regionale".

"L'Assessorato alle Politiche di Sonstenibilità Ambientale – ha spiegato l'Assessore Tiziana Benassi – ha sostenuto con convinzione questa iniziativa. L'essenza del Trasporto Pubblico è quella di essere un servizio a favore dei cittadini e della città e questo costituisce un ottimo esempio che va in questa direzione, rendendo un servizio accessibile a tutti, grazie alla sinergia con le Società che si occupano di trasporto pubblico locale, e raggiungendo, così, obiettivi importanti".

Soddisfazione è stata espressa del Presidente di TEP Spa, Antonio Rizzi, che ha sottolineato come "TEP abbia come missione quella di essere attenta alle esigenze del territorio e degli utenti, compresi quelli in difficoltà, garantendone l'accesso al trasporto pubblico locale".

Pier Domenico Belli, Amministratore Unico di SMTP Spa, ha confermato la bontà dell'inziativa, che ha come obiettivo quello di fornire un servizio pubblico a soggetti vulnerabili.

Giovanni Rignanese, Assessore agli affari sociali del Comune di Sorbolo, in rappresentanza dei Comuni del Distretto di Parma - Torrile, Sorbolo, Mezzani e Colorno, ha a parlato di "iniziativa funzionale a tutti i Comuni del Distretto con un servizio agevolato per persone in difficoltà".

E' possibile rivolgersi agli sportelli TEP di Barriera Bixio e via Garibaldi per richiedere gli speciali abbonamenti riservati a: anziani, utenti con disabilità, famiglie numerose, rifugiati e nuclei famigliari in condizioni di indigenza.

Al fondo distrettuale 2018 per il Distretto di Parma si aggiungono i contributi stanziati da Tep e Smtp pari a 40mila euro complessivi. Ciò consente di garantire ulteriori riduzioni degli abbonamenti per i nuclei beneficiari individuati dalla Regione con ISEE inferiore a 9.000 euro e di ampliare le categorie beneficiarie. Oltre ad anziani, famiglie numerose, persone disabili e vittime di tratta rifugiati e richiedenti asilo, sono compresi anche nuclei indigenti individuati dal servizio sociale.

La delibera del Comune di Parma ha valenza distrettuale, per cui le stesse agevolazioni valgono anche per i nuclei residenti nei Comuni di Torrile, Sorbolo, Mezzani e Colorno.

Nel concreto, per tutte le categorie di persone individuate dalla Regione e con ISEE inferiore ai 9.000 euro, sarà possibile avvalersi di abbonamenti annuali, validi su tutta la rete urbana della città, ulteriormente agevolati al costo di 100 euro e al costo di 140 euro l'abbonamento cumulativo extraurbano.

Gli abbonamenti avranno durata di 12 mesi dalla data di emissione. Un'ulteriore agevolazione viene riservata alla categoria dei "nuclei indigenti individuati dal servizio sociale e residenti nel Comune di Parma o nei Comuni del Distretto", per i quali si prevede l'erogazione gratuita di abbonamenti (circa 220 abbonamenti), fino all'esaurimento delle risorse.

Per i rifugiati e richiedenti asilo, inseriti in progetti SPRAR o accolti in CAS è previsto un titolo di viaggio al costo di € 148 annuo valido su tutto il territorio provinciale.

La delibera del Comune segue quella approvata dalla Regione che fissa i criteri per le agevolazioni "Mi Muovo Insieme" su tutto il territorio regionale con il fine di promuovere e incentivare l'uso del trasporto pubblico locale a livello territoriale.

La Regione Emilia-Romagna, infatti, ha deliberato nell'ambito dell'Accordo Regionale relativo alle tariffe agevolate di abbonamento annuale di trasporto a favore di categorie sociali, fissando a 148 euro il costo agevolato dell'abbonamento urbano annuale e a 218 euro il costo dell'abbonamento cumulativo extraurbano, prevedendo le agevolazioni a favore delle seguenti categorie: famiglie numerose con 4 o più figli e con Isee non superiore a 18 mila euro, disabili, vedove di caduti di guerra e dei caduti per cause di servizio, ex deportati nei campi di sterminio nazisti o perseguitati per motivi politici, religiosi o razziali, anziani con età superiore a 65 anni e con Isee del nucleo non superiore a 15 mila euro, rifugiati e richiedenti asilo e vittima di tratta di essere umani e di grave sfruttamento.

Per avere informazioni in merito, è possibile rivolgersi direttamente agli sportelli della TEP che gestisce il servizio di trasporto e che, previa verifica del possesso dei requisiti previsti, provvederà al rilascio degli abbonamenti agevolati agli aventi diritto.

Fonte: Comune di Parma

 

Nella fascia oraria 08,00-17,00 - limitatamente al tratto Strada Cimitero San Cataldo-via Gottardi - i mezzi circoleranno con frequenza di passaggio ogni 15 minuti. Mercoledì 1° novembre sarà in vigore l'orario festivo, mentre giovedì 2 novembre i mezzi urbani ed extraurbani circoleranno secondo l'orario di vacanza scolastica.

Modena, 31 ottobre 2017

Nelle giornate di mercoledì 1 e giovedì 2 novembre, per permettere ai cittadini di Modena di recarsi più agevolmente ai cimiteri in occasione della Commemorazione dei Defunti, sarà attivato un potenziamento alla linea urbana n°2: nella fascia oraria 08,00-17,00 nel tratto da Strada Cimitero San Cataldo a via Gottardi la linea circolerà con frequenza di passaggio ogni 15 minuti. Al di fuori di questa fascia oraria rimangono confermate le frequenze di passaggio normalmente previste.

Seta ricorda che nella giornata di mercoledì 1° novembre il servizio di trasporto pubblico urbano ed extraurbano osserverà l'orario festivo, mentre nella giornata di giovedì 2 novembre i mezzi extraurbani e quelli urbani di Modena e Sassuolo circoleranno secondo l'orario di vacanza scolastica (non sono invece previste variazioni per il servizio urbano di Carpi). Si invitano quindi gli utenti a porre attenzione nella consultazione delle tabelle orarie esposte alle fermate.

Pubblicato in Cronaca Modena

SETA S.p.A. comunica che per lunedì 16 ottobre è stato indetto uno sciopero aziendale di 24 ore da parte delle Organizzazioni Sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil Trasporti, Faisa-Cisal e Ugl-Fna. L'adesione allo sciopero da parte del personale SETA potrebbe dar luogo a disagi, pregiudicando la regolarità del servizio nel bacino provinciale di Piacenza con le modalità di seguito elencate.

Servizio urbano: servizio garantito dalle ore 07,00 alle ore 10,00 e dalle ore 12,00 alle 15,00. Possibili astensioni dal lavoro nelle altre fasce orarie. Sono garantite le corse in partenza dal capolinea dalle ore 06,46 fino alle ore 09,45 e dalle ore 11,46 fino alle ore 14,45.
Servizio extraurbano: servizio garantito da inizio servizio fino alle ore 08,30 e dalle ore 12,00 alle 15,00. Possibili astensioni dal lavoro nelle altre fasce orarie. Sono garantite le corse in partenza dal capolinea fino alle ore 08,00 e dalle ore 11,31 fino alle ore 14,30.

Il servizio riprenderà regolarmente con le corse che inizieranno dopo il termine delle eventuali astensioni dal lavoro.

Gli orari di passaggio dei bus in tempo reale possono essere visualizzati direttamente sul proprio smartphone/tablet scaricando l'applicazione gratuita "Seta", disponibile negli store online delle piattaforme Apple, Android e Nokia/Windows. Il servizio è accessibile anche attraverso la sezione "Quanto manca?" del sito internet www.setaweb.it 

Per ogni ulteriore informazione è a disposizione degli utenti il servizio telefonico di SETA al numero 840 000 216.

Pubblicato in Cronaca Piacenza

SETA S.p.A. comunica che per lunedì 16 ottobre è stato indetto uno sciopero aziendale di 24 ore da parte delle Organizzazioni Sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil Trasporti, Faisa-Cisal e Ugl-Fna. L'adesione allo sciopero da parte del personale SETA potrebbe dar luogo a disagi, pregiudicando la regolarità del servizio nel bacino provinciale di Modena con le modalità di seguito elencate.

Servizi urbani di Modena, Carpi, Sassuolo: servizio garantito dalle ore 06,30 alle ore 08,30 e dalle ore 12,00 alle 16,00. Possibili astensioni dal lavoro nelle altre fasce orarie.
Servizio extraurbano: servizio garantito dalle ore 06,00 alle ore 08,30 e dalle ore 12,30 alle 16,00. Possibili astensioni dal lavoro nelle altre fasce orarie.

Il servizio riprenderà regolarmente con le corse che inizieranno dopo il termine delle eventuali astensioni dal lavoro.

Gli orari di passaggio dei bus in tempo reale possono essere visualizzati direttamente sul proprio smartphone/tablet scaricando l'applicazione gratuita "Seta", disponibile negli store online delle piattaforme Apple, Android e Nokia/Windows. Il servizio è accessibile anche attraverso la sezione "Quanto manca?" del sito internet www.setaweb.it 

Per ogni ulteriore informazione è a disposizione degli utenti il servizio telefonico di SETA al numero 840 000 216.

Pubblicato in Cronaca Modena

Domenica 24 settembre sui mezzi urbani di Modena, Reggio Emilia e Piacenza il biglietto di corsa semplice da 1,50 euro sara' valido per l'intera giornata. L'iniziativa è promossa da Seta in occasione della Settimana europea della mobilità sostenibile.

22 settembre 2017

A conclusione della Settimana europea della mobilità sostenibile, che ha visto la realizzazione di numerose iniziative anche nella nostra regione, domenica 24 settembre Seta attiverà una speciale promozione: il biglietto di corsa semplice da 1,50 euro – acquistato a terra o a bordo - sarà valido per l'intera giornata.

La promozione sarà valida per i mezzi urbani in servizio nelle città di Modena, Reggio Emilia e Piacenza.

L'iniziativa è finalizzata ad incentivare l'uso dei mezzi pubblici ed sensibilizzare i cittadini verso forme di mobilità ecocompatibili, condivise ed intelligenti.

Pubblicato in Cronaca Emilia

Resterà in vigore fino a giovedì 14 settembre; da venerdì 15 settembre entrerà in vigore l'orario invernale. Terminati i lavori in via S. Bartolomeo: dal 2 settembre le linee urbane 1-2-3-4-6-8-17 riprenderanno i percorsi regolari.

PIACENZA, 31 AGOSTO 2017 - Seta informa gli utenti piacentini che da domani, venerdì 1° settembre, per le linee del servizio urbano verrà ripristinato l'orario estivo ordinario. Non sarà quindi più in vigore l'orario estivo ridotto, che ha caratterizzato la frequenza di passaggio dei mezzi nei mesi di luglio ed agosto.

L'orario estivo ordinario resterà applicato fino a giovedì 14 settembre compreso; da venerdì 15 settembre entrerà in vigore l'orario invernale. Le tabelle orarie presenti alle fermate sono aggiornate: gli utenti sono quindi pregati di tenerne conto e prestare la dovuta attenzione nel consultarli, al fine di programmare correttamente i propri spostamenti con i mezzi pubblici.

Si comunica inoltre che, essendo terminati i lavori stradali alla rete di distribuzione gas in via S. Bartolomeo, le deviazioni temporanee di percorso attivate a luglio per le linee urbane 1-2-3-4-6-8-17 possono avere termine: da sabato 2 settembre verranno quindi ripristinati i normali percorsi.

Per ogni ulteriore informazione è possibile consultare il sito internet www.setaweb.it  oppure contattare il servizio di informazioni telefoniche di Seta: 840 000 216.

Giro d'Italia: giovedì 18 maggio previste importanti modifiche al servizio di trasporto pubblico urbano ed extraurbano di Modena. Dalle ore 14,30 alle 17 saranno attivate variazioni di percorso o di orario per quasi tutte le linee urbane e per le extraurbane 400-410-420-500-530-550-760-762.

Modena, 17 maggio 2017

Nella giornata di giovedì 18 maggio 2017 il servizio di trasporto pubblico in provincia di Modena subirà notevoli modifiche a causa del transito della 12° tappa del Giro d'Italia di ciclismo. Le variazioni di percorso e/o orario interesseranno il servizio dei mezzi Seta lungo l'asse della Via Emilia, da Castelfranco Emilia a Rubiera.

Le deviazioni inizieranno approssimativamente verso le ore 14,30 per terminare verso le ore 17,00: in questa fascia oraria tutte le linee urbane di Modena che normalmente transitano da via Emilia Est, via Divisione Acqui, via P. Ferrari, piazzale N. Bruni, viale Monte Kosica e via Emilia Ovest saranno soppresse o deviate lungo percorsi alternativi. Le linee urbane interessate dalle modifiche sono le seguenti: 1-2-3-4-5-7-8-9-10-11-12-13-14. Ulteriori variazioni sono previste per le seguenti linee extraurbane (in partenza o in arrivo all'Autostazione di Modena nella fascia oraria 14,30-17): 400-410-420-500-530-550-760-762.

Le modifiche previste potranno protrarsi anche oltre l'orario previsto, ed ulteriori modifiche potrebbero essere disposte in corso d'opera, in funzione delle decisioni prese dai competenti organi di polizia.

Si consiglia quindi agli utenti di prendere preventivamente visione delle eventuali variazioni previste per i servizi e le linee di cui intendono usufruire, consultando tutti i dettagli pubblicati sul sito internet www.setaweb.it, nonché gli appositi avvisi all'utenza affissi su tutti i mezzi urbani ed alle fermate. E' inoltre possibile richiedere informazioni anche telefonicamente, tramite il numero 840 000 216.

Pubblicato in Cronaca Modena
Pagina 3 di 4