Visualizza articoli per tag: baby gang

Prenderà il via mercoledì 10 novembre, alle ore 20.15, presso la sede dell’Oratorio Corpus Domini in Strada Farnesiana 24, il corso gratuito in presenza “Gang giovanili, quando la violenza si attua in gruppi organizzati”.

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Gloria e Sandro sono due dei giostrai storici del Parco Cittadella, chiedono un pronto intervento per prevenire un degrado che sembra oramai voler entrare nel Parco della Cittadella.

Pubblicato in Ambiente Parma

Sicurezza: dal Gruppo Lega di Parma riceviamo e pubblichiamo.

Pubblicato in Cronaca Parma

Cinque ragazzi, di cui tre minorenni, sono stati fermati dai Carabinieri di Riccione dopo una rapina ad altri giovanissimi. Sequestrate anche tronchesi, mazzette e altri attrezzi da scasso

Pubblicato in Cronaca Emilia

Parma, 14 marzo 2021 - Sette giovani nordafricani sono stati denunciati a Parma per rapina, lesioni e minacce. E’ l’ennesimo atto di un copione che conosciamo bene.

Pubblicato in Cronaca Parma
Lunedì, 15 Marzo 2021 06:59

BABY GANG a Parma: denunciati 7 giovani

BABY GANG A PARMA: denunciati 7 giovani, avevano commesso una rapina nel parco ducale e successivamente minacciato ed aggredito la vittima per non farlo parlare

Pubblicato in Cronaca Parma

Il diverbio per futili motivi è scoppiato sabato attorno alle 19 in via Allegri, da qualche tempo ritrovo di bande di giovanissimi. La vittima non ha riportato ferite gravi. Il suo feritore non è imputabile ma è stato segnalato alla procura dei minori di Bologna.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Arrestato giovanissimo minorenne di origini tunisine per rapina aggravata in danno di altri minorenni in centro città 

Parma – Alle ore 23.30 del 29 febbraio un equipaggio della Squadra Volante è intervenuto presso un esercizio commerciale di Via Farini dove si era andato a rifugiare un gruppetto di giovanissimi in fuga da un’aggressione.

Si è accertato che poco prima tre giovanissimi parmigiani, tutti 14enni, mentre passeggiavano in Via Cavour venivano avvicinati da un gruppetto di almeno 4 giovani nordafricani che avevano loro chiesto denaro per comprare sigarette.

Alla risposta che non avevano denaro era scattata una violenta aggressione: mentre due vittime riuscivano a darsi alla fuga, uno veniva bloccato e, mentre in due lo tenevano fermo, altri lo prendevano a pugni sul volto e riuscivano a sottrargli il portafogli.

In soccorso del malcapitato giungeva un altro suo amico coetaneo che transitava anche lui in Via Cavour ed aveva riconosciuto l’amico. Il gruppetto però si accaniva anche su di lui, scaraventandolo in terra e picchiandolo con pugni e calci. Dopo vari tentativi di fuga, sempre raggiunti e bloccati, i due riuscivano finalmente a divincolarsi e fuggire, fino a rifugiarsi in Via Farini all’interno del primo locale che avevano trovato aperto. Da qui i giovani contattavano la Polizia al 113.

Mentre un equipaggio della Volante, intervenuto immediatamente, raccoglieva le testimonianze delle giovani vittime, uno degli aggressori veniva visto transitare proprio davanti al locale, pertanto immediatamente veniva bloccato e condotto in Questura dagli Agenti.
Identificato in un 17enne tunisino regolarmente residente a Parma con la famiglia, all’esito degli approfonditi accertamenti è stato tratto in arresto per il reato di rapina aggravata in concorso e ristretto presso il Centro di Prima Accoglienza per la Giustizia Minorile di Bologna.

In seguito il Gip del Tribunale dei Minorenni di Bologna ha convalidato l’arresto, disponendo per il minore la permanenza presso la casa famigliare, con il divieto assoluto di allontanarsene.
Sono tutt’ora in corso le indagini volte ad assicurare alla giustizia tutti i partecipanti all’aggressione.
L’attività appena descritta si pone al culmine della costante attività di prevenzione e repressione posta in essere ogni giorno dalla Questura di Parma, volta al contrasto dei reati commessi da bande di giovanissimi nel centro cittadino.

L’attività di prevenzione e contrasto ha visto la Polizia di Stato raggiungere, con grande impegno, i seguenti risultati nel corso del 2019:
- Identificato e controllato 256 giovanissimi;
- Tratti in arresto 3 soggetti di origine nordafricana: 2 per rapine a danno di coetanei; 1 per rissa e lesioni aggravate;
- Denunciati in stato di libertà: 69 giovani, di cui 49 minorenni e gli altri appena 18enni (31 per rapine ai danni di altri minori; 7 per rissa aggravata; 4 per violenza privata; 1 per spaccio; gli altri per reati contro il patrimonio ai danni di esercizi commerciali).

 

PR_Questura_Polizia-82828661_2712455915534539_2457708461480214528_o_1.jpg

Pubblicato in Cronaca Parma