Visualizza articoli per tag: Territorio Medesano

Venerdì 4 Settembre a Medesano alle ore 20,30 i tre campioni dello sport e testimonial Admo, Lorenzo Minotti, Alessandro Lucarelli e Kiara Fontanesi saliranno sul palco insieme agli amici di Admo. Inoltre sarà presente una delegazione della Prima squadra e dello Staff Tecnico del Parma Calcio 1913. -

Parma, 3 settembre 2015 -

Venerdì 4 Settembre alle ore 20,30 a Medesano avremo l'opportunità di vedere da vicino alcune delle figure più importanti del nuovo cammino del Parma Calcio 1913, in una serata in cui lo Sport ed il Sociale andranno a braccetto. È infatti previsto l'intervento di tre campioni dello sport e testimonial Admo, Lorenzo Minotti, Alessandro Lucarelli e Kiara Fontanesi: Minotti e Lucarelli, capitani del Parma di ieri e di oggi; Kiara Fontanesi 4 volte campionessa mondiale di motocross.
Insieme a loro saliranno sul palco gli amici di Admo che ci racconteranno la loro esperienza diretta nel mondo del volontariato, e ci spiegheranno come avvicinarci alla loro associazione impegnata per aiutare a dare una speranza di vita a chi soffre.
Sarà una serata emozionante, in cui potremo sentire le testimonianze e le motivazioni che hanno spinto campioni affermati ad avvicinarsi al mondo del volontariato.
Inoltre sarà presente una delegazione della Prima squadra e dello Staff Tecnico, tra i quali possiamo citare: Mister Luigi Apolloni, Fausto Pizzi responsabile del settore giovanile, Giovanni Manzani segretario del settore giovanile.
Presenterà la serata Nicola Muscari.
Aspettiamo con sciarpe e bandiere tutti i tifosi gialloblu, per incitare per l'ennesima volta la nuova società, la delegazione dello staff tecnico e della squadra per l'inizio del nuovo campionato (prima partita domenica 6 settembre 2015)".

Dalle 20,30 alle 21,30 animazione con balli di gruppo con il Maestro Marco Ferrari

Dalle 21,30 alle 22,30 sul palco saliranno i testimonial Admo

Dalle 22,30 dj set con Dj Symon Eyes.

Si potrà cenare con carne alla griglia e pizza.

Vi aspettiamo Venerdi sera in Piazza a Medesano. In caso di maltempo la serata verrà rinviata.

parma per admo locandina completa rid

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE (G.A.S.). Per l'acquisto di dispositivi energetici per la riduzione dei consumi. Obblighi di legge e nuove disposizioni in materia di riduzione dei consumi energetici impogono a famiglie e imprese di dotarsi di adeguate tecnologie.

Il gruppo di acquisto solidale comunale può essere uno strumento in grado fornire opportunità di risparmio.

In occasione della presentazione ufficiale dello "Sportello Energia" del Comune di Medesano, che si terrà in Sala Civica giovedì 24 settembre alle ore 20.45, gli assessorati alle Politiche Ambientali e all'Innovazione Tecnologica illustreranno alla cittadinanza il progetto di creazione di un gruppo di acquisto solidale finalizzato all'acquisto di valvole termostatiche e contabilizzatori di calore per termosifoni, la cui installazione sarà obbligatoria a partire dal 1 gennaio 2017 in tutti i condomini a riscaldamento centralizzato.

Clicca qui per saperne di più sui G.A.S.

Clicca qui per saperne di più sull'iniziativa del Comune di Medesano e sulla creazione del G.A.S. comunale

Per saperne di più su tutte le iniziative dello Sportello Energia, visita la nostra pagina facebook o il nostro sito web

-----------------------------------------------------------

MEDESANO COMUNE GREEN AL 100%
Ottenuta la certificazione

L'uomo tra il marzo e l'aprile del 2011 si è appropriato di 19 pezzi di Parmigiano, che doveva consegnare per conto di una ditta di Parma. -

Parma, 17 giugno 2015 -

Un 40enne residente a Medesano è stato condannato a 5 mesi di reclusione ed al pagamento di una sanzione pecuniaria di 120 euro, secondo l'accusa che gli è stata contestata dal pubblico ministero Antonella de Stefano, l'uomo tra il marzo e l'aprile del 2011 si sarebbe appropriato di 19 pezzi di Parmigiano, che doveva consegnare per conto di una ditta di Parma. La sentenza è stata emessa dal giudice Laura Ghidotti.

Pubblicato in Cronaca Parma

Un 66enne di Medesano è stato condannato in primo grado dal Tribunale di Parma. L'uomo dovrà anche risarcire l'ex compagna con una somma da determinarsi in un separato giudizio civile. -

Parma, 17 giugno 2015 -

Avrebbe tentato di uccidere la moglie gettandola giù dal balcone mentre la donna stava stendendo i panni, la vicenda avvenuta a Medesano risale al 27 agosto del 2008, e ieri per un 66enne del posto è arrivata la condanna in primo grado emessa dal Tribunale di Parma, che gli ha dato 8 anni di carcere.

Da quanto è emerso dal processo la relazione tra i due coniugi, da cui è nata anche una bambina, era molto tormentata e già altre volte vi erano stati episodi preoccupanti. La donna si è salvata perché ha avuto la fortuna che l'impatto col terreno è avvenuto con gli arti inferiori, infatti ripartì fratture alle gambe guaribili in quaranta giorni. La sentenza è stata emessa dal collegio giudicante presieduto da Pasquale Pantalone, la difesa è stata rappresentata dall'avvocato Daniele Carra, che ha sostenuto l'inattendibilità della donna perché già in passato condannata per una simulazione di reato, è stato anche sostenuto che non fosse caduta dal balcone ma dalle scale. Il pubblico ministero Giuseppe Amara aveva chiesto 6 anni, ma il collegio ha ritenuto di comminare una pena più pesante, è stato anche condannato a risarcire l'ex compagna con una somma da determinarsi in un separato giudizio civile, ma dovrà versarle subito una provvisionale di 30mila euro.

Pubblicato in Cronaca Parma

Il Consigliere delegato annuncia l'arrivo dei soldi attraverso la bolletta per 13.490 clienti. Sorbolo, Fidenza e Salso i territori più rimborsati. Entro il 2015 possibili nuovi risarcimenti se l'Autorithy Energia accoglierà l'esposto della Provincia. -

Parma, 22 maggio 2015 –

"Il primo risultato è arrivato: per il black out dello scorso febbraio gli enti gestori della rete elettrica risarciranno 13.490 tra cittadini e imprese presenti in tutta la provincia di Parma con 2.354.683 euro. Una cifra doverosa e importante che arriverà direttamente nelle tasche dei clienti attraverso la bolletta. Chi non li ha ancora avuti, li vedrà accreditati sulla prossima bolletta".

Sono le parole di Andrea Massari, Sindaco del Comune di Fidenza e consigliere delegato della Provincia di Parma, incaricato di seguire in prima persona lo sviluppo della vertenza con Enel e gli altri operatori.

"Risolto questo aspetto – continua Massari, reduce dal summit di martedì scorso in Regione insieme al collega Sindaco di Noceto, Fabio Fecci, vicepresidente Anci E-R –, adesso andranno valutati dall'Autorità per l'Energia gli esposti firmati, in primis, dalle Province di Parma e di Reggio Emilia. L'indagine si concluderà a dicembre del 2015, aspettiamo di capire se saranno possibili nuovi ed ulteriori iniziative a favore di cittadini ed imprese. Un tema che continua ad essere al centro degli incontri che stiamo svolgendo nel tavolo istituzionale con gli enti gestori. Tavolo coordinato dall'assessore regionale Paola Gazzolo, che sta assolvendo ad un compito molto importante".
"Ringrazio Andrea Massari per l'impegno con cui ha seguito tutta la vicenda, costruendo un collegamento importante anche con altre Province che non ha avuto molti precedenti – commenta Filippo Fritelli, Presidente della Provincia di Parma e Sindaco di Salsomaggiore –. La strada intrapresa è quella giusta e vorrei invitare ad una riflessione: i rimborsi sono doverosi, al pari di tutte le misure che i fornitori dell'energia elettrica devono adottare per evitare che una nevicata di modeste dimensioni possa ancora fare così tanti danni".

La geografia dei rimborsi

Enel rimborserà 12.603 clienti, 10.110 dei quali sono utenze domestiche e 2.943 sono utenze non domestiche (attività economiche). Ai primi andranno 1.030.215 euro, ai secondi 1.240.473 euro.
I clienti che percepiranno un rimborso sono presenti in 37 comuni (su 46 che compongono la provincia).
I rimborsi più consistenti, superiori ai 100.000 euro, arrivano sul territorio di Sorbolo (362.735 euro), Fidenza (201.729 euro), Salsomaggiore (149.880 euro), Medesano (163.390 euro), Colorno (153.564), Montechiarugolo (140.442 euro), Sissa-Trecasali (127.355), Traversetolo (122.068 euro), Borgotaro (101.733).
Per il comune di Parma, Iren rimborserà 887 clienti (707 utenze domestiche e 180 utenze non domestiche), per un totale di 83.995 euro.

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Parma)

Martedì, 24 Marzo 2015 15:36

Tre scosse di terremoto in 9 minuti nel parmense

La terra trema nel parmense. L'stituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato tre scosse di terremoto dalle ore 13.47 -

Parma, 24 marzo 2015 -

La terra ha tremato questo pomeriggio a Parma. L'stituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha riferito che si tratta di tre scosse di terremoto di magnitudo 2.6 alle ore 13.47, la seconda di magnitudo 2.5 alle ore 13.52 e la terza, di magnitudo 2.0 alle ore 13.56.

L'epicentro in provincia di Parma. I Comuni entro i 10 chilometri dalle scosse sono Noceto, Fontanellato, Fontevivo, Medesano e Collecchio.

Pubblicato in Cronaca Parma

I nuovi Codici di Avviamento Postale sono operativi a partire da oggi -

 

Parma, 12 maggio 2014 -

Poste Italiane informa che da oggi, 12 maggio 2014, sono operativi i nuovi Codici di Avviamento Postale di dieci località del Parmense. I CAP attualmente in uso resteranno comunque in vigore per i prossimi sei mesi.

I cambiamenti dei CAP sono finalizzati al miglioramento del trattamento automatico della corrispondenza nella fase di smistamento e di recapito, e sono legati anche alle recenti modifiche amministrative che hanno generato l’istituzione di nuovi Comuni. 

In provincia di Parma è stato istituito il nuovo comune di SISSA TRECASALI (nato dalla fusione degli ex comuni di Sissa e Trecasali), assumendo come nuovo CAP il 43018.

 

I nuovi CAP:

Provincia 

Località

Comune

Vecchio CAP

Nuovo CAP

PR

BASILICANOVA

MONTECHIARUGOLO

43030

43022

PR

BEDUZZO

CORNIGLIO

43020

43021

PR

FELEGARA

MEDESANO

43040

43014

PR

PILASTRO

LANGHIRANO

43010

43013

PR

RAMIOLA

MEDESANO

43040

43014

PR

SAN MICHELE DI TIORRE

FELINO

43030

43035

PR

TALIGNANO

SALA BAGANZA

43030

43038

PR

TORRECHIARA

LANGHIRANO

43010

43013

PR

 

SISSA TRECASALI

 

43018

 

Il CAP, da scrivere in modo corretto su ogni tipo di invio, è un elemento fondamentale per la lavorazione della corrispondenza, perché ne consente il trattamento automatizzato sia nella fase di smistamento che nella consegna finale da parte del portalettere. 

I Codici di Avviamento Postale sono stati introdotti in Italia nel 1967, e sono stati progressivamente modificati e aggiornati a seconda delle nuove province o comuni che venivano istituiti nel corso degli anni.

Per conoscere i nuovi Cap della propria zona ci si può rivolgere all’Ufficio Postale, contattare il Call Center di Poste Italiane al numero gratuito 803.160 o consultare il sito www.poste.it.

 

(Fonte: ufficio stampa Poste Italiane)

 

Questa sera alle ore 20,45 presso il Teatro Comunale "Adolfo Tanzi" di Felegara è in programma il quarto appuntamento della Rassegna di teatro dialettale dedicata alla memoria di Guglielmo Capacchi, patrocinata dal Comune di Medesano -

Medesano, 25 gennaio 2014 -

La Compagnia "La Duchèssa" presenterà un classico di Eduardo De Filippo, la commedia "Natale in casa Cupiello", riscritta e riadattata in dialetto parmigiano dal poeta Luigi Sturma, cercando di conservare la freschezza, la fantasia ed il talento drammaturgico tipici dell'autore partenopeo.

La trama, invariata rispetto all'originale, narra le liti, gli amori, i tradimenti, i pettegolezzi e le piccole manie della vita di ogni giorno, restituendo tratti della quotidianità che possiamo ritrovare a Napoli come a Parma o in qualsivoglia città italiana.

A salire sul palco saranno: Pietro Vitali, Franca Bodria, Marina Padovani, Lino Cremona, Alessandro Chiapponi, Edoardo Rozzi, Alessandro Dall'Aglio, Carlo Vismara, Mirella Pongolini, Claudia Greci, Luigi Chiapponi, Cecilia Vighi e daria Comito. La regia è affidata a Giovanni Catalano.

Ingresso: Euro 7,00.

(Fonte: ufficio stampa Medesano Info)

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia
Sabato, 14 Dicembre 2013 14:46

Delitto di Medesano, chiesto il carcere a vita

 

 

Parma 14 dicembre 2013 --

I Pm Roberta Licci e Giuseppe Amara hanno chiesto il carcere a vita per Mario Illuminato, Massimiliano Sinatra e Graziano Acampa, accusati di aver premeditato l'omicidio del boss camorrista Raffaele Guarino, ex ras di Barra, ucciso nel sonno con due colpi di arma da fuoco a Medesano (Parma), il 29 ottobre 2010. Per Illuminato e Sinatra è stato chiesto anche l'isolamento diurno di un anno e mezzo.

Illuminato reo confesso del delitto, ha detto che di aver agito motivi passionali, lui e la vittima frequentavano la stessa donna (vedova di un fratello di Illuminato), ma l'accusa ha ritenuto che avevano degli attriti maturati nell'ambito di un giro d'usura. Il pm Roberta Licci ha anche disposto l'invio degli atti alla Procura perché proceda per i reati di falsa testimonianza e calunnia nei confronti di diversi testimoni ascoltati durante il processo, inoltre ha chiesto la confisca dei beni di Illuminato. La sentenza è prevista per il 10 gennaio.

Pubblicato in Cronaca Emilia
Rubbiano, 13 novembre 2013
 
Il 14 novembre, in seduta pubblica, torna a riunirsi l'Osservatorio ambientale di Laterlite. L'incontro si svolgerà a Rubbiano, alle 20,30.
Saranno presenti i rappresentanti di AUSL, ARPA e Provincia e i sindaci di Fornovo, Solignano, Medesano e Varano.
Enti e organi di controllo dovrebbero relazionare sui reali miglioramenti contenuti nella nuova Aia, rilasciata nel mese di luglio mentre Walter Ganapini, coordinatore del tavolo tecnico, informerà i cittadini sulle priorità che verranno affrontate nei prossimi mesi.
Si tratta di un elenco di obiettivi finalizzati alla riduzione dell'impatto ambientale di Laterlite e al miglioramento delle condizioni del territorio, con relativo crono programma.
Come noto, la Provincia ha proceduto al rinnovo dell'autorizzazione al co-incenerimento di rifiuti pericolosi, senza imporre all'azienda nessuna nuova misura di tutela ambientale di intensificazione delle analisi né di maggiore trasparenza.
Il Comitato Rubbiano per la Vita ha presentato in Conferenza dei Servizi le proprie proposte e richieste. Purtroppo anche i dieci mesi di ritardo nel rinnovo dell'autorizzazione non sono serviti ad accogliere nemmeno una di quelle proposte.
Giovedì sera i tecnici della Provincia illustreranno le migliorie contenute nella nuova autorizzazione. Siamo davvero impazienti.
Abbiamo più volte appreso dalle cronache che l'inceneritore di Parma, sempre autorizzato dalla Provincia, deve versare ogni anno ai comuni ricadenti sotto il cono delle emissioni un importo economico importante come compensazione per l'impatto ambientale.
Si tratta di oltre un milione e seicentomila euro all'anno.
E' un ristoro ambientale che gli enti devono utilizzare per la riduzione dell'inquinamento sul territorio.
Nei confronti di Laterlite invece il concetto di ristoro ambientale è totalmente sconosciuto, nonostante le emissioni fra i due impianti siano del tutto paragonabili.
E' innegabile l'impatto di Laterlite sull'area circostante, basti considerare le quantità di inquinanti emessi ogni anno dal camino, i cui dati sono visibili sul sito di Arpa. (http://www.arpa.emr.it/monitorem/azienda.php?ul=5).
Da oltre dieci anni le emissioni derivanti dal co-incenerimento dei rifiuti (diossine, metalli pesanti, ossidi di azoto, furani, polveri sottili, ecc.) vengono rilasciate copiosamente all'incrocio tra Valtaro e Valceno, senza che l'Azienda privata debba corrispondere alcun risarcimento al territorio. Emissioni pubbliche, profitti privati.
Abbiamo con forza richiesto l'esecuzione di una indagine epidemiologica per capire lo stato di salute del territorio a livello sanitario, così come previsto dal Piano di zona dell'AUSL.
Abbiamo proposto la partecipazione al team sanitario di un medico e di un oncologo di riconosciuta professionalità al fine di approfondire un tema molto sentito, con contributo esterno rispetto gli enti preposti.
Rimaniamo in attesa di segnali positivi, la questione sanitaria è centrale nel dibattito.
Vogliamo trasparenza, vedere i dati, conoscere morti e malattie, loro cause e tendenze statistiche. E' un nostro diritto conoscere la salute del nostro territorio.
Attendiamo numerosi i cittadini, anche la nostra voce dev'essere ascoltata.
 
(Fonte: ufficio stampa Comitato Rubbiano per la Vita)
Pagina 5 di 6