La Polizia di Stato era presente alla manifestazione “A riva la machina”, che si svolge ogni anno nel mese di ottobre a Fidenza (quartiere artigianale “La Bionda”) nel contesto della Gran Fiera di S. Donnino.

All’iniziativa ha preso parte personale della Sezione Stradale di Parma, con diversi mezzi in uso alla Polizia Stradale, tra i quali un’auto e una motocicletta.

L'educazione stradale è stato il tema principale che è stato affrontato con tutti coloro che si sono avvicinati allo stand della polizia dove erano in mostra i vari strumenti di lavoro del presente e del passato.

Particolare attenzione è stata rivolta ai giovani che saranno i conducenti di domani che dovranno acquisire la consapevolezza dei rischi della strada per poterli affrontare in sicurezza.

"Tutto l’impegno che riponiamo, hanno commentato gli operatori presenti all'evento, in queste circostanze è frutto del fatto che riteniamo che la prevenzione sia il primo strumento per evitare i sinistri stradali."

Pubblicato in Cronaca Parma

"Invecchiare non è mai una cattiva notizia", soprattutto per dei produttori di "Parmigiano Reggiano".
 
Fidenza 23 settembre 2019 - "Sabato scorso, a Fidenza, nel cortile del caseificio di San Michele Campagna, abbiamo festeggiato i “primi” 40 anni della Cooperativa Casearia Agrinascente - Parma2064.
Per chi, come noi, è abituato a fare i conti con la stagionatura, invecchiare non è mai una cattiva notizia. Ecco perché abbiamo colto il compimento del 40' anno di vita della cooperativa come un’occasione per festeggiare, con soci, giovani, staff, personalità e amici, i traguardi già raggiunti, rivolgendo il pensiero alle nuove sfide che ci aspettano."

 
 

 

Paolo Orsi è il nuovo direttore del Dipartimento Chirurgico del Presidio Ospedaliero dell’AUSL di Parma, che comprende i due ospedali di Vaio a Fidenza e Santa Maria a Borgotaro.

L’incarico ha una durata di cinque anni ed è stato assegnato a luglio, dopo un periodo di transizione che ha visto Orsi alla guida del Dipartimento come facente funzione in seguito al pensionamento del precedente direttore Aldo Guardoli.

 

CHI E’ IL NUOVO DIRETTORE

Paolo Orsi è specializzato in Chirurgia generale e in Gastroenterologia, ed endoscopia digestiva. Oltre alla direzione dipartimentale, mantiene gli incarichi di Direttore dell’Unità Operativa complessa (UOC) di Endoscopia digestiva e Gastroenterologia del Presidio Ospedaliero dell’AUSL (assegnato nel marzo 2012) e di Responsabile provinciale del Programma di screening per il tumore del colon retto (dal 2016). 

 

GLI OBIETTIVI DELL’INCARICO

Oltre alle funzioni di direzione e organizzazione del Dipartimento, quindi di coordinamento delle attività, del personale e del budget, l’incarico di Orsi lo vede impegnato nel perseguire alcuni obiettivi specifici: sviluppare percorsi integrati di presa in carico dei pazienti negli Ospedali di  Borgotaro e Vaio; promuovere lo sviluppo delle attività di chirurgia generale dell’Ospedale di Borgotaro, privilegiando l’innovazione organizzativa (ad esempio in regimi di degenza non solo ordinaria, ma anche ambulatoriale protetta) e tecnologica (chirurgia mininvasiva), in particolare negli interventi programmabili; sviluppo dell’integrazione delle attività ortopediche ed urologiche dei due Ospedali aziendali; la gestione e il monitoraggio dei tempi d’attesa degli interventi chirurgici programmati nelle Unità operative dipartimentali. 

 

IL DIPARTIMENTO CHIRURGICO E ALCUNI DATI ATTIVITÀ

Con oltre 350 professionisti in servizio, il Dipartimento Chirurgico del Presidio Ospedaliero dell’AUSL dispone di 141 posti letto e comprende le seguenti Unità Operative (UO):

all’Ospedale di Vaio: Chirurgia generale; Ortopedia e Traumatologia; Ostetricia e Ginecologia; Pediatria; Urologia; Endoscopia digestiva e Gastroenterologia; Anestesia, Rianimazione e Camera iperbarica; Otorinoloringoiatria;

- all’Ospedale Santa Maria di Borgotaro: Chirurgia generale; Ortopedia e Traumatologia; Ginecologia; Riabilitazione estensiva di Ortopedia; Endoscopia digestiva; Anestesia.

 

Nel 2018 nelle Unità operative del Dipartimento sono stati dimessi complessivamente 3.367 pazienti, per i quali nel 39,5% dei casi si è trattato di ricovero urgente, con una degenza media di poco superiore ai cinque giorni. Sono stati invece 962 i dimessi dal day hospital, che dispone di 20 posti letto totali. Significativa anche l’attività ambulatoriale delle U.O. del Dipartimento che l’anno scorso nel complesso hanno garantito 69.418 prestazioni. L’attività ambulatoriale rivolta anche a pazienti esterni, invece, nel 2018 ha registrato un totale di 46.403 prestazioni, di cui oltre 16mila visite e più di 11mila tra accertamenti diagnostici ed esami. 

Pubblicato in Cronaca Parma

Parma 8 settembre 2019 - Nei giorni scorsi, personale del Posto di Polizia Ferroviaria di Fidenza, durante predisposti servizi di prevenzione e repressione, identificava e segnalava all’Autorità Amministrativa, per il reato di atti osceni, V.M., classe 1980 originario di Crotone, ma residente in provincia di Parma, che su di un treno regionale in viaggio nella tratta Parma-Fidenza, si era denudato davanti una viaggiatrice.

In particolare l’uomo, approfittando del momento in cui la donna consultava il proprio smartphone e si trovava da sola nello scompartimento del treno, si denudava ed iniziava una esibizione di autoerotismo, costringendo la donna, sconvolta da tale dall’oscenità, ad allontanarsi e richiedere l’intervento della Polizia.


Il Personale Polfer di Fidenza, allertato dalla Sala Operativa Compartimentale, interveniva all’arrivo del treno nella stazione, e grazie anche alla testimonianza degli altri viaggiatori identificava il soggetto e procedeva alla relativa segnalazione amministrativa.

PR-Polfer-Fidenza-Unknown1 (1).jpg

 

 

Pubblicato in Cronaca Parma

L’ingresso è stato annunciato questa mattina, in un incontro al Teatro Magnani di Fidenza, alla presenza del Sindaco di Fidenza, Andrea Massari, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Parma, Michele Guerra, della Coordinatrice dei progetti di Parma 2020, Francesca Velani e della Presidente di Destinazione Turistica Emilia, Natalia Maramotti.

Il Business Director di Fidenza Village Giuseppe Servidori: “Siamo pronti a mettere in campo le nostri migliori risorse per contribuire, con contenuti di valore, alla promozione di Parma2020 ed esserne fieri ambasciatori nel mondo”.

Fidenza - 

Ci sarà anche Fidenza Village tra i Soci Fondatori, tra cui il Comune, a supporto di Parma 2020. Mentre si avvicina l’appuntamento, che vedrà Parma in vetrina per un anno, si consolida il Comitato nato con lo scopo di perseguire gli obiettivi del dossier di candidatura della città a Capitale Italiana della Cultura 2020. Una scelta, quella di Fidenza Village di partecipare ad un progetto così prestigioso, che conferma la vocazione del Villaggio alla promozione della cultura e l’impegno assunto nell’essere portavoce nazionale ed internazionale di Parma 2020 anche attraverso gli undici Villaggi di The Bicester Village Shopping Collection nel mondo.

L’ingresso nel Comitato, quale Socio Fondatore, è stato ufficializzato oggi in occasione di uno speciale evento, che per l’occasione si è svolto nella prestigiosa cornice del Teatro Magnani alla presenza del sindaco di Fidenza - Andrea Massari-, all’Assessore alla cultura di Parma - Michele Guerra -, alla coordinatrice dei progetti di Parma2020 - Francesca Velani e alla Presidente di Destinazione Turistica Emilia - Natalia Maramotti. “Sono lieto di annunciare che Fidenza Village è tra i Soci Fondatori del Comitato Parma 2020 - spiega Giuseppe Servidori, Business Director di Fidenza Village- Sarà un percorso di crescita per la città del quale siamo fieri di far parte. Per dodici mesi il parmense sarà in vetrina e potrà mostrare la propria vita culturale e non solo. Noi siamo pronti a mettere in campo le nostre risorse migliori per contribuire, con contenuti di valore, a Parma 2020, alla sua progettazione culturale integrata e alla spinta in Italia e all’estero della migliore immagine della città, della quale siamo fieri ambasciatori nel mondo”.  

Da sempre la promozione della cultura è nel dna di Fidenza Village e l’incontro di oggi con i team degli oltre 120 marchi presenti nel Villaggio è significativo per coinvolgere il mondo della moda e ingaggiare tutto lo staff ad essere una imponente cassa di risonanza a Parma Capitale della cultura Italiana in tutto il mondo.

Il progetto Parma 2020 è stato illustrato ai presenti dall’Assessore alla Cultura del Comune di ParmaMichele Guerra: “Parma 2020 è una delle sfide più importanti degli ultimi anni e delle più complesse. La programmazione culturale è la base di questa sfida che però si allarga ad ogni altro settore della nostra vita comunitaria. Il mondo privato e le forze economiche del territorio stanno aderendo a questo progetto proprio a partire dall'ampiezza delle sue potenziali ricadute e la loro vicinanza, come quella che ci ha espresso da subito e ci esprime oggi Fidenza Village, è per noi un valore aggiunto di cui fare tesoro.” Tra gli intervenuti anche Francesca Velani, Coordinatrice dei progetti di Parma 2020, che ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra pubblico e privato. “Ilcomposito programma di Parma 2020 intende presentare e contestualmente rafforzare un comparto culturale articolato e multiforme, di tradizione e innovazione, che lavora in stretto dialogo con il sistema pubblico e con un tessuto privato che può non solo sostenerlo, ma anche stimolarlo attraverso un percorso di confronto e sperimentazione che prenderà avvio nel 2020, per crescere e svilupparsi negli anni a venire.”

”La scelta di annoverare tra i soci fondatori di Parma 2020 Fidenza Village certifica, qualora ce ne fosse ancora bisogno, lo stretto legame che questa realtà ha saputo costruire non solo con Fidenza ma con tutta la nostra provincia,” dichiara Andrea Massari, Sindaco di Fidenza. “È anche un ottimo esempio di come la collaborazione tra pubblico e privato sia sempre di stimolo alla crescita del territorio. La sfida adesso è sostenere tutti insieme Parma 2020 affinché non resti solo un “anno eccezionale” ma diventi la scintilla che dal 1° gennaio 2021 darà vita a rinnovate politiche culturali e di promozione del territorio per Parma e la sua Provincia.”

“Tra le tante anime che fanno di Destinazione Turistica Emilia una meta con l’ambizione di imporsi nella ricca offerta della Penisola quella forse più visibile e prestigiosa è frutto degli eventi e delle manifestazioni che ruotano intorno ai temi culturali. Le tre province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia si preparano a un 2020 nel segno della cultura che “batte il tempo”, con la consapevolezza di una proposta che accresce il proprio appeal grazie al carattere unico e unitario,” dichiara Natalia Maramotti, Presidente di Destinazione Emilia. “Perché non è solo una zona ristretta ma tutto il territorio a cantare, formando un coro compatto e allo stesso tempo capace di grandi assoli che mette sotto ai riflettori eventi di alto spessore. È positivo che una realtà come Fidenza Village sia parte così attiva. Certamente questo gioco di squadra tra pubblico e privato servirà da volano per la promozione del turismo.”

Alle prime luci dell'alba di ieri, personale della Polizia di Stato in servizio presso i Posti di Polizia Ferroviaria di Parma e Fidenza, hanno eseguito tre provvedimenti di custodia ca utelare in carcere, emessi dall' Autorità Giudiziaria di Parma nei confronti di altrettanti soggetti, due dei quali residenti nella provincia di Piacenza ed uno senza fissa dimora ritenuti responsabili, in concorso tra loro, dei reati di rapina pluriaggravata in concorso, percosse e porto abusivo di armi.
I provvedimenti sono il risultato di una attività di indagine svolta dal personale del Posto di Polizia Ferroviaria di Parma a seguito di una rapina perpetrata il 27 luglio u.s. a bordo del treno R. 1 1545 nella tratta Fidenza - Parma, in danno di un ragazzo salito sul convoglio nella stazione di Piacenza.


In particolare i tre rapinatori, un italiano e due nord africani di età compresa tra 19 e 23 anni,
saliti sul treno verosimilmente nella stazione di Fidenza, sottraevano il portafoglio ed a ltri effetti personali ad un ragazzo italiano di 26 anni, dopo averlo percosso e tenuto sotto la minaccia di un coltello, per poi darsi alla fuga non appena il convoglio giungeva nella stazione di Parma.


A seguito della denuncia sporta dalla vittima, gli uomini della Polizia Ferroviaria di Parma riuscivano ad identificare i tre autori della rapina, che nel corso delle ultim e ore sono stati rintracciati e tratti in arresto in esecuzione dei provvedimenti restrittivi emessi dalla Autorità Giudiziaria di Parma ed accompagnati presso la Casa Circondariale del capoluogo

 

PR_Polfer-questura-IMG_4175.jpg

Pubblicato in Cronaca Parma

PARMA, 18 ago. - Comincia a prendere forma il movimento "Cambiamo!", lanciato dal governatore della Liguria Giovanni Toti e attorno al quale si stanno radunando tante persone che vogliono un centrodestra moderno, pragmatico e con le idee chiare. Una delle prima ad aderire è stata Francesca Gambarini, da tempo vicina a Toti e che fa parte del comitato nazionale fondatore del movimento.

La Gambarini, inoltre, si sta occupando dell'organizzazione di Cambiamo in provincia di Parma. "Sin dal primo giorno - commenta Francesca Gambarini - abbiamo iniziato a lavorare per creare un circolo sul nostro territorio. Già in tanti, sia tra i delusi da Forza Italia, sia tra chi non si sente rappresentato da nessuno degli attuali partiti, si sono avvicinati e mi hanno chiesto informazioni sul progetto. Cambiamo! sarà un movimento aperto senza rendite di posizione e che parlerà in modo chiaro e concreto, come sta facendo fin da subito Giovanni Toti. Per quanto mi riguarda, continuerò a lavorare per il territorio, come ho sempre fatto, e sarò a disposizione di tutti con rinnovamento entusiasmo. Più che le bandiere, sono importanti le persone e il nostro territorio ha bisogno di persone libere, capaci e preparate."

 

Francesca Gambarini.jpg

 

 

Pubblicato in Cronaca Parma

La Polizia di Stato sanziona negozi irregolari operanti nel settore della circolazione stradale

Parma: La Polizia di Stato in collaborazione con la Polizia Locale del comune di Roccabianca (PR), ha svolto congiunti controlli amministrativi per la verifica della regolarità degli esercizi commerciali operanti nel settore della circolazione stradale situati  nel suddetto comune della bassa parmense.

In particolare il 9.8.2019, il Comandante e gli agenti della Polizia Stradale di Fidenza unitamente agli agenti della Polizia locale, hanno compiuto controlli individuando un esercizio finalizzato alla compravendita di autovetture e alla riparazione delle stesse, privo delle necessarie autorizzazioni amministrative e delle previste iscrizioni nel registro delle imprese artigiane. Il titolare dell’attività illegale, un cinquantenne abitante nella zona, è stato sanzionato per violazioni amministrative con contemporaneo sequestro di veicoli e di materiali utilizzati per l’irregolare professione.

Inoltre, il giorno 13.08.2019, i medesimi operatori portavano alla luce un secondo esercizio commerciale finalizzato alla compravendita di autovetture e riparazione delle stesse, anch’esso privo delle necessarie autorizzazioni amministrative e delle previste iscrizioni nel registro delle imprese artigiane. A carico del titolare dell’attività illegale, abitante nella zona, sono state pertanto elevate sanzioni per violazioni amministrative con contemporaneo sequestro di veicoli e di materiali utilizzati per l’irregolare commercio.

In quest’ultimo caso gli agenti notavano anche lo sversamento di oli all’interno di un canale attiguo al fabbricato utilizzato come officina e richiedevano l’intervento del personale ARPAE di Parma – Ufficio di Fidenza che procedeva alle verifiche al fine di accertare l’effettiva presenza e la quantità d’idrocarburi sversati nel terreno e in acque superficiali; per tale fatto il titolare dell’impresa è stato deferito alla Procura della Repubblica di Parma ai sensi del T.U. Ambientale.

 

Pubblicato in Cronaca Parma

In consolle con il suo pluripremiato dj set “on air” che animerà la festa più attesa dell’estate. A Fidenza Village Ferragosto di pura energia e divertimento con il decimo appuntamento del “” intitolato “”. Villaggio aperto fino alle 23 con musica, incontri, artisti di strada e il noto performer Andrea Fidelio in consolle per un dj set in un universo musicale dove il linguaggio si fonde con la beatbox, la giocoleria e l’umorismo.


Fidenza, 13 aosto 2019-  Sarà all’insegna della pura energia e divertimento il Ferragosto a Fidenza Village grazie al nuovo appuntamento del “Summer Stories- Love Festival”. Il decimo appuntamento della rassegna estiva divisa in episodi, giovedì 15 agosto, è intitolato “Urlo d’Amore” tema attorno al quale ruoteranno tutti gli spettacoli della festa più attesa dell’estate. Qualche volta infatti, nasce impetuoso il desiderio di gridare al mondo intero ciò che più di tutto ci sta a cuore. Ecco allora che un libro, un hula hoop, una tromba o la voce stessa diventano il mezzo attraverso il quale dare sfogo ai propri sentimenti e condividerli con gli altri.


A dettare il ritmo della serata, già a partire dalle 18.30 e fino alle 23, sarà Andrea Fidelio, artista di strada, di circo e di teatro, performer ed eclettico protagonista di originali spettacoli comici, con il suo one man show "On Air". Ambientato nell’universo della radio, il suo dj set è incentrato sulla figura di un eccentrico dj, che arriva su una bizzarra bici vintage e installa la sua radio itinerante, trascinando il pubblico in un universo musicale dove le diverse espressioni artistiche si mescolano in un cocktail energetico e frizzante. Geniali improvvisazioni, beatbox e giocoleria sono gli ingredienti di un dj set in stile urban che affronta con leggerezza, grazie al linguaggio del comico, temi come il rispetto, la diversità, la multiculturalità e l’amore.

Nel corso della serata andranno in scena anche “Hoopelai”, lo show di hula hoop e comicità di Andreanne Thiboutot giovane circense, collaboratrice del Circus du Soleil, Vittorio Continelli con l’intimo storytelling “Discorso sul Mito”, che racconterà l’Amore attraverso un viaggio nel tempo a partire dal Simposio di Platone per intrecciarsi con le favole appartenenti alla mitologia classica. Infine dalle 19.30, partendo dall’ingresso est, tornano i fiati della Zastava Orkestar la marching band acustica e itinerante che evoca sapientemente i film di Kusturica, accompagnata da spettacoli di giocoleria e teatro pensati per fare innamorare perdutamente e trasportare gli ospiti nei lontani luoghi di tradizione balcanica.

Tutto il Villaggio sarà aperto fino alle 23.
Ferragosto sarà una giornata particolare con ulteriori riduzioni del 10% nelle boutique che aderiscono all’iniziativa e con freschi aperitivi che si potranno degustare a partire dalle 17 con uno speciale allestimento nelle terrazze del Villaggio.

 

 

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

I Carabinieri di Fidenza hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Parma un ventunenne, residente a Parola di Fontanellato, ritenuto responsabile della rapina alla Parafarmacia di Parola.

I fatti risalgono al pomeriggio del 24 aprile scorso, quando l'uomo completamente travisato nonchè armato di un grosso coltello da caccia, si è introdotto nella Parafarmacia S. Caterina e, minacciando la farmacista, ha asportato l’incasso.

Le indagini immediatamente avviate dai Carabinieri della Stazione di Fontanellato, supportati da quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile di Fidenza, hanno avuto una prima svolta pochi giorni dopo la rapina, quando gli investigatori hanno rinvenuto occultato in aperta campagna il coltello utilizzato per la rapina.

Appostamenti, pedinamenti ed attività investigative coordinate dalla Procura della Repubblica di Parma hanno portato all’identificazione dell’autore. La successiva perquisizione ha permesso di rinvenire anche gli abiti indossati dall’uomo durante l’azione delittuosa e parte dell’incasso rapinato. L’arma del delitto ed il vestiario sono stati posti sotto sequestro. La Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo per rapina aggravata e porto abusivo di armi. 

Pubblicato in Cronaca Parma
Pagina 1 di 17