Visualizza articoli per tag: Territorio Correggio

C’è chi viaggia su di un mezzo di trasporto e chi vola con un aeroplano. Simone di Berardino fa entrambe le cose ascoltando la musica Techno/Hardstyle/Progressive.


Di Nicola Comparato 28 luglio 2019 - Simone di Berardino è nato a Correggio (RE) il 18 febbraio 1984, ma da alcuni anni vive in provincia di Parma per lavoro. La sua avventura con la musica comincia da ragazzo, con gli “AnfetaBoys”, la sua compagnia di Nonantola (MO), con la quale fonda il team “Morfos Staff”. Il gruppo è composto da appassionati di musica Techno, sempre presenti agli eventi di questo genere musicale, e ognuno di loro, come segno distintivo, ha un tatuaggio che riporta la scritta “Audere Semper AnfetaBoys” , ovvero “Osare Sempre AnfetaBoys”. 

Gli anni passano e in Simone di Berardino inizia a germogliare la voglia di organizzare serate e feste incentrate sul genere musicale che ama, che lo accompagna da sempre e che lo fa letteralmente volare. Da qui in poi il passo sarà breve. L’amicizia con “Dj Ginger il Komandante”, il padre della Techno, che Simone segue e supporta sempre e ovunque e col quale ha collaborato tantissime volte, gli dà la motivazione giusta per cominciare ad essere l’organizzatore di eventi Techno/Hardstyle/Progressive che oggi tutti nell’ambiente conoscono.


Simone di Berardino ci spiega cosa lo ha spinto a diventare un organizzatore di eventi:
“La musica Techno mi fa volare, quando l’ascolto e la ballo, stacco la spina da tutto. Non ci sono più né problemi né preoccupazioni. Tutto è cominciato quando da ragazzo andavo a sentire “Dj Ginger il Komandante”, la sua musica mi ha cambiato la vita, ma sentivo che mi mancava qualcosa. Volevo scoprire cosa provavano gli organizzatori degli eventi, così un giorno ho deciso di mettermi in gioco e da allora posso dire di aver realizzato il mio sogno. Dopo il lavoro, tutto il mio tempo libero è dedicato alla musica con il mio progetto “Morfos Staff”, e di questo ringrazierò per sempre Dj Ginger il Komandante per le forti emozioni che mi ha fatto provare ai suoi live in tutti questi anni. Senza quelle emozioni la mia avventura come organizzatore di eventi non sarebbe mai cominciata. Ora tutto è pronto per un viaggio senza fine. Si volaaaaaaa!!!!”

morfos-staff.jpg

simone berardino-.jpg

 


Per saperne di più:
La pagina Facebook di Simone di Berardino
https://www.facebook.com/diboanfetaboys/ 
Il profilo Facebook di Simone di Berardino
https://www.facebook.com/dibo84 
Il canale Instagram di Simone di Berardino
https://instagram.com/diboanfetaboys?igshid=g8orjz1vlepe 

 

Impegnati una cinquantina di agenti e funzionari della Polizia di Stato. Per consentire le operazioni è stata chiusa al traffico via Sinistra Tresinaro. I metal detector hanno rilevato una scatola di preziosi nascosta in un controsoffitto. Non risulta nessun fermo o arresto. 

CORREGGIO (RE) –

Maxi operazione della Polizia questa mattina al campo nomadi di via Sinistra Tresinaro, dove vivono ufficialmente cinquanta persone e da tempo al centro di polemiche sul tema della legalità, non ultima una sparatoria che sarebbe finita con il ferimento di un uomo.

Per consentire le operazioni la strada è stata chiusa al traffico. Secondo quanto si apprende, il blitz, che ha visto impegnati nelle azioni di controllo cinquanta tra agenti e funzionari della Polizia di Stato, era finalizzato alla ricerca di armi. Per questo gli agenti si sono avvalsi di appositi rilevatori per monitorare sia l’area esterna che quella interna.  

Se, al termine, non sono state trovate armi, i metal detector hanno tuttavia consentito di rinvenire, nascosta in un controsoffitto, una scatola con diversi preziosi. I gioielli sono stati sequestrati in attesa di capire la loro provenienza. Il sospetto, infatti, è che si tratti di proventi di furti. Le indagini sono in corso. 

 

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Inaugura domani, sabato 23 marzo alle ore 11, la nuova sede di “CREAZIONI”, in via Santa Maria 3 a Correggio, il laboratorio dell’Associazione Sostegno e Zucchero Onlus, che da oltre vent’anni con la propria attività volontaria sostiene le persone affette da sofferenze psichiche e i loro famigliari.  

Saranno presenti il vice sindaco di Correggio Gianmarco Marzocchini, il Direttore del Distretto Ausl Davide Fornaciari, il Maresciallo della Stazione locale Carabinieri Antonio Fanelli e il parroco dell’Unità pastorale 19 della “Beata Vergine delle Grazie” don Sergio Pellati

Il progetto, promosso in collaborazione con il Comune, i Servizi sociali e il Servizio psichiatrico dell’Ausl, è attivo sul territorio correggese da circa un anno, grazie al lavoro di un gruppo di volontarie: Giuliana, Orianna, Paola, Rosanna e Rosaria guidate da Antonella, tutor e responsabile del laboratorio

Un impegno di oltre 1000 ore di presenza costante in affiancamento a uomini e donne fragili o disagiati di ogni nazionalità che assistono nello svolgimento di piccole attività manuali, cucito e bricolage, aiutandoli ad acquisire maggiore autonomia e una migliore qualità di vita attraverso lo sviluppo di nuove abilità.

“Nel corso dell’anno la richiesta di partecipazione è via via aumentata e questo ha comportato un impegno sempre maggiore per i volontari – ha spiegato la tutor Antonella Vezzali – per questo siamo alla ricerca di uomini e donne volontarie disponibili a darci una mano in questa preziosa attività a favore di persone che hanno davvero bisogno”.

Il laboratorio è aperto tutti i mercoledì mattina dalle 9.30 alle 12 e il martedì e venerdì pomeriggio dalle 15 alle 18. 

Per informazioni: Antonella Vezzali 340.4933120

 

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

La Direzione Generale dell’Azienda USL IRCCS di Reggio Emilia saluta e ringrazia la dottoressa Giuliana Turci, Direttore del Distretto di Correggio, negli ultimi 17 anni, in pensione dal 31 dicembre scorso.

Reggio Emilia -

Giuliana Turci è stata per molti anni un punto di riferimento autorevole per tutta l’Azienda USL IRCCS di Reggio Emilia e, in particolare, per il territorio di Correggio. Nel corso della sua carriera ha svolto diversi incarichi, iniziando come caposala della medicina e cardiologia dell’Ospedale di Correggio, quindi come coordinatore del servizio infermieristico ospedaliero e territoriale, per divenire poi responsabile del Servizio Anziani, fino a ricoprire l’incarico di Direttore di Distretto.

Dirigente sociologo, ha vissuto tutta la fase di trasformazione dalle Unità Sanitarie Sociali alle Aziende Sanitarie ed è stata sempre un punto di riferimento autorevole nell’attuazione del progetto di riqualificazione dell’Ospedale di Correggio.

Commenta così il Direttore Generale, Fausto Nicolini: “Conosco Giuliana Turci da molti anni, avendo lavorato insieme per diverso tempo nei servizi sanitari di Correggio e da giovani come volontari della Croce Rossa. Di lei ho sempre apprezzato l’onestà intellettuale, lo spirito critico, la capacità di leggere i bisogni socio-sanitari della popolazione e di lavorare per individuare soluzioni innovative e perseguibili. Giuliana ha sempre avuto un’attenzione particolare a supportare lo sviluppo del ruolo infermieristico, cogliendone perfettamente le peculiarità e le potenzialità, grazie al fatto di aver svolto all’inizio della sua carriera quel ruolo. In seguito ha contribuito in modo sostanziale alla programmazione e organizzazione dei servizi socio-sanitari in particolare dell’area anziani. E’ stata un’ottima professionista, oltre che una preziosa collega”.

In attesa della nuova nomina, l’interim della carica di Direttore di Distretto è stato affidato al Direttore Amministrativo, Dottoressa Eva Chiericati.

 

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Atti di vandalismo alla scuola primaria “Rodari - Cantona” di Correggio: otto minorenni denunciati alla Procura di Bologna. Amareggiato il commento del sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi.

Correggio -

“Un episodio grave e che va al di là della quantificazione effettiva dei danni subiti dalla struttura, per i quali, comunque, chiederemo il risarcimento”. È preoccupato il commento del sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, a seguito della notizia della denuncia alla Procura dei Minorenni per otto ragazzini, individuati dalle indagini dei Carabinieri di Correggio come responsabili dei raid vandalici alla scuola primaria “Cantona-Rodari”. 

“Grave perché, come appurato dai Carabinieri, compiuto per noia e in vari e ripetuti momenti, circostanza che esclude la bravata del momento, ma mette in luce, invece, una volontà precisa di recare danno per puro divertimento. Ho provato molta amarezza il giorno in cui abbiamo scoperto i vandalismi alla scuola e ugualmente ne provo oggi, informata del fatto che i responsabili sono ragazzini minorenni, che magari hanno anche frequentato quella stessa scuola, da bambini. Nello scorso settembre, per permettere la riapertura della scuola, siamo immediatamente intervenuti con l’idropulitrice per eliminare le scritte e sistemando le tegole rotte sul tetto, per una spesa complessiva di circa 7.000 euro, di cui, appunto, ora chiederemo la restituzione. Non capisco perché ci si debba comportare in questo modo, con la sola volontà di lasciare una stupida traccia del proprio passaggio e pensando di mettere in mostra chissà quale ‘coraggio’. Nel ringraziare le Forze dell’Ordine per il lavoro svolto – e anche le Forze dell’Ordine non avrebbero bisogno di doversi occupare della “noia” di otto ragazzini – valuterò se incontrare i responsabili di questi episodi, per parlare con loro e anche per esprimere tutto il rammarico di un’intera città”.

cantona_correggio_2.jpg

 

Fonte: Comune di Correggio

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

37° Campionato europeo Under 17 maschile di hockey su pista. Dal 2 all'8 settembre nove Nazionali in pista al palasport "Dorando Pietri". Da domenica 32 partite, tutte ad ingresso gratuito.

30 agosto 2018

Questa mattina, nella sala del Consiglio provinciale di Palazzo Allende a Reggio Emilia, si è svolto il primo atto ufficiale del 37° Campionato europeo Under 17 maschile di hockey su pista che inizierà domenica 2 settembre al Palasport "Dorando Pietri" di Correggio.

A tenere a battesimo il più importante torneo hockeystico internazionale in programma in Italia nel 2018 c'erano Ilenia Malavasi, vicepresidente della Provincia di Reggio Emilia nonché sindaco di Correggio, Elena Veneri, assessore allo Sport del Comune di Correggio, Paolo Centomo, consigliere federale della Federazione italiana Sport Rotellistici e Rolando Vezzani, presidente del Correggio Hockey.
All'appuntamento era presente anche tutta la Nazionale Italiana Under 17, guidata dal commissario tecnico Tommaso Colamaria e dalla responsabile squadre nazionali, la reggiana Catia Ferretti. Gli azzurri sono arrivati a Correggio ieri sera per l'ultima fase della preparazione che si concluderà domani, giusto alla vigilia del torneo.

A loro hanno dato il benvenuto la vicepresidente della Provincia di Reggio Emilia e sindaco di Correggio Ilenia Malavasi e l'assessore comunale allo Sport Elena Veneri che hanno sottolineato l'orgoglio di ospitare "una manifestazione di questa portata, a conferma dell'attenzione e degli investimenti destinati all'impiantistica sportiva, che grazie all'impegno impegno e alla professionalità della Correggio Hockey porterà centinaia di persone nel nostro comune, offrendo un'occasione di grande visibilità ed un ritorno economico stimato intorno ai 400 mila euro".

"Questi campionati saranno sicuramente un successo e confermano, dopo l'edizione dello scorso anno a Fanani, la grande tradizione sportiva a livello giovanile dell'Emilia, permettendo a Correggio e alla provincia di Reggio Emilia di farsi conoscere dall'Europa e di dimostrare di essere terra ideale per ospitare anche il...terzo tempo", ha detto il consigliere della Federazione italiana Sport rotellistici Paolo Centomo, mentre il presidente del Correggio Hockey Rolando Vezzani – nell'esprimere la soddisfazione della società Correggio hockey – ha annunciato "un palasport, che è già un gioiello, vestito davvero a festa per ospitare questi campionati".

DA DOMENICA 32 PARTITE (TUTTE AD INGRESSO GRATUITO)

Al Campionato europeo Under 17 di Correggio parteciperanno nove squadre nazionali che arriveranno in terra reggiana tra domani e sabato: i campioni in carica del Portogallo, Spagna, Francia, Andorra, Inghilterra, Germania, Svizzera, Israele oltre, ovviamente, all'Italia.
Il via ufficiale è fissato per le ore 14 di domenica 2 settembre quando Francia-Germania, prima partita del gruppo A, aprirà ufficialmente il Campionato Europeo. L'esordio degli azzurri sarà alle ore 21 contro Andorra.
Il Campionato Europeo si svolge in due fasi. Da domenica 2 a mercoledì 5 settembre le squadre giocheranno suddivise in due gruppi. Nel gruppo A ci sono Portogallo, Francia, Germania, Inghilterra e Israele, mentre nel gruppo B ci sono Italia, Andorra, Spagna e Svizzera. Le prime due classificate dei gruppi accedono al girone finale che da giovedì 6 a sabato 8 assegnerà il titolo e le medaglie; le rimanenti cinque squadre si contenderanno i posti dal 5° al 9°.
Tutte le partite del Campionato Europeo saranno trasmesse in diretta streaming dalla web TV di World Skate Europe www.cers-rinkhockey.tv e da quella della Federazione italiana Sport rotellistici www.fisrtv.it. Per le partite dell'Italia è prevista anche la diretta TV sul Mediasport Channel (canale 808 di Sky) e la differita in seconda serata su Teletricolore.
Prima del via ufficiale alle gare sono in programma altri due appuntamenti. Sabato 1 settembre alle ore 11, presso l'auditorium del Centro Sociale XXV Aprile adiacente al Palasport di Correggio ci sarà il sorteggio delle Coppe europee 2018/19 di hockey su pista (Eurolega Maschile e Femminile e WSE Cup maschile), mentre alle 18, al ridotto del Teatro Comunale "Bonifazio Asioli" di Correggio, si terrà il benvenuto ufficiale alle delegazioni partecipanti da parte dell'Amministrazione comunale.
La cerimonia di apertura del Campionato Europeo si terrà al Palasport di Correggio domenica 2 settembre alle ore 20, prima dell'esordio della nazionale italiana contro Andorra.

campionatoeutopeohokeysupista.jpg

Fonte: Comune di Correggio

Personale del Commissariato di P.S. di Carpi,  a seguito di una serie di furti perpetrati su autovetture in sosta nella zona est della città, ha avviato un'attività d'indagine che, sulla scorta di riscontri oggettivi, ha portato a focalizzare l'attenzione degli investigatori sul campo nomadi sito in via Tresinaro Sinistra a Correggio.

Nelle prime ore della mattinata di ieri, su delega della Autorità Giudiziaria, gli agenti del Commissariato di P.S., unitamente al Reparto Prevenzione Crimine e alla Squadra Mobile di Reggio Emilia, coordinati sul posto dal Vice Questore dott.ssa Laura Amato, hanno proceduto alla perquisizione dell'intero campo nomadi.

La vasta area, dove risiedono 95 nomadi stanziali di origine Sinti è stata minuziosamente passata al setaccio alla ricerca del materiale rubato.

Sono state identificate complessivamente 45 persone, di cui la metà con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio; una risulta sottoposta agli arresti domiciliari.

I risultati dell'attività sono al vaglio degli inquirenti.

controlli-polizia-correggio-camponomadi.jpg

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Tredici operatrici sociosanitarie indagate per maltrattamenti nei confronti degli ospiti, alcuni ultraottantenni, di una struttura comunale per anziani di Correggio. Raffaella Sensoli e Giulia Gibertoni, con un'interrogazione, chiedono alla Giunta Regionale di incentivare i sopralluoghi, per tutelare gli ospiti ma anche i lavoratori che svolgono bene il proprio lavoro.

3 aprile 2018

Maggior controllo delle strutture accreditate dedicate all'assistenza degli anziani per tutelare gli ospiti ma anche i lavoratori che svolgono con abnegazione e spirito di servizio il proprio lavoro. Lo chiedono Raffaella Sensoli e Giulia Gibertoni, consigliere regionali del Movimento 5 stelle, dopo le accuse mosse nei confronti di 13 operatrici sociosanitarie indagate per maltrattamenti nei confronti degli ospiti, alcuni ultraottantenni, di una struttura comunale per anziani di Correggio convenzionata con il Servizio sanitario nazionale e accreditata a una cooperativa della città emiliana.

"L'azienda Usl di Reggio Emilia- scrivono nell'atto i pentastellati- dovrebbe essere costantemente impegnata per prevenire possibili situazioni di abuso e di maltrattamento, promuovendo incontri periodici per approfondire i principali meccanismi che possono generare fenomeni di abuso". Per le consigliere M5s sarebbe opportuno che i responsabili dei servizi sociali e sanitari mostrassero maggiore attenzione sullo stato delle strutture accreditate con controlli periodici stringenti sull'attività assistenziale e sopralluoghi per poter rilevare eventuali anomalie nell'assistenza.

"Avrebbero dovuto ricevere segnalazioni da parte dei familiari degli anziani in modo formale o verbalmente o in modalità anonima- sottolineano Sensoli e Gibertoni- la mancanza totale di tali segnalazioni sembra dimostrare che non venga riconosciuta dalla collettività alcuna competenza in materia di controlli a tali ramificazioni del sistema socio sanitario regionale. Gli strumenti ispettivi e di controllo in capo all'Ausl di Reggio Emilia e del Comune interessato sembrano non aver adempiuto alla loro missione". Per questo le pentastellate chiedono alla Giunta "se non intenda esercitare una maggiore funzione ispettiva e di controllo tramite gli organismi locali preposti, innanzi tutto a tutela delle persone anziane non autosufficienti ospiti, soggetti fragili, ma anche a tutela dei lavoratori che contrariamente agli indagati, con spirito di servizio e abnegazione svolgono con responsabilità e correttezza il proprio lavoro".

(Giulia Paltrinieri)

Regione ER

 

Martedì, 03 Aprile 2018 15:07

Le offerte di lavoro di Archimede Spa

Cerchi lavoro? Archimede Spa, Agenzia per il lavoro, propone ogni settimana delle posizioni aperte in diversi settori e con diverse mansioni.

 

Annunci Archimede 

Addetto ai materiali a Correggio (RE)
La risorsa verrà inserita nel reparto produzione, si occuperà di movimentazione delle materie prime e dei polimeri, di rifornire le presse e della gestione delle scorte. Sarà requisito preferenziale l'essere in possesso del patentino del muletto.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2pY1nDm 

 

Saldatore a filo a Correggio (RE)
Archimede S.p.a ricerca un addetto/a alla contabilità per azienda cliente.
Il candidato verrà inserito nel reparto produzione e dovrà occuparsi di saldatura a filo e assemblaggio tramite la lettura del disegno meccanico. La figura ricercata deve essere in grado di svolgere la propria mansione in maniera autonoma.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2uIUVVq 

 

Addetto/a stampaggio plastico a Correggio (RE)
Il/la candidato/a verrà inserito/a all'interno del reparto produttivo come addetto/a alle presse stampaggio plastico, controllo e sbavatura pezzi.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2H7swuL 

 

Estetista qualificata a Correggio (RE)
Si richiede esperienza nell'estetica di base e massima disponibilità oraria. E' richiesta, inoltre, bella presenza, disponibilità a turni e al lavoro di sabato, attestato di qualifica professionale, residenza in zona di lavoro o limitrofe.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2GudVg1 

 

Tecnico revisioni auto/moto a Novellara (RE)
La risorsa si occuperà di effettuare le operazioni di revisione per automobili e moto, all'occorrenza svolgerà mansioni come aiutante all'interno dell'officina meccanica e di gestione dell'ufficio.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2EfmPbf 

 

Operaio meccanico di officina a Novellara (RE)
La risorsa, con diploma motoristico o con esperienza in officine auto, si occuperà della manutenzione meccanica e elettrica di automezzi, riparazioni guasti meccanici, sostituzione pezzi, diagnosi guasti elettrici, cambio pezzi e cablaggio quadri, cambio gomme, manutenzione oleodinamica.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2Iq7JSq 

 

Disegnatore meccanico junior a Novellara (RE)
La risorsa, in affiancamento alla direzione aziendale, verrà inserita all'interno dell'ufficio tecnico e seguirà un percorso di formazione inerente al disegno ed alla progettazione di componenti meccaniche. Dovrà quindi occuparsi di distinte base, esplosi, messa in tavola 2D.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2uInm5J 

 

Operatore macchine utensili a Novellara (RE)
La risorsa verrà inserita all'interno del reparto produzione e dovrà occuparsi della conduzione delle macchine a controllo numerico (torni), carico e scarico pezzi e controllo qualità tramite strumenti di misura.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2q306dl 

 

Addetto allo stampaggio a Novellara (RE)
Il candidato verrà inserito all'interno del reparto produzione e si occuperà di assemblaggio e stampaggio di materie plastiche. Si richiede esperienza in analoga mansione, disponibilità a lavorare su 3 turni, automunito, residenza in zona di lavoro o zone limitrofe.
Si offre contratto di lavoro a tempo determinato, con possibilità di proroghe
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2GRTeKf 

 

Impiegato gestione qualità a Correggio (RE)
La risorsa si occuperà della gestione della qualità sia dal lato fornitori, assicurandosi che rispettino gli standard qualitativi, sia dal lato clienti gestendo i reclami; nello svolgimento delle sue mansioni dovrà necessariamente interfacciarsi con l'ufficio tecnico per campionature e schede di lavorazione e con la produzione per il capitolato di fornitura. La risorsa dovrà essere una persona propositiva, in quanto il suo lavoro non si limiterà all'osservazione ma avrà ruolo attivo nel proporre migliorie alle stesse posizioni di lavoro. Il candidato ideale possiede un diploma tecnico o laurea in ambito scientifico e forte motivazione alla mansione. Costituirà titolo preferenziale l'essere in età di apprendistato.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2IF1CdV 

 

Addetta/o elaborazione buste paga a Correggio (RE)
La risorsa verrà inserita all'interno dell'ufficio paghe e dovrà occuparsi di: elaborazione dei cedolini per conto delle aziende clienti; elaborazione buste paga; licenziamenti, assunzioni, infortuni, tirocini, contributi.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2F6pUPc 

 

Elettricista a Novellara (RE)
Il candidato dovrà occuparsi dell'installazione di impianti civili e industriali, impianti fotovoltaici, impianti ad alta tensione, cablaggi elettrici e posa cavi su cantieri nelle provincia di Reggio Emilia, Modena, Mantova e Parma.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2Gy1xaE 

 

Responsabile controllo qualità a Novellara (RE)
La risorsa verrà inserito all'interno del reparto produttivo e all'interno dell'ufficio qualità e dovrà occuparsi del controllo qualità dei processi produttivi e dei componenti prodotti, gestione del processo di qualità, gestione del reparto campionature PPAP, istruire gli operatori sulle corrette modalità e procedure da seguire, compilare documentazioni e certificazioni per la qualità, audits, diffusione interna della cultura della qualità.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2Gtusk5 

 

Operatore macchine utensili CNC a Novellara (RE)
La risorsa verrà inserita all'interno del reparto produzione e dovrà occuparsi della conduzione delle macchine a controllo numerico (torni), carico e scarico pezzi e controllo qualità tramite strumenti di misura.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2JhQsfB 

 

Tornitore CNC a Novellara (RE)
La risorsa verrà inserita nel reparto produzione e dovrà occuparsi, in maniera autonoma, dell'attrezzaggio e della programmazione di torni a controllo numerico. Si richiede una buona conoscenza del linguaggio Fanuc.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2Gvd92p 

 

 

Resta sempre aggiornato visitando la nostra sezione lavoro!

archimede nuovo logo

Pubblicato in Comunicati Lavoro Emilia

AUSL-IRCCS di Reggio Emilia: in merito all'indagine della Procura sui maltrattamenti ad anziani a Correggio.

La Direzione dell'Azienda USL di Reggio Emilia, in merito all'inchiesta della Procura per l'accusa di maltrattamenti da parte di numerosi operatori socio-sanitari dipendenti dell'Ente gestore ai danni di anziani accolti nel Centro Residenza Anziani di Correggio, esprime in primo luogo solidarietà e vicinanza agli ospiti della struttura e alle loro famiglie.

L'Azienda, appresa la notizia dagli organi di stampa, ha richiesto una relazione formale all'Ente gestore, in stretto contatto con il Comune di Correggio e l'Assessorato regionale politiche per la salute.

In attesa di un quadro più chiaro e definito dei fatti e delle risultanze dell'inchiesta, la Direzione si riserva di agire nelle sedi opportune a tutela dei cittadini e della propria funzione istituzionale, con provvedimenti proporzionati alla gravità dell'accaduto.

"Se i fatti fossero confermati ci troveremmo di fronte a una situazione estremamente grave di maltrattamenti e umiliazione, inaccettabile e indegna per i nostri livelli di welfare e di civiltà". commenta il Direttore Generale Fausto Nicolini.

 

Maltrattamenti casa di riposo Reggio Emilia, Venturi: "Fatto gravissimo, indegno e intollerabile, che va al di là dell'umano"

L'assessore regionale alle Politiche per la Salute sull'indagine, condotta dai Carabinieri, che coinvolge numerosi operatrici sociosanitarie: "Fondamentale l'attenzione e la collaborazione dei familiari, che ringraziamo assieme alle Forze dell'Ordine"

Bologna - "Un fatto gravissimo, indegno e intollerabile, che va al di là dell'umano. Tanto più perché coinvolge persone anziane, fragili e indifese, che più di qualsiasi altro avrebbero bisogno di essere protette". Così l'assessore alle Politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna, Sergio Venturi, dopo la notizia relativa ai maltrattamenti inflitti da numerose operatrici sociosanitarie agli ospiti di una casa di riposo di Reggio Emilia.

"Ringraziamo l'Arma dei Carabinieri per avere condotto questa indagine- sottolinea Venturi- e ringraziamo anche i parenti degli anziani ospiti, la cui collaborazione è stata fondamentale per far emergere quanto accaduto. E proprio l'attenzione dei parenti conta moltissimo, oltre alle verifiche di legge che vengono regolarmente svolte, rinnovo quindi l'appello a tutti i famigliari di persone che si trovano presso strutture d'accoglienza a segnalare sempre alle autorità locali e alle aziende sanitarie ogni segnale, anche il più piccolo, affinché vengano svolti subito accertamenti".

"Se le accuse saranno confermate- conclude Venturi- parliamo, ribadisco, di reati gravissimi, che rischiano peraltro di infangare l'operato di quanti ogni giorno svolgono in modo ineccepibile un lavoro prezioso all'interno delle case di riposo. Prendendosi cura con scrupolo, professionalità e dedizione delle persone più deboli". /EC

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia
Pagina 1 di 22