L'evento sportivo, che è anche un'occasione di promozione del territorio, è stato presentato oggi pomeriggio in Provincia da Garbasi, Cesari, Pavarini.

Parma, 6 maggio 2019 – Mercoledì 19 giugno Sorbolo Mezzani ospiterà la partenza della 5a tappa in linea del Giro d'Italia Under 23, la più ambita e prestigiosa corsa a tappe internazionale per i grandi talenti mondiali del ciclismo Under 23, in programma dal 13 al 23 giugno.

L'evento sportivo è stato presentato oggi in Provincia dal Vice Presidente della Provincia di Parma con delega allo Sport Alessandro Garbasi, il Sindaco di Sorbolo Mezzani Nicola Cesari, il Direttore d'organizzazione del Giro d'Italia Under 23 Marco Pavarini.

La tappa Sorbolo Mezzani (Pr) - Passo Maniva (Bs) sarà una delle frazioni più importanti ai fini dell'esito agonistico del Giro d'Italia Under 23. Dopo la partenza da Sorbolo Mezzani e il passaggio a Mezzano Superiore e Colorno, il gruppo andrà verso Casalmaggiore, attraversando le province di Cremona, Mantova e Brescia. Il traguardo, dopo 158,3 km e 1.800 metri di dislivello, sarà posto ai 1.744 metri di altitudine del Passo Maniva, di fronte alla Hotel Locanda Bonardi.

"Ben volentieri abbiamo ospitato a Palazzo Giordani la presentazione di questo grande appuntamento sportivo di rilievo internazionale – dichiara il Vice Presidente della Provincia di Parma Garbasi - Il Giro d'Italia Under 23 è una macchina organizzativa che gestisce una carovana di 600 persone, oltre 6.000 posti letto, l'allestimenti di 20 villaggi sponsor nelle partenze e arrivi di ogni tappa, una community con oltre 1 milione di contatti e soprattutto la messa in sicurezza di 1.200 km per consentire il passaggio della corsa. E' evidente che si tratta di un evento straordinario sia per la promozione dello sport tra i giovanissimi e le famiglie, soi ma anche un'occasione per la promozione del nostro territorio, dei suoi percorsi turistici, della ricchezza gastronomica e delle tipicità locali."

"Per Sorbolo Mezzani la partenza della 5a tappa del Giro d'Italia Under 23 rappresenta anche una occasione di promozione e valorizzazione dei futuri percorsi turistici, tra cui la "Food Valley Bike", pista ciclabile che consente di coniugare la passione per lo sport, il suggestivo contesto paesaggistico e la ricchezza gastronomica e i prodotti tipici di questa terra - aggiunge il Sindaco Nicola Cesari - Per il nuovo comune di Sorbolo Mezzani è un il primo step di un ampio programma finalizzato a generare nuove opportunità turistiche, che stiamo già progettando per arrivare pronti all'appuntamento di Parma 2010, anche con la promozione del turismo ciclabile."

«Il Giro d'Italia Under 23 è ripartito dall'Emilia-Romagna, dove ha trovato amministrazioni sensibili e reattive alla nostra mission di portare innovazione nel ciclismo e di favorire la crescita dei giovani e del movimento ciclistico italiano - aggiunge Marco Pavarini, Direttore di organizzazione del Giro d'Italia Under 23 - Questa gara cresce anno dopo anno, non solo in Italia ma anche a livello internazionale: lo dimostra il numero di richieste di partecipazione giunte dall'estero e la crescente attenzione dei media nazionali e internazionali. Il Giro Under 23 oggi è un grande palcoscenico di sport e promozione, per il ciclismo, per i territori e per i nostri partner che credono nel progetto».

Il Giro d'Italia Giovani Under 23 Enel è un appuntamento di fondamentale importanza per la crescita del movimento ciclistico italiano, organizzato per il terzo anno consecutivo dalla società romagnola Nuova Ciclistica Placci 2013 di Mordano (Bo) presieduta da Marco Selleri (Direttore generale del Giro U23), che ha collaborato da subito con Clinic 4, struttura di Temporary Management con sede a Parma diretta da Marco Pavarini.

Rilanciato nel 2017 (mancava dal 2012) sotto l'impulso del CT Davide Cassani, e voluto fortemente dal presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco, il Giro d'Italia Under 23 si svolgerà dal 13 al 23 giugno 2019, toccando cinque Regioni (Emilia-Romagna, Toscana, Lombardia, Trentino e Veneto) e consentendo di confrontarsi ai massimi livelli del ciclismo Under 23 a 176 giovani atleti, in rappresentanza di 31 società sportive da 11 Paesi nel mondo.

Nella foto: Luca Righetti, Alessandro Freschi, Marco Pavarini, Isotta Barbieri, Nicola Cesari, Alessandro Garbasi

Mercoledì, 05 Giugno 2019 07:45

Una gamba per i 1.000 km della Francigena

ANDREA DEVICENZI (Atleta Paralimpico) -  Un Passo alla volta, l atleta Paralimpico Andrea Devicenzi, sta percorrendo i 1.000 chilometri che separa San Pietro in Roma da l Passo del Gran San Bernardo in Valle d Aosta con la sua gamba l e sue due stampelle e da i su oi sponsor storici quali Parmovo, Bmw, Quixa e Dama Abbigliamento Terminati i primi 300 chilometri, p artirà il prossimo mercoledì 5 giugno il 4 ° Step che porterà Andrea e tutto il suo team da Montale fino a Berceto , in cui si lascerà alle spalle la sua Pianura Padana per addentrarsi sulle Colline P armensi , arrivando ai piedi del Passo della

Per la prima volta dopo le 15 tappe precedenti , ad accompagnare la squadra di Viaggi in Gamba (pagina facebook e www.viaggingamba.it ) sarà il sole, uscito da alcuni giorni e che visto le previsioni, non mancherà nemmeno nei prossimi giorni. Devicenzi anche per queste 5 tappe ha preferito mantenersi su distanze non troppo sfidanti, senza mai superare i 25 giorni, lunghezza a d oggi molto difficile da superare.
La squadra di Andrea, formata da esperti nel settore inge gneristico, materiali e soluzioni legate alla disabilità, stanno lavorando a materiali e soluzioni per aumentare il chilometraggio giornaliero, ma soprattut to per togliere e/o alleviar e difficoltà che incontrano le persone che deambulano con le stampelle"

La Via Francige na , mia seconda esper ienza in cammino, è un proseguo del mio percorso interiore di crescita personale che vede in questi 1.000 chilometri un aspetto nuovo "", portare la mia esperienza ultr a ventennale nell utilizzo di questo ausilio, al servizio di tutti. Il superamento di moltissime barriere e l aver a ccettato e raggiun t o sfide all apparenza impossibili, mi ha portato a capire i punti deboli di ciò che c è oggi sul mercato e du nque lavorare e testare cosa fare per ovviare a questi limiti.
E una sfida nella sfida , affrontata con Passione, Costanza e Divertimento Devicenzi ricorda a tutti che chiunque può camminare al suo fianco per il tempo ed i chilometri che preferisce, queste le tappe:

Queste le tappe:
Mercoled ì 5 Giugno Montale Fiorenzuola

Giovedì 6 Giugno Fiorenzuola Fidenza

Venerdì 7 Giugno Fidenza Medesano

Sabato 8 Giugno Medesano Bardone

Domenica 9 Giugno Bardone Berceto


Brevemente la STORIA di Andrea
Corre l'anno 1990, ho 17 anni, ed in sella alla mia 125cc perdo per sempre la gamba sinistra in un incidente stradale. Coricato in un letto di ospedale e con una gamba in meno, nella mia vita prende il d o minio la parola IMPOSSIBILE
Ma pian piano con il passare degli anni sono riuscito a sgretol are quel muro grazie all e sfide vinte, alle scon fitte e ai traguardi raggiunti tramutando cosi la parola IMPOSSIBLE in I'M POSSIBLE...
Pratico sport sin dall 'età di 5 anni: Judo, Calcio, Canoa, e nel 2007, entra nella mia vita la mia prima due ruote a pedale.

Andrea_Devicenzi-Via_Francigena-57568417_827505987583366_6517146876318318592_n_1.jpg

 

 

 

Pubblicato in Sport Emilia

Dalle Arti Marziali al Golf, in Cittadella sarà un tuffo nel mondo dello sport, alla scoperta di tutte le sue discipline, anche quelle più curiose. Alé Parma Sport Festival è la prima tre giorni dedicata interamente allo sport che dal 7 al 9 giugno si terrà nel parco della Cittadella con un programma ricco di eventi, dibattiti, musica e street food. Un festival con oltre 30 discipline sportive, tutte da provare grazie alla partecipazione delle tante associazioni sportive del territorio e i loro istruttori.

La manifestazione è voluta dal Comune di Parma con la co-organizzazione di Fondazione Sport Parma e intende avvicinare i giovani al mondo sportivo offrendo la possibilità ai ragazzi di conoscere e provare le varie discipline. L’iniziativa vuole essere anche un’azione preventiva volta a contrastare il fenomeno dell’abbandono sportivo tra i giovani. I ragazzi di tutte le età sono quindi invitati a partecipare per scoprire tutti gli sport che la città offre.

Ma oltre al gioco si affronterà lo sport in tutte le sue sfumature grazie a dibattiti, approfondimenti e presentazioni. E’ un ricco programma, infatti, quello sul palco:

VENERDì 7 GIUGNO si inizierà alle 9:00 con “Giocampus in-formazione” mentre al pomeriggio, alle 15:30 ci sarà la presentazione del libro “Il calcio e lo scolapasta” con gli autori Marco Cattaneo e l’ex calciatore oggi dirigente sportivo, Alessandro Costacurta. Atleti e professionisti sono ospiti anche al dibattito “Lo Sport che fa crescere”: l’incontro fissato per le 17:30 è con Damiano Coletta, ex calciatore e sindaco di Latina, Giulia Ghiretti campionessa paralimpica e< Tiziano Tassi ex giocatore di basket e CEO Caffeina. La prima giornata si concluderà poi in grande con lo spettacolo teatrale delle 21:30 di Marco Caronna, “Invictus”, che porterà la voce di Neri Marcorè.

 

SABATO 8 GIUGNO si inizierà invece alle 10:00 con il seminario organizzato da Scienze Motorie dell'Università di Parma che dialogherà con un campione sportivo. Alle 15:30 si parlerà di “gestione degli eventi sportivi ”con Lorenzo Benfenati – Project Manager RCS Sport, Stefano Perrone - Chief Operating Officer Parma Calcio 1913 e Andrea Paini - Presidente Oltretorrente Baseball. Alle 17:00 grande attesa per la presentazione del libro “Il vento contro” con l’autore e campione di sci nautico Daniele Cassioli. La giornata proseguirà con la psicologa ed esperta in genitorialità Paola Scalari che dalle 17:30 terrà l’incontro “Oggi giochiamo in casa”. Un tuffo nel glorioso passato del mondo ciclistico  invece dalle 20:00 con Beppe Conti di Rai Sport che narrerà l’avvincente sfida di Compiano del 1981 tra Moser e Saronni. E poi musica e il via alle danze con Disco Music Live anni  '70, '80, '90 a partire dalle 21:30.

 

DOMENICA 9 GIUGNO si terrà sul palco, dalle 10:30, l’incontro “Voglia di Sport” promosso da genitori del progetto “A casa con sostegno” con la presenza di famiglie, persone con disabilità e realtà sportive del territorio. Alle 12:00 verrà presentato invece il progetto “Se sei gallo non sei Bullo” a cura di Vico Basket. Domenica sarà la giornata conclusiva di Alé Parma Sport Festival che inizierà in grande con la partenza alle 9:00 della storica corsa ciclistica La Polverosa e sarà esplosione di colori grazie alla The Color Run che dalle 12:00 aprirà il Village in Cittadella e alle 16:30 darà il via alla 5 km non competitiva che si svilupperà fino al centro storico.  Parma è la prima tappa del tour #LOVE 2019.

Sia Sabato che Domenica, per tutti gli appassionati di Basket, ma anche per tutti coloro che vorranno provare, ci sarà il Torneo di Street Basket 3vs3. Prima della finale di Domenica sera andrà in scena una partita dimostrativa di Wheelchair Basket. 

 

ALÉ PARMA SPORT FESTIVAL vede il patrocinio della Regione Emilia Romagna, dell’Università degli Studi di Parma, del Comitato Paraolimpico, del CONI, di Giocampus, dell’Ufficio Scolastico Provinciale, dell’ AUSL di Parma con media partner Gazzetta di Parma. Main Sponsor Conad e con il sostegno di Farma Ascensori, Pan di Stelle, Parma Calcio e Unsocials che si occuperà anche della comunicazione dell’evento. Numerose sono le società sportive della città che hanno dato la disponibilità e offriranno ai ragazzi oltre 30 discipline sportive diverse da provare. All’interno della Cittadella ci saranno postazioni dedicate alle discipline più popolari e a quelle meno conosciute con istruttori ed educatori a disposizione, mentre le corsie della piscina di via Zarotto saranno la sede per le discipline legate al nuoto.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Negli ultimi mesi ha cambiato categoria, scendendo da 64 a 60 kg e ora si prepara alle selezioni per le Olimpiadi di Tokyo 2020. Valentina Alberti, bolognese, classe 1994, questa mattina è stata premiata in Regione dal presidente Stefano Bonaccini. L’atleta fa parte del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito con il grado di caporale maggiore ed è capitano della Nazionale Italiana di Pugilato. Nel fine settimana appena trascorso Valentina è uscita vittoriosa nel ‘dual match’ con la Nazionale indiana a Biella.
 
Quest’anno, a febbraio, ha conquistato la medaglia d'oro nel corso della 70ma edizione del Torneo internazionale di Strandja in Bulgaria, con 43 nazioni partecipanti, prima donna italiana di sempre a vincere l'oro. Successivamente, a marzo, altra medaglia d'oro al Torneo Internazionale "Les Ceintures” ad Argenteuil in Francia con 26 nazioni. Con la premiazione, la Regione Emilia-Romagna ha voluto sottolineare l’impegno e i risultati conseguiti dall’atleta. “Farò del mio meglio per tenere alto il nome di Bologna nel mondo”.
 
Valentina_Alberti_Italia_Boxe.jpg
 
La carriera
 
Valentina ha iniziato a tirare i primi pugni alla storica Pugilistica Tranvieri di Bologna, con i maestri Sergio Rosa e Sergio Di Tullio. Dal 2015 è entrata nell’Esercito al Centro Olimpico della Cecchignola a Roma, allenata dal maestro Michele Cirillo, unica donna pugile in un gruppo di cinque uomini.
Valentina è stata chiamata nel 2011 nella Nazionale Italiana di Pugilato, allenata dal maestro Emanuele Renzini. Nel 2014 ha vinto l’oro nel torneo “Talent League of Boxing”. Nello stesso anno ha conquistato il primo posto ai Campionati Italiani Assoluti a Roma. L’anno successivo è medaglia d’argento alla prima edizione dei Giochi Olimpici Europei a Baku. Nel 2016 ha vinto nuovamente l’oro ai Campionati Italiani Assoluti a Bergamo.
 
Il suo record è di 74 incontri, 49 vittorie, 22 sconfitte e 3 pareggi. Prossimi impegni nel 2019: mondiali, europei, olimpiadi militari in Cina e, appunto, le qualificazioni per Tokio 2020.

 

 
Pubblicato in Sport Emilia

A poco più di 30 giorni dall'evento (22 giugno 2019) è stato presentato ufficialmente alla stampa l'evento sportivo che da 5 anni apre l'estate di Noceto e che da quest'anno vede il coinvolgimento di nuovi e qualificati attori. Un nuovo nucleo di organismi e specialisti che vanno a rafforzare il legame tra la manifestazione sportiva e il territorio che l'ha tenuta a battesimo nel 2015.

Noceto, 21 maggio 2019 - E' Lamberto Colla, portavoce della organizzazione di Farm Run a nome di ACME ASD, a esprimere la grande soddisfazione per le collaborazione che si sono innestate sul già solido modello organizzativo dell'evento sportivo considerato uno dei più belli e apprezzati del Campionato Italiano OCR. "Innanzitutto la riconferma della collaborazione con il Centro Sportivo il NOCE, qui rappresentata da Simone Alberici, è stata la naturale conseguenza a seguito del pieno successo conquistato lo scorso anno. Ma quest'anno altri due importanti accordi si sono aggiunti al mosaico, sempre più colorato, della Farm Run: Rescue Dogs, qui presente con Jair Zurolo e Denis Madini (addestratore) con i quali si innalzerà il livello di sicurezza e con i quali , in collaborazione con Alessandro Tagliapietra (Pet & Garden), si è organizzata la prima edizione di Farm DOG . A questa collaborazione si anche aggiunto il parternariato Scientifico con lo Studio Medico della Scienza dell'Alimentazione e Dietologia nella persona dello stesso Dottor Federico Cioni con il quale si è intrapreso un percorso educativo per divulgare un approccio consapevole allo sport per condurre un' attività fisica nel pieno benessere, rispettando il triangolo "magico" composto da Alimentazione, Riposo e Allenamento. Infine, ma non da ultimo la contaminazione di Farm Run con il Rugby Noceto, un pilastro sportivo per Noceto e non solo, con il quale stiamo ragionando circa collaborazioni su diversi piani, uno dei quali sarà sicuramente quello educativo e divulgativo sul tessuto giovanile. Sta quindi prendendo forma, conclude Lamberto Colla, il progetto iniziale di creare una manifestazione originale e duratura nel tempo ma soprattutto condivisa e supportata da larga parte di Noceto, una manifestazione di tutti e per tutti".

Giuseppe Ronchini, Presidente di ACME ASD l'associazione sportiva sulla quale grava l'organizzazione della gara, oltre a esprime la grande soddisfazione per il considerevole salto di qualità realizzato anche quest'anno, a conferma della correttezza dell'impostazione iniziale che ha sempre puntato sulla qualità dei servizi offerti. "Qualità organizzativa, selettività e originalità degli ostacoli, oltre alla qualità nei servizi offerti agli atleti e ai partner, sponsor compresi, è l'atteggiamento che ci sta premiando edizione dopo edizione. A differenza di altre associazioni sportive, che si sono affacciate a questo tipo di manifestazione e che, nonostante una maggiore presenza organizzativa iniziale, hanno dovuto arrendersi quasi subito di fronte alle innumerevoli difficoltà e alle elevate, quanto giustificate, aspettative degli atleti. Ecco quindi che l'ampliamento qualificato delle strutture, che con noi collaborano, è di buon auspicio per nuovi e più impegnativi traguardi. Ricordo infine che l'anno prossimo il Campionato Europeo OCR si svolgerà in Italia e che sono personalmente parte attiva nella Federazione (FIOCR - Federazione Italiana Obstacle Course Race ndr) chiamata alla organizzazione di questo grande evento sportivo".

Maurizio Minotti, organizzatore e tesoriere di ACME ASD, sottolinea gli elevati traguardi raggiunti dalla Farm Run e il sostegno al fattore educativo che si è inteso rafforzare con l'introduzione della Farm Junior e della Farm DOG. "Siamo riusciti in pochi anni a creare una delle manifestazioni OCR più importanti d'Italia. Siamo qualificanti per i Campionati Europei e una delle sole due gare abilitate a qualificare gli atleti per i Mondiali OCR. Questo vuol dire far convergere su Noceto un buon numero di atleti. Quest'anno dovremmo abbondantemente superare i 1.000 atleti creando quindi anche un indotto economico per Noceto e zone limitrofe legato al turismo. Avremo atleti provenienti da Pordenone a Palermo che vogliamo siano ambasciatori dei nostri prodotti, portandosi a casa un "buon ricordo della nostra ospitalità".

"Quando nel 2015, interviene Daisy Bizzi assessore alle attività produttive del Comune di Noceto, Giuseppe Ronchini ci ha proposta la manifestazione, abbiamo avuto difficoltà a comprendere il valore di questa manifestazione, ma sin dalla prima edizione abbiamo potuto constatare la sua originalità e anche bellezza, per lo spirito di grande sportività degli atleti che si erano iscritti. Anno dopo anno abbiamo potuto registrare una costante e benefica evoluzione della gara e della manifestazione nel suo complesso e sono felice che si stia sempre più radicando nel tessuto sociale di Noceto".

Federico Cioni, dello Studio Medico della Scienza dell'Alimentazione esprime la sua personale e di tutto il Team dello Studio medico, soddisfazione per questo inizio di collaborazione con la Farm Run. "Come anticipato da Lamberto Colla, il nostro obiettivo è di preparare non solo gli atleti che prendono parte a particolari imprese sportive, ma anche e soprattutto tutti gli appassionati che intendono praticare la proprio preferita disciplina sportiva ma condotta nell'assoluto benessere psico fisico. Qualsiasi attività fisica non deve prescindere da un corretto stile alimentare e personalizzato." Sfidare i propri limiti - prosegue il dottor Cioni, è positivo se questi sono conosciuti, ma per conoscerli occorre fare una serie di accertamenti medici, funzionali e strumentali. "Occorre perciò avere un approccio MULTIDISCIPLINARE alla medicina dello sport", conclude il medico.

Per Andrea Barbieri, preparatore di mischia e nutrizionista del Rugby Noceto, "è stato semplice intendersi con gli organizzatori di Farm Run, dopo avere compreso di poter condividere con loro alcuni valori fondamentali, come quello della collaborazione e l'apporto della collegialità per il raggiungimento degli obiettivi personali e di squadra".

A chiudere gli interventi è Fabio Fecci, sindaco di Noceto, il quale si è complimentato con la caparbietà, la costanza e l'intelligenza che gli organizzatori hanno saputo mettere in campo. "Ho visto - sottolinea Fecci, come si sono mossi Giuseppe Ronchini, Maurizio Minotti e Lamberto Colla per raggiungere questo straordinario risultato di aggregazione tra associazioni del territorio. E' la strada che dovrà essere seguita anche per il futuro, dove ognuno difenderà e valorizzerà il proprio "campanile" ma tutti insieme potranno contribuire a elevare lo Sport di Noceto a grandissimi livelli. E' un gran piacere poterlo affermare proprio dall'interno di questo bellissimo Centro Sportivo che sta vivendo una nuova e gloriosa vita da quando la gestione è passata nelle mani delle attuali associazioni sportive, rappresentate oggi da Simone Alberici"

Alla conferenza Stampa era presente anche Federica Grassi (Molino Grassi), azienda che avrà un ostacolo dedicato alla attività molitoria all'interno del percorso FARM RUN, in rappresentanza delle imprese del territorio che hanno voluto sostenere la manifestazione (Consorzio del Parmigiano Reggiano, AVD Reform e Emilbanca ad esempio).

Il Programma della manifestazione - Noceto 22 GIUGNO 2019 - Centro Sportivo IL NOCE Via A. Sordi, 1
Ore 8,30 Breafing per i Giudici e Volontari
9,15 Breafing con Atleti
9,30 Partenza primo gruppo Competitivi 12 KM
ore 11,00 partenza primo gruppo Non Competitivi 12 Km.
15,00 Premiazioni Competitivi
15,30 Partenza primo gruppo 5 Km Non Competitivi
16,00 Partenza Farm JUNIOR
17,00 Partenza Farm DOG

Programma.jpg

Gli amici e partner di Farm Run 2019 - i links -
- Osteria dei servi http://www.osteriadeiservi.com/osteriadeiservi/default.asp 
- Osteria del teatro http://www.osteriateatro.com/osteriadelteatro/default.asp 
- Warehouse gmbh https://www.runningwarehouse.com 
- Consorzio del Parmigiano Reggiano https://www.parmigiano-reggiano.it 
- Emil Banca https://www.emilbanca.it 
- Fotostudio3 https://www.fotostudio3.com 
- Soul kitchen https://www.facebook.com/SoulKitchenIlNoce/ 
- Centro sportivo il Noce http://www.comune.noceto.pr.it/municipio/uffici/ufficio-patrimonio/impianti-sportivi/centro-sportivo-il-noce 
- Molino Grassi https://www.molinograssi.it 
- Avd Reform http://www.avdreform.it/it/http://www.grupposem.it/1/1/IT/Home_page.htm 
- INC Hotels Group http://www.inchotels.com/it-1/hotel-a-parma-reggio-emilia-e-piacenza/ 
- Parma Rotta http://www.parmarotta.com 
- La Barchetta www.labarchetta.it 
- Nuova editoriale Gazzetta dell'Emilia http://www.gazzettadellemilia.it/cultura/itemlist/user/957-farm-run.html 
- Gruppo SEM http://www.grupposem.it/1/1/IT/Home_page.htm 
- La Verde Bike and Fun http://www.laverdebikeandfun.it 
- Obiettivamente Gruppo Fotografico - https://www.facebook.com/pg/obiettivamentegruppofotografico/about/?ref=page_internal 
- Assicurazioni Generali - https://www.generali.it/Servizi/Trova-Agenzie/?utm_source=Google&utm_medium=cpc&utm_campaign=BRND_AGENZIE_EXACT&utm_term=AdvSearch&prv=search&gclid=CjwKCAjw5dnmBRACEiwAmMYGOSMcJgcGZ6jAAWKcouWyqyJqqq72U4MvPORbg-sWxLgEm6RB2fdCzhoC5FoQAvD_BwE 
- Studio Medico Scienza dell'Alimentazione e Dietologia http://www.dottfedericocioni.it 
- Rescue Dogs https://www.rescuedogs.it 
- Pet & Garden https://www.facebook.com/petgarden.org https://www.instagram.com/pet_e_garden_noceto 
- Rugby Noceto http://www.rugbynoceto.it 

- Pole Dance Parma Asd https://www.poledanceparma.it/#https://www.facebook.com/PoleDanceParma/

 

 

5-ft00000172_6.jpg

Pubblicato in Sport Emilia

Prende via SPORTINFANZIA – Il Festival dello Sport dell’infanzia che tra giochi, sport e sano divertimento, mira ad essere un contenitore di eventi in cui ritrovarsi nel corso dell’anno con le famiglie e i bambini.

Organizzato dal Punto Parma - Terre des Hommes in collaborazione con l’associazione Intesa San Martino, il Festival si svolgerà per tutta la mattinata di domenica 2 giugno con la presentazione di tante attività: tornei, conferenze, incontri e giochi interattivi con le maggiori associazioni del territorio. Saranno presenti Croce Rossa, Avis, Uisp, Aido, Oipa e tanti altri che, tra clown, simulazioni, trucchi e gli agenti in moto della Polizia Municipale, insegneranno ai bambini il proprio lavoro ed annessi rischi sul campo. Verrà inoltre allestita una zona in cui i bimbi potranno divertirsi sui gonfiabili a libero accesso e fare la loro prima esperienza di trotto con pony e asinelli.

Molti i volti noti dello sport che presenzieranno alle conferenze, per dar voce all’esperienza di chi, con lo sport ed in varie disciplina olimpiche, ha raggiunto importanti traguardi mondiali nel rispetto dei valori educativi.
Vi aspettiamo numerosi, dalle ore 9 alle 13, nell’area verde Benoldi, tra via Camesasca e via Strobel, nel Quartiere San Leonardo. 

Sportinfanzia_-_locandina_-parma.jpg

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Presso il campo di softball “Stuard 2” del complesso sportivo di San Pancrazio Parmense, ieri sera si è svolta la partita tra giocatori ed ex giocatoriche si sono avvicinati al baseball grazie a Don Sergio. La squadra di softball amatoriale Virales ha promosso l’iniziativa perchè "non esiste giocatore di baseball cresciuto sportivamente a Parma che non abbia, direttamente o indirettamente, un debito di riconoscenza nei confronti di Don Sergio Sacchi”.

Farlo sul campo è il modo migliore per ricordare Don Sergio Sacchi.  

L’incontro è stato disputato dalle due simboliche squadre di “San Vitale” e “Santa Maria del Rosario”, ovvero tra le rappresentative di due tra le parrocchie cittadine dove Don Sergio ha lasciato un segno indelebile. La Parrocchia di Santa Maria del Rosario capitanata da Michele, il nipote di Don Sergio, quella della Parrocchia di San Vitale, selezionata da Gianluca Agoletti, presidente della Cooperativa il Giardino.

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_009.jpg

Il ricavato dell'evento sarà destinato a sostenere la Cooperativa Il Giardino.

 

Don Sergio Sacchi

Nato nel 1935 e Sacerdote dal 1960, Don Sergio Sacchi è stato Cappellano di Ognissanti e Santa Maria del Rosario dal 1960 al 1966; Santa Maria del Rosario ha sede in via Aristo e Giuseppe Isola. Grazie a Don Sergio, crescerà giocando nei cortili della Parrocchia in quegli anni una generazione di futuri campioni il cui simbolo è il grande Giorgio Castelli.

Don Sacchi tornerà a Santa Maria del Rosario come Parroco nel 1978, non prima di essere stato Parroco a Baganzola (1966-1971) e a San Vitale (1971-1978), in via della Repubblica.

Lasciata la Parrocchia di Santa Maria del Rosario nel 2000 Don Sergio Sacchi, che nel frattempo (1983-1986) era stato anche Vicario Episcopale, divenne Canonico della Cattedrale nel 2000 e lo rimase fino al 2005. Successivamente è stato Parroco moderatore a Fontanellato (2005-2010) e Parroco moderatore a Gaiano (2010-2016).

Don Sergio Sacchi si è spento, dopo una strenua lotta con la malattia, il 7 giugno del 2018. Il sito della Diocesi di Parma lo ha voluto ricordare per le rivoluzioni che sapeva mettere in atto grazie alla “dolcezza del suo volto sorridente”.

 

Foto a cura di Francesca Bocchia

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_015.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_016.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_017.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_018.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_019.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_022.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_024.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_025.jpg

 

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_032.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_035.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_051.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_056.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_072.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_081.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_086.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_089.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_092.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_093.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_098.jpg

PARTITA_BASEBALL_DON_SERGIO_SACCHI_PARMA_2019_100.jpg 

 

Pubblicato in Sport Parma
Sarà Parma la prima tappa della nuova edizione 2019 di THE COLOR RUN che domenica 9 giugno ritornerà in grande stile per festeggiare l’arrivo dell’estate!
 
La 5Km non competitiva, organizzata in Italia da RCS Sports & Events – RCS Active Team, che unisce allo sport tanta musica, divertimento e colori, ideata nel 2011 negli Stati Uniti da Travis Snyder per promuovere il benessere psico-fisico delle persone, approderà il secondo week end di giugno, per la prima volta, nella città emiliana. Centro della manifestazione sarà il Parco della Cittadella.
 
La famosa fortezza pentagonale realizzata da Alessandro Farnese sul finire del XVI secolo, è l’area selezionata dal Comune di Parma per lo svolgimento di Alè Parma Sport Festival (7 - 9 giugno), evento ideato e co-organizzato con la Fondazione Sport Parma per avvicinare le giovani generazioni al mondo sportivo, di cui The Color Run farà parte nella giornata di domenica.  
 
Il percorso dei color runner, in corrispondenza di ogni suo chilometro, sarà arricchito da cinque punti colore e da due coinvolgenti punti divertimento: uno bolle e uno schiuma, quest’ultimo posizionato poco prima del traguardo. Elementi che renderanno sempre più coinvolgente questa ineguagliabile corsa.
 
Ma in più a Parma, i partecipanti avranno anche la straordinaria possibilità di passare per alcune vie del centro.
In merito al tracciato, infatti, i color runner percorreranno il 1° km all’interno del Parco Cittadella dove sarà ubicato lo start. 
A seguire, gli altri 4 km si snoderanno tra le vie e i borghi del centro storico. Si correrà in via Italo Pizzi e poi in viale Solferino. Una volta arrivati in strada Farini si seguirà viale Toscanini, correndo di fianco al torrente Parma. All’altezza di ponte di Mezzo ci si inizierà a spostare verso il centro.
Si attraverserà strada Mazzini e subito dopo strada della Repubblica. Una volta giunti alla Rotonda della Fontana di Barriera Repubblica si svolterà in viale San Michele e poi in stradone Martiri della Libertà.
 
Arrivati in via Passo Buole, dopo essersi imbrattati di schiuma, i partecipanti raggiungeranno il traguardo posizionato nello stesso Parco.
La Regina delle Fun Race, oggetto negli ultimi anni di numerosi tentativi di imitazione, sarà tutta ispirata al tema LOVE. Il nuovo mood, lanciato a gennaio a livello internazionale, che ispirerà proprio i nuovi quattro appuntamenti del tour italiano.
Il divertimento legato a questa manifestazione, come di consueto, inizia prima della corsa, continua per tutto il suo percorso e prosegue dopo al Color Village, il centro pulsante della manifestazione.
All’interno del villaggio i vari Partner dell’evento coinvolgeranno i partecipanti di tutte le età, dando vita a una vera e propria festa all’insegna della musica, dell’animazione e dei divertentissimi color blast (il lancio delle polveri colorate dal palco verso tutto il pubblico).
Ospite del #LoveTour anche Chiara Giorgianni, la speaker ufficiale del 2019, ex concorrente del Grande Fratello 12.
 
THE COLOR RUN è la corsa dei record!
 
Oltre 400.000 sono state le persone coinvolte dal 2013 nelle sue sei edizioni italiane. Un consenso e una popolarità sottolineate non solo dai grandi numeri ma, dalla sua prima edizione, di numerosi tentativi d’imitazione. Il format rappresenta la più grande running series al mondo. Presente in oltre 50 paesi e in 200 città, il format ha coinvolto dal suo debutto oltre 6 milioni di persone. Nelle sei edizioni italiane: 39 sono state le tappe complessive di cui 13 le province coinvolte (Bari, Bologna, Firenze, Genova, Milano, Rimini, Reggio Emilia, Roma, Torino, Trento, Trieste, Venezia, Verona e Udine), 185.000 i km percorsi dai color runner, 35 mila i race kit consegnati.
Lo scorso anno il 21% dei partecipanti aveva un’età inferiore ai 13 anni mentre il 44% un’età compresa tra i 14 e i 30 anni.
 
Il CALENDARIO 2019 - Quattro le tappe del #LoveTour. Dopo Parma seguiranno: Lignano Sabbiadoro il 27 luglio con la sunset edition, unica tappa al mare, Torino l’8 settembre e Milano il 14 settembre per il gran finale al Parco Experience.
 
I PARTNER E LE ISTITUZIONI COINVOLTE - eBay // OPPO // Vitasnella // MISURA - Colussi il local Partner della tappa n°1. 
Comune di Parma // Città di Lignano Sabbiadoro // Comune di Milano e Arexpo // Comune di Torino.
Media Partner: La Gazzetta dello Sport e Radio Italia.
Charity Partner: Lega Italiana Fibrosi Cistica
 
ALÉ PARMA SPORT FESTIVAL vede il patrocinio della Regione Emilia Romagna, dell’Università degli Studi di Parma, del Comitato Paraolimpico, del CONI, di Giocampus, dell’Ufficio Scolastico Provinciale, dell’ AUSL di Parma con media partner Gazzetta di Parma. Main Sponsor Conad e con il sostegno di Farma Ascensori, Pan di Stelle, Parma Calcio e Unsocials che si occuperà anche della comunicazione dell’evento. Numerose sono le società sportive della città che hanno dato la disponibilità e offriranno ai ragazzi oltre 30 discipline sportive diverse da provare. All’interno della Cittadella ci saranno postazioni dedicate alle discipline più popolari e a quelle meno conosciute con istruttori ed educatori a disposizione, mentre le corsie della piscina di via Zarotto saranno la sede per le discipline legate al nuoto.
 
color_run.jpeg
 
Per iscriversi consultare il sito www.thecolorrun.it

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Ritorna domani a Lignano Sabbiadoro l’appuntamento con le World Series di Nuoto Paralimpico e Giulia Ghiretti è pronta a dare il meglio di sé nell’unica tappa italiana del circuito.

“È una gara importante, a cui parteciperanno molte delle migliori atlete al mondo - ha dichiarato la nuotatrice parmigiana - Non posso lamentarmi dello stato di forma, mi sento bene e sono carica. Mi avvicino a queste World Series con molto interesse sotto tanti punti di vista, non ultimo gli effetti della nuova nuotata che sto provando in allenamento e dalla quale mi aspetto dei progressi”.

In una delle tappe più numerose di questa edizione delle World Series, teatro della competizione sarà la piscina del villaggio “Bella Italia” di Lignano Sabbiadoro, capace di ospitere oltre 400 atleti provenienti da 34 nazioni. 246 di loro lotteranno per aggiudicarsi il pass per i Mondiali di Londra in programma a settembre di quest’anno e per ottenere il tempo minimo per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Giulia Ghiretti sarà impegnata giovedì 30 maggio nei 100m stile libero e nei 50m dorso S5; venerdì 31 nei 100m rana SB4; sabato nei 200m misti SM5 e nei 50m stile libero S5; infine domenica nei 50m delfino S5.

“Punto a fare bene nei 100 rana e nei 50 delfino e non mi dispiacerebbe raggiungere almeno un'altra finale in una delle altre gare” – ha concluso la nuotatrice in forza a Ego Nuoto.

Prossimo appuntamento in vasca per Ghiretti sarà ad inizio luglio per i Campionati Italiani di Busto Arsizio.

 

Pubblicato in Sport Parma
Martedì, 28 Maggio 2019 11:09

Una partita in ricordo di Don Sergio Sacchi

Farlo sul campo è il modo migliore per ricordare Don Sergio Sacchi. La squadra di softball amatoriale Virales promuove l’iniziativa perchè "non esiste giocatore di baseball cresciuto sportivamente a Parma che non abbia, direttamente o indirettamente, un debito di riconoscenza nei confronti di Don Sergio Sacchi”.

 

Giovedì 30 maggio a partire dalle 20.00 presso il campo di softball “Stuard 2” del complesso sportivo di San Pancrazio Parmense, è in programma una partita tra giocatori ed ex giocatori che si sono avvicinati al baseball grazie a Don Sergio.

 

L’incontro sarà disputato dalle due simboliche squadre di “San Vitale” e “Santa Maria del Rosario”, ovvero tra le rappresentative di due tra le parrocchie cittadine dove Don Sergio ha lasciato un segno indelebile. La Parrocchia di Santa Maria del Rosario sarà capitanata da Michele, il nipote di Don Sergio, quella della Parrocchia di San Vitale, sarà  selezionata da Gianluca Agoletti, presidente della Cooperativa il Giardino.

Tutti gli appassionati che vogliono ricordare Don Sergio facendo un turno alla battuta, potranno indossare una delle maglie celebrative e unirsi a questa sfida festosa. Al termine è previsto un rinfresco a offerta libera. 

Il ricavato sarà destinato a sostenere la Cooperativa Il Giardino.

 

Don Sergio Sacchi

Nato nel 1935 e Sacerdote dal 1960, Don Sergio Sacchi è stato Cappellano di Ognissanti e Santa Maria del Rosario dal 1960 al 1966; Santa Maria del Rosario ha sede in via Aristo e Giuseppe Isola. Grazie a Don Sergio, crescerà giocando nei cortili della Parrocchia in quegli anni una generazione di futuri campioni il cui simbolo è il grande Giorgio Castelli.

Don Sacchi tornerà a Santa Maria del Rosario come Parroco nel 1978, non prima di essere stato Parroco a Baganzola (1966-1971) e a San Vitale (1971-1978), in via della Repubblica.

Lasciata la Parrocchia di Santa Maria del Rosario nel 2000 Don Sergio Sacchi, che nel frattempo (1983-1986) era stato anche Vicario Episcopale, divenne Canonico della Cattedrale nel 2000 e lo rimase fino al 2005. Successivamente è stato Parroco moderatore a Fontanellato (2005-2010) e Parroco moderatore a Gaiano (2010-2016).

Don Sergio Sacchi si è spento, dopo una strenua lotta con la malattia, il 7 giugno del 2018. Il sito della Diocesi di Parma lo ha voluto ricordare per le rivoluzioni che sapeva mettere in atto grazie alla “dolcezza del suo volto sorridente”.

Torneo_Don_Sergio.jpg