Visualizza articoli per tag: Coronavirus

Editoriale:  - 15 agosto e qualche giorno di riposo anche per noi! - ECO PLUS, la barra per mais e orticole comoda e funzionale anche con gli ostacoli - Cereali e dintorni. Prossimamente due importanti appuntamenti - Allerta su cozze contaminate da tossine - Buone notizie: Trump non aumenta i dazi sul Parmigiano Reggiano - Vino italiano si salva da dazi USA, Montalcino soddisfatta - Intesa Sanpaolo: depositata proposta concorrente di concordato per il rilancio della Ferrarini Spa -

Coronavirus. Test rapidi in autunno in tutti gli ospedali dell'Emilia-Romagna: 13 minuti per scovare il virus e circa 10 euro di spesa. Il test della ricerca dell'antigene sarà somministrato a tutte le persone che entreranno nei nosocomi a partire dai primi di ottobre

Coronavirus, l'aggiornamento: 57 nuovi casi positivi, di cui 27 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing. 21 i casi di rientro dall'estero. Calano i ricoveri. Nessun decesso

Coronavirus. Rientri da Croazia, Grecia, Malta e Spagna, non ci sarà quarantena nel tempo di attesa per il tampone e nemmeno per l'attesa dell'esito. Donini: "Si tratta di una indagine epidemiologica, l'abbiamo condiviso con il Ministero"

Confermato l'obbligo di informare le autorità sanitarie dell'arrivo da quei Paesi, per essere sottoposti al test

Bologna – “Sul tema relativo ai rientri da Croazia, Grecia, Malta e Spagna, questa mattina abbiamo fatto il punto con il Ministero della salute su alcuni aspetti dell’ordinanza emanata ieri. Naturalmente condividiamo l’impianto del provvedimento, che avevamo discusso -e per certi aspetti anticipato- insieme ieri. Abbiamo convenuto con il Ministero che, per quanto ci riguarda, i test che verranno fatti all’arrivo dai Paesi citati nell’ordinanza del ministro sono da considerarsi come una indagine epidemiologica. Per questo, non si prevede l’isolamento fiduciario della persona né per quanto riguarda il periodo di attesa per essere sottoposto a tampone, né per quanto riguarda l’attesa di ricevere l’esito del test. Resta confermato l’obbligo di informare le autorità sanitarie dell’arrivo da quei Paesi, per essere poi sottoposti al test. Faccio ancora un appello all’osservanza di tutte le norme di prevenzione, dal distanziamento, all’uso della mascherina, al lavaggio frequente delle mani”

È quanto afferma Raffaele Donini, assessore regionale alla Salute, a proposito dell’ordinanza del ministro della Salute, emanata ieri, che regolamenta l’ingresso in Italia da parte di chi ha soggiornato in Paesi nei quali sta salendo l’indice dei contagi da Covid-19.

Coronavirus, l'aggiornamento: 37 nuovi casi positivi, di cui 20 asintomatici da contact tracing e screening regionale. Nessun decesso

- Tampone obbligatorio per chi rientra da Spagna, Grecia, Malta o Croazia.
- Tampone obbligatorio e isolamento per le assistenti familiari al rientro da Romania, Bulgaria o altri Stati extra Ue o extra Shengen.

I dati USDA sono considerati ribassisti ma il telematico di stamattina conferma la tendenza al rialzo.

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

Coronavirus. Alla firma del presidente Bonaccini nuova ordinanza che approva il Protocollo badanti, con le procedure per il rientro al lavoro in Emilia-Romagna. Per gli arrivi da Spagna, Grecia, Croazia e Malta in arrivo un provvedimento nazionale controfirmato dalle Regioni. Donini: "Le norme che saranno definite dal Governo ricalcano i nostri contenuti. Una scelta, la nostra, che così sarà ancora più efficace"

Coronavirus, l'aggiornamento: 41 nuovi casi positivi, di cui 23 asintomatici. La maggior parte dei casi a Bologna e Ravenna, individuati da screening regionali e attività di contact tracing. Nessun decesso.

Effettuati oltre 7.700 tamponi e più di 1.400 test sierologici. I positivi di rientro dall'estero sono 14. Casi attivi a quota 1.807 (+17), di cui circa il 95% con sintomi lievi in isolamento a casa.

Il consigliere piacentino chiede spiegazioni per il clima di allarme creato dalla AUSL di Piacenza in un comunicato stampa. "Fare luce sull'operato dell'Ausl (di Piacenza), sui modi in cui vengono diramati i comunicati, in particolare dopo che è stata ampiamente criticata la scelta di coinvolgere nella sorveglianza telefonica anche studenti del secondo anno in discipline biomediche."

Pagina 1 di 66