Giovedì, 23 Marzo 2017 16:34

Il futuro dell'auto intelligente a Parma

"Il futuro dell'auto intelligente a Parma" al centro dell'importante convegno svoltosi questa mattina in municipio, promosso dall'assessorato alla mobilità del Comune di Parma che ha visto la partecipazione di importanti relatori ed esperti nazionali ed internazionali.

Parma, 23 marzo 2017

"Il futuro dell'auto intelligente a Parma. Tecnologie all'avanguardia di guida senza pilota in ambiente urbano" è stato il tema affrontato questa mattina nel corso di un importante convegno promosso dall'assessorato alla mobilità del Comune di Parma che ha visto la partecipazione di importanti relatori ed esperti nazionali ed internazionali.

Le ricadute dell'utilizzo e dello sviluppo di auto intelligenti interessano, in modo trasversale, diversi ambiti: le nuove tecnologie, infatti, possono migliorare la sicurezza stradale, il settore dei trasporti, concorre alla riduzione delle emissioni inquinanti, avere importanti risvolti in tema di cambiamenti climatici, di gestione del traffico ed anche in tema di sviluppo industriale e di investimenti in questo settore. Trasporti e mobilità saranno, quindi, interessati da cambiamenti, in futuro, legati a questo settore. Lo hanno rimarcato nei rispettivi interventi introduttivi il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, e il rettore dell'Università degli Studi di Parma, Loris Borghi. "L'Amministrazione comunale – ha sottolineato il sindaco Pizzarotti – ha impegnato risorse importanti in tema di mobilità avanzata. Si tratta di un percorso condiviso con l'Università di Parma. Abbiamo sperimentato nuove tecnologie che hanno interessato i mezzi di trasporto pubblico, il car e bike sharing per migliorare le condizioni di mobilità dei cittadini e dei turisti, proprio grazie alle nuove tecnologie". Il rettore, Loris Borghi, ha posto l'accento sull'apertura dell'Università al territorio. "L'Università – ha spiegato il rettore – ha scelto di uscire dalla proprie mura per mettersi in dialogo con i soggetti del territorio in nome dello sviluppo".

Claire Depré, direttore della DG Transport and Mobility - Sustainable & Intelligent Transport, delegata dal Commissario UE ai Trasporti Violeta Bulc, ha rimarcato come sia molto importate parlare oggi del futuro dell'auto e della mobilità intelligente, sopratutto in Italia. "A livello europeo – ha spiegato – sono in corso studi e ricerche su questo argomento al centro di una grande attenzione a livello non solo europeo ma mondiale".

autointelligente-Pizzarotti-Folli-Vislab-Demo

Gabriele Folli, assessore alla mobilità del Comune di Parma, ha incentrato il proprio intervento sulla recente approvazione del PUMS – Piano urbano della mobilità sostenibile – uno strumento di programmazione della mobilità che inciderà notevolmente nei prossimi anni sulla città di Parma. E' il secondo PUMS ad essere stato approvato a livello nazionale ed il primo ad avere ottenuto dalla Regione la Valutazione Ambientale Strategica. Il percorso che ha portato alla sua approvazione è stato lungo e partecipato ed ha visto il coinvolgimento di tutti i portatori di interesse dalla città. La prospettiva tra 10 anni, ha spiegato Folli, è di arrivare al 50 % di persone che si spostano con mezzi privati ed al 50 % di persone che fanno ricorso alla mobilità sostenibile: pedoni, bici e trasporto pubblico. Nel prossimo futuro l'impegno previsto dal PUMS è quello di raddoppiare la mobilità ciclabile, di mettere in sicurezza i percorsi esistenti, di promuovere l'intermodalità e di prevedere investimenti sulla flotta degli autobus, su bus elettrici, su interventi infrastrutturali come il completamento della tangenziale ad est e nel miglioramento dei collegamenti con le frazioni; prevedendo anche l'implementazione delle Zone 30, lo sviluppo della mobilità elettrica ed un potenziamento dell'informazione in tema di mobilità.

L'ingegner Alberto Broggi, General Manager di VisLab, ha parlato dell'eccellenza parmigiana di VisLab ed ha ricordato come la corsa in tema di auto intelligenti in ambito industriale e privato sia una competizione a livello planetario con ricadute notevoli sui territori. Ha parlato della storia di VisLab del gruppo di ricerca nato in ambito universitario ed oggi indipendente, anche se legato a Unirpr, ed alla join venture con l'azienda californiana Ambarella, società americana leader mondiale nelle tecnologie di video-controllo, oltre che tracciare i futuri scenari dell'auto intelligente. Alla mattinata hanno dato il loro contributo Gianni Armani, Presidente di Anas, che si è soffermato sulle applicazioni delle nuove tecnologie in tema di maggior sicurezza e efficienza della rete stradale. Mentre Andrea Costa di Allianz Italia ha affrontato il tema degli aspetti assicurativi legati ai veicoli senza pilota.

(Fonte: Comune di Parma)

Bus: manovra di riordino del sistema tariffario del servizio di trasporto pubblico urbano. A Piacenza nuove tariffe agevolate per gli utenti fidelizzati e nuove specifiche promozioni.

Piacenza, 2 febbraio 2017

A partire da ieri, mercoledì 1° febbraio, a Piacenza è in vigore la manovra di riordino del sistema tariffario del servizio di trasporto pubblico urbano. La manovra approvata dal Comune introduce tariffe agevolate per gli utenti fidelizzati e nuove specifiche promozioni per bambini e ragazzi fino a 14 anni, famiglie numerose, anziani e comitive. Inoltre, grazie all'armonizzazione delle tariffe urbane e della validità temporale avvenuta anche nei bacini di Modena e di Reggio Emilia, gli utenti piacentini potranno utilizzare i biglietti urbani di corsa semplice ed i multicorsa in tutte le città coperte dai mezzi Seta. I vecchi biglietti acquistati prima del 1° febbraio restano validi e potranno essere utilizzati fino ad esaurimento.

Di seguito si riportano le principali novità. 

Biglietti: stesso prezzo a terra e a bordo, nuova validita' oraria e nuovi titoli multicorsa

Il biglietto urbano di corsa semplice avrà lo stesso prezzo - 1 euro e 50 centesimi – sia per l'acquisto a terra sia per quello a bordo; la validità oraria viene estesa da 60 a 75 minuti. Il biglietto urbano potrà essere utilizzato anche sui mezzi extraurbani, all'interno della zona tariffaria di Piacenza città. I nuovi biglietti multi corsa consentiranno di viaggiare ad un prezzo scontato del 20% rispetto all'acquisto dei singoli biglietti. Il titolo sarà valido per dieci corse anziché nove e passerà dal formato cartaceo a quello elettronico (su card personale ricaricabile), ad un costo di 12 euro: in questo modo per gli utenti occasionali il singolo viaggio costerà sempre 1,20 euro. Viene introdotto un nuovo biglietto multiplo da 6 corse, al costo di 8 euro. Comitive e scolaresche potranno viaggiare con lo sconto del 30%, acquistando il nuovo biglietto cumulativo valido per 10 persone al costo di 10,50 euro (l'accompagnatore viaggia gratis).

Per i bambini 0-5 anni il bus e' gratis, dai 6 ai 14 anni si viaggia un anno con lo sconto del 90%

I bambini fino a 5 anni accompagnati da un adulto pagante potranno viaggiare gratis (massimo due bambini per ogni adulto). I ragazzi dai 6 anni ai 14 anni non compiuti che frequentano le scuole elementari e le medie potranno acquistare un abbonamento annuale urbano, valido per 12 mesi, a soli 25,00 euro quindi con uno sconto del 90% rispetto alla tariffa precedente.

Abbonamenti annuali: per i giovani ora costano meno

L'abbonamento annuale urbano per i giovani di età compresa tra i 14 ed i 26 anni costerà 20 euro in meno del prezzo attuale: da 260 a 240 euro. Non saranno più disponibili gli abbonamenti validi 10 mesi, ed i mensili urbani per giovani under 26. Per chi ha più di 27 anni di età l'abbonamento annuale urbano costerà come prima (260 euro). Anche l'abbonamento mensile urbano ordinario mantiene il costo attuale di 30 euro.

Sconti per anziani e famiglie numerose

Gli anziani con più di 65 anni non residenti a Piacenza – che non usufruiscono di altre agevolazioni erogate da Enti pubblici - potranno acquistare un abbonamento annuale urbano a 208 euro, anzichè gli attuali 260 euro. Ai nuclei famigliari con almeno tre figli studenti (dai 10 ai 18 anni) che acquistino contemporaneamente almeno tre abbonamenti annuali è riconosciuto uno sconto di 40 euro per ciascun abbonamento.

Tutte le informazioni di dettaglio sono disponibili sul sito internet di Seta: www.setaweb.it

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Sciopero generale per tutta la giornata di tutte le categorie pubbliche e private proclamato da Usb, Unicobas e Usu con iniziative, presidi e manifestazioni in tantissime città: cancellazioni di voli e riduzione dei trasporti. Durerà dalla mezzanotte alle 23.59 di sabato per il traffico aereo, dalle ore 9 alle 17 la circolazione ferroviaria, tutta la giornata con modalità locali per gli autobus.

Parma, 20 ottobre 2016

Per i trasporti in Italia, Venerdì 21 ottobre è un giorno di sciopero generale. Infatti l'Unione Sindacale di Base (Usb) ha proclamato lo sciopero generale dei lavoratori pubblici e privati, che probabilmente paralizzerà gran parte del traffico. Secondo il Ministero dei Trasporti durerà dalla mezzanotte alle 23.59 di sabato per il traffico aereo; dalle ore 9 alle 17 la circolazione ferroviaria; tutta la giornata con modalità locali per gli autobus.

A scioperare saranno tutti i dipendenti pubblici e della scuola, compresi i lavoratori precari di qualsiasi tipologia contrattuale, il personale sanitario, vigili del fuoco, trasporto marittimo e personale della pubblica amministrazione. Le ripercussioni potrebbero anche manifestarsi sulla linea ferroviaria. Il personale fisso del trasporto ferroviario sciopererà per 24 ore, mentre gli addetti alla circolazione dei treni sciopereranno dalle 9 alle 17. Trenitalia ha comunicato che le Frecce circoleranno regolarmente. Anche Italo ha pubblicato sul proprio sito la lista dei convogli che effettueranno servizio regolare.

Per Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti"una vera e propria dichiarazione di guerra che ha generato preoccupazione per le conseguenze dello sciopero. La protesta, infatti, è di quella che possono mettere in ginocchio i trasporti. I sindacati vogliono protestare contro la politica economica e sociale del governo. Lo sciopero è indetto per l'occupazione, il lavoro e lo stato sociale, contro le politiche economiche del governo Renzi dettate dalla UE; per la difesa e l'attuazione della Costituzione ed il NO al Referendum; per la scuola e la sanità pubbliche ed il diritto all'abitare; contro l'attuale sistema previdenziale e la controriforma Fornero, la riforma Madia, il jobs act, l'abolizione dell'art.18, la precarietà, l'attacco al Contratto nazionale; per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, per l'aumento di salari e pensioni, per il reddito, per la sicurezza sul lavoro e nei territori; contro le privatizzazioni, la deindustrializzazione, e per la nazionalizzazione di aziende in crisi e strategiche; contro la Bossi-Fini e il nesso permesso di soggiorno–contratto di lavoro; contro la guerra e le spese militari; per un fisco giusto senza condoni agli evasori; per la democrazia sui posti di lavoro ed una legge sulla rappresentanza che annulli l'accordo del 10 gennaio 2014. In programma sono previste manifestazioni a livello nazionale.

Pubblicato in Cronaca Emilia

Fino al 19 settembre gli sportelli saranno operativi dal lunedì al sabato dalle ore 7,30 alle 19. Attivata anche una postazione supplementare di vendita, inoltre è disponibile una emettitrice automatica di biglietti abilitata anche alla ricarica delle tessere.

Piacenza, 7 settembre 2016

Seta comunica che fino a lunedì 19 settembre la biglietteria aziendale di Piacenza (via C. Colombo 3) prolunga l'orario di apertura, per agevolare gli utenti piacentini che hanno necessità di sottoscrivere o rinnovare gli abbonamenti al trasporto pubblico in vista della riapertura degli istituti scolastici.

Gli sportelli della biglietteria saranno operativi dal lunedì al sabato, con orario continuato dalle ore 7,30 alle 19; il potenziamento riguarda anche il personale addetto alla vendita, infatti per tutto il periodo in questione sarà disponibile uno sportello supplementare, per un totale di tre sportelli anzichè i due normalmente operativi.

Negli orari di apertura è inoltre disponibile all'interno dei locali anche una emettitrice automatica di biglietti (corsa semplice e multicorsa), con la quale è possibile anche effettuare in pochi minuti la ricarica degli abbonamenti annuali o mensili ordinari. Il pagamento è possibile sia in contanti (la macchina fornisce anche l'eventuale resto), sia mediante tessera bancomat o carta di credito.

A SETTEMBRE LA RICARICA ONLINE È GRATIS

Chi ha già acquistato un abbonamento ordinario Seta, annuale o mensile, non è obbligato a recarsi fisicamente in biglietteria per rinnovarlo, ma può utilizzare la funzione di ricarica online disponibile sul sito www.setaweb.it.  La ricarica online consente di risparmiare tempo e può essere effettuata anche con largo anticipo – fino a 30 giorni prima – rispetto alla scadenza della tessera. Inoltre, per tutto il mese di settembre la ricarica online è gratuita: le commissioni normalmente dovute sono infatti a carico di Seta. L'iniziativa è valida per chi deve rinnovare l'abbonamento annuale ordinario dei bacini provinciali di Modena, Reggio Emilia, Piacenza. Sono esclusi i titoli agevolati rispetto alle tariffe ordinarie e quelli emesse a seguito di specifiche convenzioni con enti o aziende.

La ricarica online può essere effettuata anche tramite la app di Seta, scaricabile gratuitamente su Apple Store, Google Play e Microsoft Store.

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Posizionata la segnaletica verticale su viale Toscanini e viale Mariotti, in vista dell'attivazione delle nuove corsie preferenziali dei bus.

Parma, 23 agosto 2016. Autobus più veloci, meno traffico, accessibilità garantita con le nuove corsie preferenziali per i bus sul lungoparma. Oggi è stata posizionata la segnaletica verticale con cui si avvisano gli automobilisti che, a decorrere dal 26 settembre, verranno attivate le nuove corsie preferenziali sia in viale Toscanini, che in viale Mariotti.

L'ufficio viabilità del Comune ha previsto la seguente tempistica: Dal 23 agosto , oggi, l'apposizione di transenne lato strada (sui marciapiedi di Via Basetti e Via Mariotti) con la scritta in nero su fondo giallo che dà l'avviso dell'imminente partenza delle corsie. Dal 29 agosto al 31 agosto, è in programma il tracciamento della segnaletica orizzontale gialla sulle corsie. Dai primi di settembre, è previsto il presidio dei vigili a titolo informativo per agli automobilisti. Entro il 15 settembre, è prevista l'Installazione della segnaletica fissa (debitamente coperta); Dal 16 al 22 settembre, l'informazione continuerà durante la Settimana della Mobilità Sostenibile. Dal 26 settembre, è in programma la scopertura cartelli e partenza formale delle corsie.

Dall'istituzione delle corsi riservate ai bus nei viali Mariotti e Toscanini i cittadini di Parma avranno benefici ben più rilevanti rispetto a qualche piccolo disagio, peraltro solo per chi, utilizzando i permessi di transito, fa un uso improprio del Lungoparma come asse di scorrimento per attraversare la città da nord a sud. Autobus più veloci e puntuali (quindi più appetibile e meno costosi da gestire), riduzione del traffico non necessario, garanzia per l'accesso a chiunque vi abbia titolo con uno scorrimento più rapido: questi sono i capisaldi e gli obiettivi che il Comune di Parma si prefigge di raggiungere con l'imminente istituzione di due nuovi tratti di corsie riservate ai bus (ma accessibili anche ai taxi, agli invalidi e alle auto elettriche) sul Lungoparma in corrispondenza del ponte di Mezzo.

Il Comune, ben consapevole di cosa comportino le modifiche alla viabilità, non ha preso decisioni estemporanee, nè dettate dalla volontà di utilizzarle come "spot" da sbandierare nel rendiconto delle cose fatte. E soprattutto non lo ha fatto a cuor leggero, bensì ha deciso anche sull'istituzione delle corsie bus nei tratti terminali dei viali Mariotti e Toscanini, sulla base di precisi riscontri tecnici e su obiettivi ben chiari individuati già nella prima fase del piano urbano della mobilità sostenibile, che è stato oggetto di un'ampia consultazione e che, per sua stessa natura, richiede una visione strategica all'interno della quale si attuano scelte graduali volte a raggiungere gli obiettivi.

A proposito del servizio di trasporto pubblico, va tenuto presente che è stata da poco introdotta la linea di forza con bus lunghi sul percorso della linea 7, che anche la linea 23 è stata dirottata sul Lungoparma per ragioni di efficienza di servizio collegando la stazione ferroviaria per i viaggiatori provenienti da diversi comuni della provincia. Si pensi che sull'asse del Lungoparma in direzione sud - nord e viceversa transitano oggi 11 linee urbane su 15, che effettuano ogni giorno 1050 corse e trasportano 30.000 persone, alle quali si aggiungono altre 5.000 persone sulle corriere extraurbane. Da notare anche che da fine anno entreranno in funzione i nuovi bus da 18 metri acquistati da TEP per la linea 7.

Quanto al traffico privato, i permessi al momento attivi per la ztl, che consentono quindi l'attraversamento della città sul Lungoparma, sono 29.000, di cui residenti 7.000, non residenti 2.800, altri 4.900 ( Enti, Commercianti, Giornalisti, Medici, Artigiani, Assistenza, etc), disabili 3.300, e "Auto Amica Ambiente (gas metano, gpl ecc.) 11.000. E' importante far notare che il traffico privato diretto in centro storico non subirà con questo provvedimento alcuna penalizzazione, e che comunque nelle 12 ore diurne l'ingresso nei due viali era e resta riservato ai veicoli autorizzati. Infatti, l'unico effetto rilevante sarà quello di rendere impossibile l'attraversamento della città sul Lungoparma (funzione questa che può essere benissimo assolta dai viali di circonvallazione, con un modesto aumento di carico di traffico nelle ore di punta).

L'amministrazione sta valutando la possibilità di mantenere attiva la corsia preferenziale sulle 24 ore (come in tutti gli altri casi) oppure se istituirla soltanto per la fascia oraria di vigore della ZTL (7.30-19.30), in armonia con la chiusura dei varchi di accesso, quindi con libera circolazione per tutti nelle 12 ore dalle 19,30 alle 7,30 del mattino.

TOSCANINICARTELLO

Trasporti. Incidenti stradali in calo, ma troppe distrazioni al volante: al via "Vacanze coi fiocchi", la campagna di sensibilizzazione promossa da Centro Antartide e Osservatorio della Regione Emilia-Romagna. L'assessore Donini: "Il nostro impegno per la sicurezza continua, specie nel periodo estivo". 

Bologna, 21 luglio 2016

Sul banco degli imputati l'uso del telefonino e, con esso, tutte le attività che sempre più spesso vengono svolte mentre si guida. Alla vigilia del grande esodo estivo, la Regione mette in guardia sulla distrazione al volante, causa crescente di incidenti stradali e lo fa attraverso la campagna di sensibilizzazione " Vacanze coi Fiocchi" promossa in collaborazione con il Centro Antartide e l'Osservatorio regionale per l'educazione alla sicurezza stradale.

"Svolgere più attività mentre si guida- ha spiegato l'assessore regionale alle Infrastrutture e trasporti, Raffaele Donini- aumenta del 50% i tempi di reazione e moltiplica di quattro volte la possibilità di incorrere in incidenti stradali. Anche se abbiamo dati incoraggianti che ci dicono che la diminuzione dell'incidentalità continua, il nostro impegno per la sicurezza, specie nel periodo estivo, resta centrale. Sia attraverso attività di sensibilizzazione, che interventi mirati alla riqualificazione dei tratti stradali e alla messa in sicurezza, per i quali nel 2015 abbiamo stanziato 30 milioni di euro".

Tra il 2013 e il 2015 (dati provvisori Istat) gli incidenti in Emilia-Romagna sono passati da 18.136 a 17.386. I morti sono scesi da 344 a 326 e i feriti da 24.915 a 23.789. Ma l'estate resta una stagione a rischio sia per gli spostamenti verso le località di villeggiatura come la Riviera romagnola, sia perché l'Emilia-Romagna è un punto di passaggio obbligato nord-sud.

"Nel 2015 su 2.866 chiamate al 118- ha ricordato Mauro Sorbi, presidente dell'Osservatorio regionale per l'educazione alla sicurezza stradale- ben 1.251 si sono concentrate nel periodo estivo". E una volta arrivati nelle località di villeggiatura un altro pericolo è rappresentato dalla maleducazione stradale che è in aumento, e che riguarda tutti: automobilisti, motociclisti, ma anche ciclisti e pedoni. " Vacanze coi Fiocchi - ha sottolineato Sorbi- ci ricorda l'impegno di tutti ad adottare comportamenti più responsabili sulle strade".

Giunta alla diciassettesima edizione, Vacanze coi Fiocchi, dietro alla ormai tradizionale immagine di Snoopy, riunisce società autostradali, aree di sosta, amministrazioni, associazioni, radio e testimonial nel contrastare, con una grande campagna di sensibilizzazione, il picco di vittime della strada che si registra ogni estate. Lo ha ricordato Vittorio Beccari, presidente del Centro Antartide: "In questo periodo estivo si consuma una vera e propria tragedia: 12 persone perdono la vita ogni giorno sulle strade italiane. A fine estate, è come se tutti i passeggeri di un traghetto di medie dimensioni fossero scomparsi: se contiamo anche i feriti, immaginiamo pure una nave da crociera".

Materiale informativo ai caselli autostradali e il contest "Cattura la tua distrazione"

Quest'anno dunque focus sulla distrazione al volante, con mobilitazioni a caselli autostradali delle principali e città e una speciale installazione nell'area di servizio Chef Express La Pioppa.
Primo evento in programma sabato 23 luglio quando ai caselli di Bologna, Parma, Reggio-Emilia, Ferrara e Terre di Canossa presidi di volontari e agenti della Polizia Municipale distribuiranno a chi si mette in viaggio verso le mete delle vacanze l'adesivo e il pieghevole della campagna che riporta dati e consigli per evitare la distrazione al volante.
Nell'area di servizio La Pioppa (Bo) di Chef Express inoltre sarò collocato uno speciale totem che riproduce l'interno e l'esterno di un'automobile piena di oggetti che favoriscono la distrazione e inviterà i passanti a farsi foto e selfie: la particolare installazione sarà parte del contest "Cattura la tua distrazione!" che invita tutti i frequentatori dell'autogrill, ma anche tutti gli utenti ed aderenti a scattarsi una fotografia che li ritragga mentre impugnano l'oggetto che più favorisce la loro distrazione alla guida e pubblicarla sui social con l'hashtag #VCF16.

La campagna vede la partecipazione di Piero Angela, Luca Mercalli, Patrizio Roversi, Tessa Gelisio protagonisti, con i loro consigli, del pieghevole e dei video e degli spot radiofonici trasmessi gratuitamente dalle centinaia di radio aderenti. La campagna, che continuerà fino a settembre, si svolge tra la strada e la rete, con una pagina Facebook Vacanze coi Fiocchi che si anima di dati e spunti per viaggi più piacevoli e sicuri, accanto ai messaggi dei testimonial con gli hashtag #VCF16.

Alla conferenza stampa di presentazione della campagna, oggi nella sede della Regione, a Bologna, hanno partecipato anche Luca Zucchini di Autostrade per l'Italia, Direzione Terzo Tronco; Sara Simonini di Chef Express e Simonetta Lo Brutto della Polizia Stradale./PF

Immagine Campagna sicurezza trasporti emilia romagna 2016

(Fonte: ufficio stampa ER))

Scaduta la convenzione con la Provincia di Piacenza che finanziava le agevolazioni tariffarie per i residenti nel bacino provinciale. Da oggi per gli abbonamenti annuali extraurbani al trasporto pubblico degli studenti under 27 saranno in vigore le tariffe regionali previste dal DGR 1955/2010.

Modena, 1 luglio 2016 –

Da oggi, venerdì 1 luglio, nel bacino provinciale di Piacenza per gli abbonamenti annuali extraurbani al trasporto pubblico degli studenti under 27 saranno in vigore le tariffe regionali previste dal DGR 1955/2010. E' infatti scaduta ieri – senza essere stata rinnovata - la convenzione tra Seta e la Provincia di Piacenza, che finanziava le agevolazioni tariffarie previste per gli studenti residenti nei Comuni diversi dal capoluogo.

A seguito di tale modifica, quindi, i costi degli abbonamenti annuali extraurbani per i residenti in provincia di Piacenza con età fino a 27 anni non compiuti vengono allineati a quelli applicati nell'intero territorio regionale, ed avranno un costo variabile da un minimo di 235 euro (per abbonamenti da 1 zona) ad un massimo di 625 euro (per abbonamenti da 9 zone).

Per la stessa categoria di utenti, gli abbonamenti annuali cumulativi (servizio extraurbano + servizio urbano di Piacenza) avranno un costo variabile da un minimo di 373 euro (per abbonamenti da 1 zona) ad un massimo di 763 euro (per abbonamenti da 9 zone). Vengono inoltre a cessare anche le agevolazioni tariffarie previste per i minori di 27 anni figli di famiglie numerose.

L'acquisto degli abbonamenti potrà essere effettuato presso la biglietteria Seta di Piacenza, in via C. Colombo 3, presentando un documento di identità in corso di validità ed il proprio codice fiscale. La biglietteria effettua orario continuato: dal lunedì al venerdì dalle ore 7,30 alle ore 18,15; il sabato dalle ore 7,30 alle ore 13,45.

Tutte le ulteriori informazioni di dettaglio sono disponibili nella sezione relativa al bacino provinciale di Piacenza del sito www.setaweb.it 

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Nuovi mezzi, videosorveglianza a bordo, children's card, con la bici sul bus: da seta importanti novita' in arrivo nel 2016 per il trasporto pubblico piacentino.

Piacenza, 18 giugno 2016

Tra l'estate e la fine del 2016 sono in arrivo tante novità positive per il trasporto pubblico piacentino, messe in campo da Seta per garantire un servizio sempre più confortevole, sicuro e attrattivo. Le novità – alcune già avviate, altre lo saranno entro breve - sono state illustrate agli organi di stampa alcuni giorni fa direttamente da parte di Vanni Bulgarelli, Presidente di Seta, nel corso di una conferenza stampa congiunta che ha visto anche la presenza di Giorgio Cisini, Assessore comunale alla Mobilità, e Gianluca Micconi, Amministratore unico di Tempi Agenzia.

NUOVI MEZZI IN ARRIVO

Dopo aver ricordato che tra il 2012 ed il 2016 Seta ha immesso in servizio ben 36 nuovi autobus nel bacino provinciale di Piacenza (per un investimento complessivo di circa 4,5 milioni di euro, sostenuto perlopiù in autofinanziamento), Bulgarelli ha annunciato ufficialmente l'arrivo entro la fine dell'anno di ulteriori 14 nuovi autobus di categoria Euro 6: 8 di questi saranno destinati al servizio sulle linee urbane di Piacenza, mentre i restanti 6 circoleranno sulle linee suburbane. Questi mezzi verranno acquistati da Seta nell'ambito della gara regionale congiunta (che riguarda anche Tper, Tep e Start), già in fase avanzata di espletamento. L'investimento complessivo ammonta a circa 3 milioni di euro, e verrà sostenuto da Seta in co-finanziamento al 50% da parte della Regione Emilia-Romagna. E' inoltre previsto l'arrivo di ulteriori mezzi extraurbani di categoria Euro 5: Seta ne acquisterà complessivamente circa 40 attraverso una gara europea, destinandoli ai vari bacini provinciali in base alle rispettive esigenze.

ARRIVA LA VIDEOSORVEGLIANZA A BORDO

A settembre 2016 anche a Piacenza circoleranno i primi mezzi pubblici dotati di impianto di videosorveglianza, costituito da un sistema di 6 telecamere digitali che riprendono e conservano le immagini di tutto quello che accade sui mezzi durante il servizio. L'impianto dispone anche di due telecamere esterne e potrà così fungere da deterrente contro aggressioni, furti e atti vandalici, a beneficio tanto dei viaggiatori quanto dello stesso personale viaggiante di Seta. L'azienda ha già avviato una sperimentazione di questo particolare impianto di videosorveglianza su 5 mezzi urbani di Reggio Emilia, ed entro l'estate un analogo test verrà condotto su altrettanti mezzi di Piacenza. Al termine di un congruo periodo di prova e di valutazione delle caratteristiche tecniche del sistema, si procederà con l'installazione sull'intera flotta urbana di Piacenza.

CHILDREN'S CARD: IL BUS A MISURA DI BAMBINO

I minori fino a 6 anni non compiuti potranno viaggiare gratis sui mezzi di Seta. Per farlo sarà sufficiente esibire al personale di verifica un documento di identità, oppure acquistare nelle biglietterie Seta – al costo simbolico di 1 euro – la speciale Children's card, riservata appunto ai bambini di età prescolare. La novità – non ancora operativa, ma a breve verranno forniti i dettagli operativi – è già stata deliberata da parte del Consiglio di Amministrazione di Seta, ed è finalizzata ad agevolare l'uso dei mezzi pubblici da parte delle famiglie con bambini. L'iniziativa ha avuto anche il benestare del Garante regionale per i diritti dell'Infanzia, al quale era stato richiesto da Seta un parere in via consultiva.

CON LA BICI SUL BUS: CON SETA SI PUO'

Per rispondere positivamente alle tante sollecitazioni pervenute da parte di associazioni di cicloamatori e di cicloturisti, Seta darà la possibilità di caricare gratuitamente la propria bicicletta sui mezzi pubblici urbani, suburbani ed extraurbani. Tale facoltà – finora preclusa dalla normativa vigente – verrà concessa grazie ad un modifica del Regolamento di trasporto messa a punto dall'azienda. In ambito urbano e suburbano potranno essere caricate a bordo esclusivamente le biciclette pieghevoli, mentre sui mezzi extraurbani potranno essere caricate anche le biciclette tradizionali (purché di dimensioni idonee ad essere collocate nell'apposito vano bagagli). In ogni caso, la possibilità di caricare la bicicletta a bordo sarà sempre subordinata alla valutazione dell'autista, in rapporto all'ingombro del velocipede ed al necessario rispetto delle condizioni di sicurezza complessiva del trasporto.

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Domani, venerdi' 20 maggio, sciopero di 4 ore del trasporto pubblico piacentino. Possibili disagi per il servizio urbano ed extraurbano dalle ore 17,55 fino al termine del servizio.

Piacenza, 19 maggio 2016 

SETA comunica che le Organizzazioni Sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil Trasporti, Faisa-Cisal e Ugl Trasporti hanno proclamato per domani, venerdì 20 maggio, uno sciopero di 4 ore dei lavoratori del settore trasporto pubblico del bacino provinciale di Piacenza. L'adesione allo sciopero da parte dei lavoratori SETA potrebbe dar luogo a disagi, pregiudicando la regolarità del servizio con le modalità elencate di seguito.

SERVIZIO URBANO: possibili astensioni dal lavoro dalle ore 17,55 fino al termine del servizio. Sono garantite le corse in partenza dai capolinea fino alle ore 17,40.
SERVIZIO EXTRAURBANO E SUBURBANO: possibili astensioni dal lavoro dalle ore 17,55 fino al termine del servizio. Sono garantite le corse in partenza dai capolinea fino alle ore 17,25.

Per ogni ulteriore informazione è a disposizione degli utenti il servizio telefonico di SETA al numero 840 000 216.

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Mercoledì 27 aprile uno sciopero di 4 ore dei lavoratori del settore trasporto pubblico del bacino provinciale di Piacenza. Possibili disagi per il servizio urbano ed extraurbano dalle ore 17,55 fino al termine del servizio.

Piacenza, 26 aprile 2016

SETA comunica che le Organizzazioni Sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil Trasporti, Faisa-Cisal e Ugl Trasporti hanno proclamato per domani, mercoledì 27 aprile uno sciopero di 4 ore dei lavoratori del settore trasporto pubblico del bacino provinciale di Piacenza. L'adesione allo sciopero da parte dei lavoratori SETA potrebbe dar luogo a disagi, pregiudicando la regolarità del servizio con le modalità elencate di seguito.

SERVIZIO URBANO: possibili astensioni dal lavoro dalle ore 17,55 fino al termine del servizio. Sono garantite le corse in partenza dai capolinea fino alle ore 17,40.
SERVIZIO EXTRAURBANO E SUBURBANO: possibili astensioni dal lavoro dalle ore 17,55 fino al termine del servizio. Sono garantite le corse in partenza dai capolinea fino alle ore 17,25.

Per ogni ulteriore informazione è a disposizione degli utenti il servizio telefonico di SETA al numero 840 000 216.

Pubblicato in Cronaca Piacenza