Visualizza articoli per tag: trasporti

C'è anche un'azienda modenese che sta sperimentando un "super-tir" di diciotto metri, quasi un 10% in più rispetto a quelli standard -

Modena, 17 novembre 2014 -

Un progetto innovativo e una sperimentazione mai vista prima: sono trentadue in tutta Italia gli esemplari di semirimorchi di lunghezza superiore alle misure standard omologate circolanti in via sperimentale, e uno di questi è targato Modena. Unitrans, società cooperativa di autotrasporto di Medolla, ha infatti deciso di aderire al programma di sperimentazione denominato "PROGETTO 18", grazie all'investimento di un proprio associato, Alessio Scione, di un semirimorchio di lunghezza complessiva di diciotto metri (contro i 16,5 metri che ne rappresentano invece la misura standard). L'allungamento del semirimorchio di un metro e mezzo è, peraltro, l'unica variante prevista rispetto ai veicoli standard, perché tutte le altre caratteristiche di base restano invariate.

Costruito da Omar SPA Fano con professionalità e materiali di ottima qualità, dovuta da anni di esperienza nel settore e la presenza di personale qualificato, questo rimorchio seguirà un programma di sperimentazione in territorio esclusivamente nazionale per un periodo di tre anni, incrementabili di ulteriori due.

L'obiettivo del Progetto è raccogliere dati per documentare e verificare sul campo i vantaggi dell'utilizzo di combinazioni superiori a quelli standard, attraverso una ricostruzione delle missioni lavorative quotidiane fatte in parallelo con i veicoli dalle diverse dimensioni.
"La sperimentazione del PROGETTO 18 - afferma Franco Casadei, Presidente di FITA CNA Modena e di Unitrans - rappresenta un importante passo in avanti verso l'evoluzione di questo mondo, basta pensare a come potrebbe aumentare l'efficienza del trasporto stesso, con la riduzione del costo medio di trasporto per unità di merce trasportata".

Nel dettaglio, il Ministero dei Trasporti, assieme alle aziende coinvolte nella sperimentazione, analizzerà la possibile convenienza economica, i consumi, l'effettiva compatibilità degli autoarticolati di 18 metri con le infrastrutture stradali e la manovrabilità dello stesso. Non di minore importanza, sarà preso in esame anche l'impatto del mezzo sulla sicurezza stradale, tarata al momento sui mezzi standard.
"Va dato grande merito al collega Scione – continua Franco Casadei - che in un momento di crisi come questo non si è lasciato scoraggiare dalle difficoltà quotidiane che minacciano il lavoro. Con coraggio, ha deciso di investire le sue forze in un progetto sperimentale a lungo raggio, impegnandosi in un piano di lavoro innovativo, sostenuto dalla speranza di migliorare e incrementare il lavoro futuro".

(Fonte: Ufficio Stampa CNA MO)

Pubblicato in Comunicati Lavoro Modena

Seta informa che è in corso un intervento urgente di ripristino della linea filoviaria, parzialmente divelta a seguito di una probabile errata manovra da parte di un filobus Seta in servizio sulla linea 6 -

Modena, 11 novembre 2014 –

La circolazione stradale in Corso Duomo è stata temporaneamente interrotta a partire dalle ore 11 circa a causa di un intervento urgente di ripristino della linea filoviaria, parzialmente divelta a seguito di una probabile errata manovra da parte di un filobus Seta in servizio sulla linea 6.

Il danneggiamento del bifilare ha reso necessario il distacco della corrente elettrica sull'intera rete filoviaria e l'intervento della squadra di manutenzione di Seta. La Polizia Municipale ha disposto l'interruzione della circolazione nel tratto interessato per tutto il periodo necessario al completamento dell'intervento di ripristino. Le linee di trasporto pubblico 6 e 11 sono al momento deviate: la linea 6 lungo viale Vittorio Veneto e la 11 in via Emilia Centro, Porta Sant'Agostino, viale Vittorio Veneto. Entrambe le linee sono regolarmente attive ed esercite tramite mezzi non elettrici. L'intervento di ripristino dovrebbe concludersi entro il tardo pomeriggio.

(Fonte: ufficio stampa Seta Spa)

Pubblicato in Cronaca Modena

Sui servizi urbani corse garantite dalle ore 6,30 alle 8,30 e dalle ore 12 alle 16; dalle ore 6 alle 8,30 e dalle 12,30 alle 16 sul servizio extraurbano -

Modena, 23 ottobre 2014 -

SETA S.p.A. comunica che per domani, venerdì 24 ottobre, è stato indetto uno sciopero generale nazionale di 24 ore da parte dell'Organizzazione Sindacale USB Lavoro Privato.

Tale organizzazione sindacale non è presente in azienda, ciononostante potrebbero verificarsi adesioni spontanee da parte di singoli lavoratori e non è pertanto possibile prevedere l'entità dell'astensione.

L'adesione allo sciopero da parte dei lavoratori SETA potrebbe dar luogo a disagi per quanto riguarda la regolarità del servizio di trasporto pubblico nel bacino provinciale modenese per l'intera giornata, ad eccezione delle fasce orarie di garanzia elencate di seguito.

Servizi urbani (Modena, Carpi, Sassuolo): corse garantite dalle ore 6,30 alle ore 8,30 e dalle ore 12 alle ore 16.
Servizio extraurbano: corse garantite dalle ore 6 alle ore 8,30 e dalle ore 12,30 alle ore 16.

Il servizio riprenderà regolarmente con le corse che inizieranno dopo il termine delle eventuali astensioni dal lavoro. Per ogni ulteriore informazione è a disposizione degli utenti il servizio telefonico di SETA al numero 840 000 216.

(Fonte: ufficio stampa Seta)

Pubblicato in Cronaca Modena

Acquistati 11 mezzi a basso impatto ambientale Euro 5 per riqualificare la flotta urbana ed extraurbana: 10 pullman Crossway Irisbus-Iveco da 75 posti ed 1 autobus urbano a metano Irisbus Citelis. In totale nel 2014 immessi in servizio nel bacino modenese 46 nuovi mezzi, per un investimento complessivo di circa 10 milioni di euro. L'età media complessiva passa da 12,5 a 11,5 anni -

Modena, 13 ottobre 2014 –

Novità positive in arrivo per gli utenti del servizio di trasporto pubblico di Modena: grazie ad un significativo investimento realizzato da Seta in totale autofinanziamento, la flotta urbana ed extraurbana viene rinnovata con 11 mezzi a basso impatto ambientale, in grado di migliorare sensibilmente anche il comfort dei passeggeri. Con uno stanziamento di circa 1,5 milioni di euro Seta ha infatti acquistato 10 mezzi extraurbani Irisbus-Iveco Crossway Euro 5, capaci di ospitare fino a 75 passeggeri, che andranno a sostituire altrettanti mezzi pre-Euro ormai obsolescenti e non più adeguati agli attuali standard qualitativi. Sulla rete urbana di Modena, inoltre, circolerà un ulteriore autobus Irisbus Citelis Euro 5 EEV alimentato a metano, modello già presente nella flotta urbana di Seta in altri 25 esemplari.

I nuovi arrivi nella flotta modenese di Seta sono stati presentati ufficialmente questa mattina in Piazza Grande alla presenza del sindaco di Modena Giancarlo Muzzarelli, dell'assessore comunale alla Mobilità Gabriele Giacobazzi e di Maurizio Maletti, Amministratore unico dell'Agenzia per la Mobilità. A fare gli onori di casa è stato Pietro Odorici Presidente ed Amministratore delegato di Seta.

Con questi ultimi arrivi il totale dei mezzi immessi in servizio da Seta nel bacino modenese nel corso del 2014 ammonta a 46 autobus, per un investimento complessivo di circa 10 milioni di euro. Inoltre, l'età media complessiva della flotta modenese si abbassa ulteriormente, passando da 12,5 a 11,5 anni (10,6 anni per la sola flotta urbana). Soprattutto, la flotta aziendale Seta di Modena (composta da 403 mezzi, di cui circa un centinaio in servizio sulla rete urbana del capoluogo) compie un ulteriore miglioramento qualitativo: i mezzi a basso impatto ambientale (di categoria Euro 5 o superiore) ammontano oggi a quasi il 40% del totale.

"Questi ulteriori 11 mezzi ecologici e moderni acquistati per il bacino di Modena – dichiara Pietro Odorici, Presidente ed Amministratore Delegato di Seta – sono la dimostrazione concreta e tangibile dell'impegno che Seta ha sottoscritto all'atto della sua nascita: migliorare l'offerta di trasporto pubblico e realizzare economie gestionali. L'ammodernamento della flotta è un punto strategico della nostra gestione, perché apporta effetti positivi in termini di riduzione dei costi d'esercizio e di costi di manutenzione dei mezzi, oltre a migliorare l'impatto ambientale ed il comfort dei passeggeri. Ad oggi possiamo rilevare con soddisfazione che gli obiettivi fissati dal Piano industriale su questo aspetto sono stati pienamente raggiunti, anzi superati ampiamente: a fronte di una previsione di 50 nuove acquisizioni nel triennio 2012-2014 siamo riusciti ad acquistare ben 94 autobus, tra mezzi nuovi ed acquisti di opportunità. Mi preme infine sottolineare che questi investimenti sono stati realizzati in completo autofinanziamento, grazie ai buoni risultati economici conseguiti con l'ultimo bilancio d'esercizio".

CITELIS E CROSSWAY: PRINCIPALI CARATTERISTICHE TECNICHE

Il bus urbano Irisbus Citelis alimentato a metano appartiene alla categoria Euro 5 EEV (Enhanced Environmentally-friendly Vehicle, ovvero "veicolo ecologicamente avanzato"): questo significa che le sue emissioni inquinanti sono assai inferiori a quelle della normativa di riferimento Euro 5. Al momento, si tratta della massima categoria disponibile per i mezzi di trasporto pubblico. La flotta modenese di Seta alimentata a metano conta già altri 25 autobus Citelis ed altri 28 bus urbani di modelli e produttori diversi che, sommati ai 7 mezzi a metano in servizio sulla rete extraurbana danno un totale di 60 mezzi alimentati a gas naturale.

I 10 autobus extraurbani Irisbus Iveco modello Crossway Euro 5 sono capaci di trasportare 75 passeggeri totali, di cui 53 con posto a sedere. Destinati al servizio sulle linee provinciali, questi mezzi arrivano a Modena grazie ad un acquisto di opportunità: si tratta infatti di mezzi seminuovi (prodotti nel 2009) originariamente in uso all'esercito tedesco: hanno percorso in media meno di 100mila km, ed inoltre sono garantiti per 2 anni. Grazie all'acquisto in blocco effettuato da Seta (10 mezzi per Modena + altri 10 già in servizio nel bacino di Reggio Emilia) il costo è stato inferiore della metà rispetto ad analoghi mezzi nuovi.

(Fonte: ufficio stampa Seta Spa)

Mercoledì, 08 Ottobre 2014 10:24

Reggio Emilia - Bus, due nuove corse sulle linee 2 e 4

Da domani, giovedì 9 ottobre saranno attivate due nuove corse sulle linee 2 e 4 per favorire gli studenti che si recano a scuola -

Reggio Emilia, 8 ottobre 2014 -

Dopo le polemiche delle scorse settimane sui disservizi affrontati dagli studenti per recarsi a scuola, da domani giovedì 9 ottobre a Reggio Emilia saranno attivate due nuove corse sulle linee urbane 2 e 4. "Tale potenziamento del servizio è stato disposto dall'Agenzia Locale per la Mobilità a seguito del monitoraggio effettuato nelle prime settimane di scuola, al fine di favorire l'accessibilità ai plessi scolastici e migliorare l'interscambio alla fermata Caserma Zucchi." - si legge nella nota stampa.

Le due nuove corse verranno effettuate ai seguenti orari:

Linea 2: Partenza da Cella alle ore 7,07 con arrivo alla fermata d'interscambio urbana Caserma Zucchi alle ore 7,28.
Linea 4: Partenza dalla fermata d'interscambio urbana Caserma Zucchi alle ore 7,30 con arrivo all'Istituto Motti-Zanelli alle ore 7,51.

(Fonte: Seta)

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia
Martedì, 30 Settembre 2014 15:40

Correggio - Torna il servizio bus "Quirino"

Domani, torna a Correggio il servizio bus "Quirino" per il collegamento tra il centro storico e la prima periferia, con tariffe invariate, ma validità del biglietto più lunga -

Reggio Emilia, 30 settembre 2014 -

Mercoledì 1 ottobre ritorna in circolazione a Correggio "Quirino", il servizio bus che tanto successo riscuote tra i correggesi. Il percorso è quello consueto, di collegamento tra il centro storico e la prima periferia di Correggio. "Quirino" è infatti pensato soprattutto per i cittadini che devono raggiungere i servizi e i negozi del centro e della prima periferia.

Il minibus sarà in funzione tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle 7 alle 14: via Vecchia Ferrovia, via Righi, via Leonardo (tre fermate), ospedale, autostazione, Porta Reggio, via Repubblica, piazzale Finzi, via Conventino, via Falcone, Piscina comunale, piazzale Moro, via Dalla Chiesa, via Manzotti, via Fosse Ardeatine, via Conte Ippolito, via Cavour (Teatro Asioli), corso Mazzini (Muncipio), viale Saltini, via Don Minzoni, via Cimitero.
Invariati i costi dei biglietti: biglietto singolo a 1,30 euro, con validità di 75 minuti (rispetto ai 60 minuti dello scorso anno); abbonamento "multicorsa" (10 corse) a 10,40 euro; abbonamento mensile "Quirino" a 17 euro.

I biglietti acquistati prima della sospensione del servizio e non ancora utilizzati avranno comunque validità fino al febbraio del 2015.
I biglietti sono in vendita in tutte le rivendite SETA provinciali, mentre è allo studio l'apertura di una biglietteria anche a Correggio, come auspicato dall'amministrazione.

"Riparte un servizio pubblico collettivo molto importante soprattutto per una certa fascia di cittadini, penso agli anziani e a chi non in possesso di patente o auto propria, cui consente spostamenti in modo autonomo ed in sicurezza e a costi contenuti", commenta Fabio Testi, assessore con delega alla mobilità del Comune di Correggio. "Riteniamo che tale servizio sia anche un vantaggio per i commercianti visto che consente ai cittadini un spostamento più agevole verso le attività del centro".

Info: "Mobidì" – Ufficio per la mobilità sostenibile del distretto di Correggio – tel. 0522.630778 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Info biglietti: servizio informazioni SETA, tel. 840.000.216 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

Lunedì, 15 Settembre 2014 13:57

Come utilizzare in sicurezza i mezzi privi di motore

Il numero di settembre di Poliziamoderna, rivista ufficiale della Polizia di Stato, tratta la tematica delle regole che disciplinano la circolazione di tutti i mezzi privi di motore come biciclette, pattini, skateboard -

Modena, 15 settembre 2014 -

Archiviate, ormai, le vacanze estive anche per il 2014, i principali indicatori registrano che ci si sta muovendo sempre più con mezzi alternativi a quelli tradizionali a motore. Chi utilizza tali mezzi, però, deve ottemperare a determinate regole necessarie sia per chi li conduce, sia per gli altri utenti della strada.
Il numero di settembre di Poliziamoderna, rivista ufficiale della Polizia di Stato, tratta proprio la tematica delle regole che disciplinano la circolazione di tutti i mezzi privi di motore (biciclette, pattini, skateboard, ecc.)
Grazie all'ausilio degli esperti della Polizia Stradale, che hanno curato l'inserto di cui si allega copia, è stato possibile analizzare, mezzo per mezzo, le varie tipologie e gli eventuali rischi in cui ci si potrebbe imbattere.
Nelle città, infatti, sempre più spesso, viene utilizzata la bicicletta soprattutto come mezzo di trasporto alternativo e non più nel solo tempo libero o per attività sportive.
L'inserto, composto da 16 pagine da staccare e conservare è, tra l'altro, arricchito dai "QR code" che rimandano a filmati esplicativi relativi a caratteristiche e dispositivi di equipaggiamento di ogni singolo mezzo "alternativo". Lo stesso sarà, altresì, visionabile tramite accesso alla pagina web della Questura di Modena posta all'interno del sito www.poliziadistato.it

(Fonte: Questura di Modena)

 

Da lunedì 15 settembre entra in vigore l'orario di servizio invernale per le linee urbane, suburbane ed extraurbane. Le nuove tabelle orarie sono in corso di affissione alle fermate e possono già essere consultate e scaricate anche sul sito internet di Seta o tramite la app gratuita. Libretti orari disponibili presso biglietterie aziendali, rivendite autorizzate, Urp e uffici pubblici -

Piacenza, 11 settembre 2014 –

Seta informa gli utenti del trasporto pubblico di Piacenza che, in concomitanza con la riapertura degli istituti scolastici, da lunedì 15 settembre entra in vigore l'orario di servizio invernale per le linee urbane, suburbane ed extraurbane. Non sono previste particolari modifiche rispetto allo scorso anno: come di consueto l'orario invernale comporterà un potenziamento dei collegamenti nell'ordine del 30% circa rispetto all'orario estivo. Il servizio extraurbano vede la ripresa delle corse scolastiche, mentre quello urbano aumenta le frequenze di passaggio e ripropone le corse per il polo scolastico di strada Agazzana.

Dal 15 settembre entrano in servizio ulteriori corse supplementari sulle tratte più frequentate dagli studenti. Si ricorda agli utenti che nei primi giorni di lezione alcuni istituti potrebbero osservare l'orario provvisorio: in tal caso si dovranno attendere gli orari definitivi di lezione per verificare l'efficacia degli accordi presi, e valutare eventuali adeguamenti.
Il consistente rinnovamento della flotta attuato recentemente da Seta, ben 27 i nuovi mezzi acquistati ed immessi in servizio nell'ultimo anno, darà modo agli utenti piacentini di disporre di un parco mezzi più confortevole ed ecologico, sia sulla rete urbana sia su quella extraurbana.

Le tabelle aggiornate con i nuovi orari sono in corso di affissione alle fermate, inoltre si possono consultare e scaricare collegandosi al sito internet di Seta www.setaweb.it, nella pagina "Orari e Linee" della sezione dedicata al bacino provinciale di Piacenza. Orari, percorsi e tariffe di biglietti ed abbonamenti possono essere visualizzati anche direttamente sul proprio smartphone/tablet, grazie alla app gratuita di Seta, che consente inoltre di individuare il proprio percorso personalizzato o la rivendita più vicina. La app di Seta è scaricabile su Apple Store e Android Market/Google Play.

Per agevolare l'utenza piacentina, ed in accoglimento delle numerose richieste pervenute, Seta ha predisposto anche quest'anno la stampa di alcune migliaia di libretti orari, contenenti orari e percorsi di tutte le linee urbane ed extraurbane del bacino provinciale di Piacenza. I libretti saranno distribuiti presso la biglietteria Seta di Piazza Cittadella, le principali rivendite e in diversi Urp ed uffici pubblici del capoluogo e della provincia (sedi Ausl, plessi scolastici, Circoscrizioni).

(Fonte: Seta Spa)

Pubblicato in Cronaca Piacenza
Mercoledì, 10 Settembre 2014 12:46

Parma - Cresce il servizio urbano della TEP

Da lunedì prossimo entrano in funzione prolungamenti e potenziamenti per alcune linee di trasporto urbano in diversi quartieri della città -

Parma, 10 settembre 2014 -

Con l'apertura delle scuole, torna a regime il trasporto urbano della TEP. Ma questa volta ci saranno anche alcune importanti positive novità richieste dal Comune di Parma, che consistono in un potenziamento del servizio urbano.

In particolare si tratta di un bus navetta che servirà il comparto "Parma Mia", compreso fra via Chiavari e strada Farnese (nuova linea n. 16), del prolungamento del bus n. 23 nell'abitato di San Prospero, del potenziamento del servizio verso strada Pontasso (zona via Spezia) e verso Vigheffio. Un servizio speciale sarà istituito per collegare la Fiera al centro storico in occasione del salone del camper.

I potenziamenti del servizio sono stati illustrati questa mattina in una conferenza stampa in Municipio dall'assessore alla mobilità Gabriele Folli, dal presidente TEP Mirko Rubini, dal presidente SMTP Pierdomenico Belli e dal dirigente del movimento TEP Davide Mezzadri.

NUOVO SERVIZIO PRESSO QUARTIERE "PARMA MIA" (Linea 16)

Il quartiere denominato "Parma Mia" sarà servito da una navetta di collegamento tra il capolinea della linea 5 di via Chiavari e il capolinea della linea 1 in strada Farnese (la nuova linea sarà chiamata "linea 16"). Il servizio, svolto da un bus piccolo, avrà una frequenza di 12' per ogni senso di marcia (15' nel periodo estivo) in modo da garantire la coincidenza con tutte le corse della linea 1 in partenza da strada Farnese.

L'itinerario sarà il seguente: via Chiavari (capolinea 5) - via Chiavari (nuova coppia di fermate di fronte alla Motorizzazione Civile)-via Montanelli - via Caduti di Nassirya (nuova coppia di fermate in corrispondenza della rotatoria con via 27 Gennaio) - via 27 Gennaio - via Perlasca (fermata presso rotatoria con strada Farnese).

Il servizio sarà svolto inizialmente per 5 ore al giorno in tutti i giorni feriali dell'anno (escluse le 3 settimane centrali di agosto) nelle seguenti fasce orarie: 07:30-9:00, 12:30-14:00, 17:00-19:00.

Il servizio è da considerarsi sperimentale: la decisione se mantenerlo o meno sarà presa dopo un congruo periodo di prova per determinare se l'utenza raggiungerà numeri sufficienti.

PROLUNGAMENTO LINEA 23 A SAN PROSPERO

Le corse della linea 23 attualmente attestate a San Prospero, sulla via Emilia in corrispondenza dell'intersezione con strada Quingenti, verranno spostate in via Piccinini in modo da offrire il servizio a tutto il quartiere posto più a est e, allo stesso tempo, togliere la fermata capolinea da una zona infelice e oggetto nel tempo di numerose segnalazioni.

Le corse della linea 23, una volta all'ora, in arrivo da Parma entreranno in strada Quingenti, alla rotatoria svolteranno a sinistra in via Lagazzi, effettueranno una fermata prima dell'intersezione con via Piccinini, quindi svolteranno in via Piccinini percorrendo un anello in senso antiorario effettuando due fermate, di cui una capolinea.

ATTIVAZIONE CORSE PER QUARTIERE PONTASSO/MANARA

Nella zona di strada Pontasso/via Manara, sarà istituita una nuova coppia di corse (in tutti i giorni feriali da lunedì a venerdì), per rispondere ad una serie di richieste dettate da esigenze lavorative:

la prima, in partenza dalla stazione FS alle 7:35, lungo il percorso viale Toschi – Mariotti -p.le Corridoni - strada Bixio - via Spezia - via Manara - via Luciani - via Pontasso, giungerà al capolinea della rotatoria Spezia/Pontasso alle 7:55;
la seconda, sul percorso inverso, partirà dalla rotatoria Spezia/Pontasso alle ore 17:45 e arriverà alla Stazione FS alle ore 18:05.

ATTIVAZIONE CORSE PER QUARTIERE ILSEA

Per dare risposta ad alcune esigenze di trasporto scolastico nel quartiere ILSEA di Vigheffio, sarà istituita una nuova coppia di corse (in tutti i giorni scolastici): la prima, in partenza da Vigheffio/lottizzazione Ilsea alle 7:16, lungo il percorso via Pontasso - via Luciani - via Borsari - via Manara - via Sanremo - via Confalonieri - L.go Beccaria - via Pellico - via Volturno –s tr. Bixio - P.le Corridoni - viale Mariotti -viale Toschi, giungerà alla capolinea della Stazione FS alle 7:40; la seconda, sul percorso inverso, partirà dalla Stazione FS alle ore 13:24 e arriverà a Vigheffio/Ilsea alle ore 13:47.

SERVIZIO PER "SALONE DEL CAMPER"

Il servizio è stato fortemente richiesto dall'Assessorato al Commercio e quest'anno finanziato totalmente dal Comune di Parma. Si svolgerà dal 13 al 21settembre, per collegare le Fiere di parma con il centro città, in occasione del Salone del Camper.

(Fonte: Comune di Parma)

Mercoledì, 03 Settembre 2014 09:18

Vignola - Bus, lavori in corso alla biglietteria Seta

Prevista l'apertura di un nuovo sportello autonomo all'interno dei locali dell'autostazione; verrà inoltre installata una nuova emettitrice automatica, utilizzabile anche al di fuori degli orari di apertura al pubblico della biglietteria -

Modena, 3 settembre 2014 –

Da oggi, mercoledì 3 settembre, la biglietteria Seta situata presso il bar dell'autostazione di Vignola sarà interessata dall'esecuzione di lavori di allestimento di una nuova postazione operativa autonoma.

Oltre ad aggiornare i sistemi informativi e le attrezzature preposte alla vendita di biglietti ed abbonamenti, con l'occasione sarà anche installata una nuova emettitrice automatica di titoli di viaggio, grazie alla quale gli utenti potranno acquistare biglietti di corsa semplice e multi corsa (nonché ricaricare i propri abbonamenti ordinari) anche al di fuori dell'orario di apertura della biglietteria.

Per consentire la corretta esecuzione dei lavori di allestimento, fino a sabato 6 settembre compreso l'operatività della biglietteria sarà quindi limitata all'orario mattutino, con chiusura anticipata alle ore 14.

A partire da lunedì 8 settembre la rinnovata biglietteria Seta di Vignola tornerà ad orario completo: dal lunedì al sabato dalle ore 6 alle ore 19,45. Per informazioni: 059 416783.

(Fonte: Seta Spa)

Pubblicato in Cronaca Modena