I pendolari delle tratte ferroviarie da Piacenza alla Lombardia potranno usufruire di una tariffa agevolata per l'acquisto di abbonamento annuale cumulativo a costo agevolato per i mezzi Seta in servizio sulla rete urbana -

Piacenza, 30 luglio 2014 –

A partire dal 1° agosto i pendolari delle tratte ferroviarie da Piacenza alla Lombardia potranno usufruire di una tariffa agevolata per l'acquisto di un abbonamento annuale integrato, valido per circolare 12 mesi anche sui mezzi Seta in servizio sulla rete urbana piacentina.

La novità è frutto di un accordo sottoscritto tra Seta e Tempi Agenzia, che ha permesso l'estensione delle tariffe regionali "Mi Muovo" come richiesto dagli Enti locali piacentini, ed è rivolta ai titolari di abbonamento annuale Trenitalia residenti in Emilia-Romagna. Fino ad oggi, infatti, tale possibilità era limitata all'acquisto della sola integrazione mensile. Grazie a questo nuovo accordo, quindi, il significativo numero di utenti pendolari piacentini potrà acquistare l'integrazione annuale in un'unica soluzione, risparmiando tempo e denaro.

Il costo di acquisto di un abbonamento cumulativo annuale treno+bus è fissato in 138 euro per abbonati fino a 26 anni, e in 150 euro per chi ha da 27 anni in su. Rimane confermata la possibilità di acquisto anche per la sola integrazione mensile, ad un costo di 20 euro. L'acquisto dell'integrazione urbana per gli abbonati Trenitalia potrà essere effettuato presso la biglietteria centrale di Seta in piazza Cittadella, i cui sportelli sono operativi dal lunedì al venerdì dalle ore 07,30 alle 18,15 ed il sabato dalle ore 7,30 alle 13,45. Per usufruire della tariffa agevolata occorrerà esibire all'incaricato l'abbonamento ferroviario o la ricevuta di emissione dello stesso (se caricato su tessera a micro-chip) e del documento di riconoscimento che attesti la residenza in Emilia–Romagna.

Per ogni ulteriore chiarimento è a disposizione degli utenti il servizio di informazioni telefoniche di Seta al numero 840 000 216, oppure si può consultare la sezione dedicata al bacino provinciale di Piacenza presente nel sito internet dell'azienda di trasporto pubblico: www.setaweb.it

(Fonte: ufficio stampa Seta Spa)

Pubblicato in Cronaca Piacenza
Martedì, 29 Luglio 2014 11:52

Sassuolo - Bus, riapre la biglietteria Seta

Lo sportello sarà operativo dalle ore 7 alle ore 11 fino a martedì 5 agosto, poi riaprirà lunedì 18 e martedì 19 agosto. Riapertura ad orario completo fissata a lunedì 25 agosto -

Modena, 29 luglio 2014 –

Da domani sarà nuovamente operativa la biglietteria aziendale Seta di Sassuolo, situata presso la locale stazione ferroviaria. Lo sportello sarà operativo fino a martedì 5 agosto dalle ore 7 alle ore 11, ad esclusione della sola giornata di domenica 3 agosto in cui osserverà la chiusura festiva. Successivamente è prevista una riapertura con gli stessi orari 7-11 nei giorni di lunedì 18 e martedì 19 agosto. La riapertura ad orario completo resta fissata per lunedì 25 agosto.

Si ricorda agli utenti che anche nei giorni di chiusura della biglietteria si potranno comunque acquistare i biglietti di corsa semplice (utilizzabili sia per il trasporto pubblico su gomma urbano ed extraurbano, sia per la linea ferroviaria Modena-Sassuolo) nelle altre rivendite autorizzate presenti sul territorio comunale di Sassuolo. Sono 11 gli esercizi commerciali abilitati – tra edicole, tabaccherie e bar – alla vendita di biglietti: l'elenco è pubblicato sul sito internet www.setaweb.it.

(Fonte: ufficio stampa Seta Spa)

Pubblicato in Cronaca Modena

Oltre alla funzione di ricarica online delle tessere annuali o mensili ordinarie via web, Seta estende l'opportunità anche via smartphone e tablet grazie alle app utilizzabili su piattaforme Android e Apple

Piacenza, 28 luglio 2014 –

Dopo aver introdotto più di due anni fa la ricarica via web, da oggi Seta consente agli utenti piacentini di rinnovare l'abbonamento del bus anche tramite smartphone o tablet, grazie alle app utilizzabili su piattaforme Android e Apple. I titolari di abbonamenti annuali o mensili, quindi, possono anche evitare di recarsi in biglietteria, ricaricando la propria tessera facilmente ed in pochi minuti semplicemente utilizzando uno smartphone o un tablet connessi ad internet.

Sono due le app a disposizione degli abbonati Seta, entrambe scaricabili gratuitamente collegandosi alla sezione Tariffe del sito internet di Seta www.setaweb.it: la app aziendale "Seta" e l'app gratuita "Go Bemoov", realizzata dal consorzio Movincom e gestita tramite il servizio bysmart di Carta BCC. In quest'ultimo caso, la possibilità di utilizzare il proprio cellulare per i pagamenti connessi al servizio di trasporto pubblico si estende, in quanto al consorzio Movincom aderiscono anche le aziende dei bus di Torino, Parma, Genova nonché FER, il gestore del trasporto ferroviario regionale. La app aziendale "Seta" prevede l'addebito su disposizione del cliente, mentre la app "Go Bemoov" (scaricabile anche dal sito www.bemoov.it) associa il numero di cellulare allo strumento di pagamento su cui si vogliono addebitare i propri acquisti, come ad esempio la carta di credito. Sia la app aziendale "Seta" sia la app "Go Bemoov" prevedono un costo aggiuntivo rispetto al costo nominale dell'abbonamento Seta acquistato.

(Fonte: ufficio stampa Seta Spa)

Possibili disagi per il servizio urbano ed extraurbano sabato 26 luglio dalle ore 17,30 fino al termine del servizio -

Piacenza, 25 luglio 2014 -

SETA S.p.A. comunica che l'Organizzazione Sindacale USB Lavoro Privato ha proclamato per sabato 26 luglio uno sciopero di 4 ore dei lavoratori del settore trasporto pubblico del bacino provinciale di Piacenza.
Tale organizzazione sindacale non è presente in azienda, ciononostante potrebbero verificarsi adesioni spontanee da parte di singoli lavoratori e non è pertanto possibile prevedere l'entità dell'astensione.
L'adesione allo sciopero da parte dei lavoratori SETA potrebbe dar luogo a disagi, pregiudicando la regolarità del servizio con le modalità elencate di seguito.

SERVIZIO URBANO: possibili astensioni dal lavoro dalle ore 17,30 fino al termine del servizio. Sono garantite le corse in partenza dai capolinea fino alle ore 17,15.
SERVIZIO EXTRAURBANO E SUBURBANO: possibili astensioni dal lavoro dalle ore 17,30 fino al termine del servizio. Sono garantite le corse in partenza dai capolinea fino alle ore 17.
Per ogni ulteriore informazione è a disposizione degli utenti il servizio telefonico di SETA al numero 840 000 216.

(Fonte: ufficio stampa Seta Spa)

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Ieri in Municipio l'ultimo incontro del Forum sul trasporto pubblico locale. Seta ha proposto di abbassare le tariffe per alcuni utenti, alzando quelle complessive. Il Comune ha presentato i prossimi piani di intervento nelle vicinanze dei plessi scolastici di via Makallè e di Coviolo (foto in galleria).

Reggio Emilia, 24 luglio 2014 – di Ivan Rocchi

Sicurezza e tariffe sono due temi che di sicuro stanno molto a cuore a chi viaggia con i mezzi pubblici. Se ne è parlato ieri pomeriggio in Municipio, nel corso del terzo e ultimo incontro (qui quelli di lunedì e martedì) del Forum per il trasporto pubblico locale, l'iniziativa promossa dal Comune e coordinata dall'assessore alle infrastrutture Mirko Tutino, con la partecipazione di sindacati, Provincia, Seta, Til, Act e dell'Agenzia per la Mobilità.

In particolare, Seta ha proposto sconti e offerte per alcune fasce di utenti, che però sarebbero finanziate con l'aumento complessivo delle tariffe. Sul tema l'assessore Tutino non si è sbilanciato, ma ha precisato che "prima dovremo verificare la qualità del servizio". L'azienda ha presentato anche un opuscolo, da diffondere tra gli utenti dei bus a partire da settembre, con gli orari del servizio di trasporto pubblico locale. E in una prossima riunione si parlerà delle attività di informazione da effettuare nelle scuole.

E' certo, però, che l'informazione serva a poco, quando i ragazzi sono costretti ad aspettare l'autobus in fermate grandi come un francobollo o poco più, progettate senza alcun criterio e tenute ancora peggio. Per fortuna, sembra che ora anche il Comune se ne sia accorto e voglia porre rimedio.

Nel corso del Forum, il dirigente comunale Meggiato ha presentato un pacchetto di interventi da realizzare al polo scolastico di via Makallè e in quello di Coviolo: attraversamenti pedonali, semafori, moderazione del traffico e ampliamento di marciapiedi e aree di attesa. Come in viale Piave, dove pochi mesi fa il 14enne Sylvester Agyemang è rimasto ucciso mentre scendeva dall'autobus. Si interverrà anche lì, ma bisognerà attendere il dissequestro dell'area da parte dell'autorità giudiziaria.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia
Mercoledì, 23 Luglio 2014 12:07

Treni - Indetto sciopero regionale di 24 ore

Sciopero del personale di bordo indetto dalle 21.00 di venerdì 25 alla stessa ora di sabato 26 luglio -

Parma, 23 luglio 2014 -

La nota stampa di Trenitalia annuncia che le segreterie dell'Emilia Romagna dei sindacati Filt, Fit, Uil, Ugl, Fast e Orsa hanno proclamato uno sciopero regionale del personale di bordo della Divisione Passeggeri Regionale Emilia Romagna. Dalle 21.00 di venerdì 25 alla stessa ora di sabato 26 luglio.

Pubblicato in Cronaca Emilia

Ieri il secondo incontro del Forum per il trasporto pubblico locale. Tra le questioni sollevate ci sono i guasti agli autobus, orari e tempi di percorrenza, sovraffollamento nel periodo scolastico. Ass. Tutino: "Non è più scontato che gli enti locali siano pronti ad accogliere le indicazioni delle aziende".

Reggio Emilia, 23 luglio 2014 – di Ivan Rocchi

Dopo la seduta di lunedì, ieri si è riunito per la seconda volta il Forum per il trasporto pubblico locale. Tre i temi in discussione: il fermo degli autobus a causa del calore, un migliore raccordo tra tempi di percorrenza e orari, il sovraffollamento nelle fasce orarie di entrata e uscita dalle scuole. Il tavolo straordinario è presieduto dall'assessore comunale alle infrastrutture Mirko Tutino e vede la partecipazione di organizzazioni sindacali, Provincia, Agenzia per la Mobilità e aziende che gestiscono il servizio (Seta, Til e Act).

Seta è intervenuta subito sul problema del calore che costringe molti autobus a fermarsi a metà percorso, lasciando a piedi i passeggeri. L'azienda ha confermato la disponibilità a impiegare mezzi ora impegnati in altri servizi, che non presentino i problemi evidenziati da quelli alimentati a Gpl. L'impegno dell'azienda riguarda almeno 10 autobus (anche provenienti da Modena), già operativi dalla fine di questa settimana. Seta ha anche rassicurato i sindacati, garantendo l'installazione delle paratie per la sicurezza degli autisti.

Da parte sua, l'Agenzia per la Mobilità ha presentato un piano che rimodula orari e tempi di percorrenza, aumentando le corse nelle ore di punta per ridurre il sovraffollamento del trasporto pubblico. Riguardo a questo tema, insieme a Seta ha anche assunto l'impegno di incrementare il numero di "linee bis". Ma sicuramente è necessario un maggiore coordinamento delle scuole sugli orari di entrata e uscita, e la Provincia ha già organizzato un incontro ad hoc per il 29 luglio. Tutte queste proposte saranno poi trasmesse alle organizzazioni presenti al Forum, le quali potranno a loro volta valutarle per avanzare ulteriori contributi e proposte.

"Non ci illudiamo di risolvere tutti i problemi del trasporto pubblico locale ora – ha detto alla fine l'assessore Mirko Tutino -, nessuno di noi ha la bacchetta magica. Però credo che si sia aperto uno spazio di confronto importante, dove non è scontato che gli enti locali siano pronti ad accogliere le indicazioni dell'azienda. Entreremo nel vivo dei problemi strutturali una volta conclusa la fase di pianificazione del servizio invernale e risolti i problemi più urgenti, cioè dopo ferragosto". Il Forum proseguirà oggi con la presentazione da parte del Comune dei progetti relativi alla messa in sicurezza delle fermate, che spesso a causa delle ridotte dimensioni costringono chi deve prendere l'autobus ad aspettare in mezzo alla strada".

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Federconsumatori appoggia l'assessore alle infrastrutture Mirko Tutino e il Comune di Reggio, che durante il Forum sul trasporto pubblico avevano proposto l'introduzione di sanzioni per i dirigenti Seta. "I disagi del trasporto pubblico reggiano - dichiara l'associazione - hanno come comune denominatore la costanza".

Reggio Emilia, 22 luglio 2014 – di Ivan Rocchi

"I disservizi e i disagi arrecati ai cittadini in questi ultimi mesi cominciano a diventare inaccettabili. Gli autobus sono costantemente in ritardo, a volte saltano del tutto, sono sporchi, maltenuti, mal funzionanti, poco sicuri. La dirigenza ha investito sull'acquisto di mezzi che non riescono ad essere funzionanti con le alte temperature. E non vogliamo inserire nell'elenco il caso di Sylvester, perché questo è oltre ogni parola. Ci limitiamo a ricordarlo". Il comunicato stampa della Federconsumatori non fa sconti a Seta e dà il proprio appoggio all'assessore Mirko Tutino e al Comune di Reggio, che ieri durante il Forum sul trasporto pubblico locale hanno proposto l'introduzione di sanzioni anche per i dirigenti della società.

"I cittadini che hanno un comportamento scorretto sul mezzo pubblico devono essere multati – continua il comunicato -, e su questo non ci piove. Proprio per questo sosteniamo che la medesima regola debba essere applicata alla dirigenza". Tra i motivi che dovrebbero spingere verso un trasporto pubblico degno di questo nome, secondo l'associazione c'è anche la particolare condizione climatica del nostro territorio. "Come ricorda il nostro sindaco Luca Vecchi, a Reggio non piove e non si agita spesso il vento, quindi l'aria rimane sporca. Senza considerare che l'Italia è al primo posto in Europa per numero di auto private rispetto ai cittadini".

"Era ora – conclude il comunicato - che l'amministrazione comunale prendesse posizione nei confronti di Seta. Ci vogliono interventi nuovi e se tali interventi non vengono fatti o vengono fatti male, troviamo assolutamente giusto e doveroso che i dirigenti vengano multati. Federconsumatori rimane dalla parte di chi difende e tutela i diritti dei cittadini, con ancora maggior piacere quando si tratta di cittadini virtuosi che tentano di utilizzare un sistema di trasporto pubblico, utile a migliorare la qualità della vita di tutti".

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Questa mattina si è svolto in Comune il primo incontro del Forum per il trasporto pubblico locale, condotto dall'assessore alle infrastrutture Mirko Tutino. Sicurezza, efficienza, orari e tempi di percorrenza: le questioni sul tavolo sono tante. Quasi come gli attori del Forum, ovvero Comune, sindacati, Provincia, Agenzia per la Mobilità e aziende.

Reggio Emilia, 21 luglio 2014 – di Ivan Rocchi

Quello del trasporto pubblico locale è un tema sempre più attuale, e non solo dopo gli incidenti (uno dei quali mortale) che hanno coinvolto due giovani studenti nei mesi scorsi. Come annunciato nei giorni scorsi, questa mattina dalle 9 alle 13 si è svolto in Municipio il primo incontro del Forum per il trasporto pubblico locale. All'appuntamento, convocato e presieduto dall'assessore alle Infrastrutture del territorio e ai beni comuni Mirko Tutino, erano presenti i rappresentanti di sindacati, Provincia, Agenzia per la Mobilità e delle aziende Seta, Til e Act.

Ed è proprio a Seta, gestore unico del Tpl nelle province di Piacenza, Modena e Reggio, che l'assessore Tutino lancia il suo ultimatum. "Seta deve assumere, nero su bianco, impegni precisi riguardo ai mezzi aggiuntivi che da settembre avremo sul trasporto urbano e sulla difficile situazione del trasporto scolastico. Auspico che i tecnici presenti agli incontri vengano con un mandato chiaro da parte degli amministratori". Parole dure, che testimoniano di un clima acceso tra i vari attori del Forum. "Il clima in generale è positivo – smentisce però l'assessore -: durante la mattinata ci siamo confrontati sulle questioni e sui problemi che ognuno di noi voleva portare all'attenzione dei presenti e sui quali ha qualche competenza. Domani invece si entrerà sulle questioni operative, con l'obiettivo di dare risposte immediate a chi utilizza il servizio di trasporto pubblico locale, con particolare attenzione al servizio scolastico".

Nell'incontro di oggi è stata delineata la situazione complessiva del sistema di trasporto pubblico locale, non certo rosea, e le organizzazioni sindacali hanno esposto le loro proposte per favorirne il rilancio, nel breve e nel medio periodo. L'Agenzia per la Mobilità, invece, ha illustrato le iniziative di potenziamento dei controlli su Seta, che saranno attivate nella stagione autunnale. In particolare, verranno effettuati controlli a sorpresa su orari, tempi di percorrenza e guasti ai mezzi. Il Comune, da parte sua, ha posto il tema di una riforma delle sanzioni che incida sui manager ai quali sono state affidate responsabilità dirette, non sul bilancio generale del trasporto pubblico locale.

Come detto, domani si terrà un altro incontro del Forum, alle 14.30 e sempre in Comune. Seta illustrerà le sue proposte per affrontare il problema del fermo dei mezzi a causa del calore. Infatti, capita sempre più spesso di imbattersi in autobus fermi sul ciglio della strada o nei pressi di un benzinaio, con il cofano del radiatore aperto e l'autista fermo a terra che prova a farlo ripartire. Ma si parlerà anche di orari e tempi di percorrenza del servizio autunnale e invernale, che partirà il 15 settembre. Infine, l'Agenzia per la Mobilità dovrebbe proporre un rimedio al sovraffollamento dei mezzi che portano i ragazzi a scuola, da presentare poi agli istituti superiori reggiani.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia
Martedì, 15 Luglio 2014 15:55

Parma - Torna il Punto Bus della TEP

L'ufficio abbonamenti mobile della TEP da martedì 26 agosto a domenica 14 settembre attraverserà la provincia di Parma. In ogni tappa si potrà acquistare per la prima volta o rinnovare il proprio abbonamento e ricevere le brochure con gli orari invernali -

Parma, 15 luglio 2014 - di Paola Tanzi -

Torna anche quest'anno il Punto Bus della TEP, l'ufficio abbonamenti mobile che da martedì 26 agosto a domenica 14 settembre attraverserà la provincia di Parma, con una tappa in più rispetto le passate edizioni: a Sorbolo. Il viaggio del Punto mobile si snoderà lungo un percorso che nell'arco di 20 giorni andrà a toccare 18 comuni, dove i residenti potranno acquistare per la prima volta o rinnovare il proprio abbonamento senza allontanarsi troppo da casa.
Si parte da Monticelli Terme martedì 26 agosto. Il pullmino della Tep, allestito a punto vendita, si fermerà ogni giorno in un comune diverso, in concomitanza con i mercati rionali settimanali. Allo sportello mobile chi è già in possesso della tessera "Mi Muovo" potrà ricaricare il proprio abbonamento annuale, urbano o extraurbano. Chi, invece, ancora non ha la card elettronica potrà comunque ricevere un titolo di viaggio provvisorio, presentando una fototessera. L'abbonamento definitivo sarà spedito da Tep direttamente a casa.

A bordo sarà, inoltre, possibile acquistare biglietti e abbonamenti mensili, ricevere le brochure con gli orari invernali in vigore dal 15 settembre e chiedere ogni tipo d'informazione. Naturalmente potrà accedere al Punto mobile anche chi risiede in comuni diversi da quelli in cui il pullmino fa tappa.
L'iniziativa era stata promossa la scorsa estate, in via sperimentale, per avvicinare la TEP a tutti quei clienti che, per motivi di lontananza, non possono rivolgersi con comodità alle rivendite del centro città. In poco più di 15 giorni erano state quasi 700 le persone che avevano beneficiato dei servizi offerti dal Punto mobile. Degli abbonamenti plurimensili venduti, tra l'altro, quasi il 40 per cento sono stati titoli di nuova sottoscrizione, acquistati cioè da utenti che in precedenza non usavano il bus o viaggiavano con titoli di viaggio di durata inferiore, come biglietti o abbonamenti mensili. Segno, questo, che la possibilità di accedere a uno sportello con maggiore comodità ha contribuito a fidelizzare l'utenza e a promuovere in modo concreto l'uso del mezzo pubblico.
Novità rispetto all'anno scorso è la nuova tappa prevista a Sorbolo, comune di per sé non troppo lontano dal centro città, ma abitato da molti abbonati al trasporto pubblico.
Il pagamento degli abbonamenti potrà essere saldato in contanti oppure con assegni. Nei mercati dove la copertura del segnale GPRS lo consentirà, sarà disponibile anche il pagamento tramite POS bancomat.

foto2rid

All'attivazione del Punto Bus hanno collaborato anche quest'anno le Amministrazioni locali dei Comuni nei quali TEP farà tappa, che, con grande sensibilità nei confronti dei propri cittadini, hanno contribuito fattivamente perché l'iniziativa potesse rinnovarsi.
Esprime soddisfazione il presidente di Tep Mirko Rubini: «Con questo progetto vogliamo essere vicini ai nostri clienti per rispondere a richieste di informazioni, anche diverse da ciò che concerne gli abbonamenti, e per essere avere un contatto personale con chi desidera interagire con noi in modo diretto. Saremo presenti e a disposizione di chi viaggia con Tep e intendiamo offrire ai nostri utenti più fedeli una diversa modalità d'acquisto dei titoli di viaggio».
Presente alla conferenza stampa di presentazione anche il vicepresidente di Tep Alessandro Fadda: «Chi risiede fuori città spesso rischia di essere penalizzato nell'accesso ai servizi. Una semplice operazione come l'acquisto di un abbonamento o l'accesso agli sportelli pubblici può richiedere inutili perdite di tempo, che con questo servizio vogliamo azzerare».
Oltre al Punto mobile, sarà comunque possibile ricaricare l'abbonamento tramite gli sportelli bancomat di Banca Monte Parma, Intesa Sanpaolo e Unicredit presenti su tutto il territorio nazionale e via web dal sito www.tep.pr.it, con pagamento tramite carta di credito, semplicemente digitando nome e cognome dell'intestatario e il numero della propria card elettronica.

Per chi non ha ancora la card Mi Muovo o preferisce comunque acquistare gli abbonamenti di persona sono disponibili anche i due uffici abbonamenti TEP di piazzale Dalla Chiesa e via Taro (presso la sede Tep, in sostituzione dello sportello di Barriera Bixio, chiuso temporaneamente per lavori di ristrutturazione). Sarà disponibile entro fine agosto anche una serie di rivendite in centro città (tabaccherie, bar, edicole) attrezzate con i dispositivi di ricarica che potranno essere utilizzate per tutte le operazioni di rinnovo degli abbonamenti. Questi esercizi sono in parte già operativi. L'elenco completo, aggiornato in tempo reale man mano che procederanno le attivazioni, è già disponibile sul sito Internet di Tep.
Per informazioni è possibile contattare il call center Tep al numero 840 222222, che durante il periodo estivo è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 16.00.

Il Punto Bus osserverà il seguente calendario, con orario dalle 8.30 alle 13.00

Monticelli Terme, martedì 26 AGOSTO 2014 in via Montepelato Sud
Palanzano, mercoledì 27 AGOSTO 2014 in Piazza Cardinal Ferrari
Bardi, giovedì 28 AGOSTO 2014 in Piazza Vittoria
Roccabianca venerdì 29 AGOSTO 2014 in Piazza Garibaldi
Bedonia sabato 30 AGOSTO 2014 in Via Garibaldi
Langhirano lunedì 1SETTEMBRE 2014 in Piazza Ferrari
Busseto martedì 2 SETTEMBRE 2014 in Piazza Verdi
Sorbolo mercoledì 3 SETTEMBRE 2014 in Via Gramsci
Fontanellato giovedì 4 SETTEMBRE 2014 in Piazza Matteotti
Colorno venerdì 5 SETTEMBRE 2014 in Via Cavour
Felino sabato 6 SETTEMBRE 2014 in Piazza Miodini/via Gerbella
Borgo Val di Taro lunedì 8 SETTEMBRE 2014 in Piazza Farnese
Fornovo Taro martedì 9 SETTEMBRE 2014 in Via Diaz
S.Secondo Parmene mercoledì 10 SETTEMBRE 2014 in Via Roma
Noceto giovedì 11 SETTEMBRE 2014 in Piazza Garibaldi
Salsomaggiore Terme venerdì 12 SETTEMBRE 2014 in Via Pascoli
S.Polo di Torrile sabato 13 SETTEMBRE 2014 in Via Verdi
Traversetolo domenica 14 SETTEMBRE 2014 in Piazza Vittorio Veneto

Pubblicato in Cronaca Parma