Visualizza articoli per tag: territorio Langhirano

Quando le idee sono buone, diventano contagiose: "La Via degli Asini", il cammino di sei giorni promosso dal Festival ValcenoArte, è stata presa a modello da Vinicio Capossela per il suo SponzFest, che si terrà dal 24 al 30 agosto in Alta Irpinia. Lo scorso giugno, infatti, il Trio Amadei di Parma aveva rinnovato il suo Festival ValcenoArte (giunto alla dodicesima edizione) rendendolo itinerante e facendo sì che una carovana d'artisti si spostasse a piedi da Vianino (sull'Appennino Parmense) a Framura (paese della Liguria affacciato sul mare), accompagnata da alcuni asinelli per il trasporto degli strumenti musicali. La carovana aveva portato in questo modo musica, spettacoli e poesia in tutti i paesi attraversati. Un'idea di successo, che verrà riproposta anche nel 2016 (i direttori artistici sono infatti già al lavoro per organizzare la nuova edizione de "La Via degli Asini").

Vinicio Capossela, che da alcuni anni collabora con il Trio Amadei (con loro nel 2013 aveva realizzato lo spettacolo "Bestiario d'amore", andato in scena in anteprima nel Castello di Varano de' Melegari e poi portato in tournée in Italia), non ha tardato a recepire l'idea.

L'edizione 2015 del suo SponzFest prevede un cammino di sette giorni attraverso i paesi della valle intorno a Cairano, nell'alta Irpinia, per recuperare "il buon senso perduto nel rapporto con la Natura". Anche in questo caso sarà una carovana di asini e muli, di musica e musicanti, ad affrontare il cammino portando racconti, musica e festa nei luoghi attraversati.

"Siamo contenti che Vinicio Capossela, oltre che appoggiare la nostra 'Carovana di artisti e asini', abbia deciso di intraprenderla anche nel suo festival. – commentano Liliana, Antonio e Marco Amadei - Speriamo che questa idea possa continuare a circolare in più occasioni, perché viaggiare a piedi è un modo per ritrovare la propria natura e per scoprire che si può andare lontano, anche senza mezzi veloci!".

Pubblicato in Cultura Parma
Mercoledì, 29 Luglio 2015 12:03

Al via il Palio Poetico "Ermo Colle"

Un ricco programma dal 4 all'11 agosto e a settembre. La 14esima edizione incentrata su due momenti: sei compagnie teatrali si disputano il Premio della Giuria e del pubblico, e spettacoli nei Musei della provincia per le celebrazioni della settantesimo della Resistenza e del Centenario della Grande guerra. -

Parma, 28 luglio 2015 –

Ad animare Ermo Colle 2015 sono la resistenza e la passione delle arti e del territorio che ospita in luoghi eccezionali gli spettacoli: danza, teatro, poesia, storia e memoria per un'edizione ricca e di ottima qualità stilistica. Ermo Colle è stato presentato in Provincia ieri mattina alla presenza degli organizzatori, di rappresentanti dei Comuni coinvolti, di Fondazione Banca Monte e dell'Istituto Cervi.
Saranno sei spettacoli per sei serate del Palio e il laboratorio teatrale della Scuola secondaria di primo grado di Tizzano: "NOI. Perchè due sono meglio di uno" in scena nel mese di agosto. Dal quattro all'undici il Palio sarà nei Comuni di Collecchio, Corniglio, Langhirano, Lesignano de' Bagni, Montechiarugolo, Neviano degli Arduini e Sala Baganza: il Castello di Torrechiara farà da cornice alla cerimonia finale con l'assegnazione del Premio del Pubblico e del Premio della Critica. Dai sei spettacoli in Palio quest'anno emergono figure di angeli, donne, peccatori, piccoli eroi e dèi attraverso la danza, il teatro, la poesia, la storia, la memoria.

Dopo l'introduzione di Carla Ghirardi, Dirigente del settore Cultura della Provincia di Parma, è stata Silvana Piazza, presidente dell'Associazione culturale Ermo Colle a ribadire l'importanza di un Palio "la cui filosofia è divulgare la poesia, la danza e l'arte in luoghi particolari. Parchi, rocche, castelli, luoghi poco aperti che diventano contenitori di cultura: e come dice Eduardo de Filippo la cultura è un bene comune primario". Molto intensa la collaborazione con l'Istituto Cervi: dal Festival della Resistenza di Gattatico, svoltosi nel mese di luglio, sono stati scelti due spettacoli che si sono aggiudicati il Premio della Critica e del pubblico.

"La memoria nutre la cultura e la vita civile" ha affermato Albertina Soliani, Presidente dell'Istituto Alcide Cervi. "Quando le persone vedono il teatro, assistono a manifestazioni culturali, si produce una buona alchimia e si rinnova la memoria e si scommette sul futuro. Mancano le risorse, ma ci sono idee, esperienze, capacità che si mettono insieme. Dobbiamo continuare a portare avanti la cultura, a disseminare e a diffondere conoscenza".
A settembre, invece, Ermo Colle si presenta con un'iniziativa che coinvolge alcuni Musei della provincia e con una serie di eventi legati alla memoria del settantesimo anniversario della Resistenza e ai cento anni dalla Grande Guerra. Una novità che segna una maturata attività di ricerca e di radicamento nel territorio, nei luoghi della memoria e della rievocazione.

Gualtiero Ghirardi, consigliere di Fondazione Monte Parma, si è detto onorato di sostenere il Palio e di averlo fatto fin dalla sua nascita. "Siamo a fianco della Regione Emilia-Romagna e della Provincia, e di un territorio che vuole esserci e puntare sulla cultura nonostante le difficoltà. Ermo colle, ogni anno, estende la sua attività, s'inventa e reinventa e per questo è sempre più apprezzato".
Il coordinatore artistico della rassegna, Adriano Engelbrecht ha sottolineato che "sono le parole seminare, coltivare e nutrire legate alla terra sono anche profondamente legate a questo progetto culturale e artistico. Attraverso l'arte si nutrono le comunità. Anche Ermo Colle è un giardino che è cresciuto, si è nutrito, e continua a crescere".
Anima dell'iniziativa è l'Associazione Culturale Ermo Colle, impegnata nell'educare al teatro i ragazzi della scuola di Tizzano con percorsi laboratoriali che si tengono a scuola: negli anni la scuola ha ricevuto molti premi nazionali e i ragazzi sono cresciuti con il piacere e la passione di apprezzare il teatro, il rigore e la capacità interpretativa che la disciplina sa offrire. Alcuni di essi, ora giovani adulti, seguono e condividono il lavoro di Ermo Colle.

Il programma con le date di agosto (quelle di settembre saranno comunicate in seguito).

4 agosto

SALA BAGANZA - Cortile della Rocca Sanvitale, ore 21.15
C.P.E.M. Teatro
NARCISO
Racconto tragicomico di un mito
di Stefano Dell'Accio e Monica Bonetto
con Stefano Dell'Accio
musiche eseguite dal vivo da Davide Sgorlon
in caso di maltempo interno Rocca Sanvitale

5 agosto

TIZZANO - Arena Sunshine, ore 22
Laboratorio teatrale
Scuola secondaria di primo grado di Tizzano
NOI. Perché due sono meglio di uno
lo spettacolo si svolgerà anche in caso di maltempo

6 agosto

COLLECCHIO - Parco Nevicati, ore 21.15
Claudia Rossi Valli e Tommaso Monza
MARY'S BATH [site-specific]
di e con Claudia Rossi Valli e Tommaso Monza
disegno luci Andrea Gentili, voce Fabio Pagano
produzione Compagnia Abbondanza/Bertoni
in caso di maltempo Auditorium Casa "I Prati" – Collecchio

7 agosto

CORNIGLIO - Castello, ore 21.15
Teatro del Tempo
AL FORESTÉR
di Matteo Bacchini da un'idea di Savino Paparella
con Savino Paparella, regia Savino Paparella
in caso di maltempo Palestra Comunale – Corniglio

8 agosto

LESIGNANO DE' BAGNI - Rivalta, Parco dei Barboj, ore 21.15
Il teatro delle quisquilie
GUERRA E PANE
Se questi sono uomini
di e con Massimo Lazzeri
scene Andrea Coppi, luci Stefano Mazzanti
video Diego Monfredini, Lucia Scipioni, Antonio De Cia
arrangiamenti Chiarastella Calconi, Diego Moser,
Massimo Lazzeri e Adele Pardi
in caso di maltempo Centro Civico - Lesignano De' Bagni

9 agosto

NEVIANO DEGLI ARDUINI - Bazzano, Piazza, ore 21.15
Associazione Culturale FC@PIN.D'OC
REFUGIUM PECCATORUM Coreografia per due peccatori
con Fabio Ciccalè e Chiara Pacioni
di Fabio Ciccalè
testi Chiara Pacioni, disegno luci Danila Blasi
lo spettacolo si svolgerà anche in caso di maltempo

10 agosto

MONTECHIARUGOLO - Castello, ore 21.15
Roberta Biagiarelli
FIGLIE DELL'EPOCA
Storia di (alcune) donne nella grande guerra
di e con Roberta Biagiarelli
drammaturgia Simona Gonella
consulenza storica Gemma Bigi
produzione La Corte Ospitale – Rubiera (RE), Babelia&C
in caso di maltempo Teatro Pasolini - Monticelli Terme

11 agosto

LANGHIRANO - Castello di Torrechiara, ore 21.15 Assegnazione del Premio del Pubblico, Premio della Critica, rappresentazione degli spettacoli vincitori.
In caso di maltempo Teatro Aurora - Langhirano

Settembre 2015

COLLECCHIO - Museo Guatelli (Ozzano Taro), NEVIANO DEGLI ARDUINI - Museo dei lucchetti (Cedogno), CORNIGLIO - Madoi Museo all'aperto (Sesta Inferiore), FONTEVIVO - Museo delle Fisarmoniche
Ermo Colle - Musei e Memorie della Resistenza- Spettacoli, letture, film e iniziative in occasione del 70esimo anniversario della Liberazione.

Il Palio Poetico Musicale Ermo Colle è organizzato da Associazione Culturale Ermo Colle con il contributo di Regione Emilia Romagna, Provincia di Parma, Fondazione Monte Parma, Parco dei Cento Laghi, Parchi del Ducato, con i Comuni di: Collecchio, Corniglio, Langhirano, Lesignano De' Bagni, Montechiarugolo, Neviano Degli Arduini, Sala Baganza.
Con il contributo di, Conad Monticelli e con Arena Sunshine, Radio Circuito 29, Puliteknica, Macelleria F.lli Orsi Lagrimone.
In collaborazione con FESTIVAL CERVI, Rassegna Teatrale LE VOCI DELL'ANIMA, Associazione Culturale EUROPA TEATRI., Circolo Culturale GRAZIA DELEDDA, Associazione AMICI DI ERMO COLLE, Associazione CORNIGLIO CHIAMA,

Con il patrocinio di UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA Dipartimento di Antichistica, Lingue, Educazione, Filosofia – L.A.S.S.,

informazioni: www.ermocolle.eu  – ermo.colle@virgilio.it 
info eventi: 342 1370224

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30. Interessati i Centri per l'Impiego di Parma, Fidenza, Langhirano, Borgotaro, l'Agenzia per il Lavoro di Fornovo e il Servizio Inserimento Lavorativo.

Parma, 27 luglio 2015 –

La Provincia di Parma comunica che, per tutto il mese di agosto, i Centri per l'Impiego effettueranno l'apertura al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30. Interessati i Centri per l'Impiego di Parma, Fidenza, Langhirano, Borgotaro, l'Agenzia per il Lavoro di Fornovo e il Servizio Inserimento Lavorativo Disabili.

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Parma)

La nota stampa della Gilda degli Insegnanti: "Una dittatura che umilia i docenti". -

Parma, 27 luglio 2015 -

A Langhirano vengono offerte tribune pubbliche a coloro che hanno appena approvato la legge dal truffaldino nome "Buona Scuola", che in realtà introduce nelle istituzioni scolastiche una dittatura che umilia i docenti. La Gilda degli Insegnanti si meraviglia come delle benemerite associazioni, anche a Langhirano, diano spazio a rappresentanze politiche che stanno calpestando la democrazia, introducendo il libero arbitrio e l'umiliazione dei docenti con criteri totalitari e prevaricatori. Infatti stanno conferendo ai dirigenti scolastici, che hanno come riferimento superiore funzionari di nomina politica, enormi poteri discrezionali che esporranno le scuole al clientelismo ed ai condizionamenti di tipo mafioso.
Salvatore Pizzo, coordinatore provinciale della Gilda degli Insegnanti di Parma, a tal proposito afferma: "I parlamentari del Pd di Parma, insieme ai loro alleati verdinian-cosentiniani hanno una grave responsabilità politica, la loro riforma li ha di fatto resi oppositori del corpo docente italiano. I docenti non abbasseranno i toni del dissenso nei confronti del PD, anche a livello locale, finchè la legge contro gli insegnanti non sarà abrogata o almeno modificata".

(Fonte: ufficio stampa Gilda Insegnanti Unams Parma)

Oggi, mercoledì 20 maggio 2015, alle ore 16 alla scuola Fermi di Langhirano. L'incontro è aperto a tutti ed è riconosciuto ai fini della formazione per i docenti.

Parma, 20 maggio 2015 –

Oggi, alle ore 16 nella Sala Riunioni della Scuola secondaria di I grado Enrico Fermi di Langhirano Via XXV Aprile, 3 si terrà una giornata di studio dedicata ai temi dell'utilizzo delle nuove tecnologie a scuola, in particolare in ambienti cloud dal titolo «...e adesso che abbiamo (anche!) le tecnologie?»
L'iniziativa rientra nel progetto europeo Rural school cloud - Cloud computing for school networking & learning.

Interverranno: Luca Ferrari del Dipartimento Scienze dell'Educazione dell'Università di Bologna con "Nuove tecnologie tra miti e realtà. Rendere l'innovazione didattica sostenibile!" e Roberto Bondi, Responsabile del gruppo Marconi, Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna con "le tecnologie": insegnanti e studenti nei nuovi spazi dell'apprendimento.

Al progetto aderiscono l'Istituto Comprensivo di Corniglio, di Borgotaro, di Fornovo, di Neviano e Valceno. L'incontro è aperto a tutti ed è riconosciuto ai fini della formazione per i docenti.

Il progetto che è iniziato nel 2013 e terminerà nel settembre 2015, si pone l'obiettivo di migliorare la qualità di apprendimento e di insegnamento in piccole scuole rurali/disperse in Europa attraverso soluzioni basate sulle TIC e strumenti gratuiti on-line cloud based.

I paesi partecipanti sono, oltre all'Italia, Regno Unito, Danimarca, Grecia, Macedonia e la Spagna (ente coordinatore del progetto).
L'ente coordinatore del progetto è Galicia Supercomputing Centre (Spagna) – partecipano in qualità di partners l'Università di Santiago de Compostela (Spagna), Devon Local Authority (Regno Unito), AKETH (Development Centre of Thessaly) (Grecia), VIA University College (Danimarca), Macedonian Institute for Integration (Macedonia), la Provincia di Parma con i 5 istituti scolastici del nostro territorio.

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Parma)

Venerdì 1° maggio alle ore 11 con la presenza speciale di Stefano Rumi (figlio di Donnino Rumi) si potrà ammirare il nuovo allestimento e scoprire tantissime novità. -

Parma, 27 aprile 2015 -

Dopo oltre un mese in cui è rimasto chiuso per lavori, riapre a Pilastro di Langhirano (Pr) il MUSEO MIGLIAZZI. Venerdì 1° maggio alle ore 11 con la presenza speciale di Stefano Rumi (figlio di Donnino Rumi) si potrà ammirare il nuovo allestimento e scoprire tantissime novità, come il percorso interno creato per fare conoscere la storia delle marche e dei modelli delle moto in esposizione, ma sopratutto un racconto della prestigiosa azienda bergamasca Rumi presente nel museo. Il lavoro di ricerca storica è stato realizzato grazie alla collaborazione con addetti del settore e attingendo informazioni dai registri storici.

Alle ore 12 (aperipranzo) e alle ore 17 (apericena) il ventriloquo Dante Cigarini presenterà uno spettacolo comico per bimbi e adulti. Sabato 2 maggio il museo resterà aperto in concomitanza con il passaggio della corsa ciclistica "1° Memorial Gianfranco Ghidorzi". Inoltre, tante le iniziative collaterali in programma prossimamente: Domenica 3 maggio A TUTTO SALAME (street food nel cortile della casa museo), sabato 9 maggio alle ore 18 inaugurazione PROPULSIONI mostra collettiva di arte contemporanea degli artisti Lufer, Biglio, Giovanni Barani, Giampaolo Aschieri e Francesca Spezia. La mostra terminerà domenica 31 maggio. Domenica 10 maggio DOMENICA SPECIAL - alle ore 10 passaggio e visita al museo del BMW Motorrad club di Parma, aperipranzo (anche torta fritta d'asporto) nel cortile della casa museo e alle ore 15 VESPADAY (in collaborazione con Vespa Club Parma) - gli scooter in visita al museo, apericena (anche torta fritta d'asporto) nel cortile della casa museo.

(Fonte: ufficio stampa Collezione Migliazzi)

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Lunedì, 15 Settembre 2014 09:01

"Un matrimonio che s'ha da fare"

Prodotto, territorio, turismo. Una miscela esplosiva non ancora innescata. Le motivazioni e le possibili soluzioni sono state evidenziate nell'incontro promosso dalla "Strada dei sapori del prosciutto e dei vini dei colli" con il contributo dei professori Filippo Arfini (Università di Parma) e Giovanni Viganò (MET - Bocconi).

di Lgc - Langhirano (PR), 14 settembre 2014 -
"Un dibattito franco e privo di interessi personali credo sia sempre produttivo" è il cappello introduttivo al convegno del presidente della strada dei sapori Mario Schianchi. "Troppe, prosegue il presidente, sono le realtà sul territorio impegnate sulla stessa materia, scoordinate e spesso mal gestite. E' dimostrato che il turismo se ben progettato e gestito può diventare una vera risorsa per l'economia e contribuire al valore aggiunto del territorio." In sintesi l'intervento di Mario Schianchi tende la mano a una più stretta collaborazione tra istituzioni e soggetti privati per definire un progetto organico di sviluppo territoriale che metta al centro dell'analisi gli obiettivi collettivi e non i soli interessi privati.
Per Filippo Arfini deve essere il territorio a valorizzare il prodotto. Il territorio, secondo l'accezione francese Terroir, ovvero quell'insieme di caratteristiche distintive di un'area geografica, superando il concetto di distretto produttivo e di qualità rinchiusa nella DOP. Con il moltiplicarsi delle DOP, sottolinea il professore dell'Università di Parma, il consumatore si trova di fronte a una ampia scelta di prodotti a caratteristiche simili e, almeno in teoria, con analoghe caratteristiche qualitative. La DOP quindi è un fattore limitante alla valorizzazione del prodotto. Nonostante il significativo incremento dell'export e dell'innovazione tecnologica, connessa soprattutto all'introduzione degli affettati, il mercato del Prosciutto di Parma sta evidenziando comportamenti economici tipici delle commodities, ovvero quei prodotti indifferenziati (frumento, petrolio, metalli ndr) il cui prezzo non è legato all'aumento o diminuzione dell'offerta. Infatti, secondo quanto esposto dal professor Arfini, la disponibilità di prodotto "cosce" e conseguentemente di prosciutti è sensibilmente diminuito ma, al contrario, il prezzo invece di aumentare è anch'esso diminuito. La praticità di consumo la dolcezza, la DOP, non sono sufficienti a affermare delle caratteristiche di forte distintività del Prosciutto di Parma.
In conclusione, "il prosciutto di Parma, afferma Filippo Arfini, è un bene fiducia la cui bontà è legata alle aspettative del consumatore." Il territorio potrebbe quindi fare la differenza e attraverso di esso promuovere il prodotto e non il contrario come si è fatto sino ad ora.
"Il turista vuole fare un'esperienza di vita" chiosa Giovanni Viganò, docente del MET - Bocconi. L'esperienza, prosegue Viganò, è legata all'uomo e quindi agli artefici del prodotto.
Nonostante sia diffusa la convinzione che il mercato del turismo cambi rapidamente si continua a utilizzare i medesimi modelli di un tempo. E' questo uno dei tanti paradossi legati al turismo è il commento di Viganò. "Sappiamo - sottolinea l'accademico della Bocconi, che oggi la comunicazione è immediata, One to One, ma rimaniamo legati al cartaceo".
"Perché un turista deve venire a Parma" è la domanda alla quale occorre dare una risposta organica superando la convinzione che un territorio vada bene per chiunque. "Nel momento in cui troveremo la risposta - prosegue Viganò - riusciremo a segmentare il mercato turistico" Il primo prodotto che si pone sul mercato è quindi il territorio, la destinazione turistica che abbia una forte identità. "La crisi peggiore, conclude il professor Viganò, è quella dell'identità, quella che definisco la crisi del camaleonte". La risposta a tutto questa sta nel comunicare il Brand Turistico e progettare l'esperienza turistica del consumatore. Anche l'intervento del professor Viganò converge sulla necessità di realizzare un progetto condiviso che abbia nella cooperazione, come scelta strategica, il plus territoriale da esportare e che trovi nella competitività interna la forza rigenerativa. In sintesi, parafrasando il pensiero del docente, uniti verso l'esterno e competitivi verso l'interno.

L'amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Giordano Bricoli e dall'assessore alle attività produttive Mauro Lamoretti, in forza degli interessanti spunti evidenziati, si è impegnata a dare seguito con approfondimenti. "E' stato solo un antipasto, chiosa Lamoretti, ma non finisce qui, ci sarà un seguito".

 

 

Pubblicato in Agroalimentare Parma

"Prosciutto in vigna", la rassegna in calendario dal 5 al 21 settembre coinvolge dieci cantine situate intorno al Castello di Torrechiara e propone di gustare Vino e Prosciutto proprio nei luoghi in cui l'uva si trasforma in vino dei Colli -

Parma, 4 settembre 2014 -

Inizia "Prosciutto in vigna", rassegna dedicata al felice connubio parmense tra i "Vini dei Colli" ed il prosciutto di Parma. L'iniziativa, in calendario dal 5 al 21 settembre coinvolge dieci cantine situate intorno al Castello di Torrechiara. L'idea è quella di legare sempre più i prodotti al territorio di produzione e alla conoscenza della cultura che nei secoli ne ha consentito attuali gusto e qualità, come spiegano l'amministrazione del Comune di Langhirano ed il Centro Culturale Torrechiara ideando una proposta che unisce cultura, territorio e cibo.

«Proporre alla gente di gustare Vino e Prosciutto proprio nei luoghi in cui l'uva si trasforma in vino dei Colli e festeggiare il matrimonio perfetto con il re dei salumi, sapori predestinati dalla stessa sapienza e storia comune. – ha dichiarato Giordano Bricoli, Sindaco di Langhirano – Vogliamo raccontare una storia antica, già dipinta nel soffitto della Camera d'Oro del Castello di Torrechiara, dove insieme all'amore per Bianca Pellegrini, Pier Maria Rossi volle raffigurato anche quello per le proprie terre e i buoni frutti del lavoro dei contadini».

Amore è dunque filo conduttore anche per i visitatori, che saranno invitati a scoprire i profondi legami tra sapori, forme ed elementi, anche vivendo dietro le quinte, passeggiando tra i vigneti e persino provando a vendemmiare o imparando a gustare con l'aiuto di una guida.
Sul tema l'ideazione di un Palio Fotografico, un concorso che premierà chi saprà realizzare una foto fatta con il cuore prima che con gli strumenti: #TorrechiaraScattiInnamorati è l'hashtag da usare per condividere le immagini sulla pagina Facebook dedicata a Prosciutto in Vigna in cui sono disponibili tutti i dettagli del concorso.

Dal 5 al 21 Settembre ci sarà sempre qualche Cantina con le porte aperte intorno al Castello di Torrechiara, pronta ad accogliere i visitatori e soddisfare le loro curiosità. Per l'occasione tutte le Cantine presenteranno un aperitivo di benvenuto, ad un prezzo speciale, dal nome "Prosciutto in Vigna". L'offerta complessiva delle dieci strutture sarà molto variegata tra musica, merende, pranzi e cene... tutto rigorosamente locale e tipico.
Per partecipare agli eventi è consigliata la prenotazione telefonica direttamente alla Cantina d'interesse e per le informazioni sarà attivo il numero 345.0839016.
Durante i due fine settimana del Salone del Camper (13-14 e 20-21 settembre), da Torrechiara sarà disponibile un servizio navetta dedicato ai camperisti che vorranno visitare le cantine.
L'iniziativa, organizzata dal Comune di Langhirano con il supporto operativo del Centro Culturale Torrechiara, è sostenuta dalle Cantine: Anna Carbognani, Birrificio Torrechiara, La Madonnina, Lamoretti Vini, Carra di Casatico, Il Cortile Dall'Asta, Vini Ariola, Cantina del Borgo, Mulino di Torrechiara, La Bandina.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Domenica 7 settembre ciclopasseggiata alla scoperta della zona di produzione del Prosciutto crudo di Parma -

Parma, 3 settembre 2014 -

Durante il Festival del Prosciutto di Parma, giunto ormai alla XVII edizione, Fiab-Parma Bicinsieme organizza una biciclettata per raggiungere la capitale del re dei prosciutti: Langhirano.
Durante la giornata si andrà a scoprire, prima, come si produce il Prosciutto Crudo di Parma direttamente nei prosciuttifici che, per l'occasione, apriranno le loro porte ai visitatori e ai turisti, e successivamente si andrà a visitare il Museo del Prosciutto per conoscere la storia e la cultura che ruota attorno al questo prodotto.
All'ora di pranzo si prenderà nuovamente la bicicletta e si raggiungerà la cantina Dall'Asta (situata a Casatico di Torrechiara) e si potranno degustare due vini dell'azienda accompagnati da salumi del territorio e focacce, con vista panoramica sul Castello di Torrechiara.
Il rientro per Parma è previsto per le 16:00

PROGRAMMA

 Ore 8:45 ritrovo in via Bizzozero
 Ore 9:00 partenza in direzione di Langhirano
 Ore 11:00 visita al Prosciuttificio.
 Ore 12:00 visita al Museo del Prosciutto, al costo di 4€ con guida
 Ore 13:00 partenza per recarsi alla Cantina Dall'Asta a Casatico di Torrechiara distante 5km da Langhirano per degustazione di vino con prodotti tipici del territorio
 ore 13:30 pranzo

Prenotazione obbligatoria entro il 4 settembre

Menu
Piatto di Prosciutto,salame,pancetta accompagnati da pecorino stagionato prodotto a Casatico, pane, focaccia ai pomodorini; Malvasia "Torrechiara" e Sauvignon "Gatao"

Costi
Visita al Museo: 4€
Pranzo: 15€

Info e Prenotazioni: Davide Pagani Tel: 349 7838492 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Fonte: ufficio stampa Bicinsieme Fiab Parma)

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Prosciutto in Vigna è un'iniziativa che fa parte del fitto calendario di eventi che coinvolgerà tutto il territorio del Comune di Langhirano per le prossime settimane in occasione del Festival Del Prosciutto -

Parma, 2 settembre 2014 -

Dal 5 al 21 settembre a Torrechiara, in occasione del Festival del Prosciutto 2014, nell'ambito dell'evento Prosciutto in Vigna, il CENTRO CULTURALE TORRECHIARA indice il Palio Fotografico #TorrechiaraScattiInnamorati, un contest aperto a tutti gli appassionati di fotografia -

REGOLAMENTO

Ogni partecipante potrà pubblicare 1 solo scatto sulla pagina Facebook di Prosciutto In Vigna a partire dal 5 settembre.
Le foto dovranno essere contrassegnate dall'hashtag #TorrechiaraScattiInnamorati. Saranno contemporaneamente aperte le votazioni.
La pubblicazione potrà essere effettuata fino al giorno 21 settembre 2014, non oltre le ore 24. Si potranno votare le foto fino al 19 ottobre 2014.
La giuria, composta da alcuni fotografi professionisti, sceglierà i tre migliori scatti tra quelli pervenuti entro la scadenza.
I nomi dei fotografi, che avranno realizzato i tre scatti primi classificati, e lo scatto che avrà ottenuto il maggior numero di "mi piace", saranno annunciati sulle pagina Facebook entro la data del 26 ottobre 2014.
I fotografi selezionati saranno contattati a mezzo posta Facebook per concordare la consegna delle stampe da esporre.
Le fotografie scelte saranno esposte nel Castello di Torrechiara il giorno 2 novembre 2014 alle ore 11.00 nel corso della premiazione ufficiale.
Gli scatti resteranno esposti per un mese nei locali del Centro Culturale Torrechiara. Il Palio Fotografico non prevede l'assegnazione di premi in denaro o di premi a cui possa essere attribuito un valore economico. I vincitori riceveranno in omaggio bottiglie dei Vini dei Colli.

Dal 5 al 21 settembre dieci cantine, situate intorno al Castello di Torrechiara, apriranno le porte al pubblico per celebrare il felice matrimonio tra i Vini dei Colli e il Prosciutto di Parma. L'iniziativa si chiama #ProsciuttoInVigna ed è stata pensata per legare sempre più i prodotti al territorio di produzione e alla conoscenza della cultura che nei secoli ne ha consentito attuali gusto e qualità. L'iniziativa, organizzata dal Comune di Langhirano con il supporto operativo del Centro Culturale Torrechiara, è sostenuta dalle Cantine: Anna Carbognani, Birrificio Torrechiara, La Madonnina, Lamoretti Vini, Carra di Casatico, Il Cortile Dall'Asta, Vini Ariola, Cantina del Borgo, Mulino di Torrechiara, La Bandina.

Per l'occasione tutte le strutture coinvolte proporranno un brindisi di benvenuto "Prosciutto in Vigna", al prezzo speciale di 5€. L'offerta complessiva delle dieci realtà coinvolte sarà molto variegata tra musica, merende, pranzi e cene... tutto rigorosamente locale e tipico. Per partecipare agli eventi è consigliata la prenotazione telefonica direttamente alla Cantina e per le informazioni generali sulle attività sarà attivo il numero 345.0839016. Il programma completo delle iniziative realizzate dal Comune di Langhirano è consultabile qui.

(Fonte: Ufficio Stampa Prosciutto in Vigna)

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Pagina 9 di 10