Oggi, mercoledì 20 maggio 2015, alle ore 16 alla scuola Fermi di Langhirano. L'incontro è aperto a tutti ed è riconosciuto ai fini della formazione per i docenti.

Parma, 20 maggio 2015 –

Oggi, alle ore 16 nella Sala Riunioni della Scuola secondaria di I grado Enrico Fermi di Langhirano Via XXV Aprile, 3 si terrà una giornata di studio dedicata ai temi dell'utilizzo delle nuove tecnologie a scuola, in particolare in ambienti cloud dal titolo «...e adesso che abbiamo (anche!) le tecnologie?»
L'iniziativa rientra nel progetto europeo Rural school cloud - Cloud computing for school networking & learning.

Interverranno: Luca Ferrari del Dipartimento Scienze dell'Educazione dell'Università di Bologna con "Nuove tecnologie tra miti e realtà. Rendere l'innovazione didattica sostenibile!" e Roberto Bondi, Responsabile del gruppo Marconi, Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna con "le tecnologie": insegnanti e studenti nei nuovi spazi dell'apprendimento.

Al progetto aderiscono l'Istituto Comprensivo di Corniglio, di Borgotaro, di Fornovo, di Neviano e Valceno. L'incontro è aperto a tutti ed è riconosciuto ai fini della formazione per i docenti.

Il progetto che è iniziato nel 2013 e terminerà nel settembre 2015, si pone l'obiettivo di migliorare la qualità di apprendimento e di insegnamento in piccole scuole rurali/disperse in Europa attraverso soluzioni basate sulle TIC e strumenti gratuiti on-line cloud based.

I paesi partecipanti sono, oltre all'Italia, Regno Unito, Danimarca, Grecia, Macedonia e la Spagna (ente coordinatore del progetto).
L'ente coordinatore del progetto è Galicia Supercomputing Centre (Spagna) – partecipano in qualità di partners l'Università di Santiago de Compostela (Spagna), Devon Local Authority (Regno Unito), AKETH (Development Centre of Thessaly) (Grecia), VIA University College (Danimarca), Macedonian Institute for Integration (Macedonia), la Provincia di Parma con i 5 istituti scolastici del nostro territorio.

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Parma)

Venerdì 1° maggio alle ore 11 con la presenza speciale di Stefano Rumi (figlio di Donnino Rumi) si potrà ammirare il nuovo allestimento e scoprire tantissime novità. -

Parma, 27 aprile 2015 -

Dopo oltre un mese in cui è rimasto chiuso per lavori, riapre a Pilastro di Langhirano (Pr) il MUSEO MIGLIAZZI. Venerdì 1° maggio alle ore 11 con la presenza speciale di Stefano Rumi (figlio di Donnino Rumi) si potrà ammirare il nuovo allestimento e scoprire tantissime novità, come il percorso interno creato per fare conoscere la storia delle marche e dei modelli delle moto in esposizione, ma sopratutto un racconto della prestigiosa azienda bergamasca Rumi presente nel museo. Il lavoro di ricerca storica è stato realizzato grazie alla collaborazione con addetti del settore e attingendo informazioni dai registri storici.

Alle ore 12 (aperipranzo) e alle ore 17 (apericena) il ventriloquo Dante Cigarini presenterà uno spettacolo comico per bimbi e adulti. Sabato 2 maggio il museo resterà aperto in concomitanza con il passaggio della corsa ciclistica "1° Memorial Gianfranco Ghidorzi". Inoltre, tante le iniziative collaterali in programma prossimamente: Domenica 3 maggio A TUTTO SALAME (street food nel cortile della casa museo), sabato 9 maggio alle ore 18 inaugurazione PROPULSIONI mostra collettiva di arte contemporanea degli artisti Lufer, Biglio, Giovanni Barani, Giampaolo Aschieri e Francesca Spezia. La mostra terminerà domenica 31 maggio. Domenica 10 maggio DOMENICA SPECIAL - alle ore 10 passaggio e visita al museo del BMW Motorrad club di Parma, aperipranzo (anche torta fritta d'asporto) nel cortile della casa museo e alle ore 15 VESPADAY (in collaborazione con Vespa Club Parma) - gli scooter in visita al museo, apericena (anche torta fritta d'asporto) nel cortile della casa museo.

(Fonte: ufficio stampa Collezione Migliazzi)

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Lunedì, 15 Settembre 2014 09:01

"Un matrimonio che s'ha da fare"

Prodotto, territorio, turismo. Una miscela esplosiva non ancora innescata. Le motivazioni e le possibili soluzioni sono state evidenziate nell'incontro promosso dalla "Strada dei sapori del prosciutto e dei vini dei colli" con il contributo dei professori Filippo Arfini (Università di Parma) e Giovanni Viganò (MET - Bocconi).

di Lgc - Langhirano (PR), 14 settembre 2014 -
"Un dibattito franco e privo di interessi personali credo sia sempre produttivo" è il cappello introduttivo al convegno del presidente della strada dei sapori Mario Schianchi. "Troppe, prosegue il presidente, sono le realtà sul territorio impegnate sulla stessa materia, scoordinate e spesso mal gestite. E' dimostrato che il turismo se ben progettato e gestito può diventare una vera risorsa per l'economia e contribuire al valore aggiunto del territorio." In sintesi l'intervento di Mario Schianchi tende la mano a una più stretta collaborazione tra istituzioni e soggetti privati per definire un progetto organico di sviluppo territoriale che metta al centro dell'analisi gli obiettivi collettivi e non i soli interessi privati.
Per Filippo Arfini deve essere il territorio a valorizzare il prodotto. Il territorio, secondo l'accezione francese Terroir, ovvero quell'insieme di caratteristiche distintive di un'area geografica, superando il concetto di distretto produttivo e di qualità rinchiusa nella DOP. Con il moltiplicarsi delle DOP, sottolinea il professore dell'Università di Parma, il consumatore si trova di fronte a una ampia scelta di prodotti a caratteristiche simili e, almeno in teoria, con analoghe caratteristiche qualitative. La DOP quindi è un fattore limitante alla valorizzazione del prodotto. Nonostante il significativo incremento dell'export e dell'innovazione tecnologica, connessa soprattutto all'introduzione degli affettati, il mercato del Prosciutto di Parma sta evidenziando comportamenti economici tipici delle commodities, ovvero quei prodotti indifferenziati (frumento, petrolio, metalli ndr) il cui prezzo non è legato all'aumento o diminuzione dell'offerta. Infatti, secondo quanto esposto dal professor Arfini, la disponibilità di prodotto "cosce" e conseguentemente di prosciutti è sensibilmente diminuito ma, al contrario, il prezzo invece di aumentare è anch'esso diminuito. La praticità di consumo la dolcezza, la DOP, non sono sufficienti a affermare delle caratteristiche di forte distintività del Prosciutto di Parma.
In conclusione, "il prosciutto di Parma, afferma Filippo Arfini, è un bene fiducia la cui bontà è legata alle aspettative del consumatore." Il territorio potrebbe quindi fare la differenza e attraverso di esso promuovere il prodotto e non il contrario come si è fatto sino ad ora.
"Il turista vuole fare un'esperienza di vita" chiosa Giovanni Viganò, docente del MET - Bocconi. L'esperienza, prosegue Viganò, è legata all'uomo e quindi agli artefici del prodotto.
Nonostante sia diffusa la convinzione che il mercato del turismo cambi rapidamente si continua a utilizzare i medesimi modelli di un tempo. E' questo uno dei tanti paradossi legati al turismo è il commento di Viganò. "Sappiamo - sottolinea l'accademico della Bocconi, che oggi la comunicazione è immediata, One to One, ma rimaniamo legati al cartaceo".
"Perché un turista deve venire a Parma" è la domanda alla quale occorre dare una risposta organica superando la convinzione che un territorio vada bene per chiunque. "Nel momento in cui troveremo la risposta - prosegue Viganò - riusciremo a segmentare il mercato turistico" Il primo prodotto che si pone sul mercato è quindi il territorio, la destinazione turistica che abbia una forte identità. "La crisi peggiore, conclude il professor Viganò, è quella dell'identità, quella che definisco la crisi del camaleonte". La risposta a tutto questa sta nel comunicare il Brand Turistico e progettare l'esperienza turistica del consumatore. Anche l'intervento del professor Viganò converge sulla necessità di realizzare un progetto condiviso che abbia nella cooperazione, come scelta strategica, il plus territoriale da esportare e che trovi nella competitività interna la forza rigenerativa. In sintesi, parafrasando il pensiero del docente, uniti verso l'esterno e competitivi verso l'interno.

L'amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Giordano Bricoli e dall'assessore alle attività produttive Mauro Lamoretti, in forza degli interessanti spunti evidenziati, si è impegnata a dare seguito con approfondimenti. "E' stato solo un antipasto, chiosa Lamoretti, ma non finisce qui, ci sarà un seguito".

 

 

Pubblicato in Agroalimentare Parma

"Prosciutto in vigna", la rassegna in calendario dal 5 al 21 settembre coinvolge dieci cantine situate intorno al Castello di Torrechiara e propone di gustare Vino e Prosciutto proprio nei luoghi in cui l'uva si trasforma in vino dei Colli -

Parma, 4 settembre 2014 -

Inizia "Prosciutto in vigna", rassegna dedicata al felice connubio parmense tra i "Vini dei Colli" ed il prosciutto di Parma. L'iniziativa, in calendario dal 5 al 21 settembre coinvolge dieci cantine situate intorno al Castello di Torrechiara. L'idea è quella di legare sempre più i prodotti al territorio di produzione e alla conoscenza della cultura che nei secoli ne ha consentito attuali gusto e qualità, come spiegano l'amministrazione del Comune di Langhirano ed il Centro Culturale Torrechiara ideando una proposta che unisce cultura, territorio e cibo.

«Proporre alla gente di gustare Vino e Prosciutto proprio nei luoghi in cui l'uva si trasforma in vino dei Colli e festeggiare il matrimonio perfetto con il re dei salumi, sapori predestinati dalla stessa sapienza e storia comune. – ha dichiarato Giordano Bricoli, Sindaco di Langhirano – Vogliamo raccontare una storia antica, già dipinta nel soffitto della Camera d'Oro del Castello di Torrechiara, dove insieme all'amore per Bianca Pellegrini, Pier Maria Rossi volle raffigurato anche quello per le proprie terre e i buoni frutti del lavoro dei contadini».

Amore è dunque filo conduttore anche per i visitatori, che saranno invitati a scoprire i profondi legami tra sapori, forme ed elementi, anche vivendo dietro le quinte, passeggiando tra i vigneti e persino provando a vendemmiare o imparando a gustare con l'aiuto di una guida.
Sul tema l'ideazione di un Palio Fotografico, un concorso che premierà chi saprà realizzare una foto fatta con il cuore prima che con gli strumenti: #TorrechiaraScattiInnamorati è l'hashtag da usare per condividere le immagini sulla pagina Facebook dedicata a Prosciutto in Vigna in cui sono disponibili tutti i dettagli del concorso.

Dal 5 al 21 Settembre ci sarà sempre qualche Cantina con le porte aperte intorno al Castello di Torrechiara, pronta ad accogliere i visitatori e soddisfare le loro curiosità. Per l'occasione tutte le Cantine presenteranno un aperitivo di benvenuto, ad un prezzo speciale, dal nome "Prosciutto in Vigna". L'offerta complessiva delle dieci strutture sarà molto variegata tra musica, merende, pranzi e cene... tutto rigorosamente locale e tipico.
Per partecipare agli eventi è consigliata la prenotazione telefonica direttamente alla Cantina d'interesse e per le informazioni sarà attivo il numero 345.0839016.
Durante i due fine settimana del Salone del Camper (13-14 e 20-21 settembre), da Torrechiara sarà disponibile un servizio navetta dedicato ai camperisti che vorranno visitare le cantine.
L'iniziativa, organizzata dal Comune di Langhirano con il supporto operativo del Centro Culturale Torrechiara, è sostenuta dalle Cantine: Anna Carbognani, Birrificio Torrechiara, La Madonnina, Lamoretti Vini, Carra di Casatico, Il Cortile Dall'Asta, Vini Ariola, Cantina del Borgo, Mulino di Torrechiara, La Bandina.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Domenica 7 settembre ciclopasseggiata alla scoperta della zona di produzione del Prosciutto crudo di Parma -

Parma, 3 settembre 2014 -

Durante il Festival del Prosciutto di Parma, giunto ormai alla XVII edizione, Fiab-Parma Bicinsieme organizza una biciclettata per raggiungere la capitale del re dei prosciutti: Langhirano.
Durante la giornata si andrà a scoprire, prima, come si produce il Prosciutto Crudo di Parma direttamente nei prosciuttifici che, per l'occasione, apriranno le loro porte ai visitatori e ai turisti, e successivamente si andrà a visitare il Museo del Prosciutto per conoscere la storia e la cultura che ruota attorno al questo prodotto.
All'ora di pranzo si prenderà nuovamente la bicicletta e si raggiungerà la cantina Dall'Asta (situata a Casatico di Torrechiara) e si potranno degustare due vini dell'azienda accompagnati da salumi del territorio e focacce, con vista panoramica sul Castello di Torrechiara.
Il rientro per Parma è previsto per le 16:00

PROGRAMMA

 Ore 8:45 ritrovo in via Bizzozero
 Ore 9:00 partenza in direzione di Langhirano
 Ore 11:00 visita al Prosciuttificio.
 Ore 12:00 visita al Museo del Prosciutto, al costo di 4€ con guida
 Ore 13:00 partenza per recarsi alla Cantina Dall'Asta a Casatico di Torrechiara distante 5km da Langhirano per degustazione di vino con prodotti tipici del territorio
 ore 13:30 pranzo

Prenotazione obbligatoria entro il 4 settembre

Menu
Piatto di Prosciutto,salame,pancetta accompagnati da pecorino stagionato prodotto a Casatico, pane, focaccia ai pomodorini; Malvasia "Torrechiara" e Sauvignon "Gatao"

Costi
Visita al Museo: 4€
Pranzo: 15€

Info e Prenotazioni: Davide Pagani Tel: 349 7838492 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Fonte: ufficio stampa Bicinsieme Fiab Parma)

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Prosciutto in Vigna è un'iniziativa che fa parte del fitto calendario di eventi che coinvolgerà tutto il territorio del Comune di Langhirano per le prossime settimane in occasione del Festival Del Prosciutto -

Parma, 2 settembre 2014 -

Dal 5 al 21 settembre a Torrechiara, in occasione del Festival del Prosciutto 2014, nell'ambito dell'evento Prosciutto in Vigna, il CENTRO CULTURALE TORRECHIARA indice il Palio Fotografico #TorrechiaraScattiInnamorati, un contest aperto a tutti gli appassionati di fotografia -

REGOLAMENTO

Ogni partecipante potrà pubblicare 1 solo scatto sulla pagina Facebook di Prosciutto In Vigna a partire dal 5 settembre.
Le foto dovranno essere contrassegnate dall'hashtag #TorrechiaraScattiInnamorati. Saranno contemporaneamente aperte le votazioni.
La pubblicazione potrà essere effettuata fino al giorno 21 settembre 2014, non oltre le ore 24. Si potranno votare le foto fino al 19 ottobre 2014.
La giuria, composta da alcuni fotografi professionisti, sceglierà i tre migliori scatti tra quelli pervenuti entro la scadenza.
I nomi dei fotografi, che avranno realizzato i tre scatti primi classificati, e lo scatto che avrà ottenuto il maggior numero di "mi piace", saranno annunciati sulle pagina Facebook entro la data del 26 ottobre 2014.
I fotografi selezionati saranno contattati a mezzo posta Facebook per concordare la consegna delle stampe da esporre.
Le fotografie scelte saranno esposte nel Castello di Torrechiara il giorno 2 novembre 2014 alle ore 11.00 nel corso della premiazione ufficiale.
Gli scatti resteranno esposti per un mese nei locali del Centro Culturale Torrechiara. Il Palio Fotografico non prevede l'assegnazione di premi in denaro o di premi a cui possa essere attribuito un valore economico. I vincitori riceveranno in omaggio bottiglie dei Vini dei Colli.

Dal 5 al 21 settembre dieci cantine, situate intorno al Castello di Torrechiara, apriranno le porte al pubblico per celebrare il felice matrimonio tra i Vini dei Colli e il Prosciutto di Parma. L'iniziativa si chiama #ProsciuttoInVigna ed è stata pensata per legare sempre più i prodotti al territorio di produzione e alla conoscenza della cultura che nei secoli ne ha consentito attuali gusto e qualità. L'iniziativa, organizzata dal Comune di Langhirano con il supporto operativo del Centro Culturale Torrechiara, è sostenuta dalle Cantine: Anna Carbognani, Birrificio Torrechiara, La Madonnina, Lamoretti Vini, Carra di Casatico, Il Cortile Dall'Asta, Vini Ariola, Cantina del Borgo, Mulino di Torrechiara, La Bandina.

Per l'occasione tutte le strutture coinvolte proporranno un brindisi di benvenuto "Prosciutto in Vigna", al prezzo speciale di 5€. L'offerta complessiva delle dieci realtà coinvolte sarà molto variegata tra musica, merende, pranzi e cene... tutto rigorosamente locale e tipico. Per partecipare agli eventi è consigliata la prenotazione telefonica direttamente alla Cantina e per le informazioni generali sulle attività sarà attivo il numero 345.0839016. Il programma completo delle iniziative realizzate dal Comune di Langhirano è consultabile qui.

(Fonte: Ufficio Stampa Prosciutto in Vigna)

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Presso la Badia di S. Maria della Neve di Torrechiara, questa sera alle ore 21,15 la Compagnia Obsoleta Teatro presenta lo spettacolo "Luce nell'ombra" atto unico ispirato ai diari di Etty Hillesum, ad ingresso libero -

Parma, 6 agosto 2014 -

La splendida cornice della Badia di S. Maria della Neve è il luogo di inizio del tredicesimo Palio Poetico Musicale Ermo Colle.
Come ogni anno alle compagnie selezionate viene chiesto di "abitare" i luoghi scelti per il Palio, luoghi non solitamente deputati allo spettacolo, caratteristica questa che ha fatto scoprire al pubblico paesaggi talvolta nascosti o poco frequentati, la Badia di Santa Maria della Neve è sicuramente un ambiente meraviglioso del Comune di Langhirano e quest'anno, per la prima volta, la Badia ospita la prima compagnia che si contende i premi con le altre.

Lo spettacolo in gara è LUCE NELL'OMBRA - atto unico ispirato ai diari di Etty Hillesum. La Compagnia Obsoleta Teatro propone un lavoro che parte dai diari di Hetty Hillesum e dal complesso percorso interiore che accompagna la scelta personale della giovane donna, ebrea olandese, che decise di unirsi ai prigionieri nel campo di smistamento di Westerbork, ultima tappa prima di Auschwitz.

Sarà presente la Giuria degli esperti composta da: Luigi Allegri, Gigi Dall'Aglio, Valeria Ottolenghi, Stefania Provinciali, Daniela Rossi, alla Giuria il compito di decretare lo spettacolo a cui andrà il Premio della Critica, oltre a questo il pubblico voterà e allo spettacolo che avrà ottenuto un maggior numero di preferenze andrà il Premio del Pubblico oltre a questi verrà decretato inoltre un Premio per la migliore esecuzione musicale.

Ermo Colle 2014 è sostenuto da Regione Emilia Romagna, Provincia di Parma, Comune di Collecchio, Comune di Corniglio, Comune di Fontevivo, Comune di Langhirano , Comune di Lesignano de' Bagni , Comune di Montechiarugolo, Comune di Neviano degli Arduini, Comune di Sala Baganza, Parchi del Ducato - Parco dei Cento Laghi, Fondazione Monte di Parma, Conad, Associazione culturale la Locomotiva, in collaborazione con Festival di Resistenza- Museo Cervi, Rassegna Teatrale Le Voci dell'Anima, Associazione Grazia Deledda, Associazione Nuova Roccainsieme, Associazione Corniglio Chiama, Associazione Culturale Aqua Saliens, Amici di Ermo Colle e con Arena Sunshine, Puliteknica, Cantine Ariola - Casale del Groppone, Cantine Palazzo, Bar Borgo Gallo, Macelleria Fll.Orsi - Lagrimone, Radio Circuito 29, Fatti Sentire s.r.l. service. Con il Patrocinio del Dipartimento di Lettere, Arti, Storia e Societa' dell'Università di Parma. Per informazioni: www.ermocolle.eu

LUCE NELL'OMBRA

I diari di Etty Hillesum riportano il complesso percorso interiore che accompagna la scelta personale della giovane donna, ebrea olandese, che decise di unirsi ai prigionieri nel campo di smistamento di Westerbork, ultima tappa prima di Auschwitz.
Due anni di ricerca sul testo sono stati fondamentali per il collettivo Obsoleta Teatro per mettere in scena i pensieri di questo personaggio equilibrando nella drammaturgia parole, coreografie, canto, musica dal vivo e linguaggi audiovisivi.
Non una biografia, ma la trasformazione delle suggestioni in luce, ombre, paesaggi sonori e visivi. Atto unico ispirato ai diari di Etty Hillesum

Regia: Natasha Czertok
InAterpreti: Natasha Czertok, Greta Marzano, Chiara Galdiolo
Partitura sonora: Luca Ciriegi eseguita da Davide Della Chiara
Contributi video: Marinella Rescigno, Massimo Alì Mohammad e Monia Finessi
Luci: Franco Campioni

(Fonte: ufficio stampa Focus Comunicazione)

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Coldiretti Parma sarà presente il 17 maggio in Piazza Garibaldi con uno spazio informativo del patronato Epaca rivolto alle famiglie e Domenica 18 maggio in Piazza Duomo con uno spazio di animazione per i bambini in collaborazione con la fattoria didattica Cotti.

 

Parma, 14 maggio 2014 -

Dal 14 al 18 maggio 2014 si celebrerà a Parma la Festa regionale della famiglia, organizzata dal Forum delle Associazioni familiari dell'Emilia Romagna, a cui parteciperà anche Coldiretti Parma che sarà presente il 17 maggio in Piazza Garibaldi con uno spazio informativo del patronato Epaca rivolto alle famiglie e Domenica 18 maggio in Piazza Duomo con uno spazio di animazione per i bambini in collaborazione con la fattoria didattica Cotti.


"Partecipiamo con piacere a questo evento – commenta il Direttore di Coldiretti Parma Alessandro Corsini – in quanto la famiglia, perno della società, è, insieme ai cittadini consumatori, centrale nell'azione economico-sociale portata avanti da Coldiretti. La nostra Organizzazione è, infatti, costituita principalmente da imprese a conduzione familiare ed è tesa a sostenere iniziative e progetti atti a promuovere l'importante funzione sociale della famiglia, riconoscendole il ruolo fondamentale all'interno della società e fornendole strumenti e servizi qualificati che la sostengano e la tutelino.
Con il proprio Patronato Epaca, che festeggia il sessantesimo anno di attività, e le iniziative di Campagna Amica, Coldiretti - evidenzia Corsini -si è resa in questi anni sempre più prossima a tutti i componenti della famiglia per garantire loro servizi efficienti, rispondenti ai nuovi bisogni espressi, valorizzando e assicurando la qualità, la territorialità, la sicurezza alimentare e ambientale per una migliore qualità della vita".


Anche in tale occasione – evidenzia Vania Ameghino responsabile provinciale del Patronato Epaca - non mancherà l'impegno del nostro Patronato che sabato 17 maggio, attraverso i suoi qualificati operatori, si metterà a disposizione delle famiglie di Parma e non solo, con la propria professionalità e i propri servizi, per dare informazioni e rispondere al servizio gratuito di consulenza previdenziale, assistenziale e sociale.
Domenica 18 maggio- conclude Coldiretti Parma - è previsto inoltre uno spazio informativo sulle fattorie didattiche, dove le famiglie potranno trovare informazioni sulla rete di Campagna Amica e partecipare con i figli al laboratorio didattico "I cereali in campo. Oggi mi sento artista" condotto da Monica Azzoni della Fattoria Cotti di Pilastro di Langhirano. Un laboratorio attraverso il quale i bambini e i ragazzi potranno scoprire cosa sono i cereali e i prodotti che ne derivano e in maniera ludica e creativa realizzare una vera opera d'arte.

 

(Fonte: ufficio stampa Coldiretti)

 

I nuovi Codici di Avviamento Postale sono operativi a partire da oggi -

 

Parma, 12 maggio 2014 -

Poste Italiane informa che da oggi, 12 maggio 2014, sono operativi i nuovi Codici di Avviamento Postale di dieci località del Parmense. I CAP attualmente in uso resteranno comunque in vigore per i prossimi sei mesi.

I cambiamenti dei CAP sono finalizzati al miglioramento del trattamento automatico della corrispondenza nella fase di smistamento e di recapito, e sono legati anche alle recenti modifiche amministrative che hanno generato l’istituzione di nuovi Comuni. 

In provincia di Parma è stato istituito il nuovo comune di SISSA TRECASALI (nato dalla fusione degli ex comuni di Sissa e Trecasali), assumendo come nuovo CAP il 43018.

 

I nuovi CAP:

Provincia 

Località

Comune

Vecchio CAP

Nuovo CAP

PR

BASILICANOVA

MONTECHIARUGOLO

43030

43022

PR

BEDUZZO

CORNIGLIO

43020

43021

PR

FELEGARA

MEDESANO

43040

43014

PR

PILASTRO

LANGHIRANO

43010

43013

PR

RAMIOLA

MEDESANO

43040

43014

PR

SAN MICHELE DI TIORRE

FELINO

43030

43035

PR

TALIGNANO

SALA BAGANZA

43030

43038

PR

TORRECHIARA

LANGHIRANO

43010

43013

PR

 

SISSA TRECASALI

 

43018

 

Il CAP, da scrivere in modo corretto su ogni tipo di invio, è un elemento fondamentale per la lavorazione della corrispondenza, perché ne consente il trattamento automatizzato sia nella fase di smistamento che nella consegna finale da parte del portalettere. 

I Codici di Avviamento Postale sono stati introdotti in Italia nel 1967, e sono stati progressivamente modificati e aggiornati a seconda delle nuove province o comuni che venivano istituiti nel corso degli anni.

Per conoscere i nuovi Cap della propria zona ci si può rivolgere all’Ufficio Postale, contattare il Call Center di Poste Italiane al numero gratuito 803.160 o consultare il sito www.poste.it.

 

(Fonte: ufficio stampa Poste Italiane)

 

Le iniziative nel Distretto Sud-Est di Azienda USL e Associazioni di Volontariato. In diversi comuni del Distretto Sud-Est, l'Azienda USL e le Associazioni di Volontariato locale organizzano dei punti informativi nelle Case della Salute  -

 

Parma, 31 marzo 2014 -

Aprile è il mese dedicato alla prevenzione alcologica. Quest’anno, in diversi comuni del Distretto Sud-Est, l’Azienda USL e le Associazioni di Volontariato locale organizzano dei punti informativi nelle Case della Salute.

Questo il calendario degli appuntamenti, dalle 9 alle 12.30.

Casa della Salute di Langhirano: il 3 con AA (Alcolisti Anonimi) e Gruppi familiari Al-Anon e il 7 con ACAT (Associazione Club Alcolisti in Trattamento) “Appennino Sud Est”. Casa della Salute di Collecchio: l’1 con ACAT “Il Volo”, il 16 con AA e Gruppi familiari Al-Anon e il 29 con ACAT. Casa della Salute di Felino: l’11 con ACAT “Appennino Sud Est”. Casa della Salute di Traversetolo: l’8 con ACAT “Il Volo” e il 10 con AA e Gruppi familiari Al-Anon. Casa della Salute di Sala Baganza: il 30 con AA e Gruppi familiari Al-Anon. 

Alla Casa della Salute di Monticelli, l’appuntamento è dalle 14.30 alle 17, il 17 con ACAT “Il Volo” e il 24 con AA e Gruppi familiari Al-Anon.

I volontari sono a disposizione per rispondere alle domande dei cittadini e per fornire materiale informativo.

 

(Fonte: Ufficio stampa Ausl Parma)

 

Pagina 7 di 8