Visualizza articoli per tag: sicurezza stradale

Multe record, anzi scioccanti: multata perché andava a 703 km/h

Pubblicato in Cronaca Emilia

È stato riscontrato un rischio di anomalia nel meccanismo di sicurezza delle cinture di sicurezza. Il più grande richiamo nella storia del produttore

Pubblicato in Motori Emilia

Quelle più preoccupanti in Liguria e Valle D'Aosta. L’Adac ha ispezionato complessivamente 16 tunnel: in Italia, in Croazia e in Austria. Tutte le gallerie austriache hanno superato il test e anche quelle croate sono complessivamente “solide”, anche se una delle tre sottoposte al controllo non rispetta i criteri europei.

Venerdì, 19 Giugno 2020 11:53

Il monitoraggio delle infrastrutture con i droni

Collaborazione interistituzionale tra la Provincia e il Comune di Parma per il monitoraggio sulle infrastutture stradali

Lunedì, 15 Giugno 2020 09:02

Ford richiama 2,1 milioni auto.

FORD, la seconda casa automobilistica statunitense, ha annunciato un maxi richiamo. I motivi? Le loro porte possono aprirsi mentre i veicoli sono in movimento. E' il terzo richiamo per lo stesso problema. Il richiamo riguarda la Ford Focus 2012-2015, la Ford Fusion 2013-2014, la Ford Fiesta 2011-2014 e la Ford Escape e C-Max 2013-2015. Sono inoltre interessati i modelli Lincoln MKZ 2013 e 2014, Lincoln MKC 2015, Ford Mustang 2015 e Ford Transit Connect dal 2014 al 2016.

Pubblicato in Motori Emilia

Presenti i sindaci di Corniglio Delsante e di Monchio Riani. Il deterioramento del manufatto, sulla provinciale che collega i due comuni, ha determinato la chiusura della strada lo scorso 24 aprile. La fine dei lavori è prevista entro un paio di mesi.

Parma, 7 maggio 2020 – Ieri la Provincia di Parma – Servizio Viabilità, dopo un sopralluogo tecnico sul ponticello sulla strada provinciale n. 75 che collega Monchio delle Corti a Corniglio, all’altezza dell’abitato di Grammatica,

Parma – La notte del 19 aprile 2020 tre equipaggi della Squadra Volante della Questura di Parma intercettano un gruppo di ragazzi che, poiché annoiati, disponevano delle assi di legno e metalliche sulla pubblica via, attentando alla sicurezza e all’incolumità degli automobilisti. 

In particolare, gli Operatori si portavano su disposizione della Sala Operativa in via La Spezia, all’altezza della rotonda Sidal, per la segnalazione di un accorto cittadino che riferiva di tre ragazzi intenti a posizionare delle lunghe assi sulla carreggiata. Il materiale suddetto, dato il modo in cui era stato posizionato e la ridotta visibilità, considerata anche la ridotta intensità della luce artificiale, determinava uno stato di pericolo reale ed effettivo per la circolazione e la sicurezza stradale.

Sul posto gli Operatori, dopo aver riportato la strada in sicurezza, effettuavano dei controlli nelle aree verdi limitrofe e nelle aree cortilizie per individuare gli autori dell’insensata opera. Dopo una attenta ricostruzione dei movimenti degli stessi, e grazie alla segnalazione ricevuta, gli Agenti individuavano i tre ragazzi. Questi, classi 2001 e 2002, venivano rintracciati presso una vicina abitazione, dove si erano recati per sfuggire alle possibili conseguenze penali del proprio gesto.

I tre, dopo aver in un primo momento negato l’insensato gesto, ammettevano quanto realizzato, riferendo che la noia era stata il fattore determinante. Di fronte a queste ammissioni i ragazzi venivano redarguiti dagli Operatori e denunciati in stato di libertà per quanto posto in essere. La loro azione, infatti, sulla base delle modalità del fatto, e delle circostanze di tempo e luogo, poteva determinare eventi gravi e a cui non sarebbe stato possibile porre rimedio se gli Operatori non fossero ivi prontamente giunti e l’avveduto cittadino non fosse stato mosso da un encomiabile senso civico.

Per quanto accertato i 3 sono stati sanzionati anche amministrativamente ai sensi della normativa emergenziale per il contenimento epidemiologico, in quanto si trovavano fuori dalla propria abitazione senza un motivo valido, se non quello di delinquere.

Pubblicato in Cronaca Parma

Le vendite online di pneumatici continuano ad aumentare, complici i costi contenuti, i ricchi cataloghi e la possibilità di cogliere offerte vantaggiose. Quando poi si ha a che fare con affidabili venditori in grado di affiancare il cliente in tutte le fasi della vendita, montaggio compreso, diventano evidenti i vantaggi rispetto ai canali tradizionali.

Vasto catalogo di gomme e cerchioni

Oponeo è un e-commerce che da oltre 20 anni offre e consegna gratuitamente gomme e cerchioni per auto e moto adatti a tutte le tasche in quanto ha a che fare sia con i migliori brand in circolazione, sia con i marchi emergenti dall'interessante rapporto qualità-prezzo. Sono tanti i cavalli di battaglia di questo negozio online, a cominciare dall'inesauribile catalogo che vanta qualcosa come 20.000 modelli e oltre mezzo milione di gomme. È proprio grazie all'ampiezza dell'offerta e alla rotazione delle merci che è possibile fare un affare affidandosi a Oponeo e magari cogliere le promozioni stagionali, come è il caso degli pneumatici invernali venduti prima della fine dell'estate.

La comodità di acquistare da Oponeo è tale che bastano pochi click per completare l'acquisto e il margine di errore è ridotto a zero dal momento che il preciso e intuitivo layout dell'e-commerce guida anche l'inesperto automobilista alla scelta delle gomme. La schermata principale del sito presenta due gruppi di menu a tendina, uno dei quali consente di scegliere gli pneumatici a partire dalle dimensioni e l'altro in base al veicolo di cui si dispone.

Nel primo caso è sufficiente inserire misure e stagionalità degli pneumatici, tipologia di veicolo ed eventualmente produttore preferito e fascia di prezzo desiderata. Questi filtri di ricerca consentono di restringere il campo e arrivare in poche mosse a un elenco di pneumatici disponibili. A questo punto si può operare la scelta ricorrendo ad altri preziosi aiuti come le 80.000 recensioni dei precedenti compratori e i consigli opportuni dello staff di Oponeo.

 

Pneumatici nuovi e perfettamente conservati

Per ciascun modello di pneumatico vengono indicati una serie di parametri che indirizzano ulteriormente la scelta, oltre ai fondamentali indice di carico e codice di velocità. Sul libretto di circolazione si trovano sia le misure delle gomme e le relative dimensioni alternative, sia le soglie minime di carico e velocità. Ad ogni modo chiunque può ordinare gli pneumatici anche contattando l'operatore telefonico o inviando una email.

Effettuata la scelta, lo pneumatico o il treno di gomme selezionato arriverà direttamente a casa o al gommista di fiducia nello spazio di 3-4 giorni, anche se Oponeo dà la possibilità di ricorrere alla consegna rapida spuntando la voce relativa. Chi non voglia perdere tempo e sporcarsi le mani, può affidarsi a uno dei 1500 gommisti convenzionati con Oponeo e distribuiti in tutto il territorio italiano. La spedizione è gratuita, isole escluse, pertanto è sufficiente indicare il punto di consegna.

Chi crede che certi prezzi vantaggiosi possano nascondere pneumatici datati, sappia che Oponeo vende soltanto gomme nuove e disponibili in magazzino da meno di 36 mesi, anzi il DOT medio si aggira intorno ai 12 mesi e ciò è dovuto alla costante rotazione delle merci. Qualora diversamente specificato, si potrà approfittare di prezzi straordinariamente vantaggiosi. Del resto Oponeo ha cura di conservare tutti gli pneumatici secondo le indicazioni dei produttori e quindi in luogo asciutto, pulito e ventilato.

 

Affidabilità e assistenza alla vendita

La costante crescita di Oponeo non si deve soltanto alla possibilità di spuntare prezzi interessanti e promozioni vantaggiose su pneumatici nuovi, di prima scelta e in ottimo stato di conservazione. È l'affidabilità a giocare un ruolo fondamentale, come testimoniano le innumerevoli opinioni dei clienti. D'altro canto è possibile imbattersi in qualche negozio online che propone pneumatici a prezzi inspiegabilmente bassi, salvo poi rendersi conto che le gomme sono datate o addirittura alterate.

Vero è che chi voglia risparmiare sull'acquisto delle gomme non dovrebbe guardare esclusivamente alla fascia di prezzo, perché così operando è facile incorrere in errori di valutazione. Per esempio, i migliori marchi possono offrire pneumatici sia performanti sia durevoli, il che potrebbe tradursi in un risparmio sul medio e lungo periodo. D'altra parte sul mercato si stanno imponendo dei marchi emergenti i cui prodotti poco costosi offrono prestazioni di alto profilo. Affidarsi all'assistenza dei tecnici Oponeo può servire a diradare dubbi in proposito.

In alcuni e-commerce può succedere che la data di consegna non venga rispettata in quanto gli pneumatici non sono disponibili in magazzino, ma questa possibilità non è contemplata da Oponeo e ciò rappresenta un ulteriore indice di affidabilità. Dall'e-commerce è possibile acquistare cerchi in lega e ferro, ma anche catene per la neve, equipaggiamento alternativo alle gomme invernali. Nel caso poi che la merce consegnata non dovesse corrispondere a quella ordinata, il cliente ha il diritto di non accettarla e i costi di reso saranno a carico di Oponeo.

 

Pubblicato in Motori Emilia

Bonifica Parmense, intervento sul reticolo idraulico minore per la sicurezza delle strade di Medesano
I lavori sono stati realizzati lungo le strade comunali Roccalanzona-Sant’Andrea Bagni, Pigazzano-Santa Lucia, Case Andreoni–Varano Marchesi, Varano Marchesi-Case Boscaini

Parma, 20 Febbraio 2020 – Un contributo fondamentale per la messa in sicurezza del territorio del comune di Medesano. I tecnici del Consorzio della Bonifica Parmense hanno infatti portato a termine – nell’ambito del progetto S.O.S Bonifica – i lavori di regimazione del reticolo idraulico minore lungo le strade comunali Roccalanzona-Sant’Andrea Bagni, Pigazzano-Santa Lucia, Case Andreoni–Varano Marchesi, Varano Marchesi-Case Boscaini nel Comune di Medesano (PR).

Gli interventi, che hanno riguardato la rimozione ed il taglio della vegetazione e la profilatura delle cunette, sono stati eseguiti nell’ambito del progetto ‘S.O.S. Bonifica’, attraverso il quale il Consorzio della Bonifica Parmense mette a disposizione del territorio collinare e montano della provincia di Parma mezzi d’opera e risorse umane per provvedere ad una costante manutenzione della corretta regimazione dell’acqua nelle cunette e nei fossi adiacenti alle strade comunali e vicinali ad uso pubblico.

Medicina 4 febbraio 2020 -I Carabinieri della Stazione di Castel Guelfo (BO) hanno arrestato un automobilista italiano di 46 anni per resistenza e oltraggio a un pubblico ufficiale e guida sotto l’effetto dell’alcol. E’ successo ieri sera, quando la Centrale Operativa del 112 della Compagnia Carabinieri di Imola (BO) è stata informata di una violenta lite tra due automobilisti in via San Rocco a Medicina (BO).

Appresa la notizia, i Carabinieri della Stazione di Castel Guelfo (BO) che si trovavano in zona per un controllo del territorio, si sono diretti velocemente sul posto. Alla vista dei militari, uno dei due automobilisti saliva a bordo di una Fiat Panda e si dava alla fuga, nonostante l’invito dei Carabinieri a fermare il veicolo che, non essendo un “bolide” da corsa, non aveva alcuna possibilità di sfuggire al pilota dell’autoradio militare, esperto negli inseguimenti stradali.

Come volevasi dimostrare, l’automobilista al volante della Fiat Panda è stato raggiunto dopo pochi metri e costretto a fermare il veicolo da cui scendeva barcollando. Ubriaco e molto arrabbiato, il soggetto aggrediva verbalmente i Carabinieri e prendeva a pugni l’auto militare, fortunatamente senza danneggiarla.

L’automobilista, identificato in un 46enne del luogo, è stato arrestato per resistenza e oltraggio a un pubblico ufficiale e guida sotto l’effetto dell’alcol, come rilevato dall’alcol test: 1,79 g/l, eseguito in collaborazione con la Polizia Municipale di Medicina (BO).

Nel corso degli accertamenti, i militari hanno scoperto che prima del loro arrivo, il 46enne stava litigando con un altro automobilista che lo aveva rimproverato, dopo averlo visto fare del “drifting” con la Panda per le strade di Medicina (BO). Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il “pilota” ubriaco è stato rinchiuso in camera di sicurezza, in attesa di comparire in Tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto, prevista per la giornata odierna.

Pubblicato in Cronaca Emilia
Pagina 1 di 11