L'ultimo rapporto ACI-ISTAT rileva una battuta d'arresto nella diminuzione delle vittime per incidenti stradali in Italia, ed un rallentamento nel calo di incidenti e feriti. L'Emilia Romagna registra però numeri positivi per quanto riguarda le strade regionali. -

Parma, 5 Novembre 2015 -

I dati nazionali sulla sicurezza stradale evidenziano una battuta d'arresto nella riduzione delle vittime della strada in Italia, ed un rallentamento nel calo di incidenti e feriti. Questo è ciò che rileva l'ultimo Rapporto ACI-ISTAT, presentato ieri a Roma: nel 2014 rispetto al 2013 il numero dei morti sulle nostre strade è diminuito dello 0,6% a fronte di una flessione del 2,5% dei sinistri e del 2,7% dei feriti.

In totale nel 2014 si sono registrati in Italia 177.031 incidenti stradali con lesioni a persone che hanno causato 3.381 decessi e 251.147 feriti. Il costo dei sinistri stradali ammonta nel 2014 a circa 18 mld di euro (stima su parametri MIT 2010).
A pesare sul dato italiano soprattutto l'incremento della mortalità stradale all'interno dei centri urbani (+5,4%), dove si concentrano il 75,5% degli incidenti e il 44,5% dei morti.

Torna a crescere il numero delle vittime tra i pedoni (578 morti, +4,9% rispetto al 2013) ed i ciclisti (273 morti, +8,8% rispetto al 2013), mentre prosegue il calo della mortalità sulle due ruote a motore (-4,3% rispetto al 2013).
"I dati dimostrano l'urgenza di garantire l'utilizzo di almeno il 50% dei proventi delle multe per favorire la mobilità e la sicurezza stradale soprattutto in ambito urbano – dichiara il presidente dell'ACI, Angelo Sticchi Damiani – con attraversamenti pedonali moderni e visibili, percorsi ciclabili protetti, rotatorie efficaci a scongiurare i pericolosi urti laterali. Anche le sanzioni devono essere finalizzate alla prevenzione: gli autovelox nascosti sono inutili e i cartelli che ne annunciano la presenza poi non riscontrata dai conducenti sono addirittura dannosi. ACI presenterà una proposta legislativa sistemica già nella prossima Conferenza del Traffico e della Circolazione, in programma a Roma il 18 novembre".

In questo quadro generale, l'Emilia Romagna dimostra una più che positiva riduzione degli incidenti (3,8%), dei feriti (4,1%) e dei morti (4,9%) sulle sue strade nel 2014. Sempre nel 2014, in regione, il numero degli incidenti è sceso in quasi tutti i territori provinciali con un migliaio di feriti in meno rispetto al 2013.

Per Mauro Sorbi, presidente dell'Osservatorio per l'educazione alla sicurezza stradale della Regione, "l'educazione stradale è fondamentale per migliorare il rapporto tra i diversi utenti: autista, motociclista, ciclista, pedone. Un rapporto caratterizzato ancora da incidenti che, seppure in calo sensibile, lasciano segni pesanti e tangibili nelle persone coinvolte. Per questo sarebbe importante inserire l'educazione stradale come materia di studio, a partire dalla scuola primaria".

Pubblicato in Cronaca Emilia

A14 BOLOGNA-TARANTO: INCIDENTE MORTALE TRA BOLOGNA SAN LAZZARO E CASTEL SAN PIETRO

In direzione Ancona

Roma, 15 agosto 2015 - Autostrade per l'Italia comunica che sull'A14 Bologna-Taranto intorno alle 5.40 é avvenuto un incidente, nel tratto
compreso tra Bologna San Lazzaro e Castel San Pietro, in direzione di Ancona, all'altezza del km 37. Nel sinistro, che ha visto il coinvolgimento di un solo mezzo leggero che si é ribaltato per cause ancora da accertare, una persona é deceduta e tre risultano ferite.

Sul luogo dell'evento, dove si registrano otto chilometri di coda in direzione di Ancona, sono intervenuti gli operatori del III Tronco di Bologna, le pattuglie della Polizia Stradale ed i soccorsi sanitari e meccanici.

Autostrade per l'Italia consiglia di uscire a Bologna San Lazzaro e rientrare a Castel San Pietro dopo aver percorso la SS9 Via Emilia o la
complanare di Idice. 

Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità sono diramati tramite: i notiziari "my way" in onda sul canale 501 di SKY Meteo24; sulla
app my way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple‎; sul sito autostrade.it; su RTL 102.5; su Isoradio 103.3 FM; attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio.

Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero
840.04.21.21.

La giovane vittima è stata travolta ieri pomeriggio da un camion. Purtroppo fatale l'impatto con il mezzo pesante. -

Parma, 21 aprile 2015 -

Silvia Bertoli di soli 24 anni, ha perso la vita ieri pomeriggio verso le 17, restando vittima di un terribile incidente a Basilicanova, in provincia di Parma.
La ragazza era in sella alla bici quando è stata travolta da un camion. Secondo una prima ricostruzione, l'autista del tir non si sarebbe accorto della presenza della ragazza e svoltando ad un incrocio l'avrebbe agganciata con la ruota posteriore trascinandola per alcuni metri.

Pubblicato in Cronaca Parma

Alla guida un giovane bosniaco che dopo aver causato l'incidente si è allontanato senza prestare soccorso: individuato grazie al sistema di videosorveglianza di alcune attività commerciali della zona e le dichiarazioni di testimoni oculari. -

Piacenza, 24 marzo 2015 -

L'autore dell'incidente è stato rintracciato dagli agenti della sezione Infortunistica della Polizia Municipale. La scorsa settimana, una piacentina di 68 anni su una Fiat Punto si è scontrata, nei pressi di via Buozzi, con un autocarro Opel. L'uomo alla guida del mezzo, dopo aver causato il sinistro, si è allontanato senza prestare soccorso alla signora, poi medicata con una prognosi di trenta giorni.

Il conducente dell'autocarro, che si è allontanato senza chiamare i soccorsi né lasciare alcun dato personale o assicurativo, è stato individuato dagli agenti grazie al capillare monitoraggio delle immagini di videosorveglianza – attive 24 ore su 24 – di alcune attività commerciali della zona, ma anche attraverso la verifica delle dichiarazioni rese da alcuni testimoni oculari.

L'uomo, un cittadino bosniaco 27enne, residente in Slovenia ma domiciliato in provincia di Piacenza, ha tentato di giustificare il suo comportamento con lo spavento per quanto successo, ma le sue spiegazioni non gli hanno evitato il deferimento all'Autorità giudiziaria per omissione di soccorso e il ritiro della patente.

Pubblicato in Cronaca Piacenza
Martedì, 16 Dicembre 2014 15:44

Modena - Incidente a Cognento: sei feriti lievi

Lo contro si è verificato in via D'Avia Sud alle 22.30 circa di ieri sera fra un furgone Fiat Ducato e un autocaravan Ford Transit: a riportare lievi ferite i passeggeri dei due mezzi -

Modena, 16 dicembre 2014 -

Un incidente fra un furgone Fiat Ducato e un autocaravan Ford Transit si è verificato alle 22.30 circa di ieri sera, lunedì 15 dicembre, a Cognento. Nello scontro i conducenti, una donna per il Ducato e un uomo per il Transit, sono rimasti illesi, mentre hanno riportato ferite lievi sei passeggeri, quattro sul Transit e due sul Ducato, portati al Pronto soccorso di Baggiovara in ambulanza. Secondo le prime ricostruzioni della Polizia municipale di Modena, il Ducato che andava da strada Formigina verso Cognento, ha svoltato a destra su via D'Avia Sud e qui è entrato in collisione con il Transit diretto verso la tangenziale. I feriti sono due donne e quattro uomini di età compresa tra 20 e 26 anni.

(Fonte: Comune di Modena)

Pubblicato in Cronaca Modena
Venerdì, 10 Ottobre 2014 09:40

Parma, scontro tra due autovetture.

Spettacolare incidente stamattina intorno alle 8,30 in località Sant'Andrea di Torrile.

di redazione Parma, 10 ottobre 2014 --
Due vetture sono entrate in collisione in prossimità dell'incrocio che da strada Baganzola porta a Torrile.
Nell'impatto tra le due utilitarie una si è girata andando a ostruire la carreggiata in direzione di Parma mentre l'altra si è arrestata sull'aiuola spartitraffico.
Sono, da parte della Polizia Municipale, in via di accertamento le dinamiche dello scontro che, comunque, sembra non abbia determinato danni ai conducenti dei due mezzi.

L'unica conseguenza percepibile, in attesa dei rilievi del caso oltre ai danni allle due vetture, è rappresentato dal rallentamento del traffico sulla carreggiata in direzione del capoluogo.

Pubblicato in Cronaca Parma
Pagina 7 di 7