Domenica, seconda edizione del torneo di calcio a favore dell'Associazione piacentina per lo studio e la cura delle leucemie e altre malattie del sangue (Apl) -

Piacenza, 23 maggio 2014 -

Domenica 25 maggio alle ore 17, nel campo da calcio dell'Associazione sportiva Spes in via Anguissola 7, si terrà la seconda edizione del torneo di calcio a favore dell'Associazione piacentina per lo studio e la cura delle leucemie e altre malattie del sangue (Apl). Le squadre saranno formate da operatori, pazienti, familiari e amici del reparto di Ematologia con il sostegno dei tesserati della società Spes.
A fine partita seguiranno aperitivo e grigliata.
L'invito a partecipare all'iniziativa è esteso a tutti, grandi e piccoli, per giocare, tifare, mangiare e stare insieme.
Chi vuole aderire all'iniziativa, può chiamare il numero 0523.303719 (Day hospital di Ematologia) o mandare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
I fondi contribuiranno – spiega il primario di Ematologia Daniele Vallisa – a istituire una borsa di studio per un medico che si dovrà dedicare in parte all'assistenza dei malati e in parte alla ricerca clinica per il miglioramento delle cure.

In allegato la locandina scaricabile 

(Fonte: ufficio stampa Ausl Piacenza)

Pubblicato in Sport Piacenza

Con la partita amichevole che si è giocata ieri, la Cittadella ha voluto festeggiare l'approdo in Promozione -

Modena, 23 maggio 2014 -

Un folto ed entusiasta pubblico ha assistito ieri alla gara amichevole, giocata sul campo sintetico di Saliceta tra il Modena e la Cittadella, formazione che ha raggiunto recentemente la Promozione ed ha così festeggiato proprio contro i "canarini" questo importante risultato.
Per il Modena apparso in buone condizioni le reti sono state segnate da Nardini, Mangni, Garofalo e Granoche.

2014-05-22 17.48.30rid

Pubblicato in Sport Modena

Collecchio 19 maggio 2014 - Il Parma Fc ha appreso con sorpresa la decisione della Commissione di secondo grado di negare il rilascio della licenza Uefa alla nostra società.

Pur nel grande rispetto del lavoro svolto dalla Commissione, il Parma FC- tuttora assolutamente convinto delle proprie ragioni - non può accettare questa decisione che vanifica un risultato sportivo che premia un'intera città e che è stato conseguito dopo anni di sforzi economici ed agonistici.
Per questi motivi il Parma Fc ricorrerà senza indugi all'Alta Corte del Comitato Olimpico Nazionale (che si riunirà il 28 maggio prossimo) nella certezza che, nella suprema sede della Giustizia Sportiva, sarà riconosciuto il proprio corretto adempimento ai criteri economico finanziari previsti dalla procedura per il rilascio della licenza UEFA.

(Comunicato Stampa Parma FC)

Pubblicato in Calcio Parma
Lunedì, 19 Maggio 2014 09:16

Parma, l’Europa ti aspetta!

La doppietta di Amauri consacra l'ingresso ai preliminari di Europa League. Al Tardini Livorno sconfitto 2-0.

Parma, 19 maggio 2014 - di Maria Caterina Viscomi

Mors tua vita mea: sì, perché in palio per l'Europa League c'era un solo posto e a contenderselo c'erano Parma e Torino. E i crociati avrebbero potuto conquistarlo solo in caso di vittoria e contemporanea sconfitta (o pareggio) dei granata. 
L'imperativo negli spogliatoi del Tardini era dunque "vincere", sperando nella sportività della Fiorentina, ieri avversaria dei piemontesi con cui i viola sono gemellati da anni. All'Artemio Franchi il temuto "biscotto" non c'è stato e la partita è terminata sul 2-2 e con le lacrime di Cerci che al '94 ha fallito il rigore della vita, sprecando l'ultima occasione per vincere e regalando matematicamente il sesto posto al Parma che, intanto, grazie alla doppietta di Amauri ('63-'80) vinceva allo stadio Tardini tutto esaurito e chiudeva nel migliore dei modi l'ottima stagione. 
Ma a Parma la festa era cominciata già qualche giorno fa: infatti, a prescindere dal risultato, per i ducali sarebbe stata comunque una vittoria. Nella giornata di sabato la squadra ha incontrato i tifosi alla Cittadella; sono poi seguiti gli allenamenti a porta aperta allo stadio. Inoltre, la società ha deciso che per la partita più importante dell'anno avrebbe voluto attorno a sé tutto il suo pubblico e ha così stabilito tariffe agevolate per assistere alla gara, offrendo l'ingresso gratuito alle famiglie. 
Il Livorno, già retrocesso, è stato quasi assente in campo ed a dominare sono stati da subito i gialloblù che nel primo tempo sono andati vicini al goal con Biabiany, che almeno in due occasioni non ha inquadrato bene la porta. Per l'esplosione del boato, dunque, si è dovuta attendere la ripresa con le reti di Amauri, subentrato a rilevare Schelotto. 
La vera festa è andata in scena dopo il match ed è proseguita in piazza Garibaldi, quando ormai il pass per l'Europa era stato staccato.

Hanno invece perso l'ultima sfida di campionato Sassuolo e Bologna. I neroverdi non hanno replicato l'impresa d'andata contro il Milan e hanno rimediano la sconfitta per 2-1 (reti di Muntari, De Jong e Zaza su rigore); i rossoblù invece hanno perso contro la Lazio che è riuscita ad ottenere i tre punti in pieno recupero grazie agli undici metri battuti da Biglia ('94).

Pubblicato in Calcio Parma
Venerdì, 16 Maggio 2014 11:14

Busseto - European Football Week

Domenica allo stadio "Cavagna" di Busseto (Pr) si svolgerà quale tappa emiliana-romagnola della rassegna EUROPEAN FOOTBALL WEEK -

 

Parma, 16 maggio 2014 -

 

Domenica 18 maggio allo stadio "Cavagna" di Busseto (Pr) si svolgerà quale tappa emiliana-romagnola della rassegna EUROPEAN FOOTBALL WEEK, organizzata dal movimento SPECIAL OLYMPICS e che si tiene in contemporanea in 50 paesi europei e coinvolge più di 50.000 atleti, un torneo di calcio unificato valido per l'assegnazione del Trofeo VERDI PER GLI SPECIAL OLYMPICS . Protagonista dell'iniziativa di calcio firmata Special Olympics, che nella tappa bussetana vede l'organizzazione dell'Associazione Sportiva Dilettantistica FULL MONTY Football Club di Busseto, è l'UNIFIED SPORTS che prevede la presenza di squadre composte da tre atleti con disabilità e due atleti partner.


Qui di seguito il programma dettagliato della giornata:


Ore 09.00 - Accoglienza dei team Special Olympics, allenatori e dirigenti
Ore 09,30 - Sorteggio ed accoppiamenti per la disputa delle due semifinali, delle quattro formazioni partecipanti
Ore 09,45 - Sfilata/ingresso in campo delle quattro formazioni - lettura del giuramento degli Atleti Special Olympics - inno nazionale italiano
Ore 10,00 - Prima semifinale
Ore 10,30 - Seconda semifinale
Ore 11,15 - Finale 3°/4° posto
Ore 11,45 - Finale 1°/2° posto

Terminata la disputa delle gare di semifinale e finale i partecipanti alla manifestazione si trasferiranno presso l'oratorio della Parrocchia di San Bartolomeo apostolo in Busseto per consumare e trascorrere in compagnia ed allegria il "terzo tempo" quale momento conviviale e centrale dell'evento.


Il tutto si svolgerà con il seguente programma:


Ore 13,00 - Ritrovo presso l'oratorio della Parrocchia di San Bartolomeo apostolo in Busseto
- nel corso del pranzo premiazione delle quattro formazioni
Ore 15,00 - Visita organizzata per gli Special Olympics al Teatro "Giuseppe Verdi" di Busseto
- al termine della visita saluti e partenza per il rientro alle proprie sedi di appartenenza

 

Misure rettangolo di gioco: Lunghezza mt.40
Larghezza mt. 25
Porte mt.3 x mt. 2

Squadre partecipanti: n° 4

Formula: n° 2 semifinali
Finale terzo/quarto posto
Finale primo/secondo posto
Partite della durata di due tempi da 10 minuti ciascuno al termine dei quali, in caso di parità, verranno calciati 3 rigori per squadra; nel caso di ulteriore parità si procederà con rigori ad oltranza.

Premiazioni: Trofeo per ciascuna squadra partecipante e medaglia di partecipazione per ogni atleta

Arbitraggio: Le partite verranno arbitrate regolarmente da un Arbitro
ufficiale di un Ente di Promozione Sportiva

Palloni gara: Le partite verranno giocate utilizzando i palloni normalmente impiegati nelle gare di Serie A, messi a disposizione dalla LEGA CALCIO SERIE A

Corredo da gioco: L'Associazione Sportiva Dilettantistica FULL MONTY Football Club Busseto metterà a disposizione di ciascun atleta l'intero corredo da gioco

Attività promozionale: Nel corso della manifestazione, attraverso un apposito point/desk, proseguirà la raccolta fondi in favore dell'iniziativa promossa da SPECIAL OLYMPICS ITALIA ed appoggiata dall' Associazione Sportiva Dilettantistica FULL MONTY Football Club Busseto, ADOTTA UN ATLETA per mandare uno Special Olympics ai giochi nazionali.

Arrigo Sacchi, ex ct della Nazionale, ed ora responsabile del settore giovanile azzurro in visita ai "suoi" ragazzi, impegnati nella città termale nel ritiro di preparazione degli Europei -

 

Parma, 16 maggio 2014 -

 

È arrivato a Salsomaggiore ieri mattina Arrigo Sacchi, ex ct della Nazionale, ed ora responsabile del settore giovanile azzurro. La visita, in programma da alcuni giorni, è stata un'occasione per vedere all'opera i "suoi" ragazzi, impegnati nella città termale nel ritiro di preparazione degli Europei, in programma in Bulgaria. Gli azzurri, tra cui tante promesse del calcio italiano, si stanno allenando in questi giorni allo stadio Clemente Francani, dove sono seguiti dal preparatore atletico Vincenzo Pincolini, che ha dato a Salsomaggiore l'opportunità di vivere il momento di incontro con l'Under 19.

E proprio per questo clima di tranquillità, fiore all'occhiello della città termale, idoneo alla preparazione degli atleti è piaciuta all'ex ct, che ha elogiato l'accoglienza riservata ai suoi ragazzi e le attenzioni prestate ad «una squadra squadra giovane ma già molto ben formata con diversi elementi che giocano stabilmente in serie A». Molto soddisfatto della visita il sindaco Filippo Fritelli che, con alcuni membri della giunta, ha seguito il ct nella visita sul campo. «Proviamo grande soddisfazione per questo evento sportivo e per avere nostri ospiti a Salso personalità di primo livello nel mondo del calcio.Il nostro grazie va a Vincenzo Pincolini per il lavoro svolto a beneficio dell'immagine cittadina, quale luogo ideale per lo sport. Facciamo in modo che questo sia solo l primo passo perché si possano realizzare con maggior frequenza eventi di tale portata» è stato il commento del primo cittadino Filippo Fritelli. Gli azzurrini parteciperanno questa sera all'happy hour di piazza del Popolo, in apertura della Notte Rosa, dedicata al Giro d'Italia.

Pubblicato in Sport Emilia

È arrivata a Salsomaggiore la Nazionale Under 19. Ed oggi, molto probabilmente, il grande ospite sarà l'ex ct azzurro, oltre che del Milan, Arrigo Sacchi, attuale responsabile del settore giovanile, il cui arrivo pare essere previsto attorno a mezzogiorno. Gli azzurrini sono in ritiro nella cittadina termale in preparazione degli Europei, che si volgeranno in Bulgaria. Un evento atteso che fa seguito agli incontri svoltosi tra Aldo Blessich, segretario Club Italia della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Vincenzo Pincolini, coordinatore preparatori atletici nazionali giovanili, ed il sindaco Filippo Fritelli.
Gli atleti, che si stanno allenando quotidianamente allo stadio comunale Clemente Francani, saranno a Salsomaggiore sino al 22 maggio prossimo.
Ed in questi giorni parteciperanno alla vita della città termale, in fermento per l'arrivo della tappa del Giro d'Italia il prossimo 20 maggio. Sabato sera, dalle 19.30 in piazza del Popolo, saranno, quindi, gli azzurrini ad aprire il momento dell'happy hour, cui seguirà la Notte Rosa, dedicata alla maglia del giro ciclistico. Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati del calcio italiano.

Pubblicato in Calcio Emilia

 

 

Per il Parma l’Europa deve attendere: è solo pari con il Torino.

11 maggio 2014 – di Maria Caterina Viscomi

Manca solo una giornata alla fine del campionato e se la bagarre per l’Europa League è ancora accesa, nella parte bassa della classifica la situazione è già delineata. Il Sassuolo, all’ultima sfida casalinga della stagione, regala ai suoi tifosi la salvezza matematica, mentre il Bologna, anch’esso di fronte alla sua città, deve dare anticipatamente l’addio alla serie A.
I neroverdi riescono nell’impresa contro il Genoa e possono tirare un sospiro di sollievo, affrontando senza particolari patemi la prossima gara. E il risultato non è casuale o di poco conto, bensì un poker con due reti di vantaggio sugli avversari. Ad aprire (ed a chiudere) le marcature è Floro Flores (’16-’89), che deve ringraziare Domenico Berardi, autore di un perfetto assist per il primo goal e poi della conclusione parata da Perin, sulla quale il numero 83 può ribattere e mettere a segno per la seconda volta, realizzando la 1000 rete di questo campionato di serie A. A trafiggere la porta genoana anche Biondini (’66) e Sansone (’86). Ai rossoblù non servono i goal di Calaiò e Gilardino, che al ’40 fallisce un rigore. Per i neroverdi la festa può cominciare!

Non ce l’ha fatta invece il Bologna che, nello scontro diretto contro il Catania, trova la sconfitta per 2-1 e la retrocessione. Dopo 9 anni, l’ultima volta nella stagione 2004/05, i rossoblù tornano nella serie cadetta, probabilmente a causa di tante scelte sbagliate, dalla cessione di Diamanti nel mercato invernale senza prendere un degno sostituto, al cambio di allenatore che non è riuscito a raddrizzare la pessima situazione. La partita contro i siciliani, al netto degli errori arbitrali, è il riassunto dell’intera annata: una squadra in difficoltà in attacco e restia nel segnare, con molte pecche anche in difesa; sufficienti solo il centrocampo e Curci, che in più occasioni ha salvato il salvabile.
Non può essere, dunque, un alibi il disastroso arbitraggio di Rocchi nella gara contro il Catania, che vince con le reti di Monzon e Bergessio, nonostante un uomo in meno in campo dal ’28 per l’espulsione di Peruzzi. 

La corsa all’Europa League rimane aperta e continua a vedere protagoniste assolute Parma e Torino, oggi avversarie allo stadio Olimpico. La partita, infatti, è terminata con un pareggio non risolutivo che fa ancora sperare, anche se in misura ridotta rispetto a granata e crociati, Milan e Verona.  Vista la posta in palio, i ritmi sono elevati sin dal fischio d’inizio, nonostante i padroni di casa partano con una marcia in più. In attacco, inoltre, è sfida nella sfida per un posto al mondiale tra la coppia Cerci-Immobile e Cassano. A sbloccare il risultato è l’attuale capocannoniere, grande sorpresa di questa stagione, Ciro Immobile (’42): Paletta sbaglia un retropassaggio, servendogli una palla che vale la rete. Al ’64 il capitano gialloblù Lucarelli stende l’autore del vantaggio granata e rimedia il cartellino rosso; i crociati restano in inferiorità numerica solo per 9 minuti, sino a quando il bomber del Toro si fa espellere per somma di ammonizioni. Ma il risultato è ormai sul 2-2 grazie al goal di Biabiany che concretizza su respinta dopo gli undici metri falliti da Cassano (’71).
Tutto si deciderà, dunque, nella prossima giornata: il Parma, con un punto in meno rispetto al Torino, affronterà il Livorno già retrocesso, mentre i piemontesi (senza Immobile squalificato) se la vedranno con la Fiorentina, ormai sicura del suo quarto posto.

(Foto Vignoli)

Pubblicato in Calcio Emilia
Venerdì, 09 Maggio 2014 10:07

Piacenza - Un goal per l'integrazione

"Giochiamo a calcetto: palla... al Centro", sabato torneo di calcio con la squadra dei Centri diurni della Salute mentale -

 

Piacenza, 9 maggio 2014

Giocare a calcio insieme per … segnare un goal per l’integrazione. Prosegue il progetto “Giochiamo a calcetto: palla… al Centro”, che vede allenarsi settimanalmente gli studenti del liceo Gioia di Piacenza e gli utenti e operatori dei Centri diurni del dipartimento di Salute mentale dell’Ausl di Piacenza.
Sabato 10 maggio, alle ore 15 al Campo sportivo Farnesiana Activa di Piacenza, le due squadre si sfideranno nell’ambito di un torneo cui partecipa anche una rappresentativa dell’assessorato allo Sport del Comune di Piacenza.
Per l’occasione saranno presenti Gabriele Zanelli, presidente del Rotary Piacenza e Paolo Toscani, presidente del Rotary delle Valli del Nure e della Trebbia: i due Club stanno sostenendo il progetto con l’apporto di preziosi fondi. 
L’obiettivo del progetto – sottolinea l’equipe di lavoro Ausl, formata dalla responsabile Annamaria Guacci, la coordinatrice Laura Massini, l’educatore Claudio Palmieri e lo psicologo tirocinante Christian Pasini – è quello di promuovere la salute mentale e l’eliminazione dei pregiudizi creando spazi di condivisione e di sostegno reciproco. In questo modo si facilita l’aggregazione, la socialità e la partecipazione.
Il calcetto permette anche “la costruzione di gruppi reali, ampi e diversificati, di soggetti al di fuori dei contesti istituzionali di cura, con una valenza educativa, riabilitativa e terapeutica”. Naturalmente, non meno importante, è anche la ricaduta positiva in termini di promozione dell’attività sportiva: “Educare il corpo e la mente attraverso il gioco. Lo sport è educare all’incontro con l’altro, alla cooperazione, all’appartenenza e al riconoscimento reciproco”. Muoversi fa bene all’individuo e alla collettività e favorisce il contatto tra corpo e mente grazie alle qualità terapeutiche ed educative del gioco. 
I risultati, in effetti, si vedono anche sul campo. La squadra Cosmos (nella quale militano appunto utenti e operatori dei Centri diurni del dipartimento di Salute mentale) è salita sul podio dei vincitori, conquistando il terzo posto al torneo Perfettamente.. fuori forma, andato in scena nelle scorse settimane a Chianciano (Siena).
Dopo l’appuntamento di sabato alla Farnesiana, la formazione è già pronta per una nuova sfida. Dal 26 maggio, infatti, sarà a Lecce per disputare il torneo La testa nel pallone, promosso dal dipartimento di Salute mentale della città pugliese.
Tutte le attività di allenamento e la partecipazione a queste manifestazioni sportive nazionali sono rese possibili dal prezioso sostegno economico dei Club Rotary Piacenza e delle Valli del Nure e della Trebbia.

 

(Fonte: ufficio stampa Ausl Piacenza)

 

Giovedì, 08 Maggio 2014 19:28

Salsomaggiore, ospita la under 19 di calcio

 

In arrivo a Salso la nazionale Under 19 di calcio.

 

Salsomaggiore, 08 maggio 2014 ----

 La formazione azzurra, giungerà nella città termale il 14 maggio prossimo per prepararsi al meglio per la qualificazione ai Campionati Europei in programma in Bulgaria. Alla fase preparatoria in territorio prenderanno parte alcuni dei più promettenti nomi italiani del panorama calcistico italiano:  il portiere dell’Udinese Simone Scuffet, il giocatore del Parma Alberto Cerri ed Alessio Romagnoli considerato dagli esperti l’erede di Nesta.

E proprio nei giorni scorsi è stato in visita a Salsomaggiore Aldo Blessich, segretario Club Italia della Federazione Italiana Giuoco Calcio, che ha potuto vedere dal vivo le opportunità della città termale. Blessich, accompagnato da Vincenzo Pincolini, Coordinatore preparatori atletici nazionali giovanili - che con i suoi contatti ha reso concreta la possibilità di ottenere questo importante evento - dal presidente dell’Asd Salsomaggiore, Giancarlo Granelli, è stato ricevuto dal sindaco Filippo Fritelli.

Molto soddisfatto di questo accordo che pone in rilievo la città il primo cittadino. «Siamo lieti- ha commentato intervistato- di avere a Salso le nuove leve del calcio italiano per gli allenamenti in vista dei Campionati Europei di Bulgaria. Avremo la possibilità di seguire da vicino il lavoro di questi giovani atleti, che sono le promesse del calcio italiano. Voglio ringraziare il coordinatore preparatori atletici nazionali giovanili, Vincenzo Pincolini, per la collaborazione: con i suoi contatti abbiamo avuto la possibilità di ospitare nella nostra città questo importante stage». Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore Daniela Isetti, da sempre impegnata nel rilancio salsese a livello sportivo.

«Anch’io ringrazio Vincenzo Pincolini, e tutto lo staff federale che lo accompagnerà in questo ritiro, per l’attenzione alla nostra città.  La presenza degli azzurrini dell’Under 19 è un evento che, oltre a rappresentare un’occasione sportiva di altissimo livello, pone ancora una volta Salso all’attenzione dello sport nazionale per le sue indubbie qualità nel campo dell’ospitalità».

 

Pubblicato in Calcio Emilia