Visualizza articoli per tag: Territorio Fidenza

La Guardia di Finanza di Parma ha intensificato il proprio impegno nella lotta alla contraffazione, all'abusivismo commerciale, agli illeciti che danneggiano la proprietà intellettuale ed al traffico di sostanze stupefacenti.

In virtù del puntuale coordinamento della Prefettura di Parma ed in perfetta sintonia con le altre Forze di Polizia, i finanzieri del Comando Provinciale operano quotidianamente - talora in modo palese altre volte in incognito - nell'ambito di un "Dispositivo Permanente di contrasto ai traffici illeciti" che si estrinseca attraverso appositi servizi di pattugliamento, perlustrazione ed osservazione lungo le principali rotabili, nelle aree urbane, in aeroporto ed in altri luoghi strategici per la tutela della sicurezza economico-finanziaria e la repressione di reati e violazioni di ogni genere.

Mercati rionali e manifestazioni fieristiche sono i luoghi maggiormente ispezionati. Da sottolineare, in particolare, il proficuo impegno, in collaborazione con la Polizia Municipale, presso il mercato che si tiene nella centrale Piazza Ghiaia.

Oltre all'effetto preventivo estremamente efficace, nei primi nove mesi dell'anno l'attuazione di tale dispositivo ha consentito, tra l'altro, il sequestro migliaia di articoli contraffatti e lai denunzia all'Autorità Giudiziaria di nove responsabili dei reati di contraffazione e ricettazione.

I beni sottoposti a sequestro sono per lo più articoli di abbigliamento, scarpe ed accessori, copie solitamente ben fatte delle più note griffes della moda italiana ed internazionale.

In materia di abusivismo commerciale, va rimarcato, tra gli altri, il sequestro di un'officina che operava totalmente "in nero".

Da tempo i finanzieri della Tenenza di Fidenza avevano notato un sospetto flusso di veicoli e di persone che accedevano all'interno di un capannone posto nei pressi di Fontanellato, dove tuttavia non risultava alcuna attività commerciale o artigianale ufficialmente dichiarata.

Il conseguente accesso all'interno dei locali posti sotto osservazione ha consentito di individuare un ampio locale dove erano custoditi materiali ed attrezzature tipici di un'autofficina-carrozzeria, oltre a diversi veicoli in attesa di riparazione o di restauro.

Nella circostanza è stato identificato, quale responsabile di tale attività, un cinquantenne sorpreso al lavoro unitamente a personale completamente "in nero"; nessuno in grado di esibire la documentazione prevista dalla normativa di settore non essendo mai stato denunciato l'inizio dell'attività alle competenti Autorità.

I finanzieri hanno proceduto al sequestro amministrativo delle attrezzature rinvenute oltre che alla contestazione delle numerose violazioni rilevate.

Importante, inoltre, il contributo della Guardia di Finanza di Parma nel contrasto al traffico illecito di sostanze stupefacenti, fornito - con il prezioso ausilio delle unità cinofile del Corpo - tramite calibrati servizi di prevenzione e repressione in aree del centro della città, oltre che nei pressi di istituti scolastici e di altri siti particolarmente interessati dal fenomeno.

In virtù di tale attività, nel corso dell'anno sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria 12 responsabili, segnalati alla locale Prefettura 49 consumatori e sequestrati circa 500 grammi di sostanze stupefacenti.

vs181013-001_1.jpg

 

 

Pubblicato in Cronaca Parma

Lo Street Food di qualità e la città di Fidenza inaugurano l’autunno e si incontrano in piazza Repubblica, di fronte alla stazione, con il Borgo Station Food, vero e proprio evento del cibo di strada ideato in occasione della Gran Fiera di Borgo San Donnino

Venerdì 28 settembre alle ore 18.30 circa presso il padiglione Confesercenti alla presenza del Sindaco Massari e dell'Assessore Amigoni si inaugurerà ufficialmente la prima edizione dell’iniziativa che animerà la zona dalle 10 alle 24 dal 28 al 30 settembre e dal 5 al 9 ottobre.

È appunto in questa seconda parte che l’evento si inserirà di diritto in #Borgofood, la Gran Fiera di Borgo San Donnino, che nel corso degli anni ha riportato a valore lo spirito con cui era nata: una grande fiera patronale incentrata sulle caratteristiche del territorio attorno alla quale si riconosce un sistema di rete fatto da: cuochi e ristoratori, artigiani del cibo, industria d’avanguardia, scuole, botteghe e cittadini attenti al proprio benessere e alla propria salute. 

borgostationfood_2018_1.jpg

E allora appuntamento davanti alla stazione per partecipare ad un viaggio fatto di prodotti tipici bavaresi, cappelletti da passeggio e specialità di pasta fresca, arrosticini, pesce fritto e pesce crudo, spalla cotta, hamburger, prodotti a base di cavallo e tanto altro accompagnato dal gusto speciale di birra König che darà il nome alla speciale tensostruttura coperta in cui si potranno degustare le tante delizie per il palato. E a fine cena o a merenda spazio a tutta la dolcezza del gelato artigianale e dei nordici waffle. 

Il Pala König, circondato dai food truck, sarà protagonista non solo dal punto di vista gastronomico, ma anche e soprattutto grazie ai tanti live show ed eventi in programma. Musica e divertimento le parole d’ordine, tra spettacoli e incontri imperdibili tra cui spiccano il moto raduno del 30 settembre e Fidenza Fumetto il 7 ottobre

borgostation_food_2018_2.jpg

Per soddisfare palato e spirito appuntamento quindi con Borgo Station Food dal 28 settembre in piazza Repubblica a Fidenza


QUESTO IL PROGRAMMA COMPLETO DEI LIVE SHOW AL PALA KÖNIG

- Venerdì 28 settembre
  Noche Latina con Madness Staff ed esibizioni a cura di scuola Movida

- Sabato 29 settembre
  Movie Star Junkies Blues Punk - Italia a cura di ARCI Taun Fidenza

- Domenica 30 settembre
  SPECIAL Top Fuel "Il motoraduno di Parma" - Rosso Dj & Sirro Replay musica a 360°

- Venerdì 5 ottobre
  Rab4 e i fiati Pesanti

- Sabato 6 ottobre
  Kiss Konfusion (Kiss Tribute Band)

- Domenica 7 ottobre
  Fidenza Fumetto dalle 10 alle 19
  Piano Bar Battle Pino Pagano vs Gianfranco Pongolini presenta Willy Mc Tarson 

- Lunedì 8 ottobre
  Radio Caroline Live Show

- Martedì 9 ottobre
  The Cry Power Pop – USA a cura di ARCI Taun Fidenza

Un sincero grazie all’amministrazione comunale e agli operatori dei truck ed aziende del territorio partecipanti: La Taverna Pellegrino/Tingel Tangel, Gelateria Paradise, Golosia, Diego Paccini, M&M Gastronomia, Frambri Street Food, Apescheria, Down Under, Settima food truck, Bread, Fish Truck, Sara Boggiani. 

 
Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Un'iniziativa dell'Azienda USL di Parma in collaborazione con il Centro per le Famiglie ASP distretto di Fidenza. Aperte le iscrizioni per partecipare al corso gratuito.

Il male al pancino per le coliche gassose o la stitichezza, il fastidio alle gengive perché sono in arrivo i primi dentini...sono alcuni dei tipici disturbi dei neonati che possono essere alleviati facilmente, con un buon massaggio.
Per imparare le tecniche corrette, l'Azienda USL di Parma in collaborazione con il Centro per le Famiglie ASP distretto di Fidenza organizza un corso gratuito aperto ai genitori di bimbi tra uno e cinque mesi.
Con l'obiettivo di iniziare gli incontri in autunno, le iscrizioni sono già aperte.
Per partecipare, è necessario scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure chiamare il numero 0524.525076 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, il giovedì anche dalle 15 alle 19.
Il corso è tenuto dai professionisti della Medicina riabilitativa dell'AUSL.

Sono previsti 5 incontri, uno a settimana, che si svolgeranno nella sede del Centro per le Famiglie, in via Nenni n. 52, a Fidenza.

massaggio_infantile.jpg

Fonte: Ausl Parma

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

(ANSA) - FERMO, 30 GIU - Due ragazze di 17 anni, Gaia Maria Perasso e Gaia Fiorentini, originarie di Fidenza (Parma), sono scomparse mentre erano in vacanza con i genitori di una di loro in un camping lungo la costa in provincia di Fermo. Lo comunica la Prefettura di Fermo che, su richiesta dei genitori delle ragazze che ne hanno denunciato la scomparsa al locale Commissariato di Pubblica sicurezza, ha divulgato le foto delle giovani per veicolarle agli organi d'informazione e facilitare le ricerche.

"Chiunque le riconosca - è l'appello della Prefettura - è pregato di contattare immediatamente la Polizia di Stato o i Carabinieri tramite il 113 o il 112".

Le ragazze, che sono amiche, e le loro famiglie si conoscono da tempo, si trovavano da un paio di giorni nel camping Mirage di Marina d'Altidona. La Prefettura di Fermo ha attivato il protocollo nazionale per cercare le ragazze.

Mentre i genitori hanno aperto un profilo Facebook per raccogliere notizie utili per ritrovarle.

Pubblicato in Cronaca Emilia

Conclusa la sistemazione della Sp 12 a Fidenza. I lavori eseguiti nell'arco di un mese a causa del maltempo, 74 mila euro di spesa.

Parma, 14 giugno 2018 – La Provincia di Parma – Servizio Viabilità comunica che si sono conclusi martedì scorso i lavori di somma urgenza per il consolidamento della carreggiata stradale eseguiti lungo la SP.12 di Soragna a tratti compresi tra lo svincolo di Fidenza al sottopasso TAV.
Si è trattato di interventi di fresatura, con successiva asfaltatura, è stata inoltre ripristinata la segnaletica orizzontale.
I lavori, la cui urgenza era stata segnalata anche dal Comune di Fidenza, hanno comportato un investimento di 74 mila euro da parte della Provincia di Parma. Affidati alla ditta SIP Spa, si sono prolungati a causa del maltempo: iniziati il 16 maggio si sono conclusi il 12 giugno.

"Siamo intervenuti con un provvedimento di somma urgenza vista l'alta percorribilità e visibilità di quel tratto, che è una specie di biglietto da visita per chi arriva nel Parmense da nord ovest" spiega Gianpaolo Serpagli, Delegato alla Viabilità della Provincia di Parma.

Apprezzamento per il lavoro svolto dal Sindaco di Fidenza Andrea Massari:" Ringraziamo la Provincia per l'intervento tempestivo che ha ripristinato la sicurezza e il decoro della strada."

Asfalti_Fidenza2018_1.jpg

 

Messo in sicurezza il ponte di Remolà sulla Sp 21 di Bardi - Borgotaro
Il maltempo invernale aveva causato il cedimento di un muro. I lavori, eseguiti con somma urgenza, hanno comportato per la Provincia una spesa di 40 mila euro. Serpagli: "Abbiamo salvaguardato il transito su una strada importante per i pendolari".

Parma, 15 giugno 2018 – La Provincia di Parma – Servizio Viabilità comunica che sono terminati i lavori per la messa in sicurezza del Ponte in località Remolà, sulla strada provinciale 21 Borgo Val di Taro – Bardi.
Il ponte era stato danneggiato nel dicembre scorso dalle abbondanti precipitazioni e i tecnici provinciali, dopo un sopralluogo, avevano stabilito la necessità di un intervento di somma urgenza. Si era infatti aggravato il cedimento del muro d'ala lato valle in sinistra idraulica del manufatto, e la situazione era tale da compromettere la sicurezza della viabilità.
Indispensabile quindi l'intervento immediato per il consolidamento dei paramenti murari, per evitare nuovi danni al ponte e scongiurare i pericoli per gli utenti della strada.

I lavori, eseguiti dalla ditta Molinari per un importo complessivo di 40 mila euro, hanno comportato la sistemazione del paramento murario del ponte, l'inserimento di altre due catene, oltre alle due già esistenti, e poi anche la regimazione delle acque del rio e la pavimentazione del tratto stradale.

"Questo intervento salvaguarda il transito della SP21, una strada importante soprattutto per i tanti pendolari che la percorrono – spiega il Delegato provinciale alla Viabilità Gianpaolo Serpagli – purtroppo lo scorso inverno il clima particolarmente piovoso ha provocato molti danni ai nostri manufatti, che ora cerchiamo di riparare."

 

Ponte_Remola1_1.jpg

Fidenza Village propone una kermesse che mixa performance artistiche, musica e arte alla scoperta di esperienza uniche e internazionali, con la direzione artistica di Tutti Matti per Colorno. Sorprese e speciali proposte dai sapori internazionali anche per gli ospiti gourmand, gli appassionati di sportswear e del casual glamour.

13 giugno 2018 

È un'estate all'insegna del viaggio nell'arte, nella musica, nelle performance artistiche e nel buon cibo, oltre che nello shopping, quella che Fidenza Village offrirà ai propri ospiti ogni giovedì dal 14 giugno al 30 agosto con l'appuntamento "Summer Festival".

La direzione artistica degli spettacoli è affidata a "Tutti Matti per Colorno", che in soli dieci anni ha saputo imporsi come vera e propria istituzione nell'ambito del circo contemporaneo, del teatro e della musica. Grazie a questa collaborazione, Fidenza Village ospiterà artisti di caratura internazionale, che daranno vita ad esibizioni spettacolari, trasformando il Villaggio in un palcoscenico a cielo aperto. Nei mesi di giugno, luglio sarà grazie all'energia delle marching band, alla simpatia dei performer e alla spettacolarità degli acrobati a trasportare i visitatori in esperienze memorabili. Tra le performance più attese (tre ogni giovedì, tra le 20:00 e le 23:00) quelle di Ladyvette, Quartetto Effe, Attacchi di Swing, Nadimobil e Circus Follies.

Il "Summer Festival", sarà anche l'ideale atmosfera per dedicarsi un momento di relax durante lo shopping serale, grazie all'apertura straordinaria delle boutique fino alle 23:00.

La kermesse assumerà poi una connotazione gourmet tra il 2 e il 5 agosto: Fidenza Village, infatti, si unirà alle celebrazioni per il 2018 Anno del Cibo Italiano. In quei giorni, che coincidono con La Notte Bianca del Cibo Italiano (sabato 4 agosto: data scelta per omaggiare Pellegrino Artusi, nato il 4 agosto 1820, a cui va riconosciuto il merito di aver codificato l'identità unitaria della nostra gastronomia), gli ospiti di Fidenza Village vivranno un itinerario gastronomico non solo italiano, ma alla scoperta dei sapori di tutto il mondo: dal club sandwich ai dim sum, dal brezel ai tacos, dalle crepes ai bocadillos.

L'estate di Fidenza Village sarà scandita dai trend casual and glamour dello sport. Nel mese di giugno, sabato 16, 23 e 30 giugno, dalle 11:00 alle 19:00, chi acquisterà un paio di sneaker presso le boutique de Villaggio potrà chiedere una personalizzazione esclusiva nello spazio "The Concierge". A rendere unico ogni modello di sneaker saranno noti artisti come Cinzia Zenocchini, Johnny Cobalto e Francesco Poroli. Non è l'unica iniziativa pensata da Fidenza Village per gli appassionati di sportswear: tutti coloro che avranno acquistato un paio di sneaker riceveranno infatti gli speciali charms ideati dagli illustratori, un modo originale per decorare i lacci delle scarpe e rinnovare il proprio look in modo creativo e personale.

Tra gli appuntamenti di giovedì 14 giugno – prima data del Festival - da non perdere, Ladyvette: tre attrici/cantanti di grande talento che propongono un nuovo varietà fatto di pezzi inediti in stile vintage, classici della musica pop anni '80 e '90 reinterpretati in chiave swing e musica originale anni '40 e '50.

appuntamenti-fidenza-village.png

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

La Guardia di Finanza, su delega della Procura della Repubblica di Parma, ha eseguito un importante sequestro patrimoniale nei confronti di un'impresa edile parmigiana (ora in fallimento), gestita - tramite prestanome - da un imprenditore di origini campane gravato da numerosi precedenti penali.

L'esecuzione della misura cautelare costituisce l'ultimo atto di un'operazione realizzata dalla Tenenza di Fidenza a seguito del rinvenimento, nel corso di una perquisizione eseguita all'interno del garage di un'abitazione, di gran parte dell'impianto contabile della società di costruzioni.

Dai successivi accertamenti è emerso che la predetta impresa, evasore totale, aveva omesso di dichiarare oltre 1.300.000 euro di elementi positivi di reddito complessivi, rendendosi peraltro responsabile anche di indebite compensazioni di vari tributi con crediti IVA inesistenti, per importi consistenti.

Numerose le fattispecie penali-tributarie contestate ai tre responsabili, due amministratori di diritto ed uno di fatto (l'imprenditore campano).

Per ultimo, il Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Parma, su richiesta della Procura della Repubblica di Parma, ha disposto il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca per equivalente, delle disponibilità finanziarie della società e di quelle riconducibili al predetto soggetto, fino alla concorrenza dei tributi evasi, pari ad oltre 833.000 euro.

I militari hanno così proceduto al sequestro di quattro beni immobili ubicati nei comuni di Fontevivo (PR) e Perugia, appartenenti al dominus dell'impresa, nonché al blocco delle partecipazioni societarie allo stesso intestate.

Le suddette operazioni, nel complesso, hanno consentito - al momento - di sottoporre a sequestro beni per un valore stimato di circa 350.000 euro.
L'attività di servizio portata a termine testimonia la costante attenzione della Guardia di Finanza nella lotta all'evasione fiscale a tutela delle entrate dello Stato, nonché il fortissimo impegno profuso dai militari del Corpo affinché i risultati conseguiti in sede investigativa possano tradursi in un concreto ed effettivo recupero erariale.

In effetti, sempre più spesso l'azione delle Fiamme Gialle si traduce nell'acquisizione coattiva di beni nella disponibilità, diretta o indiretta, di soggetti inclini a comportamenti delittuosi, che operano nel settore della c.d. "criminalità economico-finanziaria".

La finalità è quella di contrastare fenomeni evasivi che producono effetti negativi per l'economia del territorio e che ostacolano la normale concorrenza tra le imprese nonché quella di salvaguardare gli imprenditori onesti che rispettano le regole del mercato.

Pubblicato in Cronaca Parma

Un'accurata e paziente indagine della Tenenza della Guardia di Finanza di Fidenza ha consentito di scovare e cogliere sul fatto una cosiddetta "furbetta del cartellino".

A cadere nelle maglie degli inquirenti una dipendente di un'Azienda pubblica di Fidenza la quale, dopo aver timbrato il proprio badge sul posto di lavoro, era solita allontanarsi per scopi personali, talora per fare rientro presso la propria abitazione, altre volte per raggiungere vari esercizi commerciali ed acquistare i prodotti necessari a soddisfare le esigenze quotidiane della propria famiglia.

Per più di un mese i finanzieri fidentini hanno tenuto la dipendente sotto stretta osservazione, pedinandola e riprendendola con le telecamere appositamente installate sul luogo di lavoro e nei pressi dell'abitazione personale.

Il raffronto tra i dati emersi da tale monitoraggio ed i prospetti mensili delle timbrature eseguite dalla dipendente, hanno confermato l'illecita pratica, evidenziando un danno per l'ente erogatore dello stipendio.

L'impiegata infedele dovrà rispondere all'Autorità Giudiziaria dei reati di false attestazioni e truffa ai danni di un Ente pubblico.

Rischia inoltre, come previsto dal decreto Madia, l'immediata sospensione cautelare, senza stipendio, e, in tempi brevi, l'azione disciplinare di licenziamento.

Oltre a ciò, il Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Parma, su richiesta della Procura della Repubblica, che ha coordinato le indagini, ha disposto - nei suoi confronti - l'applicazione della misura cautelare personale dell'obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria.

Le condotte illecite accertate dai finanzieri, oltre al danno economico arrecato, comportano un grave pregiudizio all'efficienza del servizio offerto all'utenza nonché al buon andamento della Pubblica Amministrazione, compromettendo il legittimo affidamento e la fiducia che la collettività ripone in chi svolge funzioni pubbliche.

Pubblicato in Cronaca Parma

Ospedale di Vaio: l'Unità Operativa di Chirurgia Generale protagonista in Europa. In Svizzera e in Francia, per la chirurgia guidata dalla fluorescenza.

Parma, 6 febbraio 2018

E' l'esperienza nella chirurgia guidata dalla fluorescenza con l'uso del verde d'Indocianina che ha portato l'Unità Operativa di Chirurgia Generale dell'Ospedale di Vaio in Europa. A San Gallen in Svizzera, all'11° Congresso Europeo di chirurgia colorettale, con la presentazione di uno studio che dimostra l'utilità dell'angiografia con verde d'Indocianina durante interventi di chirurgia mininvasiva in sedi anatomicamente difficili. E a Strasburgo, in Francia, dove l'Unità Operativa dell'Ospedale di Vaio partecipa alla costituzione di un Registro europeo di pazienti trattati con questa metodica.

A spiegare di cosa si tratta è Vincenzo Violi direttore dell'Unità Operativa che, insieme alla sua équipe composta dai chirurghi Lorenzo Casali, Christian Franzini, Clara Pavlidis, Alessio Rollo, Caterina Santi ha realizzato lo studio.

"Il verde d'Indocianina è una molecola sviluppata negli anni '50 nei laboratori di ricerca della Kodak per la fotografia ad infrarossi. Nel 1959, è stato approvato il suo utilizzo in ambito clinico e da allora è stata impiegata per eseguire indagini diagnostiche di cuore, fegato, occhio e polmone. Questa molecola diventa fluorescente quando illuminata con luce ad infrarossi. Se iniettata in vena, consente uno studio in tempo reale della vascolarizzazione sanguigna e linfatica di diversi organi tra cui il colon, oltre a facilitare lo studio anatomico dell'albero biliare. E' una sostanza sicura – continua Violi – non ha effetti collaterali, al di fuori di rare e prevenibili reazioni allergiche. La strumentazione necessaria al suo utilizzo è un rilevatore di fluorescenza."

Da circa 2 anni, l'U.O. di Chirurgia Generale dell'Ospedale di Vaio dispone di una colonna laparoscopica, che può funzionare sia con luce bianca che con rilevatore di fluorescenza. "Negli ultimi anni – riprende il direttore – è stato introdotto l'uso della fluorescenza con verde d'Indocianina per acquisire informazioni relative alla vascolarizzazione durante l'intervento di chirurgia colorettale. Questa metodica facilita l'identificazione della buona vascolarizzazione dei monconi intestinali da ricollegare e la visualizzazione dell'uretere, nell'ottica di ridurre le complicanze chirurgiche".

E sempre questa pratica fa dell'U.O. di Chirurgia Generale di Vaio uno dei centri che partecipa al Registro europeo dei pazienti operati con chirurgia guidata dalla fluorescenza. "L'obiettivo del Registro – conclude Violi – è di avere una raccolta di dati relativi alla sicurezza ed efficacia della fluorescenza in varie applicazioni chirurgiche".

 

Fonte: Azienda Unità Sanitaria Locale Parma

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

Nella mattinata di ieri il Comandante Regionale dell'Emilia Romagna della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Giuseppe Gerli, ha fatto visita al Comando Provinciale di via Torelli.

L'Alto Ufficiale ha dapprima incontrato gli Ufficiali, gli Ispettori ed i militari del Comando Provinciale, del Nucleo di polizia economico-finanziaria e della Compagnia, complimentandosi per il qualificato ed incessante impegno profuso nel territorio a tutela della collettività.

Poco dopo, unitamente al Comandante Provinciale di Parma, Col. Gianluca De Benedictis, si è intrattenuto con il Prefetto, l'Autorità Giudiziaria e le altre Autorità cittadine, le quali hanno manifestato il proprio apprezzamento per il servizio che le Fiamme Gialle parmensi eseguono quotidianamente a sostegno dell'economia legale e degli imprenditori onesti, per salvaguardare la leale concorrenza sul mercato e contrastare i multiformi fenomeni di abusivismo commerciale.

Successivamente, il Generale Gerli ha fatto visita alle Tenenze del Corpo di Fornovo di Taro e di Fidenza.

A Fornovo di Taro, infine, ha incontrato il Sindaco.

Pagina 4 di 17