Visualizza articoli per tag: Territorio Castelfranco Emilia

I tecnici di AIPO hanno lavorato tutta la notte per chiudere la falla, arrivata a 70 metri, e bloccare la fuoriuscita delle acque. A Nonantola si contano i danni e le famiglie senza luce sono più di 3000. Intanto, a preoccupare è il Secchia, la cui piena sta transitando in queste ore nella Bassa, dove i ponti restano chiusi.

Pubblicato in Cronaca Modena

Intanto la Giunta regionale stanzia subito 2 milioni di euro per i ristori economici a pubblici esercizi, bar e ristoranti, partendo da quelli penalizzati dalle misure anti-Covid: "Persone, famiglie e attività colpite sappiano che la Regione è al loro fianco, da subito"

Per quanto riguarda l’area di Castelfranco Emilia e, più in particolare, quella di Gaggio, al momento la situazione, seppur in evoluzione, continua ad essere completamente sotto controllo.

Pubblicato in Cronaca Modena

Una piena senza precedenti quella che sta interessando i fiumi Secchia e Panaro, nel modenese. Una falla sull’argine destro del Panaro ha costretto all’evacuazione 60 famiglia tra Gaggio e Castelfranco. Allagata anche Modena Est e la zona della Fossalta. A Pavullo cede un pilone del Ponte Samone. In campo Protezione Civile e Vigili del Fuoco. Allerta rossa prolungata fino all’8 dicembre.

Pubblicato in Cronaca Modena

Sport. Due impianti rinnovati e riqualificati nel modenese: lo stadio 'Sentimenti' a Bomporto e le nuove piste di atletica allo stadio Ferrarini di Castelfranco Emilia. Bonaccini: "Fare sport vuol dire fare comunità e promuovere valori e stili di vita fondamentali"

Pubblicato in Sport Modena

CASTELFRANCO EMILIA – Contro l’abbandono di rifiuti presso le piazzole di sosta della tangenziale azione congiunta fra consiglieri sancesaresi e castelfranchesi.
Sabina Piccinini, Cristina Girotti Zirotti e Modesto Amicucci sottoscrivono un esposto ai Carabinieri.

Venerdì, 03 Luglio 2020 10:14

Da immigrate a "sfogline"

Le donne immigrate diventano sfogline.

Pubblicato in Lavoro Emilia

CASTELFRANCO EMILIA (MODENA), 15 giugno 2020 – Magni Telescopic Handlers Srl, azienda del settore metalmeccanico specializzata in telescopici rotativi e fissi, ha definito con UniCredit un’operazione di finanziamento da 12 milioni di euro, assistita dalle garanzie rilasciate velocemente da SACE nell’ambito del programma GARANZIA ITALIA a supporto delle imprese dall’emergenza Covid. L’operazione è stata completata digitalmente.

Martedì, 07 Aprile 2020 11:58

“InfoShop Castelfranco Emilia”

Lanciamo il progetto “InfoShop Castelfranco Emilia”

L’emergenza sanitaria dovuta al covid-19 sta arrecando anche rilevanti danni di carattere economico alle attività commerciali del nostro Comune costrette alla chiusura dai vigenti provvedimenti ormai già da diversi giorni e neppure sembra vicina la possibilità di una loro riapertura.

La situazione, peraltro, ha incrementato gli acquisti on-line di prodotti molto spesso provenienti dall’estero e questo viene a costituire un danno economico non solo di rilevanza locale.

Non sono molti i commercianti Castelfranchesi che già praticano la vendita on-line dei loro prodotti e quindi, per dare loro maggiore opportunità di presentarli e promuoverli, potrebbe essere senz’altro utile realizzare una vetrina virtuale “InfoShop Castelfranco Emilia”, lanciata sul sito web istituzionale del Comune o su altro apposito canale da realizzare con il patrocinio del Comune che così potrebbe concretamente intervenire a supporto dei nostri commercianti ed esercenti.

Di concerto con le Associazioni di Categoria si potrebbe dar vita o comunque potrebbe supportare un progetto di “vetrina online territoriale”, dove tutti i commercianti del territorio castelfranchese potrebbero comparire gratuitamente con anche il necessario ausilio tecnico/operativo.

I commercianti potrebbero così promuovere i loro prodotti, le loro offerte e i loro siti web sempre nel rispetto delle norme e delle limitazioni vigenti.

Mettendo in campo questo progetto, si potrebbe certamente ridurre gli effetti dannosi di una chiusura forzata delle attività commerciali e al contempo offrire ai Cittadini la possibilità di potere trovare gli esercenti locali in un unico “luogo/vetrina”, ove poter effettuare eventualmente acquisti, una piazza virtuale in cui “trovarsi” anche solo per curiosare.

Il servizio potrebbe prevedere l'inserimento a titolo gratuito di tutte le attività commerciali di Castelfranco Emilia e ciascun esercente potrebbe, in assoluta libertà operativa, usufruire dei vantaggi di un investimento mediatico sulla intera rete commerciale castelfranchese.

Questa idea è un’altra nostra proposta che abbiamo formalizzato in una Mozione diretta al Sindaco, quale risposta di coesione nei momenti di bisogno. Auspichiamo il suo accoglimento.
Castelfranco Emilia (MO), 06/04/2020
Cristina Girotti Zirotti - Capogruppo Lega Salvini Premier

Nonostante la sospensione della didattica in aula e degli stages aziendali, lo Ial Emilia-Romagna (ente di formazione professionale) prosegue le attività con gli allievi dei suoi corsi.

In questi giorni sono ripartite le lezioni in videoconferenza dei tre percorsi Ifts (Istruzione e formazione tecnica superiore) che, realizzati a Serramazzoni/Castelfranco Emilia, Bologna e Piacenza, coinvolgono sessanta persone. Questi corsi, della durata di 800 ore, formano tecnici capaci di progettare e realizzare processi di trasformazione agroalimentare, promuovere le produzioni tipiche del territorio e valorizzare le tradizioni enogastronomiche locali.

«Le lezioni in videoconferenza – spiega il presidente dello Ial Emilia-Romagna Francesco Falcone - utilizzano una piattaforma “AB learn” per l’attività didattica e formativa a distanza, che consente l’immediata disponibilità, l’integrazione di tutti gli strumenti (lezione, webinar, meeting), la gestione e caricamento di pillole formative (documenti, filmati, animazioni, ecc.) e la gestione di test (risposte multiple o domande aperte)».

È iniziata anche l’attività per rimettere a studiare online i mille ragazzi che frequentano i percorsi di IeFp (Istruzione e Formazione professionale): entro venerdì tutte le classi saranno operative. «I ragazzi lavorano a casa utilizzando il project work, una metodologia didattica che si ispira al principio dell’apprendere facendo.

Il conduttore dell’attività, tutor o docente, - continua Falcone - deve fare in modo che gli allievi coinvolti possano sviluppare un progetto il più possibile prossimo al loro futuro contesto reale di lavoro. Al centro del project work c’è la realizzazione di un prodotto, un progetto concreto e visibile.

Il project work si basa su una certa capacità di lavoro autonomo dello studente, che va supportata e aiutata. Nell'attuale contesto l’attività di project work va intesa come attività individuale, o di gruppo, svolta da casa con assistenza a distanza del docente/tutor e sulla base di materiali e indicazioni precise ricevute». In settimana saranno progressivamente coinvolti tutti gli allievi delle sedi Ial Emilia-Romagna di Modena, Serramazzoni, Riccione, Cesenatico, Cervia, Ravenna, Ferrara e Piacenza.

Pubblicato in Cronaca Emilia
Pagina 1 di 11