Visualizza articoli per tag: Comune di Rubiera

Sabato 7 maggio la tappa a Rubiera, in ricordo delle vittime dell'Eternit. Il Tour vedrà lo stesso presidente della Fondazione (invalido del lavoro, paraplegico dall'età di 17 anni) personalmente coinvolto in un viaggio per l'Italia su sedia a rotella che toccherà, in 51 giorni, oltre 40 città in cui si sono verificati infortuni, morti sul lavoro e malattie professionali.

Rubiera, 6 maggio 2016

Anche pochi giorni fa, in occasione della Festa dei Lavoratori, l'INAIL aveva lanciato l'allarme: nel 2015 le morti sul lavoro sono aumentate del 16%. E alcuni casi recentissimi di incidenti, purtroppo anche mortali, sono accaduti non lontano da noi. Di fronte a questa situazione, che non cessa mai di essere emergenza e sulla quale l'attenzione non dovrebbe mai cadere, ANMIL Onlus ha deciso di promuovere un Tour nazionale per la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Oltre ad offrire supporto e assistenza agli oltre 400.000 iscritti in tutt'Italia, ANMIL intende dedicare, con questo Tour, il proprio impegno alla diffusione della cultura della sicurezza in ambito lavorativo attraverso iniziative che coinvolgano il più ampio numero possibile di cittadini.

Il Tour vedrà lo stesso presidente della Fondazione (invalido del lavoro, paraplegico dall'età di 17 anni) personalmente coinvolto in un viaggio per l'Italia su sedia a rotella che toccherà, in 51 giorni, oltre 40 città in cui si sono verificati infortuni, morti sul lavoro e malattie professionali. Un "pellegrinaggio laico" che, partendo da Monfalcone, città colpita da una delle più gravi esposizione all'amianto in ambiente lavorativo a livello europeo, il giorno 28 aprile 2016 (Giornata mondiale della sicurezza nei luoghi di lavoro) toccherà i principali luoghi - simbolo italiani che sono stati purtroppo teatro, per numero di infortuni mortali o di malattie professionali e di devastazione ambientale, delle grandi tragedie italiane sul lavoro.

Il 7 maggio il Tour farà tappa a Rubiera. Qui per lunghi anni, in una filiale della multinazionale Eternit, i lavoratori hanno maneggiato amianto senza la minima protezione e senza la consapevolezza del rischio che stavano correndo. Pur essendo chiuso dal 1994, lo stabilimento di Rubiera continua a fare paura e non è semplice stimare quante siano state le vittime effettive: gli effetti dell'esposizione hanno provocato gravissime tipologie, quasi tutte con esito mortale, a decine di lavoratori e residenti. La punta massima delle vittime è prevista tra il 2018 ed il 2020, quanto le conseguenze dell'esposizione da amianto esploderanno in tutta la loro tragicità.

Anche per questo la battaglia per le vittime dell'amianto è ancora drammaticamente attuale e vede il Comune di Rubiera, insieme ai sindacati ed alle associazioni dei famigliari, in prima linea nel nuovo processo "Eternit Bis".

Il programma di domani, sabato 7 maggio, prevede l'arrivo a Rubiera della delegazione di ANMIL alle ore 12.00. La delegazione parteciperà all'inaugurazione della mostra fotografica "Per strada", inserita all'interno del programma di Fotografia Europea 2016, alle ore 18.00 presso l'Ospitale, durante la quale incontrerà il pubblico e i cittadini.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Rubiera)

Incontro con Francesca Manicardi su "Riciclo e riuso" giovedì 7 aprile, alle ore 21 presso la biblioteca comunale "A. U. Codro" di Rubiera, su "Riciclo o riuso? Nuova vita per vecchi oggetti" e sarà condotto da Francesca Manicardi.

Rubiera, 6 aprile 2016

E' in corso l'edizione primaverile della rassegna "Vivere sostenibile – investire in conoscenza", incentrata sui temi della sostenibilità e della ricerca di un nuovo modello di vita, più consapevole e rispettoso dell'uomo e dell'ambiente.

L'approccio è volutamente molto pratico e immediatamente spendibile. La convinzione è che, per aumentare la consapevolezza, occorra proporre soluzioni semplici, applicabili nelle scelte quotidiane di ognuno: nei consumi, nelle relazioni, nelle aspettative ed ambizioni. Ancora più fondamentale è la convinzione che occorra iniziare ad agire localmente, tramite azioni consapevoli delle comunità.

I tre esperti, che si alterneranno nel corso degli appuntamenti, ci lasceranno con consigli utili, già sperimentati da loro stessi, da applicare appena tornati a casa: come "mettere a dieta" la nostra pattumiera, come riciclare gli oggetti di casa o destinarli ad altri usi, come orientarci nel complicato mondo dei supermercati e delle etichette degli alimenti.

Il prossimo incontro è previsto per giovedì 7 aprile, alle ore 21 presso la biblioteca comunale "A. U. Codro" di Rubiera, su "Riciclo o riuso? Nuova vita per vecchi oggetti" e sarà condotto da Francesca Manicardi.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Rubiera)

Appuntamento il 9 febbraio a Rubiera per il Giorno del Ricordo. L'incontro inserisce la tragica vicenda delle foibe in uno scenario più vasto, in modo da non essere oggetto di alcuna strumentalizzazione di carattere politico o nazionalistico, bensì per ricordarne gli avvenimenti prima di tutto come tragedia umana. L'ingresso all'evento è libero.

Rubiera, 6 febbraio 2016

Il percorso storico che sarà proposto in Biblioteca comunale il 9 febbraio alle ore 21,00 si sforza di ripercorrere l'intera vicenda del confine orientale italiano, dalla fine della prima guerra mondiale al 1945-1947.
L'incontro inserisce la tragica vicenda delle foibe in uno scenario più vasto, in modo da non essere oggetto di alcuna strumentalizzazione di carattere politico o nazionalistico, bensì per ricordarne gli avvenimenti prima di tutto come tragedia umana. Infatti, le violenze iugoslave vengono denunciate con la stessa forza con cui vengono esposte quelle compiute dai fascisti o dall'esercito italiano, impegnato nella repressione della guerriglia partigiana in Slovenia.
I testi saranno letti da Sandra Tassi e Luca Paolini dell'Associazione Culturale IL LEGGIO, introdotti e commentati dal Prof. Francesco Maria Feltri. Le pagine scelte sono di varia natura e provenienza: relazioni, rapporti dei Vigili del fuoco, chiamate ad esaminare le foibe e a riesumare i cadaveri delle persone gettate in esse, testimonianze inviate da abitanti di Trieste e altri centri della Venezia Giulia e dell'Istria alla rivista dei gesuiti "Civiltà cattolica", voce dei profughi arrivati in Italia.
L'ingresso all'evento è libero.

leggere una regione contesa locandina rid

(Fonte: ufficio stampa Comune di Rubiera)

Un nuovo spazio educativo, culturale e sociale bambini dai 3 e 10 anni. Appuntamento sabato 23 gennaio alle ore 16:30 negli spazi di "Skizzo". L'accesso al servizio prevede una tessera di iscrizione del costo di 10 euro.-

Reggio Emilia, 21 gennaio 2016

Verrà inaugurato sabato 23 gennaio alle ore 16.30 a Rubiera un nuovo spazio educativo, culturale e sociale. "Playroom" nasce in continuità con il già conosciuto "Play Park", grazie a una collaborazione tra il Comune di Rubiera, la cooperativa "Pangea" e l'associazione "Diamoci una mano" e con il sostegno di Assicurazioni Generali, Joué Club e Casabella. Ogni sabato pomeriggio, bambini dai 3 e 10 anni accompagnati dai propri genitori potranno accedere agli spazi di "Skizzo" in via De Gasperi ½ (di fianco al Centro Sociale) dove atelieristi e ludotecari qualificati proporranno giochi in scatola e playset, giochi organizzati e laboratori creativi. L'accesso al servizio prevede una tessera di iscrizione del costo di 10 euro. Per informazioni: Barbara Ferretti (coop. Pangea) 3396572041. 

(Fonte: ufficio stampa Comune di Rubiera)

Domenica, 08 Febbraio 2015 20:33

Comune di Rubiera, avviso alla popolazione 2

In allegato il comunicato del Comune di Rubiera in merito all'emergenza neve.

In considerazione del perdurare dei guasti al servizio elettrico il Comune di Rubiera ha emesso il comunicato col quale avverte la popolazione della possibilità di usufruire, anche per stanorre, dell'ospitalità gratuita degli Hotel.

Tutte le informazioni nell'allegato documento a firma del Sindaco Emanuele Cavallaro.

Lunedì, 26 Gennaio 2015 11:45

Ancora premi e iniziative a Rubiera Centro

Grazie al progetto "Rubiera Centro" è stato assegnato un weekend per due persone a Londra -

Reggio Emilia, 26 gennaio 2015 -

Prosegue in bellezza il progetto "Rubiera Centro", fortemente voluto dal Comune di Rubiera e dalle associazioni di categoria, i quali hanno destinato i fondi ottenuti grazie ad un bando della Regione Emilia Romagna ad operazioni a carattere commerciale, di comunicazione e di incentivo agli acquisti.
Da qui sono nati due concorsi a premi: "+ COMPRI + VINCI A RUBIERA CENTRO" - concluso in estate con l'assegnazione di ben 2.000 euro in buoni acquisto - e "COMPRA A RUBIERA E VOLA A LONDRA!!!" che ha avuto il suo epilogo nella giornata di Venerdì 23 Gennaio con l'assegnazione ad un fortunato vincitore di 1 week-end per due persone nella capitale britannica.

Il concorso "COMPRA A RUBIERA E VOLA A LONDRA!!!" prevedeva che tutti coloro che avessero fatto acquisti nei negozi con la vetrofania "Rubiera Centro" tra il 29 Novembre ed il 31 Dicembre, potessero ottenere, direttamente dal commerciante, una cartolina gioco da compilare ed imbucare nell'urna posizionata sotto i portici davanti al Comune, per poi partecipare all'estrazione del week-end in palio.
Venerdì 23 Gennaio è avvenuta l'estrazione e, alla presenza di un Funzionario della Camera di Commercio di Reggio Emilia, è stata sorteggiata la vincitrice, la Sig.ra Federica Benatti.

Grandi complimenti non vanno solo alla vincitrice, ma anche a tutti i negozianti. Grazie alla loro passione ed al loro impegno l'iniziativa ha avuto da subito un grandissimo successo, arrivando alla distribuzione di circa 40.000 cartoline in tutto il periodo promozionale. Una quantità davvero inaspettata tanto che, dopo il monitoraggio della prima settimana di gioco, si è resa necessaria una ristampa.
Cogliamo quindi l'occasione per ringraziare tutti coloro che hanno decretato il successo dell'iniziativa: i commercianti in primis, vero cuore pulsante del progetto, ma anche tutti i cittadini rubieresi, così come tutti coloro che scelgono ogni giorno i negozi di Rubiera per i loro acquisti. Rubiera Centro non significa però solo concorsi a premio. Sia in occasione di "COMPRA A RUBIERA E VOLA A LONDRA!!!" che durante il concorso estivo, il centro storico è stato decorato con 50 stendardi promozionali e 4 striscioni di accoglienza e i negozi del circuito sono stati segnalati con 100 vetrofanie e 100 locandine pubblicitarie.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Rubiera)

Iscrizioni alle scuole d'infanzia statali e comunali di Rubiera: una sola domanda per sette scuole -

Reggio Emilia, 8 gennaio 2015 -

Semplificazione ed efficienza sono gli obiettivi perseguiti con una riforma, attesa da tempo, che migliorerà le modalità di presentazione delle domande di iscrizione dei propri figli da parte delle famiglie e renderà più veloce la successiva assegnazione delle sedi. La Giunta comunale di Rubiera, con l'appoggio unanime del consiglio comunale, ha infatti approvato la nuova "Graduatoria unica delle scuole d'Infanzia".

Dal 15 di gennaio i genitori potranno, con un unico modulo, fare domanda di iscrizione a tutte le sette scuole d'infanzia comunali e statali di Rubiera, indicando le loro preferenze. Verrà stilata una graduatoria unica coordinata, basata sugli stessi criteri.
Sottolinea, a proposito, il sindaco Emanuele Cavallaro: "L'obiettivo è sapere entro il 1 maggio dove andrà a scuola il proprio bimbo ed evitare mesi di attesa, di incroci tra "classifiche", di ritiri e di preoccupazione per le famiglie. Ringrazio, per il lavoro svolto, l'assessore alla scuola Rita Boni. Ringrazio particolarmente l'Istituto Comprensivo di Rubiera e la sua dirigente, che ha dimostrato la comune volontà di perseguire insieme la qualità dei servizi al cittadino".
La distribuzione del modulo d'iscrizione partirà sabato 10 gennaio 2015, mentre la raccolta delle domande partirà da giovedì 15 gennaio e sarà curata esclusivamente dall'Ufficio Scuola del Comune.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Rubiera)

In vista delle imminenti festività e in particolare del Capodanno, la giunta comunale ha stabilito di avviare una campagna di sensibilizzazione contro i cosiddetti "botti" -

Reggio Emilia, 22 dicembre 2014 -

Solo l'anno scorso ci sono stati in Italia 350 feriti, per non parlare dei decessi: cinque negli ultimi cinque anni. Ci sono stime, poi, che quantificano in diverse migliaia gli animali morti nella notte di Capodanno: gli umani sentono fino a 15.000 hertz, il cane fino a circa 60.000 hertz, mentre il gatto fino a 70.000 hertz. Da un lato ci si concentrerà sul controllo dei punti vendita, in modo da verificare la rispondenza degli articoli venduti alle norme di sicurezza. Dall'altro lato si cercherà di sensibilizzare la popolazione sui rischi. "Crediamo sia impossibile arginare questa mania con la repressione – dichiara il sindaco – è necessario invece puntare sulla responsabilità delle persone, di cittadini e genitori".

Qui di seguito ricordiamo alcuni articoli del codice penale rilevanti nel merito:
Art. 659 c.p.: Chiunque, mediante schiamazzi o rumori, ovvero abusando di strumenti sonori o di segnalazioni [...] disturba le occupazioni o il riposo delle persone [...], è punito con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a trecentonove euro. Art. 703 c.p.: Chiunque, senza la licenza dell'Autorità, in un luogo abitato o nelle sue adiacenze, o lungo una pubblica via o in direzione di essa spara armi da fuoco, accende fuochi d'artificio, o lancia razzi, [...] o in genere, fa accensioni o esplosioni pericolose, è punito con l'ammenda fino a centotre euro. Se il fatto è commesso in un luogo ove sia adunanza o concorso di persone, la pena è dell'arresto fino a un mese. Art. 544-ter. C.p. Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale [...] è punito con la reclusione da tre mesi a un anno o con la multa da 3.000 a 15.000 euro.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Rubiera)

Sabato, 20 Dicembre 2014 09:20

Apre ufficialmente il Wi-Fi di Rubiera Centro

Niente documenti, basta un sms per navigare gratis. Domenica 21 dicembre a Rubiera inaugura ufficialmente il servizio di Wi-Fi in centro storico.

Reggio Emilia, 20 dicembre 2014 -

Dopo tre settimane di test, domenica 21 dicembre a Rubiera inaugura ufficialmente il servizio di Wi-Fi in centro storico. Punto di ritrovo davanti al Municipio alle ore 11.

Grazie a questo servizio, realizzato con l'importante contributo economico della Banca di Credito Cooperativo Cassa Padana nell'ambito del progetto "Rubiera Centro", la via Emilia centro e le piazze saranno coperte da un collegamento pubblico e gratuito.
L'accesso alla rete è possibile mediante una semplice registrazione online che si esegue in loco, attraverso i servizi di Guglielmo. Basta essere con il proprio mobile in una delle zone coperte, selezionare la rete wi-fi di Gugliemo ed aprire una finestra del browser: si andrà direttamente all'indirizzo di registrazione, dove verrà richiesto solamente un numero di cellulare per l'invio di una notifica via SMS con il codice di attivazione. Dopo questa procedura, il browser ricorderà le credenziali inserite la prima volta.

"Fornire un accesso libero e gratuito alla rete nel nostro centro storico significa riconoscere prima di tutto un nuovo diritto ai cittadini. Tanti anni fa collaborai all'apertura dei primi punti di navigazione pubblici, a Rubiera: oggi che la rete sia liberamente disponibile ai cittadini e direttamente nelle proprie tasche è la giusta evoluzione di questo principio. Essere partiti dal centro storico ed aver scelto una modalità semplice di accesso – senza registrazione di documenti, carte d'identità o simili – è uno degli elementi di successo dell'iniziativa. In queste settimane di test sono tanti i cittadini che hanno già dimostrato la soddisfazione per questo servizio", dichiara il sindaco Emanuele Cavallaro.

Federico Massari, vicesindaco con delega al Centro Storico, aggiunge che "il wi-fi si inserisce in una serie di iniziative, messe in campo in questi mesi, che tendono ad aumentare la fruibilità del centro storico e a connotarlo come "centro commerciale naturale". Nelle ultime settimane, oltre all'apertura del wi-fi, si è proceduto a prolungare l'orario di apertura della zona a traffico limitato fino alle ore 20, è stata installata una specifica segnaletica per i parcheggi a servizio del centro storico, sono state realizzate varie iniziative di marketing coordinato fra cui il concorso attivo fino al 31 Dicembre "Compra a Rubiera e vola a Londra". Sono già state distribuite moltissime cartoline a chi ha effettuato acquisti presso i negozi e gli esercizi commerciali di "Rubiera Centro", fra i quali verrà estratto un week-end per 2 persone a Londra."

Mario Rosa, responsabile della filiale di Cassa Padana BCC, spiega così la partecipazione al progetto: "Partecipare alla realizzazione di questo progetto ci è sembrata una grande opportunità per esprimere una reale vicinanza al territorio, contribuendo a dotare il comune di Rubiera di un'infrastruttura destinata a durare nel tempo. E' inoltre nostro auspicio continuare la collaborazione al progetto seguendone le evoluzioni. In quanto Banca di Credito Cooperativo, Cassa Padana persegue un obiettivo aziendale di promozione di sviluppo autentico della comunità locale lavorando in rete con i partner del territorio in cui opera, non semplicemente a livello economico, ma a livello integrale, cioè volto alla promozione degli aspetti sociali e culturali che fanno la vera qualità della vita".
La rete è composta da sei antenne collegate tra loro in fibra ottica, quindi con un'ottima capacità di trasmissione dati. Registrandosi al Wi-Fi di Rubiera sarà poi possibile accedere – con le stesse credenziali – anche alle coperture di Reggio Emilia e di altri 3385 hotspot in Italia.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Rubiera)

Lunedì, 15 Dicembre 2014 13:42

Un albero "nonsolodinatale" sta crescendo a Rubiera

In centro storico, davanti a Palazzo Sacrati, sede del Comune, una pianta assolutamente autoctona: un carpine, donato alla comunità dalla ditta Bibiemme di Rubiera -

Reggio Emilia, 15 dicembre 2014 -

Da qualche giorno un albero "nonsolodinatale" è apparso in centro storico, davanti a Palazzo Sacrati, sede del Comune. Non si tratta di un abete, come da classica tradizione natalizia, ma di una pianta assolutamente autoctona: un carpine, donato alla comunità dalla ditta Bibiemme di Rubiera.

Questa mattina, lunedì 15 dicembre, i bambini delle scuole per l'infanzia (Stregatto, Cappellaio Matto e Pinco Pallino) e di tre prime classi delle scuole "De Amicis" e "Ariosto" hanno appeso i primi addobbi a quest'albero che, dopo le feste, avrà nuova vita e crescerà insieme ai bambini in uno dei parchi pubblici di Rubiera. Insieme a loro stamattina c'era anche Babbo Natale, invitato dal comitato genitori a far compagnia ai bimbi durante il momento di festa.

Da oggi, ai piedi del carpine, sarà inoltre posta una cesta in cui ogni bambino potrà lasciare il proprio addobbo da appendere.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Rubiera)

Pagina 1 di 3