Alla guida di un auto sotto sequestro e con la patente sospesa. Denunciato dalla Municipale 58enne recidivo

Gli agenti del Nucleo mobile della Polizia Municipale lo avevano già fermato nel febbraio scorso per un controllo, scoprendo che viaggiava a bordo di un'auto priva di assicurazione, di cui era alla guida nonostante la sospensione della patente. Lo scenario si è ripetuto martedì 22 agosto: il conducente, un piacentino 58enne residente in provincia, incurante della notifica – ricevuta nei mesi precedenti – che gli comunicava il sequestro del veicolo finalizzato alla confisca, si è messo al volante della medesima vettura a dispetto della patente sospesa a tempo indeterminato.

La pattuglia lo ha notato e fermato in piazzale Torino, all'imbocco di via Taverna. Già noto agli agenti, alla loro richiesta di fornire i documenti l'uomo ha tentato di sottrarsi al controllo, dichiarando di essere di fretta perchè atteso all'ospedale, dove avrebbe dovuto sottoporsi a una non meglio precisata terapia medica.

Conclusi gli accertamenti attraverso le banche dati della centrale operativa, il 58enne si è visto costretto ad ammettere il falso pretesto di fronte all'evidenza delle contestazioni e ha dovuto invece recarsi con gli agenti – che si erano comunque offerti di accompagnarlo presso la struttura sanitaria – al Comando di via Rogerio, per la stesura dei verbali. Di qui la denuncia all'Autorità giudiziaria per guida con patente sospesa e con un mezzo sottoposto a confisca, mai conferito al centro recuperi individuato dalla Prefettura.

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Dureranno oltre un mese, da lunedì 4 settembre al 6 ottobre, i lavori di riqualificazione della rete di distribuzione del gas metano in programma, nel periodo citato, in via Abbondanza e nel tratto di via Nasalli Rocca compreso tra via Damiani e via Raineri. Ne conseguiranno alcune modifiche alla viabilità in entrambe le zone interessate.

Per quanto riguarda via Abbondanza, dalle ore 7 di lunedì 4 settembre alle 24 del 6 ottobre sarà vietata la circolazione – fatta eccezione per i residenti e per coloro che debbano accedere a proprietà private, che potranno eccezionalmente transitare in entrambi i sensi di marcia, non superando il limite dei 30 km orari – mentre varrà per tutti il divieto di sosta con rimozione forzata su entrambi i lati della carreggiata. Contestualmente, sosta vietata su entrambi i lati anche nel tratto di via Benedettine tra l'incrocio con le vie Abbondanza e Trebbiola e quello con via Abbadia; nello stesso tratto stradale verrà invertito il senso unico di marcia, con direzione da via Abbondanza e Trebbiola verso via Abbadia.

In via Nasalli Rocca, nel tratto tra via Raineri e via Damiani, sarà vietata la circolazione dalle ore 7 di lunedì 4 settembre sino al 6 ottobre, nelle aree interessate dai lavori di scavo; i residenti e coloro che devono accedere a proprietà private potranno circolare eccezionalmente in entrambi i sensi di marcia, nei tratti non interessati dal cantiere, rispettando il limite dei 30 km orari. Varrà per tutti, invece, il divieto di sosta su entrambi i lati della carreggiata. In questa zona, il cantiere interesserà in fasi successive gli incroci con alcune strade limitrofe, determinando i seguenti provvedimenti temporanei: quando i lavori di scavo saranno all'altezza dell'intersezione con via Zecca, in quest'ultima sarà vietata la circolazione, ma i residenti e coloro che debbano accedere a proprietà private potranno comunque transitare in entrambi i sensi di marcia, con accesso e uscita su viale Dante Alighieri; lo stesso varrà per via Negrotti e via Zago, in entrambi i casi con ingresso e uscita su via Boselli.

Controlli stradali della Polizia Municipale. Sequestro di mezzi non assicurati e multa da 5000 euro per conducente ubriaco e senza patente

Nell'ambito delle attività di prevenzione e contrasto all'abuso di sostanze alcoliche, le pattuglie della Polizia Municipale hanno effettuato, durante lo scorso fine settimana, una serie di controlli che hanno portato al ritiro di una patente e a una pesante sanzione pecuniaria.

L'individuazione di un conducente rintracciato mentre era al volante in evidenti condizioni di alterazione, dovuta all'eccesso di alcool, è avvenuta grazie alla segnalazione di alcuni cittadini, che hanno notato la velocità elevata e le manovre pericolose di un'Alfa Romeo nella zona del quartiere Roma. Gli agenti hanno intercettato il veicolo in viale dei Mille, intimando l'alt ai due uomini a bordo: dagli accertamenti è emerso non solo che entrambi erano pluripregiudicati, ma anche che il guidatore non aveva mai conseguito la patente. Sottoposto al test, il conducente – un piacentino di circa 40 anni – è risultato avere un tasso alcolemico di quattro volte superiore al limite consentito. Di qui la denuncia all'Autorità giudiziaria per guida in stato di ebbrezza ai sensi dell'articolo 186 del Codice della Strada, nonchè la sanzione di 5000 euro perchè non era titolare di patente.

Nei giorni precedenti, in particolare giovedì 17 agosto, sono stati sequestrati ai fini della confisca tre veicoli, per mancanza di copertura assicurativa. Durante un controllo di polizia stradale in via Taverna, la pattuglia ha riscontrato, nel verificare i documenti, che due vetture – una Seat e una Fiat Punto – erano prive della copertura assicurativa: entrambi i conducenti sono stati sanzionati ai sensi dell'articolo 193 del Codice della strada, per un importo pari a 849 euro, mentre le auto sono state sequestrate ai fini della confisca. Lo stesso è avvenuto per un terzo mezzo, una Fiat Multipla parcheggiata in via Cerati, rinvenuta durante un controllo sui veicoli in sosta.

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Il Festival internazionale dei Giovani chiude la rassegna su note caucasiche. Ultimo appuntamento domani, martedì 22 agosto, con il Festival internazionale dei Giovani in piazza Cavalli: alle 21 saliranno sul palco i gruppi portabandiera del folklore georgiano e russo, entrambi provenienti dalla regione del Caucaso (rispettivamente da Tbilisi e Stravpol).

L'ensemble dei Giorgoba Folk, dalla Georgia, proporrà alcune fra le più coinvolgenti danze tipiche delle loro montagne, mentre i cosacchi del Gruppo Fantasy presenteranno le tradizioni del loro popolo con musiche e canti dal vivo che supportano danze travolgenti.

Ad animare la serata interverrà anche il gruppo folk rumeno Le Perle di Cucuieti.

Pubblicato in Dove andiamo? Piacenza

L'Amministrazione comunale rende noto che, in attuazione del Regolamento della Partecipazione, verrà costituito a breve l'Albo dei Cittadini Attivi – Volontari. Un elenco cui dovranno essere iscritti non solo i singoli, ma anche le associazioni, le rappresentanze professionali, di categoria e organizzazioni datoriali, le scuole e le cooperative che, gratuitamente, intendano mettere a disposizione della collettività il proprio tempo e le proprie capacità, collaborando con il Comune nella gestione e manutenzione dei servizi di pubblica utilità sul territorio.

Il materiale informativo e il modulo per la domanda di adesione, che dovrà essere compilata anche da coloro che già svolgono volontariato di cittadinanza attiva, sono scaricabili dal sito web comunale – sia nella sezione PiacenzaPartecipa, sia in evidenza in home page – o reperibili presso gli sportelli Quinfo di piazzetta Pescheria. Le iscrizioni saranno aperte dal 1° settembre prossimo al 15 ottobre. Per ulteriori dettagli e chiarimenti si può scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , indirizzo al quale dovranno essere inviate le richieste di adesione o eventuali progetti che si vogliano proporre. Chi lo preferisse, può consegnare il tutto in formato cartaceo al punto Quinfo.
Diversi gli ambiti di intervento in cui è prevista la figura dei cittadini attivi, a cominciare dall'area culturale, sportiva e ricreativa che comprende le iniziative a tutela, promozione e valorizzazione del patrimonio storico e artistico, nonché le manifestazioni pubbliche organizzate o patrocinate dall'Amministrazione comunale, ma anche la gestione delle sale pubbliche, o la sorveglianza delle strutture ricreative e culturali per favorire l'accesso dell'utenza.
Viene definita area civile, invece, quella inerente alla tutela della qualità di vita, dell'ambiente e del paesaggio, includendo tra le diverse attività possibili la cura delle aree verdi e degli edifici scolastici, di monumenti e strutture pubbliche, nonché interventi di piccola manutenzione dell'arredo urbano (sistemazione di panchine e rastrelliere per biciclette, ad esempio). Rientrano in quest'ambito anche gli accompagnatori delle linee Pedibus, così come coloro che coltivano gli orti urbani o che si rendono disponibili a ripulire le superfici imbrattate da scritte vandaliche, nonché le collaborazioni con la Onlus Insieme per l'Hospice e la Fondazione "Casa di Iris".
E' indicata come area gestionale, infine, quella relativa ad attività di supporto agli uffici comunali: dall'apertura o chiusura di sedi municipali in occasione di particolari eventi, sino alla distribuzione di locandine e materiale informativo, ma anche il supporto all'attività del canile municipale o la divulgazione di lingue straniere, nuove tecnologie e mestieri antichi.
Informazioni più esaustive sono contenute nel documento "Criteri per la gestione del servizio di volontariato – cittadinanza attiva", anch'esso scaricabile dal sito www.comune.piacenza.it .

Controlli della Polizia Municipale in occasione del mercato, un ordine di allontanamento e un'auto con immatricolazione fittizia

Proseguono i controlli della Polizia Municipale in occasione del mercato settimanale. Nella mattinata di sabato 19 agosto, gli agenti del nucleo Nost hanno presidiato l'area degli stand in piazza Cavalli e piazza Duomo, nonchè le vie adiacenti, per scoraggiare la presenza di venditori abusivi non autorizzati.

Nel corso dell'attività, è stata fermata e identificata una donna di nazionalità rumena, residente in provincia di Piacenza, che importunava i passanti chiedendo l'elemosina: di qui la sanzione per accattonaggio e la notifica dell'ordine di allontanamento (Oda), come previsto dalla nuova normativa.

Sempre nella stessa mattinata, durante un posto di controllo in via Palmerio, le pattuglie del Nost hanno intimato l'alt al conducente di una Toyota con targa rumena, condotta da un cittadino della stessa nazionalità e residente a Piacenza.

Dagli accertamenti effettuati, il veicolo risultava precedentemente immatricolato con targa italiana: successive verifiche tramite banche dati nazionali e internazionali hanno poi fatto emergere l'intestazione fittizia dell'auto, il cui conducente è stato sanzionato, ai sensi dell'art. 94 bis del Codice della Strada, per oltre 370 euro. Una somma che l'uomo ha dovuto pagare immediatamente agli agenti della Polizia Municipale, come stabilito dalla legge per i veicoli stranieri.

Nei giorni scorsi, nel corso della normale attività di verifica della circolazione stradale, una pattuglia del Nucleo Operativo Sicurezza Tattica (Nost) della Polizia Municipale ferma per un posto di controllo in viale Sant'Ambrogio ha intimato l'alt al conducente di una Fiat Uno, ma questi, dopo aver accennato l'accostamento a destra della vettura, all'avvicinarsi degli agenti per il controllo documentale, ha proseguito la marcia svoltando in una via laterale e ignorando il reiterato alt intimato dagli agenti.

20170816-WA0005 resizedLa pattuglia a questo punto, dopo aver diramato la ricerca alle altre pattuglie in servizio, ha avviato le ricerche e successivamente rintracciato il veicolo, fermo con due persone a bordo in via Crescio. Alla vista degli agenti, il conducente ha ulteriormente tentato con manovre spericolate di allontanarsi a bordo dell'auto, la cui corsa però, dopo aver percorso via Crescio e via Torricelle in retromarcia in senso contrario, è finita contro un palo dell'illuminazione pubblica. Dopo un ulteriore tentativo di fuga, gli agenti sono infine riusciti a bloccare l'uomo, mentre nel frattempo altre pattuglie della Municipale erano giunte in via Torricelle a supporto dei colleghi.

Gli agenti, dopo essersi assicurati che le due persone a bordo dell'auto non erano ferite, hanno accompagnato i due occupanti del veicolo al Comando per l'identificazione e la stesura dei verbali. Il conducente, un piacentino di cinquantatré anni residente a Piacenza, è stato sanzionato in quanto il veicolo non era assicurato, per non essersi fermato all'alt e per altre violazioni al Codice della strada, per un importo di oltre mille euro. La donna in sua compagnia invece, una trentatreenne di nazionalità domenicana residente in Spagna, è risultata in regola con i documenti personali. L'auto è stata sottoposta a sequestro amministrativo.

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Saranno aperte dal 18 agosto - con termine ultimo il 30 settembre – le iscrizioni al servizio di refezione scolastica per l'anno 2017-2018.

"Da quest'anno – spiega il sindaco Patrizia Barbieri, con delega all'Innovazione dei servizi informativi - l'iscrizione avviene esclusivamente tramite la nuova procedura on line accessibile dal sito web comunale, all'indirizzo www.comune.piacenza.it/temi/formazione-cultura/mense. Le famiglie potranno quindi compilare la domanda e caricare la documentazione allegata direttamente da casa e in autonomia, fermo restando che l'Amministrazione comunale fornirà tutto il supporto necessario per superare eventuali difficoltà legate alle nuove modalità di iscrizione".

Per chi non dispone della strumentazione necessaria o di un accesso internet, sarà infatti possibile richiedere assistenza alla compilazione dal lunedì al venerdì dalle ore 8.15 alle ore 13, presso lo sportello Quic di viale Beverora 57 (il tempo di attesa varierà in funzione del numero di utenti). Solo i certificati dei pediatri per le eventuali diete speciali per patologie dovranno ancora essere consegnati in originale direttamente presso l'Ufficio Refezioni scolastiche, in viale Beverora 59.

Il Comune di Piacenza eroga il servizio di mensa scolastica a favore dei bambini e degli alunni che frequentano le scuole statali dell'infanzia, primarie e secondarie di 1° grado presenti sul proprio territorio in orario pomeridiano. La domanda deve essere inoltrata dal genitore, tutore o affidatario a cui saranno intestati i pagamenti, nei seguenti casi: per gli alunni che si iscrivono per la prima volta alla refezione; per gli alunni che cambiano ciclo scolastico (dalla scuola dell'infanzia alla primaria, o dalla primaria alla secondaria di 1° grado); se la situazione familiare, personale o reddituale è cambiata rispetto alla precedente domanda; se si è usufruito nel precedente anno scolastico di una tariffa ridotta o agevolata (allegando la necessaria documentazione).

Per gli alunni che nell'anno scolastico 2016/17 hanno frequentato il servizio a tariffa intera normale e non cambiano ciclo scolastico, l'iscrizione, se già presentata negli anni passati, è riconfermata d'ufficio alle stesse condizioni. La frequenza al servizio comporta il versamento di una tariffa a pasto a costo predefinito; per il pagamento sono conteggiati tutti i giorni di presenza a mensa, mentre nulla è dovuto per i giorni di assenza del bambino. Per gli alunni non residenti è confermata l'applicazione della tariffa piena.

L'iscrizione alla mensa comporta l'accettazione integrale del menù e della tabella dietetica approvati dall'Azienda Usl.

Nella domanda di iscrizione on line al servizio è possibile richiedere una variazione al menù per alcune esigenze: una dieta personalizzata vegana – vegetariana - etico religiosa (negli anni scolastici successivi a quello dell'iscrizione occorre ripresentare il modulo di richiesta inviandolo on line, allegando il documento d'identità del richiedente, all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.); una dieta speciale per patologia certificata (negli anni scolastici successivi a quello dell'iscrizione occorre ripresentare la documentazione - modulo di richiesta e certificato medico originale - direttamente presso l'ufficio Refezioni scolastiche in viale Beverora 59). Per le diete speciali per patologie croniche (celiachia e malattie metaboliche) il certificato medico va consegnato in originale al momento dell'iscrizione e non più ripresentato negli anni successivi.

L'assessore alle Politiche scolastiche ed educative, Erika Opizzi commenta "Riteniamo che la completa informatizzazione del servizio, che prende il via quest'anno anche a seguito del lavoro svolto dalla precedente Amministrazione, non potesse più attendere. Si agevolano così non solo i genitori che non saranno più costretti a recarsi presso gli uffici comunali, con notevole risparmio di tempo, ma si migliora l'efficienza della macchina amministrativa. È il primo passo che preannuncia cambiamenti futuri tra cui l'applicazione della tessera prepagata per il pagamento dei pasti effettivamente consumati".

Weekend di ferragosto, aperture e chiusure degli uffici comunali e dei servizi turistici cittadini

L'Amministrazione comunale ha disposto, nella giornata di lunedì 14 agosto, la parziale chiusura degli uffici, garantendo tuttavia l'apertura al pubblico degli Sportelli Polifunzionali di viale Beverora dalle 8.15 alle 13.30 e del Servizio di Polizia Municipale, con orari e servizi invariati.

Aperti sabato 12 agosto, dalle 9.30 alle 13.30, gli sportelli Quinfo (Urp, Informagiovani e Europe Direct), che rimarranno invece chiusi da domenica 13 a martedì 15 agosto, mentre lo sportello per l'accoglienza turistica Iat sarà aperto al pubblico sabato 12 agosto dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, domenica mattina dalle 9.30 alle 12.30 e martedì 15 dalle 9.30 alle 12.30 (osservando la consueta chiusura nella giornata di lunedì).

Resteranno chiusi al pubblico, nel giorno di ferragosto, i Musei Civici di Palazzo Farnese, aperti invece domenica 13 con il consueto orario del fine settimana: dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18. Riaprirà invece martedì 22 agosto il Museo di Storia Naturale, chiuso dal 9 al 21 per manutenzione delle collezioni e dei reperti.

In relazione agli articoli apparsi sulla stampa locale, inerenti ai disservizi riscontrati nella giornata di sabato 5 Agosto presso gli uffici comunali di viale Beverora, l'assessore Filiberto Putzu (con delega ai Servizi al Cittadino), anche per conto del sindaco Patrizia Barbieri (con delega personale all'Innovazione dei Servizi Informativi), precisa quanto segue.

"Un'area importante della città di Piacenza è stata oggetto di interruzione di energia elettrica nel tardo pomeriggio/sera di venerdì 4 agosto. Il black out ha investito anche la zona di viale Beverora, sede di Uffici comunali e Centro Elaborazione Dati (Ced) dell'Ente. L'interruzione di alimentazione elettrica è perdurata per un tempo prolungato e ha comportato, nella notte di venerdì, il conseguente spegnimento dei sistemi informatici comunali, piattaforma con un sistema di 140 macchine virtuali. Tale problema – proseguono gli amministratori comunali – è stato segnalato dal cluster di monitoraggio e dal gruppo di continuità. La segnalazione è stata presa in carico dal servizio di reperibilità di presidio e con tempismo sono iniziate le operazioni di ripristino, prolungatesi per tutta la notte e per la successiva giornata di sabato. Il Presidio informatico è stato costantemente in contatto con i fornitori degli applicativi più importanti, per assicurare il corretto svolgimento delle operazioni necessarie al ritorno della normale operatività".

"Gli Sportelli Polifunzionali – prosegue, anche a nome del sindaco, l'assessore Putzu – sono stati costantemente informati delle operazioni in corso e, in ragione di ciò, hanno attuato le procedure di gestione in emergenza sui procedimenti erogabili allo sportello. In particolare sono state attivate procedure manuali per il rilascio di carte di identità cartacee e certificati di stato Civile a soggetti per i quali era possibile attestarne i requisiti. Si è provveduto inoltre ad informare l'utenza in transito al Quic di eventuali soluzioni alternative alle richieste. Ove necessario, per impedimenti tecnici il personale in servizio ha comunque utilizzato, anche fuori orario di lavoro, i propri telefoni cellulari privati per il transito delle comunicazioni, rimanendo a disposizione oltre il normale orario di apertura previsto. Nella mattinata di lunedì 7, a circa un'ora dall'apertura degli sportelli, l'operatività è ripresa in modo regolare. Per la giornata di domani, giovedì 10 agosto – concludono sindaco e assessore – è calendarizzato un incontro tra il Presidio informatico comunale e i fornitori degli applicativi, per verificare tempi e modi di quanto effettuato".