Visualizza articoli per tag: territorio Busseto

In questi giorni è stato sottoscritto il protocollo d'intesa tra l'Amministrazione Comunale di Busseto e Enel per la realizzazione, sul territorio comunale, di due infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici. Dopo la fibra ottica di Telecom, ora verrano installate anche le due colonnine che saranno a disposizione dei cittadini: un provvedimento che si va ad inserire nel più ampio progetto di mobilità sostenibile del Comune di Busseto.

Nei prossimi giorni l'Amministrazione Comune ed Enel valuteranno le aree più idonee per l'installazione delle due colonnine. "Siamo particolarmente lieti di avere aderito a questo progetto - spiega il vice sindaco di Busseto Gianarturo Leoni – perché scelte come questa veicolano un messaggio positivo contro l'inquinamento e in favore della salvaguardia dell'ambiente: due temi particolarmente cari al nostro mandato amministrativo.

Con queste infrastrutture l'Amministrazione intende porre le basi per una nuova mobilità sostenibile nel territorio, sia dal punto di vista ambientale sia da quello del rumore: "E' questo il futuro a cui tendere - ha proseguito Leoni - ma senza infrastrutture l'impiego delle auto elettriche non potrebbe svilupparsi. Un grande plauso quindi ad Enel per questa attenzione, che va nella stessa direzione del Comune: fare di Busseto una cittadina sempre più smart, in cui i servizi siano sempre più accessibili, moderni e tecnologici".

colonnina-enel-auto-elettrica.jpg

Una scelta importante per il territorio che è stata sottolineata anche dall'assessore Stefano Capelli che ha evidenziato come "il costo della realizzazione e tutte le attività saranno a carico dell'Enel, così come la gestione ordinaria e straordinaria, per l'intera durata dell'accordo che è di 8 anni. Una proposta estremamente innovativa, che in altre nazioni d'Europa è già stata da tempo intrapresa. Ci sono aziende automobilistiche importanti, - conclude Capelli - che stanno investendo grandi somme, segno che la mobilità elettrica non è poi così lontana, ed iniziative come questa sono certamente un modo positivo per stimolarne la curiosità e la diffusione".

 

Fonte: Comune di Busseto

Busseto, 20 febbraio 2018 | Aprire un negozio a Busseto o nelle frazioni conviene: l'Amministrazione Comunale ha, infatti, deciso di rimborsare la Tari ai nuovi commercianti per i primi due anni di vita dell'attività commerciale. Un incentivo volto a favorire l'apertura di nuovi negozi su tutto il territorio comunale. Già da alcuni mesi, sulle attività commerciali, è stata attivata la riduzione del 10% della Cosap: a questo intervento se ne aggiunge ora un altro a favore del commercio e delle nuove attività.

Chi aprirà un nuovo esercizio commerciale a Busseto non pagherà la Tari per i primi due anni: "Nello specifico – spiega l'assessore al Bilancio Stefano Capelli – il Comune provvederà al pagamento in misura totale della Tari per il primo anno di esercizio, con un massimale di spesa di 1000€; mentre per il secondo anno la tariffa verrà rimborsata per il 50%". Esistono tuttavia dei parametri da rispettare per poter usufruire degli incentivi: il negozio deve, infatti, essere aperto in locali chiusi o abbandonati: non saranno conteggiati nell'incentivo i subentri.

"Si tratta – commenta l'assessore al Commercio Marzia Marchesi – di un piccolo segnale da parte dell'Amministrazione Comunale che si pone l'obiettivo di salvaguardare e preservare con tutti i mezzi possibili le attività di vicinato. Sono le vere ricchezze per l'economia del Paese e l'unica soluzione per mantenere vivi e sicuri i centri storici di Busseto e frazioni, che in una realtà a vocazione agricola e turistica, rimangono punti di aggregazione e servizio.

Pubblicato in Economia Parma

La Stazione ferroviaria è un biglietto da visita per chi arriva a Busseto: un luogo che l'Amministrazione Comunale ha scelto, tra gli impegni assunti in campagna elettorale, di valorizzare e sistemare.

"Abbiamo iniziato nel tardo autunno a recuperare il piazzale e l'edificio della Stazione: sono state abbattute piante pericolose, in carico sia al Comune sia alle Ferrovie dello Stato, poi si è passati al tinteggio della sala d'attesa ed ora si sta provvedendo alla sistemazione del deposito delle biciclette, da tempo abbandonato e in stato di incuria", ha precisato il vice sindaco Gianarturo Leoni.

Altri interventi sono previsti nel corso dell'anno per far tornare la Stazione ad essere un luogo accogliente e un biglietto da visita invitante per Busseto: i lavori sono stati svolti anche grazie alla collaborazione e all'impegno delle Ferrovie dello Stato, che l'Amministrazione ringrazia per aver effettuato gli interventi in tempi celeri.

"Negli anni – prosegue l'assessore Elisa Guareschi – sono stati numerosi i furti di biciclette a danno di studenti e di pendolari che lasciavano il proprio mezzo presso il deposito in stazione, area da troppo tempo abbandonata a se stessa. Sul mercato nero le biciclette rubate valgono pochi euro, ma garantiscono denaro in contante senza troppi rischi, per questo il fenomeno è rilevante. In qualità di amministratori abbiamo la responsabilità di tentare di invertire questo trend negativo attraverso azioni concrete".

In quest'ottica l'area adibita al deposito, in accordo con le Ferrovie verrà riqualificata e l'accesso regolamentato e videosorvegliato da videocamere di ultima generazione. "In questo modo – conclude la Guareschi - attueremo un doppio intervento: preventivo e all'occorrenza repressivo."

Continuano gli appuntamenti con la rassegna culturale "Sabato con l'Autore" del Comune di Busseto. L'ultimo incontro, che si svolto lo scorso 20 gennaio, ha avuto come protagoniste le favole dell'autrice parmigiana Daniela Conversi. Il pomeriggio al Salone Barezzi, messo a disposizione dagli Amici di Verdi che collaborano alla buona riuscita della rassegna, è stato piacevole e distensivo per tutto il pubblico presente. L'incontro è stato un connubio perfetto di letture e musica, apprezzato dal pubblico.

L'autrice, intervistata dal direttore de ilParmense.net Luca Galvani, ha letto alcuni brani delle favole contenute nel libro "La Luna dei Desideri" con accompagnamenti musicali di Vivaldi, Pachebel e Cajkovskij. Il gran finale ha visto tutti i presenti unirsi in un omaggio a Giuseppe Verdi con il canto del Va' Pensiero.

La rassegna prosegue questo sabato, 3 febbraio, con l'appuntamento con Sara Rattaro, autrice del libro "Il cacciatore di sogni". Il libro, adatto per ragazzi e adulti, racconta la storia di Albert Bruce Sabin, lo scienziato che scoprì il vaccino per sconfiggere la poliomelite. Un'avventura straordinaria che Luca, il protagonista, racconta in prima persona mettendo in luce desideri, sogni, coraggio e determinazione che solo i bambini possono avere.

"Siamo a metà del percorso che abbiamo intrapreso con questa rassegna culturale – spiega il consigliere comunale Nicolas Brigati – e siamo soddisfatti della partecipazione dei bussetani, che ringrazio. Questi ultimi due incontri, con Sara Rattaro e Guido Conti, chiuderanno in grande stile 'Sabato con l'Autore' e ci auspichiamo che la partecipazione dei cittadini sia – come sempre - numerosa". L'ultimo appuntamento sarà il 17 febbraio con la presentazione di "La profezia di Cittastella" con la partecipazione dell'autore Guido Conti.

sabato-conlautore-busseto.jpg

 

Fonte: Comune di Busseto)

Riconosciuto fra le feste più rinomate del parmense, il Gran Carnevale della Risata e della Musica di Busseto entra nel vivo con la 137° Edizione e per quattro domeniche dal 28 Gennaio 2018 al 18 Febbraio 2018 ricoprirà di colori e allegria grandi e piccini per un divertimento unico nel suo genere.

Gran Carnevale Storico di Busseto - (PR)
137° Edizione
28 GENNAIO 2018
4 - 11 - 18 FEBBRAIO 2018

I temi dei grandi carri allegorici portano la firma dei volontari dell' Associazione " Amici della Cartapesta "di Busseto, che di anno in anno, durante le ore serali ed in piena notte,il sabato e la domenica compresi, danno vita alla loro fantasia lavorando ognuno con le proprie capacità.
Carta di giornale, colla di farina, chiodi, legno, tonnellate di ferro ed una vecchia saldatrice ...ecco cosi nascono le maschere in cartapesta.

Le sfilate si svolgono al pomeriggio dalle ore 14.00 sino a tarda sera, mentre gia dal mattino intrattenimenti vari in Piazza G.Verdi con mercatini a tema, truccabimbi e gonfiabili gratuiti per i piu piccini.
Oltre ai grandi carri allegorici sfileranno per il centro storico di Busseto soggetti speciali e gruppi musicali e folkloristici provenienti da diverse parti della nostra bell'Italia.

CARNEVALE BUSSETO 2018 040-1

Per i più golosi dalle ore 12.00 non mancherà sempre in Piazza G.Verdi l'enogastronomia con
" L'angolo del Ghiottone " attrezzato stand con torta fritta, panini con salumi tipici, spalla cotta, patatine fritte, bibite, vini locali ect...

Inoltre per gli appassionati sportivi in occasione del carnevale Domenica 11 Febbraio

35° " STRABUSSETO IN MASCHERA "
organizzata da Gruppo marciatori Croce Bianca di Busseto
info e iscrizione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

RADUNI CAMPER

Domenica 04 Febbraio raduno organizzazione e info
www.incampergongusto.it 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Domenica 18 Febbraio raduno organizzazione e info Camper Club Fidenza in
collaborazione con Gruppo Alpini Terre del Po
www.camperfidenza.it 

Grande evento Domenica 11 Febbraio in Piazza G.Verdi dalle ore 14.00

Diretta Radio dal palco di giuria con i Deejay di
" RADIO CIRCUITO "
animazione e musica live

Il Gran Carnevale di Busseto è organizzato dall' Associazione "Amici della Cartapesta" di Busseto in collaborazione con Pro Loco Busseto, Comune di Busseto e Provincia di Parma.

Info
www.carnevaledibusseto.it 

____________________________

Foto di Francesca Bocchia

                             CARNEVALE_BUSSETO_2018_003-1.jpg


CARNEVALE BUSSETO 2018 018-1

Sfoglia la galleria qui sotto cliccando a lato di ogni immagine!

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Scuole della Bassa Parmense e del territorio piacentino sotto attacco, la Gilda chiede aiuto alle istituzioni.

La Gilda degli Insegnanti dopo una campagna di ascolto che ha coinvolto numerosi docenti che lavorano nel Parmense e nel Piacentino, ritorna sul caso della scuola media privata aperta recentemente a Roncole Verdi, in un immobile di proprietà pubblica nel quale solo qualche mese prima c'era un plesso di scuola statale, chiuso per mancanza di alunni a causa della denatalità che affligge la zona.

Preoccupa molto che grazie al sostegno di un ente pubblico, in questo caso il comune di Busseto, un'impresa privata possa essere messa in condizione di sottrarre alunni alla scuola statale in un territorio dove i ragazzi sono pochi. Ciò rischia di fare in modo che le istituzioni scolastiche della zona, nei prossimi anni, possano vedersi assegnate meno risorse a causa del calo di iscrizioni che viene agevolato dalla politica locale.

Per questo Salvatore Pizzo, coordinatore della Gilda degli Insegnanti di Parma e Piacenza, ha inviato una missiva all'ufficio scolastico regionale, a quello provinciale, ai dirigenti scolastici delle scuole interessate, ai sindaci ed agli assessori all'istruzione dei comuni di Busseto, Fidenza, Fontanellato, Fontevivo, San Secondo Parmense, Zibello, Soragna, Roccabianca, Fiorenzuola d'Arda e Villanova d'Arda, sollecitando loro ad intervenire di fronte alla gravità di quanto sta accadendo.

Busseto, 2 gennaio 2018 - Approvato nell'ultimo Consiglio Comunale dell'anno 2017 il bilancio di previsione per il triennio 2018-2020, per la prima volta dopo anni, nelle tempistiche prefissate.

In particolare quest'anno, il decreto di legge 50/2017 prevede, per gli enti locali che approveranno il bilancio entro il 31/12/2017, una riduzione dei vincoli di spesa. "I continui tagli ai trasferimenti agli Enti locali e quindi una riduzione costante delle risorse finanziarie, ci grava di un compito sempre più arduo e difficoltoso nel garantire ai cittadini servizi adeguati e di qualità. Siamo perciò chiamati – ha chiarito l'assessore al bilancio Stefano Capelli - ad un costante impegno volto al contenimento dei costi, razionalizzare la spesa per ricavare risorse da destinare a servizi e investimenti, concretizzando le linee programmatiche e i programmi operativi dell'Ente come ampiamente descritto nelle Sezioni Strategiche ed Operative del DUP 2018/2020 presentato lo scorso Consiglio Comunale".

Avendo approvato il bilancio nei tempi stabiliti il Comune di Busseto non avrà vincoli per le spese su studi ed incarichi di consulenza; spese per le relazioni pubbliche, convegni, pubblicità e rappresentanza; sponsorizzazioni e attività di formazione. Per quello che riguarda le entrate in materia di Imu, Tasi ed Irpef la manovra tributaria rimane invariata rispetto allo scorso anno.

Per quello che riguarda il fondo crediti dubbia esigibilità l'Amministrazione ha deciso di mantenerlo calcolato con i parametri precedenti al bilancio di previsione approvato in Senato lo scorso 23 Dicembre che ne ha abbassato le percentuali: si tratta di un fondo destinato a coprire la mancata riscossione di entrate incerte ed è stato stimato in 335.000€, oltre 100.000€ rispetto allo scorso anno.

Le spese riguardanti gli investimenti sono previste per il 2018 in 1.899.756€ e riguarderanno, oltre all'inizio del III stralcio della tangenziale, la valorizzazione del centro storico, gli interventi sull'illuminazione pubblica, la sistemazione straordinaria delle strade, la manutenzione straordinaria del patrimonio comunale, interventi antisismici edifici scolastici. "Non sarà possibile – sottolinea l'Assessore – utilizzare l'avanzo di Amministrazione presunto non vincolato (che si potrebbe quantificare in circa 440.000 euro) fino al momento di approvazione del rendiconto, poiché i trasferimenti in conto capitale ed i contributi agli investimenti devono essere iscritti nel bilancio dell'ente secondo la loro esigibilità".

La spesa per ammortamento mutui e prestiti, risulta essere inferiore di oltre 30.000€ rispetto alle previsioni dello scorso anno grazie a riduzioni volute fortemente da questa giunta e scadenze naturali, mentre la copertura per i servizi a domanda individuale, è salita al 63,44%. "Desidero ringraziare – conclude Capelli – l'ufficio che si è occupato della redazione del bilancio e che ha lavorato incessantemente per poter approvare il bilancio entro i termini previsti dal decreto".

Per la prima volta il Gospel Fest – Musica dell'Anima, organizzato da Fedro Scs, sbarca sul palco del Teatro Verdi di Busseto.

"Nella splendida cornice del Teatro Verdi – commenta l'assessore Marzia Marchesi – vogliamo augurare un sereno 2018 ai nostri concittadini. La musica Gospel ha tra le sue connotazioni quella di portare la buona novella ed è propiziatoria in questa atmosfera natalizia dedicata alla famiglia e ai sentimenti".

I Joyful Gospel Singer si esibiranno il 30 dicembre alle 21.30.
Un mix di suggestioni artistiche e di atmosfere si fonderanno nel Teatro del grande Maestro Giuseppe Verdi, un luogo carico di tradizione e storia, che ospiterà il concerto di una delle corali maggiormente note ad apprezzate di tutti gli Stati Uniti. Il ponte ideale tra la Lousiana e la Bassa parmense, percorso da un super gruppo del quale, persino il Maestro avrebbe apprezzato le capacità vocali e la grande spiritualità.

Da nove anni la Fedro Scs organizza questa rassegna, che per la prima volta arriva la Teatro Verdi: "L'intento – spiegano - è quello di rappresentare al meglio attraverso varie proposte musicali, la colonna sonora delle festività natalizie, in cui le comunità ritrovano la loro coesione, e le famiglie, anche se sparse per il mondo, si ricompongono. È questo lo spirito che permea la nostra rassegna: la celebrazione in musica di sentimenti, emozioni e voglia di ritrovarsi".

I biglietti per il concerto sono in vendita allo Iat di Busseto. La platea è disponibile al costo di 18€, mentre per il loggione il prezzo previsto è di 10€. "Per i bambini – conclude l'assessore Marchesi – l'ingresso è gratuito fino ai 12 anni: intendiamo proseguire il percorso culturale di avvicinamento al teatro e alla musica che come Amministrazione stiamo valorizzando per i più piccoli".

BUSSETO-concerto-gospel2017_copia.jpg

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Mercoledì, 13 Dicembre 2017 10:26

Busseto: inaugurato un nuovo museo.

Verdi non fu solo genio musicale ma anche un dei più grandi imprenditori agricoli del suo tempo.

Giuseppe Verdi non è stato solo il grande genio della musica che tutti conosciamo, ma anche uno dei più importanti imprenditori agricoli del suo tempo. I suoi possedimenti, nel parmense e nel piacentino ancor oggi costituiscono un esempio di agricoltura illuminata.

Un aspetto poco studiato del Cigno di Busseto che la Casa del Giovane Verdi, dove il Maestro visse dai 10 ai 18 anni, ha voluto valorizzare inaugurando la prima stanza del Museo 'Il Verdi Agricoltore' già casa Michiara, a Busseto in via Piroli, di fianco alla dimora in cui il Verdi giovinetto visse ed imparò la musica.

20171212-museo 1La stanza, dedicata al frumento, è caratterizzata da attrezzi ed utensili dell'epoca, visibili nella foto, donati da appassionati: Massimo Mami, Mauro Parizzi già titolare del Museo contadino di Soragna, Meri Rizzi, Fabio Sichel e Franco Sivelli, ha suscitato tanto interesse ed emozione.

Così come avvenuto per la storica dimora anche la stanza che ospita il museo è stata messa a disposizione, senza alcuna finalità lucrativa, da Anna Sichel.

L'inaugurazione, avvenuta domenica scorsa, è stata accompagnata dalla musica: al pianoforte il Maestro Matteo Cavicchini con una rara romanza verdiana , alla fisarmonica Ercole Calza che ha anche donato alla Casa del Giovane Verdi, un ritratto autentico di Verdi.

Sono intervenuti la ricercatrice Meri Rizzi ed il verdianissimo Corrado Mingardi che ha letto e commentato alcune lettere di Giuseppe Verdi relative a proposte di acquisti di terreni in Salsomaggiore, in Sala Baganza (il Ferlaro e i boschi ), in Soragna ed in San Secondo.

Tutte proposte rifiutate da Verdi con motivazioni condivisibili, che ne confermano la competenza anche in questa materia.

L'incontro è stato seguito da un folto pubblico.

Le iniziative della Casa del Giovane Verdi, che mirano a far conoscere aspetti inediti della vita del Grande Maestro, riscuotono sempre un maggiore successo nei confronti degli appassionati che giungono a questi appuntamenti periodici dimostrando un vivo interesse.

 

 

 

 

 

 

 

 

20171212-inaugurazione 1

Pubblicato in Cultura Parma
Martedì, 05 Dicembre 2017 18:47

Due casi di Meningite a Busseto

Due casi di Meningite a liquor limpido di origine virale si sono verificati a Busseto nei giorni scorsi, con due pazienti ricoverati nel reparto di Neurologia dell'Ospedale di Fidenza.

In questi giorni l'Amministrazione di Busseto ha mantenuto contatti diretti e costanti con la direzione dell'Ospedale per monitorare la situazione. "La situazione – hanno spiegato il sindaco Giancarlo Contini e l'assessore ai Servizi Sociali e Sanità Elisa Guareschi – è sotto controllo e costantemente monitorata dai medici, che ringraziamo per il loro impegno e per il lavoro svolto a favore della Comunità".

Il direttore del Reparto di Neurologia Stefano Jann ha precisato che la meningite da cui sono affetti i due adulti è benigna e non trasmissibile e legata al periodo delle infezioni virali. "Non è necessaria – ha aggiunto il medico – nessuna profilassi specifica e nessuna precauzione".

L'Amministrazione desidera pertanto rassicurare i cittadini, ribadendo che la situazione è monitorata e che la cittadinanza sarà immediatamente informata in caso di evoluzioni sui casi.

Pubblicato in Cronaca Parma
Pagina 6 di 17