Visualizza articoli per tag: concerto

Artisti e band di primissimo piano. Performance e aftershow capaci di soddisfare palati raffinati e appassionati di ogni genere: dal rock al folk, passando per il jazz, l'elettronica, la world music e la canzone d'autore. Dal 4 all' 8 novembre nei teatri di Parma e dintorni arriva la IX edizione del Barezzi Festival. -

Parma, 3 novembre 2015 -

Musica di qualità, internazionalità e incontro affascinante fra passato e presente: ecco il Barezzi Festival 2015, un appuntamento che dall'interno dei teatri e degli ambienti più prestigiosi e affascinanti del cuore dell'Emilia viaggia attraverso suoni e musica da tutto il pianeta. In questa nona edizione, artisti e band di primissimo piano della scena italiana e internazionale animeranno Parma e dintorni dal 4 all' 8 novembre con performance e aftershow capaci di soddisfare palati raffinati e appassionati di ogni genere: dal rock al folk, passando per il jazz l'elettronica, la world music e la canzone d'autore.

Il festival, arrivato alla sua nona edizione, è dedicato e s'ispira alla figura di Antonio Barezzi, piccolo produttore di alcolici di Busseto che intravide il talento del giovanissimo Giuseppe Verdi e ne finanziò la formazione e gli studi. L'evocazione della figura di Barezzi intende fornire, e continuamente riscoprire un modello di mecenatismo illuminato da diffondere e provare ad emulare.
Barezzi Festival nasce con lo scopo di promuovere la musica di qualità, costituendo un punto di incontro tra l'Opera, la musica classica in generale e la contemporaneità. Per portare avanti il filo rosso di questa unione, vero e proprio tratto distintivo del Barezzi, tutti gli artisti ospiti sono invitati a interpretare liberamente un brano del repertorio verdiano, secondo il loro stile.

Come ogni anno la manifestazione premia musicisti e cantautori e che si sono distinti per le loro doti: dopo Caterina Caselli, Gary Lucas, e Mauro Pagani, il Premio Barezzi sarà consegnato il 4 Novembre a Enrico Rava e il giorno 8 Novembre Vinicio Capossela.

"BAREZZI SNUG, PAUSE DI GUSTO E OZIO"

Da quest'anno la musica del Barezzi Festival entra anche in alcuni dei migliori ristoranti di Parma: è nato infatti "Barezzi Snug, pause di gusto e ozio", iniziativa che sabato 6 e domenica 7 novembre coinvolge i ristoratori parmensi alla ricerca di un'atmosfera fuori dalla norma con piatti speciali accompagnati dalle musiche degli allievi del Conservatorio di Parma.
Questa edizione 2015 del Barezzi Festival è sostenuta, oltre che dagli enti istituzionali locali, da Tanqueray N° TEN, ancora partner ufficiale, dopo la riuscitissima esperienza del Barezzi Night la scorsa primavera: dopo ogni concerto sarà possibile degustare il N° TEN, gin pluripremiato dalle inconfondibili note agrumate. Con Barezzi Festival, il gin conferma il suo legame con il mondo della musica d'autore accompagnando i concerti della manifestazione con i suoi sofisticati sapori.

GLI OSPITI

Rufus Wainwright, esponente di spicco della scena cantautorale mondiale, musicista completo dotato di una vocalità unica, sarà protagonista di un'unica data italiana in piano solo al Teatro Regio di Parma venerdì 6 novembre, dove interpreterà anche per la prima volta l'aria della Traviata "Di Provenza il mar, il suol" in omaggio a Giuseppe Verdi. Wainwright da sempre amante dell'opera, il 15 settembre scorso ha presentato ad Atene una nuova versione di "Prima Donna", la sua opera composta ispirandosi ad una serie di interviste di Maria Callas, con la fotografa statunitense Cindy Sherman ad interpretare proprio il ruolo della celebre artista greca, e la collaborazione dell'artista Francesco Vezzoli che ha creato e pensato per l'occasione una videoinstallazione. A seguire, nel ridotto del Teatro Regio, l'after show di Tanqueray N° TEN con Diango's Fingers Quartet.

I Calexico, celebre progetto in cui si fonde musica folk, cantautorato, world music, nato dal genio di Joey Burns e John Convertino, già membri dei Giant Sand, si esibiranno sabato 7 novembre all'Auditorium Paganini di Parma. Il loro pubblico potrà partecipare all'after party organizzato nella Sala Ipogea sempre da Tanqueray N° Ten, con il dj set "desertico" a cura di Faris Amine cantautore, chitarrista e polistrumentista membro dei Tinariwen, nato da madre Tuareg e padre italiano.

James Senese virtuoso sassofonista insieme ai suoi Napoli Centrale, gruppo dedito al jazz-rock dalla forte connotazione popolare, che ha collaborato con artisti come Pino Daniele, Enzo Gragnaniello, Lucio Dalla e Raiz, salirà sul palco del Teatro Verdi di Busseto e aprirà il festival, mercoledì 4 novembre.

Levante, giovane cantautrice tra gli artisti emergenti italiani più in vista negli ultimi anni canterà giovedì 5 novembre al Teatro Magnani di Fidenza.

Venerdì 6 novembre in Piazza Ghiaia a Parma sarà la volta di Random Recipe, talentuosa formazione canadese. DI Oach, giovanissima band italiana dalle sonorità folk statunitensi e dei canti del nord Europa, suonerà gratuitamente sabato 7 novembre in Piazza Ghiaia a Parma.
Chiuderanno il Festival con un concerto gratuito in Piazza Ghiaia a Parma domenica 8 novembre i Thegiornalisti, band romana che sta raccogliendo grandi consensi nel circuito della musica indipendente italiana e Appino, leader degli Zen Circus, ormai storica rock band italiana, ed autore di due apprezzati dischi da solista.Tutti i concerti di Barezzi Off , in Piazza Ghiaia sono ad ingresso gratuito e realizzati anche grazie al contributo di Conad-Sapori e Dintorni.

Barezzi Festival è organizzato da è-motivi a.p.s. in collaborazione con il Comune di Parma, direzione artistica di Giovanni Sparano , realizzato grazie al sostegno di Diageo Reserve sponsor premium, Conad-Sapori e Dintorni, Banca Intesa - San Paolo, Provincia di Parma, Regione Emilia Romagna, Comune di Busseto, Comune di Fidenza, Fondazione Teatro Regio.

Ad ospitare gli appuntamenti in programma saranno prestigiosi teatri e spazi di Parma e provincia, luoghi prestigiosi, suggestivi ed altamente simbolici. Veri e propri templi della musica di qualità, dell'Opera e della classica perfetti anche per ospitare alcune tra le migliori proposte della musica contemporanea, leggera, rock e jazz internazionale. Il Teatro Regio e l'Auditorium Paganini di Parma, il Teatro Verdi di Busseto, il Teatro Magnani di Fidenza, sono solo alcuni dei luoghi scelti per il Barezzi Festival 2015. Ad affiancare questi appuntamenti ci saranno anche una serie di eventi ed attività collaterali. Da un lato Barezzi Off, concerti di artisti e band emergenti italiani ed internazionali in Piazza della Ghiaia, nel cuore del centro storico di Parma, storica sede del mercato cittadino e centro nevralgico della socialità. Dall'altro, i concerti e le performance di "Barezzi Snug pause di ozio e gusto" che si terranno sia venerdì 6 che sabato 7 novembre alle ore 13 accompagnati alla possibilità di gustare gli speciali Barezzi Menu.
I ristoranti protagonisti di Barezzi Snug sono Osteria Virgilio, TCafè, Tabarro, DaMAT, Forchet-ta, Jaki, Croce di Malta, Aristeo, Kikko, Menu torrefazione Gallo, Labò, OHIBO-Cucina Ela-stica, Oenopolium.
In queste speciali location suoneranno Rocco Rosignoli, Davide Tortorella, Andrea Dondi, Francesco Melani, Josephine Salvi, Enrica Savigni, Ion Nani, Lorenzo Donadei, Salvatore Iaia, Andrea Pellegrino, Simone Rota, Gilda Gianolio, Claudia Zucconi. Tutti hanno studiato al Conservatorio di Parma e sono pronti i loro strumenti a creare un clima di intimità e piacere al di fuori dell'ordinario.

Tutte le info e il programma completo su www.barezzilive.it 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

In occasione del concerto di Ligabue a Campovolo, il Comune di Reggio Emilia organizza un day after ricco di appuntamento per domenica 20 settembre: “Una domenica…da Liga”

Reggio Emilia – 19 Settembre 2015 -

La festa per il concerto di Ligabue, che si terrà questa sera a Campovolo, non finisce con l’ultima canzone dei bis. L’amministrazione comunale, in collaborazione con bar Mario, promuove domenica 20 settembre a Correggio “Una domenica… da Liga”, un “day after” ricco di appuntamenti che coinvolgerà il pubblico reduce dal concerto.

Due in particolare gli appuntamenti da segnalare. Alle ore 11, in corso Mazzini, presentazione di “Generazione Liga”, il libro che raccoglie la fotografia ed il ritratto emotivo dello stretto legame che unisce  Ligabue ed i suoi fan: l’autrice, Emanuela Papini, ne discute con il giornalista Marco Truzzi.
Il secondo, sempre in corso Mazzini, ma sotto l’orologio,  si svolgerà a partire dalle ore 15 con “La forza della banda”, concerto dei gruppi e dei progetti solisti dei membri della band di Ligabue. Presentati da Pietro Casarini, voce di LigaChannel, salgono sul palco Lassociazione di Gigi Cavalli Cocchi, Niccolò Bossini, Gheri, con Max Cottafavi e Davide Pezzin, e Fede Poggipollini.

Ovviamente, il tutto sarà allietato da una ricca proposta gastronomica, con bar e ristoranti aperti e pronti a offrire vari menu a tema e degustazioni di “eccellenze” tipiche e locali.
Predisposta, inoltre, una speciale area accoglienza a Porta Reggio, nei pressi del murales che celebra i 25 anni di carriera di Ligabue, con banchetti food, punto ristoro, vendita di libri, DVD e gadget.

Per l’occasione, saranno distribuite gratuitamente copie del cd “I campi in aprile”, singolo che Ligabue ha dedicato alla propria città in occasione del 70esimo della Resistenza, ma soprattutto in onore al partigiano correggese Luciano “Bandiera” Tondelli.

Il concerto di Ligabue, previsto per il 19 settembre a Campovolo, sarà anche un ECoConcerto: in azione i veicoli fotovoltaici T-Riciclo per la raccolta dei rifiuti. Lo scopo è sensibilizzare il pubblico sul valore della raccolta differenziata

Reggio Emilia – 16 Settembre 2015

Mancano pochi giorni, ormai tutto!

Non sarà solo un grande concerto quello che sabato 19 settembre vedrà 200.000 fan animare il Campovolo di  Reggio Emilia pronti a cantare sulle note di Ligabue, ma anche un EcoConcerto, ovvero la sfida lanciata dalla  Multiutility  Iren  Spa  con  un  obiettivo  ambizioso:  lasciare  il  Campovolo  pulito  e  sensibilizzare il pubblico sull’importanza ed il valore della raccolta differenziata.

Per farlo Iren ha scelto di affiancarsi a Ecologia Soluzione Ambiente  Spa, azienda reggiana che opera  da  oltre  40  anni  nel  settore  dell’ambiente,  che  sarà  protagonista  del  progetto  grazie  a  T-Riciclo,  un rivoluzionario veicolo per la raccolta dei rifiuti. 

T-Riciclo1-SMALL1

Ecologia Soluzione Ambiente fornirà n.5 veicoli T-Riciclo a impatto ambientale zero che a partire dall’alba del  18  settembre, giorno  prima  dell’evento,  saranno  impegnati  al  Campovolo  nella  raccolta  e differenziazione dei rifiuti fino e oltre la fine del concerto di Ligabue.

L’innovazione  di  TRiciclo  è  quella  di  essere  il  primo  veicolo  fotovoltaico  integrato  a  pedalata  assistita concepito per la raccolta dei rifiuti in ambienti con spazi ridotti e problematici come concerti, parchi gioco, fiere,  impianti  sportivi,  centri  storici.  Un’intuizione  ed  un  progetto  interamente  sviluppato da  Ecologia Soluzione Ambiente, T-Riciclo è realizzato con materiali riciclati e riciclabili e caratterizzato da un design accattivante. 

“Sogna  pulito  con  il  fotovoltaico”  è  il  messaggio  che Ecologia Soluzione Ambiente vuole trasmettere nel perseguire l’obiettivo di un ambiente più sano e pulito e di una mobilità davvero sostenibile che coinvolga anche la raccolta dei rifiuti.

Lo scopo è quello di fornire tecnologia ecosostenibile per garantire sempre il miglior rapporto tra efficienza ed efficacia nei servizi alla collettività. 

Pubblicato in Ambiente Reggio Emilia
Giovedì, 23 Aprile 2015 13:26

Ligabue torna ad entusiasmare Campovolo

Ligabue in concerto a Campovolo di Reggio Emilia: è ufficiale la data di sabato 19 settembre. -

Reggio Emilia 23 Aprile 2015 -

E' ufficiale, Ligabue torna a far cantare ed emozionare il suo pubblico a Campovolo di Reggio Emilia.
L'appuntamento è per sabato 19 settembre, una data che si lega strettamente con Festareggio, quest'anno dal 20 agosto al 13 settembre. L'idea è quella di un prolungamento dell'evento, uno spettacolare ed entusiasmante gran finale con il mitico Liga.

La chiusura di Festareggio è prevista per il 13 così da consentire il montaggio del palco e il suo corretto allestimento nei giorni successivi. Si sta pensando di riaprire al pubblico il Campovolo già venerdì 18, per gestire l'afflusso di decine di migliaia di persone.
Il tutto verrà comunicato ufficialmente da manager del rocker Giuliano Maioli, già da tempo in trattativa con gli organizzatori di Festareggio e con il Comune di Reggio Emilia che attende la concessione dell'area da parte dell'Enac.

Questa sera alle 21.30 concerto live gratuito con "Sound Project Pink Floyd Tribute Band" e light show per l'Estate modenese -

Modena, 2 agosto 2014 -

Serata dedicata ai Pink Floyd, questa sera alle 21,30 ai Giardini Ducali, nell'ambito dell'Estate modenese organizzata dal Comune. Sul palco, per un concerto dal vivo gratuito realizzato anche con il sostegno di "Tecnord", i "Sound Project Pink Floyd Tribute Band". Il gruppo riminese - apprezzato per la ricerca di vocalità, atmosfere e suoni fedeli agli originali - eseguirà rigorosamente dal vivo, senza basi preregistrate, brani tratti dai più celebri Lp dei Pink Floyd: "The Wall", "Wish You Were Here", "The Division Bell", "The Dark Side of the Moon". Lo spettacolo, oltre che dalla musica, è assicurato anche da spettacolari giochi luminosi realizzati con fasci di luci. La scaletta del concerto, intitolato proprio per questo motivo "Remember Modena '94", ricalcherà quella del concerto della band britannica che si svolse in città vent'anni fa.

(Fonte: Comune di Modena)

Pubblicato in Dove andiamo? Modena

Venerdì 23 maggio alle 21, Ensemble d'Autore in concerto con "Musica dal mondo senza confini" -

Reggio Emilia, 21 maggio 2014 –

Apre venerdì 23 maggio alle 21 con un concerto d'eccezione la tradizionale Fiera di Maggio di San Martino in Rio.
Presso il Salone delle feste della Cantina Sociale (Via Roma, 123) Ensemble D'Autore mette in scena "Musica dal mondo senza confini", una serata all'insegna di melodie esotiche e tango realizzata grazie alla direzione artistica di Giorgio Vignali e Gian Carlo Gualdi e alla maestria di quattro artisti affermati, di diversa estrazione e formazione (Sabrina Gasparini, voce – Gen Llukaci, violino – Claudio Ughetti, fisarmonica –Pablo Del Carlo, contrabbasso), che si esibiranno in un vero e proprio viaggio straordinario tra le culture musicali del mondo, luogo di confronto di realtà e di espressione.

Una melodia ebraica, un tango argentino, un brano balcanico, una canzone d'amore francese, una poesia cilena in lingua italiana: le emozioni della musica d'autore si mescolano nell'atmosfera suggestiva degli spazi dedicati alla "coltura" del vino della Cantina sammartinese; un pellegrinaggio sulle sette note che produce espressioni originali e frizzanti.

Come di consuetudine, al termine dello spettacolo il pubblico potrà degustare vino e prodotti tipici del territorio offerti dalla Cantina di San Martino in Rio, produttore locale.
L'appuntamento è a ingresso gratuito.

ENSEMBLE D'AUTORE

Sabrina Gasparini, cantante
Interprete raffinata formata in 20 anni di costante lavoro, affiancata da valenti musicisti. Voce duttile e poliedrica, collabora stabilmente con varie formazioni. La passione si trasmette al pubblico tramite un timbro caldo, dai toni bassi e dall'estensione ampia, ma soprattutto da un'intensità esecutiva rara.

Claudio Ughetti, fisarmonicista
A metà anni '70 inizia la collaborazione con Pier Angelo Bertoli come fisarmonicista a varie incisioni e registrazoni e a numerosi concerti. Ha all'attivo molte performance anche come Fisarmonicista in Solo in occasione di presentazioni di libri di vari poeti.

Paolo "Pablo" Del Carlo, contrabbassista e compositore
Di solida formazione jazzistica è cresciuto sotto la guida di Stafford James e Buster Williams. Ha collaborato con diversi musicisti italiani e stranieri ed è conosciuto come contrabbassista free-lance nell'ambiente jazzistico italiano. Ha all'attivo numerose incisioni discografiche di Jazz e di World- music.

Gentjan Llukaci, violinista
Diplomato in violino a Tirana , ha svolto in Albania un'intensa attività concertistica, sia come solista che in varie formazioni, facendo parte dei primi violini dell'Orchestra della Radio Televisione Albanese, della Filarmonica di Durazzo e di Tirana. Nel 1992 si stabilisce in Italia dove attualmente è insegnante di violino presso la scuola di musica di Sassuolo. Conduce un'intensa attività concertistica.

(Fonte: ufficio stampa Kaiti expansion)

Le associazioni culturali Kastaproject e Airbag 29100 trasformano il cofanetto multimediale CantiAMO Piacenza in un grande evento live dedicato a tutti i gruppi musicali che hanno partecipato alla realizzazione della canzone NOI (presente nel cofanetto e cantata e musicata da ben 210 tra cantanti e musicisti).

 

Piacenza, 10 maggio 2014 -

 

GIOVEDì 22 MAGGIO il palcoscenico del TEATRO MUNICIPALE ospiterà ben 26 formazioni (gruppi, cantanti singoli, cori) che proporranno un assaggio della propria musica: dal rock al jazz, dalla lirica ai cantautori, dai cori al blues… un magnifico mix di stili… “perché a noi la differenza piace, la differenza non è un limite, ma un valore aggiunto: è il cardine della valorizzazione di tutta la musica!” come spiega Giovanni Castagnetti promotore dell’iniziativa. Non a caso, infatti, abbiamo scelto il Teatro Municipale come terreno per la nostra sfida:  rappresenta il centro della cultura piacentina, un punto di riferimento per tutti i cittadini. Il CantiAMO Piacenza Live avrà poi un presentatore d’eccezione Gianni Azzali: un musicista, un maestro e un indiscusso sostenitore della diffusione della cultura musicale a Piacenza!! 

L’intero concerto verrà trasmesso in streaming da www.zerocinque23.tv così anche i piacentini residenti all’estero potranno godersi lo spettacolo.

 

La serata sarà anche l’occasione per ribadire i punti cardini che muovono il progetto CantiAMO Piacenza:

recuperare risorse per sostenere l’occupazione giovanile

valorizzare la ricchezza musicale artistica del nostro territorio

rafforzare il legame tra i tanti piacentini all’estero e la propria terra natale

evidenziare attraverso differenti linguaggi comunicativi (grafica, scrittura, video, musica) le eccellenze del nostro territorio siano esse culturali, naturalistiche e/o enogastronimiche

 

ARTISTI PARTECIPANTI in ordine alfabetico e non di apparizione (per maggiori informazioni sui gruppi/cantanti/cori vedere il sito internet www.piacenzamusicpride.com)

88Trash, Amperehead, Blugrana, Cani della Biscia, Edoardo Cerea, Mattia Cigalini, Paolo Codognola, Alessandro Colpani, Coro Besenzone, Coro Teatro Municipale, Flowers, I Misfatto, I Tasti Neri, Jack Folla,
Le sorelle Gilian, Giuseppe Libè, Link Quartet, New Sisters, Silvio Piccioni, Maurizio Pitacco,
Paola Quagliata, Marco Ray Mazzoli, Roverheart, Steams, Sugarpie & The Candymen, Linda Sutti, Alessandro Zanolini

Presenta la serata Gianni Azzali

 

DOVE E QUANDO:

Teatro Municipale di Piacenza

Giovedì 22 maggio 2014

Inizio ore 20.30

 

COSTI:

Platea e palchi: 14 euro - con prevendita 13 euro

Gallerie: 11 euro - con prevendita 10 euro

Loggione: 9 euro - con prevendita 8 euro

Prevendita presso Libreria Bookbank (Via San Giovanni 4, Piacenza) a partire da sabato 3 maggio

(orari di apertura libreria lun-mar: 16 - 19.30 / Mer-ven-sab-dom: 9.30 - 13; 16 - 19.30)

 

ORGANIZZATORI:

Kastaproject & Piacenzamusicpride.com, 29CENTO fACTORY

 

IN COLLABORAZIONE CON:

Comune di Piacenza, PiacenzaSera.it, Cravedi produzione immagini, Piacenza Jazz Club

 

CON IL SOSTEGNO DI:

Bookbank, Grafiche Lama, Unione Commercianti Piacenza, Consorzio Bonifica di Piacenza, Ferranti strumenti musicali, Perini&Perini, Salumificio La Rocca, Groupama assicurazioni, Parietti

 

INIZIATIVE COLLATERALI

 

SITO PIACENZAMUSICPRIDE.COM

PiacenzaMusicPride si rinnova. A breve verranno implementati i cambiamenti a cura di Marco Mazzocchi per la parte web e Marta Ombri per quella grafica. Due giovani professionisti, musicista e webmaster lui e grafica lei, che si sono proposti per questo rinnovamento strutturale del sito. Le modifiche potranno essere viste a partire dal 12 di maggio e consentiranno alla redazione di seguire con maggior incisività l’evento di CantiAMO Piacenza LIVE. 

Vogliamo sottolineare il fatto che a partire dal sito si cominceranno a vedere i risultati pratici degli impegni assunti: la redazione verrà implementata con una giovane giornalista che collaborerà con il nostro sito.

Le novità del sito: più spazio agli eventi musicali che gravitano sul territorio piacentino, quindi non solo quelli che interessano i musicisti piacentini ma tutte le iniziative musicali;  interviste e curiosità circa i musicisti piacentini, video, foto e playlist dei brani musicali, bandi e concorsi, e un sempre più ricco calendario degli eventi!

 

VENDITA I-TUNE DELLA CANZONE “NOI”

Attraverso la collaborazione con Dancetool, da Lunedì 5 maggio sarà possibile anche l’acquisto on-line della canzone NOI sui vari portali di vendita (iTunes, Amazon, Google Play, Cubo Musica, Ovi, Vidzone),  i portali di Streaming (Spotify, Deezer), quelli video (YouTube, Dailymotion) di riconoscimento vocale come Shazam e di suonerie (One Italia, Itunes Italia Realtones, Buongiorno Italia).

 

Ma attraverso questa collaborazione si vuole evidenziare una caratteristica unica della canzone NOI: quella di poter essere fatta propria da qualsiasi migrante italiano! Infatti fuori dal contesto del cofanetto espressamente dedicato a Piacenza, ogni migrante può riconoscersi nelle sue parole.

Proprio per questo motivo Dancetool la proporrà al circuito di radio nazionali con cui è in cottatto: 

Radio Deejay, Radio 105, Viva FM, Radio 101, Radio Italia, RTL 102,5, Radio Company, Radio Kiss Kiss, Discoradio, Studio Piu, Radio Globo, M2O, Ciccio Riccio, Radio Malvisi, Radio Bruno, Radio Ibiza, Radio Number One, ENERGY Radio Television, Radio Corsaro, Studio Radio, Radio Città Futura , Radio Bella e Monella, Up Radio, Lady Radio, La Face Radio, Radio Manà, RadioItaliane, Radio Med, Canale Italia, Radio Azzurra, Radio One, Radio Air, Play Studio Radio, RadioCentro95SoftFM, RadioUlisse, RadioOnda, Radio Norba, Match Music, Radio Alba.

 

(Fonte: ufficio stampa Comune di Piacenza)

 

Per il CO-RE arriva al Teatro Ariosto il concerto tributo ad Augusto Daolio, Lucio Dalla e non solo con Lorenzo Campani, Ma Noi No, le Donatella e Antonella Lo Coco. Presenta Stefania Bondavalli.  

 

Reggio Emilia, 5 maggio 2014 -

Sabato 10 maggio andrà in scena “Si muove la città”, un concerto tributo ad Augusto Daolio, Lucio Dalla e non solo al Teatro Ariosto di Reggio Emilia (ore 21). L’evento è promosso e realizzato dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco Reggio Emilia, con la generosa collaborazione di Fondazione I Teatri, Kaiti expansion, Eighteen Sound, Coop. Le Macchine Celibi, per affiancare il Gruppo Amici dell'Ematologia nella raccolta fondi a favore del Reparto di Ematologia dell’Arcispedale Santa Maria Nuova - IRCCS ma soprattutto per la costruzione del CO-RE.

 

Il titolo “Si muove la città” non è a caso. Nasce da una straordinaria catena di solidarietà, che coinvolge il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco Reggio Emilia, tutte le realtà che hanno contribuito e gli artisti presenti: Lorenzo Campani, i Ma Noi No, le Donatella e Antonella Lo Coco hanno aderito con entusiasmo alla serata per far rivivere la magia dei grandi successi di Daolio, Dalla e tanti altri, tutti insieme per sostenere una causa importante, la costruzione del CO-RE, il futuro Centro Oncoematologico di Reggio Emilia.

 

L’intero ricavato della vendita dei biglietti (15 euro platea e palchi di I° ordine; 10 euro altri posti) sarà infatti devoluto al CO-RE che, dal 2009, è al centro dell’impegno di GRADE Onlus con un’intensa attività di raccolta fondi, basata su donazioni e su centinaia di eventi, iniziative speciali e di co-marketing all'anno, ma soprattutto grazie alla preziosa collaborazione di 120 soci, 300 volontari, artisti, aziende, istituzioni e cittadini che ogni giorno dimostrano la loro sensibilità e generosità verso l’associazione.

 

Durante il concerto si alterneranno sul palco Lorenzo Campani e la sua band, voce solista finalista a "The voice" 2013 e per anni il Quasimodo nel musical il Gobbo di Notre Dame; i Ma Noi No, la celeberrima tribute band ufficiale dei Nomadi, che farà ballare ed emozionare il teatro sulle note della migliore musica di Augusto Daolio; le gemelle Giulia e Silvia Provvedi, in arte le Donatella, che hanno dominato le scene di X-Factor 2012 per il loro modo di cantare, il loro look e la loro originalità; infine Antonella Lo Coco, siciliana di nascita ma emiliana d’adozione che, dopo essere stata finalista a X-Factor 2012, è stata proiettata nel panorama musicale italiano fino all’uscita, nel 2014, del singolo Sintassi Impazzita, presentato alla selezione Nuove Proposte Sanremo 2014.

 

 

Info e prenotazioni: I Teatri – tel. 0522.458811; GRADE Onlus – cel.346.6924809

Biglietti: 15 euro – platea e palchi 1° ordine; 10 euro – altri posti

 

(Fonte: ufficio stampa Grade Onlus)

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Giovedì primo maggio, alle ore 21, nella Cattedrale di Santa Maria Assunta di Reggio Emilia (piazza Prampolini), nell’ambito del programma Soli Deo Gloria, si terrà un concerto della ‘Bach Cantata Choir’ di Okayama (Giappone) e dell'orchestra da camera ‘I Solisti Filarmonici Italiani’. Il concerto è in memoria di Maria Vittoria Visconti Spallanzani. L’ingresso è libero e limitato ai posti disponibili.

 

Reggio Emilia, 30 aprile 2014 - di Ivan Rocchi

 

I Solisti Filarmonici Italiani sono considerati oggi tra le più importanti orchestre da camera a livello internazionale e raccolgono la lunga esperienza e l’eredità maturata in più di 20 anni, prima con I Virtuosi di Roma e poi con I Solisti Italiani. Tutti i componenti del gruppo hanno una rilevante attività concertistica, suonano come prime parti soliste nelle maggiori orchestre italiane e sono vincitori dei più importanti concorsi internazionali (Vittorio Gui, Stradivari, Viotti, ARD di Monaco, Parigi, Londra). Affrontano un repertorio che origina nella musica da camera per giungere all’orchestra d’archi, suonando prevalentemente senza direttore. Unici in Italia, si alternano in tutti i ruoli come Solisti, Concertatori e Prime Parti. 

Degni di particolare menzione nella loro attività internazionale sono gli inviti nelle principali sale da concerto del mondo, da Nord e Sud America al Giappone e all’Estremo Oriente, passando per il Sud Africa e tutta Europa. Le loro esecuzioni sono state apprezzate dalla critica del New York Times, Washington Post, Corriere della Sera, Suddeutsche Zeitung e segnalate in riviste specializzate per la vivacità interpretativa, il grande virtuosismo e la luminosità del suono. Hanno suonato frequentemente in concerti e tour con numerosi colleghi, tra i quali anche il flautista reggiano Andrea Griminelli. Hanno registrato per le maggiori emittenti radiofoniche in tutto il mondo. Numerosi i loro cd con diverse Case Discografiche.

 

rid I solisti filarmonici italiani 4 - copyright Victor Deleo

                                                                                             I solisti filarmonici italiani - copyright Victor Deleo

 

L'Associazione Bach Cantata di Okayama nasce nel 1985, in occasione del concerto della "Messa in Si minore" di J.S.Bach diretto da Seiji Ozawa. A partire dal 1993 esegue con la Deutsche Bachsolisten, per la direzione di Helmut Winschermann, “La passione secondo Matteo”, “La passione secondo Giovanni” e “L'oratorio di Natale”, tutti registrati in album dal vivo. Si esibisce in diverse sale da concerto europee, come a Salisburgo e Braunau con Das Mozarteum Orchester, e a Lipsia con l’Orchestra Barocca di Lipsia. A maggio 2011, sempre a Lipsia, suona di fronte alla tomba di Bach nel concerto organizzato dalla Chiesa di San Tommaso per sostenere le vittime del recente terremoto in Giappone. A settembre 2012 si esibisce ad Okayama e a Tokyo insieme ai Solisti Filarmonici Italiani. 

 

In programma:

Johann Sebastian Bach 

Concerto in re minore per organo, violino e archi BWV 1056 

Allegro, Adagio, Presto 

Cantata per soli, coro, orchestra e continuo BWV 150 

Nach dir, Herr, Velanget mich 

 

Antonio Vivaldi 

Concerto in Re maggiore per violino, archi e continuo 

Fatto per la Solennità della SS. Lingua di S. Antonio in Padua, 1712 

Gloria in Re maggiore per soli, coro, orchestra e continuo RV 589 

 

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Fa tappa a Reggio Emilia il tour "Frankenstein 2.0" per sostenere il Gruppo Amici dell'Ematologia. Il concerto di Enrico Ruggeri prende il nome dall'omonimo album, una nuova versione di "Frankenstein", il concept album pubblicato nel 2013 e ispirato al celebre romanzo di Mary Shelley -

 

Reggio Emilia, 12 aprile 2014 -

Dopo 4 anni, Enrico Ruggeri torna in teatro con un concerto sorprendente intitolato “Frankenstein 2.0”. Il tour del cantautore italiano arriva al Teatro Ariosto di Reggio Emilia martedì 22 aprile (ore 21) per un live a favore di GRADE Onlus, il Gruppo Amici dell'Ematologia impegnato nella raccolta fondi per sostenere il Reparto di Ematologia dellArcispedale Santa Maria Nuova e la costruzione del CORE.

 

L’evento rinnova la storica collaborazione tra GRADE Onlus e la Nazionale Italiana Cantanti, di cui Enrico Ruggeri è stato presidente per 5 anni rappresentandone una delle espressioni più importanti: il concerto di Enrico Ruggeri aiuterà GRADE Onlus con un contributo da parte proprio della Nazionale Italiana Cantanti, che servirà a finanziare progetti di ricerca e assistenza ai pazienti affetti da malattie del sangue, ma anche per portare a termine il futuro Centro Oncoematologico di Reggio Emilia: i lavori, iniziati nel 2009, proseguono con l'obiettivo di inaugurare la struttura nel 2015, consegnando alla comunità reggiana, e non solo, un polo all’avanguardia in termini di tecnologie e degenza, capace di ospitare tutte le specialità relative alle patologie oncologiche. 

 

locandina ruggeri 42x59e4rid 

 

Lo spettacolo Frankenstein 2.0 sarà diviso in due parti: la prima rappresenterà un excursus sulla rock opera Frankenstein, completamente rivisitata in chiave rivoluzionaria ed elettronica, raccontando l’attualità e la poesia in un suggestivo scenario visivo e sonoro.

La seconda parte invece vedrà protagonista anche il pubblico, chiamato a interagire attraverso i social. Tutti i presenti in sala, e coloro che interverranno da luoghi lontani, potranno partecipare allo show creando momenti imprevedibili e dando vita a una performance unica e irripetibile.

Ad accompagnare Ruggeri sul palco, ci saranno Luigi Schiavone (chitarra), Fabrizio Palermo (basso e tastiere), Francesco Luppi (tastiere) e Marco Orsi (batteria).

Il concerto di Enrico Ruggeri Frankenstein 2.0 prende il nome dall’omonimo album, una nuova versione di “Frankenstein", il concept album pubblicato nel 2013 e ispirato al celebre romanzo di Mary Shelley. Il disco è stato anticipato in radio dal singolo Londa", un brano tra new wave e disco music anni 70 - 80, in cui Ruggeri critica “l'omologazione e il buonismo che diventa conformista nel suo apparente anticonformismo”. Frankenstein 2.0 è un disco completamente nuovo, che porta in risalto il suono live e che contiene 4 brani inediti di stampo rock-elettronico con sonorità in linea con i primi anni di carriera di Ruggeri con i Decibel.

 

 Info e prevendite: Biglietteria Teatro Ariosto (martedì e mercoledì, ore 17-19; sabato, ore 9-12.30 e 17-19) o prenotazione telefonica al numero 0522.458854 (da lunedì a giovedì, ore 9.30-12.30) - Prevendita online:  www.vivaticket.it 

Costi: platea e palchi 1° ordine 35 euro; altri posti 30 euro

In allegato la locandina scaricabile

 

(Fonte: ufficio stampa GRADE Onlus)

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia
Pagina 7 di 7