Visualizza articoli per tag: concerto

Un grande concerto tributo ai Pink Floyd il 23 luglio a Reggio Emilia. Protagonisti i Sound Project, cover band del grande gruppo rock britannico. Parte del ricavato verrà devoluto a GRADE per il progetto Pet Puzzle.

Reggio Emilia, 7 luglio 2017

Un grande concerto tributo ai Pink Floyd è in programma domenica 23 luglio alle ore 21 in piazza Prampolini, a Reggio Emilia: protagonisti i Sound Project, band rimininese nata nel 2006 con l'intento di riprodurre al meglio il sound e le atmosfere del grande gruppo rock britannico.

L'evento, organizzato da Kaiti expansion e Pro Music in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia e promosso dalla Fondazione GRADE Onlus, avrà un intento benefico: parte del ricavato verrà devoluto alla Onlus reggiana per Pet Puzzle, un progetto che punta a raccogliere due milioni di euro in tre anni per l'acquisto di una nuova Pet da donare all'Arcispedale Santa Maria Nuova - IRCCS Cancer Center di Reggio Emilia.

I Sound Project, famosi per la precisione nello studio delle peculiarità musicali e ritmiche dei brani targati Gilmour, Waters, Wright e Mason, utilizzano un repertorio di strumenti "vintage" per rendere la loro musica il più fedele possibile all'originale.

Biglietti: 20 euro posti a sedere, 12 euro posti in piedi. La prevendita è già attiva sul sito www.vivaticket.it

Per informazioni è possibile contattare la Fondazione GRADE Onlus, al numero telefonico 0522 296888.

"La via dei colori" - II edizione: musica, teatro, incontri. Rassegna realizzata nell'ambito dell'Estate Modenese 2017 con il patrocinio del Comune di Modena. 13 luglio/1 agosto Piazzale Torti e Via San Giovanni Bosco. A cura di Teatro dei Venti, Fusorari, Banca del Tempo.

Modena - Per il secondo anno Teatro dei Venti e Fusorari collaborano per proporre una rassegna di teatro e musica che collega idealmente due luoghi della città di Modena con un moto pendolare di dialogo e scoperta reciproca tra il centro e la prima periferia con la rassegna "La via dei colori" dal 13 luglio all'1 agosto.
La linea poetica della rassegna quest'anno si basa sui concetti di confine, marginalità, periferia, migrazione, con 4 proposte artistiche diverse e 6 appuntamenti tra Piazzale Torti e il Parchetto di Via San Giovanni Bosco. Gli artisti coinvolti si sono posti la domanda cos'è il confine? Come lo definiamo? In tutti i lavori proposti c'è una ricerca musicale, linguistica, semantica ed estetica sul tema. L'arte agisce in modi diversi e come in questo caso ha diverse funzioni. Per alcuni degli artisti l'idea del confine sfiora un normale discorso sul quotidiano, per altri è già il nome del gruppo, per altri ancora crea un dialogo che coinvolge in scena le persone scappate dal proprio confine.

Programma eventi de "La via dei colori"

Giovedì 13 luglio - HUDUD in concerto ai Fusorari ore 21.30 • Il gruppo si propone di esprimere le armonie proprie delle radici mediterranee attraverso la fusione delle varie personalità musicali degli artisti: Lucia Slot (violino), Mario Brucato (clarinetto), Susanna Cocchi (flauto traverso), Ahmed Tanbouz (voce e darbouka), Enrico Compagni (chitarra). Un Mediterraneo "culla" di popoli, ma oggi anche barriera per le diversità che la compongono e per quelle storie spesso poste ai margini delle nostre società. Hudud significa infatti, confini: quei confini stessi che le distinte sonorità, proprie del gruppo, vogliono oltrepassare. Il gruppo si è esibito in diversi concerti e performance in tutta Italia trasmettendo molteplici identità dalle calde voci palestinesi ai ritmi amari della Sicilia.

Martedì 18 luglio - CRANCHI in concerto ai Fusorari ore 21.30 • Le loro canzoni parlano di viaggi lontani, rivoluzioni e protesta, di religioni e di un Dio comune, migrazioni passate e odierne, degli ultimi del mondo. "Spiegazioni Improbabili" è il quarto disco di Cranchi, creatura artistica di Massimiliano Cranchi e della sua band, attualmente composta da Marco Degli Esposti (chitarre e voce), Simone Castaldelli (basso), Alessandro Gelli (violino), Fausto Negrelli (batteria) e Luca Zerbinati (tastiere). Un lavoro che rinnova il forte legame con la tradizione della canzone d'autore aggiungendo nuovi elementi lirici e paesaggi sonori con la struttura di un viaggio.

Mercoledì 19 luglio - CRANCHI in concerto al Parchetto San Giovanni Bosco ore 19.00

Giovedì 27 luglio - ROBERTO GUERRA in concerto nel Parchetto San Giovanni Bosco ore 19.00. In collaborazione con Banca del Tempo Modena • Nelle sale d'attesa delle stazioni e nei luoghi più impensati troviamo musicisti che ridefiniscono l'ambiente con le loro performance dal vivo, perché non nel Parchetto San Giovanni Bosco, luogo di aggregazione per eccellenza della Zona Musicisti? "Un pianista nel Parchetto", evento di musica organizzato in collaborazione con la Banca del Tempo di Modena, porta le note di un pianoforte e una merenda conviviale per attivare relazioni di buon vicinato in un tardo pomeriggio d'estate. La musica è una fotografia sonora di un immenso che ci avvolge ma che spesso ci sfiora appena, prima di svanire. Sulla linea di questo confine, tra noi e il mondo, nascono le nostre emozioni più vere, riflesso e respiro di noi stessi.

Sabato 29 luglio - CONTINELLI/MAREWA al Parchetto San Giovanni Bosco ore 19.00 • Vittorio Continelli porta in tour in ogni posto immaginabile (case, giardini, carceri, aule scolastiche, negozi, etc.) i suoi Discorsi sul Mito. Racconta le storie dei miti classici, abbattendo i confini della convenzione o della riverenza. Accorpare la sua ricerca all'azione fisica del gruppo Marewa ragazzi africani richiedenti asilo (Marewa in lingua fulah, Nigeria e Africa occidentale, significa che per capire il gruppo, per esserci, bisogna starci dentro fino alla fine) è un contrasto che spezza un altro margine estetico e che lavora di rilancio verso una suggestione visiva e sonora contaminata da storie diverse, corpi diversi e linguaggi diversi.

Martedì 1 agosto - CONTINELLI/MAREWA ai Fusorari ore 21.30

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.

Rassegna realizzata dal Teatro dei Venti in collaborazione con Fusorari e con Banca del Tempo nell'ambito dell'Estate Modenese 2017 con il contributo del Comune di Modena.

Pubblicato in Dove andiamo? Modena
Venerdì, 30 Giugno 2017 10:03

Faggio Musicale 2017 - concerti d'Appennino

Dopo la prima edizione del 2016, GAF comunicazione è lieta di annunciare il programma dell'edizione 2017 di Faggio Musicale - concerti d'Appennino.

30 giugno 2017

Anche quest'anno il Piccolo Festival di musica presenterà 3 concerti con musicisti e interpreti di grande spessore artistico.

I rifugi dell'Alta Val Parma - Mariotti, Lagdei e Lagoni - ospiteranno gli eventi rispettivamente in queste date: 2, 9 e 16 luglio alle ore 14:30.

Il 2 luglio avremo il piacere di ascoltare la musica del Kairos String Duo (composto da Mario Mauro, violino e Claudio Saguatti, contrabbasso), accompagnato dalle letture interpretate dall'attrice Gabriella Carrozza.
La performance musicale e teatrale, che presenteranno, si intitola "Tango Apasionado - viaggio a Buenos Aires", con testi di Borges e Ferrer.

Il secondo appuntamento, del 9 luglio, sarà allietato dalla musica composta da Wolfang Amadeus Mozart.
In questa occasione saremo accompagnati dalle note suonate da un quintetto composto da musicisti dell'orchestra Arturo Toscanini: Daniele Titti, clarinetto, Giancarlo Catelli, violino, Federica Varcalli, violino, Carmen Condur, violino e Antonio Bonatti, contrabbasso.

Il 16 luglio il Piccolo Festival si concluderà con la giovane presenza di 3 bravi saxofonisti, allievi del Conservatorio Arrigo Boito di Parma: Luca Crusco, Stefano Cipriani e Giovanni Palandri, che compongono il Mattheson Sax Trio.

In questa nuova edizione di Faggio Musicale oltre a ringraziare i musicisti e i gestori dei rifugi dell'Alta Val Parma, vogliamo ringraziare la sezione del C.A.I. di Parma e prestigiosi Sponsor: Chiesi Farmaceutici e Koppel ascensori.

www.facebook.com/faggiomusicale 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Si avvicina il concerto dei record del 1° luglio a Modena Park, in cui Vasco Rossi festeggerà i 40 anni di carriera, e tra le idee più bizzarre eccone una in programma per oggi, 29 giugno, durante il Soundcheck, che verrà riproposta in maniera più grande il giorno del concerto!

Un omaggio a Vasco promosso da il Fan Club "Il Blasco". "Gli altri espongono cartelli, copricapi con orecchie, fanno balletti, lanciano pupazzetti...noi vogliamo realizzare il più grande omaggio mai realizzato e il record del mondo anche in questo!" - si legge sulla pagina Facebook del Fun Club, che ha organizzato un lancio di reggiseni bianchi con su scritto "fammi godere" riprendendo le parole del testo di "Rewind".
Ecco le regole per tutti i fan (iscritti e non iscritti al Fan Club) per partecipare al Flash Mob Modena Park

1) Un Reggiseno bianco della tua taglia

2) La scritta in rosso FAMMI GODERE: usate possibilmente il carattere di VASCONONSTOP, come da foto.

fammi_godere_reggiseno.png

Tutte le fan (ma anche gli uomini puntualizza il Fan Club) sono invitate a crearsi il reggiseno da sole. Il Fan Club provvederà a realizzare e a distribuire nelle prime file 5.000 reggiseni personalizzati di taglia 2-3-4 e 5.


Possono partecipare all'evento tutte le fan anche non iscritte, esibendolo all'inizio di Rewind - poco prima della metà concerto, eseguita dopo "Sono Innocente" - levando la maglia o mostrandolo in mano tipo bandana.

Dopo la frase "vivo di emozioni che tu non sai nemmeno di darmi" si agiteranno tutti insieme i reggiseni in aria fino al termine della canzone e poco prima di "fammi un piacere", si devono lanciare verso il palco o lanciati in alto (per chi non è nelle prime file).

Tra tutti quelli (uomini e donne) che eseguiranno il flash mob, il Fun Club selezionerà 50 che vinceranno una sorpresa.

Tutte le informazioni da sapere per chi si reca al Modena Park

Pubblicato in Cultura Emilia
Mercoledì, 28 Giugno 2017 11:10

BorgoSound Festival: arriva la quinta edizione

Quinto anno di vita per BorgoSound Festival, presentato ufficialmente martedì 20 giugno nella sede dell'associazione «I Nostri Borghi», in strada XX Settembre 53 a Parma. Le finalità dell'iniziativa vanno come sempre dalla volontà di valorizzare giovani band musicali, che avranno un'occasione per esprimere le proprie qualità artistiche, strumentali e compositive, alla riappropriazione di spazi cittadini problematici resi più sicuri e rivitalizzati dalla presenza dell'evento, al coinvolgimento di associazioni di volontariato e società sportive.

In questi anni più di cento gruppi di livello da buono a ottimo si sono esibiti sul palco di piazzale Salvo D'Acquisto a Parma, presentandosi con impegno e serietà, sempre in un clima di sana e «sportiva» competizione. L'iniziativa, ideata da Roberto Pallini e coordinata dal presidente dell'associazione Fabrizio Pallini e da Egidio Tibaldi in veste di direttore artistico, con la collaborazione di Mimmo Camattini, continua con la sua missione di riqualificazione del centro storico ponendosi come esempio da imitare negli altri quartieri.
Come per la scorsa edizione, BorgoSound amplierà il proprio raggio d'azione ospitando gruppi di fuori provincia; come novità, saranno presenti anche due band interamente femminili e un'iniziativa di crowdfunding (finanziamento collettivo) sulla piattaforma Becrowdy: facendo una donazione a sostegno del Festival si avrà la possibilità di ricevere un'esclusiva maglietta BorgoSound, il CD con musica e immagini del contest o il DVD.

Il regolamento

BorgoSound Festival è un concorso aperto alla partecipazione di gruppi composti da musicisti di età inferiore ai 40 anni, fatta eccezione per due componenti «over 40» per i gruppi composti da quattro elementi e tre componenti «over 40» per quelli formati da sei o più elementi. A questi si aggiunge una sezione «over», ovvero senza limiti di età, con una sola band per ogni serata di qualificazione. Il concorso è aperto a tutti i generi musicali.
Sono previste cinque serate eliminatorie, sempre di venerdì: 30 giugno, 7, 14, 21 e 28 luglio, alle quali seguirà una semifinale il primo settembre e una finale 1'8 settembre. Al termine di ogni serata la giuria artistica sceglierà la formazione vincitrice; a questa si aggiungerà il voto popolare, espresso dal pubblico tramite un apposito modulo.

Premi

Al gruppo vincitore andranno la coppa BorgoSound Festival, un buono acquisto di € 250 e un buono per sei mesi di lezioni gratuite di canto, una volta alla settimana, offerto dal Theatro del Vicolo. Il secondo classificato riceverà la coppa, un buono acquisto di € 150 e un buono per due ore di lezione gratuita per ogni singolo componente del gruppo, offerto dall'Accademia Centro Musicale di Parma. Per il terzo classificato è prevista la coppa e un buono acquisto di € 100. A questi premi si aggiungono una «coppa Sound Giuria Popolare» per il gruppo musicale che avrà ricevuto il maggior numero di voti dal pubblico nelle serate eliminatorie, un premio per il miglior testo (coppa Andrea Valenti) e un premio per la migliore presenza scenica.

Fedeli al Festival gli sponsor: Comune di Parma, IREN, Proges Gesin, Poliambulatorio Maria Luigia, Galloni costruzioni, Valenti Studio Sport, Osteria Rangon, Ottica Montbello, l'Accademia Centro Musicale, il Puzzle. Presente come sempre l'AVIS Comunale Parma con il suo gazebo e confermato il sostegno del Parma Calcio 1913, che offrirà un abbonamento da assegnare a estrazione fra chi avrà partecipato alla giuria popolare.

La musica unisce, produce cultura e positività: tutto è pronto per una festa di solidarietà, emozioni, con tanti appuntamenti per vivere al meglio la tipica atmosfera dei borghi parmigiani, riportati alla loro dimensione più sincera. BorgoSound Festival vi invita quindi alla sua prima serata, venerdì 30 giugno alle ore 21 in piazzale Salvo D'Acquisto: saranno di scena i gruppi parmigiani Cold Shots, Gabber, The Doctors, mentre arrivano da Reggio Emilia i Martin Landau; per la sezione «over» saranno presenti i Mojo.

Iscrizioni 

Le iscrizioni resteranno aperte fino all'esaurimento dei posti disponibili, regolamento e scheda d'iscrizione sono scaricabili dal sito www.inostriborghi.it; per informazioni è possibile telefonare al 368.3127917 oppure inviare una mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Domani ha inizio una ricca settimana di eventi in piazza XX Settembre. Tutti gli spettacoli sono a ingresso libero e gratuito.

Modena, 5 giugno 2017

In occasione della rassegna estiva di Modenamoremio, società di promozione del centro storico, domani martedì 6 dalle ore 21.15, Piazza XX Settembre proporrà al pubblico la Banda Rulli e Frulli di Finale Emilia, con i suoi 40 elementi, diversi tra loro sia per età che per abilità, la quale coinvolgerà il pubblico presente in un originale concerto utilizzando strumenti che in realtà strumenti non sono perché composti utilizzando materiali di recupero.

Il ricco calendario di Modenamoremio è patrocinato dal Comune di Modena.
I martedì di giugno in Piazza xx settembre sono sostenuti da Banco S. Geminiano e S. Prospero – BANCO BPM.

Tutti gli spettacoli sono a ingresso libero e gratuito. In caso di maltempo gli eventi verranno rinviati e le date saranno confermate sul sito www.modenamoremio.it 

Pubblicato in Dove andiamo? Modena

«Tutti combattiamo. Per un'idea, un amore, un'ingiustizia, un traguardo... in generale per il diritto di essere felici» e ieri sera Fiorella Mannoia l'ha dimostrato sfoggiando tutta la sua grinta sul palco del Teatro Regio, grazie a Caos Organizzazione Spettacoli e Arci Parma.

Un successo inarrestabile quello di "Combattente Tour", con cui Fiorella Mannoia sta calcando i palchi dei più prestigiosi teatri italiani.

Molte le "firme" che hanno collaborato alla realizzazione del nuovo album "Combattente", autori della nuova generazione, ma anche storici nomi della canzone d'autore: Ivano Fossati (in un brano in cui Fiorella è autrice del testo e Fossati delle musiche), Giuliano Sangiorgi, Federica Abbate, Cheope, Fabrizio Moro, Bungaro, Cesare Chiodo e anche la stessa Fiorella Mannoia.

FIORELLA_MANNOIA_COMBATTENTE_TOUR_TEATROREGIO_2017_132.jpg

Nell'album troviamo anche "Perfetti Sconosciuti", il brano scritto da Fiorella Mannoia con Cesare Chiodo e Bungaro e che le è valso (al suo debutto come autrice e interprete di una colonna sonora) il Nastro D'Argento 2016 per la "Migliore Canzone Originale" nell'omonimo film diretto da Paolo Genovese.
Una ritrovata passione, quella per il cinema, per Fiorella che è anche sul grande schermo nel film di Michele Placido "7 Minuti", in cui recita il ruolo di una delle protagoniste.

Sfoglia tutte le foto nella galleria qui sotto, ph. Francesca Bocchia

Pubblicato in Cultura Parma
Venerdì, 05 Maggio 2017 11:11

Patti Smith incanta il Teatro Regio - FOTO

La poetessa del Rock ha entusiasmato il pubblico del Teatro Regio esibendosi con la figlia Jesse, il figlio Jackson e il chitarrista Tony Shanahan.

Il concerto si inserisce nella tre giorni parmigiana a Lei dedicata. L'icona del rock, cantante, compositrice, poetessa, fotografa e scrittrice, ha ricevuto ieri dall'Ateneo di Parma la laurea magistrale ad honorem in "Lettere Classiche e Moderne" all'Auditorium Paganini. Oggi, Patti Smith visiterà la mostra delle sue opere fotografiche Higher Learning, aperta al Palazzo del Governatore fino al 16 luglio insieme all'altra esposizione The NY Scene – arte, cultura e nuove avanguardie anni '70-'80, con immagini legate al clima intellettuale che la stessa Patti Smith ha vissuto nella New York degli anni Settanta e Ottanta. Sempre oggi, intorno alle 12.30, visiterà lo CSAC – Centro studi e Archivio della Comunicazione dell'Università di Parma, all'Abbazia di Valserena, insieme al Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Dario Franceschini

Qui sotto le foto del concerto, ph. Francesca Bocchia

Pubblicato in Cronaca Parma

Festa della Liberazione: dal 23 al 25 aprile a Parma quattro concerti gratuiti nel Cortile della Pilotta. Una tre giorni dedicata alla musica italiana di qualità con Brunori Sas, Samuele Bersani, Fast Animals and Slow Kids e Planet Funk. 

Parma, 10 aprile 2017

L'Assessorato alla Cultura del Comune di Parma, all'interno del ricco programma di iniziative realizzate per celebrare la Festa della Liberazione, promuove da domenica 23 a martedì 25 aprile un'intensa tre giorni di musica e intrattenimento con quattro concerti che porterà sul palco allestito nel Cortile della Pilotta di Parma grandi nomi della musica italiana contemporanea: Brunori Sas (domenica 23 aprile), Fast Animals and Slow Kids (lunedì 24 aprile), Planet Funk (lunedì 24 aprile) e Samuele Bersani (martedì 25 aprile).

La formula innovativa, che si preannuncia a tutti gli effetti come un festival musicale, offrirà al pubblico tre serate, ad ingresso gratuito, in cui si proporrà un programma variegato capace di intercettare gli interessi e i gusti più disparati: dalla musica leggera cantautoriale di Brunori Sas e Samuele Bersani, al rock indipendente dei Fast Animals and Slow Kids, ai suoni più elettronici e dance dei Planet Funk.

I concerti promossi dal Comune di Parma in collaborazione con Puzzle Puzzle S.r.l., con il sostegno di Iren Spa e la sponsorizzazione di Interspar, il patrocinio della Regione Emilia – Romagna, la partnership tecnica di Pro-Music e ToiToi rientrano nel programma di iniziative volte a celebrare il 72° anniversario della Festa della Liberazione. Il Cortile della Pilotta, che sarà la splendida cornice di questi eventi, è stato gentilmente concesso dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Province di Parma e Piacenza, cui va il ringraziamento del Comune.

A calcare per primo il palco del Cortile della Pilotta sabato 23 aprile alle ore 21.30 sarà un grande artista italiano: Brunori Sas, cantautore che sta girando le principali città italiane con il suo tour "A casa tutto bene" , tratto dall'omonimo album uscito a gennaio scorso. A tre anni di distanza da "Vol.3 - Il cammino di Santiago in taxi", che lo ha consacrato come uno dei migliori narratori della sua generazione, Brunori Sas torna con il quarto album di inediti. Il disco è musicalmente più complesso e stratificato e si muove metaforicamente sulla tratta aerea Lamezia-Milano, quella che Brunori ha percorso spesso durante la stesura dei brani. Il mood risente così dell'influsso più ancestrale e sanguigno dei ritmi della Calabria, così come dei suoni più freddi e sintetici della metropoli. Largo quindi alla mandole del '700 mischiate ai sintetizzatori, e alle tessiture orchestrali che si fondono con i loop e le drum machine. Il risultato è un quadro sonoro di grande coralità, in costante equilibrio tra due mondi apparentemente vicini ma molto lontani. Il racconto, rispetto al passato, attenua il piglio ironico e i filtri poetici e si fa più sobrio e diretto. Temi ricorrenti del disco sono quelli dello spaesamento della generazione di mezzo, cresciuta con i grandi valori dei nonni e destinata a cercare una sua dimensione in assenza di riferimenti.

BrunoriSas-concerto-parma

Lunedì 24 aprile l'appuntamento con la musica raddoppia. Si parte alle 19.30 con i Fast Animals and Slow Kids, vero fenomeno rock del momento. La band di Perugia, reduce da una lunga serie di sold out in tutti i locali più prestigiosi d'Italia, tra cui l'Alcatraz e il Lokomotiv, proporrà i successi del fortunatissimo ultimo disco "Forse non la felicità". Sarà quindi l'occasione per vedere e sentire la loro grande energia dal vivo.
A seguire, alle 21.30, saliranno sul palco i Planet Funk, che chiuderanno la serata col loro sound che mixa sonorità rock ad innesti elettronici. La band torinese è conosciuta a livello internazionale grazie al disco Non Zero Sumness e ai singoli Who Said, Chase The Sun (Top 5 in Uk) e Paraffin. Dopo la pubblicazione di due nuovi singoli, 'Revelation' e 'Non Stop', che vedono il ritorno del grande Dan Black alla voce, ed una anticipazione del tour con sei fortunatissime date nei club in autunno e un indimenticabile notte di capodanno a Torino.

FastAnimalsandSlowKids-concerto-parma-phalessioalbi

A chiudere questa tre giorni sarà Samuele Bersani, uno dei più celebri e amati cantautori italiani, che, martedì 25 aprile a partire dalle 21.30, farà tappa a Parma con la sua tournée "La fortuna che abbiamo TOUR"che ha già registrato il tutto esaurito in alcune date. L'album arriva a tre anni di distanza dall'ultimo "Nuvola Numero Nove TOUR" (2014) e a due dal suo ultimo live show, "Plurale Unico" (2015), serata evento che lo aveva visto festeggiare i suoi 25 anni di straordinaria carriera discografica in uno spettacolo corale con i grandi nomi della musica italiana. Tra sperimentazioni e arrangiamenti inediti, "La fortuna che abbiamo TOUR" ripercorrerà 25 anni di canzoni di Samuele Bersani con una scaletta che alternerà i brani dell'ultimo album L'abitudine di tornare, denso di ritmo, melodia e contenuti universali, che trae vocazione dalla reale quotidianità, con i suoi grandi successi. Da "Giudizi Universali" a "Chicco e Spillo", da "Coccodrilli" a "Spaccacuore", fino ad arrivare a "Psyco" ed "En e Xanax", nel nuovo tour ritroveremo emozionanti versioni live dei brani che hanno reso Bersani uno dei cantautori più apprezzati in Italia. Accompagnato da una straordinaria band di musicisti (Tony Pujia alle chitarre, Alessandro Gwiss al piano e tastiere, Silvio Masanotti alle chitarre, Michele Ranieri ai cori, chitarra e percussioni, Claudio Pizzale ai fiati, Davide Beatino al basso e Marco Rovinelli alla batteria) ed un gioco di luci capace di sottolineare i vari momenti ed i ritmi dello spettacolo, l'artista si esibirà in uno show di toccante impatto musicale ed emotivo.

Samuele Bersani concertoparma

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Lunedì, 27 Febbraio 2017 10:02

Le lacrime di Desdemona al Teatro Verdi di Busseto

Parma OperArt e Circolo Falstaff presentano Le lacrime di Desdemona spettacolo lirico-vocale con la partecipazione di Angela Gandolfo, soprano Antonietta Centoducati, attrice M° Roberto Barrali, pianoforte Coreografie Bianca Costanza Chiapponi e Michele Cosentino Danzatori di "AccademiaDanzaEdintorni" presso il Teatro Verdi di Busseto – Domenica 12 marzo 2017, ore 17.00.

Sapienti, ferite, forti, le protagoniste femminili del repertorio lirico verdiano hanno il coraggio degli eroi e la bellezza fiera delle dee. Il teatro lirico di Verdi è pieno di queste figure affascinanti e intense, basti pensare a Desdemona in Otello o Gilda in Rigoletto e tante altre figure di donne che ci regalano emozioni intrise di forti passioni.
Per celebrare il "mese della donna", e soprattutto la lotta contro il femminicidio, domenica 12 marzo, alle ore 17.00, al Teatro Verdi di Busseto un recital il cui titolo è ispirato ad una delle figure più rappresentative e che meglio esprime il senso e lo scopo dello spettacolo.
Ma Desdemona è anche il nome di una donna, novella sposa nel 2013, uccisa dal suo amore, suo marito Piero. La sua breve storia aprirà lo spettacolo in una pièce dell'attrice Maria Antonietta Centoducati.
Parole, musica, canto e danza, fusi insieme in uno spettacolo che regalerà forti emozioni.
Il soprano Angela Gandolfo, accompagnata al pianoforte dal M° Roberto Barrali, darà voce ad alcune tra le più celebri protagoniste femminili del repertorio Verdiano. Accanto a lei, l'attrice Maria Antonietta Centoducati darà vita ai personaggi femminili nella versione in prosa, attingendo alle versioni teatrali o ai romanzi, ma anche a vere testimonianze. Un percorso accattivante che vede in scena una cantante, un pianista e un'attrice a dar voce alle splendide storie ricche di forza e intrise di suggestioni delle eroine del mondo verdiano, e non, interpretate anche dalle danzatrici di "AccademiaDanzaEdintorni" a rafforzare la poesia dei testi e l'intensità della recitazione, con coreografie di Bianca Costanza Chiapponi e Michele Cosentino.

Informazioni e biglietti: IAT di Busseto, 0524 92487, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., www.bussetolive.com 

Le lacrime di Desdemona teatro-busseto

Pagina 4 di 7