Visualizza articoli per tag: bambini

Sono aperte le iscrizioni per i nuovi laboratori creativi 2016 condotti da Duetta Magnani nell'Atelier di Palazzo Ducale. Sono indirizzati a bambini e genitori o famigliari e si tengono un sabato al mese alle ore 16.00. Nuove le proposte di quest'anno: maschere, tessere di legno,carta e vetro, sassi, mandala e reperti dal mare sono solo alcuni dei soggetti che si svilupperanno nel corso di questi divertenti pomeriggi.

Reggio Emilia, 16 gennaio 2016

"Agire, pensare, creare con le mani" è il titolo di questo ciclo di incontri organizzati dall'Assessorato alla Cultura e dall'Assessorato alla Scuola.

Le date:

30 gennaio Creare, inventare maschere

20 febbraio Tessere di carta, legno e vetro prendono vita e si trasformano in

vere opere d'arte

19 marzo i sassi diventano protagonisti...

30 aprile Mandala: armonia... fantasia di colore

21 maggio Per raccontarsi... quadri da_mare

I laboratori si terranno di sabato alle ore 16.00

Iscrizioni presso URP 0522/839709 dalle 11.00 alle 13.00, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Guastalla)

Tutti gli eventi aspettando la Befana 
nei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza dal 1 al 6 gennaio 2016: in programma aperitivi e pranzi conviviali in castello, visite animate con personaggi in costume d'epoca in alcune rocche e manieri con principesse e cavalieri, tra arte e fiaba, avventure e giochi. -

Parma, 1 gennaio 2016

L'inizio del 2016 è dedicato alle famiglie con bambini aspettando la Befana e l'Epifania, che tutte le feste porta via, come dice un detto popolare tra Parma e Piacenza: tra il 1 ed il 6 gennaio 2016 sono in programma aperitivi e pranzi conviviali in castello, visite animate con personaggi in costume d'epoca in alcune rocche e manieri con principesse e cavalieri, tra arte e fiaba, avventure e giochi. C'è spazio per escursioni e la visita ad un Presepio davvero speciale.

Si inizia venerdì 1 gennaio con il Pranzo di Capodanno al Castello di Gropparello (Pc) mentre domenica 3 gennaio alle 15 la Rocca Sanvitale di Fontanellato (Pr) propone "La principessa Sofia e la magica attesa della Befana" per il ciclo Principesse a Corte, visite guidate tra storia e fiaba con animazione (i bimbi visitano le sale arredate e la Camera Ottica accompagnati dalla principessa). E chissà se la Befana avrà la scopa e un sacchetto di caramelle da condividere con i piccoli ospiti (prenotazione obbligatoria).
Sempre domenica 3 gennaio a Palazzo Farnese, la Cittadella Viscontea nel cuore di Piacenza, ci sono per i più piccoli "Feste a Palazzo" con laboratori gratuiti per bambini dai 6 ai 10 anni.
Domenica 3 gennaio al Castello di Torrechiara (Pr) sono in programma visite guidate "navetta" alla scoperta della "fortezza dal cuore affrescato" e dei suoi segreti (itinerario: borgo, salita coperta, spalti, cortile d'onore, sale affrescate tra cui la celebre Camera d'Oro, cucina, cappella, scuderia).
Mercoledì 6 gennaio tutti al Castello di Gropparello (Pc) per partecipare alle "Visite incantate al castello con avventura e disfida della Befana" con possibilità di pranzare alla Taverna Medievale.
Per le famiglie più sportive, tutti con cuffie e guanti, per la tradizionale Camminata dell'Epifania di Sala Baganza (Pr) il 6 gennaio: si cammina alla scoperta del Parco del Taro, alla scoperta delle suggestioni del panorama invernale (partecipazione gratuita alla camminata. Prenotazione obbligatoria per il pranzo).
Per chi vuole portare i bimbi in visita ad un Presepe davvero magico fino al 31 gennaio, nel circuito di Castelli del Ducato, fate tappa al Borgo Fortificato di Vigoleno (Pc), dove oltre a salire sull'alto Mastio potrete ammirare in paese un racconto della Sacra Natività davvero speciale: un presepio meccanico elettronico collocato in una piccola casa del borgo medioevale di cui occupa quasi interamente una stanza. Percorrendo lo stretto vicolo che scende a fianco dell'oratorio della Vergine delle Grazie, ci si imbatte in una ripida scala che conduce all'ingresso della casetta. Lo spazio è così limitato che, per visitare il presepio, occorre seguire un senso unico: si entra da una porta e si esce da un'altra porta. Davanti al piccolo edificio si trova un suggestivo terrazzo panoramico a strapiombo sulla valle. Il presepio nasce nel 1989, dalla bravura e dall'impegno di artigiani locali che ogni anno lo rinnovano e ne curano la manutenzione. Attualmente comprende 32 movimenti, 39 motorini e 6 pompe ad acqua con un ciclo del giorno e della notte della durata di 7 minuti. Dal 1992, il presepio di Vigoleno è iscritto all'Associazione Italiana Amici del Presepio.

Informazioni e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  – www.castellidelducato.it 
Tel. 0521.823220.

(Fonte: Ufficio Stampa Castelli del Ducato di Parma e Piacenza)

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Campagna alimentare della Figc per sostenere la diffusione di abitudini corrette e salutari: poche regole per affrontare la giornata sportiva o una gara. Sono oltre 1.400.000 le famiglie che hanno ricevuto la Guida pratica sull'alimentazione quotidiana, tramite la società di calcio in cui giocano bambini e ragazzi. È una iniziativa della Lega nazionale dilettanti. -

Parma, 10 gennaio 2016 - di A.K. -

Sono semplici soluzioni operative quelle della Guida pratica sull'alimentazione quotidiana della Lega nazionale dilettanti.
L'obiettivo della Campagna di educazione alimentare della Figc è far adottare ai bambini e ai ragazzi un regime alimentare sano che tenga conto delle loro esigenze nutrizionali in funzione della loro attività, in campo e fuori dal campo.
E questa pubblicazione lo fa sfatando luoghi comuni e correggendo gli errori più diffusi sul cibo, anche nella comunità calcistica.
Quando si parla di sport e alimentazione il sapere comune è ricco di 'ricette miracolose' che si rivelano spesso contraddittorie e dannose.
L'alimentazione per bambini e adolescenti è elemento cruciale per lo sviluppo corretto e armonico del corpo: insegnare le regole di una corretta alimentazione permetterà ai bambini di crescere sani, mantenendo alta l'efficienza del proprio fisico e il peso corporeo entro livelli adeguati, tenendo alla larga il rischio dell'obesità e delle malattie che ne potrebbero conseguire, anche in età adulta.
Primaditutto, dunque, bisogna sgombrare il campo dalle 'leggende metropolitane'.

Prima di un allenamento: è bene arrivare in campo con una scorta energetica giusta, a patto che sia stata già digerita. Giusto un pasto leggero, ma a una distanza corretta dallo sforzo fisico.
Bere, prima e durante: nelle due- tre ore prima dello sport si deve assumere fino a mezzo litro d'acqua e continuare ogni 15 durante l'attività.
Mix corretto = muscoli!
Sfatiamo il mito della scorta di carne rossa. Ci vuole un equilibrio fra carboidrati, proteine, grassi, vitamine e minerali.
Assumere più proteine assicura al giovane sportivo un corretto sviluppo. Il bambino consuma più energia rispetto agli adulti, a parità di sforzo fisico e ha bisogno di più proteine per favorire la crescita.
A tutti gli sportivi interesserà sapere quale deve essere il comportamento alimentare corretto nel giorno di una competizione sportiva.

Prima della partita

No. Iniziare una gara a digiuno o dopo un intervallo di tempo troppo breve dal pasto. Assumere cibi che non si conoscono perché si rischiano pesantezza e intolleranze.

Sì. Consumare un pasto leggero, a distanza da una gara e mangiare cibi solo già collaudati.
L'errore, uno dei più comuni e radicati è, insomma, quello di considerare bambini e adolescenti come 'piccoli adulti' che devono 'coprire' crescita e attività fisica. Lo sbaglio è farli mangiare a tutti i costi perché devono svilupparsi. I ragazzi in sovrappeso si affaticano più facilmente, sono più esposti al rischio di infortuni a causa del sovraccarico di muscoli e articolazioni. La frase più sbagliata che si possa dire a un bambino è "mangia che devi crescere, a fare la dieta ci penserai da grande!".

poster-Piramide rid nutrizione  salute

 

A Reggio Emilia, in via Emilia San Pietro allestita una speciale cassetta postale decorata con l'immagine di Santa Claus e riservate a raccogliere i messaggi dei più piccoli. Tutti i bambini che scriveranno a Santa Claus riceveranno da Poste Italiane le istruzioni per scaricare sul loro smartphone e sul tablet la App "L'Albero della Pappa". -

Reggio Emilia, 19 dicembre 2015 -

Le Festività sono alle porte e Poste Italiane rinnova la tradizione di raccogliere le Letterine a Babbo Natale scritte dai bambini per esprimere i loro desideri, dare voce ai sogni e richiedere un dono da trovare sotto l'Albero. I portalettere sono già al lavoro, come ogni anno, per raccogliere i messaggi che i più piccoli indirizzano al caro vecchio con la barba bianca esprimendo sogni, speranze e desideri.

Per la raccolta delle letterine quest'anno Poste Italiane ha dedicato ai bambini di Reggio Emilia una speciale cassetta d'impostazione in via Emilia San Pietro, nei pressi dell'Ufficio Comunale in Galleria Santa Maria, e riconoscibile grazie alla decorazione con l'immagine di Babbo Natale. Da lì, le lettere prenderanno la direzione del Polo Nord, dove l'arzillo vecchietto giramondo provvederà ad esaudire tutte le richieste.

Anche quest'anno Poste Italiane propone un gioco collegato alla campagna delle Letterine a Babbo Natale. Tutti i bambini che scriveranno a Santa Claus riceveranno da Poste Italiane le istruzioni per scaricare sul loro smartphone e sul tablet la App "L'Albero della Pappa", un modo divertente per informarsi sulla corretta alimentazione, abbandonare le cattive abitudini e seguire una dieta equilibrata e varia, che aiuti a sentirsi sempre in forma e in salute, secondo il principio della piramide alimentare. Quest'anno il gioco affida una missione molto importante ai bambini: riportare in perfetta forma fisica Babbo Natale.

Ogni anno Poste Italiane riceve e smista migliaia di letterine che i bambini inviano a Babbo Natale con i più svariati indirizzi di fantasia, assicurando loro una risposta personalizzata. Il fascino, il mistero e la gioia, di una tradizione antica si rinnovano puntualmente così ad ogni Natale grazie al crescente entusiasmo dei più piccoli, testimoniato dal numero sempre più elevato di letterine spedite: dalle 40.000 del 1999 alle 130 mila del 2014. Anche per il Natale 2015 si prevede un elevatissimo volume di corrispondenza destinata a Babbo Natale. La lettera, infatti, continua a rappresentare per piccoli e adulti uno dei momenti più belli della tradizione natalizia, che Poste Italiane sostiene promuovendo il piacere della scrittura e donando la gioia di ricevere un messaggio da un personaggio tanto amato.

(Fonte: ufficio stampa Poste Italiane)

Da oggi a giovedì 24 dicembre al Fidenza Shopping Park arriva "Natale con noi": 7 appuntamenti fra animazioni circensi, spettacoli di cabaret e molto altro per festeggiare insieme il periodo più dolce dell'anno. E per tutti i piccoli spettatori durante le animazioni verrà regalato un caldo e morbido plaid per godersi al meglio la magia del circo. -

Parma, 21 novembre 2015 - in allegato sotto al testo tutto il programma - 

Il Natale conquista, con la sua calda atmosfera il Fidenza Shopping Park, che per l'occasione propone alla propria clientela "Natale con noi": 7 appuntamenti con le migliori animazioni circensi e non solo, curate da Circolarmente, la scuola di circo ludico educativo di Parma. Da sabato 21 novembre a giovedì 24 dicembre in piazza centrale alle 16.30 (e in replica alle 17.30) spazio al divertimento, all'ironia e alle emozioni in compagnia degli acrobati, giocolieri, funamboli della scuola di circo di Parma.
Si inizia oggi con lo spettacolo "Magic Gianca show": tutto può accadere se si dà libera espressione alla magia della semplicità, due artisti coinvolgeranno tutti e tutte con giochi antichi e moderni in un susseguirsi di gag che li renderanno protagonisti della scena.
E per tutti i piccoli spettatori durante le animazioni verrà regalato un caldo e morbido plaid per godersi al meglio la magia del circo.

Il programma completo con tutti gli appuntamenti è scaricabile in allegato. 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Venerdì, 20 Novembre 2015 09:27

Al Barilla Center torna la Casa di Babbo Natale

Da sabato 21 novembre a mercoledì 6 gennaio tanti appuntamenti fra animazioni circensi, set fotografici e laboratori pensati per tutte le bambine e i bambini per vivere insieme la magica atmosfera del Natale, tutti i pomeriggi infrasettimanali e tutti i weekend già dalla mattina. Primo appuntamento con FotoBooh. -

Parma, 20 novembre 2015 -

Si avvicina il periodo dell'anno più amato da tutte le bambine e i bambini: il Natale! Anche quest'anno al Barilla Center verrà allestita nell'ingresso principale la casa di Babbo Natale all'interno della suggestiva cupola trasparente al centro sarà collocata la sua magica slitta. Da domani, sabato 21 novembre fino a mercoledì 6 gennaio tutti i pomeriggi infrasettimanali e tutti i weekend già dalla mattina, l'incantevole dimora diventa un laboratorio pratico ed estroso, un spazio per giocare in compagnia, una cornice perfetta per scattare foto vivaci e divertenti condividendo l'atmosfera delle grandi feste. Inoltre tutti i week-end e nei giorni speciali dell'8 dicembre e del 6 gennaio sono in programma nel pomeriggio truccabimbi e animazioni-laboratori circensi per accompagnare grandi e piccini nel momento più magico dell'anno.

A partire da questo week-end, ogni sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30, la casa di Babbo Natale con FotoBooth si trasforma in un divertente set fotografico e fra cappelli,barba, baffi, occhiali e simpatici oggetti sarà possibile farsi immortalare e ricevere la stampa gratuita del proprio selfie natalizio.

Da lunedì 23 fino a venerdì 27 novembre dalle 15.30 alle 19.30 la rassegna natalizia del Barilla Center prosegue con "Costruiamo insieme l'alberello di Natale", il primo di un lungo ciclo di laboratori pomeridiani infrasettimanali, tutti rigorosamente gratuiti, dedicati ai più piccoli per farli divertire e aiutarli a sviluppare le abilità manuali e a coltivare la fantasia. In questa prima settimana grazie all'aiuto di due Nataline, le aiutanti di Babbo Natale, i più piccoli potranno creare il proprio alberello di Natale personalizzato, ecologico e riciclabile con cartoncino, glitter, batuffoli di ovatta e tanta fantasia.

(fonte: Ufficio stampa Barilla Center)

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Il 20 novembre è il compleanno della coloratissima mascotte Youngo, ma è un giorno doppiamente importante perché è anche la "Giornata Internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza": alle ore 17 Yo invita tutti i suoi amici nel Grande Locale Leisure Youngo Parma. -

Parma, 18 novembre 2015 -

Yo compie gli anni in un giorno speciale. Il 20 novembre è il compleanno della coloratissima mascotte Youngo, ma è un giorno doppiamente importante perché è anche la "Giornata Internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza". E proprio per rendere questo compleanno indimenticabile, venerdì 20 novembre alle ore 17 Yo invita tutti i suoi amici nel Grande Locale Leisure Youngo Parma (CC Parma Retail, Strada Burla - S.P. 72 Parma‎), per una festa di compleanno con un ospite d'eccezione: UNICEF, l'agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di assistenza umanitaria per i bambini e le loro madri in tutto il mondo. Il modo migliore perché i bambini più fortunati possano aiutare quelli che, purtroppo, lo sono molto meno.
Come in ogni festa di compleanno che si rispetti non possono mancare candeline, torta, balli, canti, giochi e tanta allegria e i piccoli amici di Yo saranno protagonisti di un laboratorio creativo. Guidati dagli animatori Youngo, per l'occasione vestiti con la pettorina dell'UNICEF, si sbizzarriranno nella decorazione di Pigotte di carta (le bambole UNICEF che aiutano i bambini dei Paesi in via di sviluppo pigotta.unicef.it/il-mondo-della-pigotta ) nella creazione di disegni colorati, e sculture con la pasta modellabile Jumping Clay per "dare forma" ai principali diritti dell'infanzia: nutrizione, istruzione, pace, sport, famiglia, salute, gioco... rappresentati attraverso la fantasia senza filtri e pregiudizi dei bambini. Tutte le creazioni verranno messe a coronare, come preziose foglie dense di significato, l'albero dei diritti posizionato all'ingresso del locale, per ricordare a ciascuno di proteggere ogni giorno dell'anno il diritto dei bambini a essere bambini, promessa in carne e ossa di un futuro migliore. In quest'ottica è previsto anche un momento dedicato a riflettere sui grandi temi legati all'infanzia. Non dimentichiamo che fu proprio il 20 novembre del 1989 che venne ratificata la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo, un documento che per la prima volta riconosceva i bambini come persone a tutti gli effetti, protagonisti delle decisioni da prendere e degni di protezione, ascolto e rispetto.

I Grandi Locali Leisure Youngo sono in tutta Italia: scopri dove trovarli sul sito www.youngo.it 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

"Al Museo c'è più Gusto!" fa tappa al Museo del Vino Domenica 22 novembre il secondo incontro ai Musei del Cibo, per il progetto "Crescere in Armonia, Educare al Benessere" in collaborazione con il Comune di Parma. La partecipazione (visita+laboratorio) è gratuita per tutti i bambini/ragazzi e per un max di due accompagnatori adulti a testa fino ad esaurimento dei posti disponibili. -

Parma, 14 novembre 2015 -

Al gusto si può educare sin dalla più tenera età.
È il messaggio che l'evento "Al museo c'è più gusto" ha voluto lanciare.
Un'occasione unica, per grandi e piccoli, che potranno avventurarsi nel meraviglioso mondo dei sapori alla scoperta delle sensazioni che il cibo può regalare.
Domenica 22 novembre, dalle ore 15,30 alle 17,30, al Museo del Vino di Sala Baganza, con esperimenti e attività divertenti, da vivere in prima persona, bambini e genitori impareranno a destreggiarsi tra gusti fondamentali, sapori e aromi e combinazioni impensabili. L'appuntamento rientra nel progetto del Comune di Parma "Crescere in Armonia, Educare al Benessere", del quale i Musei del Cibo condividono le finalità considerandolo particolarmente in linea con le proprie attività educative.

"Al Museo c'è più Gusto!" è l'iniziativa organizzata dai Musei del Cibo della provincia di Parma che verrà proposta nel corso dell'anno scolastico in tutti i sei musei del circuito per le famiglie dei bambini e ragazzi delle Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado del Comune di Parma (dai 6 ai 12 anni).

Una visita guidata, appositamente pensata anche per i più piccoli, li accompagnerà attraverso l'allestimento museale, cercando di far emergere tutte le curiosità e le domande dei singoli. I partecipanti saranno poi invitati a un laboratorio interattivo sul Gusto, dove con rigore scientifico e modalità coinvolgenti, saranno accompagnati alla scoperta di questo senso così fondamentale sul tema dell'alimentazione.
La partecipazione (visita+laboratorio) è gratuita per tutti i bambini/ragazzi e per un max di due accompagnatori adulti a testa fino ad esaurimento dei posti disponibili.

La prenotazione è obbligatoria.
Info ed iscrizioni al Parma Point tel. 0521 931800 (ore 9,30 - 19,30).

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

In Piazza Duomo, domani dalle ore 8.30 in poi, la Polizia Postale e delle Comunicazioni incontrerà gli studenti delle scuole secondarie di primo grado, utilizzando un autoarticolato multimediale allestito come un'aula didattica. -

Parma, 7 ottobre 2015 – di Alexa Kuhne -

La rete affascina. La rete educa. La rete può essere una trappola.
Una consapevolezza che sta attecchendo su scuola, genitori ed istituzioni. Ma occorre che a essere messi in guardia siano soprattutto i più indifesi e incoscienti: i bambini. Che domani potranno visitare un truck speciale, allestito dalla Polizia di Stato per incontrare i più piccoli, i loro genitori e gli insegnanti e parlare di sicurezza online, dei social network, del cyberbullismo, dell'adescamento in rete e dell'importanza della sicurezza della privacy.
Quest'anno la terza edizione riparte da Ponticelli, a Napoli, e domani arriva a Parma.
Si tratta della più importante e imponente campagna educativa itinerante realizzata dalla Polizia di Stato e dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nell'ambito del progetto Generazioni Connesse del Safer Internet Center Italia, sulla sensibilizzazione e prevenzione dei rischi e pericoli della Rete.

Un progetto al passo con i tempi delle nuove generazioni, co-finanziato da quest'anno dalla Commissione Europea, riconoscendolo come una delle migliori "best practices" in Europa.
Nel corso delle 2 edizioni precedenti ha raccolto un grande consenso: gli operatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni hanno incontrato circa 150.000 studenti nelle piazze e 800.000 nelle scuole, 25.000 genitori, 10.800 insegnanti per un totale di 2.800 Istituti scolastici, 18.000 km percorsi e oltre 130 città raggiunte sul territorio.
Ancora una volta le Istituzioni scendono in campo insieme ad Associazioni, Aziende e società civile per un solo grande obiettivo: fare in modo che i gravissimi episodi di cronaca culminati con il suicidio di alcuni adolescenti ed il dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto delle tecnologie, non avvengano più.

Da Napoli a Milano passando per L'Aquila, Pescara, Pesaro, Rimini, Modena, Parma, Spinea (VE), Treviso, Trieste, Vicenza, Bolzano, Borgo Valsugana (TN), Mantova, Piacenza, Pavia, Brescia, Seriate (BG), Como, Novara, Aosta, Torino, Asti, Savona, Genova, La Spezia, Arezzo, Firenze, Prato, Lucca, Ventimiglia (IM), Sanremo (IM), Perugia, Assisi, Torre del Greco (NA), Casal di Principe (CE), Termoli (CB), Manfredonia (FG), Matera, Taranto, Spezzano Albanese (CS), Crotone, Catania, Caltagirone (CT), Gela (CL), Agrigento, Castel Vetrano (TP), Cagliari, Nuoro, Sassari, Civitavecchia (RM), Viterbo, Tivoli (RM), Tagliacozzo (AQ), Sora (FR), Sezze (LT) e Roma, gli operatori della Polizia Postale, attraverso un truck allestito con un'aula didattica, incontreranno studenti, genitori e insegnanti sui temi della sicurezza online con un linguaggio semplice ma esplicito adatto a tutte le fasce di età.

Secondo una ricerca di Skuola.net, realizzata per la Polizia di Stato, su un campione di circa 4.000 studenti di scuole medie e superiori, 2 studenti su 3 affermano che le proprie competenze digital provengono in tutto o quasi da esperienze di apprendimento extra scolastico. Solo l'8% degli intervistati attribuisce alla scuola un ruolo fondamentale nell'alfabetizzazione informatica.
Da questi dati si evince l'importanza delle attività di formazione e sensibilizzazione che, nell'anno passato, hanno coinvolto una buona fetta ma non la totalità degli studenti. Sempre secondo la ricerca di Skuola.net, il 58% degli studenti, nell'anno scolastico 2014/2015, non ha ricevuto dalla scuola incontri di formazione sull'uso consapevole della rete. La restante parte invece ha potuto usufruire di queste opportunità formative, anche se 1 si 4 ha deciso di non prendervi parte.

I social network infatti sono ormai diventati uno strumento di comunicazione del tutto integrato nella quotidianità dei teenager.
La stessa Polizia di Stato, quotidianamente, interagisce con i cittadini attraverso le pagine Facebook dell'Agente Lisa e della Polizia di Stato, nonché con il profilo Twitter istituzionale.
Preoccupa in maniera più forte il fenomeno del cyberbullismo: circa 2 ragazzi su 3 ritengono che fenomeni di questo tipo siano in aumento. Infatti la metà di loro ha avuto esperienza diretta o indiretta di fenomeni di questo tipo.
Per questo motivo 4 su 5 accoglierebbero con favore incontri con esperti per formare gli studenti all'uso dei social. Di seguito i dati statistici sul fenomeno del cyberbullismo confrontati con l'anno precedente.
L'intera campagna educativa e le iniziative ad essa connesse sono inoltre condivise sulla pagina Facebook "Una Vita Da Social" che, nel corso dell'ultimo anno, ha raggiunto 700.000 visualizzazioni settimanali sui temi della sicurezza online.

Pubblicato in Cronaca Parma

Domenica 27 settembre al mercato contadino di Carpi un viaggio tra i sapori del mondo riservato ai bambini. L'iniziativa è gratuita e non è richiesta la prenotazione. -

Modena, 25 settembre 2015

Un viaggio tra i sapori del mondo riservato ai bambini di età compresa tra 3 e 10 anni. Lo propone la cooperativa sociale Bottega del Sole di Carpi, specializzata nel commercio di prodotti equo e solidali. L'iniziativa è in programma dopodomani – domenica 27 settembre – dalle 10 alle 13 al mercato contadino, presso il parco Giovanni Paolo II (ex foro boario), in via Alghisi a Carpi. A ogni bambino saranno consegnati una valigetta cartonata e un passaporto con i quali potrà esplorare gli spazi allestiti dalla cooperativa sociale Giravolta, i cui operatori insegneranno a piantare un chicco di riso, disegnare e incollare con polveri speziate, costruire il bastone della pioggia, e via discorrendo. L'iniziativa è gratuita e non è richiesta la prenotazione.

(Fonte: ufficio stampa Confcooperative MO)

Pagina 11 di 12