Visualizza articoli per tag: Territorio Colorno

Venerdì, 18 Settembre 2020 08:54

Chiusura dell'isola ecologica di Colorno

 Dal 1° di ottobre l'isola ecologica colornese chiude definitivamente. Grazie ad una convenzione stipulata tra il comune di Torrile e quello di Colorno, i residente del paese di Maria Luigia, potranno "appoggiarsi temporaneamente" alla struttura di Torrile.

Salsomaggiore aspetta l'arrivo della quarta tappa della 2° edizione dell'Autogiro d'Italia, la manifestazione di regolarità su strada riservata a moto e auto d'epoca. La manifestazione partita domenica 13 settembre da Verona Villafranca, dopo le tappe di Treviso, Cortina d'Ampezzo (Belluno) e Trento, giungerà a  Salsomaggiore Terme giovedì 17 settembre tra le 14.30 e le 17.30.
Diversi i comuni parmensi interessati dalla corsa:

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Dal 12 settembre all'11 novembre 2020 alla Reggia di Colorno (PR) e a Parma (Spazio BDC28) va in scena il festival fotografico con Franco Fontana e Michael Kenna, fra mostre, workshop e visite guidate.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Il Programma di domenica 13 settembre. (Foto di Francesca Bocchia)

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
E' notizia interessante quella che informa dell'aumento di multe da parte della Polstrada di Casalmaggiore nei confronti dei mezzi pesanti che cercano di oltrepassare il ponte sul Po tra Colorno e Casalmaggiore, nonostante siano sovraccarichi.
Sabato, 05 Settembre 2020 14:34

Stazione di Colorno, la pazienza è finita!

La pazienza è finita. Quante volte abbiamo segnalato situazioni di degrado alla stazione di Colorno? Quante volte abbiamo ricordato che è tutelata dalle belle arti? Quante volte abbiamo chiesto videosorveglianza e chiusura nelle ore notturne?...

Pubblicato in Cronaca Parma

"La piscina di Colorno ha preso fuoco". Sembra un titolo del Boccaccio perché non è mai facile accomunare l'acqua al fuoco, ma nella giornata di ieri si è verificato un incendio che ha richiesto un impegno notevole dei vigili del fuoco per estinguere fumo e fiamme. Due ore di lavoro imponente che lasciano ancora un interrogativo, su cui si cercherà di far luce: "Corto circuito o atto doloso?"...

Pubblicato in Cronaca Parma

A distanza di quasi due mesi dal furto al bancomat dell'ufficio postale di Colorno, Poste Italiane non si è ancora mobilitata per la sua riapertura. Un problema comune che si sta verificando anche nel comune di Busseto e di Sorbolo.

Pubblicato in Cronaca Parma

Arriva la notizia che aspettavamo, ma che non avremmo mai voluto sentire. Il ponte sul PO, "Giuseppe Verdi" chiude dal 27 luglio al 25 settembre. Le condizioni del ponte che collega Ragazzola a San Daniele Po sono talmente pessime da non consentire (crediamo), una riapertura in sicurezza a settembre. Sulla falsa riga dell'infrastruttura tra Colorno e Casalmaggiore, i tempi potrebbero essere ancora più lunghi.

Avevamo manifestato nel 2019, quando inviammo a marzo, una documentazione fotografica sullo stato di salute del ponte Verdi, alle due province di Parma e Cremona, al sindaco di Roccabianca e al commissario prefettizio di Polesine - Zibello, grande preoccupazione sulla stabilità del ponte tra Ragazzola e San Daniele PO, che in quel periodo a causa della chiusura di quello tra Colorno e Casalmaggiore, era ulteriormente assoggettato al passaggio di molti più veicoli.

In quel frangente informammo che era in atto un pericolosissimo deterioramento costante delle travi e che era visibile una cospicua quantità di crepe, oltre che lo scheletro risultava arrugginito. Il tutto era stato messo in "sicurezza" da orrendi ponteggi metallici fissi. A tal motivo chiedemmo il massimo impegno di tutti nel garantire sicurezza e rapidi lavori quantomeno tampone per garantire la viabilità sul ponte. 

Ad oggi le nostre aspettative sono state deluse, anche se avevamo avvisato tutti tempestivamente e si ripropone purtroppo il problema inverso. Il ponte sul PO tra Colorno e Casalmaggiore è un ponte "incerottato" dove ad oggi non vi è alcun controllo fisso con sanzionamento di velocità e peso. Un ponte con durata provvisoria che si ritroverà con un numero quotidiano ancora maggiore di veicoli che lo attraverseranno, e di conseguenza con un maggior sollecito dei pilastri portanti. Si perché le uniche alternative per superare il grande fiume rimarranno il ponte di Castelvetro Piacentino e il ponte di Casalmaggiore.
Un bel problema che ancora una volta dimostra la criticità in cui riversano le infrastrutture italiane, dai cavalcavia, alle gallerie, ai viadotti.

Adesso purtroppo ci sono poche alternative, se non quella di procedere rapidamente con i lavori di "incerottamento" anche del ponte Verdi (se sono disponibili i fondi) e di procedere immediatamente all'installazione di autovelox e sistemi di controllo del peso in maniera dinamica (in movimento) sul ponte tra Colorno e Casalmaggiore. 

Il gruppo civico
Amo Colorno

Rossi:”Entro 90 giorni dalla consegna i sensori saranno installati sul ponte. Per il ponte nuovo la Provincia intende mantenere la regia della progettazione.”

Pagina 1 di 23