Visualizza articoli per tag: Prima Pagina

Bonaccini a Borgonzoni: “facciamo i confronti in ogni tv, da Piacenza a Rimini. io ci sono, e tu?” In diretta FB con Gualmini le proposte su sanità e servizi.
Fondi per la non autosufficienza, tempi dei pronto soccorso, punti nascita in montagna, prevenzione, politiche per le famiglie, assegni di cura, nidi. Sono solo alcune delle tematiche affrontate da Stefano Bonaccini e Elisabetta Gualmini nella diretta di questa mattina su Facebook.

E poi un appello all’avversaria, Lucia Borgonzoni: “Facciamo i confronti. Io ci sono, tu?”.
“Ho accettato la richiesta di un confronto su Rete7, che registreremo il 21 gennaio. Ma facciamone in ogni provincia, in ogni televisione locale, da Piacenza a Rimini, per poterci confrontare davvero sull’Emilia-Romagna e le proposte per la nostra regione. Ci sono questioni da affrontare territorio per territorio, anche perché il 26 gennaio si vota per l’Emilia-Romagna e voler vincere qui per mandare casa Conte è prima di tutto irrispettoso per questa regione, per chi qui vive, studi e lavora. Il 27 gennaio, infatti, presidente della Regione sarò io come ritengo probabile, o Borgonzoni, non Salvini, che il giorno dopo il voto tornerà a Roma, Zingaretti, Di Maio o altri”. Il presidente ha ribadito anche la sua disponibilità per il confronto chiesto dal Carlino, dopo il primo no di Borgonzoni: “Scelga lei data, io, ripeto, ci sono”.

Tanti gli interventi e i suggerimenti giunti via Facebook dai cittadini sulle questioni che riguardano la salute e i servizi, da affrontare nei prossimi 5 anni di governo regionale.
“La prossima legislatura sposteremo la programmazione del Fondo Sociale Europeo sui servizi” ha annunciato Bonaccini.
Sul tema della non autosufficienza ha ricordato come l’Emilia-Romagna abbia appena messo a bilancio nel fondo regionale per la non autosufficienza 11 milioni in più, portandoli a 460, a fronte dei 450 milioni che lo Stato ha stanziato in totale per tutte le regioni. Per quanto riguarda i presìdi sanitari sul territorio, insieme a Gualmini ha ricordato l’apertura delle tante Case della Salute e ha confermato: “Al ministro Speranza ho posto e riporrò il tema dei punti nascita in montagna. Lo avevo fatto già col governo giallo-verde, che in un anno non mi ha mai convocato. Ma ora lavoreremo per capire se si possono cambiare i parametri nazionali, mettendo al primo posto sempre la sicurezza delle mamme e dei nascituri, e nel caso si possano riaprire, la Regione metterà a disposizione risorse, professionisti e misure organizzative per farlo”.
Quanto ai Pronto Soccorso, per Bonaccini “serve una svolta sui tempi” che dovranno essere contenuti (“massimo 6 ore fra l’arrivo, l’eventuale ricovero o il ritorno a casa”). E poi, ancora, il tema delle barriere architettoniche (“dobbiamo impegnarci ancora e investire; il governo ha garantito fondi”), delle badanti (“l’assegno di cura sarà potenziato”), le politiche per le famiglie (“già oggi chi ha più di un figlio non paga il ticket per la prima visita”), i nidi (“vogliamo diventare la prima regione in Italia che risponde al 100% delle richieste”), piano casa (“prevediamo un nuovo piano di edilizia popolare per il recupero e per la costruzione di nuove alloggi”).

 

Pubblicato in Politica Emilia
Martedì, 07 Gennaio 2020 06:31

... e alla fine sono arrivati i Re Magi! (Foto)

Alla fine sono arrivati anche i Re Magi a concludere la giornata dell'epifania. Anche quest’anno l’Associazione Italiana Amici del Presepio di Parma ha proposto la rievocazione dell’arrivo dei tre Magi che, a cavallo, attraverseranno il centro storico, hanno consegnato i loro doni – oro, incenso e mirra – davanti alla Natività Vivente.

Alla Natività offriranno i loro doni anche l’antica e nobile famiglia dei Farnese di Parma e le famiglie che – nel periodo medievale – hanno dominato i feudi della Provincia, ma anche i più umili contadini, accompagnati alla Natività dagli Zampognari, hanno portato i frutti delle loro terre.

(Foto di Francesca Bocchia)

Pubblicato in Cronaca Parma

Epifania all’Ospedale dei Bambini - Doppio appuntamento all’Ospedale dei bambini, Motobefana con moto e carrozze e una moto radiocomandata per la casa di Noi per loro

Altro che scopa! L’indomabile vecchina è giunta all’Ospedale dei Bambini “Pietro Barilla” a bordo di una rombante due ruote in una tappa del tradizionale tour delle Motobefane che da anni anima le strade parmigiane la mattina del 6 gennaio.

Le befane-centauro scenderanno quindi dalle loro moto per consegnare regali ai bambini ricoverati.

Ma non è finita con i regali! I vespisti di Casalmaggiore hanno donato una vespa elettrica radiocomandata all’Associazione Noi per loro.

Un dono che sarà utilizzato nella casa di borgo Tanzi, a disposizione delle famiglie nel periodo di cura dei piccoli pazienti, frutto della raccolta fondi realizzata grazie al viaggio in vespa a Matera ad opera di Salvatore Guido, Francesco Pizzo e Marco Vezzoni nel settembre scorso in ricordo di Roberto Aguzzi.

(Foto Francesca Bocchia)

Pubblicato in Cronaca Parma

Canada, aereo perde ruota in fase di decollo: atterraggio d'emergenza. Ecco l’inedito VIDEO

Arrivano le prime immagini tratte da un video caricato su YouTube che ci mostrano la ruota sganciatosi da un aereo della compagnia Air Canada subito dopo il decollo dall’Aeroporto di Montreal in Canada. L’aereo, un Dash 8-300, partito venerdì pomeriggio diretto a Saguenay-Bagotville, dopo avere scaricato il carburante per sicurezza, ha effettuato un atterraggio d’emergenza riportando a terra tutti e 49 passeggeri e tre componenti dell'equipaggio, sani e salvi.

Senza causare danni a cose e persone. Per un piccolo 'miracolo' di Natale la ruota è infatti 'atterrata' su di un'area deserta, a poche centinaia di metri da una strada trafficata. Uno dei tanti decolli che avvengono, quando all'improvviso una ruota interna sinistra del carrello dell'aeromobile si stacca e precipita, fasi dell'incidente tutte riprese dal finestrino da un passeggero. Il carrello è quindi rimasto con una ruota.

Sull'aereo gli altri passeggeri non si accorgono dell'accaduto, se non fosse per l'avviso del comandante: "Abbiamo un guasto tecnico, rientriamo". Scatta la procedura di sicurezza: lo spazio aereo è chiuso e sulla pista si preparano all'atterraggio di emergenza che avviene poco dopo senza problemi. I passeggeri, che scendono regolarmente, sono più spazientiti per il ritardo che per l'incidente, del quale non conoscono subito la dinamica.

Per loro scatta il piano di 'riprotezione' di Air Canada. Sull'accaduto, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è stata aperta un'inchiesta di sicurezza per inconveniente grave. Il velivolo resterà fermo a Montreal fino a quando non saranno completati gli accertamenti tecnici.

Ecco a seguire al link https://www.youtube.com/watch?v=xtbT6IOKDsg il VIDEO che circola sui social network.

(5 gennaio 2020)

 

ruota_air_canada_mezzi_soccorso-2967f5c293e0b1a9a963178582c7351d.jpg

Pubblicato in Cronaca Emilia
Lunedì, 06 Gennaio 2020 11:29

1,5 milioni di € per un tonno rosso

Giappone, asta record al mercato del pesce: tonno rosso venduto a 1,5 milioni di euro. Un importante uomo d'affari giapponese specializzato in sushi e soprannominato "il re del tonno" domenica ha pagato 1,5 milioni di euro per un tonno gigante all'asta di Capodanno al principale mercato ittico di Tokyo.

Kiyoshi Kimura, proprietario della catena di ristoranti Sushi Zanmai, ha pagato 193 milioni di yen (1,5 milioni di euro) un tonno rosso del peso di 276 chilogrammi e pescato di nuovo quest'anno al largo della prefettura di Aomori (a nord di Giappone). "È il migliore", ha detto Kimura ai giornalisti dopo l'asta pre-alba. "Sì, è costoso, no? Voglio che i nostri clienti mangino molto bene anche quest'anno.

"Kimura è abituale presso il mercato ittico di Tokyo, il che gli permette di apparire regolarmente sui media in questo periodo dell'anno. Per il secondo anno consecutivo, ha fatto la migliore offerta, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”: nel 2018 ha pagato un record di 333,6 milioni di yen ($ 3 milioni) per un tonno rosso. Il signor Kiyoshi Kimura ha dichiarato a NHK che, nonostante l'alto costo del pesce, è disposto a pagare per offrire ai suoi clienti il ​​tonno più delizioso.

La tradizionale asta di Capodanno si tiene all'inizio di gennaio in uno dei più grandi mercati ittici del mondo, che dal 2018 si trova nella zona di Toesu vicino alla baia di Tokyo. Kimura partecipa regolarmente all'asta, facendo offerte elevate da record, ha osservato il New York Times. Un giapponese di 57 anni del villaggio costiero di Oma, che aveva catturato il tonno blu venduto per un importo record, ha detto alla società di radiodiffusione che ogni pescatore "sogna una pesca del genere". Il tonno rosso è una specie in via di estinzione, elencata sul sito web del WWF. Il peso di un adulto può raggiungere i 680 kg, lunghezza - 3 m.

( 5 gennaio 2020)

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

La mostra, curata dallo scrittore e storico Pino Agnetti, rappresenta un omaggio ai grandi capitani d’industria di Parma protagonisti, 70 anni fa, del miracolo economico. Cioè di quella vera e propria rivoluzione industriale che ha cambiato alla radice il volto dell’Italia trovando nella imprenditoria di Parma una serie di interpreti di assoluto rilievo. Da qui l’attualità della mostra, concepita per trasmettere lo spirito e l’essenza stessa del “fare impresa”, ieri come oggi. E per lanciare da Parma un messaggio positivo rivolto a tutto il Paese.

La mostra resterà aperta sino al 29 febbraio 2020.

Gallery di Francesca Bocchia

 

I_RICOSTRUTTORI_immagine_mostra.jpg

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Cibus Agenzia Stampa Agroalimentare: SOMMARIO Anno 19 - n° 01 05 gennaio 2020 -
Editoriale:  - 2020, 20 di guerra- Lattiero caseario. Stabili i derivati del latte - Cereali e dintorni. Mercati in attività, in attesa della firma USA/CINA - Cinghiali: è allarme trichinosi. - “Agricoltura reggiana, un 2019 di luci e ombre” - sicurezza alimentare... -


SOMMARIO Anno 19 - n° 01 05 gennaio 2020

cibus_1_5gen2020_cop.jpg
1.1 editoriale
2020, 20 di guerra
3.1 lattiero caseario Lattiero caseario. Stabili i derivati del latte.
3.1 Bis lattiero caseario Lattiero caseari. tendenza
4.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Mercati in attività, in attesa della firma USA/CINA
5.1 cereali e dintorni tendenze.
6.1 sicurezza sanitaria Cinghiali: è allarme trichinosi..
6.2 sicurezza alimentare Micotossine oltre i limiti, ritirato il pane grattugiato.
7.1 ambiente  Spandimenti, agricoltori in difficoltà per le promesse non mantenute della giunta regionale dell'emilia romagna
8.12019, l’agricoltura reggiana “Agricoltura reggiana, un 2019 di luci e ombre”
9.1.1promozioni “vino” e partners
10.1 promozioni “birra” e partners

 

(per seguire gli argomenti correlati clicca QUI)

(Scarica il PDF alla sezione allegati)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domenica, 05 Gennaio 2020 07:40

2020, 20 di guerra

Il nuovo anno non si è certamente aperto secondo i migliori auspici facendo intendere di non voler smentire il detto popolare che lo vorrebbe funesto
 
Di Lamberto Colla 5 gennaio 2020 - La bandiera con la mezza luna turca sventolerà in Libia a sostegno del Governo regolare accettato dall’Onu e dall’Italia e guidato da Fayez al-Sarraj

Dall’altra parte invece il generale Khalīfa Belqāsim Ḥaftar, l’uomo forte della Cirenaica e da sempre fedele a Gheddafi, che sta cercando di conquistare il potere con la forza e il sostegno imbarazzante della Francia, il solito splendido alleato.

A questo punto quanto potrà mai valere la diplomazia europea che vede contrapposte la seconda e terza forza economica fronteggiarsi, l’Italia con il Governo centrale di Tripoli e la Francia con i ribelli? E infine Il terzo incomodo, la Turchia, anch’essa appartenente alla NATO entrare prepotentemente nel conflitto senza alcuna autorizzazione, come di fatto nemmeno i Francesi chiesero ma dovettero confessare dopo che vennero scoperti dei missili nelle aree coperte dal generale Haftar.

Trump_e_Soleimani_2018.jpg

(nella foto centrale Trump e Soleimani quando si sfidarono nel 2018 su twitter in perfetto stile “Game of Thrones”: “Le sanzioni stanno arrivando novembre 5” scriveva Trump e ritratto di profilo Soleimani rispondeva “Venite vi stiamo aspettando”)

E poi l’IRAN che non perde occasione di stuzzicare gli USA e questa volta in territorio Iracheno andando a fomentare una rivolta contro l’ambasciata USA di Badgad dove un mercenario USA (contractor) ha perso la vita.

Poco più di 24 ore dopo la reazione USA, mirata e chirurgica, molto simile alle risposte israeliane agli attacchi dei palestinesi, ha colpito il convoglio che stava trasportando il numero due Iraniano, il Generale Qassim Soleimani, accreditato per diventare il leader supremo e capo dei Quds, i guardiani della rivoluzione, oltre al suo fedelissimo con il quale aveva aizzato la folla irachena contro gli USA.


.

twit_white_house.png

Ora la tensione è alle stelle e la diplomazia UE è spuntata a causa della Francia, della Turchia e dalla perdita di Federica Mogherini dalla posizione di Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, decaduta il 1° dicembre 2019 e ricevuto in carico dal 2014.

La guida della politica estera e di sicurezza comune dell’Unione Europea, solida e efficace, è oggi passata nelle mani dello spagnolo Josep Borrell che sembra voler proseguire lo stile dell’italiana, ovvero il laico, inutile silenzio.

 

____________________


(Per leggere i precedenti editoriali clicca qui)


____________________

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Politica Emilia
Domenica, 05 Gennaio 2020 07:31

Il calo dell'editoria continua

Tra il 2014-2018 calo dei ricavi nell’editoria del 14,1%, anche gli organici risultano in forte contrazione

DI Irene Vitale - (USPI) 3 Gennaio 2020 - Anni difficili per l’editoria. Il focus bilanci 2014-2018 dell’AGCOM, pubblicato ieri sul sito dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, mostra un calo dei ricavi del 14,1% pari a oltre 670 milioni di euro.
L’analisi, che si concentra sullo studio dei bilanci delle principali imprese operanti nel mercato dell’editoria quotidiana e periodica, distingue tra ricavi domestici -ovvero quelli conseguiti in Italia- e quelli complessivi. I primi sono pari a poco più di 3,5 miliardi di euro nel 2018 e si sono ridotti nel periodo preso in esame del 7,9% -ovvero di 300 milioni di euro-. Nonostante questa ingente riduzione, il comparto domestico registra nel 2018 una crescita complessiva del 4,6% rispetto al 2017 (+0,6% limitatamente ai ricavi domestici).

Sul comunicato stampa dell’AGCOM apparso ieri, si legge: “Sempre riguardo il settore dell’editoria il margine operativo lordo, mediamente pari al 9,3% dei ricavi durante il periodo 2014-2018, raggiunge il 12,4% nel 2018, mentre il margine operativo netto, con un valore medio di periodo del 2,4%, nel 2018 si attesta al 7,2% (in crescita di 3,8 punti percentuali rispetto al 2017)”.

Il focus dell’AGCOM continua analizzando poi i livelli occupazionali: gli effetti della crisi dell’editoria cartacea sono stati anche in questo caso considerevoli, tanto che tra il 2014 ed il 2018 gli organici delle imprese in esame sono stati ridotti del 7,8%, circa 1.100 unità. Su base annua la flessione nel 2018 è stata del 2,3%, con una perdita di circa 300 addetti.

editoria_occupazione.jpg

Pubblicato in Economia Emilia

BOLOGNA, 4 gennaio 2020 - "Ancora una volta il Pd utilizza le istituzioni come cosa propria. E il comizio del mio avversario Pd, oggi a Medesano, è finito addirittura in diretta sulla pagina Facebook del Comune, in barba alla par condicio e alle indicazione del Corecom dell'Emilia-Romagna, del 3 dicembre scorso. Le istituzioni sono di tutti, liberiamole dall'arroganza di questa sinistra che usa la Regione e i Comuni come fossero la segreteria di partito. Ci vuole rispetto per la legge, per i cittadini, per la democrazia".

Così Lucia Borgonzoni, candidata alla presidenza della Regione, annunciando un'interrogazione al governo sul caso della diretta Facebook sulla pagina social istituzionale del Comune di Medesano, nel corso dell'incontro elettorale del Pd di oggi

(Foto Francesca Bocchia - Novembre 2019)

immagine.jpg

Pubblicato in Politica Emilia
Pagina 10 di 1265