Visualizza articoli per tag: Polizia Municipale Modena

Nel pomeriggio di ieri, nell'ambito del piano di Controllo Integrato del Territorio, gli agenti del Commissariato di P.S. di Carpi, unitamente ad operatori della Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia e a personale della Polizia Locale, hanno svolto un servizio straordinario volto a prevenire e contrastare il fenomeno dell'immigrazione clandestina e dei reati predatori in genere. Particolare attenzione è stata rivolta al contrasto della vendita di sostanze alcoliche ai minorenni.

Durante l'attività sono state identificate complessivamente 80 persone e controllati 10 esercizi commerciali, tra cui 9 minimarket ed una sala bingo, dove sono state rilevate delle irregolarità dal punto di vista igienico sanitario motivo per il quale la Polizia Municipale ha avviato le procedure per l'irrogazione delle relative sanzioni.

Pubblicato in Cronaca Modena
Domenica, 26 Agosto 2018 09:34

Carpi, controlli straordinari

Carpi, controlli straordinari della Polizia di Stato. Personale del Commissariato di P.S. di Carpi, coadiuvato da quattro equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia e da operatori del locale Comando di Polizia Municipale, ha effettuato, nella giornata di ieri, dei controlli straordinari volti al contrasto del fenomeno dell'immigrazione clandestina.

Nel corso del servizio sono state identificate 53 persone, controllati 7 veicoli ed effettuate 2 verifiche all'interno di due condomini.

 

MO_Polizia_e_vigili_1.jpg

 

 

Pubblicato in Cronaca Modena

A Modena un centinaio di studenti si sono dati appuntamento davanti all'istituto Barozzi con la chiara intenzione di darsele di santa ragione. L'agente che stava regolando il traffico ha chiamato subito i rinforzi, scongiurando il peggio.

di Manuela Fiorini Modena 9 maggio 2018- Quel raduno insolito di studenti che sembravano essersi dati appuntamento davanti all'Istituto Barozzi di Modena allo squillo dell'ultima campanella aveva qualcosa di anomalo. Quando poi il numero ha raggiunto il centinaio e si sono formate due fazioni, con il chiaro intento di fronteggiarsi a suon di botte, l'agente della Polizia Municipale che era in servizio per regolare il traffico ha capito che di lì a poco sarebbe scoppiata una maxi rissa e ha chiamato i rinforzi.

Dal comando di via Galilei sono quindi arrivate sul posto alcune pattuglie, che hanno ricevuto anche il supporto dei Carabinieri. Alla vista delle Forze dell'Ordine pronte a intervenire, gli studenti hanno preferito mettere da parte le ostilità. Le due fazioni hanno cominciato a sciamare verso il Parco Novi Sad, per poi disperdersi.

Non si conoscono le cause che hanno portato i ragazzi a fronteggiarsi, ma a fare scattare l'intuito dell'agente della Municipale c'è stato forse un precedente, che risale allo scorso mese di ottobre. Allora, davanti all'area di fronte all'istituto Barozzi, davanti ai frequentatori del mercato del lunedì, qualche decina di studenti era stata coinvolta in una maxi rissa, un regolamento di conti che aveva a che fare con il cyberbullismo.

Pare, infatti, che alcuni ragazzi avessero creato sui social network un gruppo nel quale venivano messi alla berlina, con tanto di foto e commenti acidi, i loro coetanei e compagni che non potendosi permettere abiti "griffati", cercavano comunque di seguire la moda con vestiti e accessori non firmati o imitazioni dei brand più in voga.

Pubblicato in Cronaca Modena
Domenica, 16 Marzo 2014 09:30

Modena, operazione di contrasto alla droga

 

Nella mattinata di venerdi, personale della Squadra Volante e uomini della Polizia Municipale hanno effettuato un servizio straordinario finalizzato al contrasto del consumo/spaccio di sostanze stupefacenti nella zona della stazione delle autocorriere, frequentata ogni mattina da migliaia di studenti.

Modena, 16 marzo 2014

L’attività ha portato al sequestro complessivo di 21 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana e hashish.

Grazie all’ausilio di due unità cinofile antidroga della Questura di Padova si è potuta recuperare la droga dispersa da alcuni giovani, che alla vista della Polizia si sono allontanati rapidamente.

Due minorenni sono stati segnalati alla Prefettura in quanto trovati in possesso di dosi di stupefacente ad uso personale.

I controlli hanno interessato anche i complessi residenziali “Palazzo Europa” e “Windsor Park”, dove all’interno di un appartamento è stato rintracciato un cittadino tunisino clandestino in possesso di eroina ad uso personale. L’uomo è stato denunciato e segnato alla Prefettura quale assuntore di stupefacente.

Infine, è stato ispezionato un edificio in stato di abbandono in via Manfredo Fanti, segnalato per occupazione abusiva. All’interno di detto stabile sono state rintracciate tre persone, di cui due di nazionalità italiana e con precedenti di Polizia, nei confronti delle quali è stato avviato un procedimento amministrativo per l’irrogazione della misura di prevenzione del divieto di ritorno a Modena.

L’operazione scaturisce da un’attenta analisi valutativa delle zone cittadine a rischio che viene periodicamente svolta nell’ambito della “Cabina di Regia” fra la Polizia Municipale e la Polizia di Stato.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca Emilia
Pagina 2 di 2