Saranno nove gli Operatori di Polizia in bicicletta che incontreremo presto nelle vie di Parma

E’ terminato il corso di formazione specifico che ha visto gli operatori formarsi ed addestrarsi facendo slalom fra birilli, superando ostacoli e facendo prove di arresto. Anche Parma, dopo Alessandria, Vercelli, Bassano del Grappa, Candiolo, dopo l'Europa Svizzera, Belgio, Francia e gli Stati Uniti, avrà agenti in bicicletta a presidiare parchi e vie.

Un mezzo agile, economico, ecologico ed efficace. La pattuglia in bici colma il vuoto tra il servizio in auto e quello a piedi. L’agente in bici è in grado di usare tutti i suoi sensi, inclusi l’olfatto e l’udito, per intervenire a contrasto di attività criminose. E, rispetto ad un'auto, può avvalersi dell'effetto sorpresa, la bici può arrivare dove altri mezzi faticano come i parchi e garantisce maggiore prossimità con i cittadini.

“Siamo tra le cinque città italiane che doteranno la Polizia Locale delle due ruote. Avremo un presidio più dinamico, un controllo più capillare da parte degli Operatori di Polizia in mountain bike che vigileranno le zone urbane e i parchi. La loro funzione di presidio e vigilanza aumenterà la percezione di sicurezza della nostra città per tutti i cittadini” ha detto il Sindaco Pizzarotti.

“E’ un percorso innovativo, una piccola rivoluzione quella che stiamo mettendo in atto in tema di sicurezza. Gli Operatori di Polizia in bicicletta offrono un ulteriore strumento, che va ad integrarsi con gli altri attuati, per la sicurezza dei cittadini. Gli Operatori in bicicletta hanno una grande potenzialità sul controllo della città. Vigileranno le aree dei parchi, le piste ciclabili, il centro nonché le aree vicino alle scuole con una possibilità maggiore e più repentina di azione in caso di intervento” ha sottolineato l’assessore alla Sicurezza Cristiano Casa.

L'idea è stata proposta dal comandante della Polizia Locale, , arrivato lo scorso aprile a Parma da Vercelli, città dove gli agenti ciclisti sono sei, in azione da fine 2017: “Un'esperienza positiva e funzionale, gradita sia all'Amministrazione Comunale che ai cittadini. Gli agenti su due ruote si sono dimostrati particolarmente abili nella  davanti alle scuole” ha detto . 

Grazie ad un finanziamento del progetto ‘Scuole sicure’ del ministero dell'Interno, che sono arrivati i fondi per i ciclisti della Polizia locale.

Oltre ai costi dell'addestramento infatti, spiega Massimo Marchinetti, sostituto commissario della Municipale e responsabile del gruppo dei ciclisti, si dovrà finanziare l'acquisto delle bici, circa 2.500 euro l'una:" Saranno mezzi adattati alle nostre esigenze: dovranno avere un sostegno portapaletta, una sacca per il tablet che sostituirà̀ il vecchio blocco cartaceo per le multe, un contenitore per la pettorina ad alta visibilità. Soprattutto dovranno avere una particolare bilanciatura per affrontare gli ostacoli di un percorso cittadino: cordoli, marciapiedi, auto che sbucano improvvisa".

Il corso di addestramento è stato fatto anche dagli operatori della CRI che già stanno sperimentando il servizio per le attività di loro competenza.

Parma sempre di più una città che crea curiosità e voglia di conoscerla da parte dei cittadini e della stampa di tutto il mondo.
In questi giorni anche rappresentanti del Wall Street Journal e del The Guardian hanno voluto conoscere Parma e il suo territorio. Per loro è stata organizzata una visita al nostro patrimonio artistico e culturale prima di partecipare alla Cena dei Mille
Ieri un altro tour interamente dedicato a loro volto a far scoprire la Food Valley attraverso le sue grandi eccellenze con visite guidate nelle aziende per conoscere come si fanno gli straordinari prodotti delle nostre filiere agroindustriali.

rappresentanti delle testate hanno infatti scoperto la magia di come, in maniera ancora artigianale, viene realizzato il Parmigiano Reggiano. Hanno visitato Barilla ed il più grande impianto di produzione di pasta al mondo. Hanno scoperto il paesaggio gastronomico dei prosciuttifici di Langhirano e visitato la produzione del Prosciutto di Parma dei Fratelli Galloni. Per finire hanno toccato con mano la trasformazione del pomodoro realizzata da Mutti.

"Abbiamo un patrimonio unico con potenzialità importanti e abbiamo il dovere di continuare a lavorare per farlo conoscere al mondo. Vogliamo che la Food Valley e il nostro patrimonio culturale vengano riconosciuti nel mondo. Ci stiamo preparando a Parma 2020 e stiamo verificando eventuali collaborazioni con Wall Street Journal e The Guardian per raccontare Parma e le sue eccellenze nei mercati in cui queste realtà sono presenti" ha commentato l'assessore al Turismo e al Progetto UNESCO Cristiano Casa.

L’ingresso è stato annunciato questa mattina, in un incontro al Teatro Magnani di Fidenza, alla presenza del Sindaco di Fidenza, Andrea Massari, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Parma, Michele Guerra, della Coordinatrice dei progetti di Parma 2020, Francesca Velani e della Presidente di Destinazione Turistica Emilia, Natalia Maramotti.

Il Business Director di Fidenza Village Giuseppe Servidori: “Siamo pronti a mettere in campo le nostri migliori risorse per contribuire, con contenuti di valore, alla promozione di Parma2020 ed esserne fieri ambasciatori nel mondo”.

Fidenza - 

Ci sarà anche Fidenza Village tra i Soci Fondatori, tra cui il Comune, a supporto di Parma 2020. Mentre si avvicina l’appuntamento, che vedrà Parma in vetrina per un anno, si consolida il Comitato nato con lo scopo di perseguire gli obiettivi del dossier di candidatura della città a Capitale Italiana della Cultura 2020. Una scelta, quella di Fidenza Village di partecipare ad un progetto così prestigioso, che conferma la vocazione del Villaggio alla promozione della cultura e l’impegno assunto nell’essere portavoce nazionale ed internazionale di Parma 2020 anche attraverso gli undici Villaggi di The Bicester Village Shopping Collection nel mondo.

L’ingresso nel Comitato, quale Socio Fondatore, è stato ufficializzato oggi in occasione di uno speciale evento, che per l’occasione si è svolto nella prestigiosa cornice del Teatro Magnani alla presenza del sindaco di Fidenza - Andrea Massari-, all’Assessore alla cultura di Parma - Michele Guerra -, alla coordinatrice dei progetti di Parma2020 - Francesca Velani e alla Presidente di Destinazione Turistica Emilia - Natalia Maramotti. “Sono lieto di annunciare che Fidenza Village è tra i Soci Fondatori del Comitato Parma 2020 - spiega Giuseppe Servidori, Business Director di Fidenza Village- Sarà un percorso di crescita per la città del quale siamo fieri di far parte. Per dodici mesi il parmense sarà in vetrina e potrà mostrare la propria vita culturale e non solo. Noi siamo pronti a mettere in campo le nostre risorse migliori per contribuire, con contenuti di valore, a Parma 2020, alla sua progettazione culturale integrata e alla spinta in Italia e all’estero della migliore immagine della città, della quale siamo fieri ambasciatori nel mondo”.  

Da sempre la promozione della cultura è nel dna di Fidenza Village e l’incontro di oggi con i team degli oltre 120 marchi presenti nel Villaggio è significativo per coinvolgere il mondo della moda e ingaggiare tutto lo staff ad essere una imponente cassa di risonanza a Parma Capitale della cultura Italiana in tutto il mondo.

Il progetto Parma 2020 è stato illustrato ai presenti dall’Assessore alla Cultura del Comune di ParmaMichele Guerra: “Parma 2020 è una delle sfide più importanti degli ultimi anni e delle più complesse. La programmazione culturale è la base di questa sfida che però si allarga ad ogni altro settore della nostra vita comunitaria. Il mondo privato e le forze economiche del territorio stanno aderendo a questo progetto proprio a partire dall'ampiezza delle sue potenziali ricadute e la loro vicinanza, come quella che ci ha espresso da subito e ci esprime oggi Fidenza Village, è per noi un valore aggiunto di cui fare tesoro.” Tra gli intervenuti anche Francesca Velani, Coordinatrice dei progetti di Parma 2020, che ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra pubblico e privato. “Ilcomposito programma di Parma 2020 intende presentare e contestualmente rafforzare un comparto culturale articolato e multiforme, di tradizione e innovazione, che lavora in stretto dialogo con il sistema pubblico e con un tessuto privato che può non solo sostenerlo, ma anche stimolarlo attraverso un percorso di confronto e sperimentazione che prenderà avvio nel 2020, per crescere e svilupparsi negli anni a venire.”

”La scelta di annoverare tra i soci fondatori di Parma 2020 Fidenza Village certifica, qualora ce ne fosse ancora bisogno, lo stretto legame che questa realtà ha saputo costruire non solo con Fidenza ma con tutta la nostra provincia,” dichiara Andrea Massari, Sindaco di Fidenza. “È anche un ottimo esempio di come la collaborazione tra pubblico e privato sia sempre di stimolo alla crescita del territorio. La sfida adesso è sostenere tutti insieme Parma 2020 affinché non resti solo un “anno eccezionale” ma diventi la scintilla che dal 1° gennaio 2021 darà vita a rinnovate politiche culturali e di promozione del territorio per Parma e la sua Provincia.”

“Tra le tante anime che fanno di Destinazione Turistica Emilia una meta con l’ambizione di imporsi nella ricca offerta della Penisola quella forse più visibile e prestigiosa è frutto degli eventi e delle manifestazioni che ruotano intorno ai temi culturali. Le tre province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia si preparano a un 2020 nel segno della cultura che “batte il tempo”, con la consapevolezza di una proposta che accresce il proprio appeal grazie al carattere unico e unitario,” dichiara Natalia Maramotti, Presidente di Destinazione Emilia. “Perché non è solo una zona ristretta ma tutto il territorio a cantare, formando un coro compatto e allo stesso tempo capace di grandi assoli che mette sotto ai riflettori eventi di alto spessore. È positivo che una realtà come Fidenza Village sia parte così attiva. Certamente questo gioco di squadra tra pubblico e privato servirà da volano per la promozione del turismo.”

Il Ministro della Cultura della Georgia, onorevole Badri Maisuradze, è stato ricevuto questa mattina in municipio dal sindaco di Parma, Federico Pizzarotti; dall'Assessore alle Relazioni Internazionali e turismo, Cristiano Casa; e da Anna Maria Meo Direttore Generale della Fondazione Teatro Regio Parma. Si è trattato di un incontro cordiale e costruttivo in cui sono state gettate le basi per le possibili future collaborazioni, proprio in tema di teatri, tra la città di Tbilisi e la città di Parma.

2019 09 05 Pizzarotti Casa Meo Ministro Cultura Gerorgia-7.jpg2019 09 05 Pizzarotti Casa Meo Ministro Cultura Gerorgia-6.jpg2019 09 05 Pizzarotti Casa Meo Ministro Cultura Gerorgia-5.jpg2019 09 05 Pizzarotti Casa Meo Ministro Cultura Gerorgia-4.jpg2019 09 05 Pizzarotti Casa Meo Ministro Cultura Gerorgia-3.jpg2019 09 05 Pizzarotti Casa Meo Ministro Cultura Gerorgia-2.jpg2019 09 05 Pizzarotti Casa Meo Ministro Cultura Gerorgia-1.jpg

Parma trionfa a Capurso nella settima edizione di "Sindaci ai fornelli"! Il Sindaco Pizzarotti ha vinto la sfida tra primi cittadini ai fornelli con "Miseria e Nobiltà" primo piatto con la fantasia della città creativa Unesco per la gastronomia.

Parma, 3 settembre 2019

A poche ore dall'avvio del Settembre Gastronomico e in vista della Cena dei Mille, Federico Pizzarotti, ha raccolto il guanto di sfida di Capurso, comune pugliese che da 7 anni promuove "Sindaci ai fornelli".

Nella singolare gara di cucina Pizzarotti e Antonello Denuzzo (primo cittadino di Francavilla Fontana) hanno trionfato con un primo piatto a base di capunti, polpettine, peperoni, pesto di pomodoro piccante, feta e chips di patata dolce, ingredienti trovati in una mistery box ed assemblati al momento cui è stato dato il titolo di "Miseria e Nobiltà".

La singolare gara di cucina è ideata e diretta dal giornalista e gastronomo Sandro Romano e organizzata dal Comune di Capurso e da Rp Consulting, agenzia di mar-keting, comunicazione ed eventi, con il patrocinio della Città Metropolitana di Bari e dell’Anci e con il sostegno della Camera di Commercio di Bari, sotto l’egida del network Mordi la Puglia e dell’Accademia Italiana Gastronomia e Gastrosofia.      

La ricca pasta preparata dai sindaci di Parma e Francavilla ha conquistato la giuria, composta da personalità di alto profilo del mondo imprenditoriale e gastronomico pugliese.  

Alla fine, applausi per tutti i sindaci e a  tutti gli chef che hanno fatto da tutor ai cuochi con la fascia tricolore.

"Il nostro obiettivo è quello di promuovere i prodotti della nostra terra e l’enogastronomia di qualità, di cui la Puglia è grande protagonista nel panorama nazionale”, ha sottolineato il direttore artistico dell’evento, Sandro Romano. “I sindaci sono i più fieri rappresentanti del territorio e chi meglio di loro, dunque, può lanciare questo messaggio”.

“Ringrazio i colleghi Sindaci per aver accettato il nostro invito”, aggiunge il sindaco di Capurso, Francesco Crudele. “Un sentito ringraziamento va a Federico Pizzarotti e Giovanni Bontempi, i due colleghi arrivati da fuori regione, che si sono messi simpaticamente in gioco dietro i fornelli. Questa è una manifestazione ludica, ma ha alla base un messaggio forte di promozione del nostro territorio attraverso l’enogastronomia. Il turismo non può prescindere dalla cucina, che è un segno distintivo della nostra Puglia e dell'Italia intera”.

Il Sindaco Pizzarotti ha fatto quindi ritorno a Parma con l'ambito Sindaco/Cuoco di terracotta trofeo della manifestazione pronto a sedersi, stasera, capotavola della suggestiva Cena dei Mille che porterà nel cuore di Parma la creatività della brigata di cuochi nostrani di Parma Quality Restaurants e il dolce preparato dallo chef stellato Norbert Niederkofler.

Un primo giorno speciale per i piccoli dei Nidi e delle Scuole dell’Infanzia di Parma accolti dalle loro insegnanti, dalle educatrici e dall’assessore all’Educazione. 

In occasione dell’avvio del nuovo anno scolastico 2019/2020, l’assessore Ines Seletti, accompagnata dal Dirigente del Settore Servizi Educativi Roberto Barani, dalla Responsabile Scuole d’Infanzia Rossana Allegri e dalla Responsabile dei Nidi d’Infanzia Lisa Bertolini ha fatto visita ai bambini e alle insegnanti di alcuni Nidi della città ed ha pranzato presso la scuola dell’infanzia, a gestione partecipata, il Gelsomino. 

Un momento importante anche per fare un bilancio dell’andamento delle graduatorie e delle assegnazioni

 

Nidi d’infanzia:

n. 808 nuovi iscritti che verranno inseriti gradualmente indicativamente entro la fine del mese di ottobre

Strutture nidi d’infanzia

Nidi comunali n. 10

Nidi società partecipata ParmaInfanzia n.  10

Convenzionati n. 16

Spazio bambini n. 7

Sezioni sperimentali 0/6  n. 10

Scuole d’Infanzia

n. 1088 nuovi iscritti che verranno inseriti gradualmente indicativamente entro il mese di ottobre

Strutture Scuole d’infanzia

Scuole d’Infanzia comunali n. 12

Scuole d’Infanzia società partecipata ParmaInfanzia n. 10

Scuole d’infanzia in convenzione n. 9

Scuole Statali n. 9

Sono tuttora in corso assegnazioni di posti di Nido e Scuola infanzia resisi liberi a seguito ritiri di utenti.

Le graduatorie sono valide sino al 31/12/2019 e le assegnazioni saranno effettuate sino a tale data.

Modifiche alla viabilità e ordinanza no alcol in occasione della partita Atalanta – Torino che si terrà domenica 1 settembre alle ore 20,45 presso lo stadio Tardini di Parma.

MODIFICHE ALLA VIABILITA'

In occasione della partita Atalanta – Torino in programma domenica 1 settembre, alle 20.45 , al Tardini, sono previste le seguenti modifiche alla viabilità.

Dalle ore 08:00 del 31/08/2019 alle ore 24:00 del 01/09/2019, istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata eccetto veicoli della tifoseria ospite nel Parcheggio scambiatore Nord Largo Maestà del Taglio.

Il giorno 01/09/2019, dalle ore 08:00 alle ore 24:00, istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata, eccetto veicoli della tifoseria ospite, in Via Traversetolo – area di sosta esercizio comm.le “Esselunga” adiacente Via Pertini 14/A.

Dalle ore 08:00 alle ore 24:00 istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata lungo le seguenti strade: Via Torelli; Viale Duca Alessandro (nel tratto compreso da P.le Risorgimento a Via Viotti); Via Puccini; Via Pezzani; Via Scarlatti; nel parcheggio (lato Sud) compreso tra Viale S. Michele, Piazzale Risorgimento e Viale P. M. Rossi, escluso venditore ambulante autorizzato; Viale San Michele; Viale Pier Maria Rossi (eccetto invalidi primi tre stalli di sosta righe blu da P.le Risorgimento in direzione P.le Vittorio Emanuele II); Viale Partigiani d’Italia; Via Paganini, da Via Furlotti a Viale Partigiani D’Italia; Piazzale Risorgimento; parcheggio di Via Toscana 5A (interno Auditorium Paganini); Via Lazio Parcheggio adiacente i civici A4,6A e 8A (centro raccolta rifiuti Iren); Via Lazio Parcheggio antistante il civ.5 “Palaciti”; Via Abruzzi lato Ovest (con destituzione fermata bus); Via Toscana – lato Sud, da Via Strobel al f.o. il civ.60; Via Toscana parcheggio civ.8/a (Circolo Arci “Indomita”).

Via Toscana – tratto ricompreso tra Viale Tanara e rotatoria ad intersezione con Via Lazio - destituzione della pista ciclabile e destituzione del divieto di fermata.

Via Lazio - destituzione del divieto di sosta 0/24.

Dalle ore 14:00, fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva), istituzione del divieto di circolazione veicolare in via Torelli, da Via Puccini a Piazzale Risorgimento.

Dalle ore 15:00, fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva), istituzione del divieto di circolazione veicolare nella bretella di collegamento di via Torelli con viale Partigiani d’Italia. Istituzione del divieto di circolazione veicolare in viale Partigiani d’Italia, da Piazzale Risorgimento a Via Puccini (corsia Sud) fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”. Istituzione del divieto di circolazione pedonale in viale Partigiani d’Italia marciapiede lato sud fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”. I pedoni dovranno servirsi del marciapiede lato opposto. Istituzione del divieto di circolazione in Via Viotti all’intersezione con Via Torelli.

Dalle ore 16:00, fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva), istituzione del divieto di circolazione veicolare in Via Puccini. Istituzione del divieto di circolazione veicolare in Via Massari all’intersezione con Via Torelli, con istituzione del senso unico alternato nel tratto ricompreso tra Via Montagnana e Via Torelli.

Dalle ore 17.30, fino a cessate esigenze, istituzione del divieto di circolazione veicolare, da attuarsi a richiesta del Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico, all’interno dell’area delimitata dalle seguenti strade e piazze, che manterranno la transitabilità: Viale Campanini; Str. Zarotto (nel tratto compreso tra Via Mantova e Via Montebello); Via Montebello(da Via Galimberti a Str. Zarotto); Via Galimberti (da Via Montebello a Via Anna Frank); Via A. Frank da Via Martiri di Cefalonia a Via Galimberti; Via Martiri di Cefalonia da Via Anna Frank a Sette F.lli Cervi; Via Sette Fratelli Cervi (nel tratto compreso tra Via Martiri di Cefalonia e Viale Duca Alessandro); Viale Duca Alessandro (nel tratto compreso tra Via Sette Fratelli Cervi e Via Pizzi); Via Pizzi; Viale Solferino (nel tratto compreso tra Via Pizzi e Viale Martiri della Libertà); Viale Martiri della Libertà (non transitabile); Viale San Michele (non transitabile); Viale Pier Maria Rossi da Viale Campanini a P.le Vittorio Emanuele II.

Dal provvedimento di divieto di circolazione sono esclusi i residenti che esibiscono “pass di cortesia” rilasciato dalla Società Parma Calcio in accordo con il Comune di Parma o un documento d’identità (fatto salvo quanto disposto dal Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico) fatta eccezione per Via Torelli il cui transito è consentito ai soli residenti titolari di posto auto interno - i veicoli delle Forze di Polizia e di pubblica assistenza e di soccorso, i mezzi Azienda TEP SpA destinati al trasporto dei tifosi locali, i taxi, i velocipedi, i ciclomotori, i pullman dei giocatori delle due Società calcistiche interessate alla manifestazione sportiva, i veicoli accreditati dalla Società Atalanta Calcio e i veicoli con autorizzazione cat. invalidi nazionale.

Istituzione del divieto di circolazione anche pedonale dalle ore 17:30, per i tifosi locali in:Via Torelli (nel tratto compreso tra da P.le Risorgimento all’intersezione con Via Anna Frank); • Via Viotti (tra Via Torelli e Via Duca Alessandro); • Via Massari (nel tratto compreso tra Via Montagnana e Via Torelli eccetto residenti).

Istituzione del divieto di circolazione anche pedonale, dalle ore 17:30 per i tifosi ospiti in: Via Duca Alessandro (nel tratto compreso tra P.le Risorgimento e Via Viotti).

Dalle ore 16:30 alle ore 24:00, istituzione di area di sosta riservata ai veicoli che espongono l’autorizzazione invalidi nazionale in Via Puccini (nel tratto compreso tra Viale Partigiani d’Italia e Via Bandini) e contestuale istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata eccetto invalidi.

Dalle ore 14:00 alle ore 24:00, destituzione della corsia preferenziale di strada Zarotto e contestuale disattivazione del sistema elettronico di rilevamento dei transiti.

Dalle ore 17:30 fino a cessate esigenze: Rotatoria ad intersezione Casello A1, Via S. Leonardo, Viale Europa, istituzione del divieto di circolazione tra le uscite di Via Colorno e ingresso Casello autostrada A1 e contestuale obbligo dei veicoli che percorrono, di uscita sul ramo di immissione in Via Colorno SP343 R.

I veicoli giunti in rotatoria A1/Viale Europa, diretti in autostrada, proseguiranno verso Via Colorno, rotatoria Via Versailles, invertiranno la marcia in direzione Sud, percorreranno carreggiata Ovest di Via Colorno per poi deviare su bretella di collegamento con casello autostradale.

Via Colorno – carreggiata Ovest – istituzione del divieto di circolazione sulla bretella di collegamento con rotatoria ad intersezione Casello A1, Via S. Leonardo, Viale Europa. 

Via Casello Poldi, istituzione del senso unico di marcia con direzione da Sud a Nord.

I provvedimenti di cui alla presente ordinanza possono essere suscettibili di variazioni temporali e di modifiche all’estensione/localizzazione sulla base delle disposizioni dei Responsabili i Servizi di Ordine Pubblico – unitamente ai soggetti individuati dall’art. 12 del Codice della Strada – in particolare relativamente alla progressiva riapertura delle strade a seguito del termine effettivo della manifestazione.

ORDINANZA NO ALCOL

Divieto di vendita, somministrazione e consumo di bevande alcoliche con gradazione superiore ai 5° gradi in contenitori di qualunque specie e materiale e divieto di vendita di bevande in contenitori di vetro o lattine di alluminio, nelle tre ore precedenti e nell’ora successiva la fine dell’incontro di calcio “ATALANTA vs TORINO”, presso l’impianto “Ennio Tardini” in data 01 settembre 2019 ore 20,45.

In occasione dell'incontro di calcio Atalanta – Torino, in programma al Tardini domenica 1 settembre alle 20.45, a salvaguardare le primarie esigenze di ordine e sicurezza pubblica, è previsto il preventivo divieto di vendita, somministrazione e consumo di bevande alcooliche con gradazione superiore a 5° in contenitori di qualunque specie e materiale, nonché il divieto di vendita di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro o in lattine di alluminio, nelle tre ore antecedenti l’inizio della gara sportiva e nell’ora successiva la fine della stessa, ossia dalle ore 17,45 fino alle ore 23,30 di domenica 01 settembre 2019, fatta eccezione per la sola somministrazione al tavolo effettuata congiuntamente al pasto. Di seguito i divieti previsti.

Divieto assoluto di vendita, somministrazione e consumo (fatta eccezione per la sola somministrazione al tavolo effettuata congiuntamente ai pasti) di bevande alcooliche con gradazione superiore a 5°, in contenitori di qualunque specie e materiale, all’interno del perimetro delimitato dalle seguenti strade, pure ricomprese: via Zarotto, via Montebello, via Bizzozero, via Solferino, via Farini, via Repubblica, via Emilia Est. 

Divieto assoluto, all’interno del perimetro sopra indicato, di vendita di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro o lattine in alluminio, prevedendosi in sostituzione la vendita in contenitori di carta o plastica.

L’inottemperanza alle misure previste dall'ordinanza costituisce illecito amministrativo ed è punibile ai sensi dell’art. 7-bis, c.1 e 1-bis del D.lgs. n. 267/2000 e s.m.i., con la sanzione pecuniaria da € 25,00 ad € 500,00 con pagamento in misura ridotta pari ad Euro 50,00. La vigilanza sull'ottemperanza sarà effettuata dalla Polizia Municipale e dalle Forze di Polizia.

Dopo le positive esperienze nel quartiere San Leonardo e in Piazza Garibaldi, dove si è registrato un riscontro positivo in termini di sicurezza, da parte della cittadinanza, da oggi sarà attiva anche in via Bixio una postazione fissa della Polizia Locale.

“Oggi concretizziamo un altro punto del progetto che avevamo promesso sul tema sicurezza che si concluderà nei prossimi mesi con l’apertura dell’ultimo presidio in Piazza Ghiaia. Siamo partiti dai quartieri che evidenziavano un maggior bisogno di intervento offrendo una risposta concreta, i cittadini del San Leonardo e del Centro hanno rilevato la positività di questo tipo di risorsa attivata sul territorio che ci conferma la validità e l’efficacia del progetto. Stiamo in ascolto dei cittadini e rispondiamo attivando servizi” ha introdotto il Sindaco Federico Pizzarotti.

L’obiettivo dei presidi è stare in ascolto dei cittadini, accogliere le loro istanze e dare protezione alla cittadinanza. In questi ultimi anni abbiamo implementato il sistema di video sorveglianza, abbiamo introdotto già dallo scorso anno il turno notturno che è stato riconfermato quest’anno. I distaccamenti sul territorio ci permettono di essere ancora più vicini ai cittadini e rispondere in maniera ancora più tempestiva alle richieste.  A San Leonardo e in Piazza è migliorata la vivibilità e la sicurezza sia dei cittadini che dei commercianti” ha sottolineato l’assessore alla Sicurezza Cristiano Casa.

Il comandante della Polizia Municipale Roberto Riva Cambrino ha illustrato le funzioni del presidio: “ E’ un vero e proprio distaccamento della Polizia Municipale con la presenza di agenti e con tutte le funzioni di Polizia Locale. Saremo presenti sia sul territorio con attività di presidio, controllo e pattugliamento che in questo locale pronti ad accogliere le segnalazioni dei cittadini e a dare indicazioni. Il distaccamento sarà aperto dalle 13.30 alle 15.00 dal lunedì al venerdì”.

I distaccamenti della Polizia Locale sul territorio vogliono essere un primo segnale tangibile per i residenti dei quartieri che potranno contare sulla presenza concreta di agenti che provvederanno ad effettuare attività di presidio, controllo e pattugliamento.

La sede distaccata della Polizia Municipale è stata individuata al civico 114/B di via Nino Bixio in "Oltretorrente" e ha l’obiettivo di fornire sia un maggior presidio della zona sia essere da deterrente per le situazioni problematiche che segnalate dai cittadini offrendo così soluzioni concrete e sarà un luogo in cui i cittadini troveranno ascolto e personale a disposizione insieme a tutti i reparti della Polizia Locale.

Le azioni di presidio si intrecciano con ai controlli messi in atto dai sistemi di video sorveglianza presenti nelle zone e che verranno potenziati ulteriormente sul territorio cittadino in corso d'anno.

Fonte: Comune di Parma

L'Assessore alla Scuola, Ines Seletti, ha incontrato questa mattina all'Astra, il personale di nidi e scuole dell'infanzia comunali, in vista dell'apertura dell'anno scolastico, fissata per il 2 settembre.

Il personale comprende 6 Coordinatori Pedagogici, 114 educatori dei nidi d'infanzia, 160 insegnanti delle scuole d'infanzia e 70 esecutori d’infanzia. Sono state assunte a tempo indeterminato 7 educatrici e 7 insegnanti, tra stabilizzazioni e scorrimento delle due graduatorie. L'Assessore Seletti ha accolto con un saluto particolare le 14 nuove assunte, dando loro il benvenuto. Al nido d'infanzia le neo educatrici sono: Tiziana Rolleri, Vanessa Romanelli, Monica Toffanin, Silvia Scita, Chiara Schianchi, Veronica Papa e Bigi Marika. Alla scuola dell'infanzia le nuove assunte sono: Carmela Cavallaro, Cristiana Serventi, Loredana Lecchini, Sara Rossi, Loredana Cardinali, Alessia Nori, Silvana Ferrarelli.

Si è trattato di un incontro proficuo, un momento di confronto ed approfondimento utile in vista dell'importante appuntamento del 2 settembre.

Durante l’assemblea con tutto il personale, è stata presentata un’idea progettuale che coinvolgerà tutti i servizi per l’infanzia in occasione di Parma 2020: la macro tematica sarà la “Città”, in un progetto che coinvolgerà bambini e famiglie.

Al momento hanno partecipato Roberto Barani, Direttore dei Servizi Educativi del Comune; la responsabile del servizio nidi d'infanzia, Lisa Bertolini; e Rossana Allegri, responsabile del servizio scuola d'infanzia.

Per l’ultima volta nell’estate 2019 il Festival dei Giovani del Maestro di Sport Carlo Devoti ha proposto un assaggio in Piazza Garibaldi dell’energia che il campo estivo di Berceto con ragazzi di tutto il mondo sprigiona in Appennino. Questa mattinata, solo un po’ piovosa, ha visto le danze dell’Accademia di Danze di Tirana proposte da ragazzi dai 12 ai 13 anni. L’Albania, visti gli stretti legami con l’Italia e con l’ampia comunità albanese parmense, è uno dei principali paesi partner del Festival. “L’Albania è una nazione ricca di cultura e folclore ancora troppo poco conosciuti. Occasioni come questa presentano la ricchezza che questo popolo. L’Accademia di danze, per esempio è stata fondata nel ’57 dopo che dai primi anni 50 i maestri si sono formati  l’Accademia statale di Balletto Bol'šoj di Mosca” ha raccontato Carlo Devoti.

La delegazione albanese è stata ricevuta nella Sala del Consiglio Comunale dall’Assessora Nicoletta Paci, dai Consiglieri Aggiunti Marion Gajda e Leonardo Spadi, e dal Consigliere Sandro Campaniniper un saluto istituzionale e la consegna del gagliardetto della città di Parma.   

ragazzi-albanesi00000.jpg