A+ A A-

Decalogo della salute animale...in vacanza In evidenza

Un indispensabile decalogo per programmare le ferie dei nostri pet, dalla cura della loro delicata pelle al trasporto in viaggio- suggerito da Diego Santini, veterinario esperto di Dermatologia e Medicina interna dei piccoli animali. -

Parma, 6 agosto 2015 - di Alexa Kuhne -

Cosa c'è di più bello di portare con la famiglia, in vacanza, anche il più indifeso e bisognoso di tutti i componenti, cioè l'affezionato pet?
Lo si può fare, con sempre maggiore facilità, visto che ci sono strutture e spiagge che accolgono i piccoli animali domestici come graditi ospiti. Bisogna però pensare che la dimostrazione di amore verso l'amico a quattro zampe non si esaurisce portandolo in ferie perché lui ha necessità di cure che vanno dal trasporto e all'alimentazione, fino ad arrivare ai giochi e alla pelle.
Ecco dieci regole da seguire consigliate dal dott. Diego Santini, membro della Sidev ( Società italiana di Dermatologia veterinaria).

1. Tappe più lunghe per i cuccioli di cane.

Durante il viaggio, se si tratta di un cane, sono necessarie delle soste per farlo sgranchire e se sarà cucciolo sarà indispensabile che queste siano più lunghe del solito. Per i gatti è diverso: meglio evitare, se non si ha un guinzaglio.

2. Il calore in auto è più nocivo per loro che per noi!

Ricordatevi che siete in estate e quindi per aiutarli sarà preferibile viaggiare con l'aria condizionata accesa o con i finestrini abbassati: gli animali per tenere sotto controllo la temperatura del corpo hanno bisogno di scambiare aria fresca con l'esterno. Un calore eccessivo dentro l'automobile potrebbe creare dei guai, a volte molto seri. Anche all'arrivo prima di organizzare la cena sarà utile pensare ai loro bisogni, prima dei nostri.

3. Vietato il cibo in viaggio.

Alla partenza è meglio non somministrare cibo. L'ultimo pasto deve avvenire circa 8 ore prima, in modo che il viaggio non interferisca con la digestione.

4. Mai cambiare gli orari delle abitudini.

Anche se siamo in vacanza gli orari dei pasti e delle passeggiatine quotidiane andranno mantenute. Il loro organismo fa fatica ad adattarsi ai cambiamenti della routine. Nel caso il nostro "amico" sia un cucciolo sarebbe meglio fare camminate brevi, evitando le ore più calde e i luoghi più affollati.

5. I giochi preferiti in valigia.

Non dovranno mai mancare nel kit della vacanza gli oggetti preferiti come i giochi, le coperte, le ciotole dell'acqua e del cibo. E se viaggiate con Micio anche la lettiera e, perché no, il tiragraffi. Per Fido invece saranno necessari il guinzaglio, la museruola, l'impermeabile per le giornate piovose, la borraccia per l'acqua e il set di pulizia personale con spazzole e shampoo. E se pensate di passare le giornate in zone molto assolate e sprovviste di attrezzature allora sarà utile un piccolo ombrellone anche per lui.

6. Check-up pre-partenza.

Prima della partenza sarà indispensabile una visita dal veterinario che potrà consigliarvi sulle precauzioni da prendere in caso di particolari malattie presenti nella zona di vacanza e verificherà che il piano vaccinale sia corretto. Non dimenticate a casa il libretto sanitario ed eventualmente il passaporto europeo nel caso abbiate intenzione di viaggiare all'estero.

7. Non cambiare l'alimentazione.

Portate sempre con voi i suoi cibi preferiti e la relativa scorta alimentare o controllate che in zona ne sia possibile l'acquisto. Se fa caldo somministrate il pasto preferibilmente nelle ore più fresche (al mattino e alla sera) per non appesantire la digestione nel momento della calura.

8. Il sole fa male alla sua pelle!

Un'eccessiva esposizione al sole è un rischio anche per il vostro cane perché può provocare un colpo di calore oppure fastidiosi eritemi solari, soprattutto se ha il pelo bianco e corto. Cercate sempre di dargli la possibilità di avere un posto all'ombra e che sia ventilato, come pure che non manchi mai una ciotola d'acqua fresca.

9. No al bagnetto a tutti i costi.

Se avete organizzato vacanze marittime o al lago non forzatelo ad entrare in acqua perché non tutti i cani amano fare il bagno, figuriamoci i gatti. E nel caso siate al mare attenzione a ricci e meduse perché sono pericolose anche per lui. Al rientro dalla spiaggia ricordatevi sempre di lavarlo con acqua dolce per eliminare i residui di sabbia o di acqua salata che potrebbero danneggiarli la pelle.

10. Attenti a non essere costretti a lasciarli fuori.

Ricordatevi che non sempre i nostri amici a quattrozampe possono accompagnarvi ovunque oppure possano avere libero accesso a ristoranti, musei, spiagge e parchi naturali quindi per evitare imprevisti informatevi sempre presso i vari enti turistici locali su quali siano i luoghi accessibili per i nostri compagni di viaggio.

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Seguici su Google Plus

Società Editrice: Nuova Editoriale soc. coop. a r.l. Via Spadolini 2, 43022 Monticelli Terme - Parma Codice fiscale e partita iva: 01887110342 - Iscritta al Registro imprese di Parma al n° 24929 Testata Editoriale Elettronica: "Gazzetta dell'Emilia" - Autorizzazione del Tribunale di Parma n° 2 del 31 Gennaio 2013 R.O.C. Registro Operatori della Comunicazione al n° 4843 Lamberto Colla: Direttore Responsabile Nuova Editoriale: Proprietaria Testata e Società Editrice.
- www.nuovaeditoriale.net -
Google+

Login or Register

Per la consultazione degli articoli “riservati” scrivi a info@nuovaeditoriale.net per abilitare il tuo abbonamento con la prova del pagamento di 36,60€ per un anno - modalità di pagamento: bonifico bancario IBAN BNL Parma:  IT37O0100512700000000220755 -